Interazione sociale

Filtri attivi

L'altra fisiognomica. Dialoghi tra volto e...

Marchi M. (cur.); Di Renzo G. C. (cur.); Malacarne G. (cur.)
Franco Angeli - 2018

Disponibilità Immediata

39,00 €
Il libro intende stimolare un'attenta riflessione sul linguaggio non verbale e riaccendere il dibattito che ha contraddistinto la storia della Fisiognomica. Pur nella consapevolezza dei suoi limiti, i temi che coinvolge questa "scienza altra" sono così significativi da giustificare un approfondimento utile soprattutto se applicato al cosmopolitismo delle nostre società contemporanee. La Fisiognomica si propone come ponte simbolico, strumento super partes nelle relazioni interpersonali e nel dialogo tra culture diverse. La prima parte del libro, storico-documentaria, essenziale per comprendere meglio il percorso della Fisiognomica, introduce a una piacevole lettura. L'importanza di comunicare il "non detto" e la stretta relazione interno/esterno dell'essere umano, sottovalutati nella fretta che caratterizza le nostre società complesse, meritano un'analisi profonda che la duttilità della Fisiognomica può riconciliare, superando i limiti della prima barriera: il volto.

La Cina all'Expo di Milano 2015. Esperienze di...

Lupano E. (cur.)
Unicopli - 2017

Disponibilità Immediata

10,00 €
A due anni dall'Expo di Milano 2015, le emozioni che il grande evento ha generato sono ancora vive: portando il mondo in città, Expo ha cambiato Milano e tutte le persone che hanno vissuto l'esposizione dal suo interno. Tra questi ci sono i ragazzi - studenti universitari o neolaureati - che l'Istituto Confucio dell'Università degli studi di Milano ha selezionato e formato perché diventassero gli ambasciatori del padiglione della Cina e del padiglione dell'azienda cinese Huiyuan a Expo. Catapultati in un ambiente multiculturale e multilingue, 92 giovani hanno avuto l'occasione di mettere in pratica le proprie competenze di mediatori facendo da ponte tra la Cina e i visitatori internazionali. Questo volume riporta il loro racconto di un'esperienza irripetibile.

Processi di interazione. Culture, comunicazione...

Toschi Luca
Bonanno - 2016

Disponibilità Immediata

16,00 €
Il concetto di interazione sociale, ampiamente trasversale a numerosi settori delle scienze del comportamento, è tra i più densi di evoluzioni teoriche, ma allo stesso tempo esposto a generalizzazioni manualistiche non sempre adeguate alla quotidianità del postmoderno. Inversamente, tutti i processi sociali e psicologici implicanti sequenze dinamiche di azioni e reazioni tra individui e gruppi devono misurarsi con rapide ristrutturazioni degli assetti culturali tradizionali, in cui occupa un ruolo di primo piano la funzione pratica e simbolica delle nuove forme di comunicazione. Dopo aver inquadrato la nozione di interazione secondo la prospettiva di rete e quindi come base delle relazioni sociali (interconnessioni prossimali e distali dotate di senso), il volume approfondisce due fenomeni sociali particolarmente sensibili ai mutamenti della contemporaneità: la devianza e l'intimità. In questo contesto, comportamenti tradizionalmente ascritti a fattori individuali (aggressività, sessualità), vengono declinati come interazione patologica e interazione di genere, rilevandone i modelli teorici naturalmente confluenti nel paradigma della postmodernità.

Da genitori a genitori. Esperienze e...

Caldin R. (cur.)
Erickson - 2015

Disponibilità Immediata

17,00 €
Quando nasce un bambino con disabilità visiva gli interrogativi più naturali ("A chi assomiglia?") si intrecciano con interrogativi più complessi ("Com'è accaduto? Perché proprio mio figlio? Chi ci aiuterà?"). Nella speranza di fornire indicazioni utili in risposta proprio a queste e ad altre domande, si è deciso di scrivere "a più mani" questo testo, frutto di mesi di dialoghi, scambi di esperienze, riflessioni sul passato, presente e futuro di genitori con bambini o ragazzi ciechi o ipovedenti e rivolto ad altri genitori che si trovano ad affrontare la stessa realtà: un libro che ciascuno degli attori che hanno preso parte a quest'avventura avrebbe voluto avere in mano all'inizio della storia con il proprio figlio. Partendo da quanto emerso durante gli incontri condotti dalla prof.ssa Roberta Caldin, il progetto si focalizza su temi quali l'accettazione, l'aiuto, le relazioni con familiari e amici, i giochi, lo sport, il rapporto con fratelli e sorelle, la scuola, il rapporto con i compagni, ecc. Il libro è arricchito da una sezione di testimonianze di genitori, parenti e amici di bambini con deficit visivo: qui sono raccolte le considerazioni riferite alle sensazioni e alle emozioni provate alla nascita del bambino, ai pensieri e alle riflessioni presenti, alle prospettive future.

Integrazione. Il modello Italia

Impagliazzo M. (cur.)
Guerini e Associati - 2013

Disponibilità Immediata

12,00 €
È possibile oggi pensare un "modello italiano" per le politiche di integrazione, che tenga conto delle caratteristiche demografiche ed economiche, della storia e della tradizione culturale del nostro Paese. È il fatto nuovo che emerge dalle pagine di questo volume. Una "cultura diffusa" dell'integrazione già si manifesta spontaneamente nelle famiglie, nelle scuole, nei luoghi di lavoro, nelle associazioni, negli enti locali. È tempo che essa permei anche lo Stato, e che una regia statale gestisca l'immigrazione, accompagni il passaggio dall'emergenza a opportune politiche di integrazione. È ciò che è accaduto a partire dal novembre 2011, con la creazione di un ministero per la Cooperazione internazionale e l'Integrazione. "La nostra può essere una città migliore. Per chi viene da altre storie, per chi viene dalla nostra storia. Per chi costruirà, d'ora in poi, l'unica storia degli italiani di domani. C'è un gap da colmare, c'è una casa comune da edificare. Al di là degli umori, dei luoghi comuni, delle parole gridate o superficiali. Perché la realtà - ed è la realtà che ci viene presentata in questo volume - ci dice che i tempi sono cambiati, sono maturi, che è giunto il momento di passare dall'emergenza e dal silenzio all'integrazione" (dalla presentazione di Marco Impagliazzo). Contributi di Lorenzo Bini Smaghi, Gianpiero Dalla Zuanna, Umberto Eco, Andrea Riccardi.

L'epoca delle passioni tristi

Benasayag Miguel; Schmit Gérard
Feltrinelli - 2013

Disponibilità Immediata

8,50 €
I servizi di psichiatria vedono crescere il numero di giovani che accusano forme di disagio psichico. Un fatto allarmante, che più che il segnale di un aumento delle patologie, è il sintomo di un malessere generale che permea la società. Un fenomeno che costringe a interrogarci su che cosa si basi la nostra società, su quali siano le cause delle paure che ci portano a rinchiuderci in noi stessi. I problemi dei più giovani sono il segno visibile della crisi della cultura occidentale fondata sulla promessa del futuro come redenzione laica. Si continua a educarli come se questa crisi non ci fosse, ma la fede nel progresso è sostituita dal futuro cupo, dalla brutalità che identifica la libertà con il dominio di sé, del proprio ambiente, degli altri.

Liberi, uguali, fraterni. Per terra e per mare...

Casaburi Nicola
Ediesse - 2012

Disponibilità Immediata

12,00 €
Viaggia con la carovana della Storia una terna ideale destinata a sconvolgere gli antichi assetti della politica, della legge, dell'etica. Non sono sorelle le idee di Libertà, Uguaglianza, Fratellanza; se solo potesse, libertà farebbe volentieri a meno di uguaglianza e, per parte sua, uguaglianza è stata spesso tentata di far da sé allontanandosi - fino a perderla di vista - dall'idea di libertà. C'è stato e c'è un solo modo di tenerle dignitosamente unite nel viaggio della modernità: affidarne il compito ad un sentire fraterno o, comunque, ad un agire solidale. È la sfida delle Costituzioni del nostro tempo quando - sfinita, impolverata, eroica - la carovana della Storia è finalmente giunta a quelle spiagge. Sarà allora che ai suoi cittadini la Costituzione non chiederà di fermarsi ad ammirare il mare della democrazia - tanto faticosamente raggiunto - come si fa davanti a qualsiasi opera di compiuta bellezza. Chiederà loro di navigarlo - quel mare di libertà, uguaglianza, fratellanza - prendendo in diverso modo nelle vele il vento, seguendo rotte differenti, nell'ignoranza del porto d'arrivo, ma nell'ottemperanza a un superiore ordine di capitaneria: il progresso civile, economico, culturale e sociale. Una misteriosa, straordinaria avventura di mare verso mete ignote. Forse inesistenti, forse visibili un giorno al doppiare di un promontorio da parte di una qualche non immemore generazione futura.

Filosofia dell'interculturalità

Ghilardi Marcello
Morcelliana - 2012

Disponibilità Immediata

16,00 €
Accostarsi alla filosofia dell'interculturalità significa sostare sui suoi termini andando oltre il senso comune. Filosofia: crediamo sia patrimonio indiscusso della Grecia antica e "amore per la sapienza"; ma si può ritenere questa definizione una prerogativa assoluta della filosofia della physis e dell'essere, da contrapporsi al pensiero cinese di dao e qi, o hindu di Atman-Brahman? Ci soccorre il concetto di intercultura, assunto qui nell'accezione più forte: la possibilità e la necessità del confronto, non solo di una contaminazione, fra le diverse culture. Il passo in più è porsi in prospettiva filosofica: ciò si traduce nel problematizzare i propri sistemi di riferimento, nel mettersi in discussione prendendo sul serio le domande altre: è l'indicazione di un cammino da compiere, che ha nell'altro l'attore principale. Il volume si scandisce in vie di accesso tematiche e coppie concettuali che invitano alla riflessione dialogica: rovesciare lo sguardo per cogliere le differenze, e la loro origine - l'essere uomini quale condizione che rende possibile pensare e sciogliere gli attriti.

Sviluppo economico e integrazione sociale. Il...

Cerea Stefania
Carocci - 2010

Disponibilità Immediata

19,50 €
Per molto tempo i distretti industriali sono stati in grado di "tenere assieme" livelli soddisfacenti di sviluppo economico e integrazione sociale. A partire dagli anni Ottanta questa capacità è stata messa fortemente sotto pressione da una serie di trasformazioni che hanno investito tanto l'economia mondiale quanto le società locali. A seguito di questi mutamenti i distretti industriali sono andati "fuori squadra"? Attraverso quali processi e meccanismi crescita economica e integrazione sociale non sono più riuscite a coniugarsi? E attorno a quali nodi problematici le tensioni tra queste due istanze hanno assunto una particolare criticità? Il volume intende offrire alcune risposte a queste domande presentando i risultati di una ricerca empirica condotta su tre sistemi produttivi lombardi - il distretto della metalmeccanica lecchese, il distretto del legno-arredo brianzolo e il distretto serico comasco - nel periodo appena precedente al dispiegarsi della crisi economica mondiale cominciata nel 2008.

La casa lontano da casa. Romeni e marocchini a...

Ponzo Irene
Carocci - 2009

Disponibilità Immediata

16,50 €
L'accesso alla casa è un aspetto cruciale del processo di integrazione degli immigrati e, allo stesso tempo, uno dei più critici. Trovare un'abitazione adeguata e riuscire a mantenerla sta infatti diventando sempre più difficile per una larga fascia di popolazione e, in modo particolare, per gli stranieri. Alla luce di queste dinamiche, il volume indaga i processi di inserimento abitativo degli immigrati esplorando non solo l'area dell'affitto, ma anche il passaggio alla proprietà, compresi gli effetti perversi che ne possono seguire. Accanto all'esame delle dimensioni più tradizionali della sostenibilità economica e delle condizioni abitative, si sono inoltre approfondite le relazioni che si intrecciano attorno alla casa a partire da quelle con gli italiani nelle loro differenti vesti di proprietari, mediatori, vicini di casa. L'analisi di questi aspetti prende forma attraverso la comparazione tra famiglie romene e marocchine. Il confronto fa emergere diversi fattori capaci di influenzare i percorsi abitativi: i modelli familiari e i rapporti di genere, i pattern migratori, l'anzianità di residenza e lo status giuridico, e modalità di inserimento nel mercato del lavoro e le aspettative nei confronti delle istituzioni pubbliche. L'abitare costituisce dunque un punto di osservazione privilegiato dell'inclusione degli immigrati che riflette quanto avviene nelle altre sfere di vita e rappresenta un oggetto di analisi estremamente articolato.

Il muretto. Storie di ordinaria convivenza tra...

Turco Livia
Donzelli - 2009

Disponibilità Immediata

15,00 €
Il muro di Padova, la scuola del Trullo e un centro antiviolenza a Roma, via Piave a Mestre, una coppia mista a Napoli, i bagni pubblici di Torino: sono questi i luoghi e le storie di "comune" immigrazione e di riuscita integrazione che Livia Turco ci racconta in questo libro. Ambienti, contesti, relazioni di quotidiana convivenza tra italiani e immigrati, alle prese con una condivisa paura da spaesamento culturale che spesso degenera nel rancore sociale, laddove ci si ritrova gomito a gomito. Questa paura sarà con noi per tanto tempo, dice Livia Turco, che smette momentaneamente i panni della politica di professione per cimentarsi con un'indagine sul campo che consente di decifrare quel disagio e aiuta il lettore ad affrontarlo senza farsene irretire. La strada da seguire è riconoscersi reciprocamente e stabilire relazioni con gli altri, non necessariamente mossi da spirito caritatevole, ma più spesso dall'interesse. È proprio questa molla, infatti, a innescare reazioni a catena, anche inaspettate, in cui italiani vecchi e nuovi si sentono motivati a cercare una convivenza positiva per avere un quartiere più sicuro, più bello, più vivibile. E scoprono così che l'obiettivo di costruire giorno per giorno una vita dignitosa riguarda tutti e travalica i confini delle lingue e delle culture.

L'interazione strategica

Goffman Erving
Il Mulino - 2009

Disponibilità Immediata

12,00 €
L'interazione faccia a faccia "non è mai soltanto e non è sempre una forma di comunicazione": sta qui racchiusa la brillante intuizione al centro di quest'opera, tra le maggiori di Goffman. Cos'altro c'è, dunque, nei rapporti diretti che quotidianamente intratteniamo con i nostri interlocutori? Elementi di competizione che caratterizzano l'interazione come una sequenza di scelte "strategiche" nel contesto di un gioco. In questa illuminante prospettiva sono analizzati i presupposti e le mosse fondamentali di un incontro faccia a faccia, le regole cui deve sottostare, i vincoli ambientali, i tipi di gioco. Un modo originale di vedere i rapporti sociali e le occasioni di incontro, nel consueto e variegato palcoscenico della vita quotidiana di cui Goffman rimane ineguagliato scopritore e interprete.

La discriminazione negativa. Cittadini o indigeni?

Castel Robert
Quodlibet - 2008

Disponibilità Immediata

16,00 €
L'esplosione della violenza nelle banlieues francesi è stata l'occasione per fare aprire gli occhi alla Francia, e più in generale all'Europa, sul tema dell'integrazione delle popolazioni di origine straniera residenti sul proprio territorio, in particolar

Quadernetto sulla gaffe

Manfridi Giuseppe
Gremese Editore - 2008

Disponibilità Immediata

12,00 €
Chi non ha mai commesso una gaffe? Chi non è mai stato testimone imbarazzato di gaffes scappate a un amico o a un parente? Ormai non c'è contesto mondano o circostanza che possa offrire riparo: in un salotto, tra pochi intimi, a tavola, a letto, in televisione, l'uniformarsi dei linguaggi ha diffuso a ogni livello le stesse formule, gli stessi luoghi comuni, gli stessi riti sociali, sicché al virus della gaffe non c'è più nulla che possa fare da argine. Facendo leva su alcune bizzarrie comunicative, questo quadernetto indaga i meccanismi connessi alla gaffe attraverso esempi ripresi dall'aneddotica personale dell'autore, ma anche dalla letteratura e dal teatro, spaziando da Wilde a Dostoevskij, da Miller a Camus a Shakespeare. Tante volte si ride, tante altre ci si interroga.

Geografia e minoranze

Cerreti Claudio
Carocci - 2007

Disponibilità Immediata

12,00 €
Il problema delle minoranze è all'ordine del giorno: di rado ci si domanda se davvero l'universale condizione di mescolamento di popoli e culture sia un problema in sé, e quasi mai mai ci si chiede che cosa l'abbia fatta diventare un problema. Il libro parte dai significati delle parole in gioco, usate spesso come armi, e ribalta la prospettiva abituale, cercando di individuare il vero problema.

Conflitti e interazione in famiglia

Arcidiacono Francesco
Carocci - 2007

Disponibilità Immediata

12,00 €
Che cosa si intende per conflitti? In quale modo vengono affrontati e gestiti all'interno della famiglia nel corso delle conversazioni quotidiane? Partendo da queste domande, il volume descrive alcuni aspetti dei conflitti verbali tra genitori e figli preadolescenti, con l'idea che tali situazioni costituiscano una parte essenziale della vita familiare. Accanto a riferimenti teorici e metodologici generali, particolare attenzione è dedicata all'analisi di dati conversazionali nell'ottica della psicologia culturale.

Transilvania rossa. Il comunismo romeno e la...

Bottoni Stefano
Carocci - 2007

Disponibilità Immediata

20,00 €
Come hanno interagito nella seconda metà del Novecento classe e nazione, identità politiche e vincoli etnoculturali in una regione multinazionale come la Transilvania? Il volume analizza la dimensione quotidiana della convivenza interetnica in una società di tipo sovietico cogliendo nella svolta post 1956 delle politiche nazionali romene, dovuta a una percezione "etnicizzata" della rivoluzione ungherese, la radice del progetto di comunismo nazionale attuato dopo il 1965 da Nicolae Ceausescu.

Comunicare interagendo. I rituali della vita...

La Mendola S. (cur.)
UTET Università - 2007

Disponibilità Immediata

45,00 €
Cosa avviene in una classe scolastica? E a teatro? Come si interagisce su un luogo di lavoro? E quando si partecipa ad un rituale sportivo o religioso? Come stanno insieme i corpi e come giocano le differenze e le disuguaglianze? Come agisce il potere, da cosa e come si viene sedotti e affascinati? Che c'entrano il tempo e lo spazio con tutto ciò? Questi sono alcuni degli interrogativi che hanno mosso chi ha scritto le pagine del presente volume. L'intento è di mostrare le prospettive che analizzano le forme della costruzione di ciò che viene chiamata società. Il testo prende in esame i rituali, le dinamiche di interazione, perché comunicazione significa azione in comune. Si guarda a come nella vita quotidiana prendono corpo le vicende degli esseri umani, a come si costruiscono e vengono giocati il senso e il significato del vivere. Il volume si articola in tre parti. Nella prima, si illustrano le prospettive teoriche, le tradizioni di studio più utili per l'esplorazione dell'interazione. Nella seconda parte, vengono presentati alcuni concetti centrali, i fili rossi che fanno da guida ad un'analisi attenta e sfaccettata della comunicazione faccia a faccia. Nella terza parte, infine, si prendono in considerazione alcune delle occasioni sociali entro le quali gli attori conducono la vita quotidiana.

La comunicazione non violenta. Dialogare in...

Infantino M. Giaele
Xenia - 2007

Disponibilità Immediata

7,50 €
Il testo insegna a padroneggiare l'arte della comunicazione, per salvaguardare le relazioni ed evitare di innescare processi di competitività. Propone l'idea di mediazione come alternativa ai conflitti. Illustra la dialettica fra potere e libertà nella let

Lo zen e l'arte della comunicazione

Ottaviani Giovanni
Il Punto d'Incontro - 2006

Disponibilità Immediata

9,90 €
La comunicazione è alla base del nostro successo nella vita e non si limita a una serie di parole messe in un certo ordine, ma avviene (per circa il 93%) tramite la gestualità delle mani, il tono di voce, le espressioni del viso e le movenze del corpo. Attraverso le tecniche della Comunicazione Zen è possibile scoprire i segreti di particolari meccanismi, che si producono spesso in maniera inconscia, e migliorarli. Grazie a insegnamenti originali, innovati e semplici da mettere in pratica, adatti a qualsiasi tipo di persona, potremo raggiungere l'eccellenza in ogni ambito della vita: sentirsi a proprio agio davanti agli altri saper affrontare il pubblico, trasmettendo simpatia, carisma e fiducia impostare un tono della voce adeguato e utilizzare le parole adatte; respirare correttamente; scoprire i benefici delle tecniche di rilassamento e di meditazione; controllare l'emotività e lo stress quotidiano; affinare la sensibilità di percepire gli altri e le loro emozioni; interpretare il linguaggio della gestualità; migliorare la fluidità, l'equilibrio e l'eleganza dei movimenti del corpo, rendendoli maggiormente espressivi, coinvolgenti e aggraziati.

Generazione hikikomori. Isolarsi dal mondo, fra...

Caresta Anna Maria
Castelvecchi - 2018

Disponibile in 3 giorni

13,50 €
I nostri figli passano moltissimo tempo davanti al computer o allo smartphone, e alcuni giovani stanno incollati a uno schermo addirittura fino a 16-18 ore. Cominciano così a scambiare il giorno con la notte, ad abbandonare gli studi, finché scatta una vera e propria "sindrome da ritiro sociale" e corrono il rischio di diventare hikikomori - da hiki 'ritiro' e komori 'essere rinchiuso'. È questo l'incubo di ogni genitore. "Generazione hikikomori" è un viaggio alla scoperta delle persone, dai 12 ai 40 anni, che si sono tagliate fuori dal mondo e vivono in casa prigioniere di se stesse. In Giappone, dove il disagio si è inizialmente diffuso, gli autoreclusi sarebbero almeno un milione; in Italia il fenomeno si fa sentire già da qualche anno e si stima che i ritirati sociali siano ormai 120mila, tra i 12 e i 26 anni. Anna Maria Caresta ha intervistato sia gli hikikomori giapponesi sia gli operatori sanitari che li prendono in carico, incontrando anche i medici che in Italia si occupano di questo male senza più confini.

Gli esperimenti nelle scienze sociali

Rago Marina
Franco Angeli - 2018

Non disponibile

30,00 €
Con un lavoro durato anni, l'autrice confronta le caratteristiche di una cinquantina di lavori riconosciuti come esperimenti in tre scienze umane (psicologia, sociologia, scienza politica) con i requisiti del metodo sperimentale secondo il modello classico ideata da Galileo e codificato da Torricelli. Descrivendo uno per uno questi esperimenti, riscontra che anche i più celebrati violano molti di questi requisiti, per cui a rigore possono essere definiti delle eccellenti ricerche, alcune delle quali (per es. Milgram, Asch, Zimbardo) hanno lasciato tracce nelle rispettive discipline e nell'opinione pubblica, ma non degli esperimenti. In molti dei saggi che riportano i risultati, inoltre, gli autori non si sono nemmeno preoccupati di precisare come hanno impostato alcuni aspetti fondamentali, rendendo impossibile valutare tali aspetti ma nel contempo denunciando una scarsa sensibilità metodologica.

Dalle esperienze di vita. Riflessioni per una...

Bortolotti Pappalardo Laura
Curcu & Genovese Ass. - 2014

Non disponibile

8,00 €
All'ideologia, alla professione dei buoni sentimenti, Laura Bortolotti-Pappalardo preferisce la sua esperienza sul campo. Insegnante perfettamente bilingue, l'autrice si è mossa negli anni in realtà plurietniche e mistilingui, traendone insegnamenti precisi e non confutabili. Ha insegnato a classi di bambini zingari, ad extracomunitari, in Alto Adige ha insegnato l'italiano nelle scuole tedesche e il tedesco nelle scuole italiane, affrontando così realtà impegnative ma stimolanti. Attualmente prosegue con il volontariato che l'accosta a persone desiderose d'apprendere la seconda lingua attraverso la conversazione. Questo suo muoversi in realtà diverse le ha consentito un'ampia e costruttiva disponibilità nei confronti del "diverso", e di riflesso ampie e decise aperture mentali. Laura Bortolotti-Pappalardo, partendo dalla sua esperienza assolutamente positiva, ne trae spunto per un discorso allargabile alla globalità dei rapporti tra i popoli, come essa stessa enuncia. Sono - queste - pagine da leggere e meditare, ma anche da far leggere e meditare. Non debbono restare il solo pensiero dell'autrice, ma allargarsi alla più vasta platea di chi è già permeato di queste convinzioni...

Lo straniero che è in me. Pedagogia per una...

Amendola Samuele
Photocity.it - 2013

Non disponibile

10,00 €
Riflettere e ricercare in ambito interculturale significa, oggi, porsi nell'ottica di un processo di lunga durata, destinato a trasformare profondamente istituzioni, panorami, atteggiamenti individuali e collettivi, in modo sempre più imprevedibile, rendendo indispensabile una "interculturalizzazione del mondo". Il compito di facilitare la formazione di un nuovo modo di pensare e di pensarsi, di porsi in relazione e quindi di interagire, è affidato, oggi più che mai, all'educazione, la quale deve accompagnare il soggetto lungo tutto il corso, o meglio, il percorso della propria vita. È proprio lungo questo viaggio "d'eterni pellegrini", quali siamo, che ciascuno verrà inevitabilmente a contatto con gli "altri", i quali potranno essere visti come portatori di differenze invalicabili oppure come compagni di un cammino comune caratterizzato da un "confronto" che si trasforma in "incontro".

La via del Sud. Cosa rimane del mondo contadino?

Musatti Riccardo
Donzelli - 2013

Non disponibile

19,00 €
Gli anni cinquanta hanno costituito, per il Mezzogiorno, un periodo di grandi cambiamenti strutturali e sociali. Intrecciando elementi storico-descrittivi a mutamenti ideologici, il libro di Musatti, rappresenta un documento di impressionante lucidità. Il pamphlet si proponeva di individuare i fattori che avevano determinato l'indebolimento dell'originaria struttura meridionale. La grande rivoluzione sociale ed economica generata dall'emigrazione, la scarsa riuscita delle alleanze di stampo gramsciano tra operai del Nord e contadini del Sud, i parziali insuccessi della Cassa del Mezzogiorno come ente autonomo, sono solo alcuni tra i fattori di una trasformazione convulsa, che non riuscì a raggiungere l'obiettivo di una vera crescita del Sud, pur in presenza di uno scenario dominato da un intervento statale senza precedenti. La via del Sud rappresenta un'analisi puntuale di tutte le grandi problematiche radicate nel Mezzogiorno, di cui Musatti aveva conoscenza diretta grazie alla sua esperienza di "meridionalista" del Movimento di Comunità. La conoscenza della realtà, di ciò che era già stato fatto e tentato e, soprattutto, la consapevolezza di quello che si sarebbe potuto fare, sono i punti fondamentali di quest'analisi del Sud nel momento di massima espansione delle politiche dell'intervento straordinario.

La burocrazia. Natura e patologie

Poggi Gianfranco
Laterza - 2013

Non disponibile

14,00 €
Il fenomeno burocratico è universalmente presente nelle società contemporanee. In ciascuna presenta effetti riprovevoli così vari e molteplici da far dimenticare per quali ragioni storiche e concettuali la burocratizzazione ha costituito l'indispensabile dimensione amministrativa nei processi di modernizzazione e razionalizzazione della società, in contesti sia pubblici che privati. Dopo aver affrontato questo tema nella prima parte, nella seconda l'opera considera varie patologie tipiche della struttura e del funzionamento degli assetti burocratici. Distingue alcune patologie dovute a fenomeni che hanno ritardato e ostacolato la burocratizzazione, rendendola incompleta e difettosa, da quelle più massicce e visibili che essa produce quando invece viene realizzata in misura eccessiva. Fenomeni di questo secondo tipo sono stati identificati e lamentati molto diffusamente nella letteratura e nel discorso pubblico contemporaneo, specie quello d'ispirazione neo-liberale. Per questo la terza parte sottopone a una disamina critica gli argomenti in questione, riaffermando la necessità e legittimità della gestione consapevole, politicamente ispirata, di alcuni aspetti della vita sociale che altri vorrebbero invece affidare esclusivamente al mercato.

Italiani in Brasile. Rotte migratorie e...

Cappelli V. (cur.); Hecker A. (cur.)
Rubbettino - 2010

Non disponibile

12,00 €
L'emigrazione italiana in Brasile ha profittato del boom del caffè e della frenetica crescita urbana di Sào Paulo, dove tra Otto e Novecento la scommessa della modernità si è giocata sulle risorse mobili e crescenti di un diluvio d'italiani. Lo testimoniano le icone degli spazi urbani, dal Museiu/ Paulista (1890) di Tommaso Gaudenzio Bezzi al Masp (1947) di Lina Bo Bardi. Meno scontato, ma interessantissimo, è il ruolo svolto dall'immigrazione nelle sterminate periferie del Brasile; infatti, dal sud gaucho di Porto Alegre alla Manaus del caucciù, si sono diramati italiani che hanno lasciato un'impronta profonda nella civiltà urbana, nell'architettura, nelle arti visive, nella musica, nell'artigianato, nei mestieri più vari. Nella cultura brasiliana, i processi di integrazione degli immigrati si sono accompagnati, nel corso del Novecento, alla costruzione di uno spazio culturale originale, che può essere inteso come una sorta di tropicalizzazione della ragione occidentale e della modernità. Lungo questo tragitto, si sono dipanate le connessioni culturali tra Italia e Brasile, dalla figura leggendaria di Garibaldi e dai grandi successi delle compagnie liriche italiane, alla presenza meno popolare, ma fittissima di architetti, artisti e artigiani nell'urbanizzazione brasiliana del primo Novecento, col supporto anche di una rigogliosa stampa italiana attiva nelle principali città.

La distanza sociale. Distanti e disuguali nelle...

Fantozzi P. (cur.); La Spina A. (cur.)
Franco Angeli - 2010

Non disponibile

33,50 €
Questo volume esplora le declinazioni della distanza sociale - oggettiva, soggettiva e, all'interno di quest'ultima, percepita, agita e subita - nel Mezzogiorno d'Italia. In particolare, vengono presentati e analizzati i risultati dell'indagine nazionale sul tema della distanza sociale, condotta nelle città di Bari, Reggio Calabria, Messina e Palermo. I contributi di analisi raccolti in questo volume mettono in evidenza le specificità del contesto territoriale, socio-economico e politico delle aree urbane meridionali e la loro influenza sulle diverse componenti della distanza sociale. In un'area geografica dell'Italia in cui è avvenuta una diversa modernizzazione, caratterizzata da contraddittorietà e ambivalenze, le osservazioni empiriche sottolineano in maniera rilevante due aspetti. Il primo consiste nella persistente forza degli elementi di stratificazione sociale tipici del Sud e nell'influenza che le divisioni dello spazio fisico-urbano esercitano sui comportamenti e i destini degli individui e dei gruppi sociali che abitano le città meridionali. Il secondo riguarda la combinazione e la mescolanza dei diversi fattori che disegnano le differenti forme di distanza sociale nelle realtà urbane analizzate.

La distanza sociale. Politica e società a Messina

Pascuzzi Emanuela
Franco Angeli - 2010

Non disponibile

26,50 €
Quali sono le distanze sociali che segnano i maggiori punti di tensione e separazione tra individui e gruppi che vivono in una città del Sud d'Italia? Come queste distanze si riflettono nel rapporto con la politica? Questo volume, collegandosi alla ricerca nazionale sulla distanza sociale condotta in alcune grandi aree urbane in Italia, presenta i risultati dell'indagine svolta nella città di Messina e approfondisce il tema delle relazioni tra società e politica nella prospettiva della distanza sociale. Nello studio proposto si intrecciano molteplici dimensioni - principalmente quella oggettiva e soggettiva della distanza sociale e, all'interno di quest'ultima, le dimensioni della distanza percepita, di quella agita e di quella subita - e più livelli di analisi, che vanno dalla considerazione dei processi macro, attraverso cui si producono le distanze nella politica, a quella delle dinamiche meso e micro, cioè dei modi di azione, delle strategie e delle pratiche di distanziamento (o dedistanziamento) messe in atto (o subite) da gruppi e individui per escludere, separare, allontanarsi o viceversa includere, unire, avvicinarsi ai luoghi e agli attori della politica.

Romeni d'Italia. Migrazioni, vita quotidiana e...

Cingolani Pietro
Il Mulino - 2009

Non disponibile

26,00 €
I migranti romeni costituiscono in Italia la principale comunità straniera. Nonostante la sovraesposizione mediatica e le strumentalizzazioni politiche di cui a volte è stata oggetto, su di essa mancavano finora analisi approfondite. Questo libro viene a colmare tale lacuna, ricostruendo la vicenda esemplare di Marginea, un paese rurale della Moldavia romena, che ha conosciuto dopo il 1989 un vero e proprio esodo della popolazione. Ne emergono diversi aspetti cruciali che consentono di comprendere meglio la situazione attuale: le condizioni di vita e la mobilità durante il socialismo, i legami familiari, la posizione delle donne, le caratteristiche dell'insediamento urbano, le relazioni lavorative, il ruolo delle istituzioni religiose. Il lettore entra così in un fitto reticolo di legami e memorie che collegano l'Italia alla Romania, e che restituiscono anche un'immagine inedita del nostro paese, visto attraverso gli occhi di questi nuovi concittadini.

Cipolle a colazione. Identità locale e...

Bordandini Paola
Il Mulino - 2009

Non disponibile

15,00 €
Perché in un contesto apparentemente fra i più favorevoli non è possibile realizzare un'integrazione senza tensioni? "Cipolle a colazione" riporta i risultati di un'indagine promossa dai comuni di Portomaggiore e Argenta sulle ragioni del senso di insicurezza dei cittadini, cresciuto in seguito all'arrivo di molti immigrati, soprattutto di origine pachistana, che oggi costituiscono il 10% della popolazione dei due comuni. Nessuno di loro porta via il lavoro agli italiani, la criminalità non è aumentata, efficienti amministrazioni comunali hanno attuato tempestive politiche di integrazione, la cittadinanza non ha problemi economici ed è tradizionalmente animata da orientamenti progressisti e da un elevato capitale sociale. Eppure ... Questo, dunque, non è un libro sugli immigrati, ma sugli emiliani di provincia che si sono trovati a convivere con pachistani, marocchini, badanti dell'Europa orientale. Partendo dall'assunto che i loro timori non debbano essere giudicati, bensì presi sul serio, il volume pone in evidenza i limiti di quegli amministratori che hanno sottovalutato l'impatto dell'immigrazione su coloro che ne fanno esperienza, suggerendo piuttosto un equilibrio tra politiche di rassicurazione e politiche di apertura, destinate a creare e rafforzare gli strumenti del dialogo interculturale. Gli spazi pubblici, la scuola e lo sport sono le aree in cui questi due tipi di politiche possono utilmente intrecciarsi, coinvolgendo in particolare i più giovani.

La diversità culturale: percorsi e prospettive

Sestante - 2009

Non disponibile

14,00 €
La tesi centrale del testo è costituita dal fatto che la diversità culturale deve essere considerata, rispettata e promossa come una risorsa inestimabile di ricchezza per tutte le persone e le comunità. Per ciò occorre ripensare le relazioni fra identità, società, educazione, capire quali sono i nuovi territori della cultura, immaginare contratti culturali diversi, vincere l'incertezza e la violenza omogeneizzante. È su questa base che il testo sviluppa una riflessione critica sulla diversità culturale in relazione agli assi di ricerca della pianificazione dell'educazione, del ruolo della scuola, del fenomeno delle migrazioni e dell'incrocio fra economia e pedagogia.

Misto europa. Immigrati e nuove società: un...

Romano Beda
Longanesi - 2008

Non disponibile

14,60 €
Un reportage su come l'Europa sta cambiando a causa della sua popolazione immigrata. I protagonisti non sono gli immigrati, ma gli europei dell'Ovest, ovvero noi. L'autore non racconta degli sbarchi a Lampedusa o in Spagna, né dei ghetti francesi e del terrorismo islamico in Gran Bretagna. Beda Romano è andato in giro per l'Europa per raccogliere sul campo testimonianze vive e originali. E attraverso resoconti vivissimi da Francia, Irlanda, Germania, Italia, Spagna, Olanda, Belgio, Gran Bretagna e Lussemburgo, ci racconta come stiamo cambiando noi nei mondo della scuola, della cultura, della nazionalità, della demografia, dell'economia, della finanza, della cucina e dei trasporti. La sua tesi è del tutto controcorrente rispetto alle informazioni riportate ogni giorno dai media. Le trasformazioni legate alla forte immigrazione di questi anni non sono affatto un pericolo per la nostra identità, ma viceversa sono di per sé molto positive, in quanto rimettono in discussione molte delle nostre certezze e rappresentano uno scossone salutare al nostro immobilismo.

La buona reprocità. Famiglia, educazione, scuola

Mancini Roberto
Cittadella - 2008

Non disponibile

11,50 €
Quando si pensa ai temi della coppia, della famiglia, della scuola, della relazione con i giovani, ci si accorge del fatto che questi nuclei delle relazioni interpersonali quotidiane sono accomunati da una stessa crisi, che grava sulla condizione complessi

L'intercultura in bilico. Scienza, incoscienza...

Agostinetto Luca
Marsilio - 2008

Non disponibile

18,00 €
Sul ruolo, sul peso e sul futuro degli stranieri in Italia viene detto di tutto. Dietro alle strumentalizzazioni e alla mancata presa di consapevolezza di quelli che sono i reali portati, positivi e negativi, rimane una sostanziale incoscienza del fenomeno migratorio. Eppure evitare di conoscere questa nostra realtà sociale non preserva dal farne già parte. Preserva invece da un'autentica possibilità di governo e integrazione. Finiamo per non accorgerci che l'integrazione è oggi più che mai in bilico, sospesa tra problematiche sovrarappresentate e preziosi processi integrativi, già in corso e del tutto trascurati. La ricerca empirica, in tal senso, può essere illuminante. Quella proposta ha l'ambizione di fornire un modello per un'integrazione interculturale praticabile e sostenibile, una sorta di mappa utile a intraprendere un cammino concreto.

Milano ai tempi delle moltitudini. Vivere,...

Bonomi Aldo
Mondadori Bruno - 2008

Non disponibile

26,00 €
Le grandi città sono da sempre il crogiuolo dei grandi cambiamenti sociali e economici; il luogo in cui si presentano prima e in modo più netto. In Italia Milano è sempre stato il luogo della trasformazione e della modernità per definizione. Ma oggi la vecchia Milano industriale della grande borghesia legata alla città, delle botteghe artigiane, della classe operaia, non c'è più. Tutto è mutato. È emersa una nuova composizione sociale figlia dell'impatto della città con la globalizzazione. La città, la sua composizione sociale, si è scomposta in cinque cerchi produttivi e dei lavori. Questo libro li racconta.

Immigrazione e cittadinanza locale. La...

Campomori Francesca
Carocci - 2008

Non disponibile

25,30 €
Un medesimo problema, soluzioni di policy differenziate: perché? Gli interventi di integrazione degli immigrati in Italia sono connotati da un forte livello di eterogeneità, sia da un punto di vista quantitativo che qualitativo. Alcuni Comuni hanno creato un pacchetto di servizi e strutture a favore degli immigrati, mentre altri, a parità di pressione migratoria, sono rimasti fermi per lungo tempo. Attraverso l'analisi delle tre dimensioni fondamentali nella progettazione e implementazione di una politica pubblica, la dimensione cognitiva, quella organizzativa e quella della governance, il libro si interroga sulle ragioni profonde che producono una tale differenziazione territoriale e che si traducono in diverse opportunità per gli immigrati di godere dei diritti di cittadinanza sociale riconosciuti dalla legislazione nazionale.

L'idea e la differenza. Noi e gli altri,...

Paternò M. P. (cur.)
Rubbettino - 2008

Non disponibile

15,00 €
Immigrati, Rom, clandestini, profughi, stranieri di tutte le etnie e dalle più disparate e molteplici appartenenze sociali e culturali, affollano ormai le città delle liberal-democrazie occidentali, convogliando su questi regimi politici nuove esperienze di vita. Ciascuno con il proprio peculiare passato, con il proprio personale vissuto, tutti diversi nelle loro storie, eguali nell'aspirazione a un futuro migliore, rappresentano, nel loro insieme, molteplici alterità che concorrono alla costruzione di una figura poliedrica e sfuggente dello slraniero. Con questo "Altro" devono confrontarsi oggi tutti i regimi democralici iniziando con determinazione a interrogarsi, sul piano politico-filosofico prima ancora che su quello delle pratiche di convivenza civile, sul significato e i contenuti dell'eguaglianza e sugli ambiti di esperibilità della differenza.

Non voglio più vivere alla luce del sole. Il...

Zielenziger Michael
Elliot - 2008

Non disponibile

22,00 €
"La cultura del vincitore a tutti i costi e della massima esposizione mediatica porterà sempre più persone, soprattutto giovani, a "chiamarsi fuori", preferendo una non-vita da eremiti metropolitani... Dal suo osservatorio di Tokyo, Michael Zielenziger è s

Romantica gente

Lucatti Daniela
Magi Edizioni - 2008

Non disponibile

12,00 €
La creazione dei campi nomadi, presunto mezzo per tutelare la cultura di chi vuoi essere nomade, in realtà crea una ghettizzazione e un degrado culturale tendente all'annientamento. La solidarietà ne rimane fuori. Sono i Rom che vogliono vivere in questo modo. E la segregazione razziale diventa peculiarità culturale. Daniela Lucatti fotografa con vivida lucidità l'attuale situazione dei Rom in Italia, in questo diario, nato nell'ufficio stranieri del Comune di Pisa, si succedono storie di persone, innanzitutto donne. I Rom varcano la porta del suo ufficio da esclusi, nomadi forzati, esuli perenni. L'autrice descrive un mondo, sconosciuto ai più, abitato da chi deve inventarsi una quotidianità, fronteggiare l'incertezza e il rifiuto, superare lo shock di una casa abbandonata e mai più ritrovata, avere il coraggio di tentare di trovare un lavoro mai sicuro per i Rom, di pensare al futuro attraverso una scolarizzazione sperata e mai realizzata, di gridare al diritto di un'assistenza sanitaria necessaria eppur negata sotto vari pretesti. Con la scrittura semplice, chiara e diretta, questo libro racconta il rapporto che lega due mondi che vivono di fatto in parallelo e dà un toccante contributo alla famigerata integrazione, al rispetto della differenza, alla mutua comprensione.

Economia della felicità. Dalla blogosfera al...

De Biase Luca
Feltrinelli - 2007

Non disponibile

13,50 €
Dalle piccole e grandi biografie dei testimoni dell'evoluzione tecnologica, della globalizzazione, dei creativi che lavorano sui nuovi media, a partire dai blogger, tutti raccontano una storia relativamente nuova: oltre un certo limite non c'è più felicità nella crescita economica. L'aumento indefinito del consumo implica una spinta indefinita di lavoro necessario a finanziarlo e di tempo da dedicare all'attività professionale, a scapito delle relazioni umane. Proprio quelle relazioni che invece costituiscono il principale generatore di felicità. Ma la diffusione dei nuovi media digitali sta creando le condizioni di un ritorno alla dimensione della relazione tra le persone, del gratuito, della partecipazione. Occorre prenderne atto e trame le conseguenze per la progettazione sociale. In sostanza il sistema dei media ne esce trasformato. Se i media sono il massimo generatore di valore nella società dell'informazione, il sistema dei media è anche il settore che attraversa la più grande trasformazione.

A buon rendere. La reciprocità nella vendetta,...

Anspach Mark R.
Bollati Boringhieri - 2007

Non disponibile

13,00 €
La vendetta chiede di uccidere colui che uccide. E chi uccide colui che uccide? Anspach invita qui a un viaggio di scoperta dei meccanismi e delle implicazioni della reciprocità, che porta il lettore ad aggirarsi, tra circoli viziosi e circoli virtuosi, nei territori limitrofi dell'antropologia, dell'economia, della sociologia e della psicologia. Dallo scambio violento e distruttivo della vendetta a quello pacifico e costruttivo del dono, dallo scambio di prestazioni all'interno della coppia fino alle transazioni dell'economia di mercato, il circolo delle interazioni tra individui trova una garanzia di unità e armonia a un livello superiore, in un "terzo" trascendente: gli dei e gli spiriti magici, la relazione di coppia, lo stato e oggi il mercato, in quanto presunta forza "autoregolata". Ma tale garanzia non deve diventare un vincolo costrittivo: se non vogliamo rimanere intrappolati in circoli viziosi, dobbiamo imparare a guardare dall'esterno le nostre interazioni per ripensarle e trasformarle da protagonisti consapevoli. E questo vale anche per l'economia; i nemici più insidiosi della società aperta non sono oggi forse quelli che ci invitano a sottomettere la totalità degli scambi alla "mano invisibile" di un mercato divinizzato?

L'identità dialogica

Ferrarotti Franco
ETS - 2007

Non disponibile

16,00 €
Ogni identità nasce dal gesto di un "noi" che si distingue da un "loro", che si oppone ai volti e alle voci degli "altri". Violenza originaria dell'identità e del suo inaugurale monologo, si direbbe. Violenza che l'epoca della cosiddetta globalizzazione ri

Buone prassi, buone notizie. Le migliori...

D'Antonio Simone
Rubbettino - 2007

Non disponibile

10,00 €
Sviluppo sostenibile, mobilità pulita e servizi di qualità sono i principali temi su cui le città hanno espresso interessanti esperimenti di sviluppo urbano. Dagli incentivi all'uso dei mezzi pubblici di Londra al piano contro il cambiamento climatico di Eotterdam, dalle biomasse di Giissing e Je-lenia Gora agli interventi di integrazione sociale di Norimbergaf e Oss: le buone notizie dall'Europa suggeriscono che innovazione e creatività rendono le città più vivibili e competitive. La pubblicazione raccoglie anche le esperienze italiane di Napoli, Roma, Milano e altre città, in vista di una nuova pubblicazione che metta in luce le tante esperienze positive che le amministrazioni locali italiane stanno promuovendo.

Cosa ci vela il velo? La Repubblica e il sacro

Debray Régis
Castelvecchi - 2007

Non disponibile

7,00 €
Cosa ci vela il velo portato dalle donne islamiche nel contesto delle società occidentali? Che rapporto ci può essere tra uno Stato moderno e il Sacro? Cosa vuol dire cittadinanza? È una cosa che ci include in una comunità, o che ci dà diritto a forme di d

Tra emergenze, tensioni e povertà. Un percorso...

Dall'Ara Giancarlo
Il Ponte Vecchio - 2007

Non disponibile

18,00 €
"Un quadro della realtà forlivese-cesenate capace di evidenziare e far risaltare i suoi punti più critici, le sue zone d'ombra, le sue componenti più fragili, i suoi dati di fatto più "allarmanti" o più a rischio di divenirlo. Non a caso si tratta di un la

Comunicazione e significazione

Piromallo Gambardella Agata; Lando Arturo; Salzano Diana
QuiEdit - 2007

Non disponibile

25,00 €
Comunicazione & Significazione sono i due termini chiave che ispirano e raccordano i molteplici contributi teorici qui raccolti, impegnati a mettere in luce le prismatiche valenze sia della produzione che della comunicazione di senso dell'agire socio-umano in un'epoca segnata da profondi mutamenti strutturali e soggettivi. Il mediascape contemporaneo in cui siamo tutti immersi gioca un ruolo fondamentale nella strutturazione dell'immaginazione sociale, delle "comunità di sentimento", delle forme neo-tribali di aggregazione. La pluralità dei codici analogici dei mass media e dei codici digitali dei new media attualizza nella pragmatica della comunicazione quotidiana dei progetti di significazione che creano un persistente corto circuito semantico tra i diversi ambiti. Scopriamo così che i fenomeni di Significazione e Comunicazione trovano sempre nuovi punti di contatto e di fusione. La prospettiva relazionale ci aiuta a comprendere come essi interagiscano nel "sistema culturale", contribuendo costantemente sia a rigenerarlo sia a renderlo permeabile alle problematiche adattive dei gruppi sociali ed al problema della valorizzazione della persona. Questo volume raccoglie gli Atti del VI Seminario Nazionale "Spe-Com" (Sociologia per la persona - Comunicazione), che si è svolto nelle Università di Salerno e Suor Orsola Benincasa di Napoli nei giorni 22 e 23 giugno 2006.