Guerra dell'Iraq

Active filters

Fuoco amico

Sgrena Giuliana
Feltrinelli

Disponibile in libreria in 3 giorni

12,00 €
Giuliana Sgrena racconta la drammatica esperienza del suo sequestro, del ferimento e della morte di Nicola Calipari, l'agente che poco prima l'aveva salvata dai rapitori. I ricordi del rapimento, le sensazioni quotidiane vissute in una stanza chiusa e al b

Bye bye Baghdad. Luoghi, persone e...

Scaglione Fulvio
Frilli

Disponibile in libreria in 10 giorni

12,50 €
Il libro si propone di ridare la voce a tutti coloro che del dramma iracheno sono protagonisti, e spesso vittime, in prima persona. Parlano le donne di Baghdad e gli studenti dell'università, i soldati dei contingenti occidentali e gli operatori delle Organizzazioni non governative accorsi per aiutare nell'emergenza. Attraverso le loro esperienze è possibile non solo comprendere le sofferenze e i drammi di un popolo uscito da decenni di feroce dittatura e da una serie di guerre sanguinose, ma anche registrare i mille segnali e le motivazioni etniche, geografiche e religiose della diffusa resistenza ai progetti di "liberazione" e "pacificazione" guidati dagli Usa.

Cento giorni a Nassiriya

Belli Claudio
ExCogita

Non disponibile

13,00 €
"Con quella barba e quell'accento da toscano giramondo, Claudio Belli mi fu istintivamente simpatico: mi piaceva [...] la sua evidente determinazione a mettere insieme una rete idrica in un buco infernale come Nassiriya. [...] Cento giorni, ha scritto Claudio, e leggendo il suo diario si capisce che valgono come mille anni, perché in Iraq il tempo ha una valenza diversa e non solo per il fuso orario. Claudio è uno di quelli che ci hanno provato sul serio a rimettere in sesto un paese disastrato." (dalla prefazione di Meo Ponte).

Iraq confidential. Intrighi e...

Ritter Scott
Nuovi Mondi

Non disponibile

19,50 €
In Iraq, l'autore e il suo team erano determinati a scovare le armi di distruzione di massa. La CIA era altrettanto determinata a fermarli. La verità era che l'Iraq non possedeva alcuna arma di distruzione di massa. Ovviamente, al tempo, se questa informazione fosse fuoriuscita avrebbe impedito agli Stati Uniti l'intervento militare in quel paese. Questo libro vuole trasmettere la disillusione di un patriota che scopre le bugie e le malefatte del proprio governo. Prefazione all'edizione italiana di Gino Strada.

Guerra, media e politica. Il...

Rega Rossella
Bevivino

Non disponibile

15,00 €
È possibile analizzare la politica attraverso lo studio dei suoi linguaggi? Le parole, le metafore, gli scenari e i simboli possono essere utilizzati come indicatori per osservare le posizioni della classe politica su una tematica controversa come quella della guerra? La sfida di questo saggio parte dall'idea di indagare, attraverso un originale lavoro di ricerca sui linguaggi di guerra dei parlamentari italiani, il rapporto tra politica estera e democrazie contemporanee nella visione dei diversi leader politici. Un'idea di fondo emerge chiaramente dal testo: la cultura politica modella le parole, la loro articolazione e i loro significati in maniera sottile e ben calibrata.

Si ferma una bomba in volo?...

Correggia Marinella
Terre di Mezzo

Non disponibile

9,00 €
Durante i bombardamenti in Iraq, decine di pacifisti - forse centinaia -, occidentali e non, hanno deciso di esserci. Per testimoniare, documentare e, nel limite del possibile, condividere. Una presenza inutile, folle, pericolosa. Questo è il diario quotidiano di una di loro, pacifista e giornalista insieme, che decide di partire dall'Italia poche ore prima della "fine della pace". Destinazione Baghdad, lungo una rotta percorsa tante volte negli anni dell'embargo. Cronache della paura, ma anche della normalità della guerra. Sotto le bombe e lungo le strade di un paese saccheggiato, si confrontano e maturano i dubbi e le utopie dei pacifisti, i loro "appelli al mondo", il senso di impotenza e il dolore per i lutti che si consumano.

Non sparate ai giornalisti. Iraq:...

Reale Roberto
Nutrimenti

Non disponibile

8,00 €
"Non sparate ai giornalisti" è un manuale per orientarsi nella nebbia di notizie che ha avvolto la guerra in Iraq. Perché tanti giornalisti sono morti? Come sono nati gli embedded, i reporter incorporati alle forze Usa? In che cosa è consistito il giornali

Dio non vuole la guerra in Iraq....

Caniato Riccardo
Medusa Edizioni

Disponibile in libreria in 3 giorni

12,00 €
E' l'appello di un uomo di fronte ai venti di guerra che minacciano di sconvolgere gli equilibri tra l'Occidente e i Paesi mediorientali. Slamon Warduni, vescovo di Baghdad, spiega in questa intervista chi cerca la pace e chi vuole la guerra, qual è il vero stato del dialogo tra cristianesimo e Islam, in un Paese, l'Iraq, in cui i cristiani sono il 3% della popolazione eppure Aziz, un cattolico di rito caldeo, è il vicepremier. Accanto ai ritratti insoliti di Bush e Saddam, Slamon Warduni mette in campo l'argomento petrolio, quello della sopravvivenza a rischio dei cristiani in Iraq.

Iraq. La guerra senza volto. I...

Cucchiarelli Paolo
Selene

Non disponibile

11,50 €
"Non vogliamo che gli italiani vengano sacrificati per l'America. Vogliamo che il Vaticano e i musulmani si adoperino insieme per porre fine allo spargimento di sangue in Iraq." È la voce fuori campo del video girato al momento del rilascio di Simona Pari e Simona Torretta. Un messaggio ancora tutto da comprendere. Il rapimento di Cupertino, Stefio, Agliana, l'uccisione di Quattrocchi, il rapimento di agenti del SISMI, il ruolo del Vaticano nel contrastare gli USA, la morte di Baldoni impegnato in una "missione" di "postino di pace", il rapimento delle due Simone: tutti episodi di quella "guerra senza volto" che ha mutato in Iraq l'identità di tutti. Un'inchiesta sulle ambiguità, le contraddizioni e i rischi di un conflitto senza regole.

Lettera a un'amica scomparsa in Iraq

Bensedrine Sihem
Nottetempo

Disponibile in libreria in 5 giorni

12,00 €
Due mesi dopo la fine della seconda guerra in Iraq, la giornalista tunisina Sihem Bensedrine va a Bagdad per cercare Nasyra, l'amica che dodici anni prima le ha fatto scoprire la ferocia della dittatura di Saddam Hussein. In Iraq, girando per la città e parlando con la gente, Sihem scopre una società distrutta dal caos successivo alla fine del regime e, prima ancora, da ventiquattro anni di terrore quotidiano. Come sottolinea nella prefazione Florence Aubenas, che avrebbe subito poco dopo la terribile esperienza del rapimento, questo libro rappresenta una prima testimonianza dell'inferno iracheno visto "dall'interno", con la distanza minima indispensabile data dall'essere donna, intellettuale e "straniera araba" in Iraq.

Generation Kill. Il vero volto...

Wright Evan
Gremese Editore

Non disponibile

14,00 €
I Marines del First Recon Battalion, il primo battaglione esploratori, hanno guidato l'avanzata nella guerra lampo in Iraq e sono stati tra le prime unità combattenti a conoscere gli orrori della guerriglia. Presuntuosi, coraggiosi, ostinati e per la maggior parte impreparati alle atrocità fisiche e psicologiche che avrebbero affrontato, i membri del "primo battaglione suicida", come sono stati soprannominati, rappresentano una nuova razza di soldati, cresciuti con l'hip-hop, la pornografia via Internet e i videogames. Un gruppo eterogeneo di ex giocatori di football, ex fumatori di marijuana, buddhisti e seguaci della New Age che trae ispirazione dai film di kung fu e dai talk show di Oprah Winfrey. Questo volume racconta la vera storia dei Marines entrati per primi in Iraq, fino alla liberazione di Nasiriyah, attraverso le parole del giornalista embedded Evan Wright, inviato della rivista "Rolling Stone", che li ha seguiti a bordo dell'Humvee più avanzato.

Scudi umani a Baghdad. Un diario a...

Manifestolibri

Non disponibile

15,00 €
In queste pagine redatte a più mani i pacifisti raccontano l'avventuroso viaggio in automobile da Roma a Bagdad, l'incontro con la popolazione locale, l'attesa angosciosa della guerra, i bombardamenti indiscriminati e la desolazione del dopoguerra. Gli autori, italiani, turchi, sloveni, spagnoli, sudamericani, raccontano le loro storie ciascuno con la propria sensibilità; nel testo si intrecciano le testimonianze su un popolo martoriato, la riflessione politica, l'emozione e l'indignazione. Il libro è introdotto da Mario Porqueddu, giornalista del "Corriere della sera".

Il fronte Iraq. Diario di una...

Sgrena Giuliana
Manifestolibri

Non disponibile

12,50 €
In presa diretta dalla storia, le tragedie quotidiane, i protagonisti e le vittime di una guerra infinita. L'occupazione militare, i conflitti religiosi, le spinte secessioniste nello scacchiere mediorientale e nella drammatica vita delle popolazioni.

Nassiriya. La vera storia

Petrilli Lao
Lindau

Non disponibile

19,00 €
Iraq, Antica Babilonia: la più discussa, la più impegnaiva e sanguinosa missione italiana all'estero. Per tre anni e mezzo due inviati di guerra hanno raccolto, incrociato, verificato e discusso informazioni. Il risultato è questo libro, contenente materiale inedito e il primo pubblicato a operazione conclusa.

Iraq. L'Apocalisse. Una regione...

Benjamin Jean-Marie
Andromeda

Non disponibile

24,00 €
"(...) Il rafforzamento dei centri di potere deve necessariamente diventare il fine essenziale della politica interna ed estera degli Stati Uniti. Tutto il resto è di secondaria importanza. (...) La potenza significa sopravvivenza, possibilità di imporre la propria volontà agli altri e dominare coloro che sono impotenti. Essa significa anche la possibilità di strappare privilegi a coloro che sono meno potenti di noi..." (Nicolas Speakman, teorico strategico americano, nel suo libro: 'La strategia americana in politica internazionale')

American sniper. Autobiografia del...

Kyle Chris
Mondadori

Non disponibile

15,00 €
Tra il 1999 e il 2009 Chris Kyle, membro dei Navy SEAL degli Stati Uniti, ha fatto registrare il più alto numero di uccisioni a opera di uno sniper di tutta la storia militare americana. I suoi compagni d'armi, che ha protetto con precisione letale dall'alto dei tetti e da altre postazioni invisibili durante la guerra in Iraq, lo chiamavano "la Leggenda". Per i nemici, invece, era semplicemente al-Shaitan Ramadi, il diavolo di Ramadi. Texano di nascita, Chris impara a sparare da ragazzo, andando a caccia con il padre. Dopo aver fatto il cowboy e aver partecipato a diversi rodei, decide di arruolarsi nei SEAL e viene subito catapultato in prima linea nella "guerra al terrore" intrapresa dall'amministrazione Bush dopo l'11 settembre 2001. "American Sniper" è l'autobiografia di un guerriero che rimpiange di non aver ucciso più nemici, ma, al tempo stesso, non nasconde la drammaticità dell'esperienza bellica. Il racconto delle sue imprese si intreccia alle pagine dedicate alle vicende più strettamente private. Sino alla sofferta decisione di congedarsi, per diventare "un bravo papà e un buon marito", e per aiutare, i reduci in difficoltà e abbandonati a se stessi. Sopravvissuto a battaglie, imboscate e trappole di ogni genere, Chris Kyle troverà prematuramente la morte proprio per mano di un giovane veterano afflitto da disturbo da stress post-traumatico un anno dopo l'uscita dell'edizione originale di questo libro.

Dittatura, imperialismo e caos....

Abdullah Thabit A. J.
EDT

Disponibile in libreria in 5 giorni

18,00 €
Per la prima volta in lingua italiana, la ricostruzione degli ultimi, terribili venti anni di storia dell'Iraq scritta da uno dei massimi studiosi mondiali della regione, iracheno di nascita e docente alla York University di Toronto. Con un taglio narrativo e quasi giornalistico, Abdullah ricostruisce le premesse che portarono all'instaurazione del regime di Saddam Hussein, per poi seguirne la progressiva crisi fino ai più recenti, traumatici eventi. Ma accanto alla storia politica, l'autore descrive la progressiva distruzione di quello che negli anni precedenti la dittatura era considerato il più colto e dinamico tra i paesi emergenti, e che tre terribili guerre (a partire da quella con l'Iran), la sistematica demolizione di tutti i centri vitali dell'economia e della convivenza civile, scelte politiche dissennate e una prolungata esposizione a rigidissime sanzioni internazionali hanno portato all'attuale, profondissima crisi. Alla base di queste vicende si stagliano alcuni dei temi fondamentali del presente, come la minaccia del fondamentalismo religioso, il controllo dei giacimenti petroliferi mediorientali e le recenti dottrine politiche statunitensi.