Industrie delle poste e delle telecomunicazioni

Filtri attivi

Streaming, sharing, stealing. I big...

Smith Michael D.
Minimum Fax 2019

Disponibile in libreria  
MEZZI DI COMUNICAZIONE

16,00 €
A lungo la televisione americana tradizionale ha seguito le stesse regole: i dirigenti dei network approvano un episodio pilota, poi ordinano un certo numero di puntate, infine le trasmettono una alla volta, nello stesso giorno e a un'ora precisa, rivolgendosi a uno specifico pubblico. Poi però è arrivata House of Cards, la prima serie targata Netflix, e tutto è cambiato. La piattaforma ha valutato il potenziale dei dati raccolti sui suoi abbonati e sulle loro preferenze, ha ordinato subito due stagioni senza nemmeno vedere il pilota e ha caricato i primi tredici episodi in una volta sola, consentendo ai suoi abbonati di guardare la serie quando volevano, sui loro dispositivi preferiti. In questo libro, Michael Smith e Rahul Telang, esperti di analisi dei dati, mostrano come il successo di House of Cards abbia sconvolto l'industria cinematografica e televisiva e spiegano in che modo aziende come Amazon o Apple stiano cambiando le regole di altre importanti industrie dell'intrattenimento, in particolare l'editoria e la musica. Questo cambiamento è affrontato da molteplici punti di vista, dalle nuove regole della produzione e distribuzione mediale alle decisioni sui prezzi e sulla differenziazione necessarie a convincere i «pirati» e a trasformarli in abbonati. Al centro di questo sistema complesso, un ruolo da protagonista è affidato ai dati. In che modo le aziende possono scoprire chi sono i loro clienti, cosa vogliono e quanto sono disposti a pagare? Attraverso i dati. Per sopravvivere e avere successo, le aziende devono adattarsi in fretta, imparando da chi ha cambiato per sempre le basi del loro mondo. Prefazione di Federico Di Chio.

Huawei. Il fondatore. La storia di...

Li Hongwen
Guerini Next 2018

Disponibile in 3 giorni  
BIOGRAFIE ECONOMIA

18,00 €
L'ascesa della Cina sulla scena globale rappresenta uno degli eventi più significativi della nostra epoca. Ma in Occidente il ruolo trainante di alcuni imprenditori privati che hanno letteralmente ridisegnato lo scenario dei rispettivi mercati a livello nazionale e globale è ancora sottostimato, quando non del tutto misconosciuto. Fra queste figure pionieristiche spicca Ren Zhengfei, fondatore e leader di Huawei. Nato in una regione rurale, avviato alla carriera nel genio militare, Ren Zhengfei fonda Huawei più che quarantenne, dapprima semplicemente assemblando componenti per centralini analogici destinati alle immense aree rurali in Cina, allora ancora largamente prive di rete telefonica. La competizione con grandi players occidentali, come Ericsson, Siemens e Alcatel, che allora dominavano la scena delle telecomunicazioni nel paese, la necessità di colmare un divario tecnologico che inizialmente sembrava insuperabile, l'avvento del digitale come svolta determinante nella storia della compagnia, sono tutte tappe che hanno forgiato una filosofia manageriale insieme ammirata e temuta, una cultura di «lupi», secondo l'espressione dello stesso Zhengfei, caratterizzata da «sensi acuti, indomabile aggressività e spirito di squadra». Oggi Huawei è un gigante con oltre 150.000 impiegati in tutto il mondo e Ren Zhengfei, noto per la sua natura schiva e per il suo approccio concreto, è di fatto uno fra i business leader più stimati sulla scena planetaria. Questo libro è un'occasione preziosa e ancora rara per guardare dentro al miracolo economico cinese, alle forze reali e alle intelligenze che lo stanno plasmando.

Manuale di autodifesa per...

Martucci Maurizio
Terra Nuova Edizioni 2018

Disponibile in libreria  
MEDICINA E INFERMIERISTICA

12,00 €
L'elettrosmog è un pericolo per la salute? «Non ci sono sufficienti evidenze scientifiche per dimostrarlo». Il libro confuta quest'assioma stereotipato, fondato su ricerche superate di dubbia indipendenza, e offre una panoramica dei rischi prodotti dai campi elettromagnetici dei più moderni strumenti tecnologici. L'autore indica i confini e le linee guida dell'elettrosensibilità, una nuova forma di malattia ambientale altamente invalidante e tipica dell'Era Elettromagnetica, patita da un numero sempre più grande di cittadini invisibili, costretti alla fuga da città e modernità. Nel libro sono raccolte le testimonianze dei malati, le storie di suicidi e dell'insorgenza di patologie tumorali, e le sentenze shock che stabiliscono il nesso telefonino=cancro; vengono raccontati i lati oscuri dell'elettrosmog e svelate le incongruenze, le distorsioni metodologiche e i conflitti d'interesse alla base del cosiddetto fronte negazionista. Capitoli molto importanti sono inoltre dedicati alle più efficaci terapie elettrodesensibilizzanti, che vengono in aiuto per cercare di ridurre l'impatto dei campi elettromagnetici sugli esseri umani. Un libro inchiesta per una corretta informazione e per chiedere ai cittadini e alle istituzione una presa di coscienza dei rischi dell'elettrosmog in nome del Principio di Precauzione.

«Per essere quest'ufficio la chiave...

Brunet Francesca
Corponove 2018

Disponibile in 3 giorni

28,00 €
Il libro sui Taxis Bordogna, prosegue la collana dedicata dal Museo dei Tasso e della Storia Postale di Camerata Cornello ai personaggi più influenti della famiglia Tasso. Il casato Taxis Bordogna ebbe inizio con il matrimonio fra il brembano Bono Bordogna ed Elisabetta Tasso, nata a Cornello, borgo medievale dove ogni muro riflette l'eco di miti imperiali e di storie di posta. Un borgo ancora abitato, al quale si accede solo a piedi, per respirare il mistero di antiche vicende capaci di contribuire all'identità di più di un continente. Il ramo Taxis Bordogna fin dal 1509 esercitava la gestione delle Poste di Trento e Bolzano sull'importantissima strada "delle Fiandre" che collegava Bruxelles con Innsbruck, Roma e Napoli. Fiore all'occhiello fu la perfetta gestione delle missive in arrivo e in partenza nei decenni del Concilio di Trento (1545-1563). Il libro è frutto di tre anni di ricerche in sintonia fra il Comune di Camerata Cornello e l'Università di Innsbruck. La prima parte del libro è dedicata a figure della famiglia Taxis Bordogna, a relativi snodi e conflitti. La seconda, agli aspetti economici e materiali della Posta trentina in età Moderna.

Simone Tasso e le poste di Milano...

Migliavacca Giorgio
Corponove 2008

Disponibile in 3 giorni

40,00 €
Simone Tasso (Cornello-Bergamo 1478-Milano 1562) appartiene allo stesso casato di Torquato Tasso, poeta della "Gerusalemme Liberata", e dei principi Thurn und Taxis ed è uno dei principali esponenti del ramo che organizzò in modo stabile ed efficiente il servizio postale europeo assumendo a titolo pressoché esclusivo la gestione delle poste al servizio degli imperatori Massimiliano I e Carlo V.

Fiume 1918-1924. I servizi postali...

Autopubblicato

Non disponibile

58,00 €
La filatelia a Fiume di pari passo con l'economia, la vita quotidiana e le vicende storiche del breve ma intenso periodo compreso tra novembre 1918 e marzo 1924: l'occupazione interalleata, D'Annunzio, lo stato autonomo sino all'unità con l'Italia. Esame specialistico dei francobolli, storia postale, tariffe e servizi, posta militare di mare di cielo e di terra, annullamenti, interi postali, moneta.

La riforma postale del 1863 nel...

Forti Gianluigi Maria
Vaccari 2017

Non disponibile

40,00 €
Una svolta nel panorama postale presentata con oltre 80 fonti legislative in originale e oltre 250 documenti postali che testimoniano le modifiche normative. Un libro-ricerca davvero esaustivo, tutte le trasformazioni prima e dopo il 1863 direttamente dai testi originali, l'approfondimento di questo importante momento storico in un modo nuovo per lasciare a studiosi e collezionisti il piacere di verificare personalmente le fonti legislative. Il volume, elaborato con materiale dalle collezioni personali dell'autore allestite in molti anni di appassionate ricerche, parte dalla legislazione preunitaria per arrivare all'unificazione, anche legislativa e monetaria, e riorganizzazione del servizio postale, sviluppando tariffa da 15 cent. dal 1° gennaio 1863, franchigia postale, nuove norme per affrancature in difetto di tariffa, distribuzione della corrispondenza, frodi postali, raccomandate e assicurate, lettere a militari in servizio effettivo, corrispondenze per l'estero, collegamenti via di mare, campioni di merci, circolari, stampe e giornali, tariffa da 20 cent. dal 1° gennaio 1865. Tra le fonti consultate un dettagliato elenco in ordine cronologico di tutte le leggi e i decreti.

Francesco Tasso e la nascita delle...

Bottani Tarcisio
Corponove 2017

Non disponibile

25,00 €
Francesco Tasso è considerato il capostipite della famiglia che tra '400 e '500 organizzò le poste degli Asburgo, creando collegamenti stabili e veloci con le principali città europee, attività per la quale è riconosciuto ai Tasso il merito di aver fondato le moderne poste d'Europa. Dalle origini a Cornello, ai primi incarichi a Venezia, alla corte pontificia e in Tirolo, questo lavoro approfondisce poi l'avvio delle poste nelle Fiandre, possedimenti degli Asburgo, con una analisi delle lettere patenti di Filippo il Bello che assegnarono a Francesco Tasso il ruolo di capo e maestro delle poste imperiali. Il contenuto di queste patenti è riportato integralmente, insieme alla versione in lingua corrente; lo stesso vale per la patente di Carlo I di Spagna, del 12 novembre 1516, con la quale si fa coincidere la nascita ufficiale delle moderne poste europee. Non trascura il libro gli aspetti personali della vita di Francesco, in particolare della cappella votiva di famiglia nella chiesa di Notre-Dame du Sablon, e della grande diffusione delle poste europee dopo la sua morte, nel 1517, tanto che gli eredi suoi nipoti ne fecero un'impresa multinazionale durata per secoli.

Vincent Bolloré. Le nouveau roi des...

Capozzi Fiorina
goWare 2016

Non disponibile

9,99 €
Vincent Bolloré è il socio più importante di Telecom Italia. Ma chi è il finanziere bretone che da anni investe in Italia e quali sono i suoi progetti? La domanda è d'obbligo nel momento in cui il governo Renzi sta sostenendo un ampio progetto per diffondere la banda larga nel paese e le aziende media-telecomunicazioni stanno affrontando una delicata fase di consolidamento. Ripercorrendo la vita del finanziere bretone, l'autore traccia tre ipotesi di lavoro in cui è evidente che il destino di Vivendi, società presieduta da Bolloré, quello della Mediaset di Silvio Berlusconi e quello di Telecom Italia sono destinati ad intrecciarsi con un impatto sullo sviluppo della banda larga e sul futuro dei media. In Italia e anche nel resto d'Europa.

Sulla strada del consumattore: da...

Cittadinanzattiva
Franco Angeli 2016

Non disponibile

13,00 €
Quello che viene qui illustrato è il contenuto del focus "Telecomunicazioni e Servizi postali" nell'ambito del XV Rapporto PiT Servizi. Il PiT Servizi, nato su iniziativa della rete dei Procuratori dei cittadini di Cittadinanzattiva e con il patrocinio e il sostegno della Commissione Europea DG Sanco, offre da 15 anni informazione, consulenza e tutela ai cittadini consumatori rispetto ai servizi di pubblica utilità. Le informazioni e i dati raccolti dalla sede centrale e da quelle locali sono stati inseriti in un unico database, quindi elaborati e analizzati al fine di evidenziare le principali criticità che i cittadini riscontrano quotidianamente nell'utilizzo di alcuni servizi. I dati presentati, pur non avendo alcuna rilevanza da un punto di vista statistico, costituiscono comunque delle "spie" su fenomeni in atto che incidono negativamente sul rapporto fruitore-fornitore del servizio e ci aiutano a formulare proposte e suggerimenti che dal nostro punto di vista potrebbero essere di aiuto nella risoluzione dei problemi. Il presente volume è composto da due parti, la prima relativa al settore delle telecomunicazioni e la seconda dedicata ai servizi postali. In ciascuna parte viene illustrato in modo sintetico il contesto europeo del mercato di riferimento, quindi la situazione dello stesso nel nostro Paese e infine il punto di vista dei consumatori con le relative proposte.

Cambiamento e leadership. Giovanni...

Bottiglieri B.
Rubbettino 2015

Non disponibile

12,00 €
È stata una sorta di "rivoluzione silenziosa" quella avvenuta negli ultimi due decenni nel sistema postale, in quanto ne ha mutato la fisionomia complessiva e ne ha ampliato notevolmente il campo d'attività. Giovanni Ialongo è stato uno dei protagonisti di

Vincent Bolloré. Il nuovo re dei...

Capozzi Fiorina
goWare 2015

Non disponibile

9,99 €
Vincent Bolloré è il socio più importante di Telecom Italia. Ma chi è il finanziere bretone che da anni investe in Italia e quali sono i suoi progetti? La domanda è d'obbligo nel momento in cui il governo Renzi sta sostenendo un ampio progetto per diffondere la banda larga nel paese e le aziende media-telecomunicazioni stanno affrontando una delicata fase di consolidamento. Ripercorrendo la vita del finanziere bretone, l'autore traccia tre ipotesi di lavoro in cui è evidente che il destino di Vivendi, società presieduta da Bolloré, quello della Mediaset di Silvio Berlusconi e quello di Telecom Italia sono destinati ad intrecciarsi con un impatto sullo sviluppo della banda larga e sul futuro dei media. In Italia e anche nel resto d'Europa.

Consumatori, servizi e utenze:...

Rubbettino 2014

Non disponibile

6,00 €
La presentazione del rapporto PiT Servizi, quest'anno articolata in quattro rapporti e altrettanti workshop tematici, molto ambiziosa nel voler valorizzare le segnalazioni dei cittadini tramite l'approfondimento sui temi, è giunta alla sua quattordicesima edizione. In queste ultime settimane in cui il nostro Paese ospita il semestre europeo, ricordiamo che il servizio di assistenza e consulenza ai cittadini-consumatori, Progetto integrato di Tutela, è stato possibile realizzarlo grazie all'Europa, alla tanta bistrattata Europa. È stato possibile con il contributo sfidante della progettualità e con l'attenzione e lo stimolo che ci arriva dall'Europa, da decenni, sul fronte dei diritti del consumatore. L'articolo 38 della Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea, approvata a Nizza nel 2000, recitava: "Nelle politiche dell'Unione è garantito un livello elevato di protezione dei consumatori", confermando e rafforzando la volontà di mettere al centro di tutte le politiche europee il consumatore. In qualche modo è stato così in questi anni. Ora nuove sfide attendono l'Europa e i Paesi membri, dalla gestione dei flussi migratori ai cambiamenti climatici, dai temi legati all'energia alla globalizzazione economica, con le conseguenze che questo comporta sui mercati. Appare sempre più evidente che, in un momento in cui l'Europa deve cercare nuove opportunità di crescita, la politica dei consumatori è un settore che può dare un contributo.

Prospettive di sviluppo delle reti...

Edizioni Efesto 2014

Non disponibile

10,00 €
A cinque anni dalla conclusione del progetto ISBUL, promosso dalla Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni per analizzare le prospettive di sviluppo delle reti a banda ultralarga in Italia, finalmente servizi di questo tipo sono offerti sul mercato. Tuttavia gli operatori hanno fatto scelte molto diverse da quelle che molti prevedevano cinque anni orsono. Il testo si propone di analizzare questi cambiamenti, a partire da alcune analisi dell'epoca, e di formulare proposte per migliorare gli incentivi agli investimenti e rendere i piani di sviluppo più adeguati, nello spazio e nel tempo, agli obiettivi della Agenda Digitale Europea. Gli autori del testo: Cosimo Dolente, Davide Gallino, Claudio Leporelli, Pierfrancesco Reverberi.

La battaglia dei titani. Come Apple...

Vogelstein Fred
Mondadori 2013

Non disponibile

17,50 €
Il libro racconta il retroscena della scontro tra Apple e Google. Dalla nascita dell'iPhone e l'iniziale collaborazione tra i due giganti - Apple che si occupava di progettare il nuovo, rivoluzionario telefono e Google che offriva i propri contenuti - alla lunga vicenda legale che ha condannato di recente Samsung/Google a un mega risarcimento per plagio, Vogelstein ripercorre le tappe di un conflitto storico. L'oggetto conteso, lo smartphone, è uno strumento che sta cambiando radicalmente il nostro modo di comunicare ed è probabilmente l'invenzione tecnologica più importante degli ultimi cento anni. Apple contro Google è una battaglia su un terreno che sta ridefinendo il nostro modo di rapportarci alla tecnologia, alla comunicazione, ai media. La posta in gioco è altissima: il vincitore - perché molti prevedono che il mercato non lascerà spazio a entrambe le compagnie - avrà il privilegio di controllare non solo il futuro della Silicon Valley, ma anche i media e la comunicazione nei prossimi anni.

Autonomia femminile e dignità del...

Savelli Laura
Felici 2013

Non disponibile

18,00 €
Il volume ricostruisce la vicenda professionale e politica di un gruppo di lavoratrici, le postelegrafoniche, tra le prime donne a entrare negli uffici, e tra le prime alle dipendenze dello stato. La storia del rapporto tra donne e amministrazione di poste e telegrafi è caratterizzata dal tentativo delle lavoratrici di vedere riconosciuto il loro ruolo all'interno del servizio, e il loro contributo al buon funzionamento della macchina statale, di fronte a uno Stato restio a privarsi della possibilità di gestire il rapporto con loro in maniera più elastica di quello maschile.

Storia della telefonia in Italia

Saporiti Marco
Cerebro 2013

Non disponibile

12,00 €
Da Marconi, Meucci ai giorni nostri; La storia della telefonia fissa e mobile in Italia fino al 2009. Tutte le compagnie telefoniche, gli apparati telefonici.

Poste Italiane. L'innovazione come...

EGEA 2012

Non disponibile

22,00 €
Tecnologia in evoluzione, regolamentazioni che cambiano, una domanda che si trasforma: gli operatori postali si trovano oggi ad affrontare sfide che impongono cambiamenti strategici profondi. In questi frangenti l'attenzione di Poste Italiane è rivolta a due importanti processi in atto, strettamente correlati tra loro: da un lato lo sviluppo tecnologico a supporto di nuovi servizi, dall'altro una diversificazione dell'offerta, abilitata da una nuova infrastruttura a rete e articolata in servizi finanziari, assicurativi e di telecomunicazioni. Il volume analizza questo scenario in un'ottica comparata, attraverso il confronto con altri paesi europei (Regno Unito, Francia, Germania). La crescente apertura dei mercati nazionali impone infatti di valutare la competitività di Poste Italiane anche rispetto a nuovi potenziali concorrenti. Individuate le caratteristiche della mutata domanda di servizi, la diversificazione emerge come chiave del successo di una strategia di innovazione capace di sfruttare economie di scala e di scopo.

L'Istituto di studi storici postali

Giuntini A.
Polistampa 2012

Non disponibile

2,00 €
L'Istituto di studi storici postali, polo internazionale di riferimento per coloro che studiano la storia del servizio postale e più in generale quella dei mezzi di comunicazione, ha sede a Prato nel medievale Palazzo Datini. Nasce nel marzo del 1982 dall'incontro di un gruppo di ricercatori, provenienti sia dal mondo del collezionismo filatelico sia da quello accademico, che concordavano sulla necessità di riattribuire alla storia postale il suo esatto significato scientifico di studio delle tecniche e degli oggetti della comunicazione postale organizzata. Si trattava di contribuire, alla luce della moderna storiografia, alla ripresa di quelle indagini storiche iniziate nella seconda metà dell'Ottocento, nell'ottica dell'allora imperante cultura positivistica: si dette così vita a un'istituzione privata di ricerca capace di unire il rigore del mondo accademico all'entusiasmo dei collezionisti. Il volume ripercorre la storia dell'Istituto facendo riferimento ai materiali e alla documentazione in esso custoditi e all'attività espositiva; offre inoltre al lettore un breve excursus sul servizio postale dai tempi antichi alla modernizzazione nel periodo napoleonico.

Toglietevelo dalla testa....

Staglianò Riccardo
Chiarelettere 2012

Non disponibile

15,00 €
La domanda è: il nostro compagno più inseparabile (il cellulare) ci sta forse tradendo? Prove ce ne sono, e parecchie (nel 2011 l'Agenzìa internazionale per la ricerca sul cancro ha inserito il telefonino tra i possibili cancerogeni). I manuali di istruzione dicono di tenerli da 1,5 a 2,5 centimetri dall'orecchio (perché? E soprattutto: chi lo fa davvero?). In molti paesi precise disposizioni sanitarie raccomandano di non farli usare ai bambini, di non lasciarli sotto il cuscino di notte (come fanno molti adolescenti in attesa del fatidico sms prima di dormire). Una sentenza del Tribunale di Brescia ha stabilito un risarcimento a carico dell'Inail per un ex manager colpito da un tumore alla testa causato dall'uso eccessivo del cellulare. Il libro è un viaggio a caccia di storie, fatti e testimonianze, dall'Italia a New York, Seattle, San Francisco, Sydney, Stoccolma, sulle tracce dell'ultima ricerca, incontrando le prime vittime che lottano contro il silenzio dei media, raccontando l'eterno braccio di ferro con le multinazionali impegnate a difendere il più grande business del nuovo millennio.

Valorizzare il lavoro per...

Butera Federico
Il Mulino 2011

Non disponibile

32,00 €
Il lavoro di fabbrica nel '900 si è sviluppato seguendo il modello tayloristico fordista simboleggiato dalle operazioni elementari ripetute infinite catena di montaggio. Ma negli anni '70, con il passaggio dalla meccanica all'elettronica la riduzione del ciclo di vita dei prodotti e la crescente competizione internazionale, diviene necessario ricercare nuove forme di organizzazione del lavoro. L'Olivetti individua la soluzione nelle unità di montaggio integrate (Umi), o isole di produzione, formate da 15-20 lavoratori responsabili della qualità e del collaudo di un prodotto: non più un lavoro a catena frantumato i operazioni elementari, ma un lavoro ricomposto in compiti più complessi che richiedono competenza e responsabilità. Migliaia di lavoratori sono avviati a corsi di formazione per apprendere le nuove mansioni e adeguarsi alle innovative soluzioni organizzative adottate dall'impresa. Il cambiamento è frutto di studi, progetti, idealità di una classe di dirigenti, tecnici, operai che hanno assorbito la lezione di Adriano Olivetti e condividono l'aspirazione a ricomporre e valorizzare il lavoro. Da questa positiva esperie derivano spunti per riflettere anche oggi sulla necessità di nuovi modelli organizzativi che, basandosi su cooperazione, conoscenza e comunicazione, siano capaci di valorizzare il lavoro e l'impresa e di attivare una reale partecipazione al processo produttivo. Attuale rimane anche il metodo per progettare e gestire il cambiamento.

Una storia di posta nel Tirreno....

Giacino Giuseppe
Centro Studi Isola di Ustica 2011

Non disponibile

12,00 €
Comincia con i messaggi in balia di una lenta navigazione, insidiata dall'incostanza degli elementi naturali e dall'aggressività dell'uomo, questa storia di posta nel Tirreno la cui protagonista è l'isola di Ustica. La storia poi si dipana su un duplice itineriario: l'evoluzione del servizio postale sotto il profilo tecnico-organizzativo e quella dei collegamenti con l'isola. Attraverso la raccolta e lo studio degli annulli postali e dei francobolli in varie epoche, il libro offre la storia postale dell'isola di Ustica dalla fondazione dell'ultima comunità usticese nel 1761 ad oggi, passando per la data della costituzione del primo Regio Ufficio Postale dell'isola nel 1861.

Le relazioni postali dell'Italia...

Salierno Vito
Vaccari 2011

Non disponibile

45,00 €
È questo il secondo di una serie di volumi dedicati alle relazioni postali tra l'Italia e i paesi esteri nell'Ottocento, in particolare dal 1850 al 1875, dall'introduzione del francobollo nella penisola alla creazione dell'Unione Postale Universale con la tariffa unitaria nel 1875. Scopo di questo volume è quello di inquadrare in maniera uniforme tutti i dati noti o inediti relativi alle convenzioni e ai tariffari nelle comunicazioni postali tra l'Italia e la Francia nell'Ottocento. Una cura particolare è stata data all'elenco ragionato delle lettere note in periodo filatelico: le informazioni derivano da cataloghi d'asta, listini, collezioni e pubblicazioni varie. È chiaro che non si tratta di un'elencazione esaustiva, ma, attraverso la descrizione di ogni lettera corredata da note filateliche, di instradamenti, marcofile e tariffarie, il collezionista può rendersi conto di tutti gli elementi relativi al pezzo postale in questione. Nelle 36 pagine con tavole a colori sono riprodotte alcune buste particolarmente significative.

Le Poste in Italia. Vol. 5: Fra...

Petrillo G.
Laterza 2009

Non disponibile

30,00 €
Nei primi anni Novanta l'Amministrazione delle Poste e Telegrafi diventa Ente Poste Italiane e viene svincolata dalla gestione del Ministero. Un gigante da quasi 250.000 addetti, con un bilancio annuale in netta perdita per miliardi di lire, affronta così l'ultima e più radicale svolta del suo percorso: la privatizzazione e la trasformazione di un'azienda statale inefficiente e burocratizzata in società per azioni. Il risanamento e l'adesione ai criteri di mercato imposti dall'Unione Europea, promossi dalla nuova gestione "privatistica", incontrano numerose opposizioni, sia interne che esterne all'azienda, e decisivo è l'aspro confronto in corso all'interno delle organizzazioni sindacali. Nel 1998 Poste Italiane diventa finalmente una società per azioni e la storia, per ora, registra un lieto fine: una cura energica fondata sulla crescita e lo sviluppo dei servizi di bancoposta consente, nel 2001, il raggiungimento del pareggio. Lo sviluppo razionale e aggressivo delle risorse proietta oggi Poste Italiane spa verso ampi margini di profitto e un netto miglioramento delle prestazioni.

Fastweb 1999-2009. Storia di una...

Castronovo Valerio
Laterza 2009

Non disponibile

24,00 €
Nel 1999, anno di grandi trasformazioni per le telecomunicazioni italiane, a Milano nasce Fastweb. Un progetto basato su idee innovative dal punto di vista industriale e tecnologico: la costruzione di una rete in fibra ottica e l'adozione del protocollo IP per la trasmissione di voce, dati e video. Dopo dieci anni la scommessa di Fastweb è stata coronata dal successo: la sua rete è lo standard dei servizi Internet di nuova generazione e la sua presenza sul mercato si è estesa da Milano a tutta l'Italia, facendone oggi il protagonista di maggiore impatto fra quelli sorti dalle liberalizzazioni e dall'euforia per la net economy.

Le tigri di Telecom. La sicurezza...

Pompili Andrea
Stampa Alternativa 2009

Non disponibile

16,00 €
"Vedrà, alla fine tutto si ridurrà a una questione di tre amici al bar". Con questo avvertimento Telecom comunicava all'autore di aver trovato la sua zona grigia e di essere disponibile a tutto perché tale rimanesse. Il problema di capire chi ne avrebbe fa

La battaglia mondiale delle...

Migone Paolo
Lotta Comunista 2009

Non disponibile

15,00 €
Gli scritti raccolti nel libro propongono un profilo, in un arco temporale che travalica il secolo e mezzo, delle tecnologie della comunicazione, delle battaglie capitalistiche che ne hanno contrassegnato l'ascesa, dello sviluppo recente, caratterizzato da una combinazione di estensione e innovazione. Ma l'analisi sollecita anche la riflessione più generale sulle contraddizioni del modo di produzione capitalistico. Quest'ultimo offre sì il progresso tecnico, ma al costo delle bolle speculative, delle crisi di sovrapproduzione, di stridenti anomalie. Centocinquant'anni di sviluppo della tecnologia hanno praticamente annullato distanze, quasi azzerato costi. All'esordio del periodo, Marx ed Engels constatavano che "la grande industria ha realizzato quel mercato mondiale che la scoperta dell'America aveva preparato", ha sostituito "al precedente isolamento locale e nazionale un traffico universale, una universale interdipendenza delle nazioni", ma per proporre ciclicamente "un'epidemia che in ogni altra epoca storica sarebbe parsa un controsenso quella della sovrapproduzione". La storia delle telecomunicazioni ne è uno specchio esemplare

Catalogo storico descrittivo degli...

Longhi Fiorenzo
Vaccari 2009

Non disponibile

100,00 €
Storia cronologica della posta Zeppelin dell'area italiana delle aeronavi Graf Zeppelin, Hindenburg e Graf Zeppelin II. La catalogazione particolareggiata della posta Zeppelin di Italia, colonie italiane, San Marino e Vaticano dal 1929 al 1939 è stata redatta con la maggior cura possibile e sono stati elencati solo gli aerogrammi dei quali è stato possibile controllarne realmente l'esistenza. Inoltre sono stati menzionati i falsi, se noti e sicuramente individuati. La catalogazione è redatta in ordine cronologico e per rintracciare un aerogramma catalogato è sufficiente ricercare la pagina relativa al nome del dirigibile e all'anno, e quindi il numero del volo, da cui si ricavano il mese e il giorno. La numerazione dei voli usata è quella ufficiale, tratta dall'archivio originale della Società Zeppelin di Friedrichshafen (Luftschiffbau Zeppelin / Deutsche Zeppelin Reederei), che è ormai considerata la migliore da collezionisti, commercianti e storici dell'aviazione, che non genera confusioni e che rende sempre possibile l'inserimento di nuove scoperte di aerogrammi.

Le Poste in Italia. Vol. 4: Dalla...

Petrillo G.
Laterza 2008

Non disponibile

28,00 €
Dopo aver superato i difficili tornanti della ricostruzione post-bellica, ripristinando le strutture danneggiate dalla guerra, l'Amministrazione delle Poste e Telegrafi contribuisce, con l'ampliamento delle sue attività e la destinazione del risparmio postale a opere di interesse collettivo, allo sviluppo economico e all'evoluzione civile del paese. Nell'ambito dell'APT viene avviato a soluzione il problema dell'equiparazione fra il personale di ruolo e quello fuori ruolo, si adottano tecnologie sempre più adeguate alle crescenti esigenze del pubblico, cambiano per tanti aspetti sia i criteri e le modalità di gestione sia i rapporti con le istituzioni e con le organizzazioni sindacali. Presto l'Amministrazione si troverà peraltro alle prese con alcuni condizionamenti extra-aziendali, soprattutto di carattere politico, che rischiano di incidere sull'efficienza dei servizi e sui costi generali.

La tripla convergenza. Innovazione,...

Castaldo A.
Carocci 2008

Non disponibile

23,10 €
Nel corso degli ultimi dieci anni si è assistito nel settore delle telecomunicazioni ad una vera e propria rivoluzione tecnologica. In particolare, l'innovazione tecnologica nel settore delle TLC ha sensibilmente modificato la conformazione dei mercati di telefonia tradizionale e stravolto progressivamente i modelli di business degli operatori telefonici sia fissi che mobili. Le novità tecnologiche nel campo dell'Information e Communication Technology (ICT) hanno aperto la strada dei servizi telefonici convergenti grazie allo sviluppo delle cosiddette reti di nuova generazione e spiazzato il quadro regolamentare di settore.

Politiche comunitarie della...

Crea Giovanni
Aracne 2008

Non disponibile

24,00 €
Il testo di insegnamento in materia di politiche della concorrenza nelle telecomunicazioni in Europa, si propone con un approccio interdisciplinare di carattere economicogiuridico - di trasferire al lettore gli indirizzi che il legislatore comunitario ha dato agli Stati membri per l'introduzione e lo sviluppo della concorrenza nel settore; il quale svolge un ruolo cruciale nelle economie dei paesi avanzati e di quelli in via di sviluppo, e, tra le public utilities, è quella in cui i processi di liberalizzazione e di promozione della concorrenza hanno raggiunto traguardi importanti, malgrado la sua natura monopolistica.

Corrispondenze da e per gli Antichi...

Mentaschi Mario
Vaccari 2008

Non disponibile

20,00 €
Volume sui percorsi e le tariffe postali internazionali per le corrispondenze da e per gli antichi Stati italiani, dal 1850 sino all'introduzione delle tariffe sardo-italiane nel periodo 1859-1861. L'esame si estende al 1866 per il Veneto austriaco ed al 1870 per lo Stato pontificio. La conquista di Roma del settembre 1870, infatti, segnò la fine dell'ultimo antico Stato italiano. Ad accompagnare l'opera originale in inglese, traduzione in italiano del testo descrittivo e dell'indice analitico degli annulli postali.

Le Poste in Italia. Vol. 2:...

Giuntini A.
Laterza 2006

Non disponibile

28,00 €
Inclusa nel piano di riforme varate da Francesco Crispi, l'istituzione nel 1889 del Ministero delle Poste segnò una svolta accentratrice nella gestione di un comparto dell'amministrazione che fino ad allora s'era sviluppato con un notevole grado di autonomia. Successivamente, nel corso dell'età giolittiana, alle funzioni tradizionali si aggiunsero quelle connesse con un nuovo programma sociale di servizi, in linea con i progressi dell'industrializzazione. L'ampliamento dell'attività riguardò tutti i rami dell'amministrazione. In particolare, al collaudato servizio telegrafico si aggiunsero la radiotelegrafia e i telefoni.

Le Poste in Italia. Vol. 3: Tra le...

Giuntini A.
Laterza 2006

Non disponibile

28,00 €
La guerra aveva fatto registrare indubbi successi nell'organizzazione della posta militare; ma, alla fine delle ostilità, s'erano riaffacciate varie disfunzioni che riguardavano l'ordinamento del personale, la produttività e il regime tariffario. Dopo un lungo dibattito, le riforme indotte dal governo fascista apportarono alcuni cambiamenti radicali al servizio postale e cominciò a prendere forma il sistema delle telecomunicazioni, grazie soprattutto alle applicazioni della radiotelegrafia e alla realizzazione di numerosi nuovi cavi telegrafici sottomarini. Lo sviluppo della posta aerea contribuì a sua volta ad ampliare e sveltire i trasporti postali. Inoltre, l'inclusione dal 1924 delle Poste nel nuovo Ministero delle Comunicazioni valse a riportare il servizio in attivo e a incentivare la distribuzione periferica, la dotazione finanziaria, la costruzione di nuovi palazzi postali e la diffusione del servizio nelle colonie.

Economia e regolazione delle reti...

Visco Comandini V.
Carocci 2006

Non disponibile

30,90 €
Il volume esamina i principali temi di economia e regolamentazione dei servizi postali. Il settore postale è analizzato nei suoi aspetti fondamentali: i costi, la domanda, la concorrenza esercitata da Internet, le strategie dei grandi operatori internazionali pubblici e privati, i servizi finanziari di Bancoposta. In particolare, vengono discusse le più importanti esperienze di regolamentazione nazionali ed europee sia ex ante (direttive, "price cap") sia ex post, facendo riferimento anche ad alcuni casi antitrust nazionali ed europei che, alla fine degli anni Novanta, hanno visto il coinvolgimento di Poste Italiane nel momento di maggior sforzo di trasformazione in impresa di mercato.