Modelli e pratiche di lavoro

Active filters

Telelavoro. Come rendere veramente...

Aradilla Alicia
Corbaccio

Disponibile in libreria

14,00 €
Il Covid-19 ha confinato all'interno di un unico spazio la vita personale e quella professionale. Molti di noi hanno dovuto lavorare, o tutt'ora lavorano, da casa, una realtben diversa dal cosiddetto smart working, il telelavoro. Siamo stati costretti a improvvisare, a fare numeri da giocolieri per destreggiarci tra il lavoro e il resto, e la faccenda si complica ulteriormente dovendo anche far fronte allo stress, alle preoccupazioni e alla cura della famiglia, di figli piccoli o di genitori anziani. L'autrice di questo libro, la sociologa Alicia Aradilla, da anni ha fatto del telelavoro la sua specialite uno stile di vita. In "Telelavoro" offre suggerimenti utili per vivere al meglio quella che si puconsiderare una fase di transizione verso il vero telelavoro: spiega come creare un tuo ufficiocasa, insegna a gestire in maniera ottimale impegni, emozioni e schemi mentali, svela i poteri di una routine ben congegnata e aiuta a sviluppare le necessarie abilitdi teleleadership. Imparare l'arte del telelavoro non solo gioveralla nostra produttivit ma permetteranche di bilanciare lavoro e vita privata, di aumentare il valore professionale e di rafforzare la nostra posizione sul mercato del lavoro.

Lavorare (da casa) stanca. Rischi e...

Zamperini Nicola
Castelvecchi

Disponibile in libreria

12,50 €
L'epidemia di Covid-19 ha portato in poche settimane un radicale cambiamento nel modo di lavorare di milioni di persone, che si stanno confrontando per la prima volta con il lavoro da remoto. Una soluzione capace di ridurre la congestione delle citte portare indiscutibili benefici ambientali, e per questo ci si figura che continueremo ad adottarla. Tuttavia, il cosiddetto smart working pone questioni immediate sullo spazio e il tempo del lavoro, e sulle storture che potrebbero derivarne: su tutte, l'orario di ufficio che si dilata e insegue la perenne reperibilit oltre alle tecnologie intrusive che monitorano le attivitdei lavoratori - con il rischio che il nuovo luogo lavorativo digitale sia uno spazio di interazioni patologiche. Zamperini parte dall'area del pianeta con il pialto tasso di innovazione, la Silicon Valley - che negli ultimi anni ha sconvolto i comportamenti individuali e relazionali delle nostre societ- per analizzare le condizioni di chi ha lavorato da casa in realtmolto meno preparate. Cosa va salvato in questa esperienza? Cosa abbandonato?

Coworking & smart working. Nuove...

Gianquitto Massimo
EPC

Disponibile in libreria in 3 giorni

22,00 €
Oggi si parla di smart working, homeworking e coworking utilizzando i termini in molti modi differenti. In questo testo gli autori affrontano le innovazioni in atto riguardo la postazione di lavoro e il modo di intendere il lavoro (flessibilit conciliazione dei tempi) con uno sguardo connesso alla cura dello spazio, dell'arredo e delle tendenze utili per aumentare produttivite qualitdi vita. Il percorso proposto attraversa le varie aree del tema: l'architettura, la progettazione, l'analisi dei bisogni ed obiettivi aziendali, la gestione del personale, la sicurezza, la normativa del lavoro. Non mancano i riferimenti alle recenti teorie di management, agli studi ed agli stili architettonici senza sconfinare in un approccio astratto ma restando ancorati a quanto si pufare qui ed ora. Sono riportati numerosi casi reali di aziende italiane e straniere che hanno affrontato il cambiamento e sono approdate a forme evolute ed efficienti di organizzazione. Il testo corredato da una selezionata serie di progetti sviluppati nell'ambito degli studi dello IED di Milano e dalle sperimentazioni in atto nel Level HUB di Monza e Brianza.

Il prezzo di un sorriso. Vita,...

Pezzulli Francesco M.
Erranti

Non disponibile

10,00 €
Uno dei principali obiettivi dell'inchiesta politica, di cui le pagine che seguono tracciano un resoconto, è quello di far cadere la maschera del "bravo operatore di call center", una maschera su cui è impresso un sorriso perpetuo a vantaggio unicamente dei clienti e dei padroni. Con intuizione e attenta analisi questi scritti rimuovono la maschera imposta dal management sulla forza lavoro. E quando la maschera è rimossa le lotte ritornano in gioco.

Lavoro flessibile e percorsi...

Zanetti Massimo Angelo
Accademia University Press

Disponibile in libreria in 5 giorni

24,00 €
Il volume presenta i risultati di una ricerca qualitativa tesa ad analizzare i percorsi lavorativi di un campione di lavoratori flessibili impiegati nell'area metropolitana torinese in diversi settori economici, con lo scopo di indagare le logiche che ne caratterizzano le traiettorie, attingendo a elaborazioni teoriche sviluppate nell'ambito dei career studies, dell'analisi dei corsi di vita, della network analysis (rapporto tra reticoli, risorse sociali e ricerca di lavoro) e degli studi sulla relazione tra costruzione dell'identità e occupazione.

Per fare smart working. Diventando...

Santucci U.
Franco Angeli

Disponibile in libreria in 3 giorni

20,00 €
Vuoi trasformare il tuo modo di lavorare per renderlo più adatto alle nuove tecnologie? Vuoi diventare più appetibile per aziende leggere e flessibili? Se sei un dipendente che vuole diventare indipendente, un libero professionista che vuole sviluppare reti di cooperazione o uno studente che vuole affrontare le novità del mondo del lavoro, galleggiare nelle turbolenze dei nostri tempi e combinare diverse modalità di lavoro e possibilità di guadagno... con il metodo dei 12 passi riuscirai a diventare uno smart worker libero da catene e in grado di competere con automazione e macchine intelligenti. Il segreto? Prima di tutto cambiare mentalità, poi prepararsi tecnicamente e culturalmente, capire che cosa e come produrre in rete, come comunicare e come gestire i dati e il tempo, che cosa fare da soli e in gruppo, come curare le proprie reti di relazioni. Sono questi i passi con cui il collaboratore e il professionista possono ottimizzare il rapporto di lavoro che non è più legato a spazio e tempo, ma alla soluzione di problemi, al raggiungimento di risultati e alla produzione di valore. Il metodo dei 12 passi integra lettura, esercizi, ricerca web, applicazione pratica per avere, fin dai primi capitoli, risultati visibili e utilizzabili.

La new workforce. Il movimento dei...

Bologna Sergio
Asterios

Non disponibile

7,00 €
Per tutto il Novecento i lavoratori autonomi, in particolare quelli delle professioni regolamentate (avvocati, medici, notai ecc.), si sono identificati con la parte più stabile del ceto medio, finanziariamente solida ed indispensabile al funzionamento del

Smart working & smart workers....

Botteri Tiziano
Franco Angeli

Disponibile in libreria in 3 giorni

16,00 €
Che cosa è lo smart working? Come si declina nelle figure professionali, nuove o già esistenti, dette smart worker, e come impatta nelle organizzazioni (smart organization)? Come è possibile coniugare questo nuovo modello, e tutti i paradigmi ad esso legato con la nostra tradizionale cultura organizzativa italiana? Il volume intende dare risposte a queste domande, a partire proprio dalla figura centrale: lo smart worker (definito in italiano come lavoratore nomade e agile). Lo smart worker viene raffigurato sia in relazione all'organizzazione, sia come persona con i propri valori di riferimento, cercando di offrire contemporaneamente le linee guida necessarie al management per una corretta comprensione, gestione e valorizzazione di questo collaboratore, anche nell'ottica in cui sia lo stesso manager a essere uno smart worker. Infatti la maggior diffusione degli smart worker sia nella realtà produttiva, sia nei ruoli aziendali più diversi, sovverte non poche convenzioni organizzative, generando la necessità di trovare altre forme di gestione, di relazione e di valorizzazione. Cambia non solo il senso del lavoro ma anche il senso al lavoro e cambiano gli stessi paradigmi di collaborazione nell'ottica di una smart organization. Questo testo si propone di essere da una parte una riflessione per gli smart worker alla ricerca della propria identità e dall'altra una guida per tutti i responsabili risorse umane per capire il fenomeno e gestire al meglio la relazione professionale.

Lavoro rubato

ilmiolibro self publishing

Non disponibile

10,50 €
"A cominciare dalle citazioni di apertura, in cui le parole dei nostri governanti sono la testimonianza più amara della deriva della nostra classe dirigente, arrogante e competente solo a fare il proprio spesso illecito interesse. Un presidente del consiglio che invita a tralasciare il merito e a inseguire il clientelismo e l'illegalità, per non parlare di un assenteista come il ministro della pubblica amministrazione capace di accusare e offendere chi lavora davvero. Il libro "Lavoro rubato" vuole essere uno spaccato delle ingiustizie e meschinità del mondo del lavoro, nella parte iniziale viene sottolineato il gap esistente tra il mondo della scuola e quello delle aziende, la disillusione di non poter svolgere il lavoro per cui si è inutilmente studiato. L'autore descrive le sue esperienze e permette al lettore una sana riflessione sulle problematiche del mondo del lavoro, realtà in cui le persone sono spesso illuse e guidate, dalle stesse istituzioni che dovrebbero garantire collaborazione e tutela, in un mondo di false aspettative. Un omaggio ai ragazzi della Tyssenkrupp."

Call center la morte delle parole...

Caputo P.
The Writer

Non disponibile

10,00 €
L'intento generale di questo libro è quello di comprendere e di rendere visibili le specificità del lavoro nei call center, una realtà che vede coinvolti milioni di lavoratori a livello mondiale. La maggior parte degli autori dei saggi qui compresi ha lavorato o continua a lavorare nelle cosiddette "fabbriche della chiamata", presenti in Calabria, nel Mezzogiorno d'Italia. Questa partecipazione al lavoro, questo sguardo ravvicinato, è anche ciò che ha permesso di fotografare una realtà lavorativa dove le condizioni di lavoro sono per lo più l'opposto di ciò che viene propagandato dai soloni della gestione delle risorse umane - come arricchimento del lavoro, autonomia e tante altre "virtù". Il lavoro come "travail", come "ponos", svilimento delle abilità umane, alienazione sistemica, risalta, invece, a più riprese in queste pagine; dove, l'universo dei call center viene assunto come luogo d'osservazione privilegiato per guardare alle trasformazioni della produzione capitalistica su scala globale, la sconfitta del movimento operaio, il dileguarsi delle organizzazioni sindacali, l'incremento di flessibilità e precarietà.

Lavoro, libertà e identità....

Causin Andrea
Marcianum Press

Non disponibile

15,00 €
La questione lavoro non è legata solo a statistiche, flussi e leggi, perciò non può più essere affrontata solo in chiave ideologica. Il testo evidenzia, in modo drammatico, l'aspetto umano di una generazione che per la prima volta, nel Paese, si trova ad affrontare il tema del futuro in una prospettiva di incertezza, senza un elemento sicuro su cui costruire un progetto di vita.

Telelavoro: dove, come, quando....

Di Nicola P.
Edizioni del Cerro

Non disponibile

16,50 €
Il telelavoro è un fenomeno diffuso, ma non ancora all'apice dello sviluppo: si stima infatti che almeno due terzi dei lavori svolti in Europa siano da considerare telelavorabili, poiché coinvolgono mansioni e metodi di lavoro che non richiedono la presenza assidua in ufficio. Telelavorare non è costoso, e non servono strumenti che gran parte delle aziende non abbia già. La non adozione del telelavoro deriva spesso da un problema di informazione, non di investimenti in tecnologie. Il volume si propone di presentare una panoramica sull'argomento e descrive sette progetti realizzabili di telelavoro, che potranno servire alle aziende per iniziare a sperimentare questa innovativa metodologia di lavoro.

Anni flessibili. Il tempo del...

Marmo R.
Edizioni Lavoro

Non disponibile

13,00 €
Dal Pacchetto Treu (Legge 196/97) alla legge Biagi (30/03) al Protocollo sul welfare del luglio 2007, firmato da parti sociali e dal governo. Dieci anni di dibattiti, confronti e riforme del mercato del lavoro raccontati da protagonisti della politica, del sindacato e da studiosi. La lunga stagione dell'occupazione atipica, dei "co.co.co." e degli interinali, dei "milleuristi" e degli addetti ai call center, del nuovo lavoro femminile, rivissuta alla luce di rapidi cambiamenti dei processi produttivi, di inedite emergenze economiche, di svolte culturali incompiute. Sullo sfondo l'Unione europea e il processo di Lisbona che legano la partecipazione dei cittadini alla vita attiva e definiscono l'apprendimento un processo che dura l'intero arco della vita. Il libro a più voci - Bonanni, Treu, D'Antoni, Sacconi, Tiraboschi, Damiano, Cocilovo, Reyneri, Colasanto, Battistoni, Passalacqua, Mezzanzanica, Bocchieri, Mattina, Gelardi, Scrivani, Guizzardi - segue un filo rosso che indica nella concertazione delle politiche sociali la via per uscire dal rischio incombente della precarietà e per unire sviluppo, flessibilità e sicurezza.

Diritto al lavoro. Beffa o sfida?

Mazzetti Giovanni
Manifestolibri

Non disponibile

20,00 €
I fatti parlano in modo brutale: nonostante le costituzioni di molti paesi europei riconoscano un " diritto al lavoro", la disoccupazione ha superato in Europa i trenta milioni di individui. Questo libro, con un'indagine insieme rigorosa e provocatoria, s'interroga sulle ragioni profonde di questa contraddizione tra i principi e la realtà. L'autore ripercorre le tappe storiche attraverso cui si è giunti a rivendicare un diritto al lavoro e analizza la natura dei mutamenti sociali che, con il Welfare di tipo keynesiano, hanno consentito un primo effettivo riconoscimento di questo diritto. Si addentra poi nell'analisi della crisi che ha investito il Welfare State facendo riesplodere la disoccupazione. Poiché al passato non si ritorna, e poiché la disoccupazione è il portato di una tendenza di lungo periodo imputabile all'applicazione della tecnologia ai processi produttivi, la vera sfida del diritto al lavoro può essere vinta, a livello europeo, solo scommettendo sulla riduzione della giornata lavorativa a parità di salario, quindi con una redistribuzione del lavoro che, rifondando lo Stato sociale, prospetti un'uscita dal modo capitalistico di produzione e di consumo.

Il lavoro che avvicina....

Pensa Multimedia

Non disponibile

13,00 €
I mutamenti sociali in atto hanno fortemente posto in risalto, negli ultimi anni, le necessità circa un maggiore equilibrio vita-lavoro. L'esigenza in esame, sentita in primo luogo, ovviamente, dai lavoratori, ha progressivamente investito organizzazioni e istituzioni. Il telelavoro ha rappresentato e rappresenta un approccio di soluzione possibile. Il Progetto "Telelab. Laboratorio di telelavoro e conciliazione", realizzato fra il 2011 e il 2014 presso l'Università del Salento, grazie ad un finanziamento dalla Regione Puglia (nell'ambito dell'Avviso del 2009 sui c.d. Patti sociali di genere) ha avuto per obiettivo, attraverso l'attivazione di un certo numero di postazioni di telelavoro per dipendenti dell'Amministrazione, il favorire le politiche di conciliazione fra aspetti personali e familiari e profili lavorativi dei soggetti coinvolti. Il progetto è stato curato e seguito in ogni sua fase da una "cabina di regia" di professoresse e funzionarie dell'Università di Lecce.