Diritto islamico

Filtri attivi

Shari'a. Legge sacra, norma giuridica

Scaranari Silvia
Paoline Editoriale Libri 2018

Disponibile in libreria  
ISLAM

11,00 €
Questo saggio divulgativo si propone di offrire al lettore gli strumenti essenziali per orientarsi tra i sempre più frequenti riferimenti alla shar?'a, la legge sacra dell'islam, presenti quasi quotidianamente nelle cronache e nell'attualità, quando si parla di integrazione degli immigrati, di politica internazionale, di terrorismo. Il testo fornisce la definizione dei termini tecnici fondamentali utilizzati dagli esperti del fiqh, la scienza giuridica dell'islam, e ricostruisce i rapporti della shar?'a con la legge dello Stato e gli usi locali lungo il tempo. Considera inoltre alcune importanti questioni correlate: la famiglia, con i rapporti tra donna e uomo nel matrimonio e quelli tra genitori e figli; il diritto penale; il sistema bancario islamico.

Shari'a. La legge sacra dell'Islam

Papa Massimo
Il Mulino 2014

Disponibile in 3 giorni  
ISLAM

11,00 €
Oggi le grandi migrazioni di popolazioni di fede musulmana verso l'Europa, la globalizzazione dei mercati, i moti della "Primavera araba", hanno accorciato le distanze tra noi e il mondo islamico rendendo impellente la conoscenza non solo sociale e storica, ma anche giuridica di quelle società. Il volume ci guida in quel complesso sistema di leggi, conosciuto con il termine Shari'a, che nasce e si sviluppa con l'affermazione dell'IsIam e rappresenta l'insieme di regole che disciplinano la vita della comunità dei fedeli musulmani, dal matrimonio ai contratti alle pene. Gli autori ci spiegano come si è evoluto il diritto islamico, cosa è oggi e con quali forme ha resistito o meno al processo di modernizzazione giuridica avvenuta negli Stati islamici, dalla fine del XIX secolo fino a oggi.

I contratti Shari'a compliant

Russo Tommaso
Edizioni Scientifiche Italiane 2014

Disponibile in libreria  
BANCA FINANZA

21,00 €
La crisi finanziaria che ha interessato i mercati mondiali ha suscitato l'interesse dei giuristi e degli economisti non solo sulle sue cause ma anche sulle differenti, perché meno devastanti, reazioni scatenate in un mondo finanziario nel quale la religione è in grado di influire sulle stesse regole del mercato e dei comportamenti dei suoi protagonisti a prescindere da profili strettamente territoriali. Si è così registrata la maggiore resistenza alla crisi del sistema finanziario islamico, caratterizzato da un approccio al mercato segnato non solo dalla condivisione del rischio tra finanziatore e finanziato, quanto e soprattutto dalla proibizione di operazioni di pura speculazione o di investimento in assets 'tossici'. Lo studio analitico dei mercati finanziari islamici, pertanto, di là dall'analisi dei valori religiosi che lo ispirano, ha portato a riflettere sull'opportunità di analizzare e valutare la meritevolezza, negli ordinamenti occidentali, di una prassi contrattuale e finanziaria propria di un mondo non così distante culturalmente e sempre più integrato.

Introduzione al diritto islamico

Hallaq Wael B.
Il Mulino 2013

Disponibile in 3 giorni

25,00 €
In Gran Bretagna le corti della "shari'a" rappresentano ormai un sistema parallelo alle corti di common law e hanno emesso già decine di migliaia di sentenze. La necessità di una conoscenza del diritto islamico si fa quindi meno esotica e più cogente. Il volume ne ripercorre la storia dall'epoca classica all'impero ottomano, dal periodo coloniale ai regimi laici contemporanei, dalla rivoluzione iraniana del 1979 alle moderne organizzazioni come i Fratelli musulmani. Hallaq mostra come il diritto islamico sia una teoria della società, messa a punto, con uno sforzo intellettuale durato secoli, per garantire le migliori condizioni di convivenza e di successo alla comunità dei credenti, in un contesto dove lo stato era peculiarmente debole e decentrato. Questo spiegherebbe perché non ha al suo centro le libertà individuali negoziate con l'istituzione statale, bensì il criterio dell'auto-governo comunitario.

Il paradigma contrattuale nel...

Finocchiaro Antonino
Bonfirraro 2012

Disponibile in 3 giorni

10,90 €
Che cos'è il matrimonio islamico? Un semplice assunto contrattuale o cela una propria natura sacrale, una impronta religiosa che caratterizza i suoi significati più salienti e rende il vincolo qualcosa di ben più profondo di una mera stipula? L'informazione meno approfondita spesso presenta la scelta più facile ovvero quella di un matrimonio islamico concepito come un semplice contratto, una parentesi che lascia incomprensibili e quindi inaccettabili linee d'ombra, inidonei a garantire alle parti, soprattutto alle donne, una "giusta tutela", quella sorta di nocciolo duro di diritti e doveri, assunta come non più suscettibile di declinazione alcuna. Questi studi, nel tentativo di introdurre gli aspetti più importanti del matrimonio islamico, anche attraverso la presentazione di esempi pratici di contratti matrimoniali, cercano di aprire una finestra sul dato sacrale dell'unione, sottolineandone l'importanza che la stessa ha sulle più profonde articolazioni, anche su quelle più nascoste e di difficile comprensione, del matrimonio islamico e le garanzie dallo stesso riconosciute volte a tutelare soprattutto quelle che appaiono come le parti più deboli, ovvero le donne. Per l'autore una più attenta comprensione dell' istituto, che assume sempre più importanza in un contesto multiculturale come quello in cui viviamo, rappresenta un irrinunciabile passo avanti per l'elaborazione di un linguaggio istituzionale in grado di includere le differenze culturali.

Il modello islamico

Castro Francesco
Giappichelli 2007

Disponibile in 3 giorni

21,00 €
"Alla base del presente volume vi sono oltre cinquant'anni di ricerche e didattica, condotti da Francesco Castro, sul diritto musulmano e gli ordinamenti contemporanei degli stati che affondano le proprie radici nella ininterrotta tradizione giuridica dell'Islam. I grandi e irreversibili cambiamenti avvenuti nel corso dell'ultimo secolo nel mondo arabo-musulmano hanno provocato profondi mutamenti anche nella cultura giuridica dei paesi islamici che si presentano, oggi, in molti settori del diritto, assai prossimi alla "western legal tradition. In altri, invece, come nello statuto personale, la distanza di valori e regole appare incolmabile". "Resta centrale, quindi, la conoscenza della storica dialettica tra "sharì'a" e "siyàsa", tra diritto religioso e potere politico, che è la principale chiave di lettura delle dinamiche giuridiche dell'Islam del passato e del presente. La pretesa supremazia formale della "sharì'a", che appare una costante nell'evoluzione del diritto musulmano, deve nella realtà confrontarsi, a livello operazionale e stato per stato, con la sua traduzione in norme e applicazioni concrete". "Da qui, la molteplicità di ordinamenti e soluzioni legislative differenti che Francesco Castro ci presenta in questo volume in chiave storico-comparatistica."

«Nur al idah». Epistola di diritto...

Shurunbulali Al-Hasan Ammar
Verso Il Polo 2017

Non disponibile

20,00 €
Un numero crescente di giuristi europei identifica nell'incertezza del diritto il responsabile principale del deterioramento del senso dello Stato e del rispetto delle sue leggi, ossia quell'incapacità riconosciuta alle società occidentali di darsi regole certe e durature che è poi all'origine di quel senso di sfiducia che induce il cittadino a percepire la norma in ragione delle sue caratteristiche più mutevoli: limitazione temporale, provvisorietà in costanza di variabilità.

Codice delle costituzioni. Vol....

Mezzetti L.
CEDAM 2016

Non disponibile

24,00 €
Questo nuovo volume del Codice delle Costituzioni vuole costituire un supporto agile e immediato, con testi in italiano, per gli studenti impegnati in corsi universitari, in particolare d'indole giuspubblicistica. Il volume propone una raccolta di testi costituzionali relativa ad una serie composita di Paesi islamici. Il filo conduttore nella selezione dei testi costituzionali offerti al lettore è riconducibile ad un approccio di tipo complementare rispetto ad altri volumi della serie (ed in specie riguardo al I e al III), al fine di completare il giro d'orizzonte delle esperienze costituzionali europee e non. La presente raccolta di Costituzioni dei Paesi islamici ha lo scopo di offrire alcuni significativi esempi dei percorsi che il costituzionalismo islamico ha seguito nelle varie fasi storiche e nelle diverse aree geografiche di appartenenza, con particolare riferimento alle Costituzioni emerse dalle Primavere arabe di ultima generazione (Marocco, Egitto, Algeria, Tunisia), e persegue l'obiettivo di fornire un contributo di conoscenza ed un approccio interculturale in una fase caratterizzata da gravi alterazioni dell'ordine mondiale e dei rapporti tra civiltà.

Il diritto e il Corano. Brevi...

Bilotti Domenico
Erranti 2016

Non disponibile

10,00 €
La lettura del Corano, lungi dal poter essere sbrigativamente ritenuta inessenziale o, peggio, pericolosa, si rivela, al contrario, come una delle sfide più interessanti per la cultura occidentale, in particolar modo quella giuridica. Da un approccio non reticente al testo, emerge in nettezza un sistema valoriale non sovrapponibile né a quello introiettato dalla scienza politica liberale, né a quello prodotto e imposto dalla società dei consumi e delle nuove tecnologie. Proprio per questo, la lettura del Corano non è lo specchio che riflette una pagina muta, ma l'opportunità irripetibile di misurarsi con una concezione delle relazioni sociali e della spiritualità individuale che, se pure in molti aspetti ancora meritevole di approfondimento e prassi evolutive, certamente dimostra indiscutibili profili di originalità.

Intorno alla vita che nasce....

Milani Daniela
Giappichelli 2016

Non disponibile

20,00 €
Quando ha inizio la vita? È lecito il ricorso all'ingegneria genetica? Come risolvere i problemi di sterilità? Intorno a questi interrogativi si anima un delicato confronto tra differenti concezioni della vita, della persona umana e del ruolo da riservare alla scienza. Fra i protagonisti di questo dibattito figurano anche le religioni che in nome dei principi e dei valori su cui si fondano definiscono i confini di legittimità dell'intervento dell'uomo sulla natura. Ebraismo, cristianesimo e islam concordano nell'affermare che la vita è un dono di Dio sottratto all'arbitrio dell'essere umano. Tuttavia, mentre comune è il principio, diverso è il modo in cui esso viene interpretato e applicato all'interno delle rispettive tradizioni giuridiche religiose. Questo volume intende esaminare le affinità e le differenze esistenti tra il diritto ebraico, canonico e islamico intorno alla vita che nasce per capire meglio il "punto di vista" delle "religioni del Libro", offrendo al contempo spunti di riflessione anche alla "bioetica laica".

La sharì'a e il mondo...

Donini Valentina M.
Carocci 2015

Non disponibile

29,50 €
Il dibattito che da decenni scuote il mondo islamico circa il ruolo della sharia negli ordinamenti giuridici nazionali è divenuto di grande interesse in Europa anche a seguito degli avvenimenti politici e sociali degli ultimi anni. Le autrici ricorrono alla chiave del diritto per proporre al lettore la conoscenza di mondi vicini (il Maghreb, il Medio Oriente) e lontani (la Penisola araba, l'islam asiatico e africano), ripercorrendone la storia giuridica e soffermandosi sugli istituti principali del diritto contrattuale, di famiglia, penale e costituzionale. L'obiettivo è analizzare i modi e le forme del rapporto tra sharia e diritto statale anche alla luce delle possibili influenze esercitate prima dal colonialismo e oggi dalla globalizzazione. Problemi, successi e prospettive nel ricorso alla sharia sono l'oggetto dell'analisi che le autrici compiono adottando un approccio geopolitico che permette di illustrare puntualmente le specificità delle singole realtà nazionali.

L'esperienza delle Shari'a courts...

Mele Gabriele
Intermedia (Orvieto) 2015

Non disponibile

12,00 €
Quest'opera si propone di portare all'attenzione dell'opinione pubblica italiana, l'istituzione, all'interno del contesto giuridico inglese, dei tribunali arbitrali islamici. Essi vengono letteralmente denominati come Muslim Arbitration Tribunal, e esplicano le loro funzioni a partire dal 2007. Il primo capitolo è fortemente incentrato sugli istituti giuridici del diritto islamico, ed in particolare sull'interpretazione effettuata dalle scuole giuridiche sunnite e sciite. Il terzo ed il quarto capitolo si soffermano sulle esperienze giuridiche di un Paese di Common law, il Canada, e due di Civil Law, la Grecia e l'Olanda.

I matrimoni islamici in Italia. Tra...

Di Gennaro M. Teresa
Albatros (Scafati) 2014

Non disponibile

13,00 €
L'istituto del matrimonio nella religione islamica è la tematica al centro di questo saggio, che viene analizzato dal punto di vista sia sociale sia giuridico, sottolineando da un lato la sua natura contrattuale, dall'altro le sue radici religiose. Il matrimonio islamico è esaminato in tutte le sue sfaccettature, considerando gli aspetti della vita coniugale ed il rapporto genitori-figli, fino ad addentrarsi nel cuore delle consuetudini e del modus vivendi della comunità islamica. L'opera, essendo un testo di attualità, pone l'accento sui profili giuridici di peculiari istituti quali la poligamia, la kafala, il ripudio ed i casi di scioglimento del vincolo matrimoniale, guardando al tempo stesso anche alla loro valenza all'interno dell'ordinamento giuridico italiano.

Compendio di diritto islamico. Con...

Del Giudice Federico
Edizioni Giuridiche Simone 2013

Non disponibile

18,00 €
Il diritto islamico è la fonte materiale del vigente diritto positivo dei Paesi musulmani, ma non si identifica propriamente con nessuno di essi. In ciascun ordinamento, infatti, ai principi giuridico-religiosi del Corano e della Shariah si affiancano consuetudini, normative positive, usi locali etc. che disciplinano nel dettaglio la convivenza del corpo sociale. Nei Paesi musulmani i principi religiosi, pur essendo considerati immutabili nel loro "nocciolo duro" perché derivati direttamente da Dio, necessitano, dopo circa quattordici secoli dalla Rivelazione coranica, di una chiave di lettura in grado di conciliarsi con le mutate esigenze della società civile. In tali ordinamenti, soprattutto negli ultimi due secoli, si sono verificati alcuni importanti mutamenti: l'occidentalizzazione del diritto, che ha prodotto lo sviluppo di branche completamente nuove (come il diritto costituzionale) e ne ha modificate altre (diritto penale, commerciale, bancario etc.); le codificazioni, per dare ordine alle norme vigenti in materia di statuto personale (matrimonio, famiglia, successioni etc.); la decadenza degli ordini giudiziali tradizionali (qaddi, mazalim, muhtasib) a fronte dell'istituzione di Tribunali organizzati sul modello occidentale, chiamati ad applicare il diritto ispirandosi ai principi della tradizione islamica. Questa evoluzione, maturata in tempi e luoghi diversi, non è stata uniforme, né pacifica, e attualmente è in pieno fermento.

Tradizioni religiose e tradizioni...

Decaro Bonella C.
Carocci 2013

Non disponibile

19,00 €
Nella lunga e complessa trama storica delle tradizioni costituzionali è determinante l'incontro con le tradizioni religiose. Se è noto il percorso che, durante duemila anni, si è sviluppato fra cristianesimo, nelle sue varie denominazioni, e costituzionalismo occidentale, sicuramente meno conosciuta, se non attraverso stereotipi che contribuiscono a renderla oscura, è la storia che si impone da quasi 1400 anni nel contesto culturale islamico. Il volume, che apre la Serie "Religioni e Costituzioni", mette in luce come in realtà i due itinerari si siano intrecciati in modo complesso, con accelerazioni e ritorni, contrasti ma anche reciproche influenze: essi si sono affermati attraverso una storia reale, primariamente ed eminentemente relazionale. Ripercorrerli, nella prospettiva di creare ponti, può portare a scoperte e a sorprendenti analogie che, superando antichi e duraturi stereotipi, possono favorire il dialogo fra queste due grandi aree geopolitiche.

Atti omosessuali e omosessualità...

Tolino Serena
Edizioni Scientifiche Italiane 2013

Non disponibile

32,00 €
Il volume si propone di esaminare l'evoluzione delle questioni legislative e giuridiche connesse all'omosessualità nel mondo arabo-islamico, in particolare in Egitto e in Libano. Tale analisi viene effettuata su vari livelli: dopo un'introduzione teorica in cui si discute l'applicabilità in Medio Oriente del concetto di omosessualità, ci si sofferma sulle categorie locali. Si affronta poi la questione dell'omosessualità sia nel diritto religioso sia in quello positivo. Per il diritto religioso viene esaminata la discussione sugli atti omosessuali nel diritto islamico classico, partendo dal Corano, dalla sunna e dai testi di fiqh; in seguito viene esaminato il discorso contemporaneo. Per quanto riguarda il diritto positivo, il volume analizza la situazione in Egitto e in Libano, evidenziando l'impatto del diritto europeo e di quello internazionale sull'evoluzione legislativa, per poi esaminare la prassi giudiziaria. L'analisi effettuata rende evidente che la criminalizzazione dell'omosessualità nei due paesi non può essere compresa se non osservando l'interazione di vari elementi, ossia il diritto europeo, il diritto internazionale e il discorso islamico.

Principi di finanza islamica

Salvi Antonio
Cacucci 2013

Non disponibile

24,00 €
Con il termine finanza islamica si fa riferimento all'insieme di istituti giuridici, strumenti finanziari e imprese che operano in conformità ai dettami e alle tradizioni della Shari'ah, la legge islamica. Oltre alla significatività del fenomeno ed al crescente interesse accademico e professionale suscitato dalla finanza islamica, tre motivazioni hanno guidato il nostra lavoro di analisi. La prima è legata alle crescenti dimensioni del fenomeno. La seconda è fondata sull'interesse che rivestono i principi della finanza islamica, vale a dire la trasparenza, la responsabilità sociale e il contenimento della speculazione, aspetti solo in parte condivisi dalla finanza convenzionale. La terza e ultima motivazione è legata alle riflessioni che possono scaturire dalla comparazione di un sistema finanziario alternativo di intermediazione (quello islamico) con il sistema di finanza convenzionale (o tradizionale), il quale si trova ad attraversare un momento di importante discontinuità strategica.

Diritti e modernizzazione dei...

Equizi Massimiliana
Dupress 2013

Non disponibile

10,00 €
Il volume analizza in prospettiva storica e giuridica l'opera di modernizzazione che i Paesi del Maghreb hanno affrontato negli ultimi anni rispetto ai temi del diritto di famiglia, volendone fornire un primo quadro operativo.

L'Islam, il reato, la pena. Dal...

Scolart Deborah
Ist. per l'Oriente 2013

Non disponibile

30,00 €
Saggio sul diritto penale islamico e sulla sua applicazione nei paesi islamici in epoca contemporanea.

Il diritto islamico

Cuzzola Paolo Fortunato
Primiceri Editore 2013

Non disponibile

15,00 €
Il testo offre un quadro completo sul diritto islamico, consentendo un facile apprendimento a tutti coloro che operano nel mondo del diritto ma anche a chi abbia la semplice curiosità di conoscere per poi trovarsi preparati nel momento del dialogo con cittadini di cultura islamica. Il testo si rivolge a studenti, professionisti che per motivi professionali si recano in paesi di cultura islamica per ottenere le basi di conoscenza del diritto vigente in quei paesi.

Principi sciaratici e...

Sbailò Ciro
CEDAM 2012

Non disponibile

31,00 €
Esiste una specifica dottrina giuspubblicistica dell'Islam, complessa e articolata, sostanzialmente unitaria, descrivibile con categorie concettuali europee, ma non ricostruibile come un sottoprodotto dell'esperienza giuspubblicistica occidentale: è questo il filo rosso del volume, che vuole essere anche un contributo all'odierno dibattito sullo sviluppo degli studi comparatistici e sull'unitarietà dell'esperienza giuridica. Nel testo emerge, inoltre, come il tema della "compatibilità" tra Islam e democrazia costituzionale sia inestricabilmente intrecciato a quello della cosiddetta "crisi del diritto" in Occidente. Quale case study viene adottato l'Egitto, per il ruolo fondamentale che questo Paese svolge sia nel mondo islamico sia nei rapporti tra Islam e Occidente. Il volume è diviso in tre parti. Nella prima, viene ricostruito il diritto pubblico dell'Islam. Nella seconda, si illustra il caso egiziano nel quadro dell'esperienza giuspubblicistica dei paesi islamici. Nella terza, infine, si analizzano le più recenti dinamiche istituzionali dell'Islam mediterraneo, dalla fine della Guerra fredda fino alla "Primavera araba" del 2011.

Diritto e religione nell'Islam...

Ferrari A.
Il Mulino 2012

Non disponibile

27,00 €
Al tempo della "primavera araba", delle profonde trasformazioni che stanno vivendo i paesi a maggioranza musulmana della sponda Sud del Mediterraneo, riflettere sul ruolo della religione nell'attuale processo di State-building è di fondamentale importanza. Il rapporto tra diritto (dello Stato) e religione (della Nazione) sembra riacquistare nuova centralità dal momento in cui l'aspirazione ad un assetto "democratico" pone al centro dell'attenzione non solo la forza dei numeri necessaria al governo della compagine politica ma, si potrebbe dire soprattutto, le libertà fondamentali che della democrazia costituiscono il presupposto indispensabile. La tutela della libertà religiosa, nelle sue declinazioni positive e negative e nelle sue diverse forme di manifestazione, rappresenta un banco di prova ineludibile per gli Stati e maggioranza musulmana del Mediterraneo. Questo volume fa il punto, per la prima volta, dello stato del diritto di libertà religiosa nei paesi dell'"islam Mediterraneo" trattandone tutti i nodi e i risvolti più centrali luoghi di culto, tutela e ruolo delle minoranze religiose, apostasia, significato concreto della "islamicità" degli Stati - chiarendo le sfide presenti e le prospettive future di un rapporto, quello, appunto, tra diritto dello Stato e religione musulmana, fondamentale per la costruzione, fra le due sponde del Mediterraneo, di uno spazio, non solo geografico, di armonica convivenza.

Introduzione all'istituzione del...

Udugbor Marcellus O.
Lateran University Press 2012

Non disponibile

30,00 €
La presente introduzione al diritto africano affronta, sinteticamente, le questioni salienti delle istituzioni giuridiche del grande continente ponendone l'accento sulle evoluzioni socio-culturali e giuridiche. Nel volume è sottolineato anche il contributo, positivo o negativo, dell'influenza del diritto e della democrazia occidentale in Africa. Il libro si articola in tre parti: periodo precoloniale, coloniale e postcoloniale, ossia le posizioni delle autorità tradizionali, il rapporto tra le amministrazioni giuridiche tradizionali e quelle coloniali, il processo della decolonizzazione, le indipendenze e le influenze giuridiche nei vari paesi africani dopo le indipendenze, in particolare nelle costituzioni dei vari paesi del grande continente. Si esamina anche la creazione della prima Organizzazione Internazionale Regionale Africana, quale l'Organizzazione per l'Unità Africana (OUA), sostituita poi dall'Unione Africana (UA). Il volume non trascura il ruolo delle religioni sia tradizionali africane che Islamica, che Cristiana. Ampio spazio, infatti, è dedicato al contributo della Chiesa Cattolica in Africa a favore delle legislazioni che potrebbero garantire gli aspetti morali per il rispetto dei diritti dei cittadini africani.

Il governo della mezzaluna. Il...

Sbailò Ciro
Euno Edizioni 2012

Non disponibile

14,00 €
In questo volume viene proposta una ricostruzione delle linee essenziali del pensiero giuridico islamico. Lo scopo principale di questo saggio è di favorire una comprensione della cultura giuridica islamica nella sua complessità e unitarietà, cercando di contrastare sia l'approccio eurocentrico sia il paradigma relativista, tanto comodo quanto ingannevole. Il problema principale nel confronto con l'Islam è, infatti, rappresentato dalla presenza di molti false friends concettuali. Concetti come "tolleranza", "dialogo" o "democrazia" hanno significati diversi nel linguaggio politico dell'Islam e in quello europeo, ma non tanto diversi da poter essere distinti sempre con chiarezza o addirittura contrapposti.

Al-Muwatta'. Manuale di legge islamica

Ibn Anas Malik
Einaudi 2011

Non disponibile

90,00 €
Scritto nell'VIII secolo, il Muwatta' è il più antico trattato di legge islamica. Fin che il Profeta stesso era in vita, non c'era bisogno di una legge musulmana sistematizzata, sia perché la sua autorità in merito era assoluta, sia perché i confini politici del mondo musulmano non si estendevano oltre la penisola arabica, dove vigevano norme consuetudinarie omogenee. Ma dopo la sua morte da un lato viene a mancare la sua autorità carismatica e dall'altro l'Islam si diffonde rapidamente in territori multi-etnici, dove le tradizioni giuridiche erano molto differenti. Di qui la necessità di raccogliere una casistica in grado di coprire un'ampia gamma di attività umane, molte delle quali non venivano trattate nello stesso Corano. Nascono cosi, fra VIII e IX secolo, varie scuole giuridiche, ma il primo vero "manuale pratico" di legge islamica è questo di Malik ibn Anas, che anche dal titolo (muwatta significa "cammino reso piano", "percorso agevolato") si propone come uno strumento da utilizzare per districarsi nella complessità dei problemi, insomma, per l'appunto, un manuale. L'enorme fortuna di questo libro ha attraversato il mondo islamico e il Muwatta', qui tradotto per la prima volta in italiano, è tuttora il testo base della legge islamica in gran parte del Nord Africa. Un libro fondamentale per capire in profondità la cultura islamica, affondando nelle sue più antiche origini, al di là della disinformazione che spesso domina in questo campo.

Riforma islamica. Diritti umani e...

An-Na'im Abdullahi A.
Laterza 2011

Non disponibile

24,00 €
Gli sviluppi contemporanei del pensiero politico islamico sorprendono per la vivacità, la capacità innovativa e il coraggio autocritico dei suoi interpreti. Sorprende soprattutto la libertà con cui diversi pensatori, fra cui Abdullahi Ahmed An-Na'im, si rapportano ai testi sacri. Essi tendono a liberarsi da un ossequio dogmatico alle prescrizioni del Corano, della Sunna e, a maggior ragione, della Shari'a, pur rimanendo fedeli alla credenza islamica e ai suoi valori etici e spirituali. Senza ignorare l'apporto della riflessione politica europea e nordamericana - in particolare su temi come l'emancipazione femminile, l'autonomia della ragione individuale, la secolarizzazione delle istituzioni politiche, la dottrina dei diritti umani, il diritto internazionale moderno -, sono impegnati in una esegesi politica e giuridica dei testi sacri, la cui interpretazione essi intendono rinnovare rispetto a una tradizione millenaria. Se riconosciuta e apprezzata come merita, l'impresa intellettuale di questi studiosi islamici potrebbe offrire contributi originali anche alle culture politiche e religiose non islamiche quelle occidentali comprese, andando ben oltre la retorica dello scontro fra l'Islam moderato e quello fondamentalista e violento. Presentazione e cura dell'edizione italiana di Danilo Zolo.

La donna nella legislazione libica

Passavanti Laura
Nuova IPSA 2011

Non disponibile

15,00 €
Il presente lavoro offre un quadro generale sulla condizione giuridico-sociale della donna all'interno della società contemporanea libica. Si è assunto, quale punto di riferimento per detta indagine, la Legge n. 10 del 1984, che sancisce norme specifiche in materia di matrimonio, divorzio e allevamento dei figli. Lo studio della presente Legge è stato eseguito in maniera sistematica, non soltanto fornendo la traduzione di tutti i suoi articoli, ma anche per il tramite di puntuali richiami alla tradizione islamica e al Corano, Libro Sacro in cui sono riuniti tutti i principi dell'Islam e che, per tal motivo, fornisce altresì disposizioni circa la posizione e il ruolo della donna, sia nella sfera pubblica e sociale che in ambito familiare. In tal modo, sono stati condotti alcuni confronti tra la sua condizione tradizionale, quale risulta da una lettura attenta del Corano, e il suo stato attuale, sancito dalla presente legge e dalle altre norme vigenti, oltre che sicuramente aggiornato e modernizzato anche in seguito all'influenza esercitata dal mondo occidentale.

Il diritto musulmano

Udugbor Marcellus O.
Lateran University Press 2010

Non disponibile

28,00 €
Il presente manuale raccoglie tutte le lezioni ed alcuni articoli di studio realizzati dall'autore nell'intento di contribuire all'apprendimento del diritto musulmano. Lo studio vuole presentare il programma del corso sulla cultura islamica nella sua evoluzione storica, geografica, culturale, sociale, politica, economica e, soprattutto, giuridica. Mette in luce come le varie scuole musulmane non considerano l'Islam soltanto come una religione, ma come un sistema giuridico applicabile in ogni aspetto della vita di un musulmano. Rileva altresì il notevole sviluppo della giurisprudenza islamica (fiqh) avvenuto negli ultimi quattordici secoli, circa, con la conseguente nascita di varie scuole giuridiche islamiche dalle differenti interpretazioni sull'applicazione della Sharia. Certamente in forma sintetica e manualistica, tocca tutti gli aspetti giuridici: la nascita della Comunità Islamica (Ummah Islamiyya), la sharia e il fiqh; le qualificazioni del diritto islamico; le cinque categorie di azioni umane; le fonti rivelate e non rivelate, secondarie e scolastiche; il diritto delle persone; il diritto penale; il diritto penale islamico nelle legislazioni contemporanee; la shura e la democrazia; il regime giuridico delle minoranze non islamiche.

Il governo della Mezzaluna. Saggi...

Sbailò Ciro
Euno Edizioni 2010

Non disponibile

12,00 €
Nel volume viene proposta una ricostruzione delle linee essenziali del pensiero giuridico islamico e si affrontano alcune spinose questioni di attualità, quali il governo della società multietnica, la possibilità di intese tra lo Stato italiano e la comunità islamica, la via islamica alla democrazia costituzionale. Lo scopo è favorire una comprensione della cultura giuridica islamica nella sua complessità e unitarietà.

L'Islam spiegato ai miei studenti....

Fiorita Nicola
Firenze University Press 2010

Non disponibile

14,90 €
Il radicamento della presenza musulmana italiana solleva, al di là di ogni strumentalizzazione, problemi di diversa natura e di difficile risoluzione. Inevitabilmente, il bisogno di comprendere il contenuto dei principi e delle regole che governano l'Islam

Due sistemi a confronto: la...

Cilardo A.
CEDAM 2009

Non disponibile

20,00 €
Il Volume tratta dell'istituto giuridico della famiglia comparando i due diversi ordinamenti giuridici con analiticità e completezza

Il diritto islamico. Fondamenti,...

Aldeeb Abu-Sahlieh Sami A.
Carocci 2008

Non disponibile

39,40 €
II volume è rivolto a chi, per ragioni professionali o per interesse personale, intende comprendere la storia e il funzionamento del diritto musulmano. L'esposizione dei fondamenti del diritto musulmano è accompagnata da numerosi esempi e da riferimenti a casi concreti che facilitano nella comprensione il lettore non specialista. Il libro offre un quadro completo del pensiero islamico in tutte le sue epoche, dai compagni del Profeta fino agli autori di oggi, e in tutte le sue tendenze, dagli autori classici ai moderni. Questa lettura aiuterà la comprensione dell'Islam e delle dinamiche del diritto e dello Stato nel mondo musulmano contemporaneo.

Shari'a e diritti umani

Anselmo Daniele
Giappichelli 2007

Non disponibile

32,00 €
I diritti umani sono stati definiti una sorta di "esperanto" dell'umanità, una lingua franca cui affidare il difficile compito di far dialogare mondi e culture che, troppo spesso, vengono rappresentati in perenne conflitto tra loro. Essi però non trovano una definizione unanime nelle diverse culture e perciò si prestano a travisamenti e strumentalizzazioni che non fanno altro che allontanarli dal loro scopo. È necessario, dunque, esplorare il frastagliato universo dei diritti umani alla ricerca di un significato che possa effettivamente dirsi comune, prima di utilizzarli come tavolo degli attrezzi per un "dialogo tra i popoli". II presente lavoro, limitando il campo d'indagine ad una sola cultura, si propone di esplorare le concezioni dei diritti umani all'interno di quella vasta porzione di mondo che viene definito "islamico". In questa indagine un posto di preminenza è attribuito alla Shari'a (la Legge) che, se per molti rappresenta il maggiore ostacolo alla tutela degli standard internazionali dei diritti umani, per altri può trasformarsi, se supportata da una interpretazione "evolutiva", in uno strumento di modernizzazione e progresso sociale e legittimare una visione dei diritti umani che ha molti punti di contatto con quella cd. "occidentale".

Il matrimonio. Diritto ebraico,...

Aluffi Beck Peccoz Roberta
Giappichelli 2006

Non disponibile

24,00 €
Nel diritto ebraico, canonico ed islamico il matrimonio è disciplinato sulla base di alcune regole di origine divina. A partire da queste si è sviluppato, nel corso dei secoli, un imponente complesso di norme, decisioni giurisprudenziali e riflessioni dei giuristi che hanno portato all'odierna disciplina del matrimonio nei tre diritti "religiosi". Questo volume raccoglie le principali fonti del diritto matrimoniale di queste tre religioni - a partire dalla Bibbia fino ai tempi nostri - ordinate e commentate in modo da presentare al lettore le analogie e le differenze tra diritto ebraico, canonico e musulmano.

Il matrimonio nell'Islam

Abagnara Vincenzo
Edizioni Scientifiche Italiane 1996

Non disponibile

18,08 €
Il volume è dedicato a un istituto considerato fondamentale all'interno dell'Umma. Nel tempo tradizioni antichissime si sono più o meno integrate con quelle che sono le rivelazioni di Maometto presenti nel Corano. Si è così creata una disciplina particolareggiata che ancora di recente, sempre nel rispetto del dettato coranico, ha visto una sua diversa interpretazione per lo più racchiusa nei codici e nelle leggi sullo statuto personale emanati dai vari paesi musulmani.