Guerra dell'Iraq

Filtri attivi

American sniper. Autobiografia del...

Kyle Chris; De Felice Jim; McEwen Scott
Mondadori 2016

Disponibile in 3 giorni

14,50 €
Tra il 1999 e il 2009 Chris Kyle, membro dei Navy SEAL degli Stati Uniti, ha fatto registrare il più alto numero di uccisioni a opera di uno sniper di tutta la storia militare americana. I suoi compagni d'armi, che ha protetto con precisione letale durante la guerra in Iraq, lo chiamavano "la Leggenda". Per i nemici, invece, era semplicemente al-Shaitan, il diavolo. "American sniper" è l'autobiografia di un guerriero che non nasconde la drammaticità dell'esperienza bellica, il dolore inflitto e patito, l'opacità degli interessi politici ed economici in gioco. Sopravvissuto a battaglie, imboscate e trappole di ogni genere, Chris Kyle troverà prematuramente la morte per mano di un giovane veterano. Avvincente e indimenticabile, il suo racconto è diventato una sorta di testamento postumo, destinato a restare come uno dei più grandi memoir bellici dei nostri tempi.

L'omicidio di Nicola Calipari

Amelio Erminio
Rubbettino 2012

Disponibile in 3 giorni

16,00 €
"Giuliana sono Nicola un amico di Pier, di Gabriele, di Valentino, sei libera sono venuto a prenderti per portarti in Italia". Con queste parole Nicola Calipari si è presentato a Giuliana Sgrena all'interno della macchina dove l'avevano lasciata i suoi seq

Venti sigarette a Nassirya

Amadei Aureliano
Einaudi 2005

Disponibile in 3 giorni

12,50 €
Un giovane regista italiano, Aureliano Amadei, arriva a Nassirya per girare un film, e salta in aria. Rimane ferito tra i morti della Brigata Sassari in quel tragico episodio che ha colpito così profondamente l'opinione pubblica italiana. Nei mesi d'ospedale ricorda tutto e riflette su quanto è successo e sulla guerra. Tornato in Italia, con un amico scrive questo libro, narrazione e insieme saggio sulla presenza italiana in Iraq.

Fuoco amico

Sgrena Giuliana
Feltrinelli 2005

Disponibile in 3 giorni

12,00 €
Giuliana Sgrena racconta la drammatica esperienza del suo sequestro, del ferimento e della morte di Nicola Calipari, l'agente che poco prima l'aveva salvata dai rapitori. I ricordi del rapimento, le sensazioni quotidiane vissute in una stanza chiusa e al b

American sniper. Autobiografia del...

Kyle Chris
Mondadori 2015

Non disponibile

15,00 €
Tra il 1999 e il 2009 Chris Kyle, membro dei Navy SEAL degli Stati Uniti, ha fatto registrare il più alto numero di uccisioni a opera di uno sniper di tutta la storia militare americana. I suoi compagni d'armi, che ha protetto con precisione letale dall'alto dei tetti e da altre postazioni invisibili durante la guerra in Iraq, lo chiamavano "la Leggenda". Per i nemici, invece, era semplicemente al-Shaitan Ramadi, il diavolo di Ramadi. Texano di nascita, Chris impara a sparare da ragazzo, andando a caccia con il padre. Dopo aver fatto il cowboy e aver partecipato a diversi rodei, decide di arruolarsi nei SEAL e viene subito catapultato in prima linea nella "guerra al terrore" intrapresa dall'amministrazione Bush dopo l'11 settembre 2001. "American Sniper" è l'autobiografia di un guerriero che rimpiange di non aver ucciso più nemici, ma, al tempo stesso, non nasconde la drammaticità dell'esperienza bellica. Il racconto delle sue imprese si intreccia alle pagine dedicate alle vicende più strettamente private. Sino alla sofferta decisione di congedarsi, per diventare "un bravo papà e un buon marito", e per aiutare, i reduci in difficoltà e abbandonati a se stessi. Sopravvissuto a battaglie, imboscate e trappole di ogni genere, Chris Kyle troverà prematuramente la morte proprio per mano di un giovane veterano afflitto da disturbo da stress post-traumatico un anno dopo l'uscita dell'edizione originale di questo libro.

American sniper. Autobiografia del...

Kyle Chris
Mondadori 2014

Non disponibile

18,00 €
Tra il 1999 e il 2009 Chris Kyle, membro dei Navy SEAL degli Stati Uniti, ha fatto registrare il più alto numero di uccisioni a opera di uno sniper di tutta la storia militare americana. I suoi compagni d'armi, che ha protetto con precisione letale dall'alto dei tetti e da altre postazioni invisibili durante la guerra in Iraq, lo chiamavano "la Leggenda". Per i nemici, invece, era semplicemente al-Shaitan Ramadi, il diavolo di Ramadi. Texano di nascita, Chris impara a sparare da ragazzo, andando a caccia con il padre. Dopo aver fatto il cowboy e aver partecipato a diversi rodei, decide di arruolarsi nei SEAL e viene subito catapultato in prima linea nella "guerra al terrore" intrapresa dall'amministrazione Bush dopo l'11 settembre 2001. "American Sniper" è l'autobiografia di un guerriero che rimpiange di non aver ucciso più nemici, ma, al tempo stesso, non nasconde la drammaticità dell'esperienza bellica. Il racconto delle sue imprese si intreccia alle pagine dedicate alle vicende più strettamente private. Sino alla sofferta decisione di congedarsi, per diventare "un bravo papà e un buon marito", e per aiutare, i reduci in difficoltà e abbandonati a se stessi. Sopravvissuto a battaglie, imboscate e trappole di ogni genere, Chris Kyle troverà prematuramente la morte proprio per mano di un giovane veterano afflitto da disturbo da stress post-traumatico un anno dopo l'uscita dell'edizione originale di questo libro.

Morire a Nassiriya. Marco Beci un...

Varagona Vincenzo
Paoline Editoriale Libri 2014

Non disponibile

16,00 €
Un libro dedicato a Marco Beci, un funzionario della cooperazione internazionale morto il 12 novembre 2003 nella strage di Nassiriya. A Nassiriya stava progettando la ricostruzione dell'acquedotto per conto del governo italiano. Aveva appena trovato la sede per il suo ufficio, si appoggiava momentaneamente alla base saltata in aria. Il libro racconta questa bella figura attraverso decine di testimonianze, la maggior parte inedite, dal periodo giovanile fino agli ultimi istanti di vita.

Iraq. L'Apocalisse. Una regione...

Benjamin Jean-Marie
Andromeda 2014

Non disponibile

24,00 €
"(...) Il rafforzamento dei centri di potere deve necessariamente diventare il fine essenziale della politica interna ed estera degli Stati Uniti. Tutto il resto è di secondaria importanza. (...) La potenza significa sopravvivenza, possibilità di imporre la propria volontà agli altri e dominare coloro che sono impotenti. Essa significa anche la possibilità di strappare privilegi a coloro che sono meno potenti di noi..." (Nicolas Speakman, teorico strategico americano, nel suo libro: 'La strategia americana in politica internazionale')

Nel mio paese d'argilla. L'esilio e...

Hussin Jabbar Yassin; Goffredo G. (cur.)
Poiesis (Alberobello) 2013

Non disponibile

14,00 €
In questo libro si racconta con impronta personale e dolorosa l'Iraq della dittatura e dell'esilio, della guerra e degli anni successivi fino ai giorni nostri. Ma è anche un grande atto d'amore dell'esule per la sua terra.

Nasiriyah fonte di vita. Con CD Audio

Bellaspiga Lucia
Ancora 2013

Non disponibile

16,00 €
Chi era Giuseppe Coletta? Un uomo amante dei bambini, marito, padre, carabiniere. Uno dei 19 morti di Nasiriyah. Un eroe? E Margherita Coletta? Una donna di fede, moglie, madre, compagna di una vittima di Nasiriyah. Una santa? "Eppure, così come Giuseppe non è un eroe, lei non è una santa. Entrambi, Giuseppe e Margherita, hanno trovato una risposta alla guerra che non è mai subordinata ad essa. Entrambi riescono in un'opera straordinaria: dalla guerra e dalla morte traggono motivo di pace e di nuova solidarietà. Dalla guerra, ci dicono, si può uscire migliori, si può trovare la ragione per fare del bene. Ecco questo non lo sapevo e neppure lo immaginavo. E questo mi sembra davvero un miracolo" (Ritanna Armeni). Nasiriyah è abisso, Nasiriyah è inferno, Nasiriyah è letame. Ma dallo strazio di Nasiriyah, incredibilmente, sono nati dei fiori. Le pagine di questo libro ne conservano intatto il profumo.

La guerra continua

Mantovani Agostino
Serra Tarantola 2013

Non disponibile

19,50 €
I fatti esemplificativi della quotidianità della guerra in Iraq, per memorizzare e non dimenticare la drammaticità giornaliera di quegli accadimenti.

Un marine, la guerra e un cane di...

Kopelman Jay
Ugo Mursia Editore 2009

Non disponibile

16,00 €
Quando i marines fanno irruzione in una casa abbandonata di Fallujah, in Iraq, e sentono un rumore sospetto, serrano le armi, scivolano piano dietro un angolo e si preparano ad aprire il fuoco. Ma quel che trovano durante l'attacco alla "città più pericolosa del mondo" non è un insorto con intenti di vendetta, bensì un minuscolo cuccioletto abbandonato. Sebbene le leggi militari vietino di tenere animali domestici, i marines spulciano il cucciolo con il cherosene, lo sverminano con il tabacco da masticare, lo rimpinzano di cibo pronto al consumo e gli danno il nome del battaglione cui appartengono: Lava. Inizia così il tentativo dei soldati di salvare il piccolo, ma anche Lava sarà protagonista di un salvataggio: quello del tenente colonnello Jay Kopelman dalle devastazioni emotive della guerra. "Un marine, la guerra e un cane di nome Lava" racconta la storia vera di un'improbabile banda di eroi che apprende impreviste lezioni di vita, di morte e di Guerra da un piccolo rifugiato malconcio e pulcioso.

Falchi e colombe. Lezioni di...

Orioles Marco
Rubbettino 2009

Non disponibile

22,00 €
Qual è in un contesto di crisi o guerra imminente il ruolo del giornalismo? Informare tempestivamente e in modo completo e neutrale o entrare di peso nel dibattito, magari esercitando una propria influenza? Lo scenario precedente l'intervento angloamericano in Iraq (2002-2003) offre un caso nitido ed esemplare della condotta e dell'interventismo dei news media in una delicata fase di formazione del processo decisionale. Raccogliendo e analizzando gli articoli dei cosiddetti columnist (opinionisti) di due autorevoli testate come il «New York Times» e il «Washington Post», il lavoro ci fa rivivere le tensioni, i momenti cruciali e le contrapposizioni che nell'America segnata dall'11 settembre fanno maturare la scelta di un intervento controverso e destinato a dividere l'opinione pubblica mondiale e lo stesso giornalismo americano. La ricostruzione dell'episodio è sorretta da un inquadramento teorico, storico e sociologico del cosiddetto "quarto potere", che anche nel caso della guerra irachena ha ben dato prova di sé.

Generation Kill. Il vero volto...

Wright Evan
Gremese Editore 2009

Non disponibile

14,00 €
I Marines del First Recon Battalion, il primo battaglione esploratori, hanno guidato l'avanzata nella guerra lampo in Iraq e sono stati tra le prime unità combattenti a conoscere gli orrori della guerriglia. Presuntuosi, coraggiosi, ostinati e per la maggior parte impreparati alle atrocità fisiche e psicologiche che avrebbero affrontato, i membri del "primo battaglione suicida", come sono stati soprannominati, rappresentano una nuova razza di soldati, cresciuti con l'hip-hop, la pornografia via Internet e i videogames. Un gruppo eterogeneo di ex giocatori di football, ex fumatori di marijuana, buddhisti e seguaci della New Age che trae ispirazione dai film di kung fu e dai talk show di Oprah Winfrey. Questo volume racconta la vera storia dei Marines entrati per primi in Iraq, fino alla liberazione di Nasiriyah, attraverso le parole del giornalista embedded Evan Wright, inviato della rivista "Rolling Stone", che li ha seguiti a bordo dell'Humvee più avanzato.

Il seme di Nasiriyah. Giuseppe...

Bellaspiga Lucia
Ancora 2008

Non disponibile

12,00 €
Chi era Giuseppe Coletta? Un uomo amante dei bambini, marito, padre, carabiniere. Uno dei 19 morti di Nasiriyah. Un eroe? E Margherita Coletta? Una donna di fede, moglie, madre, compagna di una vittima di Nasiriyah. Una santa? "Eppure, così come Giuseppe non è un eroe, lei non è una santa. Entrambi, Giuseppe e Margherita, hanno trovato una risposta alla guerra che non è mai subordinata ad essa. Entrambi riescono in un'opera straordinaria: dalla guerra e dalla morte traggono motivo di pace e di nuova solidarietà. Dalla guerra, ci dicono, si può uscire migliori, si può trovare la ragione per fare del bene. Ecco questo non lo sapevo e neppure lo immaginavo. E questo mi sembra davvero un miracolo" (Ritanna Armeni). Nasiriyah è abisso, Nasiriyah è inferno, Nasiriyah è letame. Ma dallo strazio di Nasiriyah, incredibilmente, sono nati dei fiori. Le pagine di questo libro ne conservano intatto il profumo.

Dittatura, imperialismo e caos....

Abdullah Thabit A. J.
EDT 2008

Non disponibile

18,00 €
Per la prima volta in lingua italiana, la ricostruzione degli ultimi, terribili venti anni di storia dell'Iraq scritta da uno dei massimi studiosi mondiali della regione, iracheno di nascita e docente alla York University di Toronto. Con un taglio narrativo e quasi giornalistico, Abdullah ricostruisce le premesse che portarono all'instaurazione del regime di Saddam Hussein, per poi seguirne la progressiva crisi fino ai più recenti, traumatici eventi. Ma accanto alla storia politica, l'autore descrive la progressiva distruzione di quello che negli anni precedenti la dittatura era considerato il più colto e dinamico tra i paesi emergenti, e che tre terribili guerre (a partire da quella con l'Iran), la sistematica demolizione di tutti i centri vitali dell'economia e della convivenza civile, scelte politiche dissennate e una prolungata esposizione a rigidissime sanzioni internazionali hanno portato all'attuale, profondissima crisi. Alla base di queste vicende si stagliano alcuni dei temi fondamentali del presente, come la minaccia del fondamentalismo religioso, il controllo dei giacimenti petroliferi mediorientali e le recenti dottrine politiche statunitensi.

Guerra, media e politica. Il...

Rega Rossella
Bevivino 2008

Non disponibile

15,00 €
È possibile analizzare la politica attraverso lo studio dei suoi linguaggi? Le parole, le metafore, gli scenari e i simboli possono essere utilizzati come indicatori per osservare le posizioni della classe politica su una tematica controversa come quella della guerra? La sfida di questo saggio parte dall'idea di indagare, attraverso un originale lavoro di ricerca sui linguaggi di guerra dei parlamentari italiani, il rapporto tra politica estera e democrazie contemporanee nella visione dei diversi leader politici. Un'idea di fondo emerge chiaramente dal testo: la cultura politica modella le parole, la loro articolazione e i loro significati in maniera sottile e ben calibrata.

Iraq. Radiografia del conflitto...

Emiliani M. (cur.)
CLUEB 2007

Non disponibile

16,00 €
La guerra in Iraq compie quattro anni: un anniversario emblematico da celebrare, visto che il conflitto non è riuscito a stabilizzare il paese e si è involuto in uno scontro generalizzato di tutti contro tutti, in uno stillicidio quotidiano di morti, sangue e attentati.

Nassiriya. La vera storia

Petrilli Lao
Lindau 2007

Non disponibile

19,00 €
Iraq, Antica Babilonia: la più discussa, la più impegnaiva e sanguinosa missione italiana all'estero. Per tre anni e mezzo due inviati di guerra hanno raccolto, incrociato, verificato e discusso informazioni. Il risultato è questo libro, contenente materiale inedito e il primo pubblicato a operazione conclusa.

Nassiriya. Bugie tra pace e guerra....

Nicastro Andrea
Editori Riuniti 2006

Non disponibile

18,00 €
Le promesse non mantenute. La ricostruzione mai cominciata. L'ipocrisia di una missione di pace che ha fondi solo per le spese militari. Il coraggio, l'inventiva e il sacrificio dei soldati italiani. Le vittime irachene dimenticate. Le responsabilità della politica che ha mandato donne e uomini in Iraq senza le armi adeguate per difendersi. Ma anche gli errori dei generali che hanno abbandonato Nassiriya in mano alle milizie dei fondamentalisti islamici. Tre anni di presenza italiana raccontati e filmati da un giornalista testimone per capire che cosa non funziona nel dopoguerra in Iraq. Un libro reportage arricchito dalle immagini girate dallo stesso autore: ad ogni capitolo corrisponde un filmato nel quale si trovano i volti, gli spari, gli episodi descritti nel testo.

Dentro la resistenza. La guerra in...

Chehab Zaki
Laterza 2006

Non disponibile

15,00 €
"Chehab spiega come la gran parte della popolazione irachena si sia ribellata all'occupazione americana per i continui oltraggi subiti quotidianamente: cani 'impuri' che setacciano le loro case, soldati che calpestano le loro moschee, uomini che perquisiscono le loro donne. Chehab è un giornalista ben informato e di grande esperienza". Anton La Guardia, "The Sunday Telegraph"

La caduta di Baghdad. Venti giorni...

Persichetti Alessandra
Mondadori Bruno 2006

Non disponibile

13,00 €
Il 20 marzo 2003 gli Stati Uniti attaccano l'Iraq. Shadi, un ragazzo siriano di vent'anni, parte per il jihad, lasciando un testamento e un messaggio scritto su un quaderno: "Meglio martire che vivo e impotente". L'intera tribù è in lutto: dalle missioni suicide i ragazzi non tornano. Fortunatamente, Shadi riuscirà a tornare illeso in Siria e a raccontare la sua storia. Una storia di cui questo libro vuole essere una fedele trascrizione, costruita nella forma di un dialogo a più voci fra il ragazzo e i suoi familiari e in grado di restituire le diverse percezioni degli eventi, quella baathista, quella araba e quella musulmana. Segue un saggio che interpreta il fenomeno degli attentati suicidi in una prospettiva storico-antropologica.

Prigionieri in Iraq

Chesnot Christian
Tropea 2006

Non disponibile

15,00 €
La controinchiesta dei due reporter francesi rapiti dall'Esercito islamico. Ma Chesnot e Malbrunot sono stati gli uomini giusti al posto giusto: due giornalisti free-lance che parlano arabo e conoscono la cultura islamica sequestrati nell'Iraq dilaniato dalla guerra. A differenza di altri ostaggi, hanno potuto interloquire con i loro rapitori, dai carcerieri ai capi dell'organizzazione. Si sono ritrovati reclusi in una fattoria dove una famiglia di contadini conduceva la sua normale esistenza. Hanno incrociato altri ostaggi destinati alla morte. Sono stati coinvolti in discussioni politiche dai combattenti del gruppo e hanno potuto fare domande sulla struttura dell'Esercito islamico.

Lettera a un'amica scomparsa in Iraq

Bensedrine Sihem
Nottetempo 2006

Non disponibile

12,00 €
Due mesi dopo la fine della seconda guerra in Iraq, la giornalista tunisina Sihem Bensedrine va a Bagdad per cercare Nasyra, l'amica che dodici anni prima le ha fatto scoprire la ferocia della dittatura di Saddam Hussein. In Iraq, girando per la città e parlando con la gente, Sihem scopre una società distrutta dal caos successivo alla fine del regime e, prima ancora, da ventiquattro anni di terrore quotidiano. Come sottolinea nella prefazione Florence Aubenas, che avrebbe subito poco dopo la terribile esperienza del rapimento, questo libro rappresenta una prima testimonianza dell'inferno iracheno visto "dall'interno", con la distanza minima indispensabile data dall'essere donna, intellettuale e "straniera araba" in Iraq.

Iraq confidential. Intrighi e...

Ritter Scott
Nuovi Mondi 2006

Non disponibile

19,50 €
In Iraq, l'autore e il suo team erano determinati a scovare le armi di distruzione di massa. La CIA era altrettanto determinata a fermarli. La verità era che l'Iraq non possedeva alcuna arma di distruzione di massa. Ovviamente, al tempo, se questa informazione fosse fuoriuscita avrebbe impedito agli Stati Uniti l'intervento militare in quel paese. Questo libro vuole trasmettere la disillusione di un patriota che scopre le bugie e le malefatte del proprio governo. Prefazione all'edizione italiana di Gino Strada.

Cento giorni a Nassiriya

Belli Claudio
ExCogita 2006

Non disponibile

13,00 €
"Con quella barba e quell'accento da toscano giramondo, Claudio Belli mi fu istintivamente simpatico: mi piaceva [...] la sua evidente determinazione a mettere insieme una rete idrica in un buco infernale come Nassiriya. [...] Cento giorni, ha scritto Claudio, e leggendo il suo diario si capisce che valgono come mille anni, perché in Iraq il tempo ha una valenza diversa e non solo per il fuso orario. Claudio è uno di quelli che ci hanno provato sul serio a rimettere in sesto un paese disastrato." (dalla prefazione di Meo Ponte).

Dentro la guerra

Maggioni Monica
Longanesi 2005

Non disponibile

18,00 €
Monica Maggioni ha condotto diversi telegiornali e programmi RAI (TV7, Unomattina) e ha realizzato molti reportage dall'estero. Nel 2003 segue dagli Usa le diverse fasi di preparazione della guerra in Iraq e subito dopo parte per il conflitto al seguito delle truppe americane. Dopo la dichiarazione della fine ufficiale dei combattimenti rimane in Iraq a documentare le difficili fasi della guerra. In questo libro la giornalista guida il lettore in un viaggio verso l'Iraq dei soldati americani, soldati che vivono un universo parallelo fatto di linguaggi, abitudini, codici sconosciuti, soldati che non sono Rambo né raffinati professionisti della guerra.

Scudi umani a Baghdad. Un diario a...

Manifestolibri 2005

Non disponibile

15,00 €
In queste pagine redatte a più mani i pacifisti raccontano l'avventuroso viaggio in automobile da Roma a Bagdad, l'incontro con la popolazione locale, l'attesa angosciosa della guerra, i bombardamenti indiscriminati e la desolazione del dopoguerra. Gli autori, italiani, turchi, sloveni, spagnoli, sudamericani, raccontano le loro storie ciascuno con la propria sensibilità; nel testo si intrecciano le testimonianze su un popolo martoriato, la riflessione politica, l'emozione e l'indignazione. Il libro è introdotto da Mario Porqueddu, giornalista del "Corriere della sera".

Iraq. La guerra senza volto. I...

Cucchiarelli Paolo
Selene 2005

Non disponibile

11,50 €
"Non vogliamo che gli italiani vengano sacrificati per l'America. Vogliamo che il Vaticano e i musulmani si adoperino insieme per porre fine allo spargimento di sangue in Iraq." È la voce fuori campo del video girato al momento del rilascio di Simona Pari e Simona Torretta. Un messaggio ancora tutto da comprendere. Il rapimento di Cupertino, Stefio, Agliana, l'uccisione di Quattrocchi, il rapimento di agenti del SISMI, il ruolo del Vaticano nel contrastare gli USA, la morte di Baldoni impegnato in una "missione" di "postino di pace", il rapimento delle due Simone: tutti episodi di quella "guerra senza volto" che ha mutato in Iraq l'identità di tutti. Un'inchiesta sulle ambiguità, le contraddizioni e i rischi di un conflitto senza regole.

Disarmare l'Iraq. La verità su...

Blix Hans
Einaudi 2004

Non disponibile

14,80 €
Nei giorni precedenti la guerra all'Iraq, Hans Blix era alla testa degli ispettori dell'ONU che dovevano riscontrare l'effettiva presenza di armi di distruzione di massa nel paese. Di quei giorni del marzo 2003, che culminarono con la dichiarazione di guerra, Blix ricorda le tensioni e le frustrazioni delle sue riunioni con Blair, Bush, Chirac, Dick Cheney e Kofi Annan. Si chiede se la guerra poteva essere evitata, se l'Iraq possedesse quelle armi e perché Stati Uniti e Gran Bretagna non hanno saputo assicurarsi l'appoggio degli stati membri del Consiglio di sicurezza dell'ONU. Una testimonianza di un evento determinante degli ultimi anni, ma anche una considerazione su quale tipo di pace e di sicurezza mondiale il futuro ci riservi.

Hotel Palestine, Baghdad. Nelle...

Fontana Toni
Il Saggiatore 2004

Non disponibile

15,50 €
Il 28 marzo 2003, alle porte di Bassora, Toni Fontana fu catturato dalle truppe irachene insieme ad altri sei giornalisti italiani. Dopo essere stati testimoni del conflitto al seguito delle truppe d'invasione, divennero prigionieri degli assediati e furono trasferiti a Baghdad, all'Hotel Palestine, da dove vennero liberati dagli americani il 9 aprile. Questo è il resoconto del viaggio attraverso la prima linea della guerra in Iraq, dei bombardamenti sulla capitale, dell'attacco americano contro l'Hotel in cui morirono due giornalisti. Una parte del volume è dedicata al racconto della prima guerra del Golfo e al modo in cui gli inviati hanno seguito i due conflitti, mettendo in evidenza i meccanismi e gli obiettivi della censura.

Saddam e le Sugababes

Judah Tim
Adelphi 2004

Non disponibile

7,00 €
A pochi mesi di distanza dalla sua conclusione, delle tre settimane di guerra guerreggiata in Iraq non si ricorda quasi più nulla. Nonostante immagini e resoconti dal fronte abbiano monopolizzato pagine di giornali e schermi televisivi, risulta evidente come la macchina informativa predisposta dagli stati maggiori di eserciti e mass media era stata accuratamente tarata per far filtrare determinate notizie: ad esempio la carrellata su alcune maschere antigas in una trincea irachena quale prova inconfutabile dell'esistenza di armi di distruzione di massa. Questo volume raccoglie tre reportages dell'autore, inviato di guerra per il "Times", che cercano di orientare il lettore nel frastuono dell'informazione dal fronte.

Il fronte Iraq. Diario di una...

Sgrena Giuliana
Manifestolibri 2004

Non disponibile

12,50 €
In presa diretta dalla storia, le tragedie quotidiane, i protagonisti e le vittime di una guerra infinita. L'occupazione militare, i conflitti religiosi, le spinte secessioniste nello scacchiere mediorientale e nella drammatica vita delle popolazioni.

Iraq. Dieci ragioni contro la guerra

Rai Milan
Einaudi 2003

Non disponibile

14,00 €
Questo libro intende smontare la macchina propagandistica a favore della guerra contro l'Iraq costruita da Bush e da Blair e svela alcune verità nascoste da manipolazioni e bugie ufficiali. Non a caso il libro inizia e finisce con i pensieri di alcuni dei parenti più coraggiosi delle vittime dell'11 settembre che si sono espressi per la giustizia e non per la vendetta. Lavorando su materiale documentario, l'autore illustra almeno dieci ragioni contro la guerra. Il volume è introdotto da Noam Chomsky.

Tempeste sull'Iraq

Moscato Antonio
Massari 2003

Non disponibile

8,00 €
Perché una nuova guerra? Le contraddizioni dell'Iraq; La ricerca dell'indipendenza; Dopo la Rivoluzione del 1958; Ma chi è veramente Saddam Hussein? Sono questi i capitoli che formano il saggio di Antonio Moscato sull'Iraq e sull'imminente guerra auspicata dagli Stati Uniti. In appendice: La lunga tragedia dell'Afghanistan.

Baghdad anno zero

Chiappaventi Guy
Rubbettino 2003

Non disponibile

9,00 €
Una città in bilico tra l'euforia della liberazione e il caos dell'anarchia. Una città frenetica e smarrita dove è diventato difficilissimo vivere e anche sopravvivere. Senza legge, lavoro, stipendi, scuole, università, banche, luce, acqua potabile, benzin

Bye bye Baghdad. Luoghi, persone e...

Scaglione Fulvio
Frilli 2003

Non disponibile

12,50 €
Il libro si propone di ridare la voce a tutti coloro che del dramma iracheno sono protagonisti, e spesso vittime, in prima persona. Parlano le donne di Baghdad e gli studenti dell'università, i soldati dei contingenti occidentali e gli operatori delle Organizzazioni non governative accorsi per aiutare nell'emergenza. Attraverso le loro esperienze è possibile non solo comprendere le sofferenze e i drammi di un popolo uscito da decenni di feroce dittatura e da una serie di guerre sanguinose, ma anche registrare i mille segnali e le motivazioni etniche, geografiche e religiose della diffusa resistenza ai progetti di "liberazione" e "pacificazione" guidati dagli Usa.

America, dopo

Portelli Alessandro
Donzelli 2003

Non disponibile

11,00 €

Il rifugio

Abd ar-Rahman Majidar-Rubaie
Arte Tipografica 2003

Non disponibile

10,00 €

Dio non vuole la guerra in Iraq....

Caniato Riccardo
Medusa Edizioni 2003

Non disponibile

12,00 €
E' l'appello di un uomo di fronte ai venti di guerra che minacciano di sconvolgere gli equilibri tra l'Occidente e i Paesi mediorientali. Slamon Warduni, vescovo di Baghdad, spiega in questa intervista chi cerca la pace e chi vuole la guerra, qual è il vero stato del dialogo tra cristianesimo e Islam, in un Paese, l'Iraq, in cui i cristiani sono il 3% della popolazione eppure Aziz, un cattolico di rito caldeo, è il vicepremier. Accanto ai ritratti insoliti di Bush e Saddam, Slamon Warduni mette in campo l'argomento petrolio, quello della sopravvivenza a rischio dei cristiani in Iraq.

Non sparate ai giornalisti. Iraq:...

Reale Roberto
Nutrimenti 2003

Non disponibile

8,00 €
"Non sparate ai giornalisti" è un manuale per orientarsi nella nebbia di notizie che ha avvolto la guerra in Iraq. Perché tanti giornalisti sono morti? Come sono nati gli embedded, i reporter incorporati alle forze Usa? In che cosa è consistito il giornali

Si ferma una bomba in volo?...

Correggia Marinella
Terre di Mezzo 2003

Non disponibile

9,00 €
Durante i bombardamenti in Iraq, decine di pacifisti - forse centinaia -, occidentali e non, hanno deciso di esserci. Per testimoniare, documentare e, nel limite del possibile, condividere. Una presenza inutile, folle, pericolosa. Questo è il diario quotidiano di una di loro, pacifista e giornalista insieme, che decide di partire dall'Italia poche ore prima della "fine della pace". Destinazione Baghdad, lungo una rotta percorsa tante volte negli anni dell'embargo. Cronache della paura, ma anche della normalità della guerra. Sotto le bombe e lungo le strade di un paese saccheggiato, si confrontano e maturano i dubbi e le utopie dei pacifisti, i loro "appelli al mondo", il senso di impotenza e il dolore per i lutti che si consumano.

Obiettivo Iraq. Nel mirino di...

Benjamin Jean-Marie
Editori Riuniti 2002

Non disponibile

12,00 €
Attraversare l'Iraq significa vivere il mistero dei leggendari racconti delle "Mille e una notte", ma anche la quotidianità di un popolo in agonia, messo in ginocchio da una guerra terrificante e rinchiuso in un vero e proprio campo di concentramento, ridotto a sopravvivere in un paese contaminato dalle armi all'uranio impoverito. Avvalendosi di documenti inediti del Pentagono e del Dipartimento di Stato americano, Benjamin divulga i retroscena dell'embargo e della resistenza del popolo iracheno, senza trascurare la possibilità di una prossima invasione e i disegni politici, gli antagonismi, i dissensi e le perplessità di un'Europa impotente.

Obiettivo Iraq. Nel mirino di...

Benjamin Jean-Marie
Editori Riuniti 2002

Non disponibile

18,00 €
Attraversare l'Iraq significa vivere il mistero dei leggendari racconti delle "Mille e una notte", ma anche la quotidianità di un popolo in agonia, messo in ginocchio da una guerra terrificante e rinchiuso in un vero e proprio campo di concentramento, ridotto a sopravvivere in un paese contaminato dalle armi all'uranio impoverito. Avvalendosi di documenti inediti del Pentagono e del Dipartimento di Stato americano, Benjamin divulga i retroscena dell'embargo e della resistenza del popolo iracheno, senza trascurare la possibilità di una prossima invasione e i disegni politici, gli antagonismi, i dissensi e le perplessità di un'Europa impotente.