Diritto islamico

Active filters

I matrimoni islamici in Italia. Tra...

Di Gennaro M. Teresa
Albatros (Scafati)

Non disponibile

13,00 €
L'istituto del matrimonio nella religione islamica è la tematica al centro di questo saggio, che viene analizzato dal punto di vista sia sociale sia giuridico, sottolineando da un lato la sua natura contrattuale, dall'altro le sue radici religiose. Il matrimonio islamico è esaminato in tutte le sue sfaccettature, considerando gli aspetti della vita coniugale ed il rapporto genitori-figli, fino ad addentrarsi nel cuore delle consuetudini e del modus vivendi della comunità islamica. L'opera, essendo un testo di attualità, pone l'accento sui profili giuridici di peculiari istituti quali la poligamia, la kafala, il ripudio ed i casi di scioglimento del vincolo matrimoniale, guardando al tempo stesso anche alla loro valenza all'interno dell'ordinamento giuridico italiano.

Il diritto islamico

Cuzzola Paolo Fortunato
Primiceri Editore

Non disponibile

15,00 €
Il testo offre un quadro completo sul diritto islamico, consentendo un facile apprendimento a tutti coloro che operano nel mondo del diritto ma anche a chi abbia la semplice curiosità di conoscere per poi trovarsi preparati nel momento del dialogo con cittadini di cultura islamica. Il testo si rivolge a studenti, professionisti che per motivi professionali si recano in paesi di cultura islamica per ottenere le basi di conoscenza del diritto vigente in quei paesi.

Il governo della mezzaluna. Il...

Sbailò Ciro
Euno Edizioni

Non disponibile

14,00 €
In questo volume viene proposta una ricostruzione delle linee essenziali del pensiero giuridico islamico. Lo scopo principale di questo saggio è di favorire una comprensione della cultura giuridica islamica nella sua complessità e unitarietà, cercando di contrastare sia l'approccio eurocentrico sia il paradigma relativista, tanto comodo quanto ingannevole. Il problema principale nel confronto con l'Islam è, infatti, rappresentato dalla presenza di molti false friends concettuali. Concetti come "tolleranza", "dialogo" o "democrazia" hanno significati diversi nel linguaggio politico dell'Islam e in quello europeo, ma non tanto diversi da poter essere distinti sempre con chiarezza o addirittura contrapposti.

Il governo della Mezzaluna. Saggi...

Sbailò Ciro
Euno Edizioni

Non disponibile

12,00 €
Nel volume viene proposta una ricostruzione delle linee essenziali del pensiero giuridico islamico e si affrontano alcune spinose questioni di attualità, quali il governo della società multietnica, la possibilità di intese tra lo Stato italiano e la comunità islamica, la via islamica alla democrazia costituzionale. Lo scopo è favorire una comprensione della cultura giuridica islamica nella sua complessità e unitarietà.

Diritti e modernizzazione dei...

Equizi Massimiliana
Dupress

Non disponibile

10,00 €
Il volume analizza in prospettiva storica e giuridica l'opera di modernizzazione che i Paesi del Maghreb hanno affrontato negli ultimi anni rispetto ai temi del diritto di famiglia, volendone fornire un primo quadro operativo.

Il diritto e il Corano. Brevi...

Bilotti Domenico
Erranti

Non disponibile

10,00 €
La lettura del Corano, lungi dal poter essere sbrigativamente ritenuta inessenziale o, peggio, pericolosa, si rivela, al contrario, come una delle sfide più interessanti per la cultura occidentale, in particolar modo quella giuridica. Da un approccio non reticente al testo, emerge in nettezza un sistema valoriale non sovrapponibile né a quello introiettato dalla scienza politica liberale, né a quello prodotto e imposto dalla società dei consumi e delle nuove tecnologie. Proprio per questo, la lettura del Corano non è lo specchio che riflette una pagina muta, ma l'opportunità irripetibile di misurarsi con una concezione delle relazioni sociali e della spiritualità individuale che, se pure in molti aspetti ancora meritevole di approfondimento e prassi evolutive, certamente dimostra indiscutibili profili di originalità.

L'esperienza delle Shari'a courts...

Mele Gabriele
Intermedia (Orvieto)

Non disponibile

12,00 €
Quest'opera si propone di portare all'attenzione dell'opinione pubblica italiana, l'istituzione, all'interno del contesto giuridico inglese, dei tribunali arbitrali islamici. Essi vengono letteralmente denominati come Muslim Arbitration Tribunal, e esplicano le loro funzioni a partire dal 2007. Il primo capitolo è fortemente incentrato sugli istituti giuridici del diritto islamico, ed in particolare sull'interpretazione effettuata dalle scuole giuridiche sunnite e sciite. Il terzo ed il quarto capitolo si soffermano sulle esperienze giuridiche di un Paese di Common law, il Canada, e due di Civil Law, la Grecia e l'Olanda.

Principi di finanza islamica

Salvi Antonio
Cacucci

Non disponibile

24,00 €
Con il termine finanza islamica si fa riferimento all'insieme di istituti giuridici, strumenti finanziari e imprese che operano in conformità ai dettami e alle tradizioni della Shari'ah, la legge islamica. Oltre alla significatività del fenomeno ed al crescente interesse accademico e professionale suscitato dalla finanza islamica, tre motivazioni hanno guidato il nostra lavoro di analisi. La prima è legata alle crescenti dimensioni del fenomeno. La seconda è fondata sull'interesse che rivestono i principi della finanza islamica, vale a dire la trasparenza, la responsabilità sociale e il contenimento della speculazione, aspetti solo in parte condivisi dalla finanza convenzionale. La terza e ultima motivazione è legata alle riflessioni che possono scaturire dalla comparazione di un sistema finanziario alternativo di intermediazione (quello islamico) con il sistema di finanza convenzionale (o tradizionale), il quale si trova ad attraversare un momento di importante discontinuità strategica.

Il paradigma contrattuale nel...

Finocchiaro Antonino
Bonfirraro

Disponibile in libreria in 3 giorni

10,90 €
Che cos'è il matrimonio islamico? Un semplice assunto contrattuale o cela una propria natura sacrale, una impronta religiosa che caratterizza i suoi significati più salienti e rende il vincolo qualcosa di ben più profondo di una mera stipula? L'informazione meno approfondita spesso presenta la scelta più facile ovvero quella di un matrimonio islamico concepito come un semplice contratto, una parentesi che lascia incomprensibili e quindi inaccettabili linee d'ombra, inidonei a garantire alle parti, soprattutto alle donne, una "giusta tutela", quella sorta di nocciolo duro di diritti e doveri, assunta come non più suscettibile di declinazione alcuna. Questi studi, nel tentativo di introdurre gli aspetti più importanti del matrimonio islamico, anche attraverso la presentazione di esempi pratici di contratti matrimoniali, cercano di aprire una finestra sul dato sacrale dell'unione, sottolineandone l'importanza che la stessa ha sulle più profonde articolazioni, anche su quelle più nascoste e di difficile comprensione, del matrimonio islamico e le garanzie dallo stesso riconosciute volte a tutelare soprattutto quelle che appaiono come le parti più deboli, ovvero le donne. Per l'autore una più attenta comprensione dell' istituto, che assume sempre più importanza in un contesto multiculturale come quello in cui viviamo, rappresenta un irrinunciabile passo avanti per l'elaborazione di un linguaggio istituzionale in grado di includere le differenze culturali.

Introduzione all'istituzione del...

Udugbor Marcellus O.
Lateran University Press

Non disponibile

30,00 €
La presente introduzione al diritto africano affronta, sinteticamente, le questioni salienti delle istituzioni giuridiche del grande continente ponendone l'accento sulle evoluzioni socio-culturali e giuridiche. Nel volume è sottolineato anche il contributo, positivo o negativo, dell'influenza del diritto e della democrazia occidentale in Africa. Il libro si articola in tre parti: periodo precoloniale, coloniale e postcoloniale, ossia le posizioni delle autorità tradizionali, il rapporto tra le amministrazioni giuridiche tradizionali e quelle coloniali, il processo della decolonizzazione, le indipendenze e le influenze giuridiche nei vari paesi africani dopo le indipendenze, in particolare nelle costituzioni dei vari paesi del grande continente. Si esamina anche la creazione della prima Organizzazione Internazionale Regionale Africana, quale l'Organizzazione per l'Unità Africana (OUA), sostituita poi dall'Unione Africana (UA). Il volume non trascura il ruolo delle religioni sia tradizionali africane che Islamica, che Cristiana. Ampio spazio, infatti, è dedicato al contributo della Chiesa Cattolica in Africa a favore delle legislazioni che potrebbero garantire gli aspetti morali per il rispetto dei diritti dei cittadini africani.

Il diritto musulmano

Udugbor Marcellus O.
Lateran University Press

Non disponibile

28,00 €
Il presente manuale raccoglie tutte le lezioni ed alcuni articoli di studio realizzati dall'autore nell'intento di contribuire all'apprendimento del diritto musulmano. Lo studio vuole presentare il programma del corso sulla cultura islamica nella sua evoluzione storica, geografica, culturale, sociale, politica, economica e, soprattutto, giuridica. Mette in luce come le varie scuole musulmane non considerano l'Islam soltanto come una religione, ma come un sistema giuridico applicabile in ogni aspetto della vita di un musulmano. Rileva altresì il notevole sviluppo della giurisprudenza islamica (fiqh) avvenuto negli ultimi quattordici secoli, circa, con la conseguente nascita di varie scuole giuridiche islamiche dalle differenti interpretazioni sull'applicazione della Sharia. Certamente in forma sintetica e manualistica, tocca tutti gli aspetti giuridici: la nascita della Comunità Islamica (Ummah Islamiyya), la sharia e il fiqh; le qualificazioni del diritto islamico; le cinque categorie di azioni umane; le fonti rivelate e non rivelate, secondarie e scolastiche; il diritto delle persone; il diritto penale; il diritto penale islamico nelle legislazioni contemporanee; la shura e la democrazia; il regime giuridico delle minoranze non islamiche.

La sharì'a e il mondo...

Donini Valentina M.
Carocci

Non disponibile

29,50 €
Il dibattito che da decenni scuote il mondo islamico circa il ruolo della sharia negli ordinamenti giuridici nazionali è divenuto di grande interesse in Europa anche a seguito degli avvenimenti politici e sociali degli ultimi anni. Le autrici ricorrono alla chiave del diritto per proporre al lettore la conoscenza di mondi vicini (il Maghreb, il Medio Oriente) e lontani (la Penisola araba, l'islam asiatico e africano), ripercorrendone la storia giuridica e soffermandosi sugli istituti principali del diritto contrattuale, di famiglia, penale e costituzionale. L'obiettivo è analizzare i modi e le forme del rapporto tra sharia e diritto statale anche alla luce delle possibili influenze esercitate prima dal colonialismo e oggi dalla globalizzazione. Problemi, successi e prospettive nel ricorso alla sharia sono l'oggetto dell'analisi che le autrici compiono adottando un approccio geopolitico che permette di illustrare puntualmente le specificità delle singole realtà nazionali.

Il modello islamico

Castro Francesco
Giappichelli

Non disponibile

21,00 €
"Alla base del presente volume vi sono oltre cinquant'anni di ricerche e didattica, condotti da Francesco Castro, sul diritto musulmano e gli ordinamenti contemporanei degli stati che affondano le proprie radici nella ininterrotta tradizione giuridica dell'Islam. I grandi e irreversibili cambiamenti avvenuti nel corso dell'ultimo secolo nel mondo arabo-musulmano hanno provocato profondi mutamenti anche nella cultura giuridica dei paesi islamici che si presentano, oggi, in molti settori del diritto, assai prossimi alla "western legal tradition. In altri, invece, come nello statuto personale, la distanza di valori e regole appare incolmabile". "Resta centrale, quindi, la conoscenza della storica dialettica tra "sharì'a" e "siyàsa", tra diritto religioso e potere politico, che è la principale chiave di lettura delle dinamiche giuridiche dell'Islam del passato e del presente. La pretesa supremazia formale della "sharì'a", che appare una costante nell'evoluzione del diritto musulmano, deve nella realtà confrontarsi, a livello operazionale e stato per stato, con la sua traduzione in norme e applicazioni concrete". "Da qui, la molteplicità di ordinamenti e soluzioni legislative differenti che Francesco Castro ci presenta in questo volume in chiave storico-comparatistica."

Shari'a e diritti umani

Anselmo Daniele
Giappichelli

Non disponibile

32,00 €
I diritti umani sono stati definiti una sorta di "esperanto" dell'umanità, una lingua franca cui affidare il difficile compito di far dialogare mondi e culture che, troppo spesso, vengono rappresentati in perenne conflitto tra loro. Essi però non trovano una definizione unanime nelle diverse culture e perciò si prestano a travisamenti e strumentalizzazioni che non fanno altro che allontanarli dal loro scopo. È necessario, dunque, esplorare il frastagliato universo dei diritti umani alla ricerca di un significato che possa effettivamente dirsi comune, prima di utilizzarli come tavolo degli attrezzi per un "dialogo tra i popoli". II presente lavoro, limitando il campo d'indagine ad una sola cultura, si propone di esplorare le concezioni dei diritti umani all'interno di quella vasta porzione di mondo che viene definito "islamico". In questa indagine un posto di preminenza è attribuito alla Shari'a (la Legge) che, se per molti rappresenta il maggiore ostacolo alla tutela degli standard internazionali dei diritti umani, per altri può trasformarsi, se supportata da una interpretazione "evolutiva", in uno strumento di modernizzazione e progresso sociale e legittimare una visione dei diritti umani che ha molti punti di contatto con quella cd. "occidentale".

Compendio di diritto islamico. Con...

Del Giudice Federico
Edizioni Giuridiche Simone

Non disponibile

18,00 €
Il diritto islamico è la fonte materiale del vigente diritto positivo dei Paesi musulmani, ma non si identifica propriamente con nessuno di essi. In ciascun ordinamento, infatti, ai principi giuridico-religiosi del Corano e della Shariah si affiancano consuetudini, normative positive, usi locali etc. che disciplinano nel dettaglio la convivenza del corpo sociale. Nei Paesi musulmani i principi religiosi, pur essendo considerati immutabili nel loro "nocciolo duro" perché derivati direttamente da Dio, necessitano, dopo circa quattordici secoli dalla Rivelazione coranica, di una chiave di lettura in grado di conciliarsi con le mutate esigenze della società civile. In tali ordinamenti, soprattutto negli ultimi due secoli, si sono verificati alcuni importanti mutamenti: l'occidentalizzazione del diritto, che ha prodotto lo sviluppo di branche completamente nuove (come il diritto costituzionale) e ne ha modificate altre (diritto penale, commerciale, bancario etc.); le codificazioni, per dare ordine alle norme vigenti in materia di statuto personale (matrimonio, famiglia, successioni etc.); la decadenza degli ordini giudiziali tradizionali (qaddi, mazalim, muhtasib) a fronte dell'istituzione di Tribunali organizzati sul modello occidentale, chiamati ad applicare il diritto ispirandosi ai principi della tradizione islamica. Questa evoluzione, maturata in tempi e luoghi diversi, non è stata uniforme, né pacifica, e attualmente è in pieno fermento.

Introduzione al diritto islamico

Hallaq Wael B.
Il Mulino

Disponibile in libreria in 3 giorni

25,00 €
In Gran Bretagna le corti della "shari'a" rappresentano ormai un sistema parallelo alle corti di common law e hanno emesso già decine di migliaia di sentenze. La necessità di una conoscenza del diritto islamico si fa quindi meno esotica e più cogente. Il volume ne ripercorre la storia dall'epoca classica all'impero ottomano, dal periodo coloniale ai regimi laici contemporanei, dalla rivoluzione iraniana del 1979 alle moderne organizzazioni come i Fratelli musulmani. Hallaq mostra come il diritto islamico sia una teoria della società, messa a punto, con uno sforzo intellettuale durato secoli, per garantire le migliori condizioni di convivenza e di successo alla comunità dei credenti, in un contesto dove lo stato era peculiarmente debole e decentrato. Questo spiegherebbe perché non ha al suo centro le libertà individuali negoziate con l'istituzione statale, bensì il criterio dell'auto-governo comunitario.

Doveri dell'Islam e diritti della...

Cupertino Roberta
Cacucci

Disponibile in libreria in 10 giorni

18,00 €
Il lavoro il frutto di un percorso di studi e di ricerca, avviato contestualmente al deflagrare dei moti che hanno segnato la storia costituzionale e politica dei Paesi del Nord Africa e, di conseguenza, anche dell'Europa. Esso stato esteso sino ai nostri giorni mediante un'indagine ex post sui mutamenti giuridici inveratisi a partire dalle Costituzioni nazionali. L'analisi stata circoscritta agli ordinamenti giuridici di Stati che, pur avendo vissuto notevoli mutamenti giuridico-istituzionali, risultano essere stabili, quanto meno sotto il profilo della certezza delle fonti giuridiche di riferimento.

La shar?'a e il mondo...

Donini Valentina M.
Carocci

Disponibile in libreria in 3 giorni

16,00 €
Il dibattito che da decenni scuote il mondo islamico circa il ruolo della sharia negli ordinamenti giuridici nazionali divenuto di grande interesse in Europa anche a seguito degli avvenimenti politici e sociali degli ultimi anni. Le autrici ricorrono alla chiave del diritto per proporre al lettore la conoscenza di mondi vicini (il Maghreb, il Medio Oriente) e lontani (la Penisola araba, l'islam asiatico e africano), ripercorrendone la storia giuridica e soffermandosi sugli istituti principali del diritto contrattuale, di famiglia, penale e costituzionale. L'obiettivo analizzare i modi e le forme del rapporto tra sharia e diritto statale anche alla luce delle possibili influenze esercitate prima dal colonialismo e oggi dalla globalizzazione. Problemi, successi e prospettive nel ricorso alla sharia sono l'oggetto dell'analisi che le autrici compiono adottando un approccio geopolitico che permette di illustrare puntualmente le specificitdelle singole realtnazionali.