Problemi etici: sviluppo scientifico e tecnologico

Filtri attivi

Homo comfort. Il superamento...

Boni Stefano
Elèuthera 2019

Non disponibile

17,00 €
La vita comoda piace a tutti, ma è proprio questa accettazione generale e acritica che va investigata per comprendere i cambiamenti epocali indotti dall'imperante ipertecnologia. Prepotentemente entrata nella nostra routine quotidiana, la comodità è diventata non solo uno stile di vita ma anche un modo di conoscere che ha plasmato la cultura materiale, i processi cognitivi e gli stessi modelli valutativi. Si configura dunque come un fatto sociale totale che ci consente di indagare la cesura antropologica che ha dato vita - quanto meno nel mondo occidentale e occidentalizzato - a una forma inedita di umanità: l'Homo comfort. Un'umanità che va liberandosi della fatica e del dolore, ma che al contempo accetta in contropartita un malessere esistenziale sempre più diffuso, insieme alla perdita di facoltà sensoriali e abilità conoscitive, costruite nel corso dei secoli, che la rendono sempre più dipendente da una tecnologia onnipresente di cui ha scarsa o nulla cognizione.

Meccanici i miei occhi nati in...

Ortica Editrice 2019

Non disponibile

13,00 €
Uno sguardo femminista radicale contro la riprogettazione del vivente: l'utero in affitto, la procreazione medicalmente assistita e l'ingegneria genetica. Le autrici, partendo dal dibattito sulla pratica dell'utero in affitto, sollevano dubbi e domande anche sulla procreazione medicalmente assistita che, con l'inseminazione in vitro, sposta la riproduzione umana dai corpi ai laboratori ove si manipola il vivente, riflettono sul sistema etero-patriarcale capitalista, lo sviluppo delle tecno-scienze, la condizione della donna, la salute umana, lo sfruttamento degli animali e del pianeta. La riproduzione artificiale degli esseri umani fa parte di un processo più ampio di assoggettamento, mercificazione e ingegnerizzazione tecno-scientifica del vivente; è uno degli aspetti più pericolosi della contemporaneità.

La conversazione nell'era digitale....

Fiorilli Federica
Alpes Italia 2019

Non disponibile

12,00 €
L'uomo presenta una serie di bisogni sociali che gli garantiscono la sopravvivenza e strutture cerebrali deputate all'elaborazione dei segnali implicati nella comunicazione con i suoi simili. Partendo dalle più recenti scoperte delle neuroscienze affettive e integrando i dati con la ricerca sperimentale in ambito psicologico e sociale, il libro vuole condurre una riflessione sull'importanza della conversazione e su come essa abbia subito cambiamenti qualitativi e quantitativi nel corso del progresso tecnologico. In un mondo in cui la motivazione sociale di approvazione e rango sembra aver preso il sopravvento su bisogni altrettanto importanti come la condivisione e la necessità di cura, sicurezza e affetto da parte di altri per noi significativi, il modo più efficace per sentirsi esseri umani è quello di recuperare il dialogo reale ormai troppo spesso trascurato come conseguenza di una globalità sempre più connessa alla rete.

I nuovi poteri forti. Come Google...

Foer Franklin
TEA

Non disponibile

10,00 €
Senza soffermarci troppo a riflettere sulle conseguenze, nell'ultimo decennio abbiamo accolto con entusiasmo i prodotti e i servizi di alcune grandi aziende: facciamo acquisti su Amazon, socializziamo su Facebook, ci affidiamo a Google per ogni tipo di informazione e Apple ci fornisce gli strumenti digitali. Queste aziende ci hanno venduto (spesso regalato) la loro efficienza e le loro idee asserendo di voler migliorare la nostra vita e la diffusione della conoscenza, ma in realtà puntavano a un unico obiettivo: ottenere il monopolio assoluto del loro mercato. Espandendosi, questi nuovi poteri forti si sono proposti come difensori delle individualità e del pluralismo, ma i loro algoritmi ci hanno schiacciato in una condizione di assoggettamento e ci hanno privato della nostra privacy. Senza che ce ne accorgessimo, hanno fatto incetta di una merce molto ambita: i nostri dati personali. Chi siamo, dove abitiamo, cosa ci piace leggere, quali sono i nostri gusti sessuali e il nostro orientamento politico. I big mondiali della tecnologia sanno tutto di noi. Di più: pensano, scelgono e decidono per noi. Hanno prodotto un nuovo tipo di ignoranza e ci stanno guidando verso un futuro privo di autonomia e di libero pensiero. Per riconquistare la nostra individualità, è essenziale quindi smettere di lasciarsi sedurre acriticamente dalle loro lusinghe e comprendere i segreti del loro successo. Con grande passione e una brillante vis polemica, Foer ci illustra la grande sfida cui siamo chiamati dalle hightech: raccontandoci le origini della Silicon Valley e i suoi stretti legami con la controcultura degli anni Sessanta, passando poi in attenta rassegna gli ultimi decenni fino ad arrivare ai casi clamorosi dell'elezione di Trump e dei recenti scandali che hanno scosso Facebook, ci offre gli strumenti per contrastare la loro crescente influenza.

La scienza a giudizio. Questioni...

Rondinini Lara
ETS 2019

Non disponibile

19,00 €
Se la vicenda Stamina sembra essere un caso chiuso, altrettanto non si può dire delle questioni che essa ha fatto emergere. Quando si intrecciano le competenze di scienziati, medici e giudici, riguardo a un valore primario quale la salute dei cittadini, si verificano ciclicamente controversie che mandano in cortocircuito il dialogo tra scienza, diritto ed opinione pubblica. Ridurre il clamore suscitato dai casi di pseudomedicina a un problema di analfabetizzazione scientifica è semplicistico e non rende giustizia ai pazienti coinvolti. Questo libro, muovendo da un'articolata analisi delle posizioni emerse sul caso Stamina, esamina tematiche trasversali come la definizione di scientificità, la valutazione processuale di fatti medico-scientifici, nonché il problema della comunicazione ai cittadini della malattia, dei trattamenti e, in generale, della scienza.

Medicina e malattia: quale...

Galati Rando Antonella
Grafiser 2019

Non disponibile

10,00 €
La medicina è il crocevia di quasi tutti i problemi della bioetica perché è la scienza che inerisce maggiormente alla vita umana. Attualmente, nonostante i suoi progressi che hanno determinato importanti benefici per intere popolazioni, la medicina, in quanto "ridotta" a scienza empirica basata sull'evidenza della malattia, chiede di essere una medicina diversa, più umana, per riscoprire la sua vocazione di arte della cura e luogo dell'incontro con la persona malata. In questo lavoro la riflessione è incentrata oltre che sui concetti di medicina e di malattia, sui paradigmi della cura medica che vive una forte crisi identitaria. Infine, sarà proposta anche la visione della fede cristiana per dimostrare che anche la Chiesa sull'argomento ha tanto da dire.

Sperimentazione clinica e...

Galati Rando Antonella
Grafiser 2019

Non disponibile

10,00 €
Il testo si pone l'obiettivo di affrontare in modo critico e, allo stesso tempo, dialogico, l'ambito della sperimentazione umana in una prospettiva di applicazione responsabile sia nei confronti della persona, sia nei confronti del più piccolo degli esseri umani: l'embrione in vitro. All'interno di una trattazione descrittiva e bioetica del tema, sarà mostrato anche il punto di vista cattolico per contribuire, seppure modestamente, all'istanza di W. T. Reich. Questo autore constatava che, nonostante la Chiesa avesse molto da offrire in questo ambito, in realtà non riusciva a dare nulla perché incapace di dialogare con altre visioni differenti dalla propria. Il volume, invece, cercherà di mostrare l'attenzione della Chiesa per l'uomo anche nella questione della sperimentazione e il contributo che Ella ha dato e che, ancora oggi, continua a dare, al riguardo.

Tecnologie dell'informazione e...

Palazzani Laura
Studium

Non disponibile

13,50 €
Assistiamo in questi ultimi anni ad un progresso scientifico e tecnologico senza precedenti per complessità e velocità dell'innovazione. Si parla di una 'nuova ondata tecnologica' che investe in particolare i più recenti sviluppi delle tecnologie della informazione e della comunicazione (ICT), i big data, la robotica, l'intelligenza artificiale (IA), il potenziamento cognitivo. Sono i temi che costituiscono, oggi, un nuovo capitolo dell'etica delle scienze e nuove tecnologie. Il volume affronta gli aspetti etici e giuridici connessi a tale sviluppo, sul piano filosofico, con attenzione alle implicazioni pratiche, evidenziando le nuove opportunità dischiuse dal progresso ma anche i rischi per l'uomo oggi e per l'umanità futura. La rivoluzione digitale comporta rischi relativi alla identità personale e interpersonale, alle 'fake news', alla dipendenza digitale, alla sorveglianza, all'equità di accesso. I big data sollevano questioni in relazione alla qualità dei dati, alla proprietà/condivisione/donazione dei dati, alla trasparenza degli algoritmi, alla privacy, alla giustizia. La robotica e l'intelligenza artificiale sollevano problemi relativi alla dignità umana e post-umana, alla autonomia e responsabilità, alla giustizia, nella sostituzione dell'uomo con la macchina e nella interazione uomo-macchina, in particolare nell'ambito del lavoro. Il potenziamento cognitivo apre riflessioni sul limite umano, sul significato del superamento del limite e della vulnerabilità umana. Si tratta di temi in corso di discussione che esigono una riflessione etica 'critica' mediante il confronto tra argomentazioni nel contesto pluralistico e un'innovazione nel diritto alla ricerca di percorsi di governance. È questo l'oggetto di discussione nei principali organismi istituzionali internazionali e nazionali.

Il tecno-dragone. L'immaginario...

Tarantino Matteo
Vita e Pensiero

Non disponibile

20,00 €
Il rapido sviluppo industriale della Repubblica Popolare Cinese dopo il 1977, e il corrispondente sviluppo tecnologico, hanno lasciato il mondo stupefatto per rapidità ed estensione. In quarant'anni, la Cina è passata da una situazione di sostanziale sottosviluppo rispetto alle tecnologie più avanzate a una di primissimo piano, inclusa la popolazione connessa a Internet più numerosa del pianeta e una politica aggressiva in settori delicatissimi come l'Intelligenza Artificiale e le biotecnologie. Le caratteristiche economiche e politiche di questo sviluppo sono state ampiamente studiate; molto meno lo è la dimensione culturale, ossia l'"immaginario tecnologico" su cui poggia la comprensione cinese del ruolo e dei limiti della relazione fra società e tecnologia. Tale dimensione risulta fondamentale per capire, non solo la traiettoria presente e futura di tale sviluppo, ma anche la ragione del fallimento in Cina di alcune "grandi narrazioni", come quella che prevede una correlazione fra penetrazione di Internet e sviluppo democratico. Questo volume esamina lo sviluppo storico dell'immaginario tecnologico cinese - in particolare quello che sottende la tecnologia digitale e Internet - raffrontandolo con quello occidentale, rispetto al quale risulta spesso radicalmente diverso. Nelle conclusioni viene riassunta la struttura dell'immaginario tecnologico Cinese, e ne viene brevemente tracciata la possibile influenza su alcuni campi di frontiera della tecnologia contemporanea, quali il controllo dell'inquinamento, la biotecnologia avanzata e l'intelligenza artificiale... Proponendo un percorso che combina fonti letterarie, storiche e informative con la ricerca empirica sul campo, il volume (che si situa nel campo a cavallo fra la sociologia della comunicazione, l'antropologia, gli studi asiatici e i Science and Technology Studies) costituisce la prima monografia in lingua italiana dedicata alla tecnologia cinese con questo tipo un approccio antropologico e questo livello di approfondimento del tema.

La macchina e la folla. Come...

Brynjolfsson Erik
Feltrinelli

Non disponibile

22,00 €
Facebook, il proprietario del social network più popolare al mondo, non crea contenuti. Uber, la più grande compagnia di taxi del mondo, non possiede vetture. Alibaba, il più grande rivenditore online, non ha scorte in magazzino. E Airbnb, il più celebre intermediario di case per le vacanze, non ha alcuna proprietà immobiliare. Il successo di queste aziende non è legato alla vendita di un prodotto: piuttosto, sono piattaforme capaci di arrivare a moltissimi utenti in tutto il mondo. Per crescere hanno bisogno di raggiungere la moltitudine della folla, di allontanarsi dal proprio centro e allargare il più possibile il raggio della periferia a loro visibile. Come fanno? Possono farlo grazie alle macchine, cioè all'intelligenza artificiale, capace di crescere ed espandersi rapidamente, con un solo obiettivo: raccogliere dati. Il nuovo mondo che McAfee e Brynjolfsson descrivono è questo: mentre un computer può giocare a scacchi meglio di un uomo, startup come Facebook e Google distruggono giganti dell'industria mondiale come Nokia. Un'idea nata nel garage di una persona qualsiasi può esplodere e diventare un colosso globale come Apple o Amazon. McAfee e Brynjolfsson raccontano il cambiamento radicale che non solo l'economia, ma anche il nostro stile di vita sta attraversando. Un'intersezione tra macchine, piattaforme e folla, quella che abita le periferie, che sta trasformando il modo in cui organizziamo il lavoro e abitiamo il mondo. E offrono un'analisi del nostro tempo che è anche uno strumento per affrontarlo.

Senza lavoro? Cambiamento...

Alacevich Franca
Firenze University Press 2019

Non disponibile

8,90 €
La nuova rivoluzione tecnologica distruggerà inesorabilmente lavoro e dovremo abituarci a una società sempre più povera di occasioni occupazionali? Rifuggendo da previsioni apocalittiche così come da quelle ingenuamente ottimistiche, la Lezione offre alcune riflessioni su questa domanda che torna costantemente sui media e nel dibattito pubblico, politico e scientifico. Sulla scorta degli insegnamenti del passato, il futuro dipende dalle strategie delle imprese, della politica, e persino dei singoli attori sociali.

Principi di roboetica. Filosofia...

Jori Alberto
Nuova IPSA 2019

Non disponibile

20,00 €
La nostra società sta cambiando con una rapidità straordinaria, dietro la spinta delle innovazioni tecnologiche che ormai si susseguono a un ritmo tumultuoso. Nel giro di pochi anni, l'automazione, che già è entrata prepotentemente nei processi produttivi, diverrà una presenza abituale nelle nostre esistenze quotidiane. Timore e speranza sono i sentimenti che attualmente dominano in una pubblica opinione sempre più disorientata. Urge svolgere in tempi brevi una riflessione seria e approfondita sui problemi connessi all'automazione e all'intelligenza artificiale. In quest'ottica, Alberto Jori, professore nelle università di Tubinga (Germania) e di Ferrara, esponente tra i più rappresentativi della "Scuola della filosofia pratica" ed esperto di filosofia e storia della scienza, propone un'accurata rivisitazione e un approfondimento puntuale delle implicazioni etiche delle "Tre leggi della robotica", formulate da Isaac Asimov. Un libro di filosofia destinato a far discutere, a suscitare nuovi interrogativi e proposte, ad aprire un dibattito ormai ineludibile anche in Italia.

Scoperte mediche non autorizzate....

Pizzuti Marco
Il Punto d'Incontro

Non disponibile

17,90 €
Rivelazioni mediche non autorizzate prende in esame una serie di scoperte che, per quanto censurate, screditate e bandite dall'establishment medico asservito a "big pharma", trovano conferma in documenti, ricerche scientifiche e testimonianze di numerosi pazienti. Marco Pizzuti mette finalmente a nudo i meccanismi che trasformano la propaganda commerciale delle grandi case farmaceutiche in "scienza medica" e che etichettano grandi/scomode scoperte alla stregua di "clamorose bufale". Forte di una mole di dati clinici interamente verificabili, riporta fonti corroborate da interviste e dichiarazioni di eminenti luminari nel campo della sanità. Elenca inoltre per la prima volta tutte le informazioni di contatto necessarie per poter consultare i "medici eretici" citati nel testo e trarre le proprie conclusioni.

Fermate le macchine! Come ci stanno...

Borgonovo Francesco
Sperling & Kupfer 2018

Non disponibile  
ANTROPOLOGIA SOCIALE

17,50 €
Perché la rivoluzione digitale ha tanto successo? Perché è comoda, innanzitutto, e ha reso il mondo facile, confortevole, «smart». Vediamo gli amici senza uscire di casa, facciamo la spesa e organizziamo un viaggio sdraiati sul divano. Una serie di macchine sempre più perfette ci risparmiano ogni fatica, e presto ci sostituiranno in ogni tipo di azione, dalla guida di un'auto alle operazioni chirurgiche. Conveniente, no? E ora guardiamo l'altra faccia di questa fantastica realtà: scompaiono le professioni e si diffondono i «lavoretti» della gig economy, squalificati e sottopagati; ogni volta che entriamo in internet siamo inconsapevolmente guidati fra prodotti, servizi e informazioni da un algoritmo che li ha selezionati per noi sulla base delle preferenze indicate dai nostri clic. I big data, le immense banche dati in cui tutti siamo profilati e vendibili per pubblicità mirate, arricchiscono un pugno di aziende che controllano le tecnologie e fanno di tutto per non pagare le tasse. Pensiamo di essere più liberi e invece ci sottoponiamo volontariamente al più gigantesco sistema di controllo sociale mai creato. Chi fa un'obiezione è un nemico del progresso, un liberticida. Mentre i tecnoentusiasti celebrano il potere dei social network che rendono tutto trasparente e pubblico. Perché allora perfino i guru della Silicon Valley hanno cominciato a temere lo strapotere tecnologico? In un saggio appassionato, provocatorio, ricco di informazioni e autorevoli testimonianze, Francesco Borgonovo indaga il lato oscuro della rivoluzione digitale, le sue conseguenze sul lavoro, la salute, la società. E spiega le ragioni per cominciare a dubitare di un sistema che sta trasformando il mondo in un paradiso per i robot e in un incubo per gli esseri umani.

Smagliature digitali. Corpi, generi...

Cossutta Carlotta
Agenzia X 2018

Non disponibile

15,00 €
Questo libro è un@ cyborg transfemminista queer che guarda attra verso un caleidoscopio. Come muta la relazione che lega corpi e tecnologie? Come si modificano gli spazi che attraversa? Come leggere da una prospettiva intersezionale e di genere le trasformazioni in atto? Il libro affronta queste domande a partire da tre ambiti distinti ma costantemente intrecciati: spazio inteso come ambito di riflessione intorno al quale sviluppare ragionamenti in tema di autodeterminazione, mobilità, attivismo; bios per affrontare il rapporto tra tecnologie e vita attraverso le forme della sua ri/produzione; media per guardare criticamente i processi di soggettivazione innescati in particolar modo dalle tecnologie digitali. Per scriverlo abbiamo pensato al corpo come a una somateca, un archivio di finzioni politiche vive che in nessun modo possono costituire un unico corpus. Le tecnologie occupano oggi uno spazio molto ampio di questo archivio, per gli ineluttabili (poiché voluti, ma anche subiti) legami che i nostri corpi hanno intessuto con esse. Nelle riflessioni sulla relazione tra corpi e tecnologie si pone spesso l'accento sui processi di disincarnazione, di smaterializzazione, da un lato con i toni dell'entusiasmo, dall'altro con quelli della catastrofe. Questo libro è incarnato, si sottrae al binarismo, si insinua negli spazi in beetween, là dove i margini non sono confini. Gli interventi che proponiamo si muovono tra accademia, esperienza e attivismo, provano a elaborare nuove teorie e pratiche di critica radicale al tecnocapitalismo, discutono tra loro concordando o scontrandosi, uniti da un filo conduttore: smascherare i dispositivi di potere e i loro complicati intrecci.

Velocità

Wolf Notker
Il Margine 2018

Non disponibile

7,00 €

Vita 3.0. Essere umani nell'era...

Tegmark Max
Cortina Raffaello 2018

Non disponibile  
BIOGRAFIE E RICERCHE

29,00 €
In che modo l'intelligenza artificiale influirà su criminalità, giustizia, occupazione, società e sul senso stesso di essere umani? Come possiamo far crescere la nostra prosperità grazie all'automazione senza che le persone perdano reddito o uno scopo? Quali consigli dobbiamo dare ai bambini di oggi per la loro futura carriera lavorativa? Dobbiamo temere una corsa agli armamenti con armi letali autonome? Le macchine alla fine ci supereranno sostituendo gli umani nel mercato del lavoro? L'intelligenza artificiale aiuterà la vita a fiorire come mai prima d'ora o ci darà un potere più grande di quello che siamo in grado di gestire? Questo libro offre gli strumenti per partecipare alla riflessione sul tipo di futuro che vogliamo e che noi, come specie, potremmo creare. Non teme di affrontare l'intero spettro dei punti di vista o i temi più controversi: dalla superintelligenza al significato dell'esistenza, alla coscienza e ai limiti ultimi che la fisica impone alla vita nel cosmo.

Datacrazia. Politica, cultura...

Gambetta D.
D Editore 2018

Non disponibile

15,90 €
La diffusione sempre più pervasiva delle tecnologie digitali e l'aumento esponenziale delle capacità di calcolo stanno radicalmente trasformando la società, dalla politica alla ricerca scientifica, dai rapporti sociali alle forme di lavoro, in modo tutt'altro che trasparente. Pochissimi gruppi privati hanno la possibilità di determinare processi su scala globale, traendo enormi profitti dalle informazioni che ognuno di noi produce ogni giorno. Gli algoritmi, spesso descritti come strumenti neutrali e oggettivi, giudicano medici, ristoranti, insegnanti e studenti, concedono o negano prestiti, valutano lavoratori, influenzano gli elettori, monitorano la nostra salute. Datacrazia indaga, con spirito multidisciplinare e critico, i rischi e le potenzialità delle nuove tecnologie, provando a immaginare un futuro all'altezza delle nostre aspettative.

Oracoli. Tra algoretica e algocrazia

Benanti Paolo
Luca Sossella Editore 2018

Non disponibile

8,00 €
Forse la verità più straordinaria dell'età moderna è che certi tipi di tecnologia avanzano non in modo lineare, ma su curve esponenziali. Ogni anno una parte sempre più ampia del mondo della tecnica viene risucchiato in queste curve esponenziali. A grandi linee, ciò significa che ogni anno vede più innovazione rispetto a tutti gli anni prima messi insieme. Ciò implica che i prossimi vent'anni presenteranno cambiamenti tecnologici così profondi da rendere quasi irrilevante tutto ciò che è venuto prima. Questa velocità ci interroga e lo scenario diviene così complesso che sfida la nostra capacità di comprendere la tecnologia e i suoi prodigi. Questo testo prova a far risuonare alcune di queste domande.

Le macchine sapienti. Intelligenze...

Benanti Paolo
Marietti 2018

Non disponibile

15,00 €
Lo sviluppo e la diffusione delle intelligenze artificiali sollevano nuovi problemi di natura etica. Che cosa accade, infatti, quando non sono gli uomini, ma le macchine a decidere? L'autore, noto a livello internazionale nell'ambito della bioetica e del dibattito sul rapporto tra teologia, bioingegneria e neuroscienze, guarda con favore alla diffusione delle «macchine sapienti» e ragiona sul fatto che i processi innovativi hanno valenza positiva solo se orientati a un progresso autenticamente umano che si concretizzi in un sincero impegno morale dei singoli e delle istituzioni nella ricerca del bene comune.

Il rapporto uomo-tecnica. Dal...

Di Mauro Sabrina Maria Rossella
Stamen 2018

Non disponibile

16,00 €
L'obiettivo di questo lavoro è duplice: da un lato, effettuare un'analisi del rapporto uomo-tecnica e del ruolo ambivalente che riveste la tecnologia nella vita dell'uomo; dall'altro fornire un'indagine sullo sviluppo tecnologico e sul carattere disumano dei biopotenziamenti psicofisici, in particolare di quelli legati all'ingegneria genetica. Una panoramica a vasto raggio che interroga le principali correnti del pensiero del Novecento, dalla tradizione hegelo-marxista alla Scuola di Francoforte, dall'antropologia filosofica alla prospettiva bioetica.

Cyborg: il volto dell'uomo futuro....

Giorgio Giovanni
Cittadella 2018

Non disponibile

10,50 €
Il volume affronta la questione del postumano a partire dall'icona culturale del cyborg, e sviluppa i due fondamentali orientamenti della riflessione attuale. Il primo prende le mosse a partire dai limiti dell'umano rispetto alla perfezione della macchina. In questo caso la tecnica supplisce alla difettosità dell'umano che, compreso sub specie machinae, deve essere migliorato e anche superato. Il secondo prende le mosse a partire dalle possibilità evolutive dell'umano. In questo caso la tecnica interagisce con l'umano, e lo spinge ad evolversi verso inedite forme più complesse.

Web, social ed etica. Dove non...

Romanelli Eugenia
ETS 2018

Non disponibile

14,00 €
In un momento in cui i dati e le informazioni personali diventano il nuovo petrolio e, parallelamente, la cultura globale ha fatto propria l'idea di un'esistenza virtuale di pari dignità di quella reale, mentre i cittadini di ogni latitudine creano una narrazione continua del sé seminando dati sensibili attraverso i social media, che a loro volta diventano motore per una serie di nuove piaghe sociali, come l'epidemia di suicidi tra adolescenti che non vedono rispettata la loro riservatezza, o il cyberbullismo, è giunto il momento di trovare alcune risposte alle domande di una contemporaneità che quasi sfugge al presente e che già slitta nelle sue conseguenze. Questo libro si propone quale strumento di innovazione culturale e sociale: facendo luce sugli aspetti normativi da una parte, da un'altra su quelli deontologici, attraverso il particolare punto di vista della psicologia forense, per poi approdare a una visione d'insieme che, se da un lato fornisce informazioni utili per orientarsi ed autoregolarsi nella giungla del web e dei social network, dall'altro propone nuovi paradigmi per creare una cultura della riservatezza multilivello capace di educare la nostra società a trasformare i circoli viziosi del digitale in opportunità per sviluppare valore.

People watching in rete. Ricercare,...

Avallone Alice
Cesati 2018

Non disponibile

12,00 €
Perché le persone decidono di far parte di una comunità virtuale e condividere le proprie esperienze? Con che linguaggio si relazionano sui social? Quali sono gli usi, i costumi e i rituali? L'etnografia digitale mappa e descrive i comportamenti umani in Rete, prendendo in prestito dalle scienze umane la paziente attitudine all'ascolto e all'osservazione: insomma, anziché studiare le persone nascosto dietro un cespuglio, il ricercatore lo fa mimetizzato in un gruppo chiuso su Facebook. Facendosi strada tra trending topic, gattini, small data e nuovi linguaggi condivisi, dribblando profili fake, lurker e "marchette", analizzando le community più svariate - dai tifosi della Juventus ai fan di Nino D'Angelo, passando per Trump e le mamme pancine Alice Avallone traccia un percorso agile, pratico e ricco di storie che aiuta a capire meglio chi sta dall'altra parte dello schermo e, in fin dei conti, chi siamo noi quando ci muoviamo e conversiamo nei territori digitali. Si parte con lo studio: dalle osservazioni sui barbari nelle Storie di Erodoto del V secolo a.C. ai Cyberculture Studies degli anni Novanta. Poi, soprattutto, si fa pratica sul campo: si esplorano le motivazioni che ci portano a far gruppo sul digitale, i codici linguistici più ricorrenti, le emozioni che si nascondono dietro emoji e parole. E infine si scrive. Per raccontare il nostro presente e le tendenze del futuro.

L'innovazione non chiede permesso....

Tomassini Luca
Franco Angeli 2018

Non disponibile  
MEZZI DI COMUNICAZIONE

32,00 €
Il ritmo di crescita dell'innovazione degli ultimi cinquant'anni supera quello della storia dell'umanità, così come il volume delle informazioni e dei dati di cui oggi disponiamo. Ogni progresso anticipa il tempo in cui si manifesta, ogni grande innovazione segue lo stesso schema e Luca Tomassini racconta quale. Con un approccio tutto fuorché didascalico, Tomassini parla di come l'innovazione preceda le codifiche legali, procedurali e politiche e di come siano cambiati e stiano cambiando gli scenari: dall'intelligenza artificiale, al mondo del lavoro fino ai giovani come leva per il futuro che l'autore vede come un algoritmo, un saggio sull'universo on-line e off-line che viviamo e su quello che ci aspetta dietro l'angolo. "L'innovazione non chiede permesso" presenta lo stato dell'arte di oggi e un quadro sull'orizzonte di domani mettendone in luce le potenzialità così come le possibili minacce. Uno strumento per conoscere e quindi iniziare a capire e poi gestire il percorso dell'innovazione, inarrestabile per natura.

Mediantropi. Introduzione alla...

Denicolai Lorenzo
Franco Angeli 2018

Non disponibile

19,00 €
Chi è il mediantropo? Quali sono i suoi spazi di azione e di esistenza? Quali sono i suoi comportamenti quotidiani, che sembrano renderlo sempre più un ibrido tra la corporeità della realtà fisica e la virtualità della rete e degli ambienti social? Il libro intende presentare un'introduzione all'uomo tecnologico, al suo agire e al suo manifestarsi all'interno degli spazi che sono espressione della cultura digitale dell'attuale era postmoderna. Il volume tenta perciò di offrire un inquadramento problematico alla natura mediantropica, esplorandone le potenzialità di azione e le esigenze di rappresentazione, il suo essere soggetto e oggetto dell'esperienza social, oltre a fornire un inquadramento delle dimensioni spazio-temporali in cui l'uomo digitale trova oggi il suo teatro espressivo, esistenziale, identitario e ontologico.

Persona e nuove tecnologie

Lateran University Press 2018

Non disponibile

13,00 €
Il presente volume è la raccolta degli atti del Convegno: "Persona e nuove tecnologie" svoltosi il 16 e 17 novembre 2016 alla Pontificia Università Lateranense, organizzato dalla Facoltà di Filosofia, il Pontificio Istituto Pastorale Redemptor Hominis e dall'Area Internazionale di Ricerca Caritas in Veritate . Un dialogo fecondo all'insegna dell'interdisciplinarità su una tematica quanto mai complessa ed attuale, interessando vari ambiti scientifici: teologico, filosofico, sociale, giuridico e analizzando le prospettive della Dottrina Sociale della Chiesa e le linee pastorali. Gli atti che leggiamo in questo volume affrontano il binomio Persona e nuove tecnologie: dal punto di vista educativo, la pedagogia dinanzi alla sfida digitale; come una sfida per la teologia pastorale della comunicazione; nelle diverse prospettive ed ambiti di applicazione del diritto; dell'impatto sociale e antropologico delle nuove tecnologie. Giungendo poi ad un chiaro punto di contatto interdisciplinare ovvero che siamo dinanzi ad un'occasione, l'occasione di affrontare e regolare le nuove tecnologie in maniera tale da renderle, non una costosa possibilità per rendere piacevole la vita di pochi ma un nobile mezzo per migliorare la vita delle persone, di tutte le persone in una visione di umanesimo integrale.

Società tecnologia lavoro. Forme...

QuiEdit 2018

Non disponibile

2,00 €
La questione della Tecnica ha raggiunto una dimensione ormai universale. Solo alcuni angoli remoti della geografia conosciuta sono ancora al riparo dalla sua rete e dagli interrogativi che essa apre e propone. L'origine è antica: dal fuoco e dalla ruota (due mezzi primordiali), siamo pervenuti al computer, allo smartphone e ai robot. Fino agli ultimi decenni del secolo scorso, la tecnologia provocava interesse e curiosità, promuoveva adesione e consentiva un certo divertimento. Quelle categorie si sono rapidamente evolute in desiderio e pulsione, fino a lambire il terreno della dipendenza. La questione è diventata problema, il problema si è tramutato in idolo.

Eugenetica

Benanti Paolo
Città Nuova 2017

Non disponibile

12,00 €
C'è un limite alla manipolazione genetica? Con le recenti tecniche di manipolazione genetica si annuncia una rivoluzione copernicana nella lotta alle malattie genetiche. Si potrà scoprire la predisposizione di un embrione ad alcune malattie ed evitare che insorgano con interventi prima della nascita. Ma le sfide etiche sono enormi: chi decide quali vite sono degne di essere vissute e quali no? Si potrà anche modificare l'evoluzione umana. C'è un limite al potenziamento (enhancement) fisico e cognitivo dell'uomo?

Faccia da social. Nazi, webeti,...

Arcangeli Massimo
Castelvecchi 2017

Non disponibile

16,50 €
Nazi, Nalfa Beti, Cuoridoro, Tuttologi, Complottisti, Pornogastrici, Selfie Made Man, Internettuali, Webeti (o Utonti), Leoni (o Leonesse) da Tastiera... Un viaggio all'interno di Facebook per studiare i comportamenti dei suoi membri: c'è chi insulta o aggredisce, chi grida di continuo alla cospirazione, chi sembra avere la verità in tasca, chi diffonde amore e buoni sentimenti, chi ha lo sguardo sempre puntato sul proprio ombelico. Tutti apparentemente lontani gli uni dagli altri, eppure così simili fra loro. Un mondo digitale in continua evoluzione, quello dei social, che ci condiziona, ci ingloba, ci cambia. "Faccia da social" prova a descriverlo, anche allo specchio della rivoluzione linguistica che ha stravolto la comunicazione mediatica dell'ultimo decennio.

Che cos'è la disintermediazione

Stringa Paola
Carocci 2017

Non disponibile

12,00 €
Le nuove tecnologie consentono oggi di accedere a un gran numero di beni e servizi con semplicità e immediatezza, generando una somma di processi - che chiameremo "disintermediazione" sociale e di consumo - che producono radicali cambiamenti nella nostra società. Il libro analizza i meccanismi economici e culturali che hanno portato alla trasformazione di tante filiere, alla delegittimazione o alla scomparsa dei mediatori che le presidiavano e osserva, per contro, l'emergere di nuove relazioni basate sulla fiducia e sull'inclusione (a partire dai paradigmi della sharing economy), la sovversione delle gerarchie tradizionali e la nascita di diversi "reintermediatori" e di contenitori con approcci organizzativi sempre più bottom-up.

OGM. Conoscere, scegliere

Lang John T.
EDT 2017

Non disponibile

15,00 €
Gli organismi geneticamente modificati sono ormai entrati nelle nostre vite. Entrati in senso letterale: il cibo lo mettiamo dentro di noi, è il nostro carburante, per questo motivo è giusto dedicargli la massima attenzione. Eppure degli OGM sappiamo poco. E il nostro atteggiamento nei loro confronti è spesso quello di un tifoso: c'è chi li aborre in nome dell'ambiente, c'è chi li supporta in nome della scienza. Sovente senza conoscere esattamente come gli OGM impattino sull'ecosistema, o cosa sostengano i tecnici. Questo libro prova a far chiarezza. Senza ideologie. Senza pregiudizi. Esplora gli OGM sotto i tanti punti di vista richiesti da un problema complesso - la globalizzazione dell'industria alimentare, i brevetti, le etichette, la ricerca, il rapporto tra industria e istituzioni - e lascia al lettore la libertà di trarre le proprie conclusioni. Perché nessuno può scegliere cosa mangiare se non ognuno di noi.

La scrittura, il cervello, e l'era...

Picchione John
eum 2017

Non disponibile

9,00 €
Quali sono gli effetti della tecnologia elettronica sulla scrittura, la letteratura, le sue pratiche pedagogiche, e sullo sviluppo stesso del sistema neuronale? Il volume affronta questi e altri interrogativi da una pluralità di prospettive che fanno leva sul pensiero filosofico, gli orientamenti della critica letteraria, gli apporti delle neuroscienze, e i legami tra le istituzioni scolastiche e i valori sociali generati dalla logica economica e dalla cultura materiale. Gli attuali rivolgimenti antropologici sono esaminati dall'ottica dell'interiorizzazione delle nuove tecnologie e delle spinte dell'alfabeto e della sua cultura umanistica verso zone periferiche. In ambito didattico sono evidenziati l'indebolimento cognitivo, il deterioramento delle abilità analitiche e delle competenze concettuali e performative. Di fronte al crescente impoverimento culturale, il volume promuove una letteratura impegnata a suscitare nei giovani un orientamento di resistenza, un senso critico nei confronti delle tecnologie e delle costruzioni sociali delle identità individuali e collettive.

Human revolution

Cristoforetti Gianluca
Imprimatur 2017

Non disponibile

19,50 €
La quarta rivoluzione industriale secondo il World Economic Forum porterà alla perdita di 5 milioni di posti di lavoro ma anche lo sviluppo dello Smart Manufacturing. Contestualmente l'EPRS (European Parliamentary Research Service) ci racconta di un futuro prossimo dove i nuovi modelli economici social produrranno valore e nuova occupazione. Stiamo vivendo una fase di trasformazione straordinaria, una autentica rivoluzione. Una profonda innovazione sociale in quelle che vengono definite smart communities, dove saranno importantissimi i comportamenti virtuosi dei singoli per la creazione di nuovo valore e la tutela delle nuove forme di lavoro disintermediato. Occorrerà essere aperti e disponibili a ribaltare i nostri concetti di lavoro e presenza nella società, pronti per superare la paura del nuovo e i pregiudizi e cogliere le opportunità.

L'animale e la macchina. Come il...

Padula Massimiliano
EDB 2017

Non disponibile

8,00 €
Il cambiamento tecnologico crea non «un uomo nuovo», come prospettavano i manifesti cyborg, ma «del nuovo nell'uomo», poiché non esiste innovazione tecnica a cui non corrisponda una mutazione antropologica. Le tecnologie sono infatti oggetti sociali rivestiti di simbolico, ma soprattutto proiezioni della coscienza dell'uomo, delle sue virtù e dei suoi vizi. I mezzi messi a disposizione dalle biotecnologie - trasferimento  di geni, trapianti di tessuti e organi, interventi di ingegneria molecolare - rischiano tuttavia di oscurare le molteplici risorse animali già presenti in ognuno di noi, eredità dei nostri predecessori non umani e quasi sempre represse perché difficili da inquadrare in una visione intelligente della vita e del mondo. Codificare le istanze che caratterizzano il postumano, che ha un largo impatto nel panorama scientifico e culturale contemporaneo anche se non ancora una definizione univoca, interpella la vita pastorale e consente di riflettere sui tentativi di relegare l'uomo nel sogno - o nell'illusione - di un'immortalità realizzata tecnologicamente. Prefazione di Giuseppe Lorizio.

Procreazione medicalmente assistita...

Campagnoli Maria Cristina
Key Editore 2017

Non disponibile  
FAMIGLIA

16,00 €
Si intende approfondire, alla luce della più recente evoluzione giurisprudenziale, alcuni degli aspetti relativi alla tematica relativa alla procreazione medicalmente assistita, con particolare riferimento alle cd. "tecniche di fecondazione eterologa".

Intelligenza artificiale. Guida al...

Kaplan Jerry
Luiss University Press 2017

Non disponibile

14,00 €
Nel giro di poco tempo, l'intelligenza artificiale avrà sulle nostre vite un impatto pari a quello della rivoluzione industriale o della nascita del web. Macchine superintelligenti e capaci di apprendere e migliorarsi da sole potranno nei prossimi anni produrre enorme ricchezza e crescita, rischiando però di estromettere proprio gli esseri umani dal mercato del lavoro. L'impatto di queste nuove tecnologie sulla società non sarà peraltro limitato all'economia: sistemi capaci di mostrare (e provare?) emozioni saranno in grado di darci assistenza e conforto, oppure non faranno altro che alienarci dai nostri simili? In questo libro Jerry Kaplan si presta a farci da guida attraverso i tanti aspetti tecnologici, economici e sociali dell'intelligenza artificiale, scomponendo i concetti di robot, machine learning e lavoro automatizzato, delineando incredibili scenari del nostro futuro più prossimo.

Una fiducia che guarda al futuro....

Attademo Gianluca
Lithos 2017

Non disponibile

17,00 €
Il sangue del cordone ombelicale rappresenta una valida fonte (alternativa al midollo osseo) per il reperimento di cellule staminali necessarie alla cura di diverse condizioni patologiche. In Italia la cultura della donazione del cordone, sostenuta e promossa dallo Stato, stenta a conseguire risultati quantitativamente apprezzabili. Il cordone ombelicale è infatti l'oggetto di confliggenti politiche della vita che esprimono differenti percorsi di bio-oggettivazione e conseguentemente delineano diverse immagini del cittadino (della cittadina, propriamente; è infatti la madre che porta la responsabilità della scelta della destinazione del cordone). Alla radice della scelta tra donazione e conservazione c'è uno sguardo al futuro, segnato dalla fiducia nella reciprocità instaurata dalla solidarietà o dalla fiducia nel progresso della scienza e della medicina. Intorno al conflitto e le possibili interazioni tra questi sistemi si muovono le ricerche interdisciplinari di questo saggio all'intersezione tra bioetica, biodiritto e sociologia.

La singolarità nuda. Fedi...

Paura Roberto
Italian Institute for Future 2017

Non disponibile

13,00 €
Se nel Novecento, soprattutto nella prima metà del secolo, gli sconfinamenti della scienza nei cieli dell'immaginazione sono stati tenuti a bada dai lumi della ragione illuministica, lasciando/relegando in particolare alla fantascienza il compito di speculare su temi come le civiltà extraterrestri, la ri-creazione della vita e l'immortalità, l'essenza e la consistenza della realtà, i tempi e gli universi possibili, con l'ingresso prima nell'età dell'atomo e poi nell'era del digitale le barriere si sono dissolte, rendendo possibili gli scambi tra ipotesi e narrazioni che dall'orizzonte scientifico nascono e lì ritornano. È in questo scenario liberato che convivono, si incrociano e si ibridano, discipline scientifiche, mitologie, utopie, antichi e nuovi saperi, credenze, speranze e spettri minacciosi di possibili distopie che da questo insieme potrebbero scaturire. È qui che interagiscono i protagonisti di "La singolarità nuda".

Ingegneria genetica e terapia...

Martina Luigi Piero
Aracne 2017

Non disponibile

6,00 €
Il ventunesimo secolo è contrassegnato dalla repentina evoluzione della scienza, in particolar modo medica, e delle ramificazioni riguardanti l'ingegneria genetica e la terapia genica. La stessa, spesso, viene a confrontarsi con numerose e controverse problematiche di natura bioetica e biomedica, nonché con la recente riflessione morale cristiana. In questo dibattito il ruolo del medico ha assunto negli anni una rilevanza pubblica importante, a discapito del rapporto fra medico, paziente e famiglia che è andato sempre più incrinandosi. Sono sempre più spesso messe in discussione le abilità e le competenze cliniche del medico, l'empatia è scarsa e il rapporto fiduciale lascia adito a sospetti e incomprensioni, nonché al proliferare di contenziosi legali e di denunce da parte dei pazienti.

Tecniche di resistenza interiore....

Trabucchi Pietro
Mondadori 2016

Non disponibile  
AUTOSTIMA

13,00 €
Prima ancora che economica, la crisi da cui tutti ci sentiamo attraversati si sta rivelando, essenzialmente, interiore. Nella nostra società, caratterizzata dal venir meno dei tradizionali vincoli di fiducia e di responsabilità, assistiamo infatti a un progressivo indebolimento delle forze mentali e motivazionali degli individui. Se, come sembra, il dominio incontrastato della tecnologia ha tracciato l'unico orizzonte possibile di futuro, non vale più nemmeno la pena chiedersi se Internet ci renda stupidi o intelligenti. La risposta c'è già: essere sempre connessi con un altrove, "condividere" ogni esperienza per la paura di non percepirla come davvero reale, ci sta trasformando in persone disattente, distratte, dissociate. Se non utilizzate in maniera consapevole, le tecnologie digitali - computer, social network, smartphone - riducono la capacità di rimanere concentrati anche per pochi istanti su di un obiettivo, minano le nostre fondamenta corporee e percettive. Sono tanti i fattori educativi e culturali legati allo stile di vita che determinano un simile scenario: crediamo che ogni minima difficoltà possa essere affrontata e superata per mezzo di pillole o aiuti esterni; ci sentiamo demotivati quando la nostra volontà individuale è ostacolata perché in antitesi con la propensione al consumo; miti come "il talento" o le "capacità innate" - supportati dal ricorso a una genetica non di rado fraintesa erodono la fiducia nelle capacità personali del soggetto...

La condizione tecno-umana. Domande...

Benanti Paolo
EDB 2016

Non disponibile

16,00 €
Che cosa significa essere umani in un'epoca di complessità e cambiamento? Come si può gestire lo sviluppo tecnologico? E quali sono i limiti da non superare nel momento in cui la tecnica viene utilizzata per interventi non più solamente esterni, ma anche interni all'uomo?Il libro si propone di fornire una comprensione filosofica e teologica della tecnologia, mettendo in luce le dimensioni etiche e interrogandosi sulla possibilità di liberarsi dalle categorie tradizionali di «umano». «tecnologico» e «naturale» per abbracciare una nuova relazione con il mondo che si potrebbe definire «tecno-umana».

Tecnologia e occupazione. Verso la...

Toninello Alberto
Ibiskos Editrice Risolo 2016

Non disponibile

12,00 €
L'occupazione e, più in particolare, il lavoro è sempre stato un argomento centrale degli studi di sociologia. L'autore dell'opera, con una ricerca sulla storia del lavoro, ne mette in luce le relazioni con la evoluzione dei mezzi di produzione accelerata dalla rivoluzione industriale, con la razionalizzazione delle prestazioni lavorative dello scientific management di F. W. Taylor e successivamente del Toyota production system e con l'introduzione sempre crescente della tecnologia che ha messo in crisi i tradizionali rapporti tra sviluppo economico e occupazione. Le macchine non sono più strumentali al lavoro umano ma sono dotate di intelligenza artificiale che consente, attraverso l'automazione dei processi produttivi, l'espulsione di un numero sempre maggiore di lavoratori dai luoghi di produzione e dall'accesso al reddito. È proprio su questo fenomeno che si interroga l'autore. A suo parere c'è da parte della politica una lettura del fenomeno in termini tradizionali come perdita di capacità produttiva legata a fenomeni di crisi.

Mente e morale. Una piccola...

De Caro Mario
Luiss University Press 2016

Non disponibile

12,00 €
Questo libro si propone di introdurre il lettore alla feconda interazione tra riflessione filosofica e ricerca scientifica. A questo scopo sono discussi una serie di casi esemplari, in cui i risultati delle scienze della mente e del cervello sono stati felicemente innestati sul corpo della riflessione filosofico-morale tradizionale. Cosi, le indagini teorico-sperimentali delle scienze cognitive illuminano in modo nuovo il problema del libero arbitrio, i risultati della psicologia sociale e della neuroscienza cognitiva arricchiscono le tradizionali riflessioni sulla responsabilità morale, mentre psicologia evoluzionistica, economia comportamentale e antropologia culturale indagano le radici dell'altruismo e della cooperazione, dando speranze per il futuro dell'umanità.

Le persone non servono. Lavoro e...

Kaplan Jerry
Luiss University Press 2016

Non disponibile  
MANUALI ECONOMIA

18,00 €
L'intelligenza artificiale, ben nota a scienziati, economisti e filosofi, gode di cattiva fama nella letteratura e nel cinema. Gli appassionati di fantascienza la ricollegheranno subito a robot assassini a caccia di esseri umani nelle strade di oscure città future, o a computer senzienti che si preparano a dominare il mondo. Nel suo nuovo libro Jerry Kaplan, veterano della Silicon Valley, ci guida invece alla scoperta di un campo di studi reale che oggi, dopo cinquant'anni di sforzi e miliardi di dollari spesi, sembra finalmente a un passo dal decifrare il codice dell'intelligenza artificiale. Il genere umano si trova sull'orlo di un cambiamento senza precedenti: automobili senza pilota, aiutanti robot e consulenti finanziari automatizzati possono darci ricchezza e tempo libero, ma anche rappresentare per noi una minaccia più concreta di Terminator o HAL 9000. Non sappiamo se il prezzo di algoritmi sempre più evoluti sia l'obsolescenza umana. Il passaggio all'automazione del lavoro in più campi potrebbe essere brutale e protratto nel tempo, soprattutto se non affronteremo tempestivamente i grandi problemi rappresentati da un mercato del lavoro sempre più incerto e da crescenti disuguaglianze di reddito. Kaplan, con "Le persone non servono", propone soluzioni politiche e di libero mercato che possono aiutarci a evitare un lungo periodo di tumulti sociali, mostrando in modo a un tempo accessibile e completo le opportunità e i rischi dell'intelligenza artificiale.

Bioetica per perplessi

Corbellini Gilberto
Mondadori Università 2016

Non disponibile  
CONTROVERSIE ETICHE

32,00 €
La scienza e la medicina hanno incrementato significativamente il benessere umano. L'allungamento e il miglioramento della qualità della vita, grazie alle scoperte e alle innovazioni biomediche, hanno creato nuove libertà e responsabilità in ambito clinico-sanitario e di ricerca. Com'è meglio o più giusto decidere circa l'uso di tecnologie per il controllo dei processi biologici implicati nella riproduzione, nella prevenzione e nel trattamento di malattie, nella produzione di cibo, nel comportamento e nei modi di morire? La bioetica nasce come spazio di riflessione sulla liceità morale e il governo politico delle scelte possibili. Di fatto ha prodotto risultati incostanti e in determinate situazioni, come in Italia, concorre a rinforzare resistenze pregiudiziali rispetto alle innovazioni e all'ampliamento delle libertà individuali. Perché è difficile usare la razionalità nelle argomentazioni bioetiche? Quali strategie possono migliorare la qualità morale delle leggi e delle scelte giudicate controverse?

Persona e famiglia nell'era del...

Baldini G.
Firenze University Press 2016

Non disponibile

22,90 €
Il mutamento incessante che la scienza e la tecnologia hanno imposto alla società civile mette in discussione temi fondamentali come nascita, salute, morte, e con essi gli 'strumenti giuridici' pensati per autodeterminarsi. Non solo l'individuo è investito da questo tumultuoso processo ma anche la famiglia, come luogo principale in cui lo stesso esercita la sua personalità, ne risente gli effetti. In questo terzo volume di "Verso un diritto europeo per la bioetica" il focus dei contributi dei vari autori (giuristi, medici, bioeticisti) è centrato su temi quali: genitorialità consapevole e procreazione assistita, profili anticipatori assunti dalla salute e connesse esigenze di tutela, articolazione dei modelli familiari e ridefinizione del progetto genitoriale. Il tutto declinato nella logica del Biodiritto, disciplina autonoma ma anche metodo di indagine e di lavoro per coloro che intendano approcciarsi alle cosiddette fattispecie biotecnologiche.

Ipermedia e locative media....

Finocchi Riccardo
Nuova Cultura 2016

Non disponibile

14,00 €
Ci troviamo immersi in un quotidiano popolato da media digitali, potremmo dire che ogni attimo della nostra attività giornaliera è accompagnato dalle tecnologie di comunicazione web/digitali geolocalizzate (locative media): smartphone, tablet, computer potatili, navigatori satellitari, e poi, futuribili o attuali, google glass e smartwacth (orologi web based). Strumenti da cui è possibile trarre grandi quantità di informazioni che impattano decisamente sulle attività quotidiane degli individui e contribuiscono a una modificazione profonda delle forme di vita. Proprio all'analisi di questo complesso sistema ipermediale e degli effetti sulla nostra vita di esseri umani è dedicato questo volume.

Le confessioni di un nerd romantico

Mello Federico
Imprimatur 2016

Non disponibile  
MEZZI DI COMUNICAZIONE

16,00 €
In un mondo iperconnesso in cui il nostro tempo è sotto assedio, questo saggio-confessione propone una "resistenza nerd romantica" che ci restituisca l'indipendenza del nostro agire, sempre più condizionato dalle piattaforme online. Federico Mello, studioso dei media e dei social network, spiega che il capitalismo digitale fa leva sui nostri meccanismi ancestrali: il mercato vuole conoscerci per manipolarci e i social network alimentano la nostra perdita di controllo, sostenuti dall'imperante ideologia connettista per la quale "più Internet è sempre meglio di meno Internet". Come migliorare la nostra vita allora? Con il tempo-bio, il corpo, il sapere e la tolleranza. Queste sono per un nerd romantico "le quattro fiammelle da tenere accese nel mondo di domani". Il tempo-bio è un tempo libero scevro da interruzioni e connessioni che va riscoperto; il corpo è l'ultimo baluardo contro le troppe relazioni virtuali; la fatica di conoscere va praticata contro l'assordante censura da troppo rumore; la tolleranza contro il narcisismo social è un valore per cui vale la pena battersi. Un racconto innovativo e alternativo, ricco di fonti ma rivolto a tutti, che indica una via d'uscita sostenibile dalle nostre vite troppo tecnologiche. Non smetterete di leggere neanche per guardare Facebook.

Cyber Intelligence. Tra libertà e...

Caligiuri Mario
Donzelli 2016

Non disponibile  
MEZZI DI COMUNICAZIONE

16,00 €
Nei prossimi anni sul nostro pianeta la popolazione virtuale sarà maggiore di quella reale e la rete sarà sempre più un campo di battaglia. L'aumento esponenziale delle connessioni imporrà ai poteri pubblici di approntare strumenti adeguati per coniugare due valori fondativi della convivenza democratica: la libertà e la sicurezza. In tale quadro la cyber intelligence è destinata a rappresentare uno strumento fondamentale. Definirla non è semplice, poiché in essa convivono due elementi che operano con logiche differenti: l'intelligenza, dote prettamente umana, necessaria per assumere decisioni, e lo spazio digitale, popolato da tecnologie sempre più pervasive. Nel mondo in cui viviamo il cosiddetto "web oscuro" è 500 volte più grande dell'internet visibile; oltre il 70% delle chiamate telefoniche mondiali può essere monitorato; attraverso i like su Facebook è possibile scoprire orientamenti sessuali, convinzioni religiose, livelli di reddito e propensioni al consumo; con un semplice click si può destabilizzare una multinazionale, interrompere le trasmissioni di un satellite spia o manipolare i dati di una consultazione elettorale.

La grande sfida della...

Mind Edizioni 2016

Non disponibile

14,90 €
Il mondo sta assistendo a uno dei periodi più esaltanti della storia dello sviluppo scientifico e tecnologico, un balzo formidabile di cambiamenti che avvengono a ritmi esponenziali e che si sono prodotti in questi anni grazie a tecnologie informatiche, Internet, social media, dispositivi mobili di straordinaria potenza, interconnettività, cloud e big data, mentre si affacciano con crescente forza di penetrazione l'Internet delle cose e la robotica supportata da intelligenza artificiale di nuova generazione. Questi progressi stanno velocemente e profondamente cambiando il modo di fare business con implicazioni fondamentali per le strategie delle aziende. L'incrocio business-tecnologia cambia i parametri di gioco, abbatte i confini fra settori, impone nuove politiche di alleanza, esige modelli di innovazione diversi cui nessuno che voglia essere ancora sul mercato da qui a cinque anni può realmente sottrarsi.

La riproduzione artificiale dell'umano

Escudero Alexis
Ortica Editrice 2016

Non disponibile  
CONTROVERSIE ETICHE

14,00 €
La riproduzione artificiale dell'umano - la procreazione medicalmente assistita - è un'ulteriore conquista del capitalismo verso uno sfruttamento sempre più opprimente del vivente che, estendendo i suoi tentacoli fino all'origine stessa della vita, tramuta in merce anche i semi umani. La riproduzione artificiale dell'umano, che il capitalismo sta imponendo ai nostri corpi, permetterà il controllo, la selezione, la modificazione genetica e l'omologazione fino a raggiungere un completo addomesticamento dell'umano.