Elenco dei prodotti per la marca Università La Sapienza

Università La Sapienza

Luce d'Eramo. Un'opera plurale...

De Paulis
Università La Sapienza

Disponibile in libreria in 5 giorni

30,00 €
«Ho sempre amato e studiato gli scrittori che, in ogni epoca, hanno raccontato storie del proprio tempo. Così ho tentato di fare anch'io nei miei romanzi. M'interessano le situazioni estreme, la gente nei lager in "Deviazione", i sovversivi in rotta con la società in "Nucleo Zero", alcuni ospiti extraterrestri clandestini in "Partiranno", i vecchi parcheggiati nelle case di riposo in "Ultima luna", i ragazzi che si difendono aspirando alla chiusura mentale e affettiva in "Si prega di non disturbare". In "Una strana fortuna", una donna lotta contro la propria pazzia con animo vittorioso, fino a sentirsi normale ed essere così sconfitta. Dunque mi calamita la diversità, quello che non è riconducibile a comportamenti accettati da tutti, 'conformi'. Questa è la spinta di fondo delle storie che racconto». (Luce d'Eramo, "Io sono un'aliena", Roma, Edizioni Lavoro, 1999, p. 27)

La fonte viva

Barnet Lanza Miguel
Università La Sapienza

Disponibile in libreria in 5 giorni

18,00 €
La vicenda culturale, ma soprattutto politica, dei paesi americani-indo-africani di cui ci parla Barnet ha avuto tempi ed esiti diversi, dovuti a una storia e a contesti territoriali profondamente differenziati. In tempi pio meno recenti i paesi sudamericani, in particolare quelli dell'area caraibica e andina, hanno dovuto misurarsi con lo spettro della dominazione coloniale, che ha assunto configurazioni diverse a secondo dei tempi in cui di volta in volta essa si manifestata. Barnet un intellettuale militante sempre attento a rappresentare la storia di un paese, a interpretarne la condizione presente ma anche, e forse soprattutto, a tracciarne a grandi linee la parabola evolutiva. La morale e la pratica militante di questo intellettuale si modulano nel tempo, per accompagnare le trasformazioni di una societ La novitsta in questo: che non si tratta solo di eredit ma di rifunzionalizzazione di una eredit Questa trasformazione di un'ereditsi pone alla base della cultura cubana, soprattutto di quella contadina. In questo senso Barnet non un nostalgico di valori e modi ancestrali, non creatore a sua volta di miti, magari letterari. A lui interessa capire i vari sostrati culturali che hanno fatto del popolo cubano non un mosaico, ma un quadro definito.

«Scrivere le cose d'Italia»....

Valeri Elena
Università La Sapienza

Non disponibile

18,00 €
Questo libro si occupa di storie d'Italia scritte nel Cinquecento. Analizza le caratteristiche e i mutamenti del modo di rappresentare la penisola e i suoi abitanti nel passaggio dalla storiografia civile della tradizione umanistica a quella ecclesiastica della controriforma. Durante l'inquieta stagione, aperta dalla profonda crisi politica, militare e sociale che lacerò i principali Stati italiani dopo la discesa di Carlo VIII nel 1494, si diffuse una vasta produzione di opere storiche di taglio contemporaneistico, in gran parte pubblicate postume, che avevano come oggetto la storia e la geografia della penisola. Accanto a figure molto celebri come Niccolò Machiavelli e Francesco Guicciardini, il volume indaga e valorizza storici meno noti e storie, talvolta ancora inedite, che tracciarono già allora alcune linee interpretative di lunga durata della storia italiana e cercarono di reagire, sul piano culturale, alla crisi in atto. A metà del Cinquecento, il nuovo equilibrio geopolitico affermatosi nella penisola, in gran parte assoggettata alla Monarchia di Spagna, e l'inasprirsi dello scontro confessionale con i protestanti favorirono l'affermarsi sul piano storiografico [...]

Valutazione e terapia pediatrica...

Università La Sapienza

Non disponibile

15,00 €
Il volume raccoglie gli algoritmi diagnostici e terapeutici per il trattamento delle principali emergenze/urgenze pediatriche. È il frutto della competenza, esperienza e collaborazione del team di medici che quotidianamente lavora presso il pronto soccorso pediatrico del Policlinico "Umberto I" ed è nato dall'esigenza di avere una consultazione rapida nelle situazioni di emergenza. Il volume rappresenta un prezioso compendio per tutti il personale sanitario che lavora nell'emergenza pediatrica.

Il nuovo mondo rivoluzionario. Per...

Guerra Alessandro
Università La Sapienza

Non disponibile

30,00 €
Per lungo tempo, il cosiddetto Triennio democratico in Italia (1796-1799) è stato letto alla luce della categoria di «rivoluzione passiva». Solamente l'arrivo in Italia dell'Armée d'Italie del generale Bonaparte aveva infranto l'ordine di antico regime e imposto governi repubblicani. Sulla scorta di una nuova lettura della documentazione di archivio, il saggio intende porre in evidenza l'attivismo dei patrioti italiani per conquistare uno spazio politico originale e guadagnare un consenso diffuso. L'associazionismo politico diviene in tal modo una chiave privilegiata per comprendere le forme e i modi dell'azione politica del movimento democratico in vista dell'unità nazionale. La Società popolare di Milano, le Società di pubblica istruzione che costellarono la Repubblica Cisalpina e l'area veneta (1796-1797) furono uno strumento eccezionale di educazione civica e di apprendistato politico per una popolazione tradizionalmente tenuta fuori dalla discussione politica. Le Società promuovevano una «istruzione rivoluzionaria», esortavano uomini e donne a partecipare al processo decisionale e proprio per questo furono represse dai francesi e dal governo cisalpino. [...]

Europrogettare con i fondi Horizon...

Resta Vanni
Università La Sapienza

Non disponibile

25,00 €
In un contesto in cui non esiste un percorso formativo codificato né sono previsti requisiti di legge per svolgere l'attività professionale dell'europrogettista, tutto è lasciato all'iniziativa dei singoli. Questo volume, lungi dall'essere esaustivo, intende fornire alcuni elementi per orientarsi in un ambiente multiforme connotato da un elevato grado di complessità. Esso si pone come un manuale di progettazione, prima ancora che di europrogettazione, fornendo al lettore, con un linguaggio semplice e al tempo stesso accattivante, oltre ad una chiara ed esaustiva disamina dei principali fondi comunitari diretti, un bagaglio di strumenti tecnici e di "trucchi del mestiere" indispensabili per chiunque intenda cimentarsi nella progettazione intesa come costruzione di percorsi e documenti idonei ad ottenere finanziamenti europei.

Storia delle antiche teologie atomiste

Piergiacomi Enrico
Università La Sapienza

Non disponibile

25,00 €
Il presente studio indaga lo sviluppo della dottrina teologica degli Atomisti antichi, secondo cui gli dèi esistono, ma non si occupano in tutto o in parte di noi umani. Ritenuta per lungo tempo espressione di ateismo, essa è presentata qui come una teoria filosofica solida ed eticamente rilevante, perché offre una concezione positiva della natura divina. Il volume compie un'indagine sistematica dei testi teologici degli Atomisti, partendo dai frammenti di Democrito e di Epicuro, fino agli scritti degli Epicurei di età romana, come Demetrio Lacone e Filodemo, preservati soprattutto dai papiri di Ercolano. Oltre alle immancabili somiglianze che intercorrono tra questi autori, si sottolineano anche alcune profonde differenze tra le loro idee. In particolare, si propone l'ipotesi che esistano tre "teologie", o meglio tre varianti teologiche, nell'Atomismo antico: l'idea di Democrito che gli dèi sono mortali e aiutano gli uomini saggi; la concezione di Epicuro, che stima dio un vivente del tutto indifferente alle vicende umane e dedito alla sola contemplazione di sé; la variante degli Epicurei successivi, che considera la divinità come dedita ad azioni e occupazioni che non ledono la sua perfezione. Attraverso le loro ipotesi sulla divinità, gli Atomisti individuano, inoltre, alcuni modelli di beatitudine, al quale l'essere umano deve cercare di assimilarsi per vivere felicemente. Sulla base di tale ulteriore proposta, si ricavano alcune potenziali ricadute morali delle teologie atomiste e si suggerisce che queste possano proporre alternative "stranianti" di pensiero / di prassi, capaci di influire costruttivamente sulle nostre vite.

I Consoli del Mare di Firenze nel...

Plebani Eleonora
Università La Sapienza

Non disponibile

23,00 €
Dopo la conquista di Pisa del 1406 e l'acquisto di Livorno del 1421 lo stato fiorentino raggiunse la sua massima estensione territoriale e conseguì il controllo di tutti gli scali portuali della costa toscana. La creazione dell'ufficio dei Consoli del Mare doveva rispondere alle necessità proposte dalla rinnovata organizzazione del commercio marittimo di Firenze, basato su una flotta di galee pubbliche. La ricostruzione della storia del Consolato del Mare fiorentino, condotta sulle testimonianze inedite conservate presso l'Archivio di Stato di Firenze e l'Archivio di Stato di Pisa, evidenzia tuttavia una realtà ben diversa: costretta a confrontarsi con le ben più solide marinerie veneziana, genovese e catalana e a gestire i difficili rapporti con Pisa, Firenze non sviluppò le potenzialità inizialmente poste alla base del Consolato. Il progetto di accreditarsi anche come una realtà statale con proiezione marittima era già fallito alla fine del Quattrocento.

Norme incostituzionali e nuovo...

Gambardella Marco
Università La Sapienza

Non disponibile

18,00 €
Il libro esamina le importanti novitche si sono avute a proposito della disciplina penale degli stupefacenti, anche alla luce delle esperienze di altri Paesi. Tutto ha avuto origine dalla sentenza costituzionale n. 32 del 2014, che ha dichiarato l'illegittimitdella legge "Fini-Giovanardi" del 2006 la quale aveva equiparato sotto il profilo sanzionatorio le droghe "leggere" a quelle "pesanti", ripristinando la previgente disciplina abrogata. Problemi si sono posti soprattutto con riferimento agli effetti della declaratoria d'incostituzionalitdi una norma penale "non incriminatrice", poichla sentenza n. 32/2014 ha annullato norme che disciplinavano il trattamento sanzionatorio e non ginorme incriminatrici. Il sistema degli stupefacenti stato inoltre profondamente innovato con la trasformazione della circostanza attenuante del "fatto di lieve entit in ipotesi autonoma di reato. Il quadro normativo stato poi modificato a seguito dell'emanazione del d.l. n. 36 del 2014 (che ha reintrodotto nelle tabelle le circa 500 droghe venute meno per effetto della sentenza n. 32/2014), e della l. n. 242 del 2016 che ha reso lecita la coltivazione della cannabis sativa L. Il lavoro nella parte conclusiva analizza la normativa sovranazionale: la Convenzione sugli stupefacenti di New York del 1961, la Convenzione sulle sostanze psicotrope di Vienna del 1971, la Convenzione delle Nazioni Unite contro il traffico di stupefacenti di Vienna del 1988 e la decisione-quadro del Consiglio dell'Unione Europea del 2004. L'analisi ha permesso di verificare le limitazioni poste dagli atti internazionali al legislatore italiano, anche con riferimento all'eventuale legalizzazione dell'uso personale della cannabis.