Sociologia dei costumi e delle tradizioni

Filtri attivi

Identità, memoria, immortalità. La...

Gamba Fiorenza
Mimesis 2018

Disponibile in 3 giorni

14,00 €
La ricerca di personalizzazione, che sembra contraddistinguere gli uomini contemporanei, riguarda le sfere dell'esperienza umana, che comprende anche la morte e i suoi rituali. Nel tentativo di trovare un senso a un evento inaccettabile - la morte - questa ricerca si è recentemente impossessata del digitale per compiere dei rituali di commemorazione in grado di accordarsi alle emozioni personali in relazione al lutto, al dolore della perdita, alla paura. Per mezzo di una cartografia dei molteplici rituali di commemorazione che si trovano sul web vengono descritte le loro caratteristiche, analizzate le loro implicazioni antropologiche e sociali. Al tempo stesso viene indicata la tensione tra le pratiche rituali formalizzate e le pratiche rituali informali e tra la conservazione della memoria e l'aspirazione verso l'immortalità.

Ritratti di signore. I galatei...

Villani Paola
Franco Angeli 2018

Disponibile in 3 giorni

28,00 €
Una inattesa Serao da salotto vien fuori da queste pagine; una spregiudicata dama di società, che ha praticato, ma anche codificato le regole di buone maniere nell'Italia belle époque. Questa maestra di bon ton, regista di una sapiente strategia dell'apparire, si rivela con chiarezza in un testo di servizio, del tutto trascurato dagli studi seraiani che pure in questi anni festeggiano una fortunata stagione: Saper vivere. Norme di buona creanza. Apparso ad apertura di secolo (1900), questo galateo viene letto qui nella viva circolarità dialogica con la scrittura giornalistica e naturalmente con la narrativa, dal Romanzo della fanciulla al Paese di cuccagna, fino ai "romanzi di consumo" dell'ultima stagione. Grazie alla consultazione di testi rari, il Saper vivere della Serao si restituisce anche al più vasto quadro "nazionale" delle scritture dei galatei, che in quei decenni si moltiplicavano con grande successo di pubblico: una costellazione di titoli e autori, ma soprattutto di autrici (Marchesa Colombi, Jolanda, Neera, Ida Baccini...) rimaste ai margini della storiografia letteraria, che offrono un contributo tutt'altro che secondario alla costruzione di un carattere italiano, articolato lungo le frontiere simboliche della distinzione, sociale ma anche di genere. Studiati per lo più in una prospettiva storica o sociologica, capitolo marginale ma non secondario della Kulturgeschichte dell'Italia fra i due secoli, questi prodotti editoriali/letterari costruiscono un grande repertorio di immagini del femminile, a restituire incerti ma spesso avanzati - quando non eversivi - ritratti di signore.

Traveller e raver. Racconti orali...

Lowe Richard
ShaKe 2018

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
Chi sono i traveller e i raver? Drogati che terrorizzano l'Inghilterra e l'Europa con i loro festival illegali, ballando tutta la notte? In questa raccolta di racconti orali, da Stonehenge ai più recenti rave, sono gli stessi protagonisti di queste esperienze a parlare della loro vita, vissuta da nomadi su camion, roulotte, in tende e in accampamenti ai margini della città o sulle scogliere della Cornovaglia, delle loro incredibili feste, della loro visione di un mondo diverso e migliore. Uno spaccato su una controcultura che negli anni novanta è arrivata a contare mezzo milione di aderenti, tanto da essere considerata una seria minaccia dalle istituzioni inglesi. La scena alla base della successiva esplosione della techno e della psy trance. Completa il volume un inserto di 32 pagine con oltre 60 fotografie di Alan "Tash" Lodge - che dal 1978 segue e documenta la vita di traveller e raver - e altri fotografi.

Atlante della felicità. Tutti i...

Russell Helen
Sperling & Kupfer 2018

Disponibile in libreria  
AUTOSTIMA

19,90 €
Quanti nomi e forme ha la felicità? Per i norvegesi è "friluftsliv", il tempo trascorso all'aria aperta; per i brasiliani ha il sapore dolceamaro della "saudade", la nostalgia di ciò che è lontano e perduto. Per gli spagnoli è sempre associata al cibo e alla compagnia: è "tapeo", l'incontro casuale tra amici che culmina in un vassoio di tapas da condividere al bar, oppure è "sobremesa", le lunghe e pigre conversazioni a tavola. Per i finlandesi è l'esatto contrario: "kalsaäriktinnit" racchiude il piacere segreto e privatissimo di bersi una birra in mutande, nell'intimità di casa. In questo libro divertente e curioso, la giornalista Helen Russell compie un illuminante giro intorno al mondo alla ricerca dell'idea di felicità propria di ogni nazione. E scopre che può avere infinite sfumature, talvolta in aperta contraddizione, eppure ognuna ci appartiene nel profondo: chi non capisce, in una giornata storta, il "wabi-sabi" giapponese che celebra la serena accettazione dell'imperfezione? E chi non vorrebbe buttarsi tutto alle spalle con un'allegra serata al pub in compagnia, in perfetto stile "craic" irlandese? In questo libro troverete trenta e più motivi per vivere con gioia: ogni parola, ogni idea è un'ispirazione per esplorare un modo nuovo e diverso di riaccendere il buon umore e apprezzare il bello che ci circonda. Scegliete la parola che funziona per voi. Leggete, ricaricatevi e siate felici (nella lingua che preferite!).

A capo coperto. Storie di donne e...

Muzzarelli Maria Giuseppina
Il Mulino 2018

Disponibile in 3 giorni

12,00 €
Parliamo di donne velate e subito pensiamo allo hijab o agli altri tipi di copertura del capo, o del volto, o dell'intero corpo della donna che sono in uso nel mondo islamico e che, non senza originare polemiche, molte islamiche indossano anche nei paesi occidentali. Ma la prescrizione alle donne di coprirsi il capo appartiene in pieno anche alla storia dell'Occidente. Proviamo allora a riscoprire un costume millenario, documentato dalla Bibbia e dalle statue dell'antica Grecia, dai Padri della Chiesa, dalle normative medievali, da innumerevoli testimonianze artistiche e letterarie. Il capo coperto era prerogativa delle donne sposate, era la divisa delle religiose, così come ogni vedova era tenuta a portare il velo del lutto. Segno di verecondia e modestia, il velo, leggero quanto simbolicamente carico, era però anche un accessorio alla moda, il complemento fondamentale nello sfoggio di lusso ed eleganza, come ancora oggi può essere il foulard griffato.

Fili di canapa e olio di noci

Genre Emanuela
Neos Edizioni 2018

Disponibile in 3 giorni

16,00 €
La canapa da cui si ricavavano tele e cordami, gli oli di noci e di nocciole che condivano e illuminavano: di questi prodotti, così diffusi in Piemonte fino a neanche un secolo fa, si sa oggi poco, nonostante la grande e importante ricaduta sulla vita quotidiana di chi abitava il territorio.

Andare per i luoghi della dieta...

Moro Elisabetta
Il Mulino 2017

Disponibile in libreria  
CULTURA DEL CIBO

12,00 €
Convivialità, stagionalità, sostenibilità. Sono i segreti della dieta mediterranea. Uno stile di vita che ha conquistato il mondo. Scoperta negli anni Cinquanta tra Napoli e il Cilento da due scienziati americani. Fondata sugli alimenti-simbolo della triade mediterranea - cereali, olio e vino - questa dieta che non è una dieta combina felicemente eredità del mondo classico e tradizioni locali. Scopriamola nei suoi luoghi sacri: dalla Campania, con Amalfi e le acciughe di Cetara, o con Pozzuoli, regno dei frutti di mare, alla Puglia, con le orecchiette di grano arso di Tricase e con la pasta di mandorle di Lecce, dalla Lucania, con il suo pane antico, alla Sicilia, con i tonni di Favignana, le panelle di Palermo e gli arancini di Catania - oltre che in quegli autentici empori di tipicità che sono Napoli, Genova, Venezia.

Quel che conta davvero. Valori per...

Alberoni Francesco
Piemme 2017

Disponibile in libreria  
ALBERONI

17,50 €
Noi tutti ci domandiamo che cosa è bene e che cosa è male, che cosa è giusto fare, che cosa dobbiamo considerare virtù e che cosa vizio, quale sia la nostra mèta. E vorremmo trovare un ancoraggio sicuro, un ragionamento rigoroso, una guida. Eppure, nel mondo moderno pare non esserci nulla di simile. La gente non crede più che Dio in persona abbia scritto le sue leggi immutabili su tavole di pietra; non crede nemmeno che le leggi morali siano scritte in modo indelebile nella mente e nel cuore dell'essere umano. Le norme morali cambiano da società a società, e si modificano nel corso della storia. Il guerriero antico considerava altamente etico fare scorrerie e riportare la testa degli avversari uccisi. I romani trovavano dignitoso e meritevole trascinare in catene i capi degli eserciti sconfitti per sgozzarli sulla pubblica piazza. A noi pare inutile, crudele e meschino. Gli inquisitori torturavano le streghe e poi le bruciavano sul rogo, convinti di agire nel nome di Dio. Noi ne siamo inorriditi. La varietà dei costumi, le loro trasformazioni nel tempo ci hanno dimostrato che non esiste un diritto naturale. La natura non prescrive niente, conosce solo la legge della sopravvivenza. Anche noi, nonostante la nostra cultura e la nostra morale, ci rendiamo conto di essere spesso in balìa di forze primordiali nelle guerre e nelle carestie. Quando la fame distrugge i nostri sentimenti morali e ci trasformiamo in belve. Ma allora in che cosa consiste l'evoluzione della società umana? A quali valori fare riferimento? L'evoluzione - diventata cosciente - ha cominciato a esplorare un percorso alternativo: non più contro l'individuo, ma attraverso l'individuo. Distruggere per evolversi è una modalità che appartiene alla preistoria dell'uomo. È cominciata una nuova era: quella dell'evoluzione cosciente e dell'individuo.

Il macabro e il grottesco nella...

Lapadula Luciano
Progedit 2017

Disponibile in 3 giorni

25,00 €
La storia del costume degli ultimi trecento anni è qui raccontata attraverso una inedita chiave di lettura che lega la moda, fatta di abiti e abitudini, alla sfera del grottesco e del macabro. Gli stili di vestiti concepiti per stupire, sedurre, castigare, tracciano un insolito percorso che si snoda tra lustrini e lacrime. Ostentati in pubblico, al patibolo come in un film, o celati al di sotto di altre vesti, questi indumenti divengono un feticcio utile a descrivere una recondita e irrazionale parte di noi, misteriosa e quasi invisibile, ma non per questo meno bisognosa di essere esibita. Il volume abbraccia, tra gli altri, singolari aspetti della moda ai tempi della regina di Francia Maria Antonietta, proseguendo con lo studio degli abiti indossati durante il Terrore. Usi e costumi funerei all'epoca della regina Vittoria cedono il passo all'avvento del cinema e alla celebrazione dei nuovi miti. Infine si esaminano i repentini mutamenti della società e del suo gusto in fatto di vestiti durante il Futurismo, la guerra e la nascita del New Look, giungendo alle fogge delle tendenze pop e suburbane che hanno caratterizzato la seconda metà del Novecento.

Riti e simulacri. Demologia ed...

Battaglia Martino Michele
Pellegrini 2017

Disponibile in 3 giorni

14,00 €
Da Montserrat a Vallelonga, da Caleruega a Soriano Calabro e dalla Siria a Riace sono i tratti identificativi di questo volume. Simbolo di un percorso demoetnoantropologico suggestivo, ricco di fascino e di mistero. Dalla Catalogna, sopra le montagne di Barcellona si erge imponente La montagna dentata di Montserrat col suo Santuario dedicato alla Moreneta, meta di pellegrini e di viandanti in cerca di quelle emozioni che solo la fede riesce a dare. Lo stesso filo conduttore lega Vallelonga a Montserrat con il culto della Madonna di Monserrato. Un culto che richiama pellegrini dai paesi limitrofi e da tutta la Calabria, oltre che dalla comunità vallelonghese in Canada. Da Caleruega, terra natia di san Domenico di Guzmán, inizia, invece, l'itinerario spirituale di un santo che ha avuto nostalgia della sua terra, come riporta padre Antonino Barilaro, O.P. in "San Domenico in Soriano". Una scelta che il santo patriarca, fondatore dell'"Ordo Praedicatorum" fece post mortem con la sua santa immagine custodita nella "santa casa" di Soriano da cui dispensa grazie in nome di colui che lo ha scelto come apostolo della fede e del vangelo di Cristo, come ripetono i frati e quanti in lui si riconoscono per grazia ricevuta. Dalla Siria a Riace fino a Soriano, si snoda la strada relativa al culto dei santi medici Cosma e Damiano. La grande festa di Riace con varie etnie che si ritrovano nel nome dei santi martiri rappresenta un'occasione rara di condivisione fraterna accanto a coloro che hanno testimoniato la loro fede cristiana fino all'estremo sacrificio. Occasione di un incontro che anche a Soriano, in tutta la Calabria, in Puglia e nel resto del mezzogiorno indica le coordinate di un itinerario di preghiera e di speranza per quanti hanno ottenuto o sperano di ottenere l'intercessione dei due santi per superare le infermità e le incomprensioni di questa società alla deriva. Riace oasi di pace, di fraternità, di speranza attraverso ex voto, canti e preghiere che scandiscono il tempo delle due giornate dedicate ai santi Cosma e Damiano e ai loro tre fratelli che con loro hanno condiviso il martirio. Riace segno di accoglienza e di amicizia che col suo esempio di solidarietà infinita ha incantato il mondo.

Tenebroso Natale. Il lato oscuro...

Baldini Eraldo
Laterza 2015

Disponibile in 3 giorni

10,00 €
Cristiano e pagano, moderno e antico, culto dei morti e rituali di purificazione, scongiuri e divinazioni: questo nasconde, nell'epoca dei computer e dei viaggi spaziali, il nostro modo di vivere il Natale, il Capodanno e l'Epifania. È la notte a cavallo f

La festa. Raccogliersi,...

Petrosino S.
Jaca Book 2013

Disponibile in 3 giorni

18,00 €
Da sempre gli uomini si incontrano per riconoscersi, raccontarsi e così istituire, celebrando il legame tra l'umano e il divino, la propria identità culturale. Di un simile incontro la festa rappresenta uno dei momenti fondamentali e costitutivi. Si tratta

Il tempo del bambino e della...

Curi Giandomenico
Kurumuny 2012

Disponibile in libreria  
REMAINDER

15,00 €
Da dove vengono i nostri canti di Natale? Come sono arrivati fino a noi i testi e soprattutto le melodie? Queste sono le domande a cui prova a dare una risposta la ricerca di Giandomenico Curi, il cui lavoro trova sintesi e realizzazione in un booklet corr

La nuova vita di un mestiere...

Cuticchio Mimmo
Liguori 2011

Disponibile in 3 giorni

17,49 €
Mimmo Cuticchio racconta con tono affabile e appassionato la storia dei pupi siciliani, suoi consanguinei, suoi fratelli e figli, protagonisti insieme a lui di un'arte antica e nobile che, grazie al suo genio, hanno acquistato nuova vita e fatto conoscere le loro gesta al mondo intero. Ma questo libro è anche la storia di come un bambino può invaghirsi della moltitudine di personaggi che affollano la sua fantasia, e di come questo innamoramento può accompagnarlo per tutta l'esistenza sublimandosi in arte; è il racconto di un mestiere tramandato per molte generazioni, e di come le sapienze e le abilità possono essere apprese e trasmesse. Una vita intera trascorsa come un percorso di formazione in cui il protagonista ha conservato intatto il gusto di stupirsi e di continuare ad apprendere per trasferire poi questo vissuto in un linguaggio sempre più coinvolgente, in un rapporto di complicità col suo pubblico che rende i suoi spettacoli godibili in qualunque paese del mondo. La voce che accompagna il teatro di Cuticchio, come l'arte del "cunto", forma antica del narrare epico, è un suono che arriva da molto lontano - addirittura dagli aedi dell'antica Grecia - e che aleggia anche nelle pagine di questo libro conferendogli un'atmosfera carica di passione e di magia.

Sociologia dei lifestyles

Berzano Luigi
Carocci 2011

Disponibile in 3 giorni

28,20 €
Lifestyles come forme sociali, ovvero come modelli di azione attraverso i quali gli individui dicono, a sé stessi e agli altri, chi sono, a chi si sentono simili, da chi si vogliono distinguere, trovando un senso unitario per il proprio agire. I lifestyles sono peculiari della società di oggi, in cui spesso non sono più i valori, le ideologie e neppure la posizione sociale a spiegare il comportamento degli individui, ma sono invece i gusti, le sensibilità, gli interessi personali. A partire da una ricostruzione delle tradizioni di ricerca sugli stili di vita e sulle subculture, il volume presenta un nuovo modo di guardare la realtà che ci circonda, al centro del quale sono le pratiche, quelle azioni che ciascuno mette in atto ogni giorno, apparentemente banali e invece dense di significati.

Senza vergogna

Belpoliti Marco
Guanda 2010

Disponibile in 3 giorni

16,00 €
Nell'aprile del 2009 un uomo politico di settantadue anni, l'uomo più ricco del Paese, nonché Presidente del consiglio in carica, si presenta in un ristorante della periferia di Napoli per partecipare ai festeggiamenti dei diciotto anni di una ragazza. La

Le streghe

Behringer Wolfgang
Il Mulino 2008

Disponibile in 3 giorni

11,00 €
Un viaggio nella stregoneria attraverso il tempo e le culture. Perché si crede alle streghe? A quali paure e speranze danno corpo? Fra antropologia e storia, un itinerario attraverso il tempo e le culture per identificare i tratti comuni della stregoneria, della caccia alle streghe e della lotta alla superstizione.

Coltelli d'Italia. Rituali di...

Baronti Giancarlo
Franco Muzzio Editore 2008

Disponibile in 3 giorni

38,00 €
Questo libro non si limita ad indagare minuziosamente gli aspetti della produzione materiale nel corso del secolo passato, ma affronta compiutamente anche le profonde implicazioni sociali e culturali che il coltello ha assunto e per lungo tempo ha mantenuto in Italia. Alla versatilità insita nelle potenzialità formali e materiche dell'oggetto, nel nostro Paese si è unita un'ulteriore valenza: il coltello è stato il segno crudelmente e ferocemente esibito di una radicata e diffusa violenza, l'emblema di una frammentata ma pullulante aggressività. "Spada del popolo" è stato romanticamente definito il coltello. Durante buona parte del secolo scorso nelle regioni centro-meridionali del Paese, non c'è uomo del popolo che nel proprio coltello accuratamente scelto, soppesato e provato al momento dell'acquisto, non veda il segno tangibile della propria umana e virile consistenza, della dignità e dell'orgoglio personali. Le leggi restrittive sulla fabbricazione, sulla detenzione e sul porto dei coltelli, indotte dal crescente aumento dei reati di sangue, hanno determinato la scomparsa di molte comunità artigiane, da secoli dedite alla lavorazione dei ferri taglienti. La situazione oggi è profondamente cambiata. Superata la fase del rifiuto del cattivo passato, si sta provvedendo alacremente a riallacciare i fili lacerati delle antiche tradizioni artigiane.

Guardaroba medievale. Vesti e...

Muzzarelli Maria Giuseppina
Il Mulino 2008

Disponibile in 3 giorni

14,00 €
Il volume, in una nuova edizione, disegna la storia del vestire nell'età medievale sia nella sua materialità, sia nei suoi usi sociali vale a dire nei significati che la società medievale attribuiva agli abiti. Partendo da inventari notarili dell'epoca, l'autrice illustra con una serie di casi concreti di che cosa in effetti era composto il guardaroba degli uomini e delle donne nel Medioevo, riscontrando nelle tipologie e nelle quantità dei vestiti le caratteristiche dei diversi gruppi sociali. Il libro descrive poi tutto il processo legato alla produzione e al commercio dei vestiti, dalle botteghe dei vari artigiani (tintori, setaioli, conciatori, cuoiai, calzolai, sarti) ai venditori di panni e ai merciai. Infine l'autrice si occupa dell'uso sociale degli abiti mostrando come ci si vestiva nelle varie situazioni, come i vestiti sancivano le differenze di ceto, come la Chiesa e le stesse leggi cercavano di porre un freno al lusso.

Comizi d'amore. Politica e...

Tonelli Anna
Carocci 2007

Disponibile in 3 giorni

18,50 €
La rivoluzione etica del '68, la battaglia per il divorzio e l'aborto, il dissenso cattolico, le lotte femministe, i "desideranti e creativi" del Movimento del '77, la militanza esclusiva dei terroristi. Mutuando il titolo da un film di Pasolini, il libro esplora per la prima volta in modo organico e originale come sia cambiata l'Italia in quel complesso periodo che comprende gli anni sessanta e settanta, attraverso una nuova impostazione del rapporto fra pubblico e privato. Con il contributo dei movimenti politici e di opinione si avvia un processo di modernizzazione, con conseguente trasformazione della mentalità, dei costumi, dei comportamenti individuali e collettivi. Emerge così il ritratto di un paese alle prese con l'irruzione della sfera intima sulla scena politica e pubblica, in una prospettiva di più lungo termine che arriva a toccare temi di attualità, a partire dal legame fra etica e politica.

Le molte voci del Mediterraneo

Chambers Iain
Cortina Raffaello 2007

Disponibile in 3 giorni

19,50 €
Seguendo storie e culture finora negate e nascoste, per esempio quelle tracciate nei suoni della musica o quelle aperte dagli aromi delle cucine, emerge un Mediterraneo molto diverso da quello "classico", in cui l'Europa vede solo il riflesso di se stessa.

Il costume

Tönnies Ferdinand
Morcelliana

Non disponibile

12,00 €

Fatema Mernissi e noi. Riflessioni,...

Fedele V.
Aracne 2018

Non disponibile

14,00 €
L'opera intreccia, a due anni dalla scomparsa della sociologa, teoria e pratica, riflessione e militanza, analisi ed esperienze di persone provenienti dal mondo accademico e politico. Un progetto che racchiude in un'unica narrazione percorsi differenti per provenienza, genere, generazione e impegno. Un viaggio verso la comprensione dell'altro dove lo sguardo sulle donne è centrale nella riflessione sulla democrazia, sulle libertà e sul superamento dei confini per sconfiggere domini e terrorismi. Il libro offre un percorso interdisciplinare che decostruisce etero-normatività storiche, politiche, sociali, patriarcali e neo-patriarcali, spaziando dall'Albania fino all'Ucraina, riflettendo su amore, migrazioni, appartenenze, reti di solidarietà, generi e generazioni, offrendo una narrazione che coglie l'invito espresso dall'autrice in Islam e Democrazia a esplorare: «il nostro territorio mentale, il bagaglio di immagini e simboli che determinano le nostre emozioni e i nostri pensieri, i nostri schemi culturali, i punti di riferimento della nostra civiltà, quell'insieme di cose insomma che ci permettono non solo di comprendere il mondo, ma anche di situarci e di agire in esso».

Viaggio nella calabria delle feste...

Papaluca Paola
Susil Edizioni 2018

Non disponibile

14,90 €
Spinta dal desiderio di girovagare per la Calabria, recandomi da paese in paese durante lo svolgimento delle feste patronali, ho cercato di comprendere le usanze, la mentalità, i modi di fare per come mi sono apparse in quel momento, una sorta di istantanea, ma contemporaneamente ho cercato di cogliere l'importanza che oggi si attribuisce alla festa patronale, tra il sacro e il profano. La ricerca è stata condotta negli anni che vanno, dal 2013 al 2017, perché la maggior parte delle feste patronali solitamente si svolgono in estate, in quanto si attende il ritorno in patria degli emigranti che abitualmente rientrano per le ferie in questo periodo dell'anno. Ho cercato di comprendere se ancora oggi vi è molta devozione verso il santo patrono della propria comunità, se vi è ancora interesse e partecipazione per le feste popolari, soprattutto per quelle a carattere religioso. Ho osservato il comportamento delle persone durante lo svolgimento delle manifestazioni, cercando di individuare le differenze tra le comunità ubicate a distanza anche di pochi chilometri tra loro.

Il colore della rete: processi di...

Caso Giusy
Youcanprint 2018

Non disponibile

42,00 €
Come avviene la costruzione della differenza razziale quando questa è mediata attraverso gli spazi di rappresentazione digitali, e quali sono i suoi effetti sul tessuto sociale costruito dai nuovi media? Attraverso l'esplorazione delle differenti espressioni della cibercultura di fine Novecento, dell'universo tecno-distopico della serie tv "Black mirror" e delle inedite possibilità per la rappresentatività offerte da piattaforme online come AsianAvenue, BlackPlanet, MiGente e Vine, il percorso proposto in questo volume mette in luce alcuni dei punti di contatto tra il topos della razza e i discorsi attivi nel processo di costruzione e narrazione dei media digitali e dell'immaginario ad essi collegato.

Donne si nasce casalinghe si diventa

Santoro Rosa
La Regina 2018

Non disponibile

9,90 €
"Dio disse alla donna 'moltiplicherò la sofferenza delle tue gravidanze e tu partorirai figli nel dolore', ma non disse che ella sarebbe divenuta casalinga un giorno. Casalinghe di tutto il mondo, unitevi, non avete da perdere che le vostre catene."

Dalla notte dei tempi ai giorni...

Orazi Francesco
Meltemi 2018

Non disponibile

18,00 €
Nell'ipermodernità, i comportamenti privati e collettivi vengono legittimati dall'industria culturale per mezzo di immaginari visuali. Si tratta di costrutti simbolici e tecnologici che generano una realtà dove la sfera sacra, transitando verso quella profana, legittima le strutture istituzionali e la ripetibilità del quotidiano. Così la religione rende naturale e buono quello che si pensa, consuma, desidera, ama e odia. Le forme linguistiche di tali idee possono essere comprese grazie alla "leggibilità del mondo". Nel tempo l'umanità scrive un libro fatto di tante metafore tese ad aggiornare il "vero", rendendolo credibile. Oggi, la produzione metaforica del senso è dominata dall'integrazione e interazione mediatica con cui si trasmettono e distribuiscono significati. Ne deriva una costante mercificazione del sacro di cui, in questo volume, vengono analizzate alcune conseguenze nel discorso politico, prendendo a riferimento due casi emblematici e profondamente diversi: il M5S e l'ISIS.

La grandine nell'Umbria

Bellucci Giuseppe
Il Formichiere 2018

Non disponibile

15,00 €
"Per quanto riguarda il rischio della perdita dei frutti del lavoro, oltre al tema magico dell'invidia del vicino, del confinante, del passante che fa parte integrante dell'ideologia del malocchio, esiste la possibilità che gli eventi atmosferici negativi vanifichino in pochi minuti il lavoro di un'intera famiglia e la lascino senza più risorse e speranze nel futuro. Nel mondo contadino l'evento più temuto è sicuramente il temporale, per gli effetti estremamente dannosi che può provocare una grandinata, sia pur di breve durata, sui seminati, sulle messi, sulle vigne e sugli alberi da frutto. Appare pertanto naturale, all'interno della cultura popolare tradizionale, la presenza di un gran numero di pratiche rituali preventive e apotropaiche tese a scongiurare il pericolo della grandine dai campi. Tali pratiche non sono realisticamente orientate, non appaiono cioè conformi alle conoscenze scientifiche che la cultura egemone ha sviluppato riguardo al fenomeno temporalesco ed in particolare alla formazione dei nembi grandiniferi. Non appaiono neppure coerenti con un quadro di riferimento univoco ed omogeneo, magico o religioso..." (dalla Introduzione di Giancarlo Baronti). Con note esplicative e comparative e con illustrazioni.

La favola nelle letterature europee

Petite Plaisance 2018

Non disponibile

12,00 €
I testi qui raccolti contribuiscono a individuare la tradizione della favola nella molteplicità delle linee che la caratterizzano, dei suoi generi e sottogeneri, in Italia e all'estero. Vi sono riletture storico-critiche e strutturali, quelle antropologiche e sociologiche sulla favola nella letteratura popolare e per bambini; o quelle formali che rivelano la favola come genere prediletto per la satira artistica o sociale segnata d'umorismo; e quella psicologica della favola come massima espressione dell'homo narrans. Il II seminario internazionale sulla favola ci presenta molte e talvolta poco considerate sfaccettature di questo genere letterario - nelle parole della curatrice Daniela Marcheschi: «scrittura portata al massimo grado del romanzesco». Introduzione di Daniela Marcheschi, interventi di Caterina Arcangelo, Guido Conti, Nicola Dal Falco, Sofia Gavriilidis, Ulrike Kindl, William Louw, Pauline Macadré, Luísa Marinho Antunes, Peter Merchant, Piero Paolicchi, Lucia Pascale, Annabela Rita.

Usi e costumi di Rodì e Milici....

Bonvegna Carmelo
BastogiLibri 2018

Non disponibile

20,00 €
L'autore di questo libro raccoglie le tradizioni popolari o quanto di esse è rimasto (feste calendariali, mestieri antichi, poesia popolare, musica, lingua siciliana...) a Rodì Milici (Messina), paese che fu di suo padre e in cui ha trascorso l'infanzia e la prima giovinezza. Egli ne fa una descrizione minuziosa e qua e là vivace perché, fra quelle case che guardano il mare azzurrissimo di Tindari e le Eolie, ha potuto conoscere una cultura che - sebbene al tramonto - resisteva ancora negli anni '50/'60 con personaggi irripetibili e, prima che la televisione ne cangiasse le fattezze, autenticamente "verghiani", con gli ultimi canti dialettali in chiesa e nei campi, il carro dei buoi e l'aratura tradizionale, il lavoro antichissimo delle sporte, i pagliari dei pastori..., insomma con quel mondo sommerso e affidato alla memoria di chi possiede intelletto d'amore per ricordare ancora. Il libro è frutto di innumerevoli interviste a persone anziane e, quindi, testimonia di cose sentite raccontare ma pure di cose viste e vissute in prima persona e che adesso sono presentate, finalmente, ai lettori appassionati e magari agli studiosi.

Senza vergogna

Belpoliti Marco
Guanda

Non disponibile

16,00 €
Nell'aprile del 2009 un uomo politico di settantadue anni, l'uomo più ricco del Paese, nonché Presidente del consiglio in carica, si presenta in un ristorante della periferia di Napoli per partecipare ai festeggiamenti dei diciotto anni di una ragazza. La notizia, corredata di foto, sarà riportata su tutti i giornali. Dovrebbe essere "scandalo", e invece nessuno, o quasi, parla di vergogna. Perché? Che si tratti di un sentimento in via di scomparsa? Ma cos'è esattamente la vergogna, che tipo d'affetto costituisce? Perché differisce dalla colpa e dal pudore? Il libro di Marco Belpoliti parte da questo fatto di cronaca per poi allargarsi e diventare subito un'indagine a tutto campo sulla vergogna stessa nell'attuale società, segnata dalla cultura del narcisismo e dal dominio delle immagini. Scritto come un racconto, questo saggio ci conduce nel carcere iracheno di Abu Ghraib, a Tokyo, nelle camerette degli hikikomori, a Città del Capo in compagnia di J.M. Coetzee, a New York con Andy Warhol, e nella Londra multietnica di Salman Rushdie; ritorna a Nagasaki, ritratta da un fotografo giapponese subito dopo l'esplosione atomica e visitata da Gunther Anders, e poi va nella Las Vegas del porno di David Foster Wallace. Due scrittori attraversano le pagine con le loro riflessioni: Primo Levi e Franz Kafka.

Mister Unsu. Diario di viaggio nel...

Riccomagno Roberto
ilmiolibro self publishing 2017

Non disponibile

43,50 €
Il karate del Maestro giapponese Mikio Yahara, attraverso il diario dei viaggi e delle esperienze vissute dall'autore in Italia, in Giappone e in altre parti del mondo, nel corso di più di 10 anni, per apprendere i contenuti tecnici di un karate Shotokan davvero unico, descritti in più di 80 lezioni.

Parità uomo donna. Pari dignità...

Ferri Gian Carlo
ilmiolibro self publishing 2017

Non disponibile

14,50 €
Il saggio tratta il rapporto uomo donna, a partire dalla prima apparizione dell'essere umano sulla terra e fino ai giorni nostri, con riferimenti di tipo economico, politico e sociale.

Saperi artigiani e territorio....

Deriu R.
EDES 2017

Non disponibile

15,00 €
I saperi artigiani costituiscono un elemento centrale del Cultural Heritage, in quanto patrimonio di conoscenze e di competenze che trae origine dalle risorse materiali e immateriali che hanno sede nel territorio. Il saper fare riconducibile alle specificità produttive locali si radica nella vita quotidiana, intesa come ambito delle relazioni sociali in cui nel tempo le conoscenze individuali vengono socializzate, diffuse, innovate, arricchite di nuovi elementi. Non è un caso che a specifiche condizioni territoriali corrispondano produzioni artigiane peculiari, ravvisabili nelle tecniche di produzione e nel tessuto imprenditoriale locale. Il lavoro artigiano è in grado di produrre valori estetici, funzionali, simbolici tendenzialmente universali e, in quanto tali, capaci di creare un nesso di continuità tra specificità locale e dimensione globale. Nel volume si prendono in esame le filiere produttive della tessitura e della coltelleria, settori storici portanti dell'artigianato in Sardegna che consentono di evidenziare specificità, differenze e potenzialità dei territori.

La terra e l'uomo. Cultura...

Coltro Dino
Azzurra Publishing 2017

Non disponibile

8,90 €
Questo libro, frutto di oltre vent'anni di appassionata ricerca, documenta, nei suoi molteplici aspetti, la cultura materiale dei contadini veneti, il loro "fare", il loro modo di vivere e di affrontare ogni genere di lavoro necessario alle terre. L'attività del contadino viene inserita in uno spazio concreto, il paesaggio che egli ha costruito mettendo a frutto il proprio sapere - quando arare, come seminare e irrigare, dove piantare la vigna - ma soprattutto usando la forza delle sue braccia. Preziose testimonianze di un mondo ormai lontano, affiancate da un ricchissimo corredo iconografico.

A capo coperto. Storie di donne e...

Muzzarelli Maria Giuseppina
Il Mulino 2016

Non disponibile

16,00 €
Parliamo di donne velate e subito pensiamo allo hijab o agli altri tipi di copertura del capo, o del volto, o dell'intero corpo della donna che sono in uso nel mondo islamico e che, non senza originare polemiche, molte islamiche indossano anche nei paesi occidentali. Ma la prescrizione alle donne di coprirsi il capo appartiene in pieno anche alla storia dell'Occidente. Proviamo allora a riscoprire un costume millenario, documentato dalla Bibbia e dalle statue dell'antica Grecia, dai Padri della Chiesa, dalle normative medievali, da innumerevoli testimonianze artistiche e letterarie. Il capo coperto era prerogativa delle donne sposate, era la divisa delle religiose, così come ogni vedova era tenuta a portare il velo del lutto. Segno di verecondia e modestia, il velo, leggero quanto simbolicamente carico, era però anche un accessorio alla moda, il complemento fondamentale nello sfoggio di lusso ed eleganza, come ancora oggi può essere il foulard griffato.

Mammiferi italiani. Storie di vizi,...

De Santis Raffaella
Laterza 2016

Non disponibile  
ANTROPOLOGIA SOCIALE

14,00 €
Un libro di storie sui nostri tic, sui cliché che ci portiamo dietro, sulle nostre paure e passioni; un viaggio nello spazio e nel tempo in cui l'attualità si mescola alla storia, la vita vera alla letteratura. Protagonisti di questi racconti sono individui anonimi e personaggi illustri, scrittori, artisti, intellettuali. C'è la baronessa di Carini, che nella Sicilia del XVI secolo viene uccisa perché trovata a letto col suo amante. C'è una ricca americana che spende tutti i suoi beni per venire in Italia a imparare il belcanto e c'è il latin lover di provincia che mostra il petto villoso. C'è la signora Grosso che per qualche mese è al centro dell'attenzione dei media per aver predetto l'assassinio di John Fitzgerald Kennedy. C'è Melville che cammina per le strade di Roma fiaccato dall'aria malsana della capitale e c'è Goethe che si commuove ascoltando i gondolieri cantare lungo i canali di Venezia. Un insieme di racconti a definire l'italianità, a sfatare i sacri valori italici perché, come scriveva Orte-ga y Gasset, il carattere nazionale, come ogni cosa umana, non è un dono innato, ma una costruzione.

Il bacio. Icone della passione a...

Arnaldi Valeria
Ultra 2016

Non disponibile  
ANTROPOLOGIA SOCIALE

22,00 €
Occhi negli occhi e labbra sulle labbra: altro che apostrofo rosa, il bacio è di marmo, colore, pellicola, set, e, ovviamente, emozione. Sono numerose, infatti, le opere che, tra dipinti, sculture, fotografie, film e animazione, di strada in museo, dal piccolo al grande schermo, lo celebrano, consacrando il romanticismo all'arte e viceversa, di secolo in secolo, e tracciando una vera e propria storia, nonché iconografia, della passione. Sono il bacio erotico degli affreschi di Pompei, quello "galeotto" di Paolo e Francesca, il bacio romantico per eccellenza costruito ad arte da Hayez, quello poetico tra Amore e Psiche scolpito da Canova, il più passionale e carnale di Rodin, il bacio della pace fotografato da Alfred Eisenstaedt e quello iconico di Robert Doisneau, fino ad arrivare ai baci hollywoodiani, lunghissimi, passionali, perfino epici, comunque e sempre immortali, e a quelli fiabeschi da "vissero felici e contenti", capaci anche di risvegliare da sonni eterni. Fin qui l'amore. Al "catalogo" bisogna aggiungere il bacio del tradimento di Giuda, rappresentato da Giotto, i baci falsi, i baci sognati e mai dati e così via, in una lunga carrellata di sogni a fior di labbra. Per la prima volta, un viaggio nella storia del bacio e, soprattutto, della sua immagine, spaziando tra le arti per ricostruire l'evoluzione del gesto, dalla preistoria alla storia fino alla cronaca, per raccontare come eravamo e come siamo, ma soprattutto come ci siamo amati.

Gli amortali. Welfare, società e...

Gnetti Carlo
Ediesse 2015

Non disponibile

12,00 €
Sindrome dell'immortalità, mito dell'eterna giovinezza. In questo e in altri modi è stato definito il fenomeno dell'invecchiamento della popolazione legato all'aumento delle aspettative di vita, un fenomeno su scala mondiale che è destinato a cambiare la geografia politica e sociale del pianeta. Il libro affronta il tema da diversi punti di vista: demografico, economico, sociale, medico e genetico, senza trascurare gli aspetti legati all'etica, al costume e alla vita quotidiana. Il tutto è trattato in modo divulgativo, corredando le informazioni sul fenomeno nel mondo, in Europa e in Italia con una serie di dati aggiornati. Completano il volume tre appendici. La prima è dedicata alla Germania, uno dei paesi più interessati dal fenomeno dell'invecchiamento. La seconda affronta in particolare le questioni legate alla medicina per gli anziani e agli interrogativi etici connessi. La terza è dedicata a una delle malattie tipiche della vecchiaia, l'Alzheimer, che colpisce fasce crescenti della popolazione in tutto il mondo. Prefazione di Carla Cantone. Appendici di Piero Antuono, Roberto Goldin, Alfredo Zanatta.

Così è se mi pare! Da quando la...

Cadonici Paola
Aracne 2015

Non disponibile

10,00 €
Siamo sempre più oppressi dal male della superiorità presunta, ma ad aggravare ulteriormente il nostro stato è che non ne siamo consapevoli. L'unico rimedio per questo preoccupante morbo comportamentale sarebbe l'umiltà, ma la sua scomparsa è diventata ormai una triste realtà. L'attuale proliferazione di comportamenti all'insegna di un Io millantato non lascia più spazio a frasi come "Scusi", "Mi dispiace", "Mi sono sbagliato". Chi si crede troppo grande finisce con il rimpicciolire il mondo fino a renderlo a sua misura. L'individualismo sta frazionando la società in tante piccole unità incapaci di comunicare tra loro e di comprendere l'alterità, quindi la diversità. Stiamo morendo soffocati dal nostro stesso Ego che sfugge sempre più al nostro controllo e diventa ipertrofico in modo preoccupante.

Amanti

Cancellieri Riccardo
Ass. Terre Sommerse 2015

Non disponibile

15,00 €
L'esperienza degli amanti è un fenomeno non solo sentimentale, ma soprattutto sociale. In un quadro psicodinamico, l'intesa che viene stabilita fra due individui complici, segue delle leggi che travalicano la morale comune e proteggono comunque la dignità dell'individuo, i cui comportamenti vengono quasi sempre condizionati, se non imposti, dalle famiglie d'origine e dalla ipocrisia dei ben pensanti. Riccardo Cancellieri, arguto e sfrontato, ci immerge dentro questo territorio tellurico in cui l'amore è amore, la sessualità è sesso e non esistono totem né tantomeno tabù. La diade allora, riesce, come fosse un codice cifrato, a superare, attraverso il suo stesso legame, gli equilibri tutti di una società che si dichiara da sempre libera, eppure continua a praticare restrizioni e censure inimmaginabili.

La sacralità del pane in Sardegna....

Iamundo De Cumis Marisa
Delfino Carlo Editore 2015

Non disponibile

80,00 €
Ai pani della panificazione tradizionale sarda, ovvero ai prodotti di quella che l'antropologo Alberto Maria Cirese definì una "vera e propria arte plastica effimera", è dedicato questo ricco volume di Marisa Iamundo, che accoglie i risultati di un lavoro di ricerca pluriennale. Le pagine de "La sacralità del pane in Sardegna", articolate in agili capitoli e dettagliate schedature, grazie anche ai preziosi etnotesti e a un ampio corredo iconografico (circa 1000 immagini), offrono al lettore una delle panoramiche più complete della millenaria cultura panificatoria isolana, gettando nuova luce sui riti, i miti e i simboli, in alcune zone ancora particolarmente vivi e sentiti, ad essa legati.

Halloween. Lo scherzetto del diavolo

Buonaiuto Aldo
Sempre Comunicazione 2015

Non disponibile

10,00 €
Com'è possibile che ogni anno gli americani spendano per Halloween una cifra stimata sui 6.000 milioni di dollari, trasformandola così nella seconda più grande festa commerciale del Paese dopo il Natale? E che oggi anche in Italia ci sia un coinvolgimento di massa in una ricorrenza della quale, fino a qualche anno fa, nessuno conosceva neppure il nome? Buonaiuto lo racconta in questo agile e documentato testo, che si pone in modo originale come studio storico ed antropologico del fenomeno, senza scadere in un giudizio aprioristico, ma senza - al contrario - sottovalutarne i risvolti esoterici e pericolosi. Questa che viene smerciata come innocua mascherata collettiva è la data più importante nel calendario satanico, con annessi riti ed - in casi estremi - crimini. In ogni caso veicola valori che si richiamano al paganesimo, dunque, totalmente contrari a quelli cristiani. Sottovalutarlo significa promuoverlo.

Il regalo di Natale. Storia di...

Perrot Martyne
EDB 2014

Non disponibile

13,50 €
Da dove nasce l'abitudine di scambiarsi regali natalizi? I regali di Natale nella forma attuale sono "inventati" attorno al XIX secolo. Quest'uso tuttavia è solo apparentemente recente, poiché si radica nell'antica Roma. È nelle strenae l'origine dei doni, in Strenia, la dea della salute, festeggiata con derrate alimentari che simboleggiavano l'abbondanza nel cuore dell'inverno. Ma nel XIX secolo, il Natale diventa in Occidente una festa della famiglia, slittando dal sacro al profano: nato per i bambini, il regalo viene esteso agli adulti e diventa occasione di ritessitura dei legami familiari.

Corpi in-tessuti. Evoluzioni e...

Nucera Sebastiano
Aracne 2014

Non disponibile

12,00 €
Il binomio abbigliamento e moda individua, nell'evoluzione delle pratiche vestimentarie, due momenti precisi. L'utilizzo di protoforme vestimentarie è individuabile circa 170.000 anni fa tuttavia, l'abbigliamento, attraverso un continuo e diacronico mutamento dei significati che veicola e delle funzioni cui assurge, viene tradotto, a cavallo tra Medioevo e Rinascimento, all'interno di una nuova dimensione simbolica e processuale: la moda. A partire da un agile resoconto sui differenti approcci che con metodologie e finalità diverse ne hanno analizzato le evoluzioni storico-produttive ed i significati socio-culturali, viene circoscritta una prospettiva sincretica che definisce la transizione, mediata da wearable technology e smart clothing, verso forme vestimentarie che fanno del corpo una nuova realtà topografica del "TecnoEvo" su cui si insediano amalgami tecniche che veicolano, pluridirezionalmente, nuove tipizzazioni di flussi informazionali.

Ruolo e saperi della donna nella...

Dorgali Assunta
Europa Edizioni (Roma) 2014

Non disponibile

15,90 €
"A chi non ha mai riflettuto sulla cosa, può sembrare strano sentir parlare delle mansioni delle donne, nella cultura tradizionale sarda, come di attività di elevatissimo valore simbolico. Il saggio di Assunta Dorgali analizza proprio questo, spiegandoci come i prodotti culturali tipici (dolci, pani cerimoniali, ecc.) fossero un modo preciso di mantenere ben chiara l'appartenenza ad una classe o ad un paese, e come i loro ricami fossero tasselli immancabili di un mosaico estremamente complesso che raffigura, se visto nella sua interezza, la vera e propria identità di un popolo."