Assistenza agli anziani

Filtri attivi

Attività di animazione e interventi...

Civita Loredana
Maggioli Editore 2019

Disponibile in libreria  
MANUALI DI SOCIOLOGIA

16,00 €
L'animazione nelle strutture per anziani è un argomento delicato. Fare animazione non significa infatti intrattenere le persone o far loro trascorrere piacevolmente il tempo libero (che più che altro rischia di essere vuoto), ma anzitutto facilitare processi attraverso i quali le persone riscoprono la capacità di abitare il tempo che vivono. Il presente manuale vuole essere strumento valido per gli animatori che si occupano di persone anziane. Vengono pertanto formulate numerose proposte di attività di animazione, che intendono andare oltre quelle tradizionali praticate nelle case di riposo, e che possono aiutare l'anziano a ricostruire e comunicare il racconto autobiografico del suo passato, a riappropriarsi dell'identità personale e di un'immagine positiva di sé, a riattivare le funzioni cognitive e motorie, e a migliorare lo stato emotivo. Alcune proposte di animazione presentate nel volume: - Le stagioni, i mesi, gli avvenimenti atmosferici e le festività - Odore e sapore di caffè - Il pane - Cucina: laboratorio sensoriale - Narrare una favola - Rioni, mestieri ed eventi - Viaggio e gioco - Documentari di città e altri luoghi - Immagini fotografiche e opere d'arte - Dipingere - Ascolto musicale Alcune proposte di attività sonora: - Identificare il proprio nome - Il mare - Corpo e ritmo - Paesaggio sonoro - I suoni del corpo - Suoni e rumori dell' ambiente domestico - Suoni e rumori dell'ambiente esterno - Suoni e stagioni - Viaggio a Roma - Suoni pasquali e natalizi - Passeggiata in città Anna Loredana Civita Dopo aver frequentato l'Istituto d'Arte di Trieste si iscrive all'I.S.I.A. (Istituto Superiore Industrie Artistiche) di Urbino. Conclusi gli studi lavora in campo  pubblicitario per diversi anni in varie città italiane, collaborando con ditte famose. Dovendo cambiare improvvisamente città, cerca un lavoro qualsiasi e inizia a lavorare come animatore in una casa di riposo. Si documenta sulla malattia di Alzheimer e ricomincia a studiare conseguendo negli anni successivi i titoli di Operatore Validation, Musicoterapista, Conduttrice di gruppi ABC e Laughter Yoga Leader. Continua a lavorare in casa di riposo e conduce i gruppi ABC per i familiari dei malati Alzheimer presso l'associazione Goffredo De Banfield di Trieste, insegnando loro un metodo per una relazione 'felice' con il malato di demenza.

Pedagogia, relazione d'aiuto e...

Musaio Marisa
Studium 2019

Disponibile in 3 giorni

16,50 €
Il volume propone una riflessione pedagogica e metodologica finalizzata al miglioramento degli interventi all'interno delle residenze per anziani, alla luce di uno sguardo antropologico, etico e teleologico che ispiri modalità operative vissute con senso di cura, entusiasmo, passione e intelligenza. In una prospettiva di speranza non ingenua, espressa in una progettualità concreta, gli autori si propongono di valorizzare l'apporto educativo a favore delle persone anziane, non come intervento settoriale né come mera animazione, ma come intervento che si rivolge alla centralità di persone e relazioni, che attua un coordinamento multidimensionale e interprofessionale, per ricercare sempre una sinergia a favore della persona e la promozione del benessere integrale di tutti i soggetti coinvolti nella relazione d'aiuto: gli anziani, i loro familiari e gli operatori. Il volume si rivolge in particolare a educatori, animatori, pedagogisti, responsabili e operatori di residenze e altri servizi per anziani, a familiari, volontari, studenti universitari dei corsi pedagogico-educativi, a responsabili e docenti di corsi per professioni e servizi a favore degli anziani, a decisori politici e tecnici impegnati nell'attuazione delle normative sociosanitarie e della loro implementazione, ma anche a tutti coloro che hanno a cuore l'essere umano in quella delicata fase dell'esistenza che è l'anzianità. Prefazione di Giuseppe Vico.

L'autobiografia nei servizi...

Quaia Luciana
Maggioli Editore 2019

Disponibile in libreria  
MANUALI DI SOCIOLOGIA

19,00 €
Nella persona che invecchia il passato viene spesso considerato come tempo ormai perduto, occasione di rimpianto o nostalgia, ma anche prezioso contenitore di risposte di senso a ciò che si è stati. In ambito istituzionale il confronto con il limite si fa più serrato sul piano fisico, cognitivo e relazionale e diventa quindi essenziale supportare l'anziano nell'adattamento al nuovo contesto di vita e nella riattribuizione di un significato alla propria esistenza che, insieme, possano compensare il peso delle numerose perdite subite. Un valido strumento di intervento sociale utile a mettere in risalto il percorso di vita e a formare relazioni affettive è il laboratorio autobiografico di gruppo, spazio in cui i partecipanti, attraverso la narrazione di sé, si riscoprono e riconfermano la propria identità. Nel presente testo vengono proposte metodologie operative per la conduzione di tali laboratori: un'ampia raccolta di esercizi basati sull'uso di poesia, oggetti, miti, letteratura, luoghi e storie fantastiche quali mediatori per raccontarsi saranno particolarmente efficaci per gli operatori che, all'interno di una struttura residenziale, desiderino avvicinarsi alla memoria e ai ricordi delle persone assistite.

Non abbiate paura, lasciatemi...

La Rosa Riccardo
EBS Print 2019

Disponibile in 3 giorni

10,00 €
L'immagine di copertina ci rimanda un mondo rurale che, purtroppo, oggi è sempre più difficile da trovare. Era un mondo fatto dai ritmi che la stessa natura suggeriva. C'erano le stagioni, le semine, i raccolti che scandivano il tempo. Gli anziani erano una grande risorsa e vivevano insieme alle famiglie fino alla fine. Oggi ci troviamo a vivere in una società che non è più quella contadina, è una società post-industriale, che pensa di fare a meno dei vecchi. Solo che questa società non ha ancora trovato la giusta sistemazione per loro: lasciarli a casa o portarli in una casa di riposo? E se la risposta è la seconda, come fare per trovare quella giusta? Come fare per non farsi trovare impreparati? Questo libro cercherà di darvi le indicazioni per non sbagliare e per non avere i sensi di colpa derivanti da questa eventuale scelta. Vi farà conoscere cosa dovrete chiedere e cercare. Vi svelerà cosa fanno gli anziani dentro ad una Struttura e come interagiscono con chi li assiste. Vi porterà a conoscenza che anche gli anziani amano e si innamorano ancora... che vivono, ancora!

La cura è relazione. Storie di...

Cavallari Fabio
Lindau 2018

Disponibile in libreria  
MANUALI DI SOCIOLOGIA

16,00 €
Le società moderne sembrano raccontarci un presente perpetuo, privo di legami con il passato, con la genesi stessa della natura umana. Poi, d'improvviso, la vita pone spalle al muro: una malattia, un padre o una madre cronici a casa, una patologia neurodegenerativa. In quel momento si diventa «utenti», «pazienti in fase terminale», scoprendosi deboli e precari, incapaci persino di chiedere aiuto. È lì che il cortocircuito diventa evidente ed è la società che va in crisi, non solo una persona o una famiglia. Non dobbiamo aspirare alla costruzione della città ideale, ma piuttosto tendere la mano laddove, dal basso, in modo sussidiario, si è riusciti a declinare bisogni e fragilità dentro percorsi in cui relazione, empatia e accompagnamento sono diventati strumenti eletti dell'agire. Questo libro è una narrazione di senso dell'assistenza domiciliare. Le sue storie vogliono proporre il racconto delle metamorfosi in atto, le pratiche di accoglienza. Modalità e percorsi che vedono la casa, il domicilio, come luogo della cura. Uomini e donne, giovani e anziani, che si incontrano, si raccontano, compiono assieme, dentro una reciprocità non scontata, passi condivisi, gesti che costruiscono la comunità.

Progetto di formazione e...

De Blasi V.
Alpes Italia 2018

Disponibile in 3 giorni

12,00 €
La relazione operatore-utente rappresenta il nucleo centrale di qualsivoglia programma assistenziale e/o riabilitativo. In generale, può essere concepita come un'interfaccia tra sistemi più complessi, quello "curante" e quello "utente". Il sistema curante comprende gli operatori che si occupano del caso, che si relazionano in équipe e che possono svolgere vari ruoli (infermieri, assistenti sociali, medici generici e specialisti, fisioterapisti ecc.). Il sistema utente comprende la famiglia, innanzitutto, ma anche le istituzioni sociali e sanitarie che si occupano della persona. Sarà dalla qualità della relazione tra questi due sistemi che discenderà l'efficacia del lavoro della coppia operatore-utente. In tal senso, le azioni teoriche e pratiche del progetto di formazione e counselling proposto per gli operatori dell'Istituto G.B. Taylor di Roma si sono focalizzate sullo sviluppo e sul raggiungimento dei seguenti macro-obiettivi: agevolazione della comunicazione intra-gruppale; condivisione del vissuto di ruolo e di gruppo; sostegno; individuazione e prevenzione ai sintomi di stress, burn-out e disagio degli operatori socio-assistenziali.

Cenerentola del XXI secolo....

Marascia Rocco
EBS Print 2018

Disponibile in 3 giorni

14,00 €
La Cenerentola del XXI secolo altra non è che Cenusareasa, badante rumena. In questo libro Rocco Marascia ne racconta la storia con passione e trasporto emotivo. La storia di Cenusareasa è simile a quella di tante donne immigrate che vengono in Italia in cerca di lavoro, spinte dal bisogno, dalla povertà dei loro Paesi d'origine, dal desiderio di voler sostenere i figli e la famiglia lontana, aiutarli a vivere dignitosamente, a studiare. L'autore conosce Cenusareasa mentre la donna vive una pesante situazione di discriminazione. I due si frequentano e si innamorano. Da quel momento Rocco è come colpito da una illuminazione. Diventa consapevole della dura realtà di tante donne immigrate e studia il fenomeno, studia la normativa vigente. Aiutare Cenusareasa per lui vuol dire aiutare nello stesso momento tante donne che vivono pesanti situazioni di umiliazione e discriminazione. L'autore ci coinvolge tutti in questa storia e, tra le righe, si indovina il suo vero obiettivo: educarci tutti all'accoglienza, al rispetto degli immigrati, al rispetto della dignità umana.

Io sono per te, tu sei per me....

Zdunska Dolichino Danuta
Liberodiscrivere edizioni 2018

Disponibile in 3 giorni

25,00 €
Invito tutti ad approfittare di questo scritto per badanti e per persone anziane e non solo... trovate qui tante indicazioni su diritti, informazioni pratiche, legate al servizio che fate, attualità, modi di divertimento, giochi, allegria e informazioni per tenere la salute in buone condizioni. Una simpatica iniziativa che farà felici i lettori e permetterà di dimenticare per un momento la preoccupazione e i problemi quotidiani.

Le comunità Dementia Friendly....

Morganti Francesca
Franco Angeli 2018

Disponibile in 3 giorni

23,00 €
Il volume, concepito all'interno di un progetto volto ad approfondire gli approcci centrati sulla persona nella diagnosi e nel trattamento del declino cognitivo nell'anziano, presenta le comunità Dementia Friendly: comunità urbane "amichevoli" con i propri concittadini affetti da demenza. All'interno del testo vengono presentate e descritte in maniera critica le esperienze già realizzate e diffuse in ambito internazionale (USA, Nord Europa, Australia) che mettono al centro le persone con decadimento cognitivo lasciando loro ampi spazi di autonomia nella gestione della propria quotidianità. Viene poi dettagliatamente proposto un approccio utile alla costruzione di comunità urbane inclusive, in cui la persona con demenza venga prima di tutto ri-conosciuta e di conseguenza messa nelle condizioni di continuare i propri percorsi di vita anche nella patologia. A tale scopo vengono fornite dettagliate informazioni in merito alle diverse forme in cui la demenza si manifesta, alla luce delle più recenti ricerche in ambito neuroscientifico. Viene, inoltre, proposto un modello di intervento sulle comunità non di natura prescrittiva o istituzionale, bensì strettamente subordinato alla conoscenza del territorio in cui andrà a operare e in grado di proporre modalità di formazione ed educazione alla cultura Dementia Friendly calibrati in base alle caratteristiche del contesto di intervento. Vengono, infine, presentati esempi di ricerca-azione messi in atto negli ultimi anni in piccole comunità urbane (principalmente rivolti ad attività commerciali, realtà giuridico-finanziarie, servizi alla persona) con l'intento di far crescere le Dementia Friendly Communities in Italia.

Alzheimer. Come parlare e...

Vigorelli Pietro
Franco Angeli 2018

Disponibile in libreria  
MEDICINA E INFERMIERISTICA

20,00 €
Quando la malattia di Alzheimer avanza e ruba i ricordi e le parole, si può ancora comunicare? Pietro Vigorelli cerca delle risposte nelle conversazioni della vita di tutti i giorni, spostando l'attenzione dalla comunicazione alla convivenza. Il primo obiettivo che propone è che chi rischia di perdere la parola possa continuare a parlare e ad essere ascoltato; il secondo che si possa continuare a vivere bene insieme. Il modello di riferimento è l'Approccio capacitante: un modo di stare in relazione con gli anziani smemorati e disorientati che si basa sull'attenzione al momento presente, il qui e ora, che cerca di fare emergere l'io sano che ancora c'è dietro i sintomi di malattia, che vuole riconoscere le identità molteplici e le capacità della persona così come sono, così come riesce a esprimerle. Questa seconda edizione ampliata comprende importanti riflessioni sul ruolo della comunicazione nel contesto più ampio della convivenza e compendia il nuovo approccio con l'esempio di una conversazione capacitante. Il libro è scritto in modo semplice ed è ricco di consigli pratici; è accessibile a tutti e vuole essere uno strumento utile per affrontare i problemi della vita quotidiana, sia in casa che nelle Case per anziani.

2032: idee per la longevità

Editrice Socialmente 2018

Disponibile in 3 giorni

10,00 €
"Nel 2032 le persone vecchie non saranno invisibili: è difficile non vedere un battaglione rumoroso allegro e schierato contro gli stereotipi, pronto a impallinare chi ancora osa affidarsi a frasi automatiche, luoghi comuni, pigrizie mentali". Lidia Ravera coglie nella sua prefazione una delle ragioni di fondo di questo volume; la necessità di "mettere a tema", di attribuire la necessaria importanza ad una delle questioni più citate e meno studiate (ed ancor meno gestite...) della società italiana ai giorni nostri e nei prossimi decenni: l'innalzamento delle aspettative di vita e della longevità e quindi l'innalzamento dell'età media, abbinato al calo delle nascite, e la conseguente trasformazione dell'Italia in un Paese sempre più "anziano". Bruno Pizzica dello Spi Cgil Emilia-Romagna e Fausto Viviani di Auser Emilia-Romagna evidenziano a loro volta nella presentazione come '2032: idee per la longevità nasca' "...proprio dalla voglia (l'esigenza) di ragionare, senza un esplicito e condiviso filo conduttore, di quale potrà essere la condizione anziana nel prossimo futuro (il 2032, appunto), provando a superare una certa riottosità generale a confrontarsi con lo scenario che ci si troverà di fronte". L'appello al confronto sulla longevità è stato positivamente colto da vari e autorevoli interlocutori. Alle analisi e proposte di studiosi di demografia, economia, sociologia, urbanistica e geriatria si alternano le riflessioni di esponenti dell'associazionismo, del mondo sindacale, politico e istituzionale, della chiesa cattolica. Al rigore dell'inquadramento scientifico di una vicenda complessa e al confronto fra articolati percorsi di gestione concreta dei processi si affianca qualche spunto ironico, che aiuta a non farsi sopraffare dalle indiscutibili difficoltà, presenti e future. E ad affrontarle, come ci suggerisce Lidia Ravera "... soprattutto: senza paura". Prefazione di Lidia Ravera.

Il giardino della memoria....

Primi Margherita
Edizioni Clichy 2018

Disponibile in 3 giorni

18,00 €
Attraverso le parole di Massimo Mattei, le autrici tentano di aprire una riflessione sul senso dell'invecchiare oggi. Che significato dare all'invecchiamento in una società sempre più concentrata sulla prestazione, sulla lotta al decadimento fisico e psicologico, dove la morte è ormai diventata un tabù? Quali strategie adottare per vivere questa fase senza angoscia, ritenendola un momento vitale, dove ancora si possano attraversare esperienze evolutive? Con quali criteri progettare le case di riposo, come luoghi dignitosi dove poter sperimentare nuove relazioni? Attraverso le parole di Massimo Mattei, che gestisce da anni diverse strutture del territorio fiorentino e non solo, dando anche voce a operatori, animatori, familiari, ospiti, le autrici tentano di aprire una riflessione sul senso dell'invecchiare oggi e sulla gestione della presa in carico degli ospiti nelle RSA. Nel libro è riportata l'esperienza di molti anziani: la rottura della quotidianità, la nascita di nuove abitudini, le difficoltà per la separazione dai propri cari, l'instaurarsi di nuove relazioni con gli operatori, gli animatori e gli altri ospiti, l'insorgere delle prime problematiche degenerative, fino al momento del lutto. La narrazione mostra i chiaroscuri di questi passaggi, facendo emergere il dolore, le paure, le difficoltà e dipingendo, al tempo stesso, il ritratto di una comunità accogliente, dove si dà valore alla relazione e alla trasmissione della memoria, attraverso la raccolta delle storie degli ospiti, come antidoto alla solitudine e all'oblio.

Il mondo in casa. Indagine sulle...

Sonetti Catia
Ediesse 2018

Disponibile in 3 giorni

13,00 €
Apartire dal quadro analitico proposto da Tiziano Distefano e dai successivi saggi di Sandra Burchi e di Caterina Satta che mettono a fuoco il tema del lavoro di 'badante', il testo propone una riflessione su questa particolare attività dei nostri tempi. Non solo numeri e flussi migratori, ma anche storie di donne che si intrecciano con lo sguardo dei loro datori di lavoro e della rete di solidarietà che esiste nella città di Livorno e che, sostituendo il ruolo dello Stato, cerca di fare incontrare la domanda con l'offerta. Questo volume è il primo passo verso un'analisi più approfondita di questa tematica, realizzato mediante il contributo dello SPI CGIL livornese e grazie all'attenzione e alla cura degli autori. Prefazioni di Enrico Pedini, Giuseppe Bartoletti, Franca Taddei.

L'ultimo viaggio con mia madre

Boni Roberto
Venturaedizioni 2018

Disponibile in 3 giorni

10,00 €
"L'ultimo viaggio con mia madre". Sullo sfondo il ripetere ossessivo della stessa frase che accompagna le giornale e le notti. È l'Alzheimer. Le difficoltà che si presentano quando occorre affrontare questa degenerazione della mente sono innumerevoli, anche per me che assisto mia madre. Il racconto affronta questo aspetto. Non è un trattato medico, né un compendio di consigli su come gestire una situazione così complessa e non è neanche la narrazione della vicenda e del percorso di mia madre. È solo il racconto del viaggio che un figlio intraprende, a volte in compagnia e molto spesso in solitudine. Un viaggio che si snoda tra istituzioni lontane, ricordi che riaffiorano prepotentemente, problemi contingenti da risolvere e la rimodellazione di abitudini e stili di vita. Nella costante certezza di non essere capace di saper gestire la malattia. Perché l'Alzheimer non è come le altre malattie, e prima di accettarne le conseguenze dobbiamo accettare le "stravaganze" di chi ne è colpito, superando l'istinto di colpevolizzare il familiare malato ed il nostro rifiuto di accettare i cambiamenti profondi del carattere della persona che assistiamo.

Il mio paese adesso sono due....

Di Ponte Liliana
ETS 2017

Disponibile in 3 giorni

12,00 €
Venti donne, venti storie. Hanno un'età compresa tra i 26 e i 71 anni, provengono da 13 paesi e 4 continenti. Alcune sono partite da giovani lasciando figli piccoli, altre in età matura, con famiglie consolidate alle spalle o matrimoni fallimentari, e tutte con un vago progetto migratorio: restare il tempo necessario a mettere da parte dei soldi per assicurare ai figli un avvenire migliore, aiutare i genitori, farsi una casa. Ma il "fenomeno badanti" è anche e soprattutto una storia di donne: straniere che, con il proprio lavoro di cura, vengono a sostituire italiane, che quegli stessi compiti svolgevano non per denaro ma in nome dei legami di sangue. Una storia che si svolge tutta all'interno delle nostre mura domestiche e fa risaltare, per contrasto, tutta l'insensatezza e l'inutilità di quegli altri muri che spuntano ogni giorno in Europa e nel mondo.

Alzheimer: il benessere possibile....

Santin M. C.
Erickson 2017

Disponibile in 3 giorni

14,00 €
Il volume è frutto dell'esperienza maturata sul campo dal Progetto Alzheimer che, promosso e finanziato dalla Fondazione Cariverona, ha permesso la sperimentazione nel territorio bellunese di un modello assistenziale innovativo a sostegno della persona affetta da demenza o malattia di Alzheimer e dei suoi familiari. La demenza è una malattia complessa, difficile e faticosa, che mette a dura prova chi assiste il malato. Per affrontarla occorre essere in tanti, potenziare le sinergie tra i servizi sanitari, sociali e assistenziali, supportare i caregiver e contrastare il rischio di isolamento e progressiva esclusione a cui sono esposti, coinvolgendo il territorio, il mondo sociale e relazionale, che circonda le famiglie. È necessario informare e formare, ridurre la paura e lo stigma che accompagnano la malattia di Alzheimer e affiancare le famiglie nell'affrontare al meglio il presente e progettare un nuovo futuro possibile. Il libro si rivolge a tutti coloro (professionisti o familiari) che "si prendono cura", intrecciando contributi teorici e indicazioni pratiche, testimonianze e proposte di buone prassi. In particolare, un intero capitolo è dedicato alla presentazione di strategie, accorgimenti e modalità operative per la gestione quotidiana della persona malata di demenza: uno strumento agile e pratico per mettere nelle condizioni chi assiste di garantire benessere alla persona malata di demenza, ma anche per diminuire il più possibile lo stress e il sovraccarico derivanti.

Negli occhi di chi cura....

Rocchetti Loretta
Erickson 2017

Disponibile in 3 giorni

21,00 €
I vecchi ospizi erano luoghi cupi e squallidi, dove ci si limitava a «custodire» e nascondere vecchiaia, dipendenza, inabilità, morte. Le odierne RSA (Residenze Sanitarie Assistenziali) vogliono essere luoghi che accolgono e accompagnano persone che si apprestano a vivere l'ultima parte della loro vita. Competenza, professionalità, ma anche sensibilità ed empatia sono i prerequisiti di chi vi opera. Qual è, però, l'esperienza di donne e uomini che, per lavoro, nutrono, lavano, vestono e accarezzano quotidianamente corpi sofferenti e devono sopportare lutti, certo più lievi di quelli dei familiari di chi muore, ma continui, per anni e anni? Un po' per volta, la familiarità con il lutto cambia l'umore, il carattere, il modo di percepire il mondo, la vita, il senso delle cose. A volte, forse, arricchisce, apre occhi e mente. Ma a che prezzo? Questo libro espone i risultati di una ricerca qualitativa basata su 230 interviste a operatori che lavorano in RSA. Non presenta statistiche, non analizza (non sistematicamente) numeri e percentuali: è un libro di narrazioni, ed è però anche un report scientifico, ossia uno strumento per conoscere e comprendere.

20 anni di «Francesco e Chiara»....

Bellori Rino
Iaccheri 2017

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
Nel festeggiare la ricorrenza ventennale del Centro Servizi per la Terza Età "Francesco e Chiara" era doveroso raccontare le varie fasi dell'avvio del progetto e della costante crescita dell'iniziativa maturata, come si potrà notare dalla lettura del testo, tra difficoltà di ogni tipo e un alternarsi di momenti esaltanti e di situazioni molto critiche da affrontare. Sono stato pertanto sollecitato dagli amici e dai collaboratori coi quali ho vissuto e condiviso questa storia, per molti versi affascinante e curiosa, a curare la sua narrazione per il semplice motivo che sono stato un testimone diretto di tutto il percorso compiuto, dalla nascita del progetto, all'apertura della struttura, fino ai giorni nostri. Quanto realizzato, come si dimostrerà, è il frutto del lavoro assiduo di una squadra di persone che, assieme a Padre Sebastiano Bernardini che ne è il fondatore, ha creduto nell'opera e si è messa in gioco con tenacia ed entusiasmo per la sua realizzazione, mossa dal forte desiderio di fare qualcosa per la propria comunità. Senza voler entrare nel merito dei problemi che investono in senso lato la società attuale, occorre a mio avviso riflettere più da vicino sulle priorità, spronando i giovani di ogni credo politico a prendersi cura ancor più che in passato della propria comunità, per puntare a migliorarla rendendola sempre più coesa e sempre meno egoista.

L'assistenza agli anziani non...

Maggioli Editore 2017

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
Il nuovo Rapporto del Network Non Autosufficienza (NNA) intende come sempre fare il punto sullo stato delle politiche pubbliche di assistenza agli anziani non autosufficienti in Italia. Il titolo scelto questa volta, "Il tempo delle risposte", è lo spirito migliore per affrontare l'impegnativa fase che il settore sta vivendo, nella quale criticità e opportunità costituiscono parti inscindibili dello stesso paesaggio. Uno spirito costruttivo ma non ingenuo, consapevole dei problemi ma orientato verso nuove strade e interessato al progetto piuttosto che alla lamentazione.

Essere mortale. Come scegliere la...

Gawande Atul
Einaudi 2016

Disponibile in 3 giorni

19,50 €
"Alice per la maggior parte del tempo portava vestiti dell'ospedale. Si svegliava quando glielo dicevano, si lavava e si vestiva quando glielo dicevano, mangiava quando glielo dicevano. Viveva con chiunque le dicevano che dovesse vivere. Alice si sentiva in prigione, come se l'avessero messa dentro per vecchiaia". La caducità umana può essere un argomento infido. Si può innegabilmente provare una sorta di disagio ad affrontare temi che la riguardano. Ma se fossimo vittime proprio del nostro rifiuto di accettare l'inesorabilità del ciclo vitale? E se ci fossero invece approcci migliori, proprio lì, davanti ai nostri occhi, che chiedono solo di essere riconosciuti? Sicuramente la qualità di vita di anziani e malati potrebbe migliorare. Atul Gawande presenta e discute le principali difficoltà incontrate nell'Occidente industriale dai servizi assistenziali per gli anziani, e propone alternative. Nel suo classico stile equilibrato, lucido e coinvolgente, mostra come, per provare a migliorare la qualità della vita di persone molto anziane a malate, occorra prima di tutto interrogarsi su che cosa ciascuno di noi intende per qualità della vita così da accorgersi che ciò che rende la vita degna di essere vissuta non coincide soltanto con sicurezza e salute. Molte altre sono le sfide da affrontare quando il medico vuole fare meglio, e vuole far andare meglio le cose, quando ha cioè cura di ascoltare il paziente...

Costruire la storia di vita con la...

Grandi Elena
Erickson 2016

Disponibile in 3 giorni

22,00 €
L'identità fonda e caratterizza la persona; è quel sentirsi unico e irriducibile, diverso da ogni altro, nonostante i cambiamenti che avvengono a livello fisico e mentale. La storia di vita è il tessuto connettivo che permette di raccordare i frammenti della propria esistenza all'interno di una cornice, consentendo a ognuno di riconoscersi attraverso i segni del passato e di collegarli alle esperienze attuali. Quando l'identità e il ricordo sono seriamente compromessi, come nel caso delle persone anziane con demenza, occorre favorire questo percorso di ricomposizione, per recuperare quella memoria residuale utile ad ancorare la persona a una tranquillizzante routine e a un senso possibile. Il libro presenta come poter ricostruire la storia di vita dei pazienti attraverso la realizzazione di un album dei ricordi e una serie di attività finalizzate alla stimolazione delle funzioni cognitive, delle abilità strumentali e dell'autostima nell'anziano. Le attività si prestano a essere realizzate sia nel contesto di un centro diurno, di una casa di riposo, sia a domicilio, con il supporto del caregiver.

Curare la demenza a domicilio....

Franco Angeli 2016

Disponibile in 3 giorni  
MANUALI DI SOCIOLOGIA

34,50 €
Il programma COTiD - Community Occupational Therapy in Dementia (denominato EDOMAH nei Paesi Bassi, dove è stato ideato) - è un intervento terapeutico psicosociale, evidence-based, destinato a persone con demenza e a i loro caregivers che vivono a domicilio. Il volume descrive il programma, evidenziandone la perfetta sintesi fra teoria e pratica clinica, e analizza le tecniche di valutazione e le procedure d'intervento in terapia occupazionale. Il lavoro è il risultato di una lunga e appassionante ricerca che, partendo da un approccio sistemico centrato sulla persona con demenza, tiene conto nella sua valutazione anche di chi se ne prende cura nella sua quotidianità. Focalizzando l'attenzione su cosa la persona è ancora in grado di fare, massimizzando il suo coinvolgimento nelle attività e promuovendo la sicurezza per migliorare la qualità della vita, il programma COTiD è un valido supporto professionale per il terapista occupazionale e per l'équipe assistenziale. Il volume vuole porre l'accento sui tre protagonisti coinvolti nell'attuazione del programma: la persona con demenza, il caregiver e il terapista occupazionale, al fine di identificare e descrivere le attività più significative, la tipologia degli interventi e l'ambiente di cura. Per questi motivi è un utile strumento non solo per gli studenti dei Corsi di laurea in Terapia occupazionale, ma anche per quanti si occupano di riabilitazione: medici, psicologi, fisioterapisti, operatori sociali e socio-assistenziali.

Promuovere il benessere nella...

Borella Erika
Franco Angeli 2016

Disponibile in 3 giorni  
DISABILITA'

28,00 €
La demenza molto spesso ci fa dimenticare chi abbiamo di fronte: la malattia prende il sopravvento sulla persona e su coloro che si prendono cura di lei, a volte anche annullando la relazione, il dialogo e la possibilità di "vivere bene", nonostante la malattia. Questo manuale vuole fornire ai familiari della persona con demenza e a chi se ne prende cura (caregiver) un programma di stimolazione cognitiva individuale che può essere svolto anche a casa. Vengono proposte una serie di attività a tema, di esercizi semplici, divertenti e stimolanti e consigli su come svolgere questo trattamento nel rispetto della persona. Nella relazione con la persona con demenza sono infatti fondamentali le strategie per comprendere ed affrontare i cambiamenti nel comportamento e nel funzionamento mentale. La terapia di stimolazione cognitiva individuale favorisce la relazione tra il caregiver e la persona con demenza nella vita di ogni giorno, migliorando il benessere del caregiver stesso.

Le demenze. La cura e le cure

Guaita A.
Maggioli Editore 2016

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
NNA (Network Non Autosufficienza) è nato - da un'idea di Cristiano Gori, che lo coordina - per promuovere riflessioni scientifiche sull'assistenza agli anziani non autosufficienti che siano utili all'operatività. Lo compongono anche Anna Banchero, Enrico Brizioli, Antonio Guaita, Franco Pesaresi e Marco Trabucchi. Un volume sulle demenze all'interno della collana dedicata alla non autosufficienza indica l'importanza che i disturbi della sfera cognitiva hanno rispetto alla vita della persona anziana. I vari capitoli - opera dei più autorevoli esperti - hanno lo scopo di presentare gli aspetti più rilevanti della patologia, in rapporto alla possibilità di organizzare cure adeguate in servizi in grado di rispondere ai bisogni, diversi e spesso molto gravi, delle persone con demenza.

Assistere e sostenere un familiare...

Hoss-Mesli Catherine
Red Edizioni 2015

Disponibile in 3 giorni

9,00 €
Vedere i propri cari invecchiare e doversi occupare della loro quotidianità è una situazione a cui nessuno è mai preparato. È un compito difficile e spesso la solidarietà, la buona volontà, l'amore non bastano. Ci vuole una guida. E questo libro è proprio

Gentlecar. Cronache di assistenza....

Bortolomiol Elena
Erickson 2015

Disponibile in 3 giorni

18,00 €
Come affrontare i nuovi bisogni delle persone anziane? È possibile consentire alle persone affette da demenza di vivere e non solo di sopravvivere? Il sistema di cura Gentlecare, ideato dalla terapista occupazionale canadese Moyra Jones, individua come obiettivo fondamentale il benessere della persona anziana affetta da demenza e di chi le sta vicino: la persona è posta al centro di ogni servizio di cura e, in modo originale, tutto il gruppo di cura guarda a una prospettiva di valorizzazione del malato e della sua famiglia. Operatori e familiari possono tessere relazioni terapeutiche significative per la persona con demenza, ponendosi l'obiettivo di compensare i deficit cognitivi e funzionali e di offrire una risposta immediata ai suoi bisogni, attraverso le attività e l'ambiente protesico. Il presente volume, curato e promosso dal Gruppo Ottima Senior, referente italiano ed europeo del metodo Gentlecare, propone esperienze, idee, dati dal Nord al Sud dell'Italia, fornendo a familiari e operatori indicazioni metodologiche e pratiche di applicazione e di valutazione dell'efficacia del metodo.

Gli operatori sanitari e la...

Fumagalli Marco
Maggioli Editore 2015

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
A partire dal 2015, 47,5 milioni di persone nel mondo vivono con demenza. Il numero globale aumenterà a una stima di 75,6 milioni nel 2030. Tra il 2% e il 10% di tutti i casi di demenza inizia prima dei 65 anni. Il rischio per la demenza raddoppia ogni cinque anni dopo i 65 anni. Questo libro nasce da una idea forte: occorre che le organizzazioni inizino a fare i conti con una vera e propria pandemia che nel corso dei prossimi anni potrebbe mettere in crisi i nostri attuali modelli di assistenza e incrinare i nostri attuali modelli di cura. Questa idea vuole descrivere un modo differente per affrontare il tema, considerando gli individui fragili per ciò che sono ancora in grado di fare, e non solo per ciò che oramai hanno perduto. Ma l'attenzione è rivolta con la stessa cura a tutti gli operatori sanitari i quali, a vario titolo, si occupano e si occuperanno di fragilità nei prossimi anni: e qui il tema diventa quello di come trasformare le prassi di cura tradizionali in buone prassi innovative, e le organizzazioni tradizionali in organizzazioni moderne per la tutela delle nuove fragilità del futuro. Per questo nel libro si parla di staff che funzionano e di staff che potrebbero funzionare meglio, di programmi di intervento migliorativi, di esperienze particolari, di strategie ambientali a supporto di chi vive quotidianamente l'esperienza della malattia e della dipendenza, di nuovi ruoli e sfide professionali da cogliere. È tempo di prepararci a una società più accogliente e pronta ai cambiamenti.

La fragilità degli anziani....

Cavazza G.
Maggioli Editore 2014

Disponibile in 5 giorni

25,00 €
Ogni professionista parla oggi della sua fragilità, di quella che incontra e osserva nelle persone che prende in carico. Psicologi, medici di famiglia, geriatri, infermieri, assistenti sociali, infatti, in virtù della loro professione, percepiscono un diverso aspetto della fragilità. Questo libro racconta un progetto sperimentale realizzato a Bologna. Si propone di formulare una definizione di fragilità che tenga conto di queste molteplici sfaccettature, di essere uno strumento concreto per affrontare la tematica in modo scientifico, e di offrire riflessioni e suggerimenti per un cambiamento del welfare. Purtroppo infatti il welfare che conosciamo oggi non risponde più in modo adeguato alle richieste e aspettative di cittadini, operatori e amministratori che si interfacciano con questa condizione così diffusa. Serve invece innovazione nel pensiero e nelle azioni messe in campo, e la sperimentazione di nuove progettualità.

De-mente? no! Sente-mente

Espanoli Letizia
Maggioli Editore 2014

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
"Questo libro è l'urlo disperato di un operatore che nei suoi 27 anni di lavoro non ha mai smesso un istante di credere nel valore della vita e della relazione terapeutica. Al primo Sente-Mente Day, 350 colleghi provenienti da tutta Italia hanno firmato il Manifesto della Sente-Menza. L'idea è semplice. La persona affetta da demenza non è un problema o un caso difficile. È una persona che ancora 'sente'. A noi la responsabilità di farci riconoscere per la bellezza e gentilezza o per l'ignoranza e grettezza. Mille alibi, a seconda dei ruoli, potrebbero ora essere elencati. Ma nessuno, di fronte al dolore che procuriamo a queste persone, è abbastanza. Non ho mai smesso di credere nel valore della scienza, soprattutto ora che numerose università stanno investendo denaro, idee e risorse per far comprendere come la felicità sia un vantaggio. Solo educando alla felicità le persone, solo creando progetti di crescita interiore degli operatori e dei familiari, solo volando alto potremo creare nuovi paradigmi".

Badare non basta. Il lavoro di...

Pasquinelli S.
Ediesse 2013

Disponibile in 3 giorni

13,00 €
Radicata, diffusa, necessaria. La presenza delle assistenti familiari, le badanti, continua ad accompagnarci. Nonostante la crisi e la perdita di potere d'acquisto delle famiglie, il lavoro privato di cura rimane una risposta essenziale alla non autosufficienza. Queste pagine rappresentano lo stato dell'arte sul lavoro privato di cura in Italia, bilancio di un percorso iniziato dai curatori dieci anni fa. Frutto della collaborazione di studiosi con competenze diverse, il libro ricostruisce l'emergere di questo lavoro, le sue dimensioni e caratteristiche, i progetti che lo riguardano e che interessano ormai molti soggetti. Badare non basta perché ci vogliono competenza e cura nell'assistere un anziano non autosufficiente; non basta perché ogni intervento puramente individuale finisce per rivelarsi incompleto, un solitario scontrarsi con infinite difficoltà; non basta perché la domanda d'aiuto riguarda anche famiglie e familiari caregiver. Come qualificare il lavoro di cura, come renderlo un fatto un po' meno privato? Il volume propone risposte a queste domande, linee di intervento e di riforma delle attuali prestazioni sociali. Costituisce uno strumento di lavoro e di approfondimento sui servizi, i progetti, le politiche in atto.

L'educatore professionale. Per...

Lazzarini Giuseppe
Maggioli Editore 2013

Disponibile in 3 giorni

22,00 €
Lo scopo principale del volume è quello di fornire agli Educatori Professionali l'insieme di conoscenze e di orientamenti necessari a sostenere un concorso pubblico o una prova di selezione per operare presso una struttura privata (in particolare, strutture residenziali per anziani non autosufficienti). Ogni concorso (o selezione) mira ad evidenziare il grado di professionalità del candidato, non solo attraverso l'accertamento di saperi teorici, ma anche di abilità pratiche (saper fare) e di motivazioni (saper essere). Per questa ragione, ai fini di una organica preparazione alle prove d'esame, l'Educatore Professionale dovrà integrare le proprie conoscenze con un "ripasso" delle discipline di psicologia speciale e di sociologia oggetto di studio nel percorso universitario. Come esercitazione alle prove d'esame, in Appendice sono evidenziate le parole chiave ed i concetti fondamentali trattati nel capitolo di riferimento e sono inoltre proposte alcune tracce di temi su argomenti che potrebbero essere oggetto d'esame sia nella prova scritta che in quella orale.

La leadership nella RSA

Zanutto Oscar
Maggioli Editore 2013

Disponibile in 5 giorni

13,00 €
Oggi è sempre più conoscenza comune che il fattore "leadership" è assolutamente determinante nel raggiungere grandi successi imprenditoriali. L'esempio di Bill Gates o di Steve Jobs sono conosciuti da tutti, ma è sufficiente parlare con qualsiasi piccola impresa locale, molto meno nota, per vivere questa sensazione: ogni organizzazione di successo, per quanto piccola, è guidata da un leader che traina gruppi di persone che sanno fare squadra, condividono obiettivi, sono molto impegnati, a volte sono anche stanchi per il tanto lavoro, ma sono ottimisti, si divertono... nel senso che fanno volentieri il proprio lavoro... perché è una parte di realizzazione di sé e della squadra alla quale appartengono. Essere leader all'interno dei servizi residenziali per gli anziani vuol dire guidare le professioni socio-sanitarie verso la realizzazione di obiettivi di salute all'interno di una rete di stake- holders complessa che pone importanti sfide e stress a chi si occupa della gestione organizzativa. Per fronteggiare tale impegno le competenze manageriali rappresentano un punto di partenza e di garanzia per il perdurare dell'organizzazione nel tempo, certo. Ma ciò che fa la differenza ed il successo del servizio di presa in cura delle persone è la capacità di ispirare e motivare i collaboratori a dare il meglio di sé nel contesto lavorativo producendo in loro senso di appartenenza e identificazione con la vision aziendale.

Le demenze. Mente, persona, società

Monteleone Antonio
Maggioli Editore 2013

Disponibile in 5 giorni

20,00 €
Per l'Italia, che si trova in una situazione demografica che vede la popolazione diventare sempre più anziana, le demenze rappresentano una sfida particolare e impegnativa per il suo Servizio Sanitario Nazionale. Il volume, che raccoglie autori italiani e stranieri, intende fornire una visione completa, nello stesso tempo aggiornata e prospettica: della epidemiologia della demenza, la cui incidenza è in crescita soprattutto a causadel progressivo invecchiamento della popolazione; della criticità socioeconomica del tema: questa patologia, infatti, rappresenta una delle più rilevanti emergenze sociosanitarie, in ragione del grande impatto che riversa sul sistema del welfare e sulle famiglie; dei progressi nel campo della ricerca e del lavoro clinico per meglio attuare la prevenzione, effettuare la diagnosi differenziale e applicare terapie sempre più efficaci; del ruolo delle terapie non farmacologiche; del rapporto tra senso di sé e demenza; della specificità della relazione col paziente demente accudito a domicilio e delle soluzioni per impostarla correttamente; della distribuzione dei compiti tra medico di famiglia, psicologo, assistente sociale e volontario.

Dove l'acqua si ferma. La cura e il...

Arrigoni Fabrizio
Maggioli Editore 2013

Disponibile in 5 giorni

16,00 €
Gli approcci descritti nel libro valorizzano la relazione di cura che sostiene l'anziano, l'ambiente dove vive e si muove, gli stili di cura delle organizzazioni, la quotidiana proposta di interventi. Partendo da una differente prospettiva, "sovvertendo l'ordine del discorso", per dirla con Foucault, gli autori, impegnati quotidianamente nei servizi e nella cura, spingono a una riflessione forte sulla sensibilità ambientale, considerata condizione irrinunciabile all'interno di un completo sistema di cura. Offrono spunti di confronto metodologico per tutti quegli aspetti necessari affinché uno staff si concentri sulla persona e non sul suo deficit, su ciò che ancora è e non su ciò che ha perduto. Proprio perché, dove l'acqua si ferma, arriva tutto l'oceano.

Il massaggio alla mano con la...

Goldschmidt Barbara
Erickson 2013

Disponibile in 3 giorni

19,00 €
Molto di più che un manuale, "Il massaggio alla mano con la persona malata" è uno strumento efficace e utile per chiunque lavori o viva con persone sofferenti o al tramonto della vita. Convogliando i risultati di approcci diversi - dalla medicina tradizion

Una giornata di 36 ore. Prendersi...

Mace Nancy L.
Erickson 2013

Disponibile in 3 giorni

19,00 €
Di fronte all'insorgere della demenza e al suo aspetto più drammatico, la perdita di memoria, il malato e i suoi familiari devono affrontare problemi che possono apparire insormontabili. Tuttavia, molto può essere fatto per migliorare la qualità della vita

Aria nuova nelle case per anziani....

Vigorelli Pietro
Franco Angeli 2012

Disponibile in 3 giorni

21,50 €
L'Approccio capacitante fa un salto di qualità: dal rapporto duale operatore anziano fragile passa al livello organizzativo. Le RSA e i Nuclei Alzheimer in particolare possono organizzarsi in modo capacitante. In questo libro vengono presentati vari Progetti, dai più semplici ai più complessi, che permettono davvero di mettere l'anziano al centro della cura: la struttura stessa e i singoli operatori possono dotarsi di strumenti progettuali per riconoscere e tener vive le Competenze elementari degli ospiti, anche quelli con deficit cognitivi: la competenza a parlare e a comunicare, la competenza emotiva, la competenza a contrattare e a decidere. Il libro è rivolto a tutti gli operatori di area geriatrica e ai responsabili di struttura.

I contratti per l'assistenza...

Long Joelle
Maggioli Editore 2012

Disponibile in 5 giorni

22,00 €
Malgrado la crescente rilevanza sociale ed economica dell'assistenza residenziale alla terza età, in Italia la letteratura giuridica su questo argomento è ancora molto scarsa. Il libro mira a colmare questa lacuna, avviando una riflessione sulla "dimensione contrattuale" del rapporto tra l'anziano e la struttura che lo accoglie. A questo fine, anche mediante costanti riferimenti ad esperienze straniere, vengono analizzate criticamente le clausole più frequenti dei "contratti di ospitalità" tra l'ospite e l'ente erogatore e i nodi problematici ricorrenti nella gestione delle "case di riposo": la stipulazione del contratto da parte di un familiare o amico in favore dell'anziano che rimane estraneo all'atto, la validità degli impegni di pagamento dei familiari, le clausole a rischio di vessatorietà più diffuse, la responsabilità dell'ente per danni alla persona dell'ospite e per smarrimento, furto, distruzione dei suoi beni, lo scioglimento del contratto e le dimissioni in caso di mutamento delle condizioni di salute, di comportamento "molesto" o di morosità dell'anziano. L'intento è quello di dimostrare che il ricorso allo strumento contrattuale costituisce spesso il mezzo più idoneo per tutelare e valorizzare la persona del beneficiario. L'utilizzo del contratto, infatti, promuove la partecipazione degli utenti-consumatori all'organizzazione e gestione dell'erogazione dell'assistenza residenziale.

Riabilitare la persona anziana

Bernabei Roberto
Elsevier 2011

Disponibile in 3 giorni

29,00 €
L'aumento della popolazione anziana, fenomeno comune a tutti i paesi industrializzati, si accompagna ad un incremento delle persone affette da malattie e condizioni croniche legate all'invecchiamento, con i problemi di gestione che questo comporta sia in caso di ricovero che in caso di gestione domiciliare. Questo volume dedicato alla riabilitazione della persona anziana, è un testo rivolto ai fisioterapisti che operano in ambito geriatrico, anche in strutture residenziali di lungodegenza, agli studenti dei Corsi di laurea in Fisioterapia.

Non autosufficienza e territorio....

Peruzzi P.
Maggioli Editore 2011

Disponibile in 5 giorni

22,00 €
L'ampiezza del fenomeno dell'invecchiamento della popolazione è sotto gli occhi di tutti. Più sotterraneo, ma non meno drammatico, è l'impatto sugli equilibri delle famiglie e delle comunità locali. Eppure, si registra spesso la negativa tendenza a sottovalutare l'importanza della prevenzione, sia nell'area degli "anziani autonomi" sia in quella, alquanto rilevante, della cosiddetta fragilità. A livello strategico, i problemi sono enormi, ma non meno lo sono quando si comincia ad avvicinarsi al territorio: l'offerta di accudimento domestico e assistenza in ambito domiciliare è appropriata? Nonché efficace ed efficiente? E ancora: sono sufficienti i programmi per integrare l'offerta delle collaboratrici familiari con quella del personale sociale e sanitario? E le strutture per gestire le fasi acute? Qual è il livello quantitativo e qualitativo dell'offerta residenziale? È in questo ambito che si inscrive il percorso di ricerca-azione prodotto da Koinè e di cui questo volume fornisce una sintesi. Nel tentativo di esercitare utilmente la propria funzione sussidiaria con gli Enti Locali, e, anche, per la verità, di dare concretezza alla propria autonoma visione del welfare e della funzione della cooperazione sociale, Koinè ha varato un complesso e articolato piano di ricerca-azione che mirava ad approfondire la lettura dei fenomeni e a delineare possibili strategie di uscita e, nel contempo, a dar luogo a politiche e modelli innovativi di qualità replicabili nel territorio.

La relazione come cura...

Braidi Giovanni
Maggioli Editore 2011

Disponibile in 5 giorni

16,50 €
Attraverso testimonianze proprie e di diversi operatori socio-assistenziali, gli autori sono riusciti a raccontare, mantenendo il rigore scientifico, come si possono raggiungere, attraverso la "giusta" relazione, obiettivi terapeutici, riabilitativi e assistenziali. Ogni storia è quindi motivo di valutazione tecnica e formativa, e la pratica "sul campo" rimane il crocevia fondamentale per la successiva disquisizione teorica e culturale. Così facendo, si delineano scenari operativi che gettano luce inedita sugli aspetti e i modelli relazionali in cui sono coinvolti gli anziani con demenza, disturbi del comportamento, depressione, neoplasia terminale e altre condizioni oggigiorno tipiche dell'età geriatrica e, in particolare, dei molti soggetti ospiti di Case Protette e RSA. Dai racconti emerge anche l'efficacia del modello assistenziale geriatrico, il cui punto di partenza è la valutazione multidimensionale, e che poi, attraverso un attento lavoro d'équipe, arriva a definire un approccio globale il cui obiettivo principale è la ricerca della miglior qualità di vita possibile in rapporto alle condizioni del soggetto. Modello assistenziale in cui la relazione, positiva e costruttiva, diventa il reale valore aggiunto in grado di "dare" efficacia a ogni progetto individualizzato di vita e di cura.

Anziani da slegare. Invecchiare a...

Vincenzoni M. Luisa
Maggioli Editore 2011

Disponibile in 5 giorni

15,00 €
C'è un marketing della non-autosufficienza e in generale della vecchiaia che porta gli anziani a essere non-persone, mercificati e istituzionalizzati, con tutti i costi e il carico di dolore che questo comporta. Il volume tiene tre piani: il primo è di riflessione teorica, giuridica e sociale. Si analizza la 'cosificazione' dell'anziano e la sua morte civile con l'internamento: un meccanismo di violenza istituzionale che l'Italia ha già superato, nel caso delle persone con un disagio psichico, con la legge Basaglia. Un'altra legge, quella sull'affido dell'anziano e dell'adulto in difficoltà, potrebbe essere un formidabile "liberi tutti" e una conquista di civiltà. Il secondo piano si occupa, con utili schede di lavoro, grazie all'esperienza fatta dall'Associazione Anziani a casa propria, di tracciare una strada, indicando tutti i passaggi normativi italiani ed europei, sociali, relazionali per replicare e diffondere questa pionieristica pratica. Infine il volume offre una carrellata di volti, storie, testimonianze di anziani, famiglie, operatori: la forza dell'utopia, grazie a loro, è divenuta realtà.

L'assistenza agli anziani non...

Maggioli Editore 2011

Disponibile in 5 giorni

15,00 €
Il Rapporto NNA è l'unica pubblicazione che - con frequenza regolare - discuta l'evoluzione dell'assistenza agli anziani non autosufficienti in Italia. Si propone come strumento di lavoro, puntuale e chiaro, per chiunque sia interessato al tema. Le prime due edizioni hanno, in effetti, raccolto ampio interesse tra gli addetti ai lavori. Questo Terzo Rapporto NNA inizia dalla discussione dei più recenti dati disponibili (la "Bussola" di NNA). Presenta poi una disamina critica di come evolve il sistema a livello nazionale e regionale, per fare successivamente il punto sull'attuazione del federalismo. Contiene, inoltre, un'analisi di come cambia l'assistenza agli anziani non autosufficienti nei Paesi dell'OCSE. La parte successiva propone un approfondimento monografico sui servizi residenziali. Illustra il profilo dei loro utenti ed esamina l'evoluzione degli standard di qualità e di personale. Si dedica, in seguito, ai sistemi di tariffazione e alla ripartizione della spesa tra sanità e sociale. L'ultimo passo consiste nel discutere la collocazione delle strutture nella rete dei servizi territoriali. Un capitolo conclusivo, da ultimo, presenta le principali sfide per il futuro.

Il personale nelle RSA e nelle...

Iurlaro Franco
Maggioli Editore 2010

Disponibile in 5 giorni

26,00 €
I livelli di integrazione fra settore sanitario, sociale e socio-sanitario, sono carenti nel nostro Paese. Il percorso logico del volume parte dallo scenario socio-politico e legislativo, passando dalla cultura organizzativa e di gestione delle risorse umane, per poi arrivare al cuore del tema, offrendo una panoramica completa, sotto i più diversi punti di vista, di alcune tra le figure professionali di riferimento nei servizi socio-sanitari alla persona. A partire dall'approfondimento della significativa risorsa dell'operatore di base del sistema assistenziale, si disegnano le linee lungo le quali costruire un management efficace, che garantisca un'efficiente allocazione delle risorse e dei risultati nei termini dell'effettivo miglioramento della qualità di vita della persona oggetto di cure. In particolare, viene dato risalto a tre argomenti: le differenti posizioni di inquadramento contrattuale degli operatori del settore, facenti capo a enti diversi tra loro con una forte difformità dei trattamenti e dei relativi costi del lavoro; le forme di esternalizzazione della produzione dei servizi; la figura dell'OSS, elemento chiave nell'assistenza alla persona fragile, come mansione attuativa delle indicazioni che vengono da figure maggiormente qualificate, come quelle infermieristiche. Il volume, pur completo e complesso, è proposto con un linguaggio accessibile ed è proposto ad operatori socio-sanitari, amministrativi, responsabili di cooperative e manager del sociale.

Le strutture residenziali per...

Ansdipp
Maggioli Editore 2010

Disponibile in 5 giorni

30,00 €
Completamente revisionata e aggiornata, questa quarta edizione dell'opera rappresenta uno strumento di studio e lavoro per tutti coloro che, con esperienza nel campo sociale, operano o andranno ad operare all'interno delle strutture residenziali per anziani con funzioni di responsabile di nucleo. Alcuni degli argomenti trattati: Diritto di cittadinanza e futuro di salute: i servizi per la disabilità e la non autosufficienza della persona; La qualità, la certificazione di qualità e l'accreditamento istituzionale nei servizi alla persona. Il nucleo ed un modello di cura centrato sulla persona. La valutazione multidimensionale ed il piano assistenziale individualizzato. I protocolli e le consegne assistenziali, importanti strumenti organizzativi e di tutela per il responsabile di nucleo. Il responsabile di nucleo. Profilo professionale, competenze, responsabilità. La "Responsabilità": cenni di teoria e pratica delle competenze psicologiche del responsabile di nucleo. Il nucleo e l'organizzazione del lavoro. Il responsabile di nucleo e la gestione delle risorse umane. Le competenze comunicative del responsabile di nucleo tra relazione e consapevolezza. Benessere organizzativo, stress, burnout. Normativa sulla "privacy" e corretta gestione dello strumento elettronico. La tutela della persona nel luogo di lavoro. La gestione del paziente anziano in nucleo. Note per un "codice etico" del responsabile di nucleo.

Viva gli anziani. Un servizio...

Cutini Rita
Maggioli Editore 2010

Disponibile in 5 giorni

14,00 €
Nella terribile estate, quella del 2003, in tutta Europa sono morte a causa del caldo eccessivo più di 70 mila persone anziane. Il volume presenta alcune proposte concrete per rispondere al problema del caldo, del freddo, dell'aiuto a casa, per venire incontro alle nuove esigenze di società che invecchiano e di tessuti relazionali che si impoveriscono e scompaiono. Sono soluzioni che nascono a Roma da un progetto della Comunità di Sant'Egidio - da sempre a fianco delle persone anziane e impegnata a promuovere una cultura di attenzione attorno ai loro problemi - ma sono concrete e replicabili. Il Programma "Viva gli Anziani!" è un servizio di monitoraggio attivo che "cerca" gli anziani tutto l'anno ma soprattutto nei periodi critici. È un servizio nuovo, perché è rivolto a tutti gli anziani ultra settantacinquenni, perché usa delle strategie attive e non aspetta le segnalazioni come fanno normalmente i servizi. Individua in modo scientificamente fondato la solitudine e l'isolamento sociale degli anziani come un fattore di rischio specifico per la loro salute. Il programma è innovativo anche perché promuove e sostiene le reti sociali urbane con un lavoro di affiancamento e di sensibilizzazione. Sono più di 500 le persone, tra portieri, vicini, negozianti, medici, assistenti a pagamento che fanno parte di questa "rete" attenta e amica degli anziani. È la proposta di un servizio per dare risposte alle persone anziane e, a partire da loro, costruire un modello di vita umano.

L'assistenza agli anziani non...

Gori Cristiano
Maggioli Editore 2010

Disponibile in 5 giorni

15,00 €
Il Rapporto NNA è l'unica pubblicazione che - con frequenza regolare - discuta l'evoluzione dell'assistenza agli anziani non autosufficienti in Italia. Si propone come strumento di lavoro, puntuale e chiaro, per chiunque sia interessato al tema. In effetti, la sua prima edizione ha suscitato notevole interesse tra gli operatori, gli studiosi e nel mondo politico-istituzionale. Questo Secondo Rapporto NNA inizia dalla discussione dei più recenti dati disponibili (la "Bussola" di NNA). Poi presenta un bilancio delle azioni compiute dal Governo Berlusconi, discute gli interventi realizzati dalle diverse Regioni e, infine, analizza la più recente sanatoria delle badanti. La parte successiva propone un approfondimento monografico sui servizi domiciliari. Ne illustra le principali caratteristiche in Italia, ne esamina i modelli organizzativi e s'interroga sulla loro capacità di rispondere ai bisogni del territorio. Conclude un confronto tra il nostro Paese e l'estero.Il Network nazionale per l'invecchiamento è un'associazione in grado di porsi come consulente di policy makers e di comunità professionali per le tematiche dell'invecchiamento. Il Network nasce da un agreement tra il Ministero della Salute (D.M. Salute 19/3/2008), la Regione Marche e l'Istituto di Ricovero e Cura per Anziani (INRCA). Ne fanno parte aziende sanitarie, università italiane e la clinical research branch del National Insitute on Aging di Baltimora (USA).

Il corpo in cammino. L'intervento...

Bellotti G. G.
Unicopli 2009

Disponibile in 3 giorni

14,00 €
In questo libro vengono proposte attività di psicomotricità che mirano alla salvaguardia ed al recupero non faticoso di una corporeità che nella tarda stagione della vita trova una sua nuova collocazione. La pratica psicomotoria descritta nel manuale può essere realizzata anche con persone anziane istituzionalizzate, con l'accorgimento di modularla in base alle capacità funzionali, ai bisogni espressivi, alla presenza di patologie invalidanti. Le proposte di lavoro contengono una breve trattazione teorica sull'argomento, gli obiettivi da raggiungere, le attività pratiche e gli strumenti di valutazione per misurare l'efficacia dell'intervento.

La violenza occulta. Violenze,...

Sgritta Giovanni B.
Edizioni Lavoro 2009

Disponibile in 3 giorni

14,00 €
Con l'allungamento della vita cambiano la condizione anziana, l'immagine che gli anziani hanno di se stessi, la rappresentazione di ciò che li minaccia. La percezione dell'insicurezza alimenta la paura e spinge i più fragili a chiudersi nel privato e a rinunciare alla vita di relazione. E tuttavia i frequenti episodi di criminalità comune contro gli anziani sono solo un aspetto del problema. Non meno grave è la violenza che si innesca quando le condizioni di vulnerabilità e dipendenza dell'anziano non autosufficiente entrano in corto circuito. Una minaccia più insidiosa perché subdola e sottratta alla vista dei più. È nelle pieghe del quotidiano che si avvertono le carenze del legislatore, delle istituzioni, degli amministratori, delle forze sociali e delle stesse famiglie. Fa difetto a tutti la conoscenza della gravita del problema. Molto cammino resta da percorrere per colmare il deficit di controllo negli istituti di cura e ricovero e soprattutto sotto il profilo della prevenzione.

Alcol e anziani. Perché e come...

Longoni Beatrice
Erickson

Non disponibile

19,50 €
L'allungamento della vita e la solitudine spesso presente in età anziana rendono necessario dedicare un'attenzione consapevole e competente al tema del consumo e dell'abuso di alcol in tarda età. L'abitudine moderata al bere interessa una fascia importante della popolazione anziana, spesso inconsapevole dei rischi di un'assunzione contenuta ma quotidiana e protratta nel tempo. Ugualmente sottovalutato è il ricorso all'alcol per lenire la propria sofferenza da parte di chi non riesce ad affrontare adeguatamente le difficoltà e le criticità tipiche dell'invecchiare: l'alcolismo tardivo è molto diffuso e rappresenta un'emergenza ignorata; tuttavia, anche in questi casi il trattamento ha grandi possibilità di successo. Chi invece, ormai anziano, ha iniziato la propria carriera alcolica fin da giovane o da adulto pone ai servizi alcologici, ai gruppi di auto-aiuto e ai medici di famiglia le specificità di problematiche che per essere affrontate necessitano di strumenti diversi da quelli utilizzati con gli alcolisti non anziani. Il volume affronta questi temi con un taglio psico-socio-sanitario integrato.