Alfabetizzazione

Filtri attivi

Scrivere nella scuola oggi....

Palermo Massimo
Cesati 2019

Disponibile in 3 giorni

40,00 €
A fronte di una popolazione che ha faticosamente raggiunto (e da non molto) l'obiettivo dell'italofonia, la nuova sfida dell'educazione linguistica consiste nel promuovere una sicura padronanza della lingua italiana finalizzata alla comprensione e alla produzione dei testi. Ruolo fondamentale per il raggiungimento di questa padronanza, ormai individuata concordemente come uno dei requisiti fondamentali di cittadinanza, è naturalmente quello della scuola. Di qui la scelta del tema - Scrivere a scuola oggi. Obiettivi, metodi, esperienze - del terzo Convegno nazionale dell'ASLI scuola, tenutosi all'Università per Stranieri di Siena dal 12 al 14 ottobre 2017. Il volume propone una riflessione approfondita sulla macro-abilità forse più praticata nell'insegnamento scolastico tradizionale: la scrittura. Divisi in cinque aree tematiche, i saggi contenuti nella miscellanea offrono dapprima una serie di ricognizioni teoriche sull?insegnamento della scrittura per poi concentrarsi sull?analisi degli strumenti utilizzati nella didattica ? dai più tradizionali ai più tecnologici ? per poi focalizzare l?attenzione sul discente, tra bisogni educativi speciali e nuovi contesti di apprendimento, in particolare quello plurilinguistico. La parte più cospicua del volume è dedicata agli interventi didattici strutturati per sviluppare la competenza di scrittura nei vari cicli scolastici.

Alfabetizzazione. Teoria e pratica

Ferreiro Emilia
Cortina Raffaello 2003

Disponibile in 3 giorni

19,80 €
Il volume presenta i risultati delle ricerche di Emilia Ferreiro, che hanno provocato profondi cambiamenti nel modo di intendere l'alfabetizzazione infantile. Nei suoi scritti emerge, con molta chiarezza, il modo in cui i bambini costruiscono le loro conoscenze nell'ambito della lettura e della scrittura assimilando, rifiutando, ignorando o modificando le diverse informazioni ricevute. Tutto ciò comporta una riflessione critica sulle possibilità e sui limiti delle pratiche educative e con essa una loro potenziale trasformazione.

L'apprendimento della lingua francese

Sclafani Denise
Carocci

Non disponibile

16,00 €
Il testo descrive un aspetto specifico dell'insegnamento della lingua francese in ambito CLIL ed EsaBac: l'autenticità. Non solo nella sua più conosciuta declinazione di materiale autentico, ma come più consistente e ampio concetto glottodidattico. La ricerca verte sull'analisi della dimensione programmatica dei moduli didattici, sulle criticità e sull'effettivo riscontro in classe.

Betwen the lines

Zagato Beatrice
CLEUP 2013

Non disponibile

15,00 €
Le opere di Beatrice Zagato parlano della storia degli uomini ma anche di quella delle cose. Zagato domina la materia: le sue stratificazioni ricordano l'intreccio della memoria. A volte il passato squarcia la tela: affiorano antiche sofferenze che Zagato amorevolmente ricuce, sutura, ricompone. Il suo procedimento artistico è medicamentoso. Allo stesso tempo ardito, impietoso. L'approccio alla tela sempre frontale, perentorio, assertivo: una tela non è che una tela, così Zagato la pulisce, toglie, strofina, scarta, dribbla e poi ritorna al materiale grezzo, senza orpelli, senza inganni. Non cerca mai una zona franca. Il colore è verità, è sostanza nel nome; e non mente. Segni nitidi senza alcun pretesto, solo l'urgenza della scarcerazione, perché il dolore lascerebbe delle tracce, ferite aperte e lacrime stagnanti. Con gesti semplici e decisi Zagato medica, cicatrizza l'urlo e lo inchioda - con certezza - che non possa scivolare fuori: il suo tempo è già stato, ora v'è quello della cura. Il processo creativo di Zagato è taumaturgico: la pittrice risarcisce, rianima, rifonde di vita il dolore, la paralisi. Il soffrire ha lasciato il suo segno ma è diventato canto.

Alfabeti d'Italia. La lotta contro...

Chiosso Giorgio
SEI 2011

Non disponibile

15,00 €
Al momento dell'Unità gli italiani che sapevano leggere e scrivere erano appena 6 milioni, un quarto della popolazione. È legittimo sospettare che tra questi molti fossero alfabeti dalle incerte capacità. Gli italofoni erano inoltre una ridotta minoranza, in prevalenza concentrati in alcune regioni del Paese. Da quel momento venne ingaggiata una vera e propria guerra all'ignoranza, combattuta su più fronti: la scuola innanzi tutto, ma anche mediante le tante iniziative promosse da benefattori e filantropi per adulti, soldati, giovani lavoratori, donne. Il volume lo documenta con ampiezza di dati e ricchezza di documentazione. Non mancarono aspetti contraddittori. Fu a lungo persistente il timore che un eccesso di istruzione potesse avere pericolose conseguenze sul piano degli equilibri sociali e non tutti fruirono allo stesso modo del diritto alla conoscenza. Ma bisogna riconoscere che, pur fra limiti e difficoltà di ogni genere, la conquista dell'alfabeto rappresentò un fenomeno davvero epocale. Lo dimostrano sia la varietà dei luoghi dell'alfabetizzazione sia quella dei protagonisti in campo: politici e intellettuali, pedagogisti e uomini di scuola, preti e massoni, socialisti e cattolici, ciascuno con la sua fede ideale, ma tutti convinti che l'Italia unita non potesse più tollerare italiani senza alfabeto.

Educazione linguistica democratica....

GISCEL
Franco Angeli 2007

Non disponibile

30,50 €
Il 25 aprile 1975 un gruppo di studiosi, docenti universitari, insegnanti, approva il testo del documento "Dieci tesi per un'educazione linguistica democratica", messo a punto da Tullio De Mauro e dai suoi collaboratori. Da quel momento il documento agisce in profondità sull'evoluzione delle ricerche nella linguistica educativa e in settori adiacenti, sui dibattiti di politica scolastica, sui programmi, sui libri di testo, sulla sperimentazione didattica e sulla pratica di molti insegnanti. A trent'anni di distanza, studiosi, formatori e insegnanti si interrogano sullo stato dell'arte. Quale senso ha oggi l'aggettivo "democratico" unito a "educazione linguistica"? Che cosa è cambiato realmente nella scuola? In quali condizioni nuove si tratta di far vivere i principi delle "Dieci tesi"? Come si confronta il documento con la politica scolastica di questi anni e con le pratiche correnti nelle nostre scuole?

Il discorso politico nei paesi di...

Brambilla Marina M.
Aracne 2007

Non disponibile

10,00 €
Il volume tratta del discorso politico, e in particolare del discorso politico nei paesi di lingua tedesca, in un'ottica primariamente linguistica. Affronta innanzitutto questioni fondamentali quali la definizione di linguaggio politico e di discorso politico, l'appartenenza o meno del linguaggio politico alla categoria dei linguaggi specialistici, per poi passare ad un esame attento dei principali metodi di analisi che sono stati elaborati nell'ambito della politolinguistica. Singoli capitoli sono dedicati a temi di particolare interesse per l'attuale dibattito scientifico come il rapporto tra discorso politico e lingua parlata e il ruolo degli internazionalismi nel linguaggio politico. Chiude il volume un'analisi del discorso che il presidente del Bundestag Philipp Jenninger tenne il 10 novembre del 1988.

Oltre l'alfabeto. L'istruzione...

Pruneri Fabio
Vita e Pensiero 2006

Non disponibile

20,00 €
Per cogliere i meccanismi evolutivi del sistema formativo italiano gli studiosi hanno impiegato paradigmi interpretativi di lungo periodo e i contributi offerti dallo studio di singole istituzioni educative. Questi due versanti storiografici si intrecciano

La cultura degli adulti. Il profilo...

Gallina Vittoria
Franco Angeli 2006

Non disponibile

17,00 €
Si constata oggi che la popolazione dei paesi industrializzati tende a dividersi in due fasce: dalla prima, fornita di consistenti capacità alfabetiche, dipendono l'acquisizione conoscitiva, il progresso scientifico, l'innovazione nelle attività economiche; la seconda fascia, anche se capace di consumo, appare progressivamente relegata a coprire ruoli marginali, non solo in campo culturale ed economico, ma anche sociale e politico. In questo libro si presentano i risultati di una ricerca svolta su un campione della popolazione della Repubblica di San Marino dall'Osservatorio sul profilo culturale.

La musa impara a scrivere....

Havelock Eric A.
Laterza 2005

Non disponibile

7,00 €
Come e quando avvenne che il linguaggio da orale divenne scritto, e quali mutamenti comportò? Un' autorità indiscussa nel campo degli studi classici indaga le dinamiche che portarono alla complessa transizione dalla civiltà dell'oralità a quella della scrittura e le sue conseguenze antropologiche, sociologiche, storiche e culturali. Eric A. Havelock è stato professore emerito dell'Università di Harvard.

Alfabetismo di massa. Mito storia...

Graff Harvey J.
Sylvestre Bonnard 2002

Non disponibile

23,00 €
Storico dell'età moderna e contemporanea, Graff è conosciuto in Italia soprattutto per la sua "Storia dell'alfabetizzazione occidentale", pubblicata da Il Mulino in tre volumi. Questo libro raccoglie e presenta al lettore italiano una scelta di saggi sull'alfabetismo di massa contenuti in "The Labyrinths of Literacy" e pubblicati in inglese in due succesive edizioni, nel 1987 e nel 1995.

Alfabetizzazione e oralità

Olson R. David
Cortina Raffaello 1995

Non disponibile

19,80 €
Si è sempre pensato che il linguaggio orale e quello scritto possedessero significati e funzioni equivalenti e che il ruolo dell'alfabetizzazione fosse sociale e istituzionale piuttosto che psicologico e linguistico. Gli autori sostengono invece che l'apprendimento del leggere e dello scrivere ha permesso che emergessero nuove funzioni e competenze, portando allo sviluppo della filosofia della scienza e del diritto moderni. E' compito della scuola espandere le capacità mentali e linguistiche di ogni individuo attraverso l'apprendimento del leggere e dello scrivere e lo studio di testi del nostro patrimonio culturale.

La Musa impara a scrivere....

Havelock Eric A.
Laterza 1995

Non disponibile

10,33 €
L'autore di questo saggio intende analizzare quando e come avvenne la trasformazione del linguaggio.