Biologia dello sviluppo

Filtri attivi

Fisiologia evolutiva. Riflessioni...

Munaron Luca
Franco Angeli 2019

Disponibile in 3 giorni

24,00 €
La straordinaria varietà delle forme di vita che abbiamo il privilegio di ammirare e descrivere è così articolata da prestarsi solo approssimativamente ai nostri tentativi di classificazione, spesso zoppicanti e incerti. Gli scarni reperti paleontologici, resti delle strutture di antichi animali, sono l'unica guida all'anatomia, la stretta cruna dell'ago che ricama i fenotipi del passato e dà ragione di quelli presenti. Ma ricostruire le funzioni vitali, risalire le correnti dell'evoluzione della fisiologia, significa lavorare con le mani vuote, prove indirette e qualche fragile suggerimento. I processi sono impalpabili, lasciano solo tracce del proprio tragitto. Sappiamo che la vita affonda le proprie radici in un terreno ricco di complessità, con la sua ridondanza di forme e funzioni. Riconosciamo che non tutto è possibile a causa di vincoli che sembrano pervadere l'universo e generano i più disparati compromessi. Comprendiamo almeno in parte le regole del tempo e dello spazio in cui la vita si realizza e trasforma. Siamo anche consapevoli che i nostri schemi mentali, veicoli di conoscenza, vacillano al cospetto delle dinamiche naturali perché sono essi stessi un loro prodotto. È indubbiamente impresa ardua offrire ricostruzioni storiche perlomeno plausibili e una narrazione coerente degli eventi che hanno percorso l'evoluzione biologica. I dati sperimentali costituiscono il legame più tangibile con il mondo, ma la zavorra delle loro restrizioni e dell'interpretazione razionale a essi assegnata ci restituisce quella che Antonio Tabucchi definì "una verità piena di buchi" a cui conferisce completezza solo l'intuizione. O il sogno. Gli insistenti richiami alla storia e filosofia della biologia, integrati da esempi tratti da architettura, design, ingegneria e psicologia, accompagnano il lettore attraverso una strada stretta e tortuosa, in cui i modelli di spiegazione sono tentativi di procurare risposte provvisorie e parziali e quello che più conta è sapersi porre le domande più adeguate. Questo saggio è pensato per lettori di varia formazione e cultura, dagli studenti dei corsi di laurea biologici e naturalistici ai non specialisti, interessati a temi della storia e dell'evoluzione che ci coinvolgono e interrogano sulla nostra natura più intima.

Biologia dello sviluppo. Con e-book

Gilbert Scott F.; Barresi Michael J. F.
Zanichelli 2020

Disponibile in 5 giorni

105,00 €
La biologia dello sviluppo è un campo di studio antico, che da sempre stimola la curiosità dei ricercatori, perché indagare il modo in cui un embrione si costruisce da sé - la trasformazione più sorprendente, rapida ed efficace che possiamo osservare in natura - significa forse comprendere la straordinaria vicenda della vita. Il Gilbert è da trent'anni un'opera di riferimento per gli studenti che si avvicinano a questa disciplina da altri ambiti della biologia. Al tempo stesso, è un libro che negli ultimi anni ha vissuto una vera e propria metamorfosi, confluita in questa nuova edizione. La prima novità è l'importanza assunta dalle cellule staminali, che non solo forniscono spiegazioni sullo sviluppo degli organi, ma offrono prospettive sulle loro possibilità di rigenerazione. La seconda è lo spazio dedicato alla neurobiologia dello sviluppo, grazie all'identificazione delle basi anatomiche e genetiche dell'organizzazione e dei comportamenti neuronali. La terza è costituita dal prezioso apporto di Michael Barresi, il coautore che Gilbert ha scelto per questa edizione. Esperto proprio di cellule staminali e neurobiologia dello sviluppo, Barresi è anche un docente che ha sperimentato tecniche innovative di insegnamento e di apprendimento attivo, tra cui la flipped classroom o «classe capovolta». Altri argomenti introdotti in questa edizione sono: lo studio della genealogia cellulare, rivoluzionato dalle tecniche di marcatura in vivo, e l'idea che lo sviluppo animale sia influenzato in modo significativo dall'ambiente, anche per quanto riguarda noi mammiferi.

Biologia dello sviluppo. Vol. 1:...

Abrescia Paolo
Liguori 1998

Disponibile in 5 giorni

12,99 €
Negli ultimi 15 anni, l'embriologia classica e sperimentale è diventata il centro d'interesse degli studiosi che hanno adoperato le nuove tecniche a disposizione della Biologia Cellulare, della Fisiologia Cellulare, della Biochimica e dell'Ingegneria Genetica per approfondire la conoscenza delle catene di cause ed effetti che regolano la morfogenesi embrionale. E' nata così la Biologia dello Sviluppo, una materia profondamente multidisciplinare. Questo volume tratta la gametogenesi: come le cellule germinali, attraverso la meiosi, diventano gameti con caratteristiche funzionali complesse. Lo studio della gametogenesi costituisce un'introduzione essenziale alla biologia dello sviluppo.

Il cranio. Evoluzione infantile,...

Furlano Pierpaolo
Youcanprint 2012

Non disponibile

12,00 €
Il volume ha come argomento la crescita o, anche evoluzione, dell'individuo dall'età di 0 anni fino all'età di 20 anni. In questo scritto verrà spiegata la crescita in modo anatomico, e illustrate le diverse fasi di crescita nei vari momenti dello sviluppo dell'individuo.

Biologia dello sviluppo

Gilbert Scott F.; Cecconi F. (cur.)
Zanichelli 2012

Non disponibile

98,50 €
Come si organizza il cervello umano in modo che possiamo pensare, progettare, ricordare, interpretare, odiare o amare? Cosa regola la tempistica dello sviluppo delle piante e degli insetti per fare sì che i fiori si schiudano contemporaneamente al primo volo dei loro impollinatori? Come fa l'esercizio fisico ad aumentare la massa muscolare? E come mai il nostro volto assomiglia a quelli dei nostri genitori molto più che a chiunque altro? La biologia dello sviluppo presenta un territorio ricco di affascinanti domande. Si tratta di un settore antico, che sta andando incontro a una vistosa metamorfosi e sta emergendo come un nuovo ramo della biologia che ha bisogno di persone con competenze e talenti diversi. Gli studenti vi troveranno tutti gli strumenti utili (chimico-fisici, cellulari, di sistema ed evoluzionistici) per comprendere l'incredibile vicenda della vita, la trasformazione più sorprendente, efficace e rapida che possa osservarsi in natura. I ricercatori che si misurano con la biologia cellulare e molecolare scopriranno la completezza di questo libro e ne apprezzeranno la visione che abbraccia la relazione fra molecole, cellule, tessuti e organi. In particolare, questa quarta edizione italiana è arricchita da modernissimi riferimenti al concetto di "evo-devo" e alla teoria dei sistemi.

Fondamenti di biologia dello sviluppo

Slack Jonathan M.
Zanichelli 2007

Non disponibile

53,00 €
Questo volume presenta gli elementi fondamentali della moderna biologia dello sviluppo con un taglio compatto, avvalendosi di una ben organizzata progressione logica degli argomenti: la prima parte introduce i concetti e le tecniche principali; la seconda tratta i sei "organismi modello", descrivendone le fasi iniziali dello sviluppo fino allo stadio di piano strutturale del corpo; la terza parte riguarda le cellule staminali e lo sviluppo degli organi; infine, la quarta parte affronta l'accrescimento, la rigenerazione e l'evoluzione. Sono presenti, inoltre, numerosi inserti dedicati agli esperimenti "classici", con le principali indicazioni bibliografiche e i nuovi orientamenti della ricerca. In appendice sono riepilogati i fondamenti di biologia molecolare e cellulare per una rapida consultazione.

Forme del divenire. Evo-devo: la...

Minelli Alessandro
Einaudi 2007

Non disponibile

18,00 €
Ogni vivente può essere osservato da due prospettive distinte: la sua forma e la funzione cui è chiamato a rispondere. Com'è fatto e cosa fa. La forma è il campo di studi della biologia dello sviluppo, che ci racconta come si costruisce un organo durante l'embriogenesi; la funzione è appalto dell'evoluzionismo, che studia perché quell'organo è fatto cosi e non altrimenti e come opera nell'ambiente secondo le leggi darwiniane. Sono due prospettive che hanno dialogato poco tra loro, ma che di recente hanno trovato una composizione nella nuova disciplina della "biologia evoluzionistica dello sviluppo", evo-devo per gli amici. Gli esseri viventi si trovano all'incrocio fra queste due logiche e devono soddisfarle entrambe: riusciamo a fare poca strada se cerchiamo di leggere la storia delle forme biologiche solo in termini di espressione genica. La natura non ha un progettista che possa sbizzarrirsi in esercizi di libera creazione, ma parte sempre da ciò che ha già imparato a produrre e che ha dato buona prova di sé, in ogni stadio dello sviluppo. Questo libro racconta il divenire delle forme, in un viaggio zoologico appassionato e illuminante.