Assistenza agli anziani

Filtri attivi

Attivit? di animazione e interventi...

Civita Anna Loredana
Maggioli Editore 2020

Disp. in libreria

16,00 €
L'animazione nelle strutture per anziani un argomento delicato. Fare animazione non significa infatti intrattenere le persone o far loro trascorrere piacevolmente il tempo libero (che piche altro rischia di essere vuoto), ma anzitutto facilitare processi attraverso i quali le persone riscoprono la capacitdi abitare il tempo che vivono. Il presente manuale vuole essere strumento valido per gli animatori che si occupano di persone anziane. Vengono pertanto formulate numerose proposte di attivitdi animazione, che intendono andare oltre quelle tradizionali praticate nelle case di riposo, e che possono aiutare l'anziano a ricostruire e comunicare il racconto autobiografico del suo passato, a riappropriarsi dell'identitpersonale e di un'immagine positiva di s a riattivare le funzioni cognitive e motorie, e a migliorare lo stato emotivo. Alcune proposte di animazione presentate nel volume: - Le stagioni, i mesi, gli avvenimenti atmosferici e le festivit- Odore e sapore di caff- Il pane - Cucina: laboratorio sensoriale - Narrare una favola - Rioni, mestieri ed eventi - Viaggio e gioco - Documentari di citte altri luoghi - Immagini fotografiche e opere d'arte - Dipingere - Ascolto musicale Alcune proposte di attivitsonora: - Identificare il proprio nome - Il mare - Corpo e ritmo - Paesaggio sonoro - I suoni del corpo - Suoni e rumori dell' ambiente domestico - Suoni e rumori dell'ambiente esterno - Suoni e stagioni - Viaggio a Roma - Suoni pasquali e natalizi - Passeggiata in cittAnna Loredana CivitaDopo aver frequentato l'Istituto d'Arte di Trieste si iscrive all'I.S.I.A. (Istituto Superiore Industrie Artistiche) di Urbino. Conclusi gli studi lavora in campo pubblicitario per diversi anni in varie cittitaliane, collaborando con ditte famose. Dovendo cambiare improvvisamente citt cerca un lavoro qualsiasi e inizia a lavorare come animatore in una casa di riposo. Si documenta sulla malattia di Alzheimer e ricomincia a studiare conseguendo neglianni successivi i titoli di Operatore Validation, Musicoterapista, Conduttrice di gruppi ABC e Laughter Yoga Leader. Continua a lavorare in casa di riposo e conduce i gruppi ABC per i familiari dei malati Alzheimer presso l'associazione Goffredo De Banfield di Trieste, insegnando loro un metodo per una relazione 'felice' con il malato di demenza.

Non abbiate paura, lasciatemi...

La Rosa Riccardo
EBS Print 2020

In libreria in 10 giorni

10,00 €
L'immagine di copertina ci rimanda un mondo rurale che, purtroppo, oggi è sempre più difficile da trovare. Era un mondo fatto dai ritmi che la stessa natura suggeriva. C'erano le stagioni, le semine, i raccolti che scandivano il tempo. Gli anziani erano una grande risorsa e vivevano insieme alle famiglie fino alla fine. Oggi ci troviamo a vivere in una società che non è più quella contadina, è una società post-industriale, che pensa di fare a meno dei vecchi. Solo che questa società non ha ancora trovato la giusta sistemazione per loro: lasciarli a casa o portarli in una casa di riposo? E se la risposta è la seconda, come fare per trovare quella giusta? Come fare per non farsi trovare impreparati? Questo libro cercherà di darvi le indicazioni per non sbagliare e per non avere i sensi di colpa derivanti da questa eventuale scelta. Vi farà conoscere cosa dovrete chiedere e cercare. Vi svelerà cosa fanno gli anziani dentro ad una Struttura e come interagiscono con chi li assiste. Vi porterà a conoscenza che anche gli anziani amano e si innamorano ancora... che vivono, ancora!

Sostenere chi sostiene. Strumenti e...

Borella Erika; Faggian Silvia
Franco Angeli 2019

In libreria in 10 giorni

19,00 €
Prendersi cura di una persona con demenza, in inglese caregiving, può portare a elevati livelli di stress e stanchezza per cui anche il famigliare diventa vittima della malattia, sopraffatto dal peso dell'assistenza. L'impatto che la demenza ha sui famigliari può essere devastante dal punto di vista emotivo ed affettivo, ma può anche influire negativamente sull'organizzazione e sul benessere familiare. Questo manuale si rivolge a tutti quei professionisti e operatori che si occupano di persone con demenza e dei loro cari nelle diverse realtà (centri e servizi territoriali/distrettuali per anziani), fornendo non solo utili e aggiornate informazioni su che cosa implichi il caregiving, ma anche presentando le diverse tipologie di interventi - con la rispettiva efficacia - per sostenere i caregiver, così come le concrete e diversificate risposte che la rete dei servizi può dare loro. Tale manuale può altresì essere di grande aiuto per le associazioni di volontariato, i gruppi di auto-muto aiuto e, indirettamente, anche per i famigliari stessi, affinché siano sostenuti e accompagnati in questo momento della propria vita, informati delle diverse opportunità di cura presenti nel territorio e delle normative vigenti.

Pedagogia, relazione d'aiuto e...

Musaio M. (cur.); Mariani V. (cur.)
Studium 2019

In libreria in 10 giorni

16,50 €
Il volume propone una riflessione pedagogica e metodologica finalizzata al miglioramento degli interventi all'interno delle residenze per anziani, alla luce di uno sguardo antropologico, etico e teleologico che ispiri modalità operative vissute con senso di cura, entusiasmo, passione e intelligenza. In una prospettiva di speranza non ingenua, espressa in una progettualità concreta, gli autori si propongono di valorizzare l'apporto educativo a favore delle persone anziane, non come intervento settoriale né come mera animazione, ma come intervento che si rivolge alla centralità di persone e relazioni, che attua un coordinamento multidimensionale e interprofessionale, per ricercare sempre una sinergia a favore della persona e la promozione del benessere integrale di tutti i soggetti coinvolti nella relazione d'aiuto: gli anziani, i loro familiari e gli operatori. Il volume si rivolge in particolare a educatori, animatori, pedagogisti, responsabili e operatori di residenze e altri servizi per anziani, a familiari, volontari, studenti universitari dei corsi pedagogico-educativi, a responsabili e docenti di corsi per professioni e servizi a favore degli anziani, a decisori politici e tecnici impegnati nell'attuazione delle normative sociosanitarie e della loro implementazione, ma anche a tutti coloro che hanno a cuore l'essere umano in quella delicata fase dell'esistenza che è l'anzianità. Prefazione di Giuseppe Vico.

L'assistenza e la cura della...

Casaletto G. (cur.); Smaldone P. (cur.)
Ediesse 2018

In libreria in 10 giorni

12,00 €
Il rapporto tra anziani, giovani e risorse sociali e di finanza pubblica pone sfide e questioni che non possono essere intese senza un ripensamento dei tempi di vita. La classica partizione per cui c'è un tempo per il gioco e lo studio, uno per il lavoro ed uno per il meritato riposo segna oggi il passo e impone una revisione delle più tradizionali forme di protezione sociale. Il welfare va visto non più in chiave meramente compensativa, ma bensì nell'ottica di un rilancio verso il futuro, verso forme di solidarietà organizzata e molteplice, consapevole, che possano rappresentare un elemento di promozione rivolto ad una buona vecchiaia e ad un lavoro orientato alla cura e al benessere sociale per molti giovani. Il volume parte da un primo contributo di ricerca sul variegato mondo della cura agli anziani e dalle molteplici iniziative curate dallo SPI CGIL, cosicché una migliore conoscenza del settore relativo all'assistenza (dalle case di riposo al fondo per la non autosufficienza), le politiche in atto, le risorse molte volte insufficienti e le ipotesi di lavoro che lo SPI CGIL suggerisce da tempo possano rappresentare uno stimolo, anche in una regione come la Basilicata, per riqualificare l'intervento pubblico e rendere più dignitoso l'invecchiamento e più umana la cura.

L'intervento in terapia...

Penna Noemi; Maritan Yuri
Franco Angeli 2018

In libreria in 10 giorni

17,00 €
Non dovrebbe risultare insolito sentire un terapista occupazionale chiedere al paziente: "Qual è la sua storia?". In un contesto pieno di persone, emozioni, azioni - come è quello di una stanza di terapia occupazionale - la persona trova terreno fertile per schiudere i suoi ricordi e i suoi pensieri in un flusso libero da inibizioni e intriso di significati. Il fare smuove il mare delle emozioni, trova episodi nel bosco dei ricordi. "Essere agenti", produrre un effetto e impegnarsi in un'attività sono tutti sinonimi del fare, che mette i pazienti davanti a dubbi, paure, momenti di successo e di grande discussione con se stessi. Ma come può nascere la narrazione dal "fare"? Le azioni, i gesti e i pensieri che accompagnano un'attività compongono il processo narrativo che permette di raccogliere informazioni sulla vita di una persona, il suo passato, il suo presente, i propositi per il futuro. Partendo da un inquadramento teorico della storia occupazionale narrata dalla persona e attraverso la presentazione di casi clinici, il volume propone modalità d'intervento a sostegno di una pratica centrata sulla persona. In quest'ottica, si propone come strumento per gli studenti dei Corsi di laurea in terapia occupazionale, ma anche per i professionisti già avviati alla pratica clinica.

La rendicontazione sociale nelle...

Marangon Maura
Maggioli Editore 2020

In libreria in 3 giorni

13,00 €
La teoria della "rendicontazione sociale" ha come oggetto tutti quei gruppi di persone i cui interessi convergono verso l'attivitdell'impresa, e che di conseguenza possono influire sulle scelte della gestione, o subire gli effetti dell'attivitsvolta e creare delle tensioni di ritorno. Le implicazioni connesse alla rendicontazione sociale sono quindi molto vaste. Implementare un sistema di questo tipo comporta un nuovo approccio ai rapporti dell'organizzazione con i propri stakeholder, e quindi una nuova interpretazione della "vision", della "mission" e della strategia di ciascun istituto. Scopo di questo libro fare il punto su questi temi, e fornire in tal modo un utile supporto per chi intende adottare o revisionare il bilancio sociale del proprio ente. Le varie tematiche sono illustrate in maniera empirica attraverso l'applicazione di uno dei modelli proposti al settore dell'assistenza agli anziani per la redazione del bilancio sociale. I servizi alla persona sono organizzazioni che producono ed erogano prodotti immateriali ad alto contenuto relazionale ed umano, e quindi hanno maggiormente bisogno di un feedback da parte di tutti gli attori sociali coinvolti nel sistema. Il volume continua la piccola serie dedicata ai temi piimportanti ed attuali del lavoro nelle strutture socio-sanitarie per anziani.

Dove l'acqua si ferma. La cura e il...

Arrigoni Fabrizio; Fumagalli Mario
Maggioli Editore 2020

In libreria in 3 giorni

16,00 €
Gli approcci descritti nel libro valorizzano la relazione di cura che sostiene l'anziano, l'ambiente dove vive e si muove, gli stili di cura delle organizzazioni, la quotidiana proposta di interventi. Partendo da una differente prospettiva, "sovvertendo l'ordine del discorso", per dirla con Foucault, gli autori, impegnati quotidianamente nei servizi e nella cura, spingono a una riflessione forte sulla sensibilitambientale, considerata condizione irrinunciabile all'interno di un completo sistema di cura. Offrono spunti di confronto metodologico per tutti quegli aspetti necessari affinchuno staff si concentri sulla persona e non sul suo deficit, su ciche ancora e non su ciche ha perduto. Proprio perch dove l'acqua si ferma, arriva tutto l'oceano.

Gratta e perdi. Anziani, fragilit?,...

Arrigoni Fabrizio; Croce Mauro
Maggioli Editore 2020

In libreria in 3 giorni

16,00 €
La fotografia classica della solitudine dell'anziano lo mostra a guardare tristemente la strada dalla finestra di casa; oppure seduto su una panchina ai giardini. La foto pigentile lo vede a spasso col cane. Ora si aggiunge un nuovo scatto: su uno sgabello, ipnotizzato da una slot-machine, nella semioscuritin fondo a un bar. Pensionamento, vedovanza, mancanza o lontananza dei figli provocano spesso l'isolamento, da cui origina un sentimento di solitudine, che a sua volta funge da incubatore a uno stato di depressione. Se il lungo tempo libero non viene in qualche modo impegnato e valorizzato, rischia di essere solo un "tempo vuoto". Riuscire a passare il tempo, a trascorrere bene la giornata, puvoler dire cercare soddisfazioni momentanee, rifornirsi di piccoli piaceri, producendo sensazioni che almeno per qualche istante consentano di aprire un varco nel muro della noia. L'illusione e l'emozione di una improbabile vincita al gioco costituiscono uno di questi momenti. Il gioco d'azzardo, infatti, "cattura l'attimo", con un'eccitazione che inizia con l'idea di sfidare la sorte, prosegue nella trepidazione dell'attesa del risultato, e si conclude con la delusione della perdita a cui si reagisce covando mentalmente la rivincita. L'"industria" del gioco d'azzardo si regge interamente su questa particolare domanda di consumo: un consumo di illusioni, emozioni, eccitazioni e tensione. Gli over 65 hanno acquisito un rilievo sempre maggiore, soprattutto sotto il profilo economico. Le loro illusioni da alimentare, il loro bagaglio emotivo da risvegliare e la loro eccitazione da sostenere, costituiscono un'area di mercato (e di prelievo) appetibile e non trascurabile. Gli autori mettono in evidenza i molteplici aspetti che intrecciano l'azzardo con la terza e quarta et sgomerando il campo da numerosi equivoci e clichfuorvianti, e riportano l'attenzione su una "congiunzione", persone anziane e gioco d'azzardo problematico, che rischia di porsi come una questione critica per il prossimo futuro.

Il lavoro con gli anziani in casa...

Fazzi Luca
Maggioli Editore 2020

In libreria in 3 giorni

16,00 €
Come sta cambiando l'organizzazione del lavoro nelle case di riposo? In che modo quella che Ivan Illich definirebbe "l'industrializzazione dell'assistenza" influisce sulle pratiche di lavoro degli operatori? Come combattere non solo le malattie, ma anche la iatrogenesi, la trasformazione della cura da fatto etico e sociale in fatto tecnico e procedurale? Che tipo di modelli si stanno affermando e con quali conseguenze sulla qualitprofessionale e i contenuti etici e sociali delle cure? Attraverso decine di racconti, interviste e studi di caso, questo libro fotografa nitidamente i processi di trasformazione del lavoro con gli anziani derivanti dall'affermarsi delle nuove culture dell'assistenza, mettendone in mostra gli elementi paradossali. Partendo da queste osservazioni sul campo, l'autore elabora un brillante vademecum professionale per ripensare nel profondo l'organizzazione del lavoro nelle case di riposo, secondo principi che uniscano produttivited efficienza con una concezione umanistica delle cure.

Le demenze. La cura e le cure

Guaita A. (cur.); Trabucchi M. (cur.)
Maggioli Editore 2020

In libreria in 3 giorni

20,00 €
NNA (Network Non Autosufficienza) nato - da un'idea di Cristiano Gori, che lo coordina - per promuovere riflessioni scientifiche sull'assistenza agli anziani non autosufficienti che siano utili all'operativit Lo compongono anche Anna Banchero, Enrico Brizioli, Antonio Guaita, Franco Pesaresi e Marco Trabucchi. Un volume sulle demenze all'interno della collana dedicata alla non autosufficienza indica l'importanza che i disturbi della sfera cognitiva hanno rispetto alla vita della persona anziana. I vari capitoli - opera dei piautorevoli esperti - hanno lo scopo di presentare gli aspetti pirilevanti della patologia, in rapporto alla possibilitdi organizzare cure adeguate in servizi in grado di rispondere ai bisogni, diversi e spesso molto gravi, delle persone con demenza.

Manuale del centro diurno. Anziani...

Pesaresi Franco
Maggioli Editore 2020

In libreria in 3 giorni

20,00 €
Come si organizza e si gestisce un Centro diurno per anziani non autosufficienti o per persone affette da demenza? Il volume cerca di dare una risposta a questa domanda. Il Centro diurno una forma assistenziale di provata efficacia, che riscuote un elevato grado di soddisfazione da parte delle famiglie e che ha costi assai inferiori rispetto alle forme di assistenza residenziali. Garantisce, oltre all'assistenza agli ospiti nello svolgimento delle normali attivitdella vita quotidiana, alcuni servizi e prestazioni quali l'assistenza infermieristica, la somministrazione dei pasti e lo svolgimento di attivitaggregative, ricreative, culturali e di mobilizzazione. Si propone sia come intervento per consentire la permanenza della persona non autosufficiente o con demenza al proprio domicilio il pia lungo possibile, sia come supporto ai nuclei familiari che si occupano quotidianamente dell'anziano fragile. Eppure, nonostante questo, il Centro diurno un servizio che non si ancora sviluppato in modo da soddisfare le esigenze delle famiglie e la sua organizzazione piuttosto diversificata nelle regioni italiane. Per questo il volume, dopo aver analizzato la situazione organizzativa italiana dei Centri diurni, tenta di fornire suggerimenti volti a identificare dei modelli organizzativi e gestionali a cui fare riferimento. Il libro si sviluppa in quattro parti. La prima parte individua le diverse tipologie di Centro diurno disciplinate dalla normativa e realizzate dalle regioni italiane. La seconda parte approfondisce l'organizzazione e le modalitassistenziali del Centro diurno per anziani non autosufficienti e del Centro diurno demenze. Si tratta del tema centrale del libro. La terza parte affronta sinteticamente il tema dell'organizzazione del Centro diurno di protezione sociale/Centro sociale per anziani. La quarta parte, quella degli allegati, propone infine una serie di documenti tecnici utili per i gestori e gli operatori dei Centri diurni.

Invecchiamento attivo. Training per...

De Beni Rossana; Zavagnin Michela; Borella Erika
Erickson 2020

In libreria in 3 giorni

23,00 €
Ancora oggi, scarsa attenzione viene rivolta agli interventi preventivi e di supporto al funzionamento cognitivo della persona che sta invecchiando. Questo imputabile a varie ragioni: da una parte, in ambito clinico, si tende a privilegiare interventi volti alla riabilitazione o alla stimolazione cognitiva dimenticando come sia altrettanto importante mantenere attive o ri-attivare le abilitdella persona che invecchia al fine di rallentare il declino cognitivo; dall'altra, gli anziani stessi, considerando l'invecchiamento come sinonimo d'ineluttabile perdita di memoria, di rado chiedono interventi di potenziamento delle loro abilitmentali. Questo volume, rivolto a tutti i professionisti e clinici che lavorano nell'ambito dell'invecchiamento, si propone di colmare tale lacuna presentando dei programmi di intervento a carattere preventivo per anziani con invecchiamento normale o con iniziale invecchiamento fragile. Ogni programma strutturato in cinque sessioni di lavoro.

Futuro del settore LTC. Prospettive...

Fosti G. (cur.); Notarnicola E. (cur.)
EGEA 2019

In libreria in 3 giorni

22,50 €
Il 2° Rapporto dell'Osservatorio Long Term Care di Cergas SDA Bocconi è dedicato all'analisi e al confronto di quelle che saranno le prossime sfide per il settore della LTC in Italia. Quali fenomeni considerare per riflettere sul futuro? I bisogni degli anziani stanno cambiando e sempre più si parla di silver economy in una prospettiva più ampia rispetto alla sfera assistenziale. Nuovi attori si affacciano sulla scena, ad esempio le assicurazioni con nuove offerte di polizze LTC o i provider tecnologici. I gestori sono coinvolti da percorsi di innovazione e cambiamento sia rispetto ai servizi che alla loro gestione e organizzazione. I soggetti pubblici sono impegnati in una intensa attività di regolamentazione e negli ultimi anni hanno prodotto un vasto repertorio di norme e atti regionali che hanno indirizzato il sistema. Queste quattro linee di analisi vengono presentate nel Rapporto tramite dati ed evidenze relative al panorama nazionale e alle singole regioni, in modo da fornire gli elementi per un dibattito informato e riflessioni che possano guidare il settore.

L'ultimo viaggio con mia madre

Boni Roberto
Venturaedizioni 2018

In libreria in 3 giorni

10,00 €
"L'ultimo viaggio con mia madre". Sullo sfondo il ripetere ossessivo della stessa frase che accompagna le giornale e le notti. È l'Alzheimer. Le difficoltà che si presentano quando occorre affrontare questa degenerazione della mente sono innumerevoli, anche per me che assisto mia madre. Il racconto affronta questo aspetto. Non è un trattato medico, né un compendio di consigli su come gestire una situazione così complessa e non è neanche la narrazione della vicenda e del percorso di mia madre. È solo il racconto del viaggio che un figlio intraprende, a volte in compagnia e molto spesso in solitudine. Un viaggio che si snoda tra istituzioni lontane, ricordi che riaffiorano prepotentemente, problemi contingenti da risolvere e la rimodellazione di abitudini e stili di vita. Nella costante certezza di non essere capace di saper gestire la malattia. Perché l'Alzheimer non è come le altre malattie, e prima di accettarne le conseguenze dobbiamo accettare le "stravaganze" di chi ne è colpito, superando l'istinto di colpevolizzare il familiare malato ed il nostro rifiuto di accettare i cambiamenti profondi del carattere della persona che assistiamo.

Io sono Nina. Storia di una demenza...

Mazzon Venturati Gabriella
StreetLib 2018

In libreria in 3 giorni

9,99 €
"Mi porterebbe a casa, adesso?" chiede mia madre. Mi dà del lei, non ha idea di chi io sia. E' opinione comune che la demenza sottragga alle persone la memoria, ma fa ben più di questo. La demenza cancella intere esistenze, sprofonda chi ne è colpito in un abisso di solitudine, deruba della possibilità di trovare conforto in chi ti è più caro, trasformandolo in un estraneo. Quella di Nina è una storia in presa diretta, dove una figlia si confronta con il suo stesso ruolo di 'figlia' ormai privo di significato, con la disattenzione del passato, l'approssimazione con cui è trattata la vecchiaia, le difficoltà nelle relazioni con gli operatori sanitari. Ne nasce una riflessione sul significato da dare alla vita se questa è così incline a farsi spazzare via. "[...]per quanto importante possa sembrarci, l'amore del tuo uomo, l'amore per i figli, ciò che hai costruito, il dolore che hai dovuto attraversare, nulla, di tutto ciò, regge all'epurazione maniacale della demenza."

Il giardino della memoria....

Primi M. (cur.); Spalla G. (cur.)
Edizioni Clichy 2018

In libreria in 3 giorni

18,00 €
Attraverso le parole di Massimo Mattei, le autrici tentano di aprire una riflessione sul senso dell'invecchiare oggi. Che significato dare all'invecchiamento in una società sempre più concentrata sulla prestazione, sulla lotta al decadimento fisico e psicologico, dove la morte è ormai diventata un tabù? Quali strategie adottare per vivere questa fase senza angoscia, ritenendola un momento vitale, dove ancora si possano attraversare esperienze evolutive? Con quali criteri progettare le case di riposo, come luoghi dignitosi dove poter sperimentare nuove relazioni? Attraverso le parole di Massimo Mattei, che gestisce da anni diverse strutture del territorio fiorentino e non solo, dando anche voce a operatori, animatori, familiari, ospiti, le autrici tentano di aprire una riflessione sul senso dell'invecchiare oggi e sulla gestione della presa in carico degli ospiti nelle RSA. Nel libro è riportata l'esperienza di molti anziani: la rottura della quotidianità, la nascita di nuove abitudini, le difficoltà per la separazione dai propri cari, l'instaurarsi di nuove relazioni con gli operatori, gli animatori e gli altri ospiti, l'insorgere delle prime problematiche degenerative, fino al momento del lutto. La narrazione mostra i chiaroscuri di questi passaggi, facendo emergere il dolore, le paure, le difficoltà e dipingendo, al tempo stesso, il ritratto di una comunità accogliente, dove si dà valore alla relazione e alla trasmissione della memoria, attraverso la raccolta delle storie degli ospiti, come antidoto alla solitudine e all'oblio.

Io sono per te, tu sei per me....

Zdunska Dolichino Danuta
Liberodiscrivere edizioni 2018

In libreria in 3 giorni

25,00 €
Invito tutti ad approfittare di questo scritto per badanti e per persone anziane e non solo... trovate qui tante indicazioni su diritti, informazioni pratiche, legate al servizio che fate, attualità, modi di divertimento, giochi, allegria e informazioni per tenere la salute in buone condizioni. Una simpatica iniziativa che farà felici i lettori e permetterà di dimenticare per un momento la preoccupazione e i problemi quotidiani.

2032: idee per la longevità

Auser Emilia-Romagna (cur.)
Editrice Socialmente 2018

In libreria in 3 giorni

10,00 €
"Nel 2032 le persone vecchie non saranno invisibili: è difficile non vedere un battaglione rumoroso allegro e schierato contro gli stereotipi, pronto a impallinare chi ancora osa affidarsi a frasi automatiche, luoghi comuni, pigrizie mentali". Lidia Ravera coglie nella sua prefazione una delle ragioni di fondo di questo volume; la necessità di "mettere a tema", di attribuire la necessaria importanza ad una delle questioni più citate e meno studiate (ed ancor meno gestite...) della società italiana ai giorni nostri e nei prossimi decenni: l'innalzamento delle aspettative di vita e della longevità e quindi l'innalzamento dell'età media, abbinato al calo delle nascite, e la conseguente trasformazione dell'Italia in un Paese sempre più "anziano". Bruno Pizzica dello Spi Cgil Emilia-Romagna e Fausto Viviani di Auser Emilia-Romagna evidenziano a loro volta nella presentazione come '2032: idee per la longevità nasca' "...proprio dalla voglia (l'esigenza) di ragionare, senza un esplicito e condiviso filo conduttore, di quale potrà essere la condizione anziana nel prossimo futuro (il 2032, appunto), provando a superare una certa riottosità generale a confrontarsi con lo scenario che ci si troverà di fronte". L'appello al confronto sulla longevità è stato positivamente colto da vari e autorevoli interlocutori. Alle analisi e proposte di studiosi di demografia, economia, sociologia, urbanistica e geriatria si alternano le riflessioni di esponenti dell'associazionismo, del mondo sindacale, politico e istituzionale, della chiesa cattolica. Al rigore dell'inquadramento scientifico di una vicenda complessa e al confronto fra articolati percorsi di gestione concreta dei processi si affianca qualche spunto ironico, che aiuta a non farsi sopraffare dalle indiscutibili difficoltà, presenti e future. E ad affrontarle, come ci suggerisce Lidia Ravera "... soprattutto: senza paura". Prefazione di Lidia Ravera.

Gentlecar. Cronache di assistenza....

Bortolomiol Elena
Erickson 2015

In libreria in 3 giorni

18,00 €
Come affrontare i nuovi bisogni delle persone anziane? È possibile consentire alle persone affette da demenza di vivere e non solo di sopravvivere? Il sistema di cura Gentlecare, ideato dalla terapista occupazionale canadese Moyra Jones, individua come obiettivo fondamentale il benessere della persona anziana affetta da demenza e di chi le sta vicino: la persona è posta al centro di ogni servizio di cura e, in modo originale, tutto il gruppo di cura guarda a una prospettiva di valorizzazione del malato e della sua famiglia. Operatori e familiari possono tessere relazioni terapeutiche significative per la persona con demenza, ponendosi l'obiettivo di compensare i deficit cognitivi e funzionali e di offrire una risposta immediata ai suoi bisogni, attraverso le attività e l'ambiente protesico. Il presente volume, curato e promosso dal Gruppo Ottima Senior, referente italiano ed europeo del metodo Gentlecare, propone esperienze, idee, dati dal Nord al Sud dell'Italia, fornendo a familiari e operatori indicazioni metodologiche e pratiche di applicazione e di valutazione dell'efficacia del metodo.

La valutazione delle persone con...

De Vreese L. P. (cur.); Gomiero T. (cur.); Mantesso U. (cur.)
Liguori 2012

In libreria in 3 giorni

16,49 €
L'invecchiamento non è una patologia ma un processo che comprende perdite e guadagni. Ora che questa dimensione di vita interessa anche le persone con disabilità intellettiva diventa urgente poter valutare attentamente le condizioni patologiche e distinguerle da quelle che sono una evoluzione naturale in modo da approntare i cambiamenti opportuni ad affrontare questa fase di vita. Questo testo ("La valutazione delle persone con disabilità Intellettive in età, adulta/anziana") vuole essere il contributo scientificamente validato per una ricognizione a 360° di questo processo ed include strumenti per l'assessment e per la verifica degli interventi che riguardano aspetti cognitivi e sociali, abilità funzionali ed eventuali deficit od eccessi comportamentali. Sono inoltre inclusi uno strumento di valutazione della qualità di vita e una scala che misura la difficoltà di cura da parte dei caregiver, consapevoli che proprio questa relazione è uno degli aspetti centrali e cruciali di qualsiasi attività di cura. Il volume raccoglie l'esito del progetto di ricerca promosso da ANFFAS Trentino (DAD project group, validazione.eu/dad/) che dal 2006 ha permesso la validazione italiana di tutti questi strumenti che rappresentano gli unici strumenti finora disponibili in lingua italiana per un assessment fondato nella disabilità intellettiva in questa fascia di età.

La violenza occulta. Violenze,...

Sgritta Giovanni B.
Edizioni Lavoro 2009

In libreria in 3 giorni

14,00 €
Con l'allungamento della vita cambiano la condizione anziana, l'immagine che gli anziani hanno di se stessi, la rappresentazione di ciò che li minaccia. La percezione dell'insicurezza alimenta la paura e spinge i più fragili a chiudersi nel privato e a rinunciare alla vita di relazione. E tuttavia i frequenti episodi di criminalità comune contro gli anziani sono solo un aspetto del problema. Non meno grave è la violenza che si innesca quando le condizioni di vulnerabilità e dipendenza dell'anziano non autosufficiente entrano in corto circuito. Una minaccia più insidiosa perché subdola e sottratta alla vista dei più. È nelle pieghe del quotidiano che si avvertono le carenze del legislatore, delle istituzioni, degli amministratori, delle forze sociali e delle stesse famiglie. Fa difetto a tutti la conoscenza della gravita del problema. Molto cammino resta da percorrere per colmare il deficit di controllo negli istituti di cura e ricovero e soprattutto sotto il profilo della prevenzione.

Una scelta difficile. Casa di...

Merra Salvatore; Mansueto Rosanna; Fontana Elisa
Sovera Edizioni 2020

In libreria in 5 giorni

14,00 €
La terza, la quarta, chissforse a breve la quinta etportano con sun carico di necessitda soddisfare che spesso ni protagonisti, nla famiglia che sta loro accanto, sono in grado di valutare per compiere la scelta migliore. Un facile manuale per districarsi nel mondo delle badanti, delle case di cura e delle case di riposo. Gli autori analizzano l'aspetto emotivo, pratico, psicologico, economico e soprattutto umano, dando un pratico aiuto per scegliere la decisione piconsona.

Il pasto con la persona con demenza

Berg Grethe
Erickson 2020

In libreria in 5 giorni

14,00 €
Scritto da un'operatrice con una grande esperienza sul campo, in grado quindi di dare consigli e indicazioni "distillati dalla pratica" e, nel contempo, rigorosamente ancorati ai dati delle ricerche scientifiche, questo volume riguarda il momento dei pasti

Anziani e badanti

Murdaca Federica
Sovera Edizioni 2020

In libreria in 5 giorni

9,00 €
Il progressivo invecchiamento della popolazione nel nostro paese, l'insufficienza di personale specifico dedito all'assistenza agli anziani ed il permanere di crisi economiche in molti Paesi, ha prodotto, a partire dagli anni novanta, il diffondersi della presenza di badanti per la maggior parte straniere occupate nel lavoro di cura e assistenza ai nostri anziani. Il libro parla dell'assistenza privata e pubblica ed aiuta a comprendere il fenomeno, spesso in bilico tra affettivite professionalit osservato sia del punto di vista dell'assistito che dell'assistente.

Non trovo le parole. Il metodo...

Pellegrini Silvia; Siviero Cinzia
ED Editrice Dapero 2020

In libreria in 5 giorni

14,00 €
La demenza sembra mettere un muro tra l'ammalato e il caregiver. La comunicazione s'interrompe, non si sa più come comportarsi e alla fine si crolla, restando esasperati di fronte alla persona che sta al di là di questo terribile muro, senza sapere come riportarla dalla nostra parte. Un modo per scavalcare quel muro però esiste ed è spiegato in questo libro, che ci porta nel mondo Validation, dove l'obiettivo non è più far ragionare a ogni costo l'anziano, ma capire come si sente, entrando nella sua dimensione. Perché comunicare significa anche questo: comprendere cosa vuole trasmetterci l'altro, senza imporgli di venire dalla nostra parte del muro. Questo libro non parla solo agli operatori e ai famigliari, ma anche a tutti noi, perché i principi teorici e pratici del metodo Validation spiegati dalle autrici, corredati da storie di assistenza vissuta, sono uno strumento prezioso per chiunque fatichi a trovare le parole.

A tuo padre

Chiaramonte Antonino
Youcanprint 2012

In libreria in 5 giorni

10,00 €
Ho trattato un tema, l'anzianità, che rappresenta una fase della vita con cui tutti dobbiamo confrontarci. Capelli bianchi, segni del tempo, saggezza e fragilità sono elementi comuni agli anziani di tutto il mondo e vanno oltre ogni appartenenza, oltre ogni colore evidenziando con semplicità e naturalezza che si può spendere anche quasi una vita intera nel sostenere certe diversità ma ci sarà un momento in cui si prenderà coscienza di essere, molto semplicemente, uguali ed umani. Ho potuto constatare, quando si parla del lavoro che facciamo con gli anziani, che la prima cosa che a noi operatori viene detta è quasi sempre e soltanto questa: "che pazienza avete...", "ma come fate a sopportare...", "come fate..." Ed io continuo a domandarmi ancora una volta come si può mettere tra le cose da sopportare una persona anziana.

La direzione di strutture per anziani

Zilianti Anna M.
Carocci 2011

In libreria in 5 giorni

17,50 €
Il volume ha come filo conduttore la persona anziana, considerata nella sua integrità; punta perciò verso istanze "di cittadinanza sociale" in contrapposizione a politiche residuali rivolte a "categorie" assistenziali. In questa visione integrale del prendersi cura, l'inserimento in RSA diventa l'esito necessario e condiviso di un progetto personalizzato, presidio di una rete assistenziale che tutela persone anziane con complessi bisogni assistenziali e che può rifondere, anche temporaneamente, le energie di familiari. L'idea centrale del libro è il superamento del binomio "residenza-ultima spiaggia" in favore di "residenza-domicilio"; la RSA è intesa come domicilio dislocato, ovvero luogo che ricostruisce il senso dell'abitare, che restituisce a ciascuno "significazione autobiografica", in grado di ricomporre identità, per dare continuità non solo alla cura ma alla propria vicenda umana. Il radicale cambiamento ipotizzato ravvisa nel responsabile di struttura colui che può dare impulso al rinnovamento culturale e organizzativo poiché può convogliare la partecipazione di operatori, istituzioni, familiari e cittadini per ricostruire nella RSA un nuovo senso di domiciliarità.

L'animazione per gli anziani. Le...

Lorenzini C. (cur.)
Forum Edizioni 2010

In libreria in 5 giorni

16,00 €
In una società che invecchia i servizi di animazione per gli anziani si dimostrano progressivamente sempre più essenziali. Non soltanto i centri residenziali e di aggregazione ma tutto l'insieme dei servizi sociali rivolti alle persone anziane si stanno dotando di animatori che, con le loro attività, promuovano il benessere e la salute di una fascia importante della popolazione. Nel contesto alpino, ed in quello friulano in particolare, l'animazione per gli anziani ha assunto caratteri peculiari. La struttura demografica e familiare, gli elementi paesaggistici e abitativi, l'economia e la cultura delle popolazioni di montagna si presentano come un laboratorio fecondo per sondare l'innovazione di questi servizi. A Stefano Rupil, giovane e bravo animatore prematuramente scomparso nel 2007, gli amici e i colleghi hanno voluto dedicare una giornata di studio ed un laboratorio di formazione, di cui questo volume raccoglie gli atti.

Il dolore nelle residenze sanitarie...

Trabucchi M. (cur.); Franzoni S. (cur.); Giraudo F. L. (cur.)
Carocci 2009

In libreria in 5 giorni

14,50 €
La sofferenza del corpo e della mente è troppo spesso ritenuta una condizione non modificabile e quindi non bisognosa di interventi di cura. Il volume si colloca nell'ambito dell'attenzione rivolta in questi anni a problema del dolore, affrontando in particolare a condizione dell'anziano, spesso trascurata sia alla cultura medica sia dalla pratica quotidiana. Il libro, che ha una forte componente teorica, presenta un'esperienza concreta, che ha portato a un significativo miglioramento delle condizioni degli ospiti delle residenze per anziani dove è stato condotto lo studio. Il volume si rivolge a medici, infermieri e altri operatori delle residenze per anziani, ma anche a chi si prepara ad assumere ruoli di cura verso questa parte della popolazione.

Tutelare la non autosufficienza....

Ranci C. (cur.)
Carocci 2008

In libreria in 5 giorni

19,70 €
Il problema della non autosufficienza ha assunto proporzioni inaspettate sino a pochi anni fa a causa del rapido invecchiamento della popolazione. L'assenza di programmi pubblici di assistenza ha finito per scaricare costi e oneri crescenti innanzitutto sulle famiglie, e in secondo luogo su un sistema sanitario inadeguato. Di qui la necessità di sviluppare un sistema di tutela pubblica della non autosufficienza più ampio e più generoso di quello esistente. Il volume intende offrire un contributo per migliorare i programmi esistenti. Volendo evitare la retorica delle buone intenzioni, si offre preliminarmente una simulazione che illustra possibili interventi di riforma migliorativa della misura, indicandone l'impatto in termini di efficacia e in termini finanziari.

Politiche per la non...

Costa G. (cur.)
Carocci 2007

In libreria in 5 giorni

20,00 €
La non autosufficienza degli anziani rappresenta un fattore rilevante di ripensamento degli attuali assetti di welfare. Nel contesto italiano, caratterizzato da un'ampia frammentarietà e da una forte disomogeneità territoriale in materia di protezione sociale, l'analisi di come e in quale direzione si stanno sviluppando e ridisegnando le politiche rivolte agli anziani non autosufficienti non può che partire dal livello locale e dalle scelte che a tale livello si compiono. Nel libro si presentano le coordinate di questo particolare campo di policy a partire dal caso lombardo, utilizzandolo come banco di prova di dinamiche che caratterizzano più in generale le politiche sociali. Attraverso la ricostruzione della regolazione economica, normativa e giuridica degli interventi rivolti alla popolazione anziana non autosufficiente a livello regionale e comunale, si tracciano le caratteristiche delle politiche che ne scaturiscono e i riflessi che esse hanno sulle agenzie pubbliche impegnate in campo socio-sanitario e socio-assistenziale, sugli anziani e le loro famiglie o sugli individui e le organizzazioni che prestano servizi di cura.

La qualità nelle strutture per...

Falchero S. (cur.)
Carocci 2007

In libreria in 5 giorni

13,90 €
L'invecchiamento della popolazione, unito alle profonde modificazioni che la famiglia ha subito, ha posto con forza il problema delle cure per le persone anziane non più autosufficienti o affette da gravi patologie. Nello stesso tempo, sul versante dei servizi alla persona, si è andata sviluppando una crescente cultura della qualità. Il questionario qui presentato è destinato a raccogliere le valutazioni sulle strutture per anziani non solo degli operatori, ma anche dei volontari e dei familiari.