Antropologia fisica

Filtri attivi

Professione antropologo. Antropologia fisica al...

Tiziani Moreno
Altravista - 2011

Disponibilità Immediata

18,00 €
Che cos'è l'antropologia fisica? Come si diventa antropologi fisici? Che cosa fa un antropologo fisico e quale è il suo ruolo nella società di oggi? Domande che si pone chi si avvicina a questa disciplina scientifica per studio o passione e vuole capire quali prospettive concrete offre. "Professione Antropologo" introduce al mestiere di antropologo attraverso consigli sul percorso di formazione ed esempi pratici di applicazione.

Uomini e ambienti

Manzi Giorgio
Il Mulino - 2009

Disponibilità Immediata

9,80 €
Come ha avuto origine Homo sapiens? In che modo alcune popolazioni si sono adattate ai climi caldi, altre al freddo e altre ancora all'alta quota? Perché alcuni difetti genetici permettono di sopravvivere meglio in certe condizioni? Come possiamo interagire con l'amhiente per ricavarne il cibo necessario in modo sostenibile? Attraverso un'incursione nella biodiversità umana, nel libro si affronta la varietà delle strategie biologiche e culturali con cui la nostra specie si è potuta adattare ai diversi ambienti, talvolta trasformandoli anche profondamente in rapporto alle proprie esigenze. Alimentazione, clima e complessi patogeni sono le tre grandi sfide che abbiamo dovuto affrontare; a queste abbiamo risposto con strategie adattative di natura genetica, fisiologica e culturale, che ci hanno consentito di giungere sin qui.

Sesso solitario. Storia culturale della...

Laqueur Thomas W.
Il Saggiatore - 2007

Disponibilità Immediata

25,00 €
Nella cultura classica, la masturbazione non provocava particolari ansietà, al massimo era oggetto di scherzi e barzellette. E neppure l'ebraismo diede troppo rilievo alla questione: l'unica, vera colpa di Onan era quella di non procreare. Fu in età medievale che la sessualità diventò la piaga da debellare, a favore di una castità salvifica e edificante, mentre l'autoerotismo veniva al massimo considerato una forma di grettezza. A trasformare la masturbazione in un grave problema morale e medico fu, nel 1712, la pubblicazione di un libercolo che ebbe larga diffusione e acquistò notevole credito, malgrado fosse opera di un ciarlatano che pubblicizzava i propri intrugli. Paradossalmente, la masturbazione moderna è dunque figlia dell'era illuminista, che la considerò un atto antisociale con una malsana componente immaginativa. L'incremento degli spazi domestici e della lettura privata e silenziosa furono infatti nuovi fattori che favorivano l'eccitazione solitaria, soprattutto femminile. Solo grazie a Freud l'autoerotismo fu riconosciuto una fase naturale dello sviluppo identitario e sessuale. Fino ad arrivare ai nostri giorni, segnati da provocatorie performance artistiche e dalla commercializzazione dei vibratori.

Ex-peau-sition. Il corpo ri-scritto nelle...

Mazali Tatiana
Guerini e Associati - 2007

Disponibilità Immediata

22,50 €
"Orlan, Marcel-Li Antùnez Poca e Stelarc sono i tecnoartisti qui presentati da Tatiana Mazali come punto di arrivo e di partenza del discorso che più la interessa: il rapporto tra corpo e tecnologia; gli scenari e la mappatura, diacronica e sincronica, di tali rapporti. Per evitare le banalità che in genere hanno caratterizzato e ancora caratterizzano tale oggetto di studio, l'autrice di questo libro ha sentito il bisogno di affrontare il tema delle performance artistiche tecnocorporee perché esse sono un campo di indagine ideale per dimostrare che tecnologia e corpo sono la forma di una stessa esperienza vissuta. È un lavoro interamente dedicato al luogo che istintivamente percepiamo più prossimo e reale, al luogo che da più vicino ci riguarda, in cui ci sentiamo più immersi e insieme più isolati, più certi e insieme più incerti: al nostro corpo, matrice di ogni altro luogo, di ogni altra sua territorializzazione (dalla caverna al villaggio, dal castello alla città, dalla metropoli ai media dello schermo, dalla televisione ai siti digitali del cyborg). Eppure l'esperienza umana del mondo s'è mossa in direzione opposta all'immediata presenza del corpo a se stesso, sino ad allontanarsene o recluderlo, ferirlo o rimuoverlo. Ma ora, in modo apparentemente paradossale, il corpo torna a imporsi: questo accade proprio quando lo sviluppo tecnologico ha raggiunto il suo apice e si sta aprendo in nuovi orizzonti." (dalla prefazione di Alberto Abruzzese)

Il corpo spirituale. Ontologie «sottili» da...

Griffero Tonino
Mimesis - 2007

Disponibilità Immediata

28,00 €
Abbiamo o siamo un corpo? La domanda ha senso solo se con "corpo" si intende, oltre al provvisorio supporto materiale della vita organica, anche il punto di orientamento "estetico" del commercio col mondo e, forse, perfino una non meglio precisata materia

Risonanze. Ascolto, corpo, mondo

Lisciani Petrini Enrica
Mimesis - 2007

Disponibilità Immediata

15,00 €
Questioni ampiamente classiche, ma ancora oggi gravide di conseguenze per l'intera configurazione del rapporto tra uomo e mondo, mente e corpo, intelletto e percezione, sono al centro di questo lavoro. In una trama complessa - in cui la filosofia di Bergso

Avventure del corpo. Culture e pratiche...

Sorcinelli Paolo
Mondadori Bruno - 2006

Disponibilità Immediata

15,00 €
Precettistica religiosa, letteratura libertina, arte figurativa, documenti archivistici delineano la storia sotterranea di un'intimità quotidiana che non ha prodotto molti discorsi, né memorie collettive. Uno spaccato che dal Medioevo alle soglie del Novecento porta alla luce visioni culturali e correnti di pensiero dal punto di vista religioso e laico. Un quadro variegato di conferme e di sorprese per rivivere le avventure del corpo nei pruriti di pulci e pidocchi, nelle evacuazioni umane, nelle pratiche igieniche genitali, nelle sollecitazioni e nelle mortificazioni delle "parti vergognose". Dalle avventure di un corpo a misura d'uomo emerge un'intimità quotidiana istintiva o calcolata, in cui la vera sorpresa è la scoperta di un mondo di donne.

Le mie cose. Mestruazioni: storia, tecnica,...

Malaguti Raffaella
Mondadori Bruno - 2005

Disponibilità Immediata

13,00 €
Il libro propone una ricerca sulla storia culturale e dell'evoluzione del pensiero e della tecnica intorno alle mestruazioni. In Italia esse continuano a essere un fatto semi-privato, sono passate dall'essere "strumento di oppressione del patriarcato" a indefinibile "liquidino azzurro" della pubblicità. Non si analizzano tanto le ragioni di questo silenzio, perché studiose femministe italiane e straniere lo hanno già fatto, ma si gettano le basi di uno sguardo nuovo e divertito al ciclo, per alleggerirlo e donargli una dignità che lo inserisca a pieno titolo nella storia della donna, del costume e dell'arte.

Il corpo nel Medioevo

Le Goff Jacques; Truong Nicolas
Laterza - 2007

Disponibile in 3 giorni

10,00 €
"Perché il corpo nel Medioevo? Perché il corpo ha una storia. La concezione del corpo, il suo spazio nella società, la sua presenza nell'immaginario e nella realtà, nella vita quotidiana e nei momenti salienti hanno subito mutamenti in tutte le società storiche. Quale trasformazione è intercorsa dalla ginnastica e dallo sport dell'antichità greco-romana all'ascetismo monastico e allo spirito cavalleresco del Medioevo! Ebbene, dove si ha una trasformazione nel tempo, vi è storia. La storia del corpo nel Medioevo è dunque parte essenziale della sua storia globale. "

Standard di crescita della popolazione sarda....

Sanna Emanuele
CUEC Editrice - 2013

Non disponibile

10,00 €
L'intento di questo libro è quello di rendere disponibili gli standard di crescita appropriati per la popolazione sarda in alternativa a quelli attualmente in uso nella pratica clinica auxologica, costruiti su campioni di popolazioni a differente retroterra etnico, geografico e socioeconomico. Le misure antropometriche riportate in questo libro sono tra quelle fondamentali per la valutazione del corretto accrescimento corporeo: peso, statura, indice di massa corporea (BMI), lunghezza, larghezza e circonferenza cefalica. L'importanza degli standard di crescita sia dal punto di vista medico sia sociale è conseguente al fatto che tramite la loro formulazione sia possibile non solo inquadrare lo stato di accrescimento del singolo individuo, rispetto alla propria classe di età ed al sesso, ma anche valutare le variazioni fra diversi sottogruppi all'interno di una popolazione nell'arco del tempo. Inoltre è possibile utilizzare gli standard di crescita come strumento di screening per identificare quegli individui che necessitano di provvedimenti assistenziali di natura medica, sociale, nutrizionale e come monitoraggio della risposta alla terapia di soggetti patologici in età evolutiva.

Oltre lo sguardo. La fisiognomica e lo studio...

Rossi P. A. (cur.); Li Vigni I. (cur.); Arecco D. (cur.)
Mimesis - 2011

Non disponibile

24,00 €
Con fisiognomica, pressoché da sempre, si intende quella disciplina incline a dedurre i caratteri, sia psicologici sia morali, di un individuo a partire dal suo aspetto fisico, in particolare dai lineamenti e dalle espressioni del volto. A cavallo tra arte

Identità incorporate. Segni, immagini, differenze

Guizzardi G. (cur.)
Il Mulino - 2009

Non disponibile

20,00 €
Prendendo le mosse da una ricerca condotta in Veneto e in Toscana, connessa con altre svolte in Friuli Venezia Giulia e a Roma, il volume si interroga sul tema del pluralismo culturale, collocandolo entro la polarizzazione alterità-identità e riservando una attenzione particolare al ruolo dell'immagine. I segni sul corpo, come i tatuaggi, e attraverso il corpo, come il velo, costituiscono esemplificazioni paradigmatiche che aprono la strada a riflessioni teoriche sul significato delle trasformazioni del corpo e della sua immagine nel vissuto contemporaneo. Condizionamento e soggettività individuale sono i poli tra i quali si muove l'interpretazione, che, apparentemente lineare, si fa più complessa di fronte alla presenza dell'altro-immigrato e svela, entro un discorso politicamente corretto, la presenza di etnocentrismi e neotradizionalismi. Le trasformazioni del corpo, d'altra parte, costruiscono nuove immagini, ne fissano alcune assieme ai loro mobili significati; ma ci si chiede anche se oltre che di corpo-immagine si possa parlare di corpo-senza-immagine.

Il corpo

Beccarelli Rossana
Edizioni Sì - 2009

Non disponibile

14,00 €
Il corpo è lo strumento con cui attraversiamo il tempo della vita. Prodotto della rete dei simboli e della cultura di ogni epoca, ci corrisponde e insieme ci tradisce. Questo testo è un viaggio alla scoperta della dimensione storica e antropologica in cui il corpo ha spesso mutato natura e valore. Ma sempre permettendo allo spirito che lo abitava di farne il laboratorio della sua trasformazione e della evoluzione ulteriore.

Gli umori. Sangue, flemma, bile

Arikha Noga
Bompiani - 2009

Non disponibile

25,00 €
Gli umori - sangue, flemma, bile gialla e bile nera - sono le sostanze che si pensava scorressero all'interno del corpo, e ritenute responsabili della salute e della malattia, degli stati d'animo e del carattere delle persone. Si credeva, ad esempio, che la malinconia fosse causata da un eccesso di bile gialla. Il sistema umorale è rimasto, per secoli, una chiave di interpretazione inesatta ma potentissima, sopravvivendo alle innovazioni scientifiche, e aiutando i medici nelle loro diagnosi. Questo libro segue il destino di tali fluidi, dalla loro origine nel mondo occidentale - risalente all'antica Grecia - fino alle loro versioni contemporanee, individuandone la loro presenza costante nel corso dei secoli - dai manuali di medicina antichi fino ad arrivare alle ultime mode in tema di salute - attraverso le teorie di scienziati, medici e filosofi. Intrecciando le storie di medicina, scienza, filosofia e psicologia, Noga Arikha rivisita e corregge il modo in cui concepiamo la nostra identità fisica, mentale ed emotiva...

Capigliature. Passaggi del corpo...

Violi Alessandra
Mondadori Bruno - 2008

Non disponibile

18,00 €
Le storie culturali del corpo hanno generalmente ignorato la capigliatura, parte inutile, apparentemente solo ornamentale dell'anatomia umana. Attorno a questa inutilità si è venuto tuttavia costruendo nel pensiero filosofico, antropologico e artistico dell'Occidente, un immaginario ambiguo e liminale della corporeità, colta attraverso la capigliatura nei suoi passaggi fra natura e cultura, anima e materia, forma e informe, vita e morte. Nei gioielli e nelle opere d'arte in capelli ideati nell'Ottocento è possibile così già riconoscere quell'intreccio fra antropologia, estetica e archeologia del corpo che alimenta molta arte contemporanea, dove, dalla treccia di Kounellis alla collana di chiome di Mona Hatoum, l'immaginario della capigliatura è oggi migrato chiedendoci di riscoprirne la memoria.

Le figure del godimento. Cultura materiale e...

Simonetti Gianni-Emilio
DeriveApprodi - 2008

Non disponibile

15,00 €
La tavola è stata il nostro primo altare, oggi è una biblioteca che non sappiamo più leggere. Un tempo la fame guidava gli uomini alla ricerca di se stessi, poi venne l'apparente abbondanza mercantile e gli atti alimentari sono degenerati in rappresentazio

Antropologia dei sensi

Plessner Helmuth
Cortina Raffaello - 2008

Non disponibile

11,00 €
Helmuth Ptessner, uno dei fondatori dell'antropologia filosofica, indaga sulla dimensione corporea della nostra esistenza. Qual è il "senso dei sensi"? Perché la vista risulta più legata alla conoscenza scientifica rispetto agli altri sensi? Cosa succede q

Incontri etnografici. Processi cognitivi e...

Gallini C. (cur.); Satta G. (cur.)
Meltemi - 2007

Non disponibile

19,50 €
Il metodo etnografico - la descrizione e l'interpretazione dei fenomeni culturali a partire dall'osservazione diretta sul campo - sembra essere oggi il principale contributo dell'antropologia alle scienze sociali contemporanee e uno dei suoi pochi fondamen

TeXture. Manipolazioni corporee tra chirurgia e...

Ciuffoli E. (cur.)
Meltemi - 2007

Non disponibile

17,00 €
Il confine tra essere umano e cyborg sembra assottigliarsi sempre di più. Le pratiche di modificazione corporea - tatuaggi, "branding", trapianti di volto, colture di tessuti organici - sono entrate prepotentemente nella quotidianità, agendo anche sulle st

Agency e linguaggio. Etnoteorie della...

Donzelli A. (cur.); Fasulo A. (cur.)
Meltemi - 2007

Non disponibile

21,50 €
Negli ultimi decenni la riflessione sul concetto di "agency" ha rivestito un ruolo importante in diversi ambiti delle scienze sociali. Qquesto libro raccoglie i contributi di studiosi provenienti da diversi ambiti disciplinari, ma accumunati dall'interesse

Gli occhi della pelle. L'architettura e i sensi

Pallasmaa Juhani
Jaca Book - 2007

Non disponibile

11,00 €
L'architettura ha la capacità di coinvolgere, ispirare, accogliere e promuovere l'esistenza umana in tutte le sue espressioni. Per quale ragione, tuttavia, schemi e disegni architettonici che appaiono gradevoli su carta o sullo schermo del computer finiscono per risultare così deludenti una volta realizzati? Questo libro di Pallasmaa, ormai un classico a oltre dieci anni dalla sua pubblicazione e qui proposto per la prima volta in Italia, offre una risposta che diventa un fertile richiamo per chi studia e pratica l'architettura. La cultura contemporanea rivela un predominio della dimensione visiva che, pur avendo profonde radici nella storia della civiltà occidentale, raggiunge oggi proporzioni inedite. Mentre la nostra esperienza del mondo si basa sulla combinata integrazione dei sensi, l'architettura viene pensata e realizzata nel segno del solo senso della vista. Ciò finisce con l'appiattire le potenzialità del manufatto architettonico e dell'ambiente complessivo, che ne resta impoverito provocando spesso distacco e alienazione in chi lo abita. Nella prima il testo offre uno sguardo d'insieme sulla affermazione nella cultura occidentale, a partire dalla Grecia classica, della centralità dell'occhio e della visione nella pratica e nella fruizione dell'architettura. La seconda parte esamina il ruolo degli altri sensi nell'esperienza architettonica, facendo emergere la necessità del nesso corpo-architettura e di un approccio integrale, in quanto "multisensoriale", all'architettura.

Corpo e linguaggio

Sini C. (cur.)
Cisalpino - 2007

Non disponibile

20,00 €
Corpo e linguaggio: due temi in vario modo privilegiati dal pensiero novecentesco,che vi ha ravvisato anzitutto il luogo di frontiera del problemadel soggetto. Fenomenologia,ermeneutica, linguistica strutturale e non,psicoanalisi, biologia vi si sono confrontate con esiti tuttora aperti, volti a scandagliare i luoghi della formazione del senso e i confini stessi della ragione occidentale. I contributi del volume, riferiti al mondo greco e all'opera di autori come Husserl, Heidegger, Sartre, Freud, Lacan, Foucault e Derrida, contribuiscono ad analizzare e a delineare orizzonti teorici di viva e stimolante attualità, seguendo itinerari intrecciati e sollevando feconde proposte interpretative.

La vera immagine di Cristo

Belting Hans
Bollati Boringhieri - 2007

Non disponibile

48,00 €
Cosa è un'immagine? Perché osservando una fotografia l'uomo pretende che gli venga restituita la verità? Certo, le immagini sono finestre sul mondo reale, ma anche l'idea di realtà muta continuamente. Per rispondere a queste domande, Belting dispiega una vera e propria "antropologia dell'immagine", studiando il concetto di "persona" di Cristo come maschera visibile del Dio invisibile. Raccoglie le sue interpretazioni delle opere d'arte mentre penetra con altrettanta agilità nei problemi teorici: studia il concetto di "persona" di Cristo come maschera visibile del Dio invisibile, interroga lo statuto della sindone e quello del corpo risorto, risale alla disputa teologica sulla "vera immagine" e analizza, attraverso Dürer, Giovanni Bellini o Francisco de Zurbarán, il problema della sua rappresentabilità artistica. Dall'icona al ritratto sino alla caricatura, che spezza il difficile equilibrio tra volto e maschera, le diverse strategie figurative hanno opposto nei secoli società e religione. E la storia di queste battaglie assume per l'autore un senso estremamente attuale: rivela la posta in gioco nel dominio dei media.

Il sapore del mondo. Un'antropologia dei sensi

Le Breton David
Cortina Raffaello - 2007

Non disponibile

36,00 €
C'è la foresta del perdigiorno, quella del bracconiere o del guardacaccia, la foresta degli innamorati e quella degli ornitologi: ogni uomo cammina in un universo sensoriale legato a ciò che la sua cultura e la sua storia personale hanno fatto di lui ma il

Agency e linguaggio. Etnoteorie della...

Donzelli A. (cur.); Fasulo A. (cur.)
Booklet Milano - 2007

Non disponibile

20,00 €
Negli ultimi decenni la riflessione sul concetto di "agency" ha rivestito un ruolo importante in diversi ambiti delle scienze sociali. Qquesto libro raccoglie i contributi di studiosi provenienti da diversi ambiti disciplinari, ma accumunati dall'interesse dello studio empirico dell'interazione umana e dei processi comunicativi.

Incontri etnografici. Processi cognitivi e...

Gallini C. (cur.); Satta G. (cur.)
Booklet Milano - 2007

Non disponibile

18,00 €
Il metodo etnografico - la descrizione e l'interpretazione dei fenomeni culturali a partire dall'osservazione diretta sul campo - sembra essere oggi il principale contributo dell'antropologia alle scienze sociali contemporanee e uno dei suoi pochi fondamenti teorico-metodologici comunemente accettati dagli stessi antropologi. Nonostante l'ampia attenzione di cui è stata oggetto la pratica etnografica negli ultimi due decenni, la riflessione su di essa è tutt'altro che conclusa, ed è anzi divenuta oggi un aspetto centrale del discorso dell'antropologia. Il volume propone una riflessione a più voci sul tema dell'etnografia e in particolare sul complesso e ambivalente rapporto che lega l'etnografo e i suoi informatori. Non accontentandosi della generica constatazione secondo la quale le rappresentazioni etnografiche sono il risultato di una "negoziazione" di significati tra etnografo e informatori, gli autori tentano di mettere a fuoco, con diversi tagli e prospettive, i contesti, le dinamiche, le poste in gioco che si istituiscono all'interno delle concrete relazioni etnografiche.

TeXture. Manipolazioni corporee tra chirurgia e...

Ciuffoli E. (cur.)
Booklet Milano - 2007

Non disponibile

15,00 €
Il confine tra essere umano e cyborg sembra assottigliarsi sempre di più. Le pratiche di modificazione corporea - tatuaggi, "branding", trapianti di volto, colture di tessuti organici - sono entrate prepotentemente nella quotidianità, agendo anche sulle strutture costitutive dell'identità. Le pratiche manipolatorie si mescolano oggi a quelle mediali: i saggi presenti nel volume, divisi in due sezioni, analizzano sia le pratiche chirurgiche e medicali sia i generi televisivi e cinematografici connessi alle manipolazioni corporee.

Il tessuto del mondo. Immagini e...

L'Ancora del Mediterraneo - 2007

Non disponibile

18,00 €
Il corpo è una costruzione culturale complessa, che di epoca in epoca, da cultura a cultura recepisce gli ordinamenti simbolici e i modelli discorsivi sottesi alla costruzione dell'identità. Esplorato nell'orizzonte del suo exitus culturale e sociale, il corpo può offrirsi anche come metafora del mondo, può farsi esso stesso linguaggio e computare i linguaggi che circoscrivono i processi di appaesamento dell'individuo nel proprio tessuto sociale. Sostenuti da una comune sensibilità antropologica, nell'intento di celebrare un comune maestro, ispiratore della tematica del corpo, Luigi M. Lombardi Satriani, gli autori intraprendono in questo volume cammini incrociati, indagando le possibili declinazioni somatiche nel mito o nella storia, nel diritto o nella letteratura, le relazioni di dominio e di subalternità, di potere e di privilegio entro le quali il corpo viene a costituirsi di volta in volta come strumento di adesione o supplemento di libertà di una data cultura.

Il colore dipinto. Teorie, percezione e tecniche

Di Napoli Giuseppe
Einaudi - 2006

Non disponibile

40,00 €
Tra arti e scienze, tra fisica e psicologia, tra geometria e linguistica, tra chimica ed estetica, lo studio del colore ha prodotto tante teorie quanti sono gli ambiti di ricerca. Questo libro si propone come un vero e proprio manuale del colore analizzato da diversi punti di vista scientifici e culturali, studiando allo stesso tempo le implicazioni e connessioni tra le teorie della percezione elaborate nei secoli e le tecniche pittoriche messe a punto dai pittori nei loro studi.

Il corpo postorganico

Macrì Teresa
Costa & Nolan - 2006

Non disponibile

18,40 €
Il corpo contemporaneo ha superato i suoi confini organici: ridisegnato dall'ingegneria genetica e simulato dalla manipolazione digitale è diventato un luogo di significazione in progress. Dagli anni Settanta, attraverso la body art, esso ha riplasmato il suo senso e si è tramutato da oggetto a soggetto. Il libro parte dalle esperienze di quegli anni per giungere alle performance dell'ultimo squarcio di secolo e alle ibridazioni fra corpo e tecnologia che hanno ispirato Marcel-Lì Antunez Roca, Orlan, Stelarc, Jana Sterbak, Janine Antoni. Questa nuova edizione aggiorna la riflessione avviata nel 1996 e si rivolge a un orizzonte visuale multidisciplinare attraverso inedite commistioni artistiche: i technological-dress di Hussein Chalayan, i cremaster-video di Matthew Barney, i cyber-clip di Chris Cunningham, le reinvenzioni iconiche di pop-star come Bjork e Madonna.

Etnomusicologia del mondo antico. Per Roberto...

Restani D. (cur.)
Longo Angelo - 2006

Non disponibile

22,00 €
L'incontro tra l'etnomusicologia e la storia può costituire una nuova prospettiva di studio per le tradizioni musicali dei popoli antichi? Con questa ipotesi hanno accettato di confrontarsi alcuni illustri storici delle idee e della cultura letteraria e figurativa del mondo antico. Le loro argomentazioni spaziano attraverso l'antropologia storica, l'iconografia, la filologia, la storia e la letteratura, e arricchiscono con fonti sinora inesplorate da questo punto di vista la conoscenza degli eventi sonori e delle azioni sonore dei Greci e dei Romani.

Aut aut. Vol. 324: Percezione e fenomenologia.

Il Saggiatore - 2004

Non disponibile

19,00 €
Questo numero della rivista "Aut aut" presenta, oltre a un'intervista di Jean Birnbaum a Jacques Derrida, gli articoli di Pier Aldo Rovatti, Michel de Certeau, Alessandro Dal Lago, Luca Vanzago, Renaud Barbaras, Rudolf Bernet, Jean-Luc Nancy, Herman Parret, Paolo Spinicci, Mario Ricciardi, Mario Vegetti, Fulvio Carmagnola, Slavoj Zizek.

I colori simbolici. Origini di un linguaggio...

D'Aloe Giovanni
Gabrielli Editori - 2004

Non disponibile

14,00 €
I colori ed i ritmi musicali furono i primi simboli usati dall'uomo, prima ancora della nascita dell'arte. Oltre alle considerazioni sui colori nell'arte e nella liturgia, questo breve trattato esplora, mediante rapide incursioni nella storia, le azioni e reazioni collegate all'uso dei colori come simboli religiosi e politici. Così si pone in relazione l'inversione del rosso e del nero nelle bandiere rivoluzionarie fasciste e comuniste con il tragico fallimento di queste ideologie; e si evidenzia l'effetto distruttivo che il Tanè (colore rosso-bruno) ebbe sulle "camicie brune" di Hitler e sulle uniformi di Stalin. Ma l'uso dei colori può anche avere effetti curativi (cromoterapia) e di rigenerazione interiore.

Cultura tradizionale nella valle del Conca....

Sistri Alessandro
Silvana - 2003

Non disponibile

33,50 €
Il volume presenta la cultura tradizionale di una terra di confine, studiata attraverso alcune delle sue espressioni più significative. Si parla di una valle, quella del fiume Conca, posta a cavallo tra Romagna e Marche, e del suo mondo popolato, qui disegnato con i tratti e i metodi di un documentario etnografico fatto di testi e immagini riguardanti diversi "paesaggi culturali", che vanno dal mare Adriatico alle colline più nascoste, fino a giungere ai primi monti dell'Appennino. Ma il libro non si ferma a questo, suggerisce, utilizzando esempi concreti, anche riflessioni di portata antropologica che riguardano la cultura tradizionale e i suoi meccanismi di adattamento, secondo una prosettiva attenta al passato e alla contemporaneità.

Anatomia della palestra. Cultura commerciale e...

Sassatelli Roberta
Il Mulino - 2000

Non disponibile

18,59 €
Nelle nostre città è ormai molto facile trovare una palestra, le edicole sono popolate da riviste sull'esercizio fisico, la salute e la bellezza, i palinsesti televisivi di programmi sugli stessi argomenti. Ma queste sono solo indicazioni superficiali di ciò che avviene dentro le palestre. L'autrice ha frequentato per mesi due palestre di Firenze prima come cliente e poi, dichiaratamente, come ricercatrice. Dalla sua ricerca emerge il senso complesso e a volte contradditorio di un rapporto con il corpo strumentale ed autentico al tempo stesso: da una parte ricerca di affermazione e di approvazione sociale, dall'altra sforzo di autodisciplina per realizzare appieno la propria natura.