Campagne elettorali e pubblicità politica

Active filters

Potere e consenso dai Severi a...

Di Stefano Giovanni
Sicilia Punto L

Non disponibile

7,00 €
La ricerca del potere e il meccanismo del consenso attraverso due secoli dell'impero romano, dalla dinastia dei Severi fino a Costantino, sono i temi principali che attraversano i sei saggi e l'appendice di questo volume. I monumenti, le immagini, le iconografie, i ritratti e le vite di potere di Settimio Severo, di Giulia Domna, degli imperatori-militari e di Costantino sono ostentati secondo un progetto di propaganda politica finalizzata al consenso popolare attraverso espressioni formali plebee.

Le prime elezioni libere a Venezia

Ravegnani Riccardo
Aracne

Non disponibile

12,00 €
Il volume analizza le forme di comunicazione usate a Venezia prima delle elezioni del 1946, quando le strategie comunicative riprendevano formule tradizionali che sarebbero state poi abbandonate con la diffusione della televisione. Le prime elezioni libere del dopoguerra, simbolo della lotta per la libertà, furono la prova generale per le operazioni di democrazia elettorale e per questo ebbero un ruolo centrale nella storia italiana, soprattutto per ciò che accadde dopo il voto. Una parte del testo è stata pubblicata in forma di saggio nei «Quaderni dell'Osservatorio Elettorale», rivista scientifica di studi elettorali. Prefazione di Giorgio Ravegnani.

Maghi, guerrieri e guaritori. Gli...

Luisi Fabrizio
Mondadori

Disponibile in libreria

18,00 €
Questo libro nasce da una passione per le storie. Storie che non sono solo appannaggio del cinema, della televisione, della letteratura, ma interessano anche la politica. Quest'ultima, infatti, oggi piche mai ci pone innanzi a un fiorire di narrazioni vive e imprevedibili, in cui si realizzano scenari che pensavamo di poter solo immaginare e in cui, allo stesso tempo, la realtsi muove pivelocemente della finzione. Novit ribaltamenti, colpi di scena, brusche accelerazioni, inchiodate, trame internazionali, retroscena scandalosi, nuove forme di protesta e di repressione. In un tale profluvio di storie e personaggi, tuttavia, si pumettere ordine e assegnare a ogni attore un ruolo e una linea narrativa, proprio come in un film. Fabrizio Luisi, docente di Comunicazione politica e sceneggiatore, partendo dai concetti di frame e di archetypal branding e tenendo bene a mente i principi e le tecniche dello storytelling, ci mostra come ogni personaggio politico, dall'America all'Italia, incarni un archetipo preciso e, cosfacendo, ne smaschera le strategie, i trucchi e le vulnerabilit Scopriamo che Matteo Renzi interpreta il Mago, Matteo Salvini assume le caratteristiche del Guerriero, Nicola Zingaretti prova a essere un Guaritore. Ecco allora che diventa chiaro, lampante, come tutto abbia un senso e tutti una precisa tattica. E come i personaggi politici siano protagonisti, o antagonisti, di un'unica grande narrazione. Questo modo di fare politica - che lo si chiami gestione della percezione, comunicazione prepolitica, politica cognitiva, spinning - non una degenerazione, ma un'evoluzione complessa e sofisticata che puscatenare cambiamenti rapidi e su larga scala. Perciurgente conoscerlo, maneggiarne le tecniche, individuarne le strategie, perchquesto il luogo dove si producono i cambiamenti sociali, questo il terreno di scontro fra gruppi di interessi contrapposti.

La politica in un tweet

Missaglia Maria
Cesati

Disponibile in libreria

11,00 €
Se avete preso in mano questo libro avrete pensato, almeno una volta nella vita, che i social media stiano trasformando la politica italiana. Sardavvero cos In questa analisi proviamo a rispondere ad alcune fondamentali questioni sul cambio della comunicazione politica, sull'avvento dei social media nello scenario italiano e sul nuovo flusso di informazioni che si muove dal politico al cittadino-elettore (noi, insomma) e viceversa. I social media avranno reso la comunicazione piimmediata? I politici staranno parlando davvero ai cittadini senza filtri (se non di Instagram), senza sensazionalismo, senza mediazioni di terzi? Per rispondere, ripercorreremo brevemente la storia della comunicazione politica in Italia, l'arrivo e l'adozione dei social media come mezzo di comunicazione ufficiale e analizzeremo l'uso di questi mezzi da parte di Beppe Grillo, Silvio Berlusconi, Matteo Salvini e Luigi Di Maio. Un libro per fare chiarezza sulla comunicazione politica odierna e utile per capire meglio come districarsi nella nuova rete sociale dei social media politicizzati.

Discorsi per un leader. Trecento...

Balzani Antonio
StreetLib

Non disponibile

6,99 €
La motivazione è argomento attuale ma lo è sempre stato. Solo trecento parole e ogni discorso di motivazione politica, commerciale, industriale può essere reso aulico e fascinoso. Il manuale che permette di dire tutto ciò che si vuole nel tempo che si desidera o si ha a disposizione e affermarsi come leader capace e innovativo.

Clessidra elettorale. Ediz....

Cojocaru Ion
Lampi di Stampa

Non disponibile

10,00 €
Questo album del caricaturista Ion Cojocaru brucia e pizzica essendo la tragicomica fotografia di un tipo di "democrazia" esistente nell'area post-comunista, che non si può sbarazzare delle tradizioni totalitariste e che, in ultima istanza, spinge la società in una crisi acuta, economica e politica, il cui risultato è quello per cui il popolo impoverito cerca la salvezza, attraverso l'emigrazione di massa verso i paesi europei.

Italia al voto. Quando il web era...

Riccardi Maurizio
AGR

Non disponibile

10,00 €
Con l'intento di far riflettere su come è cambiata la comunicazione dalle prime campagne elettorali, ma anche per mostrare quanto era vivo il sentimento di appartenenza e grande il desiderio di partecipazione alla "nuova" vita democratica, gli autori hanno approfondito e selezionato decine di immagini collegate alla vita politica del nostro Paese.

La propaganda

Lasswell Harold D.
Armando Editore

Disponibile in libreria in 3 giorni

14,00 €
Quest'opera, dedicata allo studio della comunicazione propagandistica che per la prima volta si manifesta in modo massiccio, producendo effetti tangibili e controversi, proprio in occasione del primo conflitto mondiale, non stata mai pubblicata nella nostra lingua. Ci sembrato utile pertanto offrire al lettore la traduzione in italiano di alcuni dei capitoli piimportanti. All'epoca in cui Lasswell ne scriveva, la parola "propaganda" aveva un valore neutro, se non addirittura positivo, e da allora molta acqua passata sotto i ponti della riflessione sui fenomeni sociali, politici e comunicativi, fino a far quasi scomparire il termine dietro una cortina fumogena che mimetizza la persuasione in uno sdolcinato incarto di buone maniere, finta cortesia e political correctness.

Niente di nuovo sul fronte mediale....

Boccia Artieri Giovanni
Franco Angeli

Disponibile in libreria in 3 giorni

22,00 €
A fronte di una moltiplicazione degli spazi informativi e di un ecosistema mediale mutato nelle relazioni fra contenuti online e offline, ci si chiede sempre più spesso se ciò non abbia prodotto una frammentazione dell'agenda pubblica. Ma è realmente così? Possiamo davvero dire che siamo di fronte a un'agenda pubblica che si rivolge a pubblici dispersi, inseguiti dagli attori politici nell'intento di indirizzarli verso rivoli sempre più polarizzati e faziosi? Il volume vuole rispondere esattamente a queste domande, tramite l'analisi dei dati multipiattaforma dei pubblici dell'informazione della campagna politica italiana del marzo 2018. L'approccio adottato, che muove da una visione complessa dei reali comportamenti di fruizione dei soggetti, consente di rilevare la persistenza di un'agenda pubblica "interrelata". Durante il periodo della campagna, si è andata strutturando una relazione fra i diversi media, che si sono sincronizzati a fronte di determinati eventi e breaking news e che si sono differenziati attorno agli stili di comunicazione dei leader nelle piattaforme online o nella polarizzazione dei pubblici della politica su temi controversi. A fronte dei mutamenti attesi per l'avvento del digitale di massa e dei cambiamenti per una comunicazione politica trasformata dalla disintermediazione, possiamo provocatoriamente dire che niente di nuovo è accaduto sul fronte mediale: il contributo del sistema dei media alla costruzione dell'agenda pubblica continua a persistere, sia pure all'interno di una complessa interrelazione fra tutti gli attori coinvolti. Saggi di: G. Barbieri, S. Bentivegna, G. Boccia Artieri, G. Bonerba, M. Gerli, F. Giglietto, P. Mancini, R. Marchetti, R. Marini, G. Marino, M. Mazzoni, R. Mincigrucci, S. Pagiotti, R. Rega, N. Righetti, A. Stanziano, A. Valeriani, S. Verza.

Lo spot elettorale

Pezzini Isabella
Meltemi

Non disponibile

16,53 €
Le elezioni politiche italiane del 2001 sono alle porte e la macchina elettorale si è rimessa in moto, avvalendosi in maniera sempre più massiccia dello spot come strumento primario di comunicazione di massa. Optando per un linguaggio non specialistico e r

Corrispondenti di guerra

Logos

Non disponibile

49,95 €
"Non c'erano soldati al confine di Morini quella mattina del 1999. E neppure i carri armati serbi. I bombardamenti aerei della NATO avevano obbligato le truppe di Belgrado allo sgombero del Kosovo. Molti reporter passarono il confine quel giorno e alcuni v

La comunicazione politica

Mazzoleni Gianpietro
Il Mulino

Disponibile in libreria in 5 giorni

28,00 €
Questo manuale fornisce le coordinate per identificare i temi e i linguaggi che caratterizzano la democrazia dell'informazione, per conoscere le strategie di comunicazione degli attori politici, per comprendere come si conducono campagne elettorali di succ

La comunicazione politica

Mazzoleni Gianpietro
Il Mulino

Non disponibile

25,00 €
Un'edizione ampliata e riveduta del testo pubblicato nel 1998. Da allora sono intervenute due importanti novità: gli avvenimenti degli ultimi anni - a partire dall'11 settembre - che hanno scosso gli equilibri politici internazionali e l'evoluzione della d

Lezioni di campagna elettorale....

Pesante Gennaro
Historica Edizioni

Disponibile in libreria in 3 giorni

13,00 €
Desiderate fare una campagna elettorale perfetta ed essere eletti? Ricette infallibili non ce ne sono, però leggendo questo saggio certamente potrete carpire tutta una serie di segreti e trucchi del mestiere, e ancora meglio potrete evitare errori madornali e brutte figure. Però dovrete studiare, e non poco. Sapere di sistemi elettorali, tanto per cominciare, ma anche di comunicazione tradizionale. Sareste in grado di farvi un santino? Sapete, poi, che c'è una sottile analogia tra Pio XIII e Paolo Gentiloni? Non lo sapete o non sapete chi è Pio XIII? E che prima di Beppe Grillo un altro comico aveva scalato la vetta più alta della politica americana diventando Presidente? Sapete chi è Waldo? Se Antonio La Trippa si candidasse di questi tempi, farebbe ancora lo stesso discorso? A queste e a tante altre domande troverete risposta in queste pagine.

Il ritratto e il potere. Immagini...

Cheles Luciano
Pacini Editore

Non disponibile

18,00 €
Il ritratto è il genere figurativo tra i più utilizzati nell'ambito della comunicazione politica, in cui l'esigenza propagandistica si appoggia al potere emotivo delle immagini. Riprodotto su supporti di vario tipo - statue, dipinti, fotografie, manifesti, ecc. -, il ritratto raffigura chi governa o aspira a governare sotto una luce favorevole e gli conferisce il dono dell'ubiquità. Focalizzando l'attenzione sulla Francia e sull'Italia, il volume affronta l'argomento esaminando varie tipologie di ritratti: al centro dell'analisi sono soprattutto i candidati riprodotti sui manifesti elettorali, le personalità politiche e le first ladies che compaiono sulle riviste, le raffigurazioni di leader sulle copertine di volumi e quelle diffuse dai politici sui social network, incluse le loro rappresentazioni satiriche.

Social media campaigning. Le...

Bracciale R.
Pisa University Press

Disponibile in libreria in 5 giorni

22,00 €
Frutto della collaborazione tra il MediaLaB del Dipartimento di Scienze Politiche di Pisa, l'HT-CNR di Pisa e il Tirreno, questo volume raccoglie i risultati delle analisi sulla campagna elettorale online per le elezioni regionali in Toscana del 2015. Se l'utilizzo dei social media sta riconfigurando le relazioni tra gli attori della comunicazione politica in tutte le democrazie contemporanee, alcuni interrogativi rimangono ancora aperti: qual è il ruolo del contesto politico ed elettorale, quali sono gli attori che si avvantaggiano dei processi di disintermediazione, quali le reali dinamiche di interattività con l'elettore? Fornendo al lettore le premesse teoriche, concettuali e metodologiche per la comprensione di queste trasformazioni, il volume presenta un resoconto dettagliato di come lo spazio online sia stato dedicato principalmente alla autopromozione di candidati e leader, relegando le strutture di partito a un ruolo marginale, e senza riuscire pienamente a coinvolgere i cittadini in un dibattito informato sui temi della campagna.

Lovepolitik. Quando la politica...

Di Majo Alberto
Castelvecchi

Non disponibile

12,50 €
In Italia la politica è stata sostituita dalla comunicazione. Da tempo il marketing aziendale impone ai partiti strategie e tecniche per conquistare il consenso. Non è un caso che negli ultimi 25 anni i due fenomeni politici più rilevanti abbiano avuto origine dall'impegno di due imprenditori/manager: Silvio Berlusconi e Gianroberto Casaleggio. Questo libro del giornalista Alberto Di Majo propone un viaggio nella comunicazione politica e negli slogan elettorali e analizza il successo del Movimento 5 Stelle, che ha saputo declinare il marketing della condivisione e della comunicazione "social" sul terreno politico. A chiusura del volume, un colloquio con il vicepresidente della Camera Luigi Di Maio.

Talk&Tweet. La campagna elettorale...

Antenore M.
Maggioli Editore

Non disponibile

29,00 €
Il volume si presenta come una lettura sistemica della campagna elettorale per le elezioni politiche del 2013, in un'ottica multidisciplinare e con un approccio "ecologico" alla ricerca in comunicazione. La prima parte offre una contestualizzazione della campagna elettorale e dei suoi risultati entro il contesto sociale, politico e mediale dell'Italia del 2013. L'ipotesi che sottostad una simile scelta che non sia possibile comprendere a fondo i cambiamenti profondi della societ ai quali la politica e la comunicazione hanno saputo rispondere solo in piccola parte, senza un approccio che integri opportunamente le tre diverse aree di studio e di ricerca delle scienze sociali coinvolte nello studio dell'agire politico. La seconda parte riporta i risultati dell'indagine realizzata dall'Osservatorio Mediamonitor Politica della Sapienza Universitdi Roma nei 30 giorni precedenti le consultazioni del 24 e 25 febbraio 2013. Attraverso un approccio innovativo, mutuato dalle scienze sociali di matrice, i due ambienti comunicativi del talk show e della discussione su Twitter sono stati analizzati singolarmente e nella sinergia che hanno saputo sviluppare. Chiude il volume uno spazio di approfondimento e discussione di alcune delle tematiche chiave della campagna 2013: il ruolo della cosiddetta "societcivile" che in queste elezioni sembra essere scesa in campo in modo particolarmente massiccio e diversificato, la riflessione critica sugli approcci di ricerca pidiffusi sui Social Newtork Sites.

Con i se e con i ma. Fare politica...

Giaretta Paolo
nuovadimensione

Disponibile in libreria in 5 giorni

12,50 €
C'è una espressione che, qualche anno fa, ha avuto molta fortuna nel dibattito politico: "Senza se e senza ma". Voleva affermare la coerenza dei comportamenti, la fermezza dei principi, l'indisponibilità a compromessi. In realtà portava spesso al risultato opposto. Perché non esiste democrazia se non si ha capacità all'ascolto e al rispetto delle ragioni degli altri; se si rinuncia a costruire attraverso il dialogo civile una persuasione più ampia, un comune sentire. La democrazia in fondo non è altro che una continua sperimentazione di se e di ma: non per rinunciare a scegliere, ma, dopo aver ben esaminato le alternative presenti nel campo della Storia, per scegliere su più solide fondamenta.

Sardi al voto. Attori e scelte

Esu A.
CUEC Editrice

Non disponibile

15,00 €
L'analisi della campagna elettorale e degli esiti del voto regionale del 2004 muove da alcuni quesiti-guida. Come maturano le scelte degli elettori sardi? Quali sono i loro valori di riferimento? Su quali istituzioni ripongono la fiducia? È possibile circoscrivere ambiti di appartenenza fra gli elettori del centrodestra e del centrosinistra? Quali effetti sortisce la campagna elettorale sulla conoscenza dei candidati governatori? In che misura la stampa locale esercita un'influenza nella formazione dell'agenda politica e nella presentazione dei candidati alla carica di governatore? Qual è stato il risultato elettorale del voto? C'è stato un ricambio nella classe politica? Quali sono stati gli esiti del voto di preferenza? Sono questi gli interrogativi che guidano l'esplorazione del mondo degli elettori e degli esiti del voto in uno studio condotto a più voci e con approcci metodologici che racchiudono: osservazione partecipante ai luoghi della campagna elettorale, interviste agli elettori ed agli eletti, panel di elettori, analisi desk della stampa locale e dei risultati del voto. Contributi di: Aide Esu, Fulvio Venturino, Riccardo Spiga, Matteo Valdes, Mariangela Mesina, Sefora Cotza, Carlo Pala.

Cronaca ragionata di una campagna...

Gibellini Andrea
Bolis

Non disponibile

12,00 €
Il libro è la cronaca ragionata della campagna elettorale del 2013 attraverso lo sguardo intellettuale e politico dell'autore che regala al lettore una prospettiva pragmatica di interpretazione della realtà politica e sociale italiana e europea.

Elezioni e personalizzazione della...

Venturino Fulvio
Aracne

Non disponibile

16,00 €
Il volume raccoglie i contributi presentati nel gruppo di lavoro su "La personalizzazione della competizione", che si è riunito nell'ambito del convegno internazionale "Le campagne elettorali", organizzato dalla Sise (Società Italiana di Studi Elettorali) nel 2003.

Dentro la campagna. Partiti,...

Sampugnaro Rossana
Bonanno

Non disponibile

16,00 €
Cosa scorre sotto le campagne elettorali? La loro natura è cambiata profondamente nell'ultimo decennio a partire dalla durata, che le ha portate a dilatarsi sino a divenire permanenti, con un aumento vertiginoso dei costi, questi ultimi imputabili anche alla disponibilità di nuove tecnologie e conoscenze applicabili alla politica che hanno determinato l'intervento di esperti - sondaggisti, spin-doctors, uomini immagine - in grado di condizionarne lo svolgimento.

Vota Antonio vota Antonio. Schegge...

Noto Antonio
CUEN

Non disponibile

12,00 €
Da qualche anno, anche in Italia, è nata una nuova scienza che tende ad applicare metodi scientifici allo costruzione delle strategie elettorali basate sulla sinergia tra sondaggi e comunicazione. In questo libro l'autore, Antonio Noto, nelle vesti di consulente elettorale, attraverso il racconto di una serie di "osservazioni portecipate" e di un colloquio immaginario con un candidato mette a fuoco quelle che sono le strategie che si dovrebbero sviluppare per poter essere vincente in campagna elettorale. Questo libro può essere definito come un "racconto strategico-scientifico", in quanto sotto la vesti narrative sono riportate una serie di azioni strategiche di marketing politico-elettorale.

Lo spot elettorale

Pezzini Isabella
Booklet Milano

Non disponibile

15,00 €
Le elezioni politiche italiane del 2001 sono alle porte e la macchina elettorale si è rimessa in moto, avvalendosi in maniera sempre più massiccia dello spot come strumento primario di comunicazione di massa. Optando per un linguaggio non specialistico e rivolgendosi a un pubblico quanto mai ampio, l'autrice fa riferimento alla varia letteratura sviluppatasi sull'argomento, fermando l'attenzione sullo spot come artefatto comunicativo e insistendo sull'analisi dei testi e sulla necessità di imparare a leggere i messaggi dei politici, decifrando le strategie di marketing che li sostengono. Il linguaggio immediato, lapidario, senza repliche, nato originariamente in pubblicità, ha sostituito l'argomentazione in sede politica.