Diritto dell'ambiente, dei trasporti e della pianificazione urbanistica

Filtri attivi

Codice del governo del territorio

Italia Vittorio; Zucchetti Alberto; De Rosa Brunello
Key Editore - 2019

Disponibilità Immediata

60,00 €
Il presente Codice del Governo del territorio contiene le principali leggi che riguardano l'edilizia, l'urbanistica, l'ambiente e le zone sismiche. L'opera costituisce uno strumento aggiornato di rapida ed agevole consultazione, ed è rivolta a coloro che, in ambito locale o regionale, si devono occupare di questa delicata e complessa materia. L'opera è integrata da un completo e dettagliato indice analitico, che consente una rapida individuazione e consultazione delle norme de delle leggi.

Il «paesaggio» di Alberto Predieri. Atti del...

Morbidelli G. (cur.); Morisi M. (cur.)
Passigli - 2019

Disponibilità Immediata

34,00 €
Il volume raccoglie gli Atti del Convegno organizzato dalla Fondazione CESIFIN col patrocinio dell'Università di Firenze e del Ministero per i beni e le attività culturali su Il "paesaggio" di Alberto Predieri e tenutosi a Firenze 1'11 maggio 2018. Una giornata di studi - a cinquant'anni dal saggio di Predieri sul "Significato della norma costituzionale sulla tutela del paesaggio", che ha cambiato il modo di concepire, vedere e amministrare il patrimonio paesaggistico - nella quale una riflessione giuridica sulle molteplici tematiche che compongono la nozione di paesaggio, e la sua evoluzione normativa e giurisprudenziale in prospettiva comparata, si è intrecciata con le molteplici angolazioni disciplinari nelle quali la "questione" del paesaggio può essere affrontata: raccogliendo così le sollecitazioni di quel saggio fondativo.

L'acquedotto «pubblico» pugliese nel Servizio...

Gattulli Domenica; Silvestri Paola
Cacucci - 2018

Disponibilità Immediata

20,00 €
Il presente libro costituisce una disamina del Servizio Idrico Integrato applicata all'acquedotto pugliese e, attraverso una ricognizione delle leggi succedutesi nel tempo, vuole offrire un'adeguata ricostruzione storico-normativa dell'acquedotto pugliese il quale, per il suo sistema di approvvigionamento e grande vettoriamento interregionale, costituisce un unicum a livello nazionale. Dai lavori del Tavolo tecnico-politico istituito con D.G.R. della Puglia n. 370 del 21.03.2017 a seguito della Mozione del Consiglio regionale del 21.02.2017, gli autori hanno sviluppato autonome riflessioni che consentono di soffermarsi sulle possibili ipotesi di affidamento del Servizio Idrico Integrato configurabili nell'ATO Puglia a normativa vigente.

Compendio di diritto dei beni culturali. Ediz....

Lemme Fabrizio
CEDAM - 2018

Disponibilità Immediata

16,00 €
L'autore, forte delle sue esperienze ultracinquantennali di collezionista di Arte Barocca, esplora a tutto campo la legislazione in materia di Diritto dei Beni Culturali, letta non solo nelle soluzioni giuridiche ma anche nelle problematiche storico-artistiche. Il testo ha carattere divulgativo, perché di facile lettura non solo per i tecnici del diritto ma anche per gli operatori culturali in genere. È quindi una guida utile per chi voglia esplorare l'affascinante problema dei rapporti tra arte e diritto.

Codice dei beni culturali e del paesaggio....

Famiglietti Gianluca; Pignatelli Nicola
Neldiritto Editore - 2018

Disponibilità Immediata

115,00 €
Abbiamo ritenuto necessario procedere a questa nuova Edizione del Commentario, dal momento che, anche nel triennio trascorso dalla prima edizione, nel settore dell'amministrazione del patrimonio culturale ha continuato a registrarsi una profonda opera di innovazione normativa, tanto a livello primario quanto secondario che, direttamente o indirettamente, ha prodotto notevoli riflessi sulla disciplina codicistica. L'opera è aggiornata ad alcuni recentissimi interventi tanto normativi quanto giurisprudenziali: per tutti, al d.l. n. 86 del 12 luglio 2018, cono. nella I. 9 agosto 2018 n. 97, relativo al trasferimento delle funzioni in materia di turismo esercitate dal Ministero dei beni e delle attività culturali al Ministero delle politiche agricole e forestali, con conseguente ridenominazione dei medesimi; dal punto di vista giurisprudenziale l'Aggiornamento tiene ad esempio conto della decisione dell'Adunanza plenaria del Consiglio di Stato (n. 9 del 25 giugno 2018) che ha (forse) scritto la parola fine alla complessa vicenda della nomina dei Direttori stranieri dei musei. Il lavoro, aggiornato con le ultime novità, rappresenta uno strumento per tutti gli operatori del diritto (magistrati, avvocati e studenti), nonché per i funzionari della Pubblica Amministrazione. Il suo taglio pratico e la sua completezza lo rendono, inoltre, un valido ausilio per i professionisti. Esso è indirizzato a chiunque intenda operare un approfondimento scientifico e storico sull'evoluzione del Codice dei beni culturali e del paesaggio. Infine, degno di nota è il robusto indice analitico, utilissimo per un'agevole consultazione.

Tutela paesistica e paesaggio agrario

Granara D. (cur.)
Giappichelli - 2017

Disponibilità Immediata

28,00 €
Il volume raccoglie gli atti del Convegno "Tutela paesistica e paesaggio agrario", tenutosi a Portovenere il 3-4 giugno 2016, con il patrocinio del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo e dell'Ente Parco Nazionale delle Cinque Terre, che si è proposto di esaminare il dialogo costante tra tutela dell'ambiente e del paesaggio e sviluppo economico, relativamente al quale il settore agrario sta assumendo, per il nostro Paese, nell'età post-industriale, un ruolo sempre più rilevante. Il convegno si è articolato in due sessioni e si è avvalso di relazioni di alto e qualificato livello, di altissimi magistrati amministrativi, professori universitari di diritto costituzionale, amministrativo, urbanistico, ambientale, agrario e alimentare, nonché di cultori di problematiche idrogeologiche, relativamente al paesaggio terrazzato. Sono stati esaminati gli aspetti giuridico-amministrativi, ma anche agroalimentari e idrogeologici, di una sinergia fra sviluppo ed ambiente che coniuga esigenze di conservazione naturalistica e attività produttive, soprattutto agrarie e turistiche, nella prospettiva dello sviluppo sostenibile. Il volume "Tutela paesistica e paesaggio agrario" si rivolge agli studiosi e operatori del diritto e ai tecnici che operano in materia di ambiente e paesaggio, governo e tutela del territorio.

L'umanità vittima dei crimini ambientali....

Gruppo Editoriale Viator - 2017

Disponibilità Immediata

20,00 €
Avvocati, scienziati e docenti universitari si sono avvicendati nell'elaborazione di questo saggio che si pone l'obiettivo di approfondire un ambito relativamente nuovo, quello del crimine ambientale con i conseguenti danni e i possibili rimedi. Con un approccio normativo, tecnico e culturale a largo raggio gli autori disegnano i contorni dell'argomento, dal suo originarsi alle sue conseguenze, dal riconoscimento delle parti lese alla definizione delle responsabilità. Inoltre, in anteprima assoluta, viene pubblicato un ampio stralcio della storica e innovativa sentenza ecuadoregna del febbraio 2011 nella quale per la prima volta un Tribunale condanna una multinazionale del petrolio, la Chevron, a rifondere i danni causati dal disastro ambientale provocato nella foresta amazzonica, a difesa dei diritti della natura e di chi la abita.

Libertà e innovazione nella città sostenibile....

Moroni Stefano
Carocci - 2015

Disponibilità Immediata

17,00 €
In Italia le istituzioni sembrano guidate da una concezione "meccanicistica" delle regole: ne esiste sempre una per qualunque problema ed essa deve mirare a risolverlo direttamente; perciò, si producono molte più regole del necessario (le quali, a loro vol

Urbanistica e governo del territorio

Cutini Alessandro
Edizioni Efesto - 2015

Disponibilità Immediata

30,00 €
Il presente volume copre alcuni aspetti fondamentali delle professioni tecniche che si interessano della trasformazione del territorio. Si tratta di un valido strumento per la conoscenza delle procedure espropriative, e della perequazione nonché un'utile guida tecnico-procedurale per la progettazione dei manufatti. I primi capitoli sono rivolti alla conoscenza degli elementi basilari del Diritto quali l'ordinamento giuridico, le fonti del diritto, la costituzione ed il regime dei suoli.

Scritti scelti

Urbani Paolo
Giappichelli - 2015

Disponibilità Immediata

135,00 €
Raccolgo qui un centinaio di scritti, scelti tra i molti pubblicati, più indicativi dell'itinerario istituzionale e scientifico della mia carriera accademica. Si tratta di temi legati al territorio inteso come scenario giuridico nel quale si muovono i fatti dell'economia e della società, alla ricerca continua di un contemperamento tra interessi pubblici e interessi privati. "Due aspetti che rappresentano le fasi del processo dialettico in cui si realizza la vita del diritto: l'autorità e la libertà". In nessun ramo del diritto come quello del "diritto del territorio" è possibile rintracciare con più evidenza questa continua tensione tra la libertà dell'iniziativa economica privata e le esigenze dell'ordinamento di tutelare gli interessi generali della collettività onde evitare il contrasto con l'utilità sociale e indirizzare e coordinare le azioni umane a fini sociali.

La protezione del patrimonio culturale....

Ciampi Annalisa
Giappichelli - 2014

Disponibilità Immediata

36,00 €
Questo libro raccoglie i principali strumenti internazionali ed interni in materia di patrimonio culturale. Esso si propone quale utile strumento di studio per chi intenda avvicinarsi all'ormai imponente mole di materiale esistente al riguardo. Esso costituisce altresì un pratico strumento di consultazione per chiunque si occupi della - o sia comunque interessato alla tutela dei beni culturali nelle sue varie forme e aspetti.

Commento al Codice dell'ambiente

Giappichelli-Linea Professionale - 2013

Disponibilità Immediata

125,00 €
Il volume contiene il commento al d.lgs. n. 152/2006 nella versione vigente, ovvero con le modifiche, le integrazioni e le soppressioni intervenute fino al dicembre 2012. Il complesso normativo così organizzato è denominato Codice dell'ambiente. Il metodo esegetico adottato risponde all'esigenza di disporre di uno strumento di pronta consultazione e di adeguato approfondimento scientifico.

Il diritto dell'ambiente. Una riflessione...

Maddalena Paolo
La Scuola di Pitagora - 2012

Disponibilità Immediata

2,50 €
Un punto logico di partenza, quando si discute di ambiente, è senza dubbio la constatazione che esiste una perfetta corrispondenza tra l'uomo e le cose del mondo [...] e, se l'uomo è parte della natura, non si può negare che il valore dell'uomo si estende alla natura, con la conseguenza che occorre far riferimento non più al principio antropocentrico, ma al principio biocentrico o, meglio, al principio ecocentrico: ciò che ha valore è la "comunità biotica", un concetto cioè che "allarga i confini della comunità (umana), per includervi suoli, acque, piante ed animali e, in una parola, la Terra". Parlare di ecocentrismo, d'altro canto, non significa sottovalutare il valore dell'uomo. Ciò che va sottolineato è che la comunità umana, che ha un suo imprescindibile e specifico valore, deve essere considerata nell'ambito più ampio della comunità biotica della quale è parte.

Valutazione ambientale strategica. Con CD-ROM

Cimellaro Antonino
DEI - 2011

Disponibilità Immediata

34,00 €
Una guida sintetica per rendere più agevole la lettura e l'applicazione della disciplina e delle procedure in materia di Valutazione Ambientale Strategica VAS. Questa seconda edizione è aggiornata e ampliata secondo le modifiche introdotte dal DLgs 128/2010 al Testo Unico Ambiente - il DLgs 152/2006. Un vero e proprio Vademecum ad uso di tutti gli operatori del settore dove sono commentati punto per punto gli articoli in materia proposti dal Codice dell'Ambiente e delineate le principali caratteristiche che distinguono la VAS dalla Valutazione di Impatto Ambientale - VIA. La lettura del testo è agevolata dall'u-tilizzo di schemi, diagrammi e modelli di atti procedimentali formulati sulla scorta di precedenti esperienze di VAS. Contiene: inquadramento generale della VAS: origini; definizione; individuazione dell'autorità competente; quando la valutazione è "obbligatoria" e quando "eventuale"; le esclusioni; la Conferenza dei Servizi; gli accordi tra pubbliche Amministrazioni; il coordinamento tra VAS e VIA; la Procedura commentata articolo per articolo: modalità di svolgimento; verifica di assoggettabilità; redazione del rapporto ambientale; consultazione; valutazione del rapporto ambientale e degli esiti della consultazione; decisione; informazione sulla decisione; monitoraggio; giurisprudenza; modulistica; normativa di riferimento.

Progettare le intersezioni. Tecniche per la...

EPC - 2011

Disponibilità Immediata

33,00 €
Una guida completa e pratica per progettare le intersezioni stradali. Dalle dimensioni alle verifiche di funzionalità fino agli elementi di arredo: un libro essenziale per tutti coloro impegnati in questo settore e che devono fare riferimento alle disposizioni contenute nel D.M. 19/04/2006 (Norme funzionali e geometriche per la costruzione delle intersezioni stradali - G.U. n. 170 del 24/07/2006). Un provvedimento che tuttavia ha fornito soltanto i criteri di base per la progettazione delle intersezioni, lasciando ai tecnici ed ai progettisti una notevole libertà d'azione. Il libro offre ai lettori un contributo in termini di metodi e procedure progettuali di ausilio alla normativa, garantendo un adeguato bagaglio di conoscenze anche riguardo ai criteri per la verifica delle caratteristiche prestazionali dei nodi urbani ed extraurbani, nonché in relazione alle modalità di impianto di alcuni allestimenti (segnaletica, opere di sistemazione idraulica, illuminazione).

Come difendersi dai vincoli urbanistici. Con...

Cirillo Bruno
Maggioli Editore - 2010

Disponibilità Immediata

24,00 €
L'opera, aggiornata alla giurisprudenza recente, vuole essere uno strumento utile al professionista per comprendere e risolvere le problematiche legate ai vincoli siano essi urbanistici o ambientali. Il nostro ordinamento riconosce e garantisce a livello Costituzionale la proprietà privata e allo stesso tempo ne garantisce anche la funzione sociale. Ragion per cui, attraverso tutta una serie di norme, attua, o almeno tenta di attuare, il contemperamento degli interessi, tutelando sia il diritto soggettivo dei proprietari a vedersi garantito il godimento del bene immobile sia l'interesse pubblico, in ogni caso, sotteso all.utilizzo del bene medesimo. Si cerca di individuare qual è la natura degli strumenti di pianificazione utilizzati per "governare il territorio". I piani urbanistici e quelli ambientali con i rispettivi vincoli sono disciplinati tra di loro da un rigido criterio gerarchico, nel volume si cerca di inquadrare quali sono i rapporti tra i vari piani e le posizioni dei vari vincoli discendenti.

Calcolo degli oneri di costruzione e di...

Panecaldo Virginio
DEI - 2010

Disponibilità Immediata

34,00 €
Il calcolo degli oneri di costruzione e di urbanizzazione è legato a numerosi fattori quali: la situazione demografica dei Comuni, le destinazioni di zona previste dagli strumenti urbanistici, la densità edilizia, le classi e le caratteristiche degli edifici, i tipi di intervento sugli stessi, i coefficienti vari. Il volume, giunto alla quinta edizione, suggerisce una semplificazione della procedura per la determinazione degli oneri di urbanizzazione e di costruzione grazie alla individuazione di esempi riassuntivi da utilizzare per risolvere facilmente e velocemente problemi e dubbi. Questa edizione è aggiornata secondo il DL 25 marzo 2010, n. 40 in materia di "edilizia libera", ovvero non soggetta a richiesta di titoli abilitativi, e ampliata con indicazioni in materia di: normativa per l'edificazione dei suoli; demolizione delle opere abusive; suoli edificatori.

Codice commentato dei beni culturali e del...

Antonucci Donato
Sistemi Editoriali - 2009

Disponibilità Immediata

65,00 €
Di facile e agevole consultazione, il testo commenta, articolo per articolo, il Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio (D.Lgs. 22-1-2004, n. 42), quale risulta a seguito degli interventi di modifica più organici attuati nel 2006 e nel 2008, con i quattro decreti legislativi, che hanno innovato in modo significativo la disciplina relativa, rispettivamente, ai beni culturali (D.Lgs. 156/2006 e D.Lgs. 62/2008) ed ai beni paesaggistici (D.Lgs. 157/2006 e D.Lgs. 63/2008). Nei commenti agli articoli si da conto dei principali orientamenti dottrinari e giurisprudenziali e della prassi applicativa delle norme, nonché delle modifiche e delle ragioni per cui le stesse sono state apportate, anche sulla scorta di quanto indicato nelle relazioni illustrative, che hanno accompagnato i testi dei decreti. In calce agli articoli sono riportate massime giurisprudenziali, note bibliografiche e riferimenti legislativi richiamati, di volta in volta, da icone inserite accanto al commento. Aggiornato al D.L. 207/2008 (convertito, con modificazioni, nella L. 14/2004 che ha prorogato il regime transitorio in materia di autorizzazione paesaggistica, il volume si indirizza ai professionisti tecnici e del diritto, ai funzionari degli uffici tecnici degli enti locali e ai cultori della materia. Allegato al Codice un CD-ROM contenente, in aggiunta al testo del D.Lgs. 42/2004, le principali disposizioni legislative e regolamentari statali afferenti ai beni culturali e paesaggistici.

Codice dei beni culturali e del paesaggio

Cammelli M. (cur.)
Il Mulino - 2007

Disponibilità Immediata

50,00 €
Il 1° maggio 2004 ha segnato una data significativa per la disciplina dei beni culturali e del paesaggio. È entrato infatti in vigore il "Codice dei beni culturali e del paesaggio", varato il 22 gennaio 2004 sulla base della delega conferita dall'art.10 della legge 6 luglio 2002, n.137, la quale è valsa ad autorizzare anche l'adozione dei decreti legislativi 24 marzo 2006, nn.156 e 157. Tali decreti hanno introdotto correttivi ed integrazioni alle disposizioni del Codice, sia per la parte relativa ai beni culturali sia per quella concernente i beni paesaggistici e il paesaggio. Nel volume che qui si presenta, aggiornato alla luce dell'evoluzione normativa e giurisprudenziale intervenuta, il gruppo di studiosi a cui già si deve il commentario precedente, nonché il Commento al Testo unico del 29 ottobre 1999, offre una lettura approfondita del Codice. Partendo dall'esame dei singoli articoli sono sottolineati i collegamenti, le innovazioni, gli aspetti problematici e i criteri interpretativi più affidabili per risolverli. Nel delineare il regime che, complessivamente, ne scaturisce, gli autori non mancano di considerarne criticamente i risultati.

Edilizia. Urbanistica. Governo del territorio....

Rota G. L. (cur.); Rusconi G. (cur.)
Utet Giuridica - 2006

Disponibilità Immediata

130,00 €
L'opera mira a fornire ad architetti, ingegneri, geometri, aziende, consulenti e tecnici della pubblica amministrazione, uno strumento di informazione completo e integrato, indispensabile per conoscere le norme che regolano i settori di loro competenza e operare correttamente nello svolgimento delle proprie attività. Ciascun argomento è trattato fornendo un'analisi dettagliata della materia sia sotto il profilo normativo che operativo, avvalendosi dei migliori esperti del mondo professionale e universitario: in questo modo i professionisti e gli operatori del settore potranno disporre di un preciso quadro di riferimento e di utili soluzioni per la pratica quotidiana. L'opera è composta da un volume ampio, dettagliato, con uno schema di trattazione che agevola la lettura e la consultazione, e una banca dati su CD-ROM, contenente tutta la documentazione citata nel volume, riportata in forma integrale. La trattazione contiene i riferimenti normativi fondamentali, nazionali e regionali; un ampio commento d'autore, che illustra il dettato normativo soffermandosi sugli aspetti più complessi e dibattuti e di maggior interesse pratico; i riferimenti bibliografici e siti web utili per maggiori approfondimenti; la normativa fondamentale vigente, riportata per esteso, e la prassi amministrativa; la giurisprudenza fondamentale, per fornire l'interpretazione delle magistrature giudicanti sui temi di maggiore interesse; formulari e modulistica.

La redazione di una consulenza tecnica in...

Iannicelli Ciro
Maggioli Editore - 0

Disponibilità Immediata

39,00 €
Il volume prende spunto da una esperienza professionale maturata in anni di lavoro nel settore della consulenza tecnica d'ufficio in ambito penale. Il taglio del testo è di tipo manualistico, trattando della tecnica e della pratica utile a redigere una relazione di consulenza in tale settore. Le argomentazioni si estendono con esempi pratici e grafici dimostrativi riferiti a verifiche "sul campo" ovvero ad accertamenti utili ai fini del rilievo dei reati urbanistici ed ambientali. Sono presenti nel corpo del testo esempi di relazioni svolte dall'autore, le stesse sono riportate su Cd-Rom in file Word rappresentando un utile supporto ed arricchimento professionale; vi è poi in aggiunta una rassegna giurisprudenziale attinente ai casi trattati, con suggerimenti utili per il consulente.

Punto di svolta. Ecologia, tecnologia e diritto...

Mattei Ugo; Quarta Alessandra
Aboca Edizioni - 2018

Disponibile in 3 giorni

18,00 €
È possibile che il diritto privato possa assumere un significato ecologico? Possiamo difendere la natura e i beni comuni tramite la proprietà privata e lo strumento del contratto? Disponiamo davvero di regole di responsabilità sufficienti a garantire e proteggere il diritto alla salute delle generazioni future? Il nostro ambiente, i nostri territori sono davvero al riparo di fronte alle impetuose trasformazioni tecnologiche dell'era in cui viviamo? In questo saggio, Ugo Mattei, giurista di fama internazionale, e Alessandra Quarta esplorano queste e molte altre questioni ad esse correlate, proponendo una discussione concisa ma esauriente degli istituti fondamentali del diritto privato in una prospettiva ecologica. Punto di svolta affronta i grandi temi della proprietà e del contratto, della persona giuridica e della sovranità, fino al nodo primario della responsabilità; un libro essenziale per chi voglia dotarsi di strumenti efficaci per difendere il nostro futuro.

Ecoreati. Legge 68/2015: una riforma di civiltà...

Zanforlini David; Furlanetto Mariadolores; Vannetti Roberto
La Tribuna - 2018

Disponibile in 3 giorni

30,00 €
Quest'Opera affronta, con linguaggio ad un tempo rigoroso e di esemplare chiarezza espositiva, le principali problematiche collegate all'interpretazione all' applicazione concreta della Legge 22 maggio 2015, n. 68, in materia di ecoreati. Ogni disposizione introdotta dalla predetta legge è accuratamente commentata da alcuni fra i più noti e apprezzati specialisti della materia, attraverso un'analisi che tiene conto dei primi provvedimenti emanati dalla Corte di Cassazione in materia. Vengono così presi in considerazione i reati di inquinamento e di disastro ambientale; il nuovo istituto costituito dalla morte o lesioni come conseguenza del delitto di inquinamento ambientale; il traffico e l'abbandono di materiale ad alta radioattività; e nuove circostanze aggravanti; il ravvedimento operoso; la confisca; l'obbligo di ripristino dello stato dei luoghi; l'omessa bonifica; le attività organizzate per il traffico illecito dei rifiuti, reato recentemente introdotto nel Codice penale dal Decreto Legislativo 1 marzo 2018, n. 21, sulla riserva di codice; la prescrizione, l'estinzione, a depenalizzazione delle contravvenzioni; la responsabilità degli enti ex Decreto Legislativo n. 231/2001, con l'analisi delle criticità che emergono nella applicazione pratica delle nuove norme ambientali. Si tratta dunque di un volume destinato a soddisfare le esigenze di informazione e di aggiornamento di avvocati, magistrati e di tutti coloro i quali siano chiamati, per motivi di lavoro o di studio, a confrontarsi con la delicata materia in oggetto.

Disastro ambientale e rifiuti radioattivi:...

Satta Andrea
Edizioni Scientifiche Italiane - 2020

Non disponibile

17,00 €
Le recenti vicende del "caso rifiuti" in Campania, l'illecito sversamento dei rifiuti pericolosi e nocivi per la salute umana, il problema delle patologie tumorali in evidente crescita nelle zone contaminate e l'effetto transnazionale (spillower) di lesione dell'immagine commerciale e turistica delle zone interessate dall'inquinamento, offrono spunti per apprestare la migliore linea di azione per il contrasto delle ecomafie e dei disastri ambientali. In Italia il legislatore sconta un evidente, quanto incomprensibile, ritardo nella tipizzazione del delitto ambientale: la tutela penale ambientale è, allo stato, rimessa dal legislatore al modello delle contravvenzioni, con ricadute notevoli sotto il profilo dell'effettività della sanzione.

La valorizzazione dei beni culturali di...

Buzzanca Adriano
Edizioni Scientifiche Italiane - 2020

Non disponibile

20,00 €
La disciplina settoriale dei beni culturali definisce forme e modi di coesistenza tra due diverse utilità, quella culturale e quella economica, così da individuare le facoltà che il privato proprietario può esercitare, quali siano, invece, precluse e quali ammesse sotto il controllo pubblico. L'effetto del vincolo di tutela culturale o ambientale consente, infatti, l'esercizio di un controllo pubblicistico, volto a evitare che i beni soggetti allo stesso possano subire un pregiudizio del loro stato di conservazione, mediante la richiesta di un preventivo assenso dell'autorità competente per il compimento delle attività idonee a incidere sulla condizione materiale del bene.

Finanza pubblica e misure tributarie per il...

Cordeiro Guerra R. (cur.); Pace A. (cur.); Verrigni C. (cur.)
Giappichelli - 2020

Non disponibile

65,00 €
Il presente volume si inserisce nel quadro delle iniziative di studio e ricerca in cui si articola il Progetto di Ricerca di Interesse Nazionale (PRIN 2015) intitolato: «Finanza pubblica e fiscalità per la salvaguardia e promozione del patrimonio culturale, storico ed artistico», che vede coinvolte le Università di Pescara-Chieti, Firenze, Teramo e Venezia. Esso costituisce una tappa intermedia di questo percorso di ricerca e raccoglie i contributi pervenuti da numerosi studiosi del settore in occasione del Convegno organizzato a Firenze il 12 maggio 2017. In conformità con lo spirito che ha animato la formulazione del progetto di ricerca, che è quello di «sviluppare un dialogo aperto e propositivo con studiosi, ricercatori, esperti, istituzioni e operatori interessati al tema», il volume fa della propositività e della interdisciplinarietà il suo tratto caratterizzante. In quest'ottica si spiega il carattere multidisciplinare delle relazioni pubblicate nelle quali, accanto alla trattazione delle tematiche prettamente tributarie, vengono affrontate questioni tipicamente oggetto di studio nell'ambito di altre branche del diritto.

Conducente di veicoli per trasporto merci...

Callegari Giorgio
Egaf - 2019

Non disponibile

19,00 €
Manuale per l'esame del CFP per conducenti di veicoli che trasportano merci pericolose, integrato con i quiz ministeriali di seguito a ciascun argomento. Quiz ministeriali aggiornati all'ADR 2019.

Studi in tema di economia circolare

De Leonardis F. (cur.)
eum - 2019

Non disponibile

13,00 €
L'espressione economia circolare è entrata da qualche tempo a far parte del linguaggio comune, dove molto spesso viene utilizzata quasi come uno slogan per alludere ad una tanto generale quanto imprecisata idea di sostenibilità ambientale. In realtà l'economia circolare è molto di più. Essa, infatti, rappresenta quel nuovo modello economico potenzialmente capace di consentire una «crescita intelligente, sostenibile e inclusiva». Di qui, dunque, l'opportunità di una riflessione accademica di taglio interdisciplinare che si preoccupi di analizzare il fenomeno dell'economia circolare e le sue molteplici implicazioni, offrendo al lettore delle chiavi di lettura utili a comprendere i termini e la portata reali della "rivoluzione culturale" in corso.

Climate Proof Planning. L'adattamento in Italia...

Magni Filippo
Franco Angeli - 2019

Non disponibile

35,00 €
Cosa significa progettare città e territori climate proof? Quali sono le barriere per una pianificazione efficace per tale sviluppo? Quali sono le implicazioni per la governance a livello locale? E qual è il rapporto tra i diversi livelli di governo del territorio oggi presenti a livello italiano? Da alcuni anni ormai si discute di un nuovo ruolo sia degli attori, come pianificatori e policy makers, sia degli strumenti, come piani e politiche urbane, in relazione alle sfide poste dai cambiamenti climatici. Sostenibilità, mitigazione, adattamento, energie rinnovabili, low-carbon transition e infine post-disaster planning, sono solo alcune delle nuove parole d'ordine che affollano il dibattito in seno alla disciplina urbanistica. Il presente volume, che nasce dall'urgenza e dalla necessità di affrontare tali questioni, aggiunge un ulteriore tassello a questi studi. Numerose realtà territoriali stanno sperimentando come e con quali conseguenze la questione climatica può essere assunta all'interno delle politiche e degli strumenti di governo del territorio. Regioni come Lombardia, Sardegna ed Emilia Romagna, o città come Trento, Torino, Milano, Mantova, Reggio Emilia, Bologna, Padova, Venezia, Ancona, Cagliari, sono solo alcuni tra gli enti che con più coerenza hanno indirizzato le proprie politiche verso l'innovazione climatica, integrando gli obiettivi di mitigazione con quelli di adattamento e aumentando il livello di relazione tra percorsi volontari e pianificazione ordinaria. La necessità di passare da una dimensione retorica verso una più progettuale richiede la formulazione di un nuovo approccio di governance della città e del territorio, in grado di coinvolgere i diversi ambiti delle pubbliche amministrazioni, attivare processi di innovazione degli strumenti, delle priorità, degli attori e delle strutture organizzative. Tale approccio rappresenta un nuovo modello per affrontare e gestire le sfide del cambiamento climatico verso una dimensione urbanistica climate proof.

Vincoli espropriativi e perequazione...

Dallari Filippo
Bononia University Press - 2018

Non disponibile

40,00 €
Il volume ricostruisce in un'ottica evolutiva la teoria dei vincoli urbanistici, approfondendo l'analisi dei connessi istituti della perequazione e della compensazione urbanistica. Attraverso un'organica ricostruzione dell'elaborazione dottrinale e giurisprudenziale, si è rilevato che la questione posta dalla teoria dei vincoli urbanistici - l'eccessiva discrezionalità, discriminatorietà delle scelte urbanistiche - è tuttora irrisolta: le prescrizioni urbanistiche sono ancora oggi sottoposte ad un sindacato giurisdizionale debole, è vincolo espropriativo esclusivamente la prescrizione puntiforme e l'indennità di esproprio dipende da come l'amministrazione ha previamente qualificato il bene da espropriare.

Codice dei beni culturali ragionato

Famiglietti Gianluca; Nisticò Michele; Pignatelli Nicola
Neldiritto Editore - 2018

Non disponibile

35,00 €
L'opera costituisce un innovativo ed efficace strumento di consultazione delle fonti statali (costituzionali, legislative e regolamentari) nonché delle fonti europee e convenzionali nella complessa e stratificata materia dei beni culturali e del paesaggio, il cui ambito materiale va ben al di là del D.Lgs. 22 gennaio 2004, n. 42, che costituisce soltanto una delle nove parti di questo Codice. Il Codice ragionato è stato pensato per la preparazione ai concorsi pubblici nonché come supporto pratico per tutti gli operatori del diritto chiamati ad operare in questo ambito. Ogni articolo del Codice o ogni gruppo di articoli sono corredati da un commento, che pone in evidenza la ratio ed il contenuto delle disposizioni, fornendo una lettura sistematica delle stesse. Il Codice è altresì corredato, in una logica di efficacia della consultazione, da schemi a lettura guidata, utilissimi per orientare anche i "non giuristi", nonché da un corposo indice analitico. L'opera è aggiornata ai più recenti provvedimenti normativi in materia, tra i quali si segnala: D.P.C.M. 1 dicembre 2017, n. 238 (G.U., 7 marzo 2018, n. 55; in vigore dal 22 marzo 2018) - Regolamento recante modifiche al D.P.C.M. 29 agosto 2014, n. 171, concernente il regolamento di organizzazione del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, degli uffici della diretta collaborazione del Ministro e dell'Organismo indipendente di valutazione della performance, in attuazione dell'art. 22, co. 7-quinquies, del D.L. 24 aprile 2017, n. 50, convertito, con modificazioni, dalla L. 21 giugno 2017, n. 96; - D.M. dei beni e delle attività culturali 22 agosto 2017, n. 154 - Regolamento concernente gli appalti pubblici di lavori riguardanti i beni culturali tutelati ai sensi del D.Lgs. 22 gennaio 2004, n. 42.

Legislazione e amministrazione del paesaggio....

Abrami Alberto
Aracne - 2018

Non disponibile

14,00 €
La tutela paesaggistica è trattata mediante l'analisi del codice del paesaggio, ossia del decreto n. 42 del 2004 con le successive modifiche integrative-correttive, non prima, però, di aver esaminato la legislazione sulle "bellezze naturali" in vigore dal 1939 e, successivamente, la cosiddetta pan-urbanistica realizzata dalle Regioni sulla scia degli interventi operati dal legislatore statale nella seconda metà degli anni Sessanta. Viene quindi rivolta l'attenzione alla legge n. 431 del 1985, che segna una fondamentale tappa nella riorganizzazione della protezione paesaggistica fondata sulla tutela di interi sistemi ecologici. L'indagine del codice paesaggistico viene condotta in modo analitico e sistematico, facendo emergere la scarsa attenzione dedicata dal legislatore alla dimensione ecologica del paesaggio che viene, invece, ritenuta di particolare rilevanza.

Le aree protette e la sfida della biodiversità....

Graziani C. A. (cur.)
Aracne - 2018

Non disponibile

23,00 €
Il ruolo delle aree naturali protette nella grande questione della conservazione della biodiversità è stato al centro del XV convegno del Club dei Giuristi dell'Ambiente, organizzato a Pescasseroli il 14 settembre 2013, partendo dalle proposte di modifica della legge quadro 394/1991 che hanno sollevato numerosi e complessi problemi e diviso lo stesso movimento ambientalista. Gli atti del convegno - dedicati a Federico Spantigati - conservano intatta la loro attualità perché, come peraltro viene previsto nella postfazione che analizza il dibattito fino a ottobre 2017, l'iter parlamentare non si conclude con la XVII legislatura e dunque essi sono in grado di offrire un contributo importante per quella successiva.

Giusto procedimento e amministrazione ambientale

Frego Luppi Silvia A.
Editoriale Scientifica - 2018

Non disponibile

14,00 €
Il presente studio si sviluppa a partire dall'idea, comunemente condivisa, della centralità del procedimento per una "buona amministrazione". L'autrice si interroga in particolare sul significato da attribuire oggi al principio del giusto procedimento alla luce delle caratteristiche e delle esigenze dell'amministrazione ambientale che si configura come tra le più innovative, "di frontiera". A riguardo propone una revisione del concetto di giusto procedimento tale da includere oltre ai tradizionali elementi della partecipazione e del contraddittorio quelli dell'unitarietà e della consensualità. L'autrice verifica infine le implicazioni del principio nel diritto positivo, sia con specifico riguardo a procedure attinenti alla materia ambientale, sia con riferimento a un istituto di carattere generale quale la conferenza di servizi che riflette le tendenze più innovative del nostro ordinamento ed è emblematico anche per il suo frequente utilizzo nei procedimenti ambientali.

Compendio di diritto dell'ambiente

Petrocchi Massimo
Neldiritto Editore - 2018

Non disponibile

24,00 €
Aggiornato a: D.Lgs. 15 dicembre 2017, n. 230 (Adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del regolamento (UE) n. 1143/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio del 22 ottobre 2014, recante disposizioni volte a prevenire e gestire l'introduzione e la diffusione delle specie esotiche invasive); L. 20 novembre 2017, n. 167 (Disposizioni per l'adempimento degli obblighi derivanti dall'appartenenza dell'Italia all'Unione europea - Legge europea 2017). Con domande realmente formulate agli esami universitari.

Valutazione del patrimonio culturale nel...

Biondi Lucia
CEDAM - 2018

Non disponibile

20,00 €
Il patrimonio culturale è una delle caratteristiche per cui il nostro Paese è universalmente noto. I numeri non lasciano dubbi: l'Italia conta più di 50 siti riconosciuti come "patrimonio dell'umanità" nella World Heritage List dell'UNESCO, collocandosi al primo posto nel mondo, nonché 8 beni immateriali inclusi nella Intangible Cultural Heritage List. L'importanza del tema è riconosciuta, altresì, a livello sovranazionale, tanto da indurre la Commissione Europea a promuovere, già da diversi anni, le Giornate del Patrimonio (GEP) e a proclamare il 2018 come primo "European Year of Cultural Heritage". Da più istanze emerge, pertanto, l'esigenza di introdurre nuove logiche di contabilizzazione e rendicontazione dei beni del patrimonio culturale ('heritage asset'). Analizzare detti beni nella loro dimensione economico-aziendale implica affrontare questioni ancora non del tutto risolte in ordine alla loro definizione e classificazione nonché all'opportunità o meno di considerarli vere e proprie "attività" patrimoniali e, conseguentemente, iscriverli in bilancio, individuandone possibili metodi di valutazione. Mentre in ambito internazionale si rileva un acceso interesse verso queste problematiche (ne è prova la pubblicazione del Consultation Paper "Financial Reporting for Heritage in the Public Sector" da parte dell'International Public Sector Accounting Standards Board -IPSASB), stupisce che proprio in Italia esse non ricevano ancora adeguata attenzione. Il presente lavoro di ricerca nasce, dunque, con l'obiettivo primario di analizzare la valutazione del patrimonio culturale nel bilancio delle pubbliche amministrazioni sia nella prospettiva nazionale sia internazionale. A tal fine, fornisce una disamina dei principali aspetti controversi legati alla contabilizzazione degli 'heritage asset', contribuendo al dibattito sulla possibilità di redigere un principio contabile pubblico dedicato a questa particolare tipologia di beni.

Governo del territorio e disciplina giuridica...

Abrami Alberto
Aracne - 2017

Non disponibile

15,00 €
L'autore opera una sistemazione della legislazione relativa ai terreni forestali e ai territori montani, nonché della normazione concernente i parchi e le riserve statali e regionali. Viene messo in luce il graduale trapasso da un'iniziale considerazione legislativa del bosco come strumento di difesa del suolo, ad una successiva considerazione come bene paesaggistico-ambientale che consente una tutela del bosco a 360 gradi mediante gli strumenti della pianificazione del territorio. Tale tutela salvaguarda, peraltro, il tradizionale interesse privatistico alla produzione di legname e degli altri prodotti minori del bosco, mediante l'esercizio dell'impresa forestale che è oggetto di attenta disamina. L'autore evidenzia i risultati del trasferimento alle Regioni della materia foreste e gli effetti della riforma nel 2001 del Titolo V della Costituzione.

Codice dei beni culturali e del paesaggio

Mirri Maria Beatrice
Sette Città - 2017

Non disponibile

15,00 €
Questo libro è destinato in primis agli studenti di lettere, beni culturali e architettura, delle scuole di specializzazione e dei master. Il linguaggio vuole essere semplice e di facile comprensione per coloro che non possiedono nozioni giuridiche, così da poter essere utilizzato anche da chi cerca uno strumento di prima consultazione in questa materia.