Elenco dei prodotti per la marca Minerva Edizioni (Bologna)

Minerva Edizioni (Bologna)

Scamunera

Sani Lorenzo
Minerva Edizioni (Bologna)

Disponibile in libreria in 5 giorni

20,00 €
Sulla scorta di atti giudiziari e testimonianze, il libro racconta la saga di una famiglia malavitosa sfociata nella più cruenta guerra di mafia che si ricordi in Puglia, esplosa a Taranto e dintorni sul finire degli anni Ottanta.

Ridracoli tra storia e leggenda

Mambrini Caterina
Minerva Edizioni (Bologna)

Disponibile in libreria in 3 giorni

16,90 €
È la comunità di Ridracoli, colta in quell'arco di tempo in bilico tra Otto e Novecento, a sgranarsi sotto gli occhi del lettore. Gli abitanti della Garfagnana, delle Vergherete, della Casetta e dei tanti popolosi casolari aggrappati alla montagna sono richiamati in vita, una pagina dopo l'altra, e ci parlano di storie a noi lontane, capaci di evocare mondi che oggi non esistono più.

Le voci prime. Esperienze di...

Demi Cinzia
Minerva Edizioni (Bologna)

Disponibile in libreria in 3 giorni

15,00 €
L'autrice, che lavora a diretto contatto col pubblico come responsabile di un'Agenzia Inps, raccoglie in un unico libro le storie dirette e dure di persone vittime di violenze quotidiane che hanno il coraggio di presentarsi a chiedere aiuto. La scrittrice interviene, nei limiti del possibile, per alleviare le sofferenze altrui, ma allo stesso tempo se ne fa carico e cerca di farle entrare in contatto con le proprie esperienze per capire e capirsi.

La levatrice

Tanelli Bulbarelli Giovanna
Minerva Edizioni (Bologna)

Disponibile in libreria in 3 giorni

15,00 €
La levatrice racconta, con rara sensibilità e delicatezza, la bellezza, le stranezze e i drammi di "un mestiere nobile e, al contempo, istruttivo, doloroso e commovente" (dalla prefazione di Paola Bulbarelli). Sono storie realmente accadute di donne della prima metà del Ventesimo secolo, che raccontano un mestiere primordiale troppo spesso dimenticato, benché fondamentale e degno di lasciare traccia nella memoria collettiva.

Io c'ero davvero. Reportage da due...

Ormezzano Gianpaolo
Minerva Edizioni (Bologna)

Disponibile in libreria in 3 giorni

18,00 €
«Il mondo non aveva nessun bisogno di questo libro, mentre ne avevo io di scriverlo, per sgravarmi di fortune, fatiche, incubi e anche (e soprattutto) allegrie spesso esagerate ergo colpevoli. È nato come rassegna mia onanistica delle cose buffe, tragiche, buffe, strane, buffe, interessanti, buffe, assurde, buffe, belle, buffe, brutte arrivatemi addosso e rimastemi dentro dal diciamo 1953, primo articolo su "Tuttosport", a stamattina, con i massimi attori-campioni mondiali nel mio vasto diorama sportivo. Mi hanno detto che con 25 Olimpiadi (estive e invernali) sono diventato primatista mondiale di giornalismo ai Giochi e non me ne frega niente. Sono soltanto dispiaciutello per la fine del mio giornalismo diciamo classico, quello dell'andare-vedere-raccontare. Io di quella mucca sacra ho munto e bevuto tanto latte, bene così (per me). Adesso i giornalisti sportivi e non solo fanno montare il latte spesso rancido dalla televisione, lavorando comodi a casa. Il "viaggio" massimo rischia di diventare quello per raggiungere la redazione, se ancora esiste e non è un ologramma tecnologico. A libro appena finito il Covid mi ha aggredito. Me la sono cavata, ribaltando certi pronostici del genere scientifico-gufesco. Cinque diversi ricoveri in un mese tutto tremendo. Con anni 85 e polmoni 2 invasi dal virus, non è stato il caso di impegnare la macchina della terapia intensiva. Mi hanno salvato le mentine (vedasi biografia) al posto delle sigarette. E ne è uscito l'ennesimo mio reportage, il più sofferto direi. In paragone a esso, la minirassegna finale di articoli significativi e cosine giornalistiche varie può sembrare una lunga mia gita nel paese dei balocchi.» (l'autore)

Fuga in campagna

Garuti Maurizio
Minerva Edizioni (Bologna)

Disponibile in libreria in 5 giorni

16,90 €
Andrea Traversi, stimato professore di liceo e scrittore cinquantenne, si trasferisce in campagna con la moglie Francesca e la figlia tredicenne Maria Sole. Lascia una casa signorile nella zona universitaria di Bologna, ormai invivibile nelle ore notturne per sballo e caos. Andrea cerca nella campagna uno spazio incontaminato, dove spera di trovare ispirazione per i suoi romanzi e serenità per la sua famiglia. Ma le cose non vanno come previsto. La campagna non è l'Eden che lui favoleggiava. È una pianura intensiva e spopolata, misteriosa e nemica, che nasconde un segreto sconvolgente tra le mura di una villa nascosta fra i campi. La tumultuosa adolescenza di Maria Sole (una precoce e sfrenata scoperta del sesso), l'insonnia di Francesca (che non sopporta i silenzi notturni), la solitudine egocentrica di Andrea: sono solo le prime avvisaglie di crisi nel gruppo familiare. A poco a poco, si allontanano l'uno dall'altro per tre percorsi diversi, in conflitto fra loro. Altri personaggi entrano in scena. E il dramma prende le forme del thriller.

Manuale in italiano-cinese di...

Mazzanti Jacopo Maria
Minerva Edizioni (Bologna)

Non disponibile

18,00 €
Un manuale tecnico dei termini calcistici in lingua cinese, pensato come strumento operativo per agli addetti ai lavori. Pubblicato in italiano-cinese. Un volume unico nel suo genere, uno strumento insostituibile e indispensabile, utile ai tanti italiani che si stanno trasferendo in Cina come allenatori delle sempre più fiorenti squadre di calcio.

Dannati per sempre

Calathopoulos Nicola
Minerva Edizioni (Bologna)

Disponibile in libreria in 5 giorni

18,00 €
Chi è veramente Ferdinand Celouis? Come mai, nonostante il suo romanzo "Dannati per sempre" sia diventato un caso letterario tradotto in tutto il mondo, continua a nascondersi dietro uno pseudonimo? Perché ha scelto di firmare su un settimanale, con lo stesso nome d'arte, le inchieste giornalistiche più clamorose, dissacranti e politicamente scorrette che si possano immaginare? Mentre esplode la Celouis-mania, Mauro Delgado, un talentuoso critico letterario, è convinto di poter risolvere l'enigma senza difficoltà. Dovrà ricredersi: attorno all'autore misterioso è stato eretto un muro invalicabile. La storia diventa presto il racconto di un'ossessione, la sua e quella di Gonzalo Carbonell, un professore universitario che vive nascosto in una torre, terrorizzato dal contatto con il resto dell'umanità, circondato da migliaia di libri: un autentico misantropo che entrerà inevitabilmente in collisione con Delgado e la sua fissazione. Come in un giallo, in cui manca solo il cadavere, Delgado, bilioso, maleducato, antipatico e presuntuoso, si trasforma in un investigatore che cerca con ogni mezzo di scoprire la vera identità dello scrittore misterioso. Riuscirà a consegnare al mondo intero la sua faccia, il suo vero nome e assaporare il sottile piacere del trionfo? Scritto sul filo dell'ironia, il romanzo mette in scena i tic e le manie dei protagonisti costretti a fare i conti con un mondo che vorrebbero diverso, più bello, meno banale, fanatico e ignorante e dal quale, nell'attesa di vederlo cambiare, si allontanano.

Il respiro della strada. La mia...

Donin Daniele
Minerva Edizioni (Bologna)

Disponibile in libreria in 5 giorni

15,00 €
Il racconto di un viaggio compiuto in motocicletta, in solitaria, attraverso tutto il Nord America, da Anchorage a New York passando per la costa pacifica e l'Ovest dei canyon e delle mesas. «Un libro sincero e duro al tempo stesso, che parla di fatica, freddo, braccia che fanno male e spifferi bastardi che si infilano dappertutto. Di quieto mormorio del motore della sua fedele moto che ormai, dopo tanta strada, lui conosce fino all'ultimo bullone...» (dall'introduzione di Roberto Parodi)

Per sempre giovani. Salvemini 1990:...

Ferrari Stefano
Minerva Edizioni (Bologna)

Disponibile in libreria in 3 giorni

16,90 €
30 anni fa, il 6 dicembre 1990, un aereo militare del quale il pilota aveva perduto il controllo andò a schiantarsi sull'Istituto Salvemini di Casalecchio di Reno (Bologna), uccidendo 12 quindicenni e causando 88 feriti. Lo Stato decise di difendere l'Aereonautica, gli imputati vennero assolti. Il graphic novel ripercorre la vicenda ripassando il doloroso iter giudiziario, ascoltando nuovi testimoni, per spiegare i motivi di una ferita ancora aperta e mai suturata.

Appuntamento con il benessere....

Tabanelli Maria Carla
Minerva Edizioni (Bologna)

Disponibile in libreria in 3 giorni

15,00 €
Il benessere psicologico è il tema centrale di questo libro. La conoscenza dei processi umani (psicologici, fisiologici e comportamentali), che regolano il nostro rapporto con il mondo esterno ed interno, fornisce al lettore la base da cui partire attraverso le riflessioni, le domande e gli esercizi pratici proposti nei vari capitoli, per diventare protagonisti e autori del proprio benessere. Scritto da 3 psicologhe-psicoterapeute che condividono la convinzione che solo attraverso l'integrazione e l'equilibrio mente-corpo si possa raggiungere il benessere.

Lo sconosciuto Kimi Räikkönen

Hotakainen Kari
Minerva Edizioni (Bologna)

Disponibile in libreria

23,00 €
L'ultimo grande campione della Ferrari. Le competizioni, la famiglia, la fiducia in se stessi, il tempo libero e i momenti drammatici della vita di un giovane campione. Una lettura divertente e commovente che spalanca un mondo sconvolgente anche a chi non abbia interesse per il mondo delle corse.

Licinio Cappelli. Tipografo,...

Cappelli Stefano
Minerva Edizioni (Bologna)

Disponibile in libreria in 3 giorni

20,00 €
Un editore, un uomo di una volta, un padre di famiglia, un patriota. Cominciò a lavorare tredicenne e morì a ottantasette anni sul posto di lavoro, una domenica mattina. A quindici ereditò la piccola impresa artigiana di suo padre, divenendo uno dei più giovani imprenditori italiani. La fece diventare grande e mise al mondo otto figli. Questa è la storia di un imprenditore, di una persona che è stata capace di costruire un sogno partendo dal niente. È una storia italiana che attraversa due secoli, di una tipografia, di librerie, di una casa editrice, di libri. Una vita esemplare, operosa e densa che si snoda tra Rocca San Casciano e Bologna, tra la Romagna toscana e la Città del Sapere. Questa è la storia di Licinio Cappelli, del suo amato lavoro e della sua grande famiglia. Prefazioni di Ivano Vespignani e Paolo Pullega.

Azzurri d'Europa. L'Italia ai...

Ferrio Stefano
Minerva Edizioni (Bologna)

Disponibile in libreria

18,00 €
Nella famosa semifinale del 1968, vinta al sorteggio contro l'Unione sovietica, le monetine lanciate dall'arbitro furono una o due? Perché Angelo Domenghini cambiò la storia d'Italia con una punizione assolutamente folle nella prima finale giocata contro la Jugoslavia? E nella finale bis, Pietro Anastasi voleva davvero segnare in quel modo uno dei gol più belli nella storia della Nazionale? Invece, trentadue anni dopo, nel 2000, a cosa pensava Francesco Totti durante la "passeggiata" che, allo stadio di Amsterdam, lo avrebbe portato a battere un rigore "a cucchiaio" divenuto leggenda, mentre il suo compagno di squadra Francesco Toldo si ingegnava a parare tre tiri dal dischetto in una partita sola? Sono solo alcune fra le domande che trovano risposta in queste pagine, scritte attingendo a piene mani dagli episodi più avvincenti e paradossali estrapolati da 60 anni di storia dei Campionati europei, la cui sedicesima edizione torna nel 2021 a essere giocata nello stesso stadio Olimpico del trionfo italiano di oltre mezzo secolo fa. Una competizione che, grazie ad alcune partite entrate nel mito della Nazionale, non importa se a lieto fine o no, ha donato a intere generazioni di italiani emozioni da ricordare per sempre. Per rievocarle questo libro si propone di scavare nel "profondo azzurro" di un archivio fatto di finali durate tre giorni, di Golden Goal inesorabili come sentenze, di giovani squadre vissute una sola estate, di semifinali vinte contro ogni pronostico, di rigori battuti lungo il sottile confine tra inferno e paradiso. E a portare il lettore in campo, come se si trattasse di sfide tuttora in corso, provvedono alcune interviste esclusive, appositamente realizzate per questo libro, che intercalano i capitoli un istante prima di quella punizione battuta contro le regole della fisica, di quel colpo di testa vincente, di quel volo d'angelo spiccato fino a sfiorare l'incrocio dei pali. Testimonianze preziose, per le quali essere grati a giocatori che sono entrati da assoluti protagonisti fra gli Azzurri d'Europa.

L'oro di Ondina. Il primo trionfo...

Tarozzi Marco
Minerva Edizioni (Bologna)

Disponibile in libreria in 3 giorni

9,00 €
Ondina Valla, la ragazza con le ali ai piedi che vinse le olimpiadi. Fu la prima donna italiana. Lei sarebbe stata pronta anche quattro anni prima, per le olimpiadi di Los Angeles del 1932. I numeri ce li aveva e la valigia era pronta. Con i suoi 16 anni sarebbe stata l'atleta olimpionica più giovane di tutti i tempi. Ma era una donna, e in quegli anni alle donne erano richieste caratteristiche più domestiche, altro che le Olimpiadi! Ondina non ha ceduto, ha continuato ad allenarsi, sempre insieme a Claudia Testoni, l'amica e rivale fin dai banchi di scuola, a Bologna. E insieme, alle olimpiadi di Berlino, sono entrate nella storia dell'atletica leggera. Età di lettura: da 8 anni.

Le tagliatelle di Lucrezia

Celi Lia
Minerva Edizioni (Bologna)

Disponibile in libreria in 3 giorni

9,00 €
La leggenda narra che le squisite tagliatelle siano nate alla corte di Giovanni II Bentivoglio. Correva l'anno 1502 e Lucrezia Borgia stava andando a Ferrara per sposarsi. Il viaggio era lungo e la carovana fece un'ultima diplomatica sosta a Bologna. Bisognava preparare il pranzo per duecento dame e cavalieri ed ecco che su Zefirano, cuoco di corte, cadde una responsabilità non da poco: da quella tavola gli Este e i Borgia dovevano alzarsi soddisfatti e alleati. Specie con un tipo come Cesare Borgia che aveva già l'acquolina in bocca all'idea di conquistare Bologna. Il racconto coinvolge i lunghi e biondi capelli di Lucrezia e quelli della piccola Nina in un crescendo di tenerezza e umorismo deliziosi come le tagliatelle. Ogni riferimento al Rinascimento italiano non è puramente casuale... Età di lettura: da 8 anni.

Le bottiglie di Morandi

Riccomini Eugenio
Minerva Edizioni (Bologna)

Disponibile in libreria

9,00 €
Quante volte abbiamo sentito dire: Morandi, il pittore delle bottiglie. Eugenio Riccomini ci dà una mano a capire tutta la ricerca, l'amore e la sapienza che il maggiore pittore del Novecento profondeva nell'accostare incessantemente quei "corpi". Poi, con piglio divulgativo, spiega la tecnica dell'incisione, che Morandi insegnava all'Accademia di via Belle Arti. E poi parla di un uomo, nella silenziosa casa di Via Fondazza, che poteva anche dimenticare, fra i libri, gli assegni dei collezionisti, perché più della prosperità economica e più di ogni altra cosa, gli interessava dipingere. Età di lettura: da 8 anni.

Il mistero delle ossa di Dante

Balzani Roberto
Minerva Edizioni (Bologna)

Disponibile in libreria

15,00 €
Il 27 maggio 1865, a pochi giorni dalle feste fiorentine per il sesto centenario della nascita di Dante, in occasione della risistemazione dell'area intorno alla tomba, Ravenna è teatro di una scoperta incredibile: una cassetta di legno, risalente al Seicento e contenente le ossa dell'Altissimo Poeta, è recuperata all'interno di un vecchio muro, poco distante dal sepolcro. I resti vengono solennemente esposti per pochi giorni meno di un mese dopo, nel corso di una cerimonia fastosa, dentro un'urna di cristallo, composti a formare lo scheletro dell'uomo più importante nella storia d'Italia. Otto anni più tardi, un archivista propone al Sindaco, che è ancora quello in carica nel 1865, di recuperare i documenti d'archivio relativi alla meravigliosa scoperta; e si accorge che qualcosa non quadra. Perché le ossa erano venute alla luce proprio in quel momento? Perché il primo cittadino si era comportato come un mago, facendole apparire e poi scomparire, al cospetto dell'intera cittadinanza? Che cosa aveva avuto in mente davvero? Passa altro tempo e, nel 1890, in occasione del giubileo del ritrovamento dei resti di Dante, un altro personaggio, un intellettuale rabdomante, indica ai ravennati e al Paese come le ossa fossero state trafugate la prima volta, probabilmente nel Rinascimento. Ancora un evento sorprendente che precede di nuovo una grande festa cittadina, quasi identica a quella originale di venticinque anni prima. L'archivista, che non ha smesso di cercare il senso di queste rivelazioni a orologeria, continua la sua ricerca. Qual è il vero mistero delle ossa di Dante? Che cosa lega personaggi e ambienti molto diversi fra loro, ma tutti intenti a scavare in un passato intessuto di oblio e di memoria, di racconti e di menzogna? Intorno ai resti umani più preziosi d'Italia, si dipana una lotta simbolica in realtà tutta contemporanea, che accompagna archivista e lettore fino alla conclusione di una lunga indagine personale.

Il drago di Bologna e altre...

Nigro Francesco
Minerva Edizioni (Bologna)

Disponibile in libreria in 3 giorni

9,00 €
Questo è un piccolo giallo zoologico. Si racconta del Drago di Ulisse Aldrovandi, un eccezionale naturalista che raccolse piante da ogni dove, studiò insetti, pesci e animali d'ogni genere, indagò le più stupefacenti stramberie naturali. Nella sua immensa e meravigliosa collezione c'era posto perfino per i mostri e, perché no? Anche per i draghi. Un libro per trovarci pronti a festeggiare il cinquecentesimo compleanno di Ulisse Aldrovandi, che nacque nel 1522 a Bologna. Infatti le Meraviglie che ci ha lasciato sono conservate nei Musei Universitari di Palazzo Poggi. Età di lettura: da 8 anni.

Un occhio verde e uno blu

Guidotti Sabina
Minerva Edizioni (Bologna)

Disponibile in libreria

15,00 €
Giulio ha un occhio verde e uno blu. Vede il mondo soltanto di due colori e pensa di essere l'unico a vederlo così. Lia invece è una cagnolina anziana che ha trascorso tutta la sua vita in canile, in attesa. Vede il mondo un po' verde e un po' blu, ma di come vede il mondo Lia a nessuno interessa. Così Lia decide di chiudere gli occhi. Ma quando un giorno Giulio, guidato dall'istinto la sceglierà, Lia aprirà gli occhi e finalmente si riconosceranno. Le loro lacrime di gioia si trasformeranno in coriandoli colorati e tutti i colori entreranno nella loro vita. Un occhio verde e uno blu narra l'amicizia tra un bambino e una cagnolina da sempre chiusa in canile. Una cagnolina anziana, di quelle che nessuno adotterebbe mai. Una cagnolina diversa, ma accomunata dalla stessa particolarità del piccolo Giulio, nel vedere il mondo verde e blu. Ma cosa significa vedere il mondo un po' verde e un po' blu? Giulio e Lia, protagonisti del racconto, ce lo insegnano. È infatti un bambino, diverso dagli altri, a spiegare agli adulti la compassione e la pietas, ascoltando coraggiosamente la voce del cuore, ed è la cagnolina Lia ad insegnare agli esseri umani il perdono. Età di lettura: da 5 anni.

Dice che era un bell'uomo... Il...

Iondini Massimo
Minerva Edizioni (Bologna)

Disponibile in libreria

15,00 €
Camicia bianca, coppola in testa, la proverbiale barba e una ieratica compostezza. Il televisivo bianco e nero di quella sequenza lontana mezzo secolo è l'iconico ritratto di Lucio Dalla quando, dopo sette anni di insuccessi e umiliazioni, catapulta sul grande pubblico il brano che lo incorona vincitore morale del Festival di Sanremo 1971. Un testo coraggioso uscito dalla penna dell'illustratrice di fiabe Paola Pallottino. La canzone s'intitola "Gesubambino" ma cala la mannaia della censura e diventa "4/3/1943", la data di nascita di Dalla. La strana coppia di autori è lanciata, col primo posto in classifica e nuovi capolavori: "Il gigante e la bambina", "Un uomo come me" e "Anna Bellanna". In tutto otto canzoni pubblicate, l'equivalente di un ideale long playing. Ma c'è un nono brano, rimasto nel cassetto. S'intitola "La ragazza e l'eremita" e viene qui svelato insieme a molti aneddoti e retroscena grazie alle testimonianze - oltre che di Paola Pallottino, Gianni Morandi e Pupi Avati - di Gino Paoli, Renzo Arbore, Ron, Maurizio Vandelli, Maurizio De Angelis, Vince Tempera, Angelo Branduardi, Armando Franceschini, del domenicano Bernardo Boschi (padre spirituale di Lucio) e di Umberto "Tobia" Righi, factotum, uomo di fiducia e padre putativo del cantautore bolognese. Il libro racconta un periodo mai esplorato prima della carriera di Dalla, a partire dal decisivo sodalizio con Paola Pallottino che ha aperto la strada alla successiva collaborazione di Lucio con il poeta Roberto Roversi. Esperienze che hanno entrambe forgiato il geniale stile del Dalla cantautore, decollato nel 1977 con "Come è profondo il mare". Prefazione di Pupi Avati. Introduzione di Gianni Morandi.

Nude le mie parole. Il romanzo...

Monaco Carlo
Minerva Edizioni (Bologna)

Disponibile in libreria in 3 giorni

18,00 €
Dante Alighieri è un genio poetico universalmente conosciuto e apprezzato. La sua forza suggestiva è enorme. Non a caso la "Divina Commedia" è stata tradotta in quasi tutte le lingue del mondo. Ma la lettura della Commedia non è facile. E neppure la recitazione. Il linguaggio è complesso, ricco di intrecci, metafore e allegorie. Occorre una solida cultura storico-filosofica per entrare nei suoi meccanismi. Né ha senso isolare i momenti "veramente poetici" dal resto che non può essere valutato come una mera architettura artificiosa. Questo libro si propone di realizzare una impresa piuttosto difficile: mettere tutti in condizione di avvicinarsi alla lettura di Dante, cogliendone per intero il significato e la grandezza. I versi danteschi della Divina Commedia sono stati trasformati in una prosa attuale, come in un moderno romanzo, cercando il più possibile di rimanere aderenti al significato del testo originale e scegliendo, volta per volta, le più convincenti tra le varie interpretazioni offerte dalla secolare critica dantesca. In questo modo non si intende sostituire il testo originale con la lettura di un surrogato, inevitabilmente modesto, ma fornire il lettore di una migliore capacità critica e stimolare in lui un più vivo desiderio di lettura diretta del capolavoro del Sommo Poeta.

Le ragazze del Galvani. Storie di...

Gaspari Meris
Minerva Edizioni (Bologna)

Disponibile in libreria

20,00 €
Che l'accesso all'istruzione e la conquista del diploma siano stati per le donne un formidabile strumento di realizzazione di sé e di emancipazione è tesi nota e ribadita. Questo libro la verifica, ricostruendo sulla base di documenti d'archivio la "scalata" delle ragazze nel più antico liceo bolognese, il Galvani, e restituisce un volto preciso a studentesse e professoresse protagoniste di quella rivoluzione incruenta e riuscita che è stata l'acculturazione femminile. Nulla è stato inventato. Solo apparentemente si presenta come una galleria di successi, poiché la vita di queste "pioniere" è vita reale, fatta con tutti gli ingredienti, anche molto amari, che compongono la vita umana. Per questa via le ragazze del Galvani sono non solo le emiliano-romagnole decise a cambiare il loro ruolo in società mediante la scuola ma, più in generale, le ragazze italiane e dell'intero Occidente, pronte a trasformare l'appena riconosciuto diritto all'istruzione superiore in un efficace mezzo di trasformazione irreversibile della società.

L'ultimo canto della Rosetta e...

Sellinger Chiara
Minerva Edizioni (Bologna)

Disponibile in libreria in 3 giorni

15,00 €
Il 26 di agosto in una notte scura / Commisero un delitto gli agenti di Questura / Hanno ammazzato un angelo di nome la Rosetta / Era di piazza Vetra battea la colonnetta. [...] Così una vecchia ballata milanese racconta drammaticamente la famosa triste vicenda della povera Rosetta avvenuta nell'estate del 1913. La presente opera intende riproporla attraverso le parole di Ciro Morselli il giornalista che la visse in prima persona, come professionista e come uomo, e che la denunciò attraverso le pagine dell'Avanti!. In un grosso plico di pezzi dattiloscritti tramandati in famiglia, egli ha raccolto e descritto questo e altri "fattacci", avvenuti nei primi decenni del Novecento a Milano e da lui seguiti come cronista sino alla soluzione. Un viaggio inedito nella ligéra milanese della quale egli rivela tutto il lato umano: le logiche, le miserie, le storture, ma anche il codice d'onore non privo di capacità di dialogo e di senso di riconoscenza. Nella sua instancabile ricerca della verità, egli ci conduce per mano in una Milano ormai scomparsa - nei vicoli, nei cortili angusti e nelle osterie... - a fare la conoscenza dei personaggi più svariati che da sempre popolano l'eterno gioco delle parti tra giustizia e malavita. Ma lo fa senza mai perdere il suo senso critico, la sua ironia, la sua bella allegria emiliana, né il suo sguardo sereno capace di sorprendersi e apprezzare la bellezza e la varietà delle persone che incontra. E così facendo ci dischiude preziosissimi scorci su un mondo per noi perduto, carico di umanità.

Cervo. Riviera dei fiori

Citati Pietro
Minerva Edizioni (Bologna)

Disponibile in libreria in 3 giorni

18,00 €
«Il luogo a cui sono più legato al mondo è un paese nella costa di ponente della Liguria, Cervo, a metà strada tra Alassio e Imperia. È un paese bellissimo: probabilmente il più bello della Liguria. È molto antico. E le rare volte in cui penso al mio passato, mi accorgo che Cervo è l'unico luogo che conservo, intero o quasi, nella mente.» (Pietro Citati)

Raffaello 1920-1922. Percezione....

Sassoli de' Bianchi Strozzi Guicciardo
Minerva Edizioni (Bologna)

Disponibile in libreria in 3 giorni

20,00 €
In occasione della celebrazione dei cinquecento anni dalla morte di Raffaello Sanzio (1520-2020), si è ritenuto di approfondire gli studi pubblicati cento anni fa, con l'obbiettivo d'indagare come fosse stata percepita la lezione dell'Urbinate nella critica e nell'arte del primo dopoguerra. In un momento storico in cui ogni paese uscito dalla Grande Guerra aveva necessità di ricostruire una propria identità nazionale, Raffaello non venne solo rievocato, ma retoricamente celebrato, e a volte strumentalizzato, come esempio di grande italiano del passato. Esponenti della cultura come Corrado Ricci, Adolfo e Lionello Venturi interpretarono l'opera di Raffaello in funzione della crisi del momento con diversi movimenti politici che si fronteggiavano e il rischio imminente di una guerra civile.

Una vita qualunque

Cuomo Eugenio I.
Minerva Edizioni (Bologna)

Disponibile in libreria in 5 giorni

9,90 €
Un bambino ebreo, nato nell'atmosfera delle leggi razziali e sballottato nei cupi giorni della Shoah vive nascosto in una casa di contadini per evitare le persecuzioni nazifasciste nell'Italia della Repubblica di Salò, passando i suoi primi sei anni di vita privo di un'identità nazionale e spirituale. Con la fine della guerra e della Shoah apprende per la prima volta di essere ebreo, e durante gli anni, sviluppando una coscienza ebraica, si trova a dover affrontare nella società in cui vive una dicotomia culturale. Il disagio che avverte a causa di tale dicotomia lo induce infine ad emigrare in Israele, dove crea una famiglia e vive la propria vita professionale. Gli anni della maturità lo portano ad iniziare una lunga e sofferta introspezione, per ritrovare la coscienza di se stesso e cercare di capire quanto quegli anni trascorsi senza un'identità abbiano influito sulle scelte cardinali fatte nella propria vita. Questa ricerca lo porta a cercare le persone che lo avevano nascosto e a ritrovare se stesso, e sorprendentemente, anche alla chiusura di un circolo che lo ricollega alla fine alla Shoah.

Lettere da Mariele... Oltre le note...

Minerva Edizioni (Bologna)

Disponibile in libreria in 5 giorni

9,90 €
A vent'anni dalla scomparsa di Mariele Ventre, direttrice dello Zecchino d'Oro e del Piccolo Coro dell'Antoniano, la Fondazione a lei intitolata ha deciso di ricordarla pubblicando alcune delle lettere più significative, scelte tra le oltre quindicimila da lei inviate in ogni parte del mondo. Nasce così un ritratto semisconosciuto di Mariele, che ne mette in rilievo l'assoluta professionalità, la dedizione al lavoro, la fermezza nello svolgerlo, il personalissimo metodo didattico nell'educazione canora dei bambini, ed una ricerca continua di elevazione spirituale. Le lettere di Mariele a distanza di anni conservano una sorprendente validità, anche per l'estrema semplicità e umiltà con cui scriveva, qualunque fosse il destinatario.