Sistema legale: argomenti d'interesse generale

Active filters

Magistratura giustizia societ?

Rordorf Renato
Cacucci

Disponibile in libreria

35,00 €
Circa mezzo secolo di attivitgiudiziaria. Sono tante le vicende in cui ci si imbatte, gli interrogativi che si pongono, l'esperienza di vita che si accumula. un osservatorio privilegiato per chi voglia riflettere su temi assai antichi ma sempre attuali: l'istanza di giustizia che si manifesta in qualsiasi consorzio umano, il modo in cui la si amministra, il rapporto tra chi pone la legge e chi chiamato ad interpretarla ed applicarla, come il diritto riesce (se vi riesce) ad appagare il bisogno di equitche permea la vita sociale e come si rapporta con le esigenze economiche, ugualmente imprescindibili per la sopravvivenza di qualsiasi societ Gli scritti compresi in questo volume sono, appunto, un compendio di queste riflessioni, maturate nel corso di una lunga esperienza di magistrato, ormai conclusa da oltre un biennio, durante la quale l'autore ha avuto occasione di confrontarsi con temi diversi, ma tutti sempre in qualche modo legati alla magistratura, all'amministrazione della giustizia ed alla relazione di questa con la societe col mondo dell'economia.

Le mobili frontiere della filiazione

Mendola
Pacini Giuridica

Disponibile in libreria

28,00 €
Il principio di unicità dello stato di figlio, introdotto dalla L. n. 219 del 10 dicembre 2012, recante "Disposizioni in materia di riconoscimento dei figli naturali", sembrerebbe aver realizzato una sensibile rottura con il passato, percepibile nello scollamento del rapporto di filiazione dal vincolo matrimoniale, alla luce della diffusa emersione di modelli familiari alternativi a quest'ultimo. Lo statuto giuridico di figlio non dovrebbe, quindi, più mutare a seconda del tipo di legame esistente tra i genitori ma, al contrario, adattarsi e uniformarsi ad una pluralità di sistemi familiari. Il "diritto della filiazione" si lega, infatti, sempre più ad una concezione "funzionale" della famiglia, che guarda al rapporto, prima che all'atto, con l'effetto che le frontiere della filiazione diventano sempre più mobili e che l'esistenza di legami familiari consolidati depone a favore della rilevanza giuridica di qualunque tipologia familiare, ove si accerti che in essa si estrinsechi lo sviluppo della personalità del minore. Fine precipuo del presente lavoro risulta, pertanto, quello di accertare se l'intento di unificazione avuto di mira dal legislatore, nella sostanza, possa ritenersi attuato o se, invece, la disciplina della filiazione si sia soltanto, nella forma, adeguata alle nuove esigenze etico-sociali, senza, tuttavia, disancorarsi dai tradizionali dettami.

Una giustizia degna dell'Italia

D'Orazi Marco
Pendragon

Disponibile in libreria

14,00 €
Ancora frastornati dalla pandemia e dalle restrizioni che ha imposto, i magistrati italiani hanno dovuto fare i conti con la pubblicazione delle intercettazioni di conversazioni di consiglieri del Consiglio Superiore della Magistratura, di passati mandati consiliari; nonché di altri magistrati, con consiglieri. Una pubblicazione che, certamente, non ha contribuito al buon nome della categoria. Un anno fa, circa, vi furono dimissioni dal CSM, sempre legate alla stessa indagine. Quasi come un secondo colpo, finale e definitivo, alla credibilità del corpo della magistratura, si leggono sui giornali e nei siti cose che non avremmo voluto leggere. Non vi è dubbio che quanto sta emergendo mostri una immagine della magistratura italiana di cui non andare fieri. Il Presidente della Repubblica ha parlato di "modestia etica". L'opinione pubblica è sconcertata, delusa; la considerazione della magistratura non è mai stata così bassa. È necessario reagire, subito. Prefazione Paolo Borgna.

Guida operativa a tutte le...

Biancardi Salvio
Maggioli Editore

Disponibile in libreria

45,00 €
Il diritto di accesso agli atti, nato con la legge 241/90 come strumento di garanzia per il cittadino volto ad assicurare una specifica tutela avverso eventuali vizi presenti nel provvedimento amministrativo, ha visto, pian piano, l'affermarsi di ulteriori istituti giuridici paralleli, riguardanti il diritto di accesso, finalizzati ad accordare una specifica salvaguardia a determinati soggetti, nell'ambito di peculiari settori istituzionali. Sono pertanto state emanate disposizioni volte a tutelare l'esercizio del diritto d'accesso del cittadino in materia ambientale, l'accesso dei consiglieri comunali ai fini dell'espletamento del proprio mandato elettorale, l'accesso dell'avvocato per l'esecuzione del proprio incarico professionale, l'accesso tra pubbliche amministrazioni per gli adempimenti istituzionali di competenza, l'accesso negli appalti pubblici a tutela degli operatori economici concorrenti, l'accesso nel corso del procedimento amministrativo (ovvero accesso infraprocedimentale) al fine di garantire al cittadino di poter formulare memorie scritte suscettibili di influenzare i contenuti del provvedimento finale. Ai citati istituti giuridici, si sono aggiunti, in un periodo pirecente, ulteriori corpi normativi che hanno esteso ulteriormente i confini della tutela del cittadino, costituendo livelli di garanzia aggiuntivi, verso forme di maggiore trasparenza dell'azione amministrativa, come l'accesso civico semplice e l'accesso civico generalizzato. Finiscono, pertanto, per coesistere variegate forme di tutela del diritto di accesso agli atti, le quali prevedono l'applicazione di regole ed il ricorrere di presupposti legittimanti spesso assai differenti e che richiedono, da parte degli uffici pubblici preposti, particolari attenzioni. Il presente manuale ha lo scopo di illustrare le varie discipline riguardanti l'accesso evidenziandone i punti comuni e le differenze sostanziali, supportando i dipendenti pubblici negli adempimenti prescritti dal legislatore. A tal fine la materia viene illustrata facendo ricorso a flowchart riepilogative, modelli di atti, pronunce giurisprudenziali e pareri del Garante per la privacy. Infine viene reso disponibile un modello di regolamento per l'accesso agli atti.

Studio sulla responsabilità civile...

Anicia (Roma)

Disponibile in libreria in 3 giorni

42,00 €
Un testo per medici, infermieri, personale amministrativo del Comparto Sanità, pubblico e privato. Alla luce della più recente normativa (nuovi CCNL; patto per la Salute 2014-2016: d.lgs. n. 171/2016; D.P.C.M. 12 gennaio 2017; legge di bilancio; legge Gelli n. 24/2017, riforma Madia n. 75/2017) e delle più importanti pronunce della Magistratura intervenute sull'amministrazione sanitaria, vengono analizzate le più frequenti responsabilità del relativo personale: disciplinare, civile. penale, amministrativo-contabile. Il Comparto Sanità ha una capillare presenza sul territorio ed un numero considerevole di dipendenti che. oltre alle peculiari e caratterizzanti funzioni di cura della salute pubblica, gestiscono una mole notevole di attività giuridiche ed amministrative: gare, concorsi, personale, contenziosi vari, procedimenti amministrativi, accesso ad atti, rapporti con avvocati, relazioni con magistrature, compagnie di assicurazioni, fornitori etc. Nello svolgere tali attività possono commettere errori ed incorrere in rilevanti responsabilità. Sul tema delle responsabilità, soprattutto (ma non solo) da malpractice medica, si incentra il volume, volto a fornire agli organi gestionali ed al personale tutto delle aziende sanitarie ed ospedaliere un quadro accurato ed aggiornato delle principali problematiche giuridiche. avendo come punto di riferimento la vasta normativa e la copiosa giurisprudenza intervenute sull'attività interna ed esterna del mondo sanitario. La ricchezza dei dati normativi, giurisprudenziali e dottrinali, rende il testo un basilare strumento di ausilio non solo per medici, infermieri, organi gestionali, dirigenti, direttori generali e funzionari dell'amministrazione sanitaria per prevenire ed evitare errori, ma anche per i tanti avvocati che curano contenziosi con l'amministrazione sanitaria sia in sede disciplinare, sia innanzi all'a.g.o. (civile e penale), sia innanzi alla Corte dei Conti, ai quali viene offerto un vasto panorama dei principali orientamenti giurisprudenziali su punti nevralgici delle liti sanitarie. Presentazione di Antonio Giordano.

A Milano al tempo di Mani Pulite

Martinelli Enzo
Betti

Disponibile in libreria in 3 giorni

16,00 €
Si dice che chi non ha memoria non ha futuro, che chi non conosce da dove viene non saprà mai dove andare. La conoscenza delle esperienze passate ci aiuta a conoscere e affrontare il futuro. Ma cosa si intende per memoria? In questo libro libro Enzo Martinelli ci racconta l'epoca di Mani Pulite a Milano riletta attraverso la sua esperienza personale di Provveditore agli Studi nel capoluogo meneghino proprio in quegli anni. Un periodo complesso dove la corruzione non passava solo nei palazzi della politica ma coinvolgeva tutti i settori della società, ma anche un momento in cui vennero fuori esempi positivi e virtuosi di legalità. È su queste basi che bisogna ripartire per dare un punto di vista positivo alle nuove generazioni.

Codice civile e leggi...

Garofoli Roberto
Neldiritto Editore

Non disponibile

330,00 €
"I Codici Superiori" sono il risultato dell'impegno profuso da giuristi autorevoli e del confronto intellettuale tra Avvocati, Professori e Magistrati. Il "kit 4 codici superiori di diritto civile e penale codici di procedura civile e procedura penale annotati con la giurisprudenza" si presentano come uno strumento indispensabile per la professione e la redazione di atti e pareri. La nuova edizione è stata meticolosamente rivista al fine di conferirle omogeneità e uniformità ed agevolare il professionista nella consultazione della medesima. Il Codice è aggiornato alle più recenti novità legislative introdotte e alle questioni giurisprudenziali emerse. Il kit 4 codici superiori presenta aspetti unici e qualificanti quali: l'aggiornamento completo dell'intero apparato normativo; la completezza e ricchezza delle questioni trattate; la particolarissima attenzione dedicata alla elaborazione dei sommari sotto le singole disposizioni; l'articolata e funzionale struttura dei sommari e la trattazione dei singoli profili che consentono di individuare agevolmente gli orientamenti giurisprudenziali sul tappeto e di ricostruire i percorsi logici agli stessi sottesi; la struttura grafica che favorisce un'agevole consultazione; la particolare visibilità data alle decisioni più recenti e a quelle delle Sezioni Unite; il costante aggiornamento giurisprudenziale; l'attenzione dedicata anche alla giurisprudenza di merito; gli indici dettagliatissimi che consentono l'immediata individuazione delle questioni su cui si intende svolgere la ricerca; l'inserimento delle disposizioni di attuazione al codice civile, penale, di procedura civile e penale; la selezione delle più significative leggi civili complementari.

Il dibattito pubblico sui processi...

Fresa Mario
Aracne

Non disponibile

6,00 €
Il controllo sociale sulla giurisdizione, costituzionalmente necessario, è reso possibile dall'informazione. È lecito chiedersi però come si discute di giustizia in Italia. Con quale scrupolo di verità, con quale rispetto dei diritti dei cittadini investiti da iniziative giudiziarie. L'opera affronta il tema del rapporto tra magistrati e società nel percorso di formazione dell'opinione pubblica con riferimento ai limiti posti alla manifestazione del pensiero dal dovere di riserbo.

Per una giustizia a servizio del...

15,00 €
Legalità e Sviluppo sono due concetti tra loro strettamente connessi, che nell'attuale momento storico rappresentano un obiettivo imprescindibile per uscire dal grave stato di crisi in cui versa il nostro paese. Tutti i relatori del convegno, tenutosi a Padova il 10 luglio 2015 e di cui la presente opera costituisce la puntuale raccolta, nel trattare le criticità dell'attuale sistema giudiziario formulano proposte che, senza aggravio per le disastrate finanze pubbliche, potrebbero fornire strumenti finalizzati a rendere efficiente la complessa macchina giudiziaria.

Fonti, metodo e interpretazione

54,00 €
Il volume raccoglie le lezioni svolte in occasione del primo incontro dell'Associazione dei dottorati di diritto privato (ADP) e tratta, con finalità didattico-scientifica, il ruolo dei principi, delle regole e delle clausole generali, il criterio di scelta della disciplina applicabile, l'interpretazione adeguatrice, l'analogia, il diritto intertemporale, l'interpretazione autentica, il controllo di meritevolezza degli atti di autonomia negoziale, dei lodi, degli atti amministrativi e dei provvedimenti delle authorities.

Idee in cammino

Onida Valerio
Cacucci

Non disponibile

75,00 €
Valerio Onida (Milano, marzo 1936), allievo di Egidio Tosato e attualmente Professore emerito di Diritto costituzionale dell'Università degli Studi di Milano, è uno dei più autorevoli giuristi italiani. Prima di essere chiamato (nel 1981) a ricoprire il ruolo di Professore ordinario presso l'allora Facoltà di giurisprudenza dell'Ateneo milanese, ha insegnato materie giuspubblicistiche nelle Università di Verona, Sassari, Pavia e Bologna. Eletto (nel gennaio 1996) dal Parlamento giudice costituzionale, è stato Presidente della Corte (dal settembre 2004 sino alla scadenza del mandato); ha presieduto (dal 2009 al 2012) l'Associazione dei Costituzionalisti Italiani (AIC); ha diretto (dal novembre 2011 al gennaio 2016) la Scuola Superiore della Magistratura. Da svariati anni interviene regolarmente nel dibattito pubblico con note e commenti sulle principali vicende politico-istituzionali, collaborando tra l'altro con quotidiani e periodici nazionali, tra i quali Il Sole 24 Ore e il Corriere della Sera.

Nozioni giuridiche fondamentali...

Aleotti Umberto
La Scuola di Pitagora

Disponibile in libreria in 5 giorni

20,00 €
Il progetto di un'Europa unita, così come elaborato dai padri fondatori dell'Unione europea, conserva sempre il suo irresistibile fascino. L'edificazione nel continente di una "casa comune", attorno ai valori della pace, della libertà, della democrazia, dello Stato di diritto e dei diritti umani possiede ancora la sua attrattiva, tanto per le giovani generazioni quanto per quelle meno giovani. Il libro dal titolo "Nozioni giuridiche fondamentali europee" non presume l'esaustiva trattazione di tematiche, che, nel tempo, sono divenute più estese e articolate via via che, dopo il primo tentativo effettuato con il Consiglio d'Europa, l'integrazione tra gli Stati europei è progredita grazie all'Unione europea, ma vuole rappresentare un agevole strumento di studio del diritto europeo, il cui obiettivo è di incuriosire, appassionare e orientare chi si trova ad affrontare questa materia sia all'università sia durante il suo percorso professionale. Le origini storiche, i vari trattati internazionali istitutivi e modificativi delle Comunità europee, i principali risultati ottenuti in termini di libertà e diritti fondamentali dalle imprese e dai cittadini europei, la struttura e il funzionamento dell'Unione europea, le fonti del suo ordinamento giuridico e i suoi possibili, futuri, sviluppi sono argomenti ai quali è stato riservato ampio spazio all'interno del volume.

Elementi di base per capire il diritto

Italia Vittorio
Key Editore

Non disponibile

13,00 €
L'opera considera, in termini chiari e comprensibili, gli elementi essenziali per capire il diritto, e fa sorgere curiosità ed interesse su questa materia che è considerata - erroneamente - arida e noiosa. Il diritto è come un meccanismo e quest'opera analizza i singoli "pezzi", specie quando sono in movimento. L'opera esamina il diritto nel suo sviluppo storico e nel momento attuale. Non sono qui raccolte delle nozioni e delle date, ed il diritto è considerato come una cosa viva, un organismo che domina la vita dei singoli e delle comunità, e che è come un "cerchio fatale", dal quale - anche volendo - non possiamo uscire. Il diritto comprende i problemi del nostro tempo, scottanti e degni di meditazione, che sovente si ha timore di esaminare, nonché le ragioni che sono alla base dei comportamenti dei singoli, delle comunità e delle organizzazioni politiche. Quest'opera è, per il diritto, come la tavola pitagorica che consente di svolgere le operazioni della matematica e fornisce gli strumenti per capire il meccanismo del diritto ed anche molte ragioni della nostra vita.

L'argomentazione e il metodo nella...

Plus

Non disponibile

12,00 €
Il volume contiene una raccolta di saggi sull'argomentazione giuridica dell'avvocato, vista nei suoi rapporti con la retorica classica e nei suoi sviluppi nel pensiero giuridico occidentale. Vi sono trattati, inoltre, il metodo e le tecniche nella elaboraz

In nome del popolo italiano....

Dell'Anna Maria Vittoria
Cesati

Non disponibile

22,00 €
La bibliografia sul linguaggio giuridico italiano dà una rappresentazione efficace della qualità e della quantità di occasioni che da qualche decennio giuristi e linguisti dedicano ai temi del rapporto tra lingua e diritto. Tra i percorsi battuti c'è anche la lingua del giudice nella sua più tipica realizzazione testuale, la sentenza, qui discussa anche nell'ottica del dibattito sul processo come evento comunicativo e sulla semplificazione degli atti processuali come vie per una compiuta democrazia linguistica. Il volume si pone in continuità con questi percorsi, offrendosi come organica ricerca sul tema dei testi giurisprudenziali fondata sull'esame di un campione di sentenze significativo per ampiezza e organo giurisdizionale (cento decisioni emanate negli ultimi venticinque anni dalla Corte di Cassazione, organo che più ha inciso sulla formazione di una fisionomia generale della sentenza in Italia). Il lavoro descrive la struttura e i fenomeni notevoli di sintassi, lessico, testualità e argomentazione della sentenza, osservando i punti di contatto o divergenza rispetto alla lingua comune e i rapporti intertestuali entro la cornice comunicativa dello stesso dominio giuridico. La prospettiva del giudizio connota infatti la lingua del giudice di aspetti specifici, contigui ma per altri versi lontani dalla lingua del legislatore, dell'avvocato, del notaio, del giurista in sede di elaborazione dottrinale. Completa l'indagine una sezione dedicata al genere testuale della massima giurisprudenziale.

Documenti e realtà giuridica

Silvi Marco Q.
Aracne

Non disponibile

8,00 €
Il diritto è visto spesso come un linguaggio e la cosiddetta realtà giuridica può essere vista (anche) come il prodotto di atti di linguaggio (regolati dal diritto) mediante i quali è possibile costituire, modificare, estinguere posizioni giuridiche. Ciò è così vero che la teoria degli atti linguistici è diventata fecondo riferimento per la filosofia del diritto. Ma, nella quotidiana esperienza che si ha degli atti giuridici, essi solo raramente si presentano come mere enunciazioni orali, mostrandosi piuttosto con la veste del documento: leggi, sentenze, contratti, multe, licenze, titoli di viaggio, bollette. Che ruolo gioca il documento nella costruzione della realtà giuridica? È un mero rivestimento dell'atto giuridico o ha una sua propria e autonoma forza costitutiva? Il volume tenta di rispondere a queste domande, nella prospettiva di considerare il documento non come mero fenomeno regolato dal diritto, ma come vera e propria categoria generale del diritto.

Il diritto in trasformazione

Cerami R.
Mohicani Edizioni

Disponibile in libreria in 5 giorni

15,00 €
Dai nuovi confini del diritto penale alle norme tributarie, dall'assetto del Pubblico ministero al rischio d'impresa. "Il diritto in trasformazione" raccoglie scritti di numerosi giuristi, docenti universitari, avvocati e magistrati. Frequenti i riferimenti alla storia e all'attualità. Un capitolo, ad esempio, è dedicato al Procuratore della Repubblica di Palermo Pietro Scaglione, primo magistrato ucciso dalla mafia, assassinato il 5 maggio del 1971. Scaglione sosteneva che la mafia avesse "origini politiche" e andava "snidata nelle Pubbliche Amministrazioni". Un altro capitolo si occupa, dal punto di vista giudiziario, del rogo della Thyssen, avvenuto nel dicembre del 2007, con un bilancio di sette operai morti sul luogo di lavoro. Il curatore è Raimondo Cerami, già magistrato titolare di inchieste delicate sulla mafia e oggi presidente della Fondazione Centro siciliano di Studi sulla Giustizia.

Diario di Paganico

Zucconi Ferdinando
Archinto

Disponibile in libreria in 5 giorni

18,00 €
«Fra pochi giorni dovrò affrontare la carica di procuratore generale. Ma stamattina, a un'enorme distanza, nel mondo del bosco dopo la pioggia, fra i suoi odori, mormorii e trasalimenti, estirpo rovi e libero tronchi dai viluppi delle vitalbe.» La responsabilità di alto magistrato (è stato Primo presidente della Corte di cassazione) non esaurisce vita e pensieri di Ferdinando Zucconi. La sua memoria è segnata dagli alberi e dalla natura quanto dalle responsabilità sociali e dai rapporti umani. È devota a una casa di campagna quanto al suo dovere di amministratore di giustizia. Ne sortisce un diario irrequieto e vario, irriducibile alla consueta disciplina della memorialistica o dell'autobiografia, il cui bilancio è ancora pienamente aperto: non chiude i conti con la vita, con gli esseri umani, con gli affetti, con le delusioni e con le dispute. «Da molto vecchi, increduli di esserci ancora, si guarda intorno con occhi nuovi, bambineschi, dubbiosi. Si guarda e ci si meraviglia. Ci si stupisce di cose guardate mille volte con indifferenza.» La vivacità di questo libro è tutt'altro che senile. È in una scrittura accurata, riflessiva, eppure mai sentenziosa. Come se scrivere non servisse a dare delle risposte, ma a ridefinire continuamente le domande che contano. Scrivere di se stessi non per celebrarsi, ma per interrogarsi. Nella sua affettuosa prefazione un altro illustre vecchio, Andrea Camilleri, loda, dell'autore, l'ironia, che «percorre tutto il libro come un fiume carsico, la avverti scorrere sotterranea ma a un tratto esplode in superficie». L'ironia come antidoto alle lusinghe del potere? Zucconi è stato un uomo di potere, ma leggendo questo diario si intende che non ne ha approfittato. Le domande più profonde - specie nell'ultima parte, dedicata al presente e alle riflessioni sulla vecchiaia e sulla morte - rimangono intere, non consumate. Non sono un peso, semmai una compagnia: anche per il lettore.

«Nur al idah». Epistola di diritto...

Shurunbulali Al-Hasan Ammar
Verso Il Polo

Non disponibile

20,00 €
Un numero crescente di giuristi europei identifica nell'incertezza del diritto il responsabile principale del deterioramento del senso dello Stato e del rispetto delle sue leggi, ossia quell'incapacità riconosciuta alle società occidentali di darsi regole certe e durature che è poi all'origine di quel senso di sfiducia che induce il cittadino a percepire la norma in ragione delle sue caratteristiche più mutevoli: limitazione temporale, provvisorietà in costanza di variabilità.

Kit 4 codici 2017

Garofoli Roberto
Neldiritto Editore

Non disponibile

320,00 €
Il kit e' composto da: - Codice civile e leggi complementari - annotato con la giurisprudenza - Codice penale e delle leggi penali speciali annotato con la giurisprudenza - Codice di procedura civile annotato con la giurisprudenza - Codice di procedura penale e leggi speciali annotato con la giurisprudenza