Documentari

Filtri attivi

Shoah

Lanzmann Claude
Bompiani 2014

Disponibilità immediata

10,00 €
In un film ormai celebre del 1984, il regista francese Claude Lazmann documentò l'orrore dei campi di sterminio nazisti attraverso il racconto di decine di testimoni, senza ricorrere ad immagini di repertorio. Quelle narrazioni sconvolgenti confluirono poi

Vinicio Capossela. Nel paese dei...

Obino Stefano
Feltrinelli 2020

Non disponibile

13,90 €
Un viaggio cinematografico - geografico, musicale e fantastico - narrato, cantato e vissuto in prima persona da Vinicio Capossela, in quel territorio giacimento di culture, racconti e canti, che hanno ispirato il romanzo Il paese dei coppoloni e da cui trae linfa l'album Canzoni della Cupa. Un mondo che la Storia ha sommerso, ma che fa sentire la sua eco e il suono se gli si presta orecchio e ci si dispone al sogno. Siamo in Alta Irpinia, in "quelle terre dell'osso" in cui "un paese ci dice di tutti i paesi del mondo", tra trivelle petrolifere e case abbandonate, pale eoliche e vecchie ferrovie, boschi, animali selvatici e paesaggi incontaminati. Un luogo immaginario che diventa reale, uno spazio fisico che si trasforma in pura immaginazione. Un'occasione unica per seguire il "musicista viandante" Capossela in questo viaggio a doppio filo sul fronte della musica e del racconto.

Nanook cammina ancora. Il cinema...

Lasagni M. Cristina
Mondadori Bruno 2020

Non disponibile

25,00 €
A lungo vittima di pregiudizi, il cinema documentano ha assunto con il tempo la nomea di arte "educativa", superata e poco attraente, soprattutto nel nostro paese. Negli ultimi anni, per abbiamo assistito al rinascere, anche in Italia, di un rinnovato interesse per questo genere cinematografico, che ne ha messo in luce le immense potenzialit Il cinema documentario, infatti, in grado non solo di raccontare storie appassionanti come quelle della fiction, ma anche di farci riflettere sulla nostra capacitdi comprendere davvero il reale. Questo libro racconta la storia del cinema documentario attraverso i grandi autori del mondo occidentale e l'analisi dei loro linguaggi, stili, e modi di raccontare la realt Un'attenzione particolare dedicata al documentario italiano tra il dopoguerra e gli anni sessanta e a una riscoperta di grandi documentaristi come Vittorio de Seta, Gianfranco Mingozzi, Luigi di Gianni, Cecilia Mangini e Pier Paolo Pasolini, la cui produzione documentaristica purtroppo quasi dimenticata. Ma il volume riflette anche su una serie di questioni teoriche legate al concetto di riproduzione della realt e analizza la dialettica tra mondo esterno, che "pre-esiste" al film, e visione del regista, che lo reinventa con il suo sguardo creativo. Tramite queste riflessioni, il libro di Maria Cristina Lasagni ci racconta un cinema documentario come mezzo per riflettere sul nostro modo di guardare e di pensare.

Documentario interattivo. Design e...

Calogero Lucilla
Postmedia Books 2020

Non disponibile

19,00 €
"Chi opera nell'ambito del documentario sente oggi la necessitdi appropriarsi di questi strumenti, sperimentando nuove forme, pratiche e linguaggi. Gli artefatti documentari diventano cosprogetti multiformi, all'interno dei quali l'esperienza del fruitore si fa componente strutturale, un elemento manipolatorio con diversi gradi di interattivit agency e immersivit L'operazione documentaristica parla un linguaggio inedito, diventando una modalitper costruire e sperimentare la realtpiuttosto che per rappresentarla. Nel contesto teorico e operativo del documentario interattivo la user experience, il design della comunicazione e delle interfacce assumono un ruolo nuovo: quale? In questo libro, il documentario che nasce storicamente dalla cultura della narrazione lineare del racconto viene rimesso in discussione e reinterpretato attraverso gli strumenti dell'interazione. La metodologia di analisi, basata sull'osservazione di molteplici forme di sperimentazione, restituisce i contorni di uno strumento in piena evoluzione." (Michele Zannoni)

Drammaturgia del cinema...

Hendel Lorenzo
Audino 2020

Non disponibile

19,00 €
Fin dal titolo, "Drammaturgia del cinema documentario" si pone l'obiettivo di individuare i principi della narrazione documentaristica contemporanea, partendo dal dato di fatto che il documentario ha subito una trasformazione genetica. Il libro analizza la complessa struttura narrativa dei documentari realizzati da una nuova generazione di cineasti accomunati dalla voglia di raccontare il mondo senza ricorrere al linguaggio didascalico del giornalismo, ma, al contrario, utilizzando forme narrative e dunque un approccio drammaturgico. L'autore, forte, della sua lunga esperienza professionale, non elenca norme da seguire meccanicamente, ma, attraverso numerosi esempi, fornisce un quadro di riferimento nato dall'osservazione di decine di esperienze produttive dalle ipotesi di partenza fino alla realizzazione. Convinto che osservare un metodo nel corso della sua applicazione sia molto piistruttivo che elencarne in astratto le regole, egli trasforma la fatica e la ricerca di tanti documentaristi nella linfa vitale del testo, disegnando un ventaglio di possibilite di direzioni di lavoro. Il libro, destinato a chi ha scelto di realizzare documentari per mestiere e scopo della vita, si rivolge anche a chi ha a cuore la comprensione e la ricerca teorica del genere e a chi semplicemente guarda al documentario con curiosite interesse. Prefazione di Carlo Lucarelli.

Italianamerican. Il libro di cucina...

Scorsese Catherine; Scorsese Martin
Cineteca di Bologna 2020

Non disponibile

18,00 €
In questo cookbook saporito e sentimentale Catherine Scorsese, madre di Martin, conduce il lettore nel cuore vivo di una famiglia italoamericana nella Brooklyn degli anni dai Quaranta ai Sessanta, gli anni dell'infanzia e adolescenza del futuro regista. Al centro del discorso, che ripercorre con tocchi leggeri una storia d'immigrazione italiana e di identità in transito tra un mondo e un altro, stanno le ricette, autentico tesoro di cultura gastronomica. Catherine Scorsese è stata interprete di memorabili cammeo in alcuni film del figlio, piccoli personaggi sempre legati a un'idea vivida (e perversamente ironica) del cibo e della tavola familiare. Le ricette accuratamente dettagliate in questo libro parlano di cultura materiale italianamerican (maccheroni con carne di agnello e vitello, calamari ripieni, frittata di patate e cipolle, insalate e caponate, dolci secondo la tradizione di Polizzi Generosa, paese degli avi) e di cinema (la pasta al sugo mangiata di gusto alla tavola di mamma Catherine, con un cadavere ancora caldo nel bagagliaio, in "Quei bravi ragazzi", ma anche ricordi di De Niro e di Coppola). Il libro viene presentato insieme al DVD del più celebre e omonimo documentario di Martin Scorsese: una conversazione del regista con i propri genitori, registrata in un week-end del 1974, porta alla luce le memorie di una famiglia italoamericana nella quale sta maturando una personalità straordinaria.

Uomini e spiriti. I documentari di...

Meneghelli A. (cur.)
Cineteca di Bologna 2020

Non disponibile

9,90 €
Luigi Di Gianni, una carriera iniziata negli anni Cinquanta e ancor oggi attiva, è un documentarista italiano. È autore di oltre sessanta film, a partire da "Magia lucana", nato nel 1958 dalla collaborazione con l'antropologo Ernesto de Martino. Pochi cineasti hanno saputo documentare così in profondità alcuni degli aspetti più sorprendenti, strazianti, perturbanti della nostra società, soprattutto quelli radicati nelle miserie ataviche e nelle ritualità magiche del Sud. Come a ripercorrere le pieghe profonde di un 'antimiracolo' italiano. Cinema documentario, antropologico, etnografico: ogni definizione è giusta e insieme riduttiva. Quello di Di Gianni è grande cinema italiano non intaccato dal tempo. Il recupero della sua opera, come è stato qualche anno fa per quella di Vittorio De Seta, ci è sembrato semplicemente necessario.

Rupi del vino. Un film documentario...

Olmi Ermanno
Cineteca di Bologna 2020

Non disponibile

14,90 €
Dopo "Terra Madre", un maestro del cinema italiano torna a confrontarsi con un paesaggio, un territorio, la pratica e la poesia di un antico lavoro dell'uomo. "Rupi del vino" è il più recente film di Ermanno Olmi e racconta, in un'ora di immagini fluide, testimoniali e narrativamente dense, le vigne della Valtellina: dalla costruzione dei muri a secco dei loro terrazzamenti, esempi di architettura primitiva e sapiente che asseconda il paesaggio senza violarlo, ai tempi lunghi della preparazione delle viti, della maturazione dei grappoli, del raccolto che porterà alla produzione di vini pregiati. Il percorso delle immagini è contrappuntato da due voci: il Mario Soldati autore del memoir di viaggio "L'avventura in Valtellina", e Pietro Ligari, settecentesco pittore e architetto, che considerava tuttavia l'agricoltura come "superiore ad ogni altr'arte, niuna riservata". Un racconto e un atto d'amore: Olmi rende omaggio a una "viticoltura eroica", esempio vivo di rapporto positivo con l'ambiente, di sapienza agricola, di capacità produttiva, di una vera cultura del vino e di valorizzazione di un patrimonio naturale. Un esempio così vivo che i vigneti terrazzati del valtellinese sono oggi tra i candidati al riconoscimento Unesco quali Patrimoni Mondiali dell'Umanità.

Friedkin uncut. Un diavolo di...

Zippel Francesco
Feltrinelli 2019

Non disponibile

14,90 €
"Le due personalità storiche più interessanti sono per me Hitler e Gesù Cristo." Con questa eclatante provocazione di William Friedkin - regista di culto di film come "L'esorcista" e "Il braccio violento della legge" - Francesco Zippel apre "Friedkin uncut. Un diavolo di regista". La vita e le opere di William Friedkin condensate in una lunga intervista a colleghi e testimoni illustri, come Wes Anderson, Quentin Tarantino, William Dafoe, Juno Temple, e molti altri. Il film sul "Regista del Male". Nel booklet di 8 pagine: Il film e note di regia.

Le avventure del Lupo. La storia...

Negroni Enza; Benni Stefano
Feltrinelli 2019

Non disponibile

14,90 €
Stefano Benni si svela attraverso un viaggio nei suoi luoghi dell'anima insieme ad amici, scrittori e musicisti, tra cui Daniel Pennac, Alessandro Baricco e Angela Finocchiaro. Un incontro molto ravvicinato dal quale emerge una sua visione del mondo, la sua particolare scrittura e la poliedrica personalità. E, non ultima, la ragione del suo soprannome, Lupo. Un lungo viaggio attraverso l'Italia e la Francia che la regista ha fatto insieme a lui, seguendo ogni suo passo, ogni suo incontro, attraversando libri, musica e teatro. Un viaggio che la regista ha arricchito con musiche originali, con materiale di repertorio a testimonianza del lungo percorso artistico, e attraverso alcune animazioni di Luca Ralli, capaci di svelare frammenti inediti della vita di Stefano Benni. Nel booklet: introduzione di Stefano Benni, note di regia, note di produzione.

Mater Matera. Appunti, ricordi e...

Di Consoli Andrea
Castelvecchi 2019

Non disponibile

16,00 €
Il film: Matera, l'unico capoluogo di provincia della Penisola escluso dalla rete ferroviaria nazionale, è stata appena proclamata capitale europea della cultura per il 2019. La scommessa sul futuro è aperta, ma quale sarà il prezzo da pagare? Che cosa dovrà sacrificare la città del suo passato e della sua storia? Andrea Di Consoli, scrittore di origini lucane, percorre le strade dei Sassi, dichiarati Patrimonio dell'Unesco nel 1993, e dei "nuovi Sassi" in periferia, incontrando le voci del cambiamento, così come i testimoni di una civiltà che non c'è più: quella dei contadini umili raccontati da Carlo Levi, alla ricerca della vera anima della città. Un'anima che somiglia forse a quella dell'Italia intera, in bilico fra passato e voglia di futuro. Il libro: Nell'anno da capitale europea della cultura, Andrea Di Consoli torna a parlare di Matera, di Meridione, di futuro e di cultura in una conversazione intima e schietta, in cui intreccia la sua biografia di lucano con quella della città, e percorre un viaggio nella memoria di un luogo che è entrato nell'immaginario collettivo ed è diventato il simbolo di un Sud che cambia.

Il cinema d'impresa. La lingua dei...

Clemenzi Laura
Cesati 2018

Non disponibile

35,00 €
La stagione d'oro della produzione documentaristica delle imprese italiane si inserisce nel contesto dello straordinario sviluppo economico e tecnologico e delle profonde trasformazioni antropologiche e sociali degli anni del secondo dopoguerra. In questo volume, a partire da un corpus di trenta documentari di cui si offrono le trascrizioni, si intende mostrare come il ricco patrimonio cinematografico industriale, finora trascurato dagli studi linguistici, costituisca una preziosa testimonianza dell'evoluzione dell'italiano tra gli anni Cinquanta e Sessanta del Novecento. L'analisi privilegia il lessico tecnico, raccolto in un ampio glossario, e la sua formazione e diffusione. Il complesso rapporto tra testo verbale, immagini e commento sonoro è oggetto di specifici approfondimenti in chiave sintattica e testuale. Prefazione di Fabio Rossi.

La passione del reale. Il...

Dottorini Daniele
Mimesis 2018

Non disponibile

22,00 €
Il libro è un riattraversamento del concetto di "Reale" attraverso le pratiche del cinema documentario contemporaneo, partendo dal presupposto che il nuovo millennio riprenda con forza, trasformandola, quella "passione del reale" che ha caratterizzato la storia politica ed estetica del Novecento. È in questo scenario che il cinema del reale si pone come un laboratorio aperto che al gioco problematicamente un concetto centrale. La prima parte del volume consiste in una analisi della passione del reale nel cinema documentario contemporaneo, mentre le due parti successive, riattraversano il concetto attraverso due termini centrali per comprendere la specificità del cinema del reale, Tempo e Spazio.

Documentario come arte. Riuso,...

Bertozzi Marco
Marsilio 2018

Non disponibile

10,00 €
Il documentario si presenta oggi come un'esperienza filmica in cui prosperano laboratorialità e sperimentazione. Una palestra estetica in cui il rapporto con le arti visive si è sviluppato enormemente, sino a rendere precarie distinzioni e terminologie in uso sino a pochi anni fa. Da tempo se ne è accorta l'arte contemporanea, sempre più interessata al film autobiografico e alla dimensione performativa dell'autore. O a pratiche, come il reenactement e il found footage, capaci di rivedere i cardini della rappresentazione realistica e i suoi immaginari cinematografici. Ma allora cosa intendiamo oggi con la parola «documentario»? Quale aspetti del "reale" ci racconta? E perché, staccandosi dall'idea di semplice specchio del mondo, è diventato la forma d'arte più incisiva della contemporaneità?

Natuzza Evolo. Il dolore e la parola

Boggio Maricla; Lombardi Satriani Luigi M.
Armando Editore 2018

Non disponibile

27,00 €
Preghiere e immagini sacre disegnate col sangue su camicie e fazzoletti, bilocazione, stigmate, dialoghi con i morti, diagnosi mediche fatte da una creatura analfabeta restano ancora fenomeni inspiegabili. Il caso di Natuzza Evolo di Paravati suscita ancora stupore e sconcerto. Luigi M. Lombardi Satriani (che per primo si è dedicato all'universo culturale nel quale Natuzza Evolo si inserisce) e Maricla Boggio realizzarono l'unico film a cui la veggente calabrese accettò di partecipare. Intorno al nucleo del film, che raccoglie testimonianze di persone diverse per età e livello culturale, gli autori hanno inserito saggi e dibattiti sulla cultura contadina a cui Natuzza appartiene, articoli relativi alla ricerca pubblicati su giornali e riviste, oltre ad un testo teatrale ispirato a Natuzza come metafora dell' esigenza di sicurezza e rasserenamento a cui aspira ogni essere umano. Più che la valutazione dei fenomeni che da lei promanano, il libro offre un lucido e partecipe approfondimento intorno a questa donna meridionale che riesce a lenire l'umana sofferenza comunicando attraverso il linguaggio universale dell'amore.

Film documentario d'autore. Una...

Fantoni Minnella M.
Odoya 2017

Non disponibile

26,00 €
Intorno al film documentario, in passato, si è consolidata la convinzione che non si trattasse di vero cinema, ma di un genere più vicino al giornalismo; e la stessa parola "documentario" era sinonimo di filmato di cronaca e collage di spezzoni di repertorio. Oggi invece il cinema del reale raccoglie sempre più proseliti sia tra il pubblico che tra gli autori. Da "Bowling" a "Columbine" di Michael Moore fino a "Microcosmos" della coppia Nuridsany e Pérennou, da "Il cineocchio" di Dziga Vertov a "Lo and Behold" di Werner Herzog, passando per il cinema vérité e molte altre fasi della sua lunga storia, il cinema documentaristico d'autore rappresenta il fenomeno cinematografico più rilevante degli ultimi vent'anni. L'autore ci propone un testo il più possibile esaustivo, in quanto a forme, tendenze e registi di tutto il mondo, del film documentario d'autore, dalle origini a oggi. In una fase storica particolarmente favorevole a tale linguaggio filmico, le ragioni del suo successo si possono rintracciare, almeno in parte, nel progressivo venir meno della creatività nel cinema di finzione e nella considerazione che una società globale sembrerebbe voler abbattere le frontiere tra cinema narrativo e cinema del reale, metabolizzandoli entrambi nel proprio flusso di immagini. Il volume è arricchito da filmografia dedicata a questa tradizione filmica, dagli albori fino a oggi.

A casa non si torna. Storie di...

Rongoni Laura
Editrice Socialmente 2017

Non disponibile

9,90 €
Ci sono lavori considerati maschili che le donne svolgono già da tempo. Lavori duri e massacranti che testimoniano la caparbietà e il coraggio di alcune donne che, nel silenzio generale, continuano a superare i limiti imposti da un malinteso senso comune. Le protagoniste del documentario si fanno testimoni delle difficoltà che alcune lavoratrici sono costrette ad affrontare, ma anche dell'orgoglio che hanno nel condurre il proprio lavoro e la propria esistenza. Con la partecipazione straordinaria di Franca Rame.

Noi, Zagor. DVD. Con Libro

Jacopino Riccardo
Sergio Bonelli 2017

Non disponibile

18,00 €
Zagor, il personaggio creato da Sergio Bonelli, con lo pseudonimo di Guido Nolitta, e dal disegnatore Gallieno Ferri, è entrato nel cuore di generazioni di lettori italiani, senza contare quelli di Brasile, Croazia, Serbia, Spagna e Turchia. Qual è il segreto di questa longevità? Qual è il fascino di un personaggio che tiene incollati alla pagina migliaia di lettori per tanti anni e continua a conquistarne? Chi sono coloro che a Zagor danno vita? A queste domande risponde Noi, Zagor: scritto e diretto da Riccardo Jacopino, il documentario si dipana sulle parole e i ricordi di autori, sceneggiatori, disegnatori, critici, fan e lettori, ripercorrendo la storia del personaggio dal 1961 ai giorni nostri. Noi, Zagor è la storia della comunità più unita del fumetto italiano, quella dei lettori dello Spirito con la Scure, che ancora oggi onorano con passione l'eredità lasciata dal grande Sergio Bonelli.

Uomini e pietre. Con DVD

Trentini Michele
Cierre Edizioni 2017

Non disponibile

16,00 €
Attraverso l'osservazione del lavoro svolto da un contadino della valle di Cembra e da allievi e docenti dei corsi per la costruzione di muri a secco organizzati dalla Scuola Trentina della Pietra a Secco, il documentario mostra le diverse fasi della costruzione di tali manufatti. La diretta testimonianza di uno dei docenti, esperto naturalista, propone uno sguardo d'insieme sulle specificità e sulla rilevanza dei muri in pietra a secco anche da un punto di vista ecologico, paesaggistico e socio-economico. Il libriccino allegato al dvd, a cura di Antonio Sarzo, è diviso in due parti: nella prima parte, più generale, vengono illustrate le caratteristiche del paesaggio e dell'ambiente in cui si è nel tempo sviluppata la cultura della pietra a secco e vengono descritte le varie tipologie di muri, i fattori di degrado, gli aspetti naturalistici; nella seconda, si affrontano tematiche più pratiche, dalla normativa sulla costruzione e sul restauro di manufatti in pietra a secco, alla organizzazione e alla sicurezza del cantiere.

Marlene Kuntz in Complimenti per la...

Insinga Sebastiano L.
Feltrinelli 2016

Non disponibile

12,90 €
È l'inizio degli anni novanta. Tre ragazzi di provincia decidono di formare un gruppo rock. Non vogliono essere il solito gruppo di cover, vogliono fare la loro di musica, e vogliono che sia cantata in italiano. Spediscono decine e decine di demo in giro per l'Italia, ma niente sembra accadere. Tra piccole feste di paese e locali che li cacciano via, quei ragazzi non mollano, tengono duro. Fino a che non si trovano nel posto giusto al momento giusto e incontrano un uomo che cambierà le loro sorti e quelle del rock italiano. Quei ragazzi sono i Marlene Kuntz e da quell'incontro nacque Catartica, album che ha sancito un pre e un post nella storia del rock indipendente italiano. Vent'anni dopo l'uscita di Catartica, i Marlene Kuntz riportano in tour tutte le canzoni di quell'album mitico. Complimenti per la festa racconta la storia di un gruppo di ragazzi di provincia che ha un solo desiderio: sfondare nel mondo della musica. Questi ragazzi vogliono farcela senza compromessi, vogliono dettare loro le regole e vogliono fare quello che gli pare. È solo grazie alla caparbietà, alla costanza, alla tenacia che oggi la storia dei Marlene Kuntz è una storia da raccontare, in mezzo a migliaia di storie che finiscono troppo presto.

Pussy Riot: a punk prayer. DVD. Con...

Lerner Mike
Feltrinelli 2016

Non disponibile

12,90 €
Nel 2012, dopo controverse elezioni, Putin si è insediato per la terza volta al Cremlino come presidente della Federazione Russa e migliaia di cittadini sono scesi in piazza in tutto il paese per contestare la legittimità del suo governo. Tra la folla si è distinto un arrabbiatissimo gruppo di giovani punk rocker radicali-femministe, meglio conosciute come Pussy Riot. Alcune componenti del gruppo, armate di passamontagna colorati, calze, abiti estivi e strumenti musicali, sono entrate nella cattedrale più importante di Mosca e hanno dato vita a un concerto punk estremo. Nel giro di poche ore tre delle ragazze si sono ritrovate in carcere, imputate in un processo diventato uno show mediatico di proporzioni internazionali. Il film ripercorre le loro performance, gli scandali, il carcere, le polemiche internazionali, allargando l'obiettivo alla Russia di oggi e alle sue mutate istanze politiche.

Tutto fa storia. Analisi di un...

Zanatta Sara
Carocci 2016

Non disponibile

19,00 €
Storia in televisione, storia della televisione, televisione che fa (la) Storia. Un binomio - quello che lega la disciplina al medium - al centro di un fortunato, quanto recente, filone di ricerca, affermatosi in concomitanza con il fenomeno di "popolarizzazione" dei contenuti storici (dalle saghe seriali ai giochi di ruolo) e al più generale boom della public history. Il libro analizza il genere televisivo storico nel contesto italiano, un genere marginale in un'ottica di mercato produttivo, eppure strategico sull'arena pubblica per i saperi, gli immaginari, le memorie che attiva, alimenta, reitera. I documentari storici sono per la prima volta decostruiti a partire da strategie editoriali, pratiche e figure produttive, motivazioni contestuali che li qualificano e, in alcuni casi, distinguono. L'analisi quindi non riguarda tanto i singoli programmi della Storia quanto piuttosto i trend narrativi che li hanno influenzati, le scatole tematiche (canali digitali e satellitari) che li tengono insieme e le storie produttive di cui sono l'espressione. La prospettiva di ricerca è in linea con la tradizione dei media studies e combina gli studi sulla produzione culturale, la storia culturale della televisione, l'analisi testuale, per dare senso a una ricca documentazione empirica, che comprende interviste a responsabili di rete, program manager, autori, produttori ecc. e altri materiali audiovisivi, promozionali, di lavoro.

Immagini mancanti. Estetica del...

Cecchi Dario
Pellegrini 2016

Non disponibile

15,00 €
Il documentario torna oggi a interessare gli autori, la produzione e il pubblico perché in esso è possibile trovare un laboratorio di sperimentazione del linguaggio dei nuovi media. Registi, tra gli altri, come Delbono, Di Costanzo, Marazzi, Marcello, Minervini, Quatriglio, Rosi tra gli italiani, o Oppenheimer e Panh tra gli stranieri, non si limitano a raccontare la realtà, ma ci mostrano gli usi possibili delle nuove tecnologie intermediali e interattive, nella misura in cui queste non ci allontanano, bensì ci rimettono in contatto in modo rinnovato con il mondo che ci circonda. Il documentario contemporaneo - per il quale l'autore propone la definizione di "cinema di testimonianza", più adatta a descrivere il documentario contemporaneo di quella classica di "cinema del reale" - ci insegna a incontrare il mondo attraverso la mediazione digitale, che definisce ormai l'orizzonte di ogni nostra esperienza. A tale scopo, il saggio mette a lavoro alcune ipotesi filosofiche novecentesche sull'immagine (tra le altre, quelle di Ricoeur, Gadamer, Merleau-Ponty, Lyotard) riferendone in modo originale i risultati ai nuovi usi dell'audiovisivo che qui sono trattati...

Be filmaker a Gaza

Nicolosi Valerio
Filmaker e Videomaker Italiani 2015

Non disponibile

13,00 €
Valerio Nicolosi, filmaker, è stato nella Striscia per insegnare cinema ai ragazzi palestinesi. Con la penna e la fotocamera ha raccontato la sua esperienza.

I set della realtà. I film di...

Mosso L. (cur.)
Agenzia X 2015

Non disponibile

12,00 €
Autore di film politici e sociali, Daniele Incalcaterra è uno dei più importanti documentaristi contemporanei. Il suo lavoro è un continuo evolversi dell'idea di cinema diretto, in cui l'osservazione puntuale degli avvenimenti trova uno sviluppo in narrazioni forti e personaggi appassionanti. Regista internazionale per esperienza e vocazione, ha girato film a Mosca, in Bolivia, Argentina e Paraguay, inseguendo diverse vicende con spirito libero e mai ideologico. I suoi numerosi film rappresentano una sorta di geografia del conflitto, non un elenco di teatri di guerra, non una collezione di reportage dal fronte, ma un cinema nomade che nasce e si sviluppa là dove la realtà storica di un territorio è messa alla prova, s'apre al contraddittorio, è sull'orlo di una rivoluzione. La pubblicazione esce in corrispondenza della retrospettiva dedicata al cinema di Daniele Incalcaterra dal festival Filmmaker di Milano e dalla Cineteca Nazionale di Roma.

La musica provata. Il film. Il dvd....

De Luca Erri
Feltrinelli 2014

Non disponibile

9,90 €
La musica raccontata e la musica come performance. Il film. Il dvd. Con la partecipazione di: Lucio Antonio Bardi, Luciano Biondini, Gino Castaldo, Mauro Corona, Isa Danieli, Stefano di Battista, Gabriele Mirabassi, Nicky Nicolai, Roberto Pistolesi, Alessandro Preziosi, Andrea Rea, Claudio Romano, Margot Sikabonyi, Daniele Sorrentino, Richard Speight, Gianmaria Testa.

The Square. Dentro la rivoluzione....

Noujaim Jehane
Feltrinelli 2014

Non disponibile

16,90 €
"La bellezza non fa le rivoluzioni, ma viene un giorno in cui le rivoluzioni hanno bisogno della bellezza", disse una volta Albert Camus, e sembra di leggere la storia dei coraggiosi protagonisti di "The Square". Tra i diciotto giorni che segnarono la fine di Mubarak e i milioni di persone che hanno portato alla destituzione di Morsi passano tre anni, tre anni di storia egiziana nei volti e nelle voci di piazza Tahrir e dei cinque giovani testimoni della volontà di un popolo di riprendersi finalmente il futuro. Con "The Square" non c'è bisogno del 3D per sentirsi circondati dalla realtà.

Per altri occhi. DVD. Con libro

Soldini Silvio
Feltrinelli 2014

Non disponibile

17,90 €
"Ciechi che pur vedendo non vedono", scrisse una volta José Saramago, giocando sull'eterna dicotomia tra illusione e realtà. "Per altri occhi" è la storia di ciechi straordinari che non hanno paura del buio e vivono trovando dentro di sé la capacità di vedere il mondo con umorismo e autoironia, la prova di sensibilità di un regista, Silvio Soldini, che da sempre affida alla forza dello sguardo la possibilità di infrangere col sorriso sulle labbra la parete opaca di una cecità che spesso viene dal cuore e non dagli occhi. Perché tante volte, troppe, si perde la vista fermandosi alle apparenze.

Fashion sulla 5th Avenue. DVD. Con...

Miele Matthew
Feltrinelli 2014

Non disponibile

16,90 €
È possibile trovare nello stesso film personaggi tra loro così diversi come Karl Lagerfeld, Michael Kors, Joan Rivers, Giorgio Armani? È possibile se il film è "Fashion sulla 5th Avenue", il documentario-omaggio che il regista e sceneggiatore Matthew Miele ha tributato allo storico emporio Bergdorf Goodman di Manhattan, punto di riferimento sulla Fifth Avenue e celebre per aver lanciato la carriera di molti noti stilisti. Nato come semplice sartoria, durante tutto il Novecento Bergdorf Goodman ha via via aumentato la sua fama e il suo prestigio, divenendo una vera e propria mecca della moda, regno abituale delle più esclusive e costose firme internazionali. Le interviste ai personal shopper, agli stilisti e alle star di Hollywood che hanno fatto di Bergdorf Goodman il loro fornitore raccontano la strabiliante storia della casa e il suo ruolo vitale nella fashion industry di oggi, epoca in cui certi marchi iconici sono importanti tanto quanto il volto di una persona famosa o un evento di portata mondiale. Perché Bergdorf Goodman è un vero e proprio status, un punto di arrivo. Sia per gli stilisti che per i clienti. E, grazie a una clientela che comprende nomi del calibro di Liz Taylor e Barbra Streisand, Jackie Kennedy e Michelle Obama, l'ultima incarnazione del Mito Americano.

Woody. DVD. Con libro

Weide Robert B.
Feltrinelli 2014

Non disponibile

17,90 €
In "Woody", documentario-intervista ricchissimo di materiale inedito, le battute ci sono tutte, e ci sono fatti e misfatti di uno dei più grandi autori del Novecento, forse l'unico che è stato capace di esorcizzare la paura della morte suscitando l'unica reazione umanamente possibile di fronte ai grandi interrogativi della vita: una genuina, liberatoria risata. Perché non bisogna aver paura della morte, basta solo non esserci quando arriverà.

Salinger. DVD. Con libro

Salerno Shane
Feltrinelli 2014

Non disponibile

14,90 €
"Salinger" di Shane Salerno prova per la prima volta a raccontare la storia di un uomo che nascondendosi nei boschi del New Hampshire per oltre mezzo secolo ha espresso il rifiuto della fama e della celebrità, droghe che tutto il resto del mondo cercava con sempre maggiore frenesia. Un cammino tra i frammenti di una vita, ricostruita dalle testimonianze di amici e parenti, impreziosito da un vero e proprio finale a sorpresa. Come una gemma silenziosa scoperta scavando in cinquant'anni di rumore e speculazioni.

Alla ricerca di Vivian Maier. La...

Maloof John
Feltrinelli 2014

Non disponibile

16,90 €
"Il mondo è a colori, ma la realtà è in bianco e nero," disse una volta Wim Wenders, e forse mai come per Vivian Maier, misteriosa fotografa per caso nella Chicago di mezzo secolo fa, queste parole acquistano un senso profondo. "Alla ricerca di Vivian Maier" è l'eccezionale storia di una normalità divenuta unica nel tempo, l'esercizio di una passione per la fotografia che sale la vivida scala dell'arte e diventa documento di un mondo perduto nel passato, volti e attimi di vita meravigliosamente catturati con la naturalezza che solo il talento possiede. Uno struggente esempio di immortalità. Nella sola forma accettabile.

Afterhours. Hai paura del buio? Il...

Testi Giorgio
Feltrinelli 2014

Non disponibile

9,90 €
Dopo il riconoscimento di "Hai paura del buio?" come miglior disco indipendente degli ultimi vent'anni da parte dei giornalisti italiani più accreditati e come miglior album indipendente degli ultimi quindici anni da parte del pubblico, gli Afterhours hanno deciso di festeggiare con tutti quelli che questo disco l'hanno amato e continuano ad amarlo. Per la prima volta la band porta sul palco l'album per intero, seguendo la scaletta originale, arrangiato ed eseguito così all'epoca dell'uscita. Un evento unico e irripetibile, immortalato in questo film-concerto di Giorgio Testi. Registrato all'Alcatraz di Milano il 26 marzo 2014, una delle tappe del tour in cui il gruppo ha ripresentato l'opera, il film rende al meglio la performance della band. Le otto videocamere e l'audio in multitraccia trasformano il live in un'esperienza audiovisiva unica. Ritroviamo così alcune tra le canzoni che hanno cambiato il rock italiano.

The good life. DVD. Con libro

Ammaniti Niccolò
Feltrinelli 2014

Non disponibile

9,90 €
Niccolò Ammaniti, dopo aver scritto romanzi diventati film, decide di raccontare con le immagini e sceglie il documentario. "Io racconto storie inventate dalla prima all'ultima parola. In questo caso, andando dietro la macchina da presa, quello che mi interessava fare era l'opposto: raccontare il nostro paese, gli anni settanta, attraverso lo sguardo obliquo di chi li ha vissuti e ora vive lontano." Lo scrittore usa il suo talento e la sua sensibilità per narrarci tre storie di italiani che partiti come hippie per l'India hanno trovato lì il senso della loro esistenza.

Attraversando il bardo. Sguardi...

Battiato Franco
Bompiani 2014

Non disponibile

22,00 €
"Tutti, più o meno, siamo prigionieri delle nostre abitudini, paure, illusioni. Le sofferenze dovrebbero indurci ad abbandonare l'ego, che chiude la strada del ritorno alla nostra natura divina".

L'era postdocumentaria

Perniola Ivelise
Mimesis 2014

Non disponibile

16,00 €
Il cinema documentario è finito. Siamo entrati nell'era postdocumentaria. Se il campo del cinema a soggetto è riuscito bene o male a mantenere inalterato il proprio principio di fascinazione narrativa e di identificazione attore-spettatore tipica del suo dispositivo, il documentario è entrato in una fase di superamento totale delle proprie strutture, sino a trasformarsi in qualcosa di altro che come "documentario" non è più definibile. Un prodotto così profondamente soggetto ad interventi esterni, di azionisti pubblicitari, di attivisti, di semplici utenti, di contaminazioni transmediali vede totalmente compromesso il concetto di unità dell'opera d'arte, di integrità e di rispetto dell'autore, dal punto di vista creativo e legale. Il documentario è finito perché è scivolato in un maëlstrom di linguaggi impossibili da districare, sedotto dal linguaggio televisivo e dalla finta democrazia emanata dalla Rete, impoverito nel linguaggio e sempre al traino di una cronaca fittizia. Il resto è solo resistenza.

Politiche della memoria....

Galasso E. (cur.); Scotini M. (cur.)
DeriveApprodi 2014

Non disponibile

18,00 €
Questa pubblicazione raccoglie un ciclo di conferenze tenute in NABA Nuova Accademia di Belle Arti di Milano, tra il 2009 e il 2013, da artisti e filmmaker attivi sulla scena internazionale ed è frutto di un progetto pluriennale di ricerca, promosso dal Dipartimento di Arti Visive e in particolare dal Biennio specialistico in Arti Visive e Studi Curatoriali, volto a sollecitare un confronto tra le esperienze artistiche internazionali che hanno interrogato le forme del documentario e dell'archivio, a partire dal tema della memoria, intesa come esercizio critico e pratica di resistenza.

Introduzione al documentario

Nichols Bill
Il Castoro 2014

Non disponibile

25,00 €
Introduzione al documentario affronta le questioni e i concetti che caratterizzano il cinema documentario. Rispondendo a una serie di domande, che costituiscono altrettanti capitoli: "Come si può definire un documentario?", "Da dove prendono la voce i documentari?", "Come differenziare i documentari?", "Perché i problemi etici sono fondamentali per i documentari?", Nichols ci invita a riflettere sulle forme, i tipi, la storia, le istanze morali e la definizione stessa del documentario. Pur non essendo impostato come una storia del genere, il libro attraversa l'intera storia del cinema, dalle origini fino ai nostri giorni, con centinaia di esempi e un ricco apparato iconografico. Uno strumento per chiunque voglia comprendere e conoscere il cinema "che racconta storie vere". Completamente rinnovato per dare conto di nuovi lavori e nuove tendenze, questo volume contiene informazioni su più di cento documentari usciti successivamente all'edizione precedente, una esposizione più articolata e completa delle "sei modalità del documentario" e molte nuove immagini.

Un solo errore. Bologna, 2 agosto...

Pasi Matteo
Cineteca di Bologna 2014

Non disponibile

12,00 €
Bologna, 2 agosto 1980. Il più feroce attentato della storia repubblicana, il cinico tentativo di abbattere la democrazia, un sanguinario colpo contro la popolazione inerme che sta partendo per le vacanze. I terroristi commettono un solo errore: aver scelto Bologna come obiettivo. I soccorsi sono immediati, la città manifesta il proprio sdegno e da subito si leva la richiesta di verità e giustizia. Le indagini dei magistrati bolognesi e l'impegno dell'Associazione dei familiari delle vittime conducono per la prima volta a individuare e condannare gli esecutori materiali di una strage in Italia. Dal lutto nasce un'idea di società civile, antidoto alle trame occulte che ancora oggi avvelenano la nostra democrazia.

Il cuore dell'assassino. L'altra...

Spaventa Renato; McGilvray Catherine
Intento 2014

Non disponibile

22,00 €
"Il cuore dell'assassino" racconta la vicenda di Samundar Singh, un giovane indù che ha ucciso con 54 coltellate suor Rani Maria, missionaria francescana del Kerala in un villaggio dell'India Centrale. Condannato all'ergastolo, Samundar viene perdonato dalla famiglia di Rani, che lo fa uscire di prigione e lo accoglie in casa come un figlio e un fratello. Al centro del film c'è il potente mistero del perdono, l'unica possibilità umana di capovolgere l'odio e la furia in amore e rispetto per la vita. Il libro "L'altra riva del fiume. Il viaggio del perdono" è il diario di bordo del film e insieme una riflessione sul fondo comune a tutte le tradizioni mistiche e sulla necessità del dialogo fra le religioni. Ma il libro è anche una radicale messa a nudo del suo autore, Renato Spaventa, che muovendo dall'inferno della dipendenza dall'alcol approda a una nuova vita nella sobrietà.

Girl model. DVD. Con libro

Redmon David
Feltrinelli 2013

Non disponibile

16,90 €
Parlando di moda, a volte il diavolo veste Prada. Altre volte, invece, si traveste da modella e attraversa la Russia con la Transiberiana alla ricerca di ragazze minorenni desiderose di cambiar vita grazie al proprio corpo. "Girl Model" racconta l'inferno di modelle bambine spedite dalla Siberia al Giappone con il miraggio di lavorare nella moda, eterei pacchi postali prigionieri di una catena di sfruttamento fondata sull'ingenuità e disperazione delle famiglie e sulla scaltrezza di agenzie e talent scout. Perché anche la bellezza può essere un destino feroce.

Room 237. DVD. Con libro

Ascher Rodney
Feltrinelli 2013

Non disponibile

17,90 €
"Room 237" è un documentario del regista statunitense Rodney Ascher che parla dei significati nascosti e delle tante teorie che sono state sviluppate sul film "Shining". Shining é un film di Stanley Kubrick del 1980 - tratto da un libro di Stephen King - con Jack Nicholson nel ruolo dello scrittore Jack Torrance, al quale viene chiesto di fare da guardiano invernale a un hotel deserto, l'Overlook, con la moglie e il figlio. In quello stesso luogo, anni prima, un uomo era impazzito e aveva sterminato la sua famiglia. Contro i fatti che rischiano di ripetersi (quando Danny trova la stanza 237 aperta ed entra, la follia del padre esplode), il bambino si difende con le proprie doti extrasensoriali (lo shining, appunto, o luccicanza). Il documentario di Ascher utilizza molte scene originali del film di Kubrick accompagnate dal racconto fuori campo di cinque uomini che spiegano le loro teorie interpretative. Secondo il reporter Bill Blakemore si tratterebbe di un film sul genocidio degli indiani d'America, per un altro intervistato racconterebbe invece l'Olocausto, per un altro ancora nasconderebbe una confessione dello stesso Kubrick sul falso allunaggio dell'Apollo 11. L'unico intervento diretto di Ascher è nel finale del documentario quando a uno degli intervistati chiede perché Kubrick avrebbe dovuto occultare dei simboli così misteriosi nel film. E lui risponde: "Per aprire delle porte. O per intrappolare persone come me. Sono incastrato dentro "Shining" da sempre".

La musica secondo Tom Jobim­A luz...

Pereira Dos Santos Nelson
Feltrinelli 2013

Non disponibile

17,90 €
Chega de Saudade, Garota de Ipanema, A Felicidade, Agua de beber... Cos'hanno in comune tutti i più grandi successi della musica popolare brasiliana? La risposta si risolve in un nome: Antonio Carlos Brasileiro de Almeida Jobim detto Tom Jobim, pianista, compositore, interprete, considerato, insieme a Joao Gilberto, uno degli inventori della bossa nova. "A linguagem musical basta," era solito dire Tom Jobim. Nelson Pereira dos Santos sceglie di rispettare lo spirito di Jobim nel raccontarne la carriera e il successo internazionale. Nel primo film, "La musica secondo Tom Jobim", nessuna voce narrante interferisce, è solo la musica di Jobim a parlarci di lui: sono le sue canzoni interpretate da lui stesso e da altri grandi artisti, tra cui Chico Buarque, Ella Fitzgerald, Frank Sinatra ed Elizeth Cardoso. Il secondo film, "A luz do Tom", è invece un ritratto intimo di Tom Jobim attraverso il racconto di tre donne che hanno accompagnato la sua vita: la sorella Helena, la prima moglie Thereza e la seconda moglie Ana.

Nino Migliori. Fotografia italiana....

Contrasto 2013

Non disponibile

14,90 €
Controtempo titolo che cita l'opera "Controtempo Blu", 1970. Il controtempo è un contrasto ritmico. Così Nino Migliori ha vissuto la sua ricerca, come rottura ritmica e armonica di schemi, scegliendo una via personale per descrivere la realtà attraverso la macchina fotografica. Il film documentario racconta questo grande fotografo per coglierne la complessità come uomo/fotografo/artista e restituirne l'identità poetica.

Mare chiuso. Con DVD

Liberti Stefano
Minimum Fax 2013

Non disponibile

13,00 €
Fra il 2009 e il 2010, grazie agli accordi del governo italiano con la Libia di Gheddafi, oltre mille migranti africani vennero intercettati nelle acque del Mediterraneo dalle autorità militari italiane e respinti in Libia, dove la polizia esercitava indisturbata abusi e violenze. Oggi, le vittime dei respingimenti possono finalmente raccontare cosa è successo su quelle navi: attraverso immagini esclusive girate sui barconi e drammatici resoconti in prima persona, "Mare chiuso" offre la testimonianza della complicità dell'Italia in una scandalosa violazione dei diritti umani, per la quale il nostro governo è stato condannato dalla Corte europea dei diritti dell'uomo di Strasburgo. Un implacabile documentario di denuncia che ha contribuito a tenere vivo il dibattito su un tema che non accenna a perdere la sua attualità. Nel libro che lo accompagna, ulteriori approfondimenti vengono dalla voce degli autori, e degli attivisti e dei legali impegnati nel cercare giustizia per le vittime della vicenda.

La linea sperimentale. Un percorso...

Bernabei M. Ida
La Mandragora Editrice 2013

Non disponibile

15,00 €
Cosa significa sperimentare in ambito documentaristico? Chi è sperimentatore? Plateau che perde la vista per sperimentare la resistenza della retina ai raggi solari, tanto vive in prima persona il suo furor scientifico, o Marey che perde i giorni a disegnare imbragature per insetti di cui studiare zigzaganti voli? E Omegna che si chiude tre giorni in una serra a quaranta gradi per filmare la vita delle farfalle e tradurne in epifaniche sequenze l'ineffabilità del ciclo vitale? E Veronesi che nel filmare le incisioni e le viscere dei corpi umani in sala operatoria, ne scopre i "bellissimi colori" o Vincenzo Neri che, medico, si spinge ad approntare oniriche quinte teatrali tra i cui nebulosi androni filmare i segni dei disturbi neurologici dei suoi pazienti? E D'Errico che, quasi il solo in Italia alla sua altezza, monta alla russa? E Comerio che si fa legare a uno dei primi improbabili velivoli, per filmare dal cielo? E che estetica sperimentale incarnano Di Cocco, con le sue odorose inquadrature e i suoi rembrandtiani quarti animali, o le maschie ingegnerie fasciste raccontate da radenti chiaroscuri e montaggi serrati?

Per un cinema del reale. Forme e...

Dottorini D. (cur.)
Forum Edizioni 2013

Non disponibile

22,00 €
All'interno della produzione cinematografica italiana le nuove forme del documentario sono ormai da diverso tempo tra le più innovative e vivaci del panorama audiovisivo. Il volume - che ha origine da una serie di giornate di incontri, scambi e discussioni sulle forme del reale nel cinema documentario italiano - si pone come percorso aperto e affronta queste tematiche mediante le esperienze e le riflessioni di teorici, registi e critici, chiamati a discutere e a confrontarsi sulle modalità con cui pensare e fare un nuovo cinema 'per' il reale, un cinema cioè capace di trovare il modo per raccontare e di dare forma visibile ad una realtà in continuo cambiamento. Il volume è frutto del lavoro dell'unità di ricerca dell'Università della Calabria per il PRIN 2008 'Le forme e le pratiche della regia nel cinema italiano contemporaneo'.

God save the green. DVD. Con libro

Mellara Michele
Cineteca di Bologna 2013

Non disponibile

14,90 €
Dal 2007 la popolazione che abita nelle città ha superato quella insediata nelle campagne. Eppure, proprio oggi, riemerge prepotentemente il bisogno degli uomini di immergere le mani nella terra. Esistono orti sui tetti di grattacieli e palazzi, esistono giardini negli slum, campi coltivati ai margini delle periferie disagiate e impoverite, orti nei sacchi di juta e nelle bottiglie di plastica riciclate. "God Save the Green" racconta alcune di queste esperienze: l'ultimo giardino in uno dei più popolati quartieri di Casablanca; coltivazioni idroponiche a Teresina; orti comunitari a Berlino; coltivazioni nei sacchi nella bidonville di Nairobi; giardini pensili a Torino e Bologna. L'affresco di un mondo che attraverso il verde urbano ha ridefinito la propria esistenza. Nel libro che accompagna II Dvd, una nota sul film e gli orti urbani degli autori Mellara e Rossi, scritti su suolo, orticoltura e ambiente di Andrea Segrè, Giorgio Prosdocimi Gianquinto, Francesco Orsini e Gianumberto Accinelli, una testimonianza di Massimo Zamboni e un viaggio tra gli orti e i giardini del cinema di Alberto Crespi.

Waste land. DVD. Con libro

Walker Lucy
Feltrinelli 2012

Non disponibile

16,90 €
"99 non è 100, anche riciclare una singola lattina può fare la differenza," dice Valter, uno tra le migliaia di raccoglitori di rifiuti che passano la vita nell'inferno della più grande discarica di Rio de Janeiro, per pochi centesimi l'ora. "Waste Land" è il sogno di un artista, Vik Muniz, che ha visto la bellezza tra i cumuli di cose che ogni giorno gettiamo via, e con il tocco della sua mano ha svelato al mondo l'esistenza di quei fantasmi con la pettorina gialla e il sorriso sul volto che sottraggono alla terra la plastica, la carta e tutto quello che può avere un'altra vita. Perché in un mondo che soffoca tutto è riciclabile al 99 per cento. Ma 99 non è 100. Il libro contiene: "Anche una singola lattina può fare la differenza": Jardim Gramacho, nascita di una discarica; "I catadores"; Note dalla discarica di Lucy Walker; "Vik Muniz. Dalla fotografia alla trasformazione della realtà": scritti di Germano Celant e Brad Balfour; "Sul film": contributi critici di Paola Assom, Danilo Cardone, Francesca Campli; cast e crediti; "Autoritratto dell'immondizia": interventi di Piero Angela e Lorenzo Pinna; "In ricchezza e in povertà. Avventure nell'immondizia" di Ted Botha.

Diario di un maestro. 2 DVD. Con libro

De Seta Vittorio
Feltrinelli 2012

Non disponibile

18,90 €
Nessun documentarista in Italia come Vittorio De Seta, recentemente scomparso, ha saputo usare il linguaggio del cinema come un antidoto, lucido e appassionato, all'ignoranza. Prodotto dalla Rai nel 1972, salvato da un oblìo durato quasi quarant'anni, "Diario di un maestro" è la storia di un'esperienza didattica di frontiera in una borgata di Roma, il testamento di un artista che ha fatto della realtà il cardine per raccontare la speranza in un futuro migliore. Un inno al valore dell'istruzione e della scuola pubblica, mai come in questo momento attuale.

Marina Abramovich. The artist is...

Akers Matthew
Feltrinelli 2012

Non disponibile

17,90 €
Incontrastata regina della performance art e della ricerca d'interazione con il pubblico, capace come nessun altro di sfidare i limiti del corpo umano, la grande artista serba Marina Abramovic in un documentario prodotto dal canale televisivo via cavo americano HBO. Instancabile e infaticabile, Marina lo è fin dagli inizi della sua carriera. Sperimentale, anche. Nella sua costante ricerca ha sopportato dolore fisico, spossatezza oltre il pensabile, e ha anche rischiato la vita. Grande, incontrastata imperatrice della performance art, Abramovic ha ricevuto numerosi premi, tra cui il Leone d'oro alla Biennale del 1997 per la stupefacente installazione Balkan Baroque, inno materico alla stupidità di tutte le guerre e alle loro incancellabili conseguenze. Il film è stato presentato al Sundance e al Festival di Berlino di quest'anno.