Percezione

Filtri attivi

Cromosofia. Forme e colori che...

Lee Ingrid Fetell
Sperling & Kupfer 2019

Disponibile in libreria  
SCRITTI DI ARCHITETTURA

18,90 €
Un bar vivace e carino, una graziosa merceria ben fornita, un quartiere con le finestre traboccanti di fiori: luoghi semplici che ci attraggono e ci invitano a tornare, perché trasmettono una sensazione immediata di gioia e vitalità. In che modo? Ingrid Fetell Lee, esperta di design, ha indagato l'impatto psicologico dell'ambiente sul nostro umore, scoprendo relazioni universali che affondano le radici nelle neuroscienze e nella nostra storia primordiale. L'abbondanza di oggetti e di forme, per esempio, crea un rassicurante senso di opulenza e disponibilità di risorse, mentre le stanze ampie ci mettono a nostro agio perché richiamano gli spazi aperti e luminosi della savana, nella quale si sono evoluti i nostri antenati. I colori vivaci trasmettono energia e vigore: e allora perché nelle abitazioni dominano le tinte neutre o pastello? Le forme arrotondate (cerchi, sfere, bolle) sono accoglienti e giocose, al contrario degli spigoli che allertano il nostro istinto di autoprotezione. Facendo tesoro di queste osservazioni, Ingrid Fetell Lee individua gli elementi (colori, forme, texture, composizioni e accostamenti) che trasmettono naturalmente benessere e buonumore, e spiega come utilizzarli per creare un ambiente allegro e motivante. Perché bastano piccoli cambiamenti - in casa, in ufficio, persino nell'armadio - per infondere a oggetti e luoghi ordinari una gioia straordinaria e una felicità contagiosa.

Il colore perfetto. Viaggi,...

Maimeri Gianni
Il Saggiatore 2019

Disponibile in libreria  
MONOGRAFIE ARTE

28,00 €
Colorati sono i nostri sogni, le nostre emozioni, i nostri ricordi. Abbiamo passeggiato in pomeriggi azzurri come canzoni, mentre nelle orecchie qualcuno ci sussurrava di bandiere gialle, cieli sempre più blu e rose rosse per noi. Conserviamo gelosamente memoria della prima volta in cui siamo saliti sulla macchina amaranto dei nostri genitori, del prato verde sul quale giocavamo da ragazzini, degli occhi castani della persona cui abbiamo dato il primo bacio; e certo non dimentichiamo come, dopo che siamo stati lasciati, il mondo si sia spento nel grigio. Creiamo ogni notte centinaia di fantasie viola, rosa, arancio, bianche, cobalto che ci accompagnano lungo tutte le nostre ore da svegli. Il colore è un'esperienza fondamentale nella vita di ognuno di noi. In queste pagine Gianni Maimeri, uno dei massimi esperti della materia, esplora il nostro immaginario cromatico in compagnia di grandi personaggi dell'arte e della scienza. Negli incontri con Steve McCurry, Gillo Dorfles, Lamberto Maffei, Gualtiero Marchesi, Michael Nyman, Stefano Boeri, Mario Bellini, con direttori della fotografia e costumisti, curatori e medici, scenografi e psicologi, restauratori e pubblicitari, designer e musicisti, Maimeri tesse attorno a un'essenza inafferrabile un variopinto arazzo di visioni, sguardi e storie. Con lui scopriamo così che si può cucinare anche solo con il colore, che le cromie più importanti di un palazzo sono quelle all'apparenza meno visibili, che un colore puro cattura il nostro sguardo come un magnete, che «vediamo» certe tonalità solo quando abbiamo le parole per descriverle. Arricchito da una prefazione d'artista di Luigi Serafini, "Il colore perfetto" è la celebrazione di un tassello cruciale della nostra anima collettiva: un viaggio che attraversa tutto il paese e regala al lettore una nuova prospettiva da cui guardare il proprio passato e il proprio futuro. Un invito a scoprire che il vero tesoro alla fine dell'arcobaleno è l'arcobaleno stesso.

Il canto dell'arcobaleno: la...

Maiorino Marianna
Gilgamesh Edizioni

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
Come sarebbe il nostro mondo se gli occhi potessero ascoltare e se le orecchie potessero vedere? Perché abbiamo cellule olfattive nel sangue, nel cuore e nei polmoni? Se potessimo avere percezioni sinestetiche con tutti i sensi, cambierebbe il nostro modo di valutare il mondo? E se dall'attivazione dalla percezione sinestetica arrivassimo a scoprire che alcune forme di percezione, per il momento riconosciute solo agli animali, come la capacità di rilevare i campi elettrici o i campi magnetici, fossero proprie anche dell'essere umano ma ancora dormienti? E ancora, perché Pitagora, Aristotele, l'Arcimboldi, Leonardo da Vinci, Schopenhauer, Goethe, Castel, Kant, Eulero, Rol, Helena Blavatsky, Luigi Veronesi, e molti altri ancora hanno dedicato gran parte delle loro riflessioni a esplorare colore e suono, sia separatamente che insieme? C'è forse qualcosa dentro di noi che brama di essere scoperto e ci spinge in tutti i modi a indagare il mondo delle percezioni, per essere trovato? Queste sono alcune domande che l'autrice si pone e alle quali cerca di dare una risposta con questo saggio dedicato alla sinestesia, una capacità sensoriale che caratterizza il 4% della popolazione...

Gioco dell'eroe. La porta...

Magi Gianluca
Il Punto d'Incontro 2019

Disponibile in 3 giorni

9,90 €
Prima del cane, il miglior amico dell'uomo è l'Immaginazione. Purtroppo invecchia precocemente. Aggrinzisce, man mano che cresciamo. Per diventare prima un'ombra. E poi una menzogna. Un vero peccato! Perché per vivere oggi è necessaria molta più Immaginazione di quella di cui disponiamo o che ci reprimono o che, a nostra volta, reprimiamo negli altri. Perché è così necessaria? Perché privo d'Immaginazione sei totalmente prevedibile. Fattore non trascurabile, se pensi che in generale il successo di un'impresa umana è inversamente proporzionale alla sua prevedibilità. Considera il Gioco dell'Eroe l'immagino-stimolatore di un percorso all'avanguardia, fuori dagli schemi, ad alto quoziente psico-ludico e ad elevato tasso di meraviglia, e sarai prossimo alla Realtà. Presentazione di Franco Battiato. Introduzione di Anna Mazzone. Contiene una nuova traccia audio.

Le forme della bellezza. Viaggio...

Andreoli Vittorino
Marsilio 2018

Disponibile in 3 giorni  
ANDREOLI

25,00 €
La bellezza non è soltanto un concetto astratto. Appartiene a ciascuno di noi e si esprime ogni giorno nel modo in cui adorniamo il nostro corpo ma anche nei comportamenti che mettiamo in atto nella vita di relazione, nei gesti, nelle parole. Vittorino Andreoli ci accompagna in un percorso di definizione della bellezza che va oltre i criteri dominanti, arrivando a comprendere persino il brutto. Una fantastica galleria di pensieri in dialogo con una selezione di opere, attraverso cui il grande psichiatra narra l'esperienza del bello in tutte le sue manifestazioni: il creato, la ragione, il sacro, i sentimenti, i pensieri e gli atteggiamenti come la discrezione, l'eleganza, il mistero. Dallo sguardo al sorriso, dalle mani al «territorio dell'eros», questo viaggio alla scoperta della bellezza che è in noi svela le mille sfumature di una realtà in continuo divenire, dai primi «moti creativi» delle pitture rupestri allo sguardo enigmatico della Gioconda, fino alla vibrante sensualità delle Madonne che allattano. Se oggi domina una bellezza «di superficie», effimera, incapace di appagare i bisogni profondi dell'uomo, la proposta per superare questa impasse è di legare il bello al bendessere, la nuova disciplina di cui Andreoli è ideatore e fautore, che si propone di migliorare l'esistenza dell'uomo, l'«essere-bene».

Il suono. L'esperienza uditiva e i...

Di Bona Elvira
Cortina Raffaello 2018

Disponibile in 3 giorni  
STORIA DELLA MUSICA

16,00 €
Che cosa sono i suoni? Messaggeri di informazioni cruciali per il riconoscimento degli oggetti che ci circondano o entità evanescenti e distinte da essi? Perché, pur essendo sempre sommersi da suoni di cui non siamo consapevoli, ci accorgiamo immediatamente della loro assenza nelle situazioni di più totale silenzio? Come li percepiamo? Dove si trovano? E qual è la loro dimensione temporale? Queste sono alcune delle domande a cui risponde "Il suono", un'introduzione a temi che possono interessare tanto il lettore esperto quanto quello curioso. Scoprire cosa si nasconde dietro la percezione uditiva rivela il fascino di una modalità sensoriale davvero sorprendente che dà accesso al misterioso regno del suono e della musica.

La mente estesa. Il senso di...

Sheldrake Rupert
Feltrinelli 2018

Disponibile in libreria  
CERVELLO

14,00 €
La maggior parte di noi conosce bene quella sensazione quasi fisica di essere l'oggetto dell'attenzione di qualcun altro. È una sensazione che sta solo nella nostra testa? E che dire di fenomeni analoghi, come la telepatia o le premonizioni? In questo libro Rupert Sheldrake esplora le complessità della mente umana e scopre che le nostre capacità percettive sono molto più potenti di quanto si pensi. Per lui questi fenomeni sono reali e normali componenti della natura umana, non "paranormali". E sostiene queste sue idee con rigorose sperimentazioni scientifiche. Ognuno di noi almeno una volta ha indovinato, sentendo squillare il telefono, chi lo cercava dall'altra parte del filo. Quante volte un nostro presentimento si è poi rivelato reale? Sheldrake sostiene che la mente non è confinata entro il cervello: essa si estende attraverso "campi mentali" (simili ai "campi morfici" che sembrano caratterizzare alcuni processi biologici). Proprio l'esistenza di questi campi e la loro interazione potrebbe essere alla base di fenomeni apparentemente inspiegabili come la telepatia e la premonizione. L'autore descrive numerosi esperimenti che hanno dimostrato l'esistenza dei "campi mentali" e propone ai lettori una serie di progetti semplici da realizzare per investigare casi di questo tipo, come le e-mail telepatiche, le chiamate silenziose agli animali e la sensazione di essere osservati.

Il linguaggio della pelle. Il senso...

Montagu Ashley
Verdechiaro 2018

Disponibile in 3 giorni

18,00 €
La pelle è un organo dei più sottovalutati eppure dei più fondamentali: «Un essere umano può trascorrere la vita cieco e sordo o completamente privo dei sensi dell'olfatto e del gusto, ma non può sopravvivere senza le funzioni proprie della pelle» scrive Ashley Montagu, antropologo inglese dei più insigni e rivoluzionari del Novecento. Egli mette al centro del suo interesse la pelle in quanto organo complesso e affascinante, e approfondisce le infinite possibilità e le straordinarie conseguenze che toccarla presenta sullo sviluppo dell'uomo: «Sono la manipolazione, il sollevamento, l'accarezzamento, il vezzeggiamento le cose che vorremmo sottolineare, perché a quanto pare, anche se mancano tante altre cose, queste sono le rassicuranti esperienze fondamentali che il bambino deve provare per sopravvivere abbastanza in salute». Innumerevoli evidenze scientifiche sostengono la test che la sensazione del tatto come stimolo è assolutamente necessaria per la sopravvivenza dell'organismo, e che un'adeguata stimolazione tattile è di importanza fondamentale per il sano sviluppo comportamentale dell'individuo, a partire dal momento della sua nascita. «Attraverso il contatto corporeo con la madre, il bambino stabilisce i primi contatti col mondo, e questi lo coinvolgono in una dimensione nuova di esperienza, l'esperienza del mondo degli altri. Questo contatto corporeo con gli altri è fonte prima di benessere, sicurezza, calore e predispone sempre più a esperienze nuove». Il contatto madre-figlio è indispensabile anche per la mamma, che "nasce" contemporaneamente al suo neonato: ha bisogno di sentirlo addosso; ha bisogno di costruire con lui quell'intimità che costituirà la base del loro rapporto; ha bisogno di accoglierlo "in seno alla famiglia", cullandolo sul suo corpo. «Il dondolio rassicura il bambino perché nel ventre materno veniva automaticamente cullato dai movimenti del corpo della madre [...]. Non meno importante, mantiene il senso di relazione: un bambino cullato sa che non è solo». Un bambino cullato, abbracciato, accarezzato, sostenuto, vezzeggiato, manipolato, toccato, massaggiato disporrà di tutto ciò di cui ha bisogno per crescere sano, forte, sereno.

La semplessità

Berthoz Alain
Codice 2018

Disponibile in 3 giorni

25,00 €
Gli organismi viventi interagiscono continuamente con l'esterno, elaborando informazioni per trasformarle in decisioni e comportamenti come attaccare una preda, afferrare un oggetto in movimento, camminare, ma anche comporre un'opera musicale, creare uno slogan pubblicitario o scrivere una storia. Temi egualmente complessi, a fronte dei quali il nostro cervello non può adottare né soluzioni troppo semplici perché non risolverebbero i problemi, né troppo sofisticate perché rallenterebbero e renderebbero troppo costosi i processi neuronali. La soluzione passa invece attraverso chiare deviazioni dalla strada maestra della logica, in grado di organizzare con originalità, eleganza e creatività la complessità del mondo e dei processi naturali che lo regolano.

Il mondo in sei canzoni. Come il...

Levitin Daniel J.
Codice 2018

Disponibile in 3 giorni

26,00 €
Senza la musica non saremmo quello che siamo. Non è solo uno svago o un hobby da coltivare nel tempo libero: prima ancora del linguaggio, la musica e il ballo hanno rappresentato un potentissimo strumento evolutivo per la specie umana, il bisogno e la capacità - a un tempo primordiale e raffinatissima - di comunicare. Di volta in volta hanno svolto una funzione di collante sociale, veicolo di conoscenza, amore e conforto, stati d'animo, necessità di dare un senso alla propria presenza nel mondo. Un impulso ancestrale che mantiene inalterato il suo mistero, presente oggi nei cori delle manifestazioni sportive, nelle canzoni d'amore, nel blues, nella techno. Per questo motivo, durante la sua ricerca delle radici più profonde del nostro "cervello musicale", Daniel Levitin ha voluto al suo fianco i vecchi amici ed ex colleghi musicisti: Sting, Paul Simon, David Byrne e Joni Mitchell hanno prestato a questo libro la voce (e in alcuni casi anche il cervello...), impegnati in un dialogo fitto con l'autore per dare un nome alla loro indefinibile e straordinaria capacità di incantare, far piangere ed emozionare milioni di persone in tutto il mondo.

Archetipi iniziatici e psicologici

Guzzinati Massimo
Anguana Edizioni 2017

Disponibile in 3 giorni  
UFOLOGIA PARANORMALE

12,00 €
Mentre nei precedenti 2 volumi l'autore ha esaminato gli archetipi negli ambiti degli animismi, delle tradizioni religiose e dei loro pantheon mitologici, nel presente volume affronta questo tema entro discipline più pratiche e vicine alla cultura occidentale: l'iniziazione e la psicologia. L'iniziazione è un insieme di procedure ritualistiche che consentono all'iniziando di passare da un livello di consapevolezza a quello successivo. Tramite le conoscenze derivanti dagli archetipi, si chiariscono quanti e quali sono i livelli di consapevolezza raggiungibili e si esplicano le singole fasi di un percorso iniziatico completo, ricostruito unificando in modo coerente i percorsi iniziatici delle varie tradizioni. La psicologia permette di conoscere meglio se stessi e la società, ma funge anche da tramite fra l'asettica modernità e le antiche tradizioni, cariche di valori spirituali ed esistenziali che solo ultimamente si è cercato di recuperare. Fin dai suoi albori, la psicologia ha tentato di delineare una mappa della costituzione psichica e di definire la personalità in base a dei modelli teorici.

I poteri estesi della mente

Sheldrake Rupert
Harmakis 2017

Disponibile in 3 giorni

22,00 €
In questa edizione Sheldrake condivide oltre 25 anni della sua ricerca nella telepatia, nel potere di guardare, nella visione a distanza, nella precognizione, e nelle premonizioni animali. Basandosi su più di 5.000 casi, su 4.000 risposte ai questionari, ed i risultati di esperimenti di trasmissione del pensiero, telepatia, e altri fenomeni effettuati con più di 20.000 persone nonché i rapporti e i dati forniti da decine di gruppi di ricerca indipendenti, Sheldrake dimostra che questi inspiegabili capacità umane, non sono paranormali ma normali, parte della nostra natura biologica. L'autore rivela che la telepatia dipende da legami sociali e traccia la sua evoluzione dalle connessioni tra i membri di gruppi animali come branchi, stormi e banchi di pesci. Sheldrake dimostra che le nostre menti e le nostre intenzioni si estendono oltre il nostro cervello in ciò che ci circonda, con collegamenti invisibili che ci legano gli uni agli altri, con il mondo che ci circonda, e anche con il futuro.

La bellezza di legno. Ediz. a colori

Andreoli Vittorino
Marsilio 2017

Disponibile in 3 giorni  
ANDREOLI

35,00 €
La macchina fotografica per Vittorino Andreoli è un microscopio elettronico che permette di vedere nella natura e nell'uomo ciò che risulta nascosto, parte dell'invisibile. Attraverso i frammenti che Andreoli fotografa si percepisce una visione speciale della realtà. Immagini di una bellezza sconvolgente e di delicata inquietudine. Vittorino Andreoli negli ultimi dieci anni ha guardato con la sua Leica soltanto alberi, e soprattutto cortecce, e attraverso la metafora dell'albero storto in questi frammenti ha ripercorso l'umanesimo della follia. L'albero è la rappresentazione simbolica dell'uomo. Dal disegno di un albero si desumono alcuni tratti distintivi della personalità di un individuo. Quando si guarda all'attività di Vittorino Andreoli si ha l'impressione immediata che si dedichi a tante cose: è noto per i suoi saggi di psichiatria ma anche per i suoi romanzi. Egli sostiene invece di fare un unico mestiere, quello dell'antropologo della follia, e anche in questo libro fotografico la sua attenzione è tutta rivolta all'uomo che egli ritrova in un albero, e così il dolore si fa pianta.

Il tempo e la vita

Borgna Eugenio
Feltrinelli 2016

Disponibile in 3 giorni  
FILOSOFIA

9,50 €
Che cos'è per l'essere umano il tempo? Qual è il significato che assume nelle nostre vite? Quanto è rilevante nella definizione delle identità e delle esperienze di ciascuno? Il tempo sta in rapporto con la finitudine, caratteristica della mortalità, e insieme con l'infinito, ma anche con le emozioni, quali il dolore e la gioia. La vita non sarebbe tale se non fosse cadenzata dal passare delle ore, delle stagioni, delle età e di quel tempo più personale che non può venire misurato con esattezza, ma che contribuisce a definire l'esperienza della vita stessa. Il soggetto non sarebbe insomma tale in assenza di una traiettoria temporale. Il tempo non casualmente rappresenta un tema ricorrente in letteratura e in filosofia, e ha una grande importanza pure nella psicopatologia e nella cura. Nel suo trascorrere condiziona la vita quotidiana, così come colora le esperienze mistiche che lo trascendono. È elemento costitutivo dell'identità e permea la coscienza e l'esistenza di ciascuno. Nel sondare le profondità dell'animo non si possono dunque trascurare il tempo e l'esperienza diversa che ognuno ne fa. Può trattarsi di volta in volta di un tempo sospeso, come nel sogno, o frammentato, come nella memoria lacerata di chi soffre di malattie quali l'Alzheimer; può essere il tempo della noia, per chi si sente paralizzato nel presente, o quello della nostalgia di chi volge lo sguardo al passato, o ancora dell'attesa di chi guarda avanti, al futuro.

Il simbolismo dei colori

Widmann Claudio
Magi Edizioni 2014

Disponibile in 3 giorni

35,00 €
La realtà è colorata. Per giungere a questa banale affermazione è stato necessario compiere un complesso percorso conoscitivo e un lungo cammino evolutivo. I colori, difatti, possiedono una singolare affinità con la vita emotiva e la capacità di differenziare i colori non è frutto solo di sensibilità percettiva e di abilità intellettiva, ma anche di differenziazione emotiva. La primitiva distinzione tra chiarore-biancore e oscurità-nerezza si è via via arricchita di gradazioni che sono coloristiche ed emotive al tempo stesso, poiché il nero è tonalità cromatica, ma anche coloritura dell'umore e una persona può arrossire di vergogna o sbiancare di paura quanto un tessuto può tingersi di rosso o di bianco. Con le loro innumerevoli sfumature i colori costituiscono la più efficace rappresentazione della variegata coloritura emotiva. Per questa ragione l'insieme dei colori fondamentali (immaginati a volte in numero di tre e altre volte in numero di quattro o di sette) è stato spesso assunto a rappresentazione della totalità: l'universo dei colori è immagine dell'universo interno ed esterno. Grazie alla risonanza emozionale con cui entrano in sintonia, i colori sono emblematici di oggetti e situazioni dalle caratteristiche inequivocabili, come un allarme rosso o un buco nero, una visione del mondo rosea o un'anima candida. Il carattere emblematico dei colori alimenta usi convenzionali, come il verde per segnalare il libero accesso, e costumi locali, come il bianco nuziale di molte culture.

Pensiero visuale

Arnheim Rudolf
Mimesis 2013

Disponibile in 3 giorni

3,90 €
Rudolf Arnheim è il primo psicologo dell'arte. La sua intuizione fu quella di applicare la psicologia della Gestalt alla lettura delle opere e all'analisi del modo in cui l'uomo le guarda. In questo libro Arnheim ci fa comprendere quanto profondo sia il no

Il progetto che è l'io. Studi su...

Petrelli Micla
Mimesis 2013

Disponibile in 3 giorni

14,00 €
In questo libro di saggi, Micla Petrelli esplora il tema dell'identità riscoprendo esperienze esemplari di spersonalizzazione biografica, stilistica, estetica che nel corso del Novecento hanno contribuito a reinventare le forme della scrittura e dell'immag

L'aroma del mondo. Gusto, olfatto e...

Tellenbach Hubertus
Marinotti 2013

Disponibile in 3 giorni

16,50 €
"L'aroma del mondo" coinvolge il lettore in due avventure intellettuali. La prima: considerare gusto e olfatto non solo sensi del piacere gastronomico ma sensi estetici, cioè sensi in grado di svelare gli stati emotivi (la gioia, il disagio, il languore, il ricordo, la nostalgia, ecc.). La seconda: mostrare quanto l'analisi dell'esperienza orale, legata alla mescolanza tra gusto e olfatto, sia una dimensione fondamentale per comprendere e diagnosticare stati di sofferenza psichica. Per mezzo della descrizione lucida e piana di casi inediti, il libro si conclude in un'analisi istruttiva di quanto il regno degli odori e degli aromi possa essere utile non solo per aiutare chi soffre di depressione o schizofrenia, ma per aprire a tutti noi un ampio codice "inesplorato" di segnali per comprendere e meglio "assaporare" la realtà che ci circonda e nella quale siamo immersi.

Le qualità espressive....

Parovel Giulia
Mimesis 2012

Disponibile in 3 giorni

18,00 €
Oltre alla forma, al movimento e al colore degli oggetti, le cosiddette qualità 'primarie' e 'secondarie', percepiamo anche qualità più sottili di natura sovrasensoriale o psicologico-emozionale, di carattere paradossale: l'arancione di un tulipano è 'gioioso', una voce 'ruvida', e un semplice quadratino sullo schermo può saltellare animato come un essere vivente. Questo saggio è una sintesi delle principali teorie e esperimenti realizzati in psicologia della percezione sulle 'qualità espressive', dette anche 'qualità terziarie' o 'qualità fisiognomiche'. Per quanto eterogenee, le ricerche descritte condividono l'obiettivo di esplorare sperimentalmente i parametri percettivi degli oggetti espressivi.

Piramidi di tempo. Storie e teorie...

Bodei Remo
Il Mulino 2012

Disponibile in 3 giorni

12,00 €
Ognuno di noi ha provato la netta e improvvisa sensazione di aver già vissuto, in un passato indefinibile, situazioni assolutamente identiche. Tale anomalia ha però cominciato ad attirare ossessivamente l'attenzione di scienziati, filosofi e poeti solo a partire dalla prima metà dell'Ottocento. Attraverso l'analisi di poesie di Shakespeare, Rossetti, Verlaine e Ungaretti, delle teorie filosofiche di Bergson, Benjamin e Bloch e di ipotesi mediche del passato e del presente, Remo Bodei offre una ricostruzione delle diverse storie che si intrecciano su questo tema, e propone una rigorosa spiegazione del fenomeno.

La percezione multisensoriale

Bruno Nicola
Il Mulino 2010

Disponibile in 3 giorni

28,00 €
Tradizionalmente, lo studio della percezione coincide con lo studio della percezione visiva, o la percezione acustica, tattile, olfattiva, e così via. In questo libro viene proposta una prospettiva diversa e al tempo stesso attuale, quella multisensoriale, in cui si mette in discussione il concetto tradizionale di modalità di senso, in favore di un approccio in cui i processi percettivi vengono studiati come sistemi attivi interconnessi fra loro piuttosto che come sensi passivi e indipendenti.

Storia naturale dell'occhio

Ings Simon
Einaudi 2008

Disponibile in 3 giorni

26,00 €
Passiamo un decimo della nostra vita da svegli completamente ciechi. Solo l'un per cento di ciò che vediamo è a fuoco nello stesso tempo. Viviamo in un mondo che è sempre mezzo secondo indietro rispetto a quello reale. Le vespe non possono vedere, ma sono in grado di mappare il mondo che le circonda in un modo simile a quello che noi impieghiamo quando ascoltiamo la musica: attraverso relazioni temporali. L'occhio deve sempre essere in movimento: un occhio immobilizzato diventa cieco, ecco perché i polli, il cui occhio non può muoversi autonomamente, sono costretti a ruotare continuamente la testa. E se il pensiero fosse una risposta evolutiva all'atto di vedere? Perché gli uomini hanno la sclera nell'occhio e le altre specie no? Ecco soltanto alcuni fra i tantissimi temi toccati da questo libro dedicato all'occhio e alla visione. L'organo della vista, lungi dall'essere strumento di misurazione "oggettiva" del mondo, permette d'interpretare soltanto una frazione della realtà. Vedere è un problema di relazioni tra le cose, ed è un'attività differenziata e complessa, adattata a diversi scopi, negli adulti, nei bambini, negli uccelli o negli insetti. Alla "storia naturale" dell'occhio Simon Ings associa un mix di ricerca scientifica, matematica, fisica, filosofia, storia culturale, neuroscienze, teoria del linguaggio ed esperienze personali.

Giù la maschera. Come riconoscere...

Ekman Paul
Giunti Editore 2007

Disponibile in 3 giorni  
LINGUAGGIO DEL CORPO

15,00 €
Il libro di Ekman e Friesen, pur risultando semplice ed agile, costituisce uno strumento molto utile per quanti sono interessati ad una comprensione scientificamente fondata dell'espressione facciale delle emozioni, siano essi addetti ai lavori o semplicemente lettori che nutrono una comprensibile curiosità per il suggestivo mondo dell'espressività emotiva.

Laboratorio colori. Attività di...

Seitz Marielle
Erickson 2007

Disponibile in 3 giorni  
DIDATTICA

19,00 €
Perché così tante donne, di fronte a un armadio pieno di vestiti, pronunciano con aria triste la famosa frase: "Non ho niente da mettermi"? Perché diciamo che siamo "neri" o chiamiamo la giovinezza "età verde"? Perché in novembre, dopo molte giornate grigi

Colori. Come l'uso del colore...

Crotti Evi
Red Edizioni 2003

Disponibile in libreria  
INFANZIA

12,50 €
Questo libro offre spunti per interpretare i colori, i quali esprimono lo stato d'animo dei bambini, i loro desideri inconsci e le loro paure nascoste. Dal colore scelto o utilizzato più frequentemente si possono trarre indicazioni sulla personalità in divenire. Un bimbo che lascia in bianco il suo disegno perché si rifiuta di colorare manda un segnale di sofferenza. Se è felice, e sicuro dei propri affetti famigliari, è un bimbo "colorato".

La percezione. Cogli l'invisibile....

Genovese Giovanna
Immago Editrice di G.Genovese 2018

Non disponibile

6,99 €
Se aumenti la tua capacità di intuire, avvertire, presagire, riconoscere le diversità dei sentimenti, supererai tutto ciò che blocca il cammino verso la felicità

Quotidiana-mente. La valutazione...

Borella Erika
Franco Angeli 2017

Non disponibile  
MANUALI DI PSICOLOGIA

22,00 €
Quotidiana-mente ci confrontiamo con situazioni che richiedono l'abilità di risolvere problemi legati a vari domini funzionali (gestione del denaro, assunzione di medicinali ecc.), o viviamo momenti in cui la nostra mente viene distratta da pensieri non pertinenti, intrusivi. Ad oggi non vi sono però tecniche per indagare tali aspetti nell'arco di vita adulta. Con il presente volume si propongono due nuovi e originali strumenti di valutazione per l'adulto e l'anziano: il test "Abilità di risolvere Problemi della Quotidianità" (APQ) - adattamento italiano dell'Everyday Problems Test (EPT) - e il questionario "Mind wandering". L'APQ, che valuta la capacità della persona di risolvere efficacemente problemi pratici, viene presentato nella sua versione completa, ridotta (APQr) e parallela (APQp). Il secondo strumento, il questionario "Mind wandering", valuta la frequenza percepita di pensieri interferenti, o una certa propensione della mente a distrarsi e vagare. Questi strumenti, di facile somministrazione con carta e matita, sono particolarmente utili nella pratica clinica per la valutazione dell'adulto e dell'anziano, permettendo di individuare precocemente quelle difficoltà che possono minacciare le abilità quotidiane e l'autonomia della persona. Essi, inoltre, completano l'indagine diagnostica, sia attraverso l'esame oggettivo delle abilità funzionali che dei principali fallimenti attentivi autoriportati. I questionari di entrambi i test sono reperibili sul sito www.francoangeli.it/Area_multimediale.

La magica leggenda dei colori....

Pacciarini Cristina
Ananda Edizioni 2017

Non disponibile

19,90 €
Una storia interattiva facile e divertente, che stimola bambini e adulti a giocare con i colori, imparando a conoscere la teoria dei colori. Un'esperienza che colorerà la vita di ognuno, perché i colori sono una vibrazione che porta serenità e allegria nella vita di tutti i giorni. Il libro narra di un mondo fantastico e di come è stato colorato. Racconta la storia di tre principi speciali, nati dalla regina Luce e dal re Oscurità. Sono i colori fondamentali, che imparano a conoscersi attraverso avventure e peripezie, scoprendo le loro qualità intrinseche e il loro ruolo in un mondo che prima era trasparente. I colori stessi, in box interattivi, invitano il lettore a partecipare alle loro scoperte, con semplici giochi di colore attraverso l'acquerello. Intessuti nella storia ci sono anche gli insegnamenti di grandi Maestri spirituali e approfondimenti sulla Teoria dei colori. Con questo libro, adulti, bambini e ragazzi si appassioneranno al mondo del colore, condividendo nuovi momenti di gioco, divertimento e scoperte e dipingendo ognuno la propria esperienza.

Psicologia della percezione. Guida...

Roncato Sergio
UPSEL Domeneghini 2017

Non disponibile

24,80 €
Questa nuova edizione, arricchita da una ricerca sui rapporti intermodali fra qualità espressive, consiste in un'esposizione sintetica di alcuni argomenti di psicologia della percezione visiva accompagnata da dimostrazioni e da riferimenti utili per cercare e sfruttare la ricca documentazione di fenomeni percettivi che si trova sul web. La trattazione delle problematiche si avvale in misura rilevante di questo materiale che permette di avere esperienza diretta di fenomeni fino a pochi anni fa visibili solo nei laboratori di psicologia. Lo studente e il cultore della materia potranno trovare ulteriori riferimenti utili ad approfondire la sua preparazione su alcuni settori o a documentarsi sul piano bibliografico. Il libro è corredato da esercizi che consentono di verificare il grado di preparazione raggiunto.

Psicologia della percezione. Guida...

Roncato Sergio
UPSEL Domeneghini 2016

Non disponibile

24,50 €
Questa nuova edizione, arricchita anche da un capitolo dedicato al rapporto tra cervello e prospettiva, consiste in un'esposizione sintetica di alcuni argomenti di psicologia della percezione visiva accompagnata da dimostrazioni e da riferimenti utili per cercare e sfruttare la ricca documentazione di fenomeni percettivi che si trova sul web. La trattazione delle problematiche si avvale in misura rilevante di questo materiale che permette di avere esperienza diretta di fenomeni fino a pochi anni fa visibili solo nei laboratori di psicologia. Lo studente potrà trovare ulteriori riferimenti utili ad approfondire la sua preparazione su alcuni settori o a documentarsi sul piano bibliografico. Il libro è corredato da esercizi che consentono di verificare il grado di preparazione raggiunto.

Genesi dell'immagine

Pizzo Russo Lucia
Mimesis 2015

Non disponibile

20,00 €
Il motto "immaginazione al potere", inneggiato dai movimenti di protesta del Sessantotto, si potrebbe ribaltare oggi nel "potere dell'immagine". L'immagine infatti, oltre a pervadere la vita pubblica, domina la sfera intima dell'individuo e invade la sua p

Psicologia della percezione. Guida...

Roncato Sergio
UPSEL Domeneghini 2015

Non disponibile

23,50 €
Il volume consiste in un'esposizione sintetica di alcuni argomenti di psicologia della percezione visiva accompagnata da dimostrazioni e da riferimenti utili per cercare e sfruttare la ricca documentazione di fenomeni percettivi che si trova sul web. La tr

Immagini e psicoterapia

Aersano Marco
Aracne 2014

Non disponibile

9,00 €
Questo breve manoscritto descrive, attraverso esempi di percezione visiva, i concetti di realtà, pensiero e illusione in psicoterapia. Lo scopo è quello di illustrare il processo della psicoterapia tramite una serie ragionata di esperienze psicologiche con

Rappresentazione e realtà....

Zhok Andrea
Mimesis 2014

Non disponibile

24,00 €
I limiti di ciò che possiamo immaginare sono anche limiti del nostro mondo? Ciò che è rappresentabile definisce l'ambito di ciò che è possibile? E, se sì: in che senso? Questi sono gli interrogativi di fondo che supportano e motivano la scrittura di questo libro. Il percorso che conduce dalle domande alle tesi conclusive passa attraverso tre principali nuclei argomentativi. Il primo nucleo concerne il rapporto tra immaginazione e percezione. Si tratta qui di capire in che misura la sfera dell'immaginario sia in grado di ricreare, ed anticipare, la sfera della realtà sensibile. In seconda istanza viene esaminata la transizione tra immaginario di tipo sensibile e rappresentazione concettuale. Questo punto viene affrontato attraverso un'analisi della genesi e delle potenzialità della significazione linguistica. Il terzo nucleo argomentativo riguarda il rapporto tra gli apriori della rappresentazione (ciò che è rappresentativamente necessario o rappresentativamente impossibile) e la sfera dei possibili (ontologici, epistemici e metafisici). Queste analisi confluiscono nell'illustrare le condizioni per una rappresentazione dotata di senso, e nel chiarificare il senso dell'attività rappresentativa in quanto tale. Su questa base si profilano le conclusioni del lavoro, che ridefiniscono il rapporto tra rappresentazione, realtà e verità. Tale ridefinizione porta a rivendicare un senso ed una funzione essenzialmente differenti per l'uso scientifico delle rappresentazioni rispetto all'uso filosofico delle medesime.

L'autostima non esiste

Bertolini Ilaria
Youcanprint 2014

Non disponibile

10,00 €
"Questo è un libro irriverente" è l'avviso che l'autrice-psicoterapeuta Ilaria Bertolini dà sin dalla prima riga. La ragione sta nella tesi di fondo promossa dalla dottoressa secondo la quale l'autostima è un'invenzione, non esiste nella realtà, e il volume argomenta e difende questo concetto mediante accurate spiegazioni affiancate da una galleria di casi effettivamente accaduti. In numerosi pazienti la terapista ha notato che i soggetti non erano in grado di individuare effettivamente i problemi che li affliggevano né tantomeno le possibili soluzioni, preferendo attribuirli alla mancanza o all'eccessiva autostima e dunque a un carattere innato in se stessi e immodificabile. Una tendenza promossa da un linguaggio e da una comunità che fa un uso distorto e falso dell'autostima e che andrebbe senz'altro modificata per far spazio all'individuazione delle capacità che ognuno ha di affrontare problemi e difficoltà nei quali incorre nel corso della vita.

Parabole della luce solare

Arnheim Rudolf
Ghibli 2013

Non disponibile

22,00 €
In questo libro, fatto di aforismi, lo psicologo dell'arte si scopre poeta del pensiero. È una folla d'immagini ragionate, come le chiama Arnheim, a comporre questo testo, che non incorre però nel rischio di essere frammentario. Ad animare i diversi quadri c'è infatti, sempre, la forza unitaria delle idee di Arnheim. Vero e proprio diario di viaggio, questo libro tocca diversi paesi, dal Giappone all'Italia, patria della luce. La metafora della luce diventa un'occasione per riflettere su cose e paesaggi che, illuminati, testimoniano l'onnipresenza del pensiero. È la manifestazione più carnale della volontà di potenza che dallo sguardo si fa oggetto per tornare all'uomo rinvigorita. Un libro per conoscere ancora più a fondo l'intellettuale e l'uomo che si lascia andare al racconto.

La persuasione pubblicitaria

Chirumbolo Antonio
Carocci 2012

Non disponibile

12,00 €
Attraverso quali percorsi agisce la persuasione? Quali processi psicologici sono implicati? La pubblicità subliminale è davvero efficace? È possibile convincere le persone a fare ciò che non vogliono senza che ne siano consapevoli? Quali sono i fattori che influenzano l'effetto degli stimoli subliminali? Nel rispondere a queste domande il testo presenta in modo chiaro e sintetico teorie e modelli della persuasione legati al linguaggio pubblicitario, approfondendo in particolare il controverso tema della persuasione e della pubblicità subliminale.

Il linguaggio della pelle. Il senso...

Montagu Ashley
Verdechiaro 2012

Non disponibile

18,00 €
La pelle è un organo dei più sottovalutati eppure dei più fondamentali: "Un essere umano può trascorrere la vita cieco e sordo o completamente privo dei sensi dell'olfatto e del gusto, ma non può sopravvivere senza le funzioni proprie della pelle" scrive Ashley Montagu, antropologo inglese dei più insigni e rivoluzionari del Novecento. Egli mette al centro del suo interesse la pelle in quanto organo complesso e affascinante, e approfondisce le straordinarie conseguenze che toccarla presenta sullo sviluppo dell'uomo: "Sono la manipolazione, il sollevamento, l'accarezzamento, il vezzeggiamento le cose che vorremmo sottolineare, perché a quanto pare, anche se mancano tante altre cose, queste sono le rassicuranti esperienze fondamentali che il bambino deve provare per sopravvivere abbastanza in salute". Innumerevoli evidenze scientifiche sostengono la tesi che la sensazione del tatto come stimolo è assolutamente necessaria per la sopravvivenza dell'organismo, e che un'adeguata stimolazione tattile è di importanza fondamentale per il sano sviluppo comportamentale dell'individuo, a partire dal momento della sua nascita. "Attraverso il contatto corporeo con la madre, il bambino stabilisce i primi contatti col mondo, e questi lo coinvolgono in una dimensione nuova di esperienza, l'esperienza del mondo degli altri. Questo contatto corporeo con gli altri è fonte prima di benessere, sicurezza, calore e predispone sempre più a esperienze nuove".

Il gioco dell'eroe. La porta della...

Magi Gianluca
Il Punto d'Incontro 2012

Non disponibile

14,90 €
Il Gioco dell'Eroe è uno stile di vita, una disciplina che ha cominciato a diffondersi sempre più nella vita di tutti i giorni. Un'arte che risveglia le necessarie abilità per restare lucidi in un universo di tragici struzzi che ignorano, e dunque non utilizzano, la fonte del proprio potere. Attraverso questo viaggio di trasformazione, ti elevi sopra la schiavitù del quotidiano (nel quale gli incatenati sin dalla nascita divengono gli uni i carcerieri degli altri). Percepisci soffi di realtà maggiori. Consegui grandi visioni del futuro. E, pieno di fiducia, gioia e libertà, divieni l'Eroe padrone della propria potenza magica in ogni campo della vita. L'Eroe che passa trionfante da una realtà che si subisce, a una realtà che si costruisce e gestisce. Non credere che sia impossibile. Presentazione di Franco Battiato.

La bella e la bestia: arte e...

Lumer Ludovica
Laterza 2011

Non disponibile

12,00 €
"Il processo di studio della relazione tra l'individuo e quello che vede e più ancora tra il sé e lo spazio circostante, le relazioni sociali e le situazioni non usuali è proprio quello che l'arte contemporanea enfatizza come mai precedentemente nella storia. Ed è sorprendente come le questioni approcciate dall'arte di oggi siano esattamente le stesse che sfidano le neuroscienze." Le neuroscienze mettono oggi a disposizione un'enorme quantità di dati sul funzionamento di varie parti del sistema nervoso, dati che raccontano storie, più o meno esaustive, su come gli esseri umani vivono, interagiscono e si muovono nel mondo. Allo stesso modo l'arte, una delle più elevate modalità di rappresentare sensazioni ed emozioni, ci fornisce preziosi documenti sul funzionamento del cervello e in ultima istanza dell'uomo. In particolare l'arte contemporanea, nel suo essere in bilico tra progettualità e azione, tra idea e gesto creativo, esplora e rivela le capacità percettive del sistema nervoso. L'opera d'arte e il processo creativo diventano quindi per lo scienziato il racconto esplicito e diretto delle esperienze percettive, emotive e comportamentali.

Percezione visiva. Prospettive...

Foglia Lucia
Franco Angeli 2011

Non disponibile

24,00 €
Questo saggio, che ha per oggetto lo studio della percezione visiva, tratta in modo unitario un tema che interessa discipline diverse, a partire dalla filosofia sino ad arrivare alla psicologia e alle neuroscienze, e veicola, attraverso l'esposizione organizzata in concetti chiave, la contaminazione tipica di saperi, aspetti e approcci distinti. L'indagine rivolta alla natura dell'esperienza percettiva pone in risalto come il trattamento dell'informazione non presenti una struttura monolitica, separata e gerarchicamente sottoimposta alle attività cognitive, ma possieda un'organizzazione composita e fluida, la quale riflette, anche ai livelli più bassi, la natura multicomponenziale dei processi di pensiero e le dinamiche tipiche della soggettività in azione. Includendo i risultati settoriali delle attuali ricerche empiriche, un'ampia parte del volume è dedicata alla difesa di un modello per il quale le nozioni di "purezza percettiva", "isolamento informazionale" e "vedere semplice" non sono accettabili per formulare un'analisi completa ed esplicativa del fenomeno della percezione visiva. L'intento è di riconoscere la vorticosa ciclicità che sorregge e nutre le relazioni tra percezione, cognizione ed azione.

La trappola di Narciso. L'impatto...

Parisi Francesco
Le Lettere 2011

Non disponibile

18,00 €
L'immagine fotografica agisce come un medium tecnologico? Se la risposta è si, quali sono le conseguenze cognitive e sensoriali prodotte in seguito alla sua nascita? L'impatto che le immagini fotografiche causano sulla nostra cognizione deriva dalle tecnologie che costituiscono la natura del medium stesso. Le immagini fotografiche, ereditando una tradizione visuale che ha origini nel Rinascimento, producono un'estensione della nostra facoltà immaginativa. Grazie alla mediazione derivante dagli strumenti di visione protesica, inoltre, diventano uno strumento dello sguardo, l'espressione di un punto di vista sul mondo. Infine, grazie all'effetto speculare, fungono da strumento di estensione del sé e da oggetto attraverso cui moltiplicare le proprie prospettive identitarie. Questi effetti possono essere compresi se si analizzano le reazioni estetiche alla fruizione delle immagini all'interno di una cornice cognitiva e psicologica. Solo tenendo conto della modulazione concettuale messa in atto dalla competenza che gli esseri umani sviluppano nelle pratiche d'uso, può essere chiarito l'impatto mediale cui le immagini fotografiche ci espongono.

Antropologia minima del piacere Per...

Zatti Alberto
Rubbettino 2009

Non disponibile

13,00 €
"Prima il dovere e poi il piacere!". Chi non si è sentito dire questa frase nella vita? E chi, anche, non l'ha ripetuta a sua volta a qualche bambino o adulto che indulgeva in comportamenti che procrastinavano "le sacrosante cose da fare"? Che il piacere sia una nozione altamente "moralizzata", che venga cioè declinato prevalentemente con il verbo "dovere" sembra possa dirsi come un "fatto" della nostra cultura. Questo lavoro vuol invece inaugurare l'avvio di un programma di ricerca che contempli il piacere quale segno fondamentale per un essere vivente che interagisce con un ambiente. È attraverso la "sensazione" di piacere che un individuo viene informato che la sua avventura nel mondo sta andando verso la realizzazione della felicità per sé e per gli altri. Il libro ritiene sia possibile unificare le varie teorie motivazionali a partire da un principio organizzatore articolato su potere e piacere. Nel libro si propongono altresì le prospettive applicative dei principi di piacere e potere. Seguire il piacere come principio informatore della propria azione sul mondo e favorire il senso di auto efficacia, come vissuto di potere esercitato sull'ambiente, costituiscono due direzioni ispiratrici delle possibili azioni pedagogiche e andragogiche a cui attingere.

Il mondo in sei canzoni. Come il...

Levitin Daniel J.
Codice 2009

Non disponibile

26,00 €
Senza la musica non saremmo quello che siamo. Non è solo uno svago o un hobby da coltivare nel tempo libero: prima ancora del linguaggio, la musica e il ballo hanno rappresentato un potentissimo strumento evolutivo per la specie umana, il bisogno e la capacità - a un tempo primordiale e raffinatissima - di comunicare. Di volta in volta hanno svolto una funzione di collante sociale, veicolo di conoscenza, amore e conforto, stati d'animo, necessità di dare un senso alla propria presenza nel mondo. Un impulso ancestrale che mantiene inalterato il suo mistero, presente oggi nei cori delle manifestazioni sportive, nelle canzoni d'amore, nel blues, nella techno. Per questo motivo, durante la sua ricerca delle radici più profonde del nostro "cervello musicale", Daniel Levitin ha voluto al suo fianco i vecchi amici ed ex colleghi musicisti: Sting, Paul Simon, David Byrne e Joni Mitchell hanno prestato a questo libro la voce (e in alcuni casi anche il cervello...), impegnati in un dialogo fitto con l'autore per dare un nome alla loro indefinibile e straordinaria capacità di incantare, far piangere ed emozionare milioni di persone in tutto il mondo.

Capire chi ci sta di fronte

Curina Cucchi Carla
De Vecchi 2008

Non disponibile

10,50 €
Quante volte ti sarà capitato di parlare con qualcuno che vuoi convincere ma non sai veramente come ragiona e come reagisce alle tue parole? Questa situazione si può ripresentare ogni giorno sul lavoro, a scuola, nelle relazioni sociali e, a volte, anche con amici o familiari. Per comunicare con successo è necessario capire l'interlocutore, intenderne i gesti e le espressioni, intuire e usare le emozioni: in una parola ''sentirlo''. Questo libro vi insegna a sviluppare questa sensibilità con esercizi, test ed esempi pratici per superare te barriere dell'ascolto. E' necessario imparare ad ''ascoltarsi'', per arrivare a trasformare l'ascolto distratto in ascolto ''empatico'', per far sentire gli altri a proprio agio e soddisfatti di sé quando sono con voi.

Il gioco delle evidenze. La...

Didi-Huberman Georges
Fazi 2008

Non disponibile

26,50 €
Quel che osserviamo ha valore - ci colpisce, ci parla - perché ci riguarda. E se questo è vero, come pensare oggi le implicazioni estetiche, psicologiche, etiche dell'atto di guardare? Georges Didi-Huberman individua nei "guardanti" due atteggiamenti opposti ed egualmente insufficienti: uno sempre pronto a credere che quanto ha di fronte agli occhi conduca a un piano posto oltre la visione stessa; l'altro ancorato all'apparente evidenza di ciò che si guarda, alla tautologia, al "ciò che si vede è ciò che si vede" e basta. Posizioni che l'autore rintraccia nella storia dell'arte ma anche nella tradizione letteraria. Per superare questa dicotomia occorre immaginare un modo di guardare che non crede a ciò che vede ma neppure si limita alla pura esaltazione della superficie. Per confrontarsi con il movimento dialettico tra apparenza e profondità che abita ogni immagine, l'autore sceglie di misurarsi con un'opera che rappresenta un "grado zero" dell'iconografia, forse la creazione più essenziale che la scultura contemporanea abbia offerto: il grande cubo nero dell'artista americano Tony Smith. È davanti a quest'oggetto - al suo potere di fascinazione, alla sua inquietante alterità, alla sua potenza - che si può ripensare il rapporto tra la forma e la presenza. Dando una nuova lettura dell'arte minimalista e dei problemi teorici ed etici che essa ha sollevato, Didi-Huberman propone un'antropologia dell'immagine e un esame dei rapporti vivi fra l'opera e chi la guarda.

Il marketing dei sensi. Cinque...

Miani Alessandro
Lupetti 2008

Non disponibile

15,00 €
Immagini, odori, suoni, materiali, sapori studiati per raggiungere il pubblico obiettivo e per indurlo a determinate azioni. Questo e non solo è il marketing dei sensi, un approccio sempre più diffuso nei diversi settori del mercato, dove spuntano sale d'attesa pervase da profumi, reparti dei supermercati in cui si respirano odori irresistibili, negozi che sembrano set cinematografici, brani composti per osannare un prodotto. Vista, udito, tatto, gusto, olfatto sono i canali per conoscere la realtà, per comunicare al 100% e per vivere da consumatori consapevoli. Nel libro sono trattate le tecniche più evolute per conquistare il mercato, tutti i segreti delle vendite e delle marche vincenti. Il testo affronta anche temi discussi e delicati come la comunicazione subliminale. Scritto per tutti quelli che vogliono esplorare il marketing sensoriale e la comunicazione emozionale, per i professionisti e per chi vuole avere il ruolo di consumatore attivo. Un testo ricco di esempi realizzato da tre esperti del settore che hanno voluto condividere le loro esperienze sul marketing dei sensi.

Fatti di musica. La scienza di...

Levitin Daniel J.
Codice 2008

Non disponibile  
MUSICA

26,00 €
Se si pensa a una melodia che non si riesce a scacciare dalla testa, è frequente pensare di individuare la persona in grado di spiegare nel dettaglio perché quella particolare combinazione di ritmo, armonia e timbro si è letteralmente incollata al cervello, e ha portato quasi alle lacrime o a far ballare come degli ossessi con il sorriso sulle labbra ogni volta che la si ascolta? Daniel Levitin è quella persona. Dopo una carriera come musicista rock e produttore musicale, Levitin si è dedicato alla ricerca cognitiva e alle neuroscienze. In lui convivono, perfettamente allineate, l'anima e l'approccio dell'artista e dello scienziato rigoroso, in grado di ridurre una melodia a un impulso neurale, analizzarlo, e ripercorrere il percorso inverso per farlo ritornare a essere quello che è: una meravigliosa esperienza. E tutto questo senza privarsi del piacere di lasciarsi trasportare dalla buona musica.

Trattato del segno visivo. Per una...

Migliore T.
Mondadori Bruno 2007

Non disponibile

25,00 €
Cosa si sa delle tattiche ideate e impiegate non solo per informare, bensì soprattutto per agguantare il pubblico, per farlo schierare dalla propria parte? Come far fronte alle esigenze di chiarimento che la posizione di spettatori reclama ogni giorno di più, nei domini dell'arte e della comunicazione? Nato a partire da queste fondamentali domande, il "Trattato del segno visivo", pubblicato per la prima volta nel 1992 e proposto oggi ai lettori italiani, si rivela un rilevante contributo teorico e applicativo sulle strategie dell'argomentazione visiva. Esplorando i diversi modi di produzione segnica e analizzando i differenti strati che contribuiscono a formare il linguaggio visivo, il libro individua e approfondisce i legami esistenti tra percezione e significazione, analizzando i casi di conformità, di identificazione e soprattutto quelli di trasformazione sfruttati per ricostruire le percezioni del mondo naturale e dare vita a rappresentazioni efficaci. Il volume racchiude l'esperienza dell'équipe di Liegi, meglio nota come Gruppo µ conosciuta a livello internazionale per l'elaborazione di un modello di retorica applicata destinato a diventare un classico delle scienze umane.

Immaginario. Trent'anni di arte...

Butturini Francesco
Vallecchi 2007

Non disponibile

11,00 €
Immaginare è oggi un'azione obsoleta. Vogliamo vedere subito, toccare tutto, concretizzare sempre. Ed è nel campo abbandonato dalla fantasia che trova spazio (o se lo crea) questa provocazione di Francesco Butturini: contemplare l'opera d'arte senza interposizione visiva. Senza dipinti sott'occhio, soltanto immaginando di vedere, l'autore getta il suo sguardo critico sul fenomeno della ricerca pittorica in Italia dal 1950 al 1980. A fare da spartiacque al periodo c'è da un lato il 1948 - anno della prima Biennale di Venezia dal respiro mondiale dopo i provincialismi delle esposizioni di regime - dall'altro il 1980, che confermò l'irrompere della Transavanguardia nel nostro paese. Cinquecento opere parlate e raccontante, cinquecento passi sul cammino della presunta evoluzione artistica di un trentennio importante, che ancora oggi fa discutere. Nella bibliografia ragionata gli interlocutori preferiti dell'autore per questo acceso dibattito.

L'immagine

Aumont Jacques
Lindau 2007

Non disponibile

28,00 €
Che cosa significa vedere un'immagine? Che cosa la caratterizza in quanto fenomeno percettivo? Chi guarda l'immagine? Cioè quale spettatore essa presuppone? Quali dispositivi regolano il rapporto tra lo spettatore e l'immagine? In quale modo l'immagine rap