Manifesti politici

Filtri attivi

Manifesto del Partito Comunista....

Marx Karl
Rusconi Libri 2018

Disponibile in 3 giorni  
FILOSOFIA

12,00 €
Il Manifesto del partito comunista è il documento politico più celebre dell'Ottocento: in stile limpido e immediato, Marx ed Engels vi espongono le condizioni per l'attuazione della lotta di classe. Opera discussa e discutibile, il Manifesto, qui offerto nella storica traduzione di Antonio Labriola, costituisce non solo un formidabile profilo storico dei moti rivoluzionari del '48, ma anche un indispensabile strumento per comprendere il passato e leggere il presente. Introduzione e note di Erika Frigieri.

Il manifesto del Partito Comunista

Marx Karl
Einaudi 2014

Disponibile in libreria  
FILOSOFIA

12,00 €
Il volume comprende inoltre i Principî del comunismo e Per la storia della Lega dei Comunisti di Engels, le prefazioni di Marx e Engels alle varie edizioni del Manifesto, un saggio storico-critico di Bruno Bongiovanni, un'introduzione e una bibliografia ragionata di Lorenzo Riberi.

Piccolo manifesto dei comunisti...

Morante Elsa
Nottetempo 2004

Disponibile in 3 giorni

3,00 €
Un manifesto in tredici punti per dire l'onore e il disonore dell'uomo. Un testo limpido e fortissimo, nella lingua dei grandi libri della Morante. Seguito da una lettera alle Brigate Rosse. Con una nota di Goffredo Fofi.

Una storia militante. Prima,...

Lombardi P.
Pavia University Press 2018

Non disponibile

25,00 €
Il 1968 è stato un anno di svolta, di novità, di ribellione in tutto il mondo. Comunque lo si voglia giudicare, uno spartiacque tra due epoche e un crinale tra due mondi. La fine di un'epoca (ciclo economico e modernizzazione sociale e culturale) e l'inizio di una fase nuova (quadri mentali, irruzione di nuove culture e nuovi consumi, gerarchie familiari e sociali, rapporti generazionali) rappresentano sicuramente l'aspetto storicamente più rilevante, laddove vicenda globale, nazionale e locale interagiscono tra loro nel definire natura, caratteri ed esiti del processo. Scegliendo di non isolare il '68, evitando ogni feticismo per la data in sé, ma volendo, appunto, collocarla nel più ampio contesto delle premesse e di alcuni suoi esiti, si è individuato nelle carte e nei manifesti conservati da Lanfranco Bolis, leader di primo piano del movimento pavese, una stimolante chiave di lettura, capace di accompagnare il visitatore in un percorso nel quale biografia personale, dinamica nazionale e internazionale, storia e storie locali suggeriscono una rappresentazione degli eventi deliberatamente condotta sul filo di un dinamico e tensivo rapporto tra storia e memoria. Catalogo della mostra (2 Maggio 2018-30 giugno 2018), Aula Forlanini Università degli Studi di Pavia, Salone Teresiano, Biblioteca Universitaria di Pavia.

Manifesto del partito dell'uguaglianza

Urso Saverio
Autopubblicato 2018

Non disponibile

10,00 €
Un capitalismo irrazionale sta determinando profondi cambiamenti, nei rapporti sociali e nell'ambiente. La grande trasformazione, che va dagli anni ottanta del secolo appena trascorso ad oggi, ha prodotto disuguaglianze incolmabili e modificato la struttura delle aziende capitalistiche. Sono nate le oligarchie capitalistiche finanziarie, che dettano le leggi, agli Stati e ad una politica sempre più subalterna alle logiche di mercato. Liberalizzazione, deregolamentazione, privatizzazione, flessibilità, queste le parole chiavi nella contemporaneità, imposte dalle oligarchie del capitale. I nuovi metodi di produzione, le tecnologie, la robotica e le innovazioni bioniche generano precarietà e l'espulsione progressiva dei lavoratori dai processi produttivi. Siamo entrati nell'epoca dell'insicurezza, dell'individualità e dell'esclusione sociale. Le disuguaglianze hanno prodotto una nuova classe sociale, oggi frammentata e dispersa: il proletariato diffuso. A tutto il proletariato diffuso, ma in particolare ai giovani è rivolto questo breve saggio; a quei giovani che per la prima volta nella storia contemporanea, si aspettano un peggioramento delle loro condizioni di vita, anziché un miglioramento.

I muri del lungo '68. Manifesti e...

Gambetta William
DeriveApprodi 2014

Non disponibile

18,00 €
Dalla fine degli anni Sessanta, con l'onda lunga del '68 italiano, il manifesto è stato uno dei principali strumenti della comunicazione politica. Nel vivo di quelle mobilitazioni conobbe una vera e propria rinascita, sia nel linguaggio grafico che nei modelli d'informazione e agitazione. Questo libro svolge un'analisi dei codici comunicativi che i diversi partiti e movimenti italiani utilizzarono nei loro manifesti. La grafica politica si rinnovò anche sulla base degli stimoli e degli impulsi che provenivano da altri paesi, dai manifesti del Maggio parigino a quelli latinoamericani, dai disegni underground statunitensi ai grandi cartelloni della Cina maoista. Sperimentazioni grafiche che si intrecciarono a cliché più consueti, recuperati dall'iconografia del movimento operaio. Il confronto tra i manifesti italiani e quelli esteri e tra manifesti di differenti organizzazioni, più o meno distanti dai movimenti, mostra come il linguaggio della rivolta abbia influenzato l'immaginario politico nel suo complesso e le sue rappresentazioni iconiche, sconvolgendo anche la grafica dei partiti istituzionali. Nei primissimi anni Ottanta, con il declinare dei movimenti e il ritorno della politica nei luoghi istituzionali, il ruolo di questo medium declinò e la pervasività della televisione lo rese progressivamente marginale o, per lo meno, ne cambiò profondamente la funzione.

Per una buona ragione

Bersani Pierluigi
Laterza 2011

Non disponibile

12,00 €
"La crisi del sistema democratico è oggi il terreno della battaglia politica. La nostra buona ragione risiede in una visione umanistica, capace di tenere insieme il concetto di democrazia con quello di uguaglianza". Pierluigi Bersani parla per la prima volta in un libro dell'Italia e del Partito Democratico nel tempo della crisi economica e dei grandi mutamenti indotti dal mercato globale. Affronta gli errori del centrosinistra, l'involuzione plebiscitaria della Seconda Repubblica e gli squilibri sociali del Paese. Per promuovere una nuova crescita e un impegno costituente propone l'"unità delle forze della ricostruzione". È il manifesto politico, culturale e civile del leader del Pd.

Manifesto del Partito Comunista....

Marx Karl
Newton Compton 2010

Non disponibile

6,00 €
Il Manifesto del partito comunista (1848) può dirsi il documento politico dell'età moderna che ha avuto la sorte più fortunata, tanto dal punto di vista della "traduzione" pratica, quanto da quello editoriale. In esso Marx ed Engels intesero chiarire le condizioni della lotta di classe attraverso la quale alla società borghese subentrerà "un'associazione nella quale il libero sviluppo di ciascuno è condizione per il libero sviluppo di tutti". In questa edizione è riproposta anche la traduzione di Antonio Labriola, alla quale si affianca il saggio dello stesso autore "In memoria del Manifesto dei comunisti" (1895), che costituisce un'attenta lettura critica dell'opera di Marx ed Engels.

La nuova stagione. Contro tutti i...

Veltroni Walter
Rizzoli 2007

Non disponibile

10,00 €
Le primarie del 14 ottobre 2007 segnano la vera data di nascita del Partito democratico, l'inizio di una "nuova stagione". E il giorno dell'elezione dell'assemblea costituente del nuovo partito, dei segretari regionali e di quello nazionale. Alla competizione per la leadership ha deciso di partecipare il sindaco di Roma, Welter Veltroni, che il 27 giugno, al Lingotto di Torino, ho annunciato lo sua candidatura con un discorso-programma che ha illustrato un'intera visione del presente e del futuro. Di fronte a un Paese bloccato da un sistema di veti incrociati la sua è, contro ogni conservatorismo di destra e di sinistra, la proposta di una società aperta e non burocratica, un luogo in cui sia concesso a tutti l'opportunità di migliorare la proprio condizione e non una gabbia di privilegi corporativi, una terra di sogni da realizzare e non di odi da coltivare. Quel discorso è diventato un libro. Arricchito da una nuova introduzione e dal "decalogo per una democrazia che decida", dieci "cose concrete" per modificare e modernizzare la Costituzione, i regolamenti parlamentari, la legislazione vigente, viene offerto alla riflessione (e alla critica) di tutti coloro che hanno voglia di cambiare l'Italia e di impegnarsi per farlo.

Generazione U. Storia e idee di un...

Adinolfi Mario
Hacca 2007

Non disponibile

10,00 €
Si tratta del manifesto di Mario Adinolfi e di Generazione U, movimento che raccoglie numerosissimi under 40 (per la maggior parte blogger) decisi a ottenere finalmente un proprio ruolo politico. Inizia Mario Adinolfi, 36 anni, come candidato alle primarie

Manifesto del Partito Comunista

Marx Karl
Booklet Milano 1998

Non disponibile

5,00 €
Dopo l'ondata di celebrazioni che sembrano averlo ormai ampiamente "consumato", viene proposta in questo volume un'analisi senza schemi fideistici del "Manifesto" di Marx e Engels. L'introduzione di Edoardo Sanguineti non cede ai significati ora sacri ora terrificanti con cui questo libro è stato accolto, ma intende metterne a nudo il messaggio più vero.

Manifesto del Partito Comunista

Marx Karl
Meltemi 1998

Non disponibile

7,23 €
Dopo l'ondata di celebrazioni che sembrano averlo ormai ampiamente "consumato", viene proposta in questo volume un'analisi senza schemi fideistici del "Manifesto" di Marx e Engels. L'introduzione di Edoardo Sanguineti non cede ai significati ora sacri ora

Manifesto della libertà

Canfora Luciano
Sellerio Editore Palermo 1994

Non disponibile

6,00 €
Libertà: parola difficilissima da spiegare, e tuttavia la più frequente nel linguaggio comune e nel linguaggio politico. Nel linguaggio politico incombe come poche altre nella storia umana. Non si sa più se sia una parola di "sinistra" o di "destra" o di "tutti", più che come concetto viene brandita come un'arma. C'è il sospetto che se ne abusi. Di qui la necessità di parlare della libertà, ricominciando da capo e facendo ordine fra mille incrostazioni e mistificazioni. E' questo il fine che il libro si propone. Storia di una parola, ma anche richiamo urgente alla difesa di ciò che essa esprime: bene prezioso che si apprezza quando è ormai perduto.