Ricerca medica

Filtri attivi

Cervelli, soldi, medicine. Come...

Cornaglia Ferraris Paolo
Edizioni LSWR 2019

Disponibile in 3 giorni  
MEDICINA E INFERMIERISTICA

16,90 €
Un genio della ricerca dalla vita avventurosa, una malattia terribile, un farmaco così efficace da apparire miracoloso, il repentino ingresso in scena di una multinazionale farmaceutica. Sullo sfondo, la speculazione finanziaria e la crisi del servizio sanitario pubblico. Ci sono tutti gli ingredienti per un grande racconto: Cervelli, soldi, medicine parte dalla scoperta, da parte di Raymond F. Schinazi, del farmaco in grado di curare in modo pressoché definitivo l'epatite C, una malattia per la quale, fino al 2014, esistevano cure solo parzialmente efficaci e dai pesanti effetti collaterali. Una ricerca condotta all'interno di un dipartimento universitario ben presto si trasforma in una sfida imprenditoriale da miliardi di dollari: Gilead Sciences acquisisce i diritti commerciali di sfruttamento della molecola, venduta poi a carissimo prezzo in tutto il mondo. Un prezzo che, da un lato, esclude moltissimi pazienti dalla possibilità di essere curati, e che dall'altro ha spinto molti Paesi del Sud del mondo a infrangere i diritti brevettuale e a lanciare sul mercato farmaci-copia equivalenti e dal costo ridottissimo. Paolo Cornaglia Ferraris tratteggia il ritratto di uno scienziato geniale dall'impareggiabile fiuto imprenditoriale e insieme le distorsioni di un sistema al collasso, dove i confini tra accademia, finanza e industria farmaceutica sono sempre più labili e dove spesso il profitto viene anteposto al diritto per tutti di accedere senza limitazioni a farmaci innovativi, affidabili e sicuri.

Malattie rare in emergenza. Una...

Lesmo Ilaria
Mimesis 2019

Disponibile in 3 giorni

24,00 €
La categoria di malattia rara, d'insorgenza relativamente recente, ha oggi grande rilevanza in sanità pubblica e in biomedicina. Il concetto merita un'analisi antropologica approfondita, in grado di mostrare, da un lato, le pratiche sociali, culturali e politiche che hanno portato alla sua plasmazione e, dall'altro, quelle che ne sono scaturite. Questo libro propone innanzitutto una genealogia delle malattie rare, mostrando le dinamiche che hanno condotto alla comparsa della categoria e le trasformazioni occorse con la sua diffusione a livello internazionale. In seguito, ripercorre una ricerca etnografica svolta lungo la Rete Interregionale per le Malattie Rare del Piemonte e della Valle d'Aosta, esplorando le rappresentazioni e le pratiche associate al concetto, contese tra forme di soggettivazione, processi biopolitici, nuove interpretazioni del disagio e tentativi di risignificare queste ultime per consolidare una certa verità.

La miglior difesa. La nuova scienza...

Richtel
HarperCollins Italia 2019

Disponibile in libreria  
MEDICINA E INFERMIERISTICA

22,00 €
Un paziente terminale malato di cancro si alza dalla tomba. Un prodigio medico sfida l'HIV. Due donne con una patologia autoimmune scoprono che i loro corpi si sono rivoltati contro di loro. La storia delle ricerche scientifiche che da secoli cercano di svelare i misteri della malattia e della salute si intrecciano con le vicende personali di queste quattro persone in un saggio che si propone di raccontare il sistema immunitario. Il sistema immunitario è la rete cellulare che difende il nostro corpo, un guardiano che combatte la malattia, guarisce le ferite, mantiene l'ordine e l'equilibrio e sostanzialmente ci tiene in vita. I suoi microscopici soldati - dalle cellule T alle cosiddette "natural killer" - pattugliano il nostro organismo e comunicano attraverso un'efficientissima rete di telecomunicazioni: un esercito che si è evoluto nel corso dei millenni per affrontare una quantità pressoché infinita di minacce. Eppure, nonostante la stupefacente complessità di questa rete, i meccanismi del sistema immunitario possono essere compromessi dalla fatica, dallo stress, dalle tossine, dall'età avanzata e da un'alimentazione sbagliata - tutte caratteristiche della vita contemporanea - e persino da un'igiene eccessiva. Paradossalmente, è una fragile arma miracolosa che può rivoltarsi contro il nostro corpo con risultati sorprendenti, che oggi portano l'incidenza delle patologie autoimmuni a livelli epidemici. Richtel guida i lettori in un'indagine scientifica che si snoda dalla peste nera che decimò la popolazione europea nel Trecento, alle scoperte fondamentali del XX secolo come vaccinazioni e antibiotici, fino ai laboratori all'avanguardia che stanno rivoluzionando l'immunologia, forse la più straordinaria e innovativa disciplina medica del nostro tempo. E lo fa rendendo accessibili le rivelazioni sull'immunoterapia del cancro, sul microbioma e sul trattamento delle malattie autoimmuni che stanno cambiando milioni di vite. "La miglior difesa" spiega inoltre con ricchezza di dettagli come queste potenti terapie, lo stile di vita e l'ambiente interagiscano con il sistema immunitario con esiti spesso positivi, ma correndo sempre sul filo del rasoio con il rischio di infrangere il delicato equilibrio che regola questo straordinario apparato. Attingendo ai suoi reportage per il New York Times, e sulla base di nuove interviste a scienziati di fama mondiale, Matt Richtel ha scritto un libro che è al tempo stesso un'indagine sugli enigmi della sopravvivenza e un racconto profondamente umano che prende vita attraverso gli occhi dei quattro personaggi principali, ciascuno dei quali illumina un aspetto essenziale di quella che è la nostra "miglior difesa".

Salute e medicina a Milano. Sette...

Cosmacini Giorgio
L'Ornitorinco 2018

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
"Si è già parlato di "Milano capitale sanitaria" con riferimento agli oltre centocinquant'anni decorsi dalla unificazione politico-territoriale d'Italia. Ora si può porre il quesito se, nel contesto della "idea di nazione" realizzata grazie a quanti dovettero farsi carico delle tante questioni dell'unità nazionale - ivi compresa la "questione sanitaria" -, sia giustificato ribadire la tesi per cui, accanto alle capitali della politica - Torino, Firenze, Roma -, Milano abbia titoli per meritare, oltre alla designazione di capitale economica e al "mito di capitale morale", il riconoscimento unanime di "capitale della salute". Questo libro propone una risposta al quesito, senza boria campanilistica e senza l'autoreferenzialità affermatasi nel ventennio più prossimo a noi. Esso esplora non un mito, ma le ragioni e le priorità che hanno fatto e fanno di Milano il polso sanitario del paese, il cuore pulsante delle risorse umanitarie, la mente pensosa dei problemi medici inerenti alla provvidenza-prevenzione-promozione della salute: una città, da sempre, all'avanguardia in Italia". (dalla Premessa)

Elementi di ricerca in osteopatia e...

Cerritelli Francesco
Edises 2018

Disponibile in 3 giorni

35,00 €
Il testo presenta i concetti fondamentali della ricerca in campo medico, enfatizzando in particolar modo il moderno approccio della "medicina basata sull'evidenza" applicato all'osteopatia e alle terapie manuali. Vengono introdotti i concetti e gli strumenti necessari ad affrontare in modo critico il processo di ricerca in ambito medico: dallo studio della bibliografia agli strumenti statistici necessari per effettuare studi qualitativi; dalle revisioni sistematiche alla misurazione delle performance dei sistemi sanitari.

Protagonisti o predestinati....

Sibilio Raffaele
Giappichelli 2016

Disponibile in 5 giorni

11,00 €
Il sequenziamento del genoma ha dimostrato che il rischio patologia è insito nel nostro DNA e ne ha fornito anche la soluzione: la terapia genica permetterebbe di guarire da malattie prima ancora del loro sorgere ma, soprattutto, offrirebbe la possibilità di migliorare la specie umana intervenendo proprio nella manipolazione dei geni. Parallelamente, la convergenza tra le tecnologie agisce da effetto moltiplicatore di tali entusiastiche istanze. Difficile resistere ad un'offerta simile in una società sempre più improntata alla velocità e alla performance ove il mantenersi in salute è diventato più di tutto un dovere. Difficile anche stabilire chi beneficerà di tali innovazioni. Intanto il contenuto dell'informazione genetica già genera interessi per le compagnie assicurative e per i datori di lavoro alla ricerca di gente sana e non di chi si ritrova un cattivo genoma. Nuovi e più complessi problemi sociali sembrano prospettarsi all'orizzonte. Ad essere in gioco è proprio il futuro della specie umana così come da sempre siamo stati abituati a concepirla. Per alcuni questa concezione non è che il primo stadio di una lunga evoluzione non più lasciata nelle mani della lotteria genetica bensì nella capacità dell'uomo di agire sulla vita. È chiaro che l'impiego della tecnologia merita una più puntuale attenzione circa le opportunità e i rischi.

Scoperte mediche non autorizzate....

Pizzuti Marco
Il Punto d'Incontro 2014

Disponibile in 3 giorni  
MEDICINA E INFERMIERISTICA

15,90 €
Marco Pizzuti prende in esame una serie di scoperte nel campo della medicina che, per quanto censurate, screditate e bandite dall'establishment medico asservito a "Big Pharma", trovano conferma in documenti, ricerche scientifiche e testimonianze di numerosi pazienti. Molti malati sono infatti guariti da patologie finora ritenute incurabili (cancro, AIDS, autismo, sclerosi multipla ecc.), si sono alzati dalla sedia a rotelle o hanno migliorato le loro condizioni in modi che hanno fatto pensare al miracolo. "Scoperte mediche non autorizzate" mette finalmente a nudo i meccanismi che trasformano la propaganda commerciale delle case farmaceutiche in "scienza medica" e che etichettano grandi scoperte alla stregua di "clamorose bufale". Forte di una mole di dati clinici interamente verificabili, Marco Pizzuti riporta fonti corroborate da interviste e dichiarazioni di eminenti luminari nel campo della sanità. Elenca inoltre per la prima volta tutte le informazioni di contatto necessarie per poter consultare i "medici eretici" citati nel testo.

Oltre il filo spinato di Green...

Felicetti Gianluca
Sonda 2014

Disponibile in 3 giorni

12,50 €
La vivisezione è poco scientifica e molto sostituibile, anzi è così poco scientifica che non è nemmeno sostituibile, perché dire "sostituibile" implica che ci sia qualcosa di valido al posto del quale si mette qualcos'altro (si sostituiscono le scarpe, non le non scarpe). Quindi la vivisezione va semplicemente abbandonata, ci siano o non ci siano metodi alternativi (è improprio anche "alternativi"). Probabilmente la critica scientifica alla vivisezione è stata preceduta e mossa anche dall'etica, cioè dall'empatia; ma l'empatia come sentimento intuente ha anche solide basi scientifiche nella neurologia animale e nell'etologia, che essa a sua volta, in un circolo virtuoso, ha contribuito a potenziare. Fatto sta che oggi la scienza in quanto scienza, non in quanto etica, è sempre più antivivisezionista. Il progresso etico ha fatto da motore al progresso scientifico. E dovrà farlo ancora.

L'uomo con il camice bianco

Veronesi Umberto
BUR Biblioteca Univ. Rizzoli 2012

Disponibile in 3 giorni  
BIOGRAFIE E RICERCHE

11,00 €
A chi gli rimprovera di non credere in nulla, Veronesi risponde: "C'è molto in cui credere: nella forza dei valori umani che con i millenni il cervello ha elaborato per raggiungere una coscienza etica". Ecco cosa si nasconde dietro una vita di ricerca: la fiducia incondizionata nelle potenzialità dell'uomo. Quelle stesse potenzialità che hanno permesso a Veronesi, nonostante un inizio difficile, di seguire il suo sogno: battersi per creare, a livello europeo, un progetto comune di ricerca biomedica. La caparbietà di Veronesi vincerà gli ostacoli e gli permetterà di diffondere fra i capi di Stato di mezzo mondo la parola d'ordine della lotta al cancro. Ma gli storici incontri con Mitterrand, Craxi, Kohl e la Thatcher, e i numerosi riconoscimenti negli USA, non hanno mai distolto Veronesi dalla cosa più importante, quel suo mestiere quotidiano fatto di mille piccole grandi storie: le notti insonni dopo un intervento difficile, l'incubo di un male che non risparmia neanche i bambini e il sorriso delle tante donne salvate dal tumore al seno. Per ogni storia, una lezione di vita, un insegnamento che Veronesi ha riportato nella sua esperienza politica, ricordandoci che i doveri di un uomo di scienza vanno ben oltre la ricerca. Queste pagine, scritte a quattro mani con Alberto Costa, uno dei suoi più stretti collaboratori, raccontano l'incredibile storia di un sognatore determinato, ripercorrendo le difficoltà e i successi di un'esistenza condotta sulla linea invisibile fra dolore e tenacia.

La vita immortale di Henrietta Lacks

Skloot Rebecca
Adelphi 2011

Disponibile in 3 giorni

27,00 €
Chi opera in campo biomedico conosce bene la sigla HeLa, che denota una linea cellulare di vitale importanza nelle ricerche sul cancro e su molte altre malattie: cellule speciali, tanto resistenti da essere praticamente immortali, vendute e comprate da decenni nei laboratori di tutto il mondo. Ma quelle quattro lettere racchiudono anche una storia perturbante, emblematica - e soprattutto una persona in carne e ossa. Henrietta Lacks lavorava nei campi di tabacco della Virginia, così come i suoi antenati schiavi. Quando muore per un tumore, nel 1951, i medici, senza preoccuparsi di chiedere alcun consenso, prelevano un campione dei suoi tessuti e si accorgono ben presto di un fenomeno sbalorditivo: le cellule tumorali continuano a crescere fuori dal corpo, in laboratorio. Da qui alla commercializzazione il passo è breve, ma passeranno vent'anni prima che i familiari scoprano una verità non meno incredibile che traumatizzante: Henrietta è 'immortale', e dalle sue cellule si è sviluppata un'industria miliardaria. Rebecca Skloot ha deciso di raccontare questa storia, e superando diffidenze e ostilità è riuscita a entrare in contatto con i Lacks guadagnandosi l'amicizia della figlia di Henrietta, Deborah. È nato così un libro che ci conduce da un reparto riservato ai neri del Johns Hopkins Hospital agli abbacinanti laboratori dove i congelatori custodiscono le cellule HeLa, dalle baracche di Clover, villaggio popolato di schiavi e guaritori, alla Baltimora di oggi.

Ricerca traslazionale in medicina e...

Nardo Bruno
CLUEB 2019

Non disponibile

28,00 €
Il volume riporta l'esperienza dei ricercatori dell'Università di Bologna impegnati in questo campo di ricerca a carattere interdisciplinare. La ricerca traslazionale è nata dal concetto di trasferire la conoscenza scientifica «dal laboratorio al letto del paziente», con l'obiettivo di eliminare le barriere tra il laboratorio e la clinica. Basandosi su un concetto bidirezionale, essa intende stimolare il flusso d'informazioni dal laboratorio alla clinica e viceversa. Dopo una parte generale sono descritti vari modelli sperimentali: i trapianti di organi e isole pancreatiche, la terapia dell'insufficienza epatica acuta con inclusa la tecnica della arterializzazione della vena porta, le cellule staminali, la stipsi con la descrizione di un modello chirurgico originale, il modello del fegato isolato e perfuso per studi ex-vivo.

La scienza a giudizio. Questioni...

Rondinini Lara
ETS 2019

Non disponibile

19,00 €
Se la vicenda Stamina sembra essere un caso chiuso, altrettanto non si può dire delle questioni che essa ha fatto emergere. Quando si intrecciano le competenze di scienziati, medici e giudici, riguardo a un valore primario quale la salute dei cittadini, si verificano ciclicamente controversie che mandano in cortocircuito il dialogo tra scienza, diritto ed opinione pubblica. Ridurre il clamore suscitato dai casi di pseudomedicina a un problema di analfabetizzazione scientifica è semplicistico e non rende giustizia ai pazienti coinvolti. Questo libro, muovendo da un'articolata analisi delle posizioni emerse sul caso Stamina, esamina tematiche trasversali come la definizione di scientificità, la valutazione processuale di fatti medico-scientifici, nonché il problema della comunicazione ai cittadini della malattia, dei trattamenti e, in generale, della scienza.

Disegni di ricerca in psicologia...

Del Corno Franco
Franco Angeli 2018

Non disponibile

24,00 €
Gli psicologi clinici - come gli altri operatori della salute mentale - in presenza dei molteplici disturbi che vengono proposti alla loro attenzione, devono frequentemente prendere decisioni negli ambiti della valutazione diagnostica, dell'intervento terapeutico, della riabilitazione, della prevenzione. L'esperienza pregressa, la formazione professionale e i risultati proposti dalle ricerche rappresentate in letteratura costituiscono le risorse alle quali attingere per effettuare, di volta in volta, il ragionamento clinico che si tradurrà nella decisione auspicabilmente più corretta ed efficace al servizio del paziente. Se l'esperienza e la formazione rappresentano in genere solidi punti di riferimento ai quali lo psicologo può ricorrere in modo pressoché automatico, non è sempre così per i dati desumibili dalla letteratura, a volte contraddittori, di difficile interpretazione, oppure espressi con una terminologia che può essere poco familiare a molti operatori. Questi ultimi, d'altra parte, sono spesso restii a misurarsi con la possibilità di condurre ricerche che utilizzino metodologie di raccolta e di analisi dei dati più prossime alle loro competenze e ai loro interessi. In questo modo, il divario fra clinici e ricercatori si approfondisce sempre più, a svantaggio sia dei primi che dei secondi. Questo volume si propone un duplice obiettivo: descrivere - anche attraverso la proposta di numerose situazioni esemplificative - le strategie di ricerca che possono essere messe in pratica dagli psicologi clinici che vogliano utilizzare quello straordinario laboratorio naturale che è la loro attività quotidiana, per verificarne empiricamente i risultati e comunicarli alla comunità professionale. Inoltre, suggerire alcuni criteri fondamentali che consentano di orientarsi fra i moltissimi contributi di ricerca proposti dalla letteratura, per scegliere i risultati più affidabili.

La trama della vita. La scienza...

Cossu Giulio
Marsilio 2018

Non disponibile  
EVOLUZIONE GENETICA

18,00 €
Quanto tempo ci vorrà prima che ogni ospedale possa vantare un suo reparto di medicina rigenerativa? In cosa consiste esattamente? Ce la possiamo permettere? Come funziona davvero il mercato delle staminali? Su quali basi è possibile distinguere le terapie serie dalle truffe ideate da personaggi senza scrupoli? Infine, l'Italia è realmente così indietro nella ricerca come vorrebbero farci credere? Gli interrogativi a cui dare risposta sono molti e tutti importanti dal momento che, nonostante terapia genica e cellulare, genome editing e ingegneria dei tessuti siano ormai diffusi, è ancora limitata presso il grande pubblico la conoscenza di quell'ampio settore che li comprende tutti e va sotto il nome di medicina rigenerativa. A ricostruirne la storia e le vicende negli ultimi decenni è Giulio Cossu, ricercatore, testimone diretto dell'avvicinamento progressivo a un limite: la cura perfetta. A capo di realtà all'avanguardia prima in Italia e oggi in Inghilterra, Cossu ci guida in un viaggio alla scoperta delle ultime conquiste rese possibili da cellule staminali, tessuti composti in laboratorio, Crispr, terapie sempre più mirate e personalizzate, sgombrando il campo dalle mistificazioni dei ciarlatani e rispondendo alle obiezioni etiche e ideologiche. Rivivono in queste pagine successi e fallimenti di quarant'anni di studi: tutte le tappe della rivoluzione che sta cambiando in modo irreversibile il significato stesso delle parole «salute» e «cura».

Farmaci sicuri. La sperimentazione...

Garattini Silvio
Edra 2018

Non disponibile

9,90 €
Il termine "sperimentazione clinica" porta alla mente immagini di cavie, provette e pazienti considerati alla stregua di animali da esperimento. Niente di più sbagliato: la sperimentazione è infatti l'unico modo eticamente e scientificamente corretto per superare la mancata conoscenza di un trattamento che potrebbe, potenzialmente, aiutare nella terapia di una patologia. L'avvio di una sperimentazione clinica deve procedere secondo una serie precisa di regole scientifiche ed etiche che spesso non sono immediate agli occhi del cittadino. "Farmaci sicuri - La sperimentazione come cura" fornisce gli strumenti utili a comprendere i come e i perché della sperimentazione clinica sull'uomo. Partendo dagli aspetti più basilari che ne guidano il disegno e l'esecuzione fino agli aspetti prettamente etici e all'importanza del coinvolgimento dei pazienti quali elementi chiave nel fornire una prospettiva complementare a quella dei medici, gli autori accompagnano il lettore nel capire cosa effettivamente implichi una sperimentazione clinica, quali siano i diritti e i doveri dei cittadini e delle aziende farmaceutiche e i numerosi benefici che questa può portare alla società.

Oltre il filo spinato di Green...

Felicetti Gianluca
Sonda 2015

Non disponibile

14,00 €
La vivisezione è poco scientifica e molto sostituibile, anzi è così poco scientifica che non è nemmeno sostituibile, perché dire "sostituibile" implica che ci sia qualcosa di valido al posto del quale si mette qualcos'altro (si sostituiscono le scarpe, non le non scarpe). Quindi la vivisezione va semplicemente abbandonata, ci siano o non ci siano metodi alternativi (è improprio anche "alternativi"). Probabilmente la critica scientifica alla vivisezione è stata preceduta e mossa anche dall'etica, cioè dall'empatia; ma l'empatia come sentimento intuente ha anche solide basi scientifiche nella neurologia animale e nell'etologia, che essa a sua volta, in un circolo virtuoso, ha contribuito a potenziare. Fatto sta che oggi la scienza in quanto scienza, non in quanto etica, è sempre più antivivisezionista. Il progresso etico ha fatto da motore al progresso scientifico. E dovrà farlo ancora.

Il caso Stamina. Le ragioni del...

Torsella Silvia
Cacucci 2014

Non disponibile

16,00 €
Il diritto alla salute, come tutelato e garantito dall'articolo 32 della Costituzione, sembra essere stato alquanto compromesso dal "Caso Stamina" ovvero dalla possibilità di accesso alle terapie a base di cellule staminali mesenchimali. I contrapposti interessi di chi, da un lato, invoca il diritto a poter accedere a terapie "alternative" più o meno regolamentate e chi, dall'altro, è tenuto ad applicare la legge, nell'interesse generale della collettività, hanno dato vita ad un vivace dibattito che ha visto contrapposte, appunto, le "ragioni del diritto e le ragioni della speranza".

Il caso Stamina e la prova dei...

Binetti Paola
Magi Edizioni 2014

Non disponibile

16,00 €
Ci deve essere davvero qualcosa di inafferrabile nella questione Stamina, visto che si continua a parlarne ogni giorno: sui giornali, nelle trasmissioni tv, nei vari dibattiti. Eppure, nonostante la scienza abbia mantenuto fermo il suo punto di vista sulla completa inaffidabilità del metodo, persistono ancora dubbi e incertezze in una parte della opinione pubblica, soprattutto in quanti non riescono ad accettare i limiti della scienza e si rifugiano in una sorta di fanta-scienza. Il fatto è che non ci si vuole rassegnare davanti ai grandi misteri della vita: la felicità e l'infelicità, la malattia e la sofferenza, il dolore e la morte e ci si aspetta che la scienza abbia risposte per ogni problema. Stamina ha rappresentato per molte persone l'estremo orizzonte della speranza: un miracolo tutto laico che la scienza avrebbe potuto produrre contro ogni evidenza. Smascherare le sue false promesse, ricondurre il dibattito alla trasparenza e alla chiarezza, contrastare la fumosità di certe argomentazioni è sembrato ad alcuni un'inutile crudeltà nei confronti di malati e delle loro speranze. Eppure sia la scienza che la speranza hanno bisogno di verità. Ma sia la speranza che la conoscenza scientifica, pur appartenendo a mondi apparentemente distanti tra loro - come sono la sfera del desiderio e quella della razionalità scientifica - hanno una loro zona di intersezione in cui traggono forza l'una dall'altra. Speranza e verità si alimentano reciprocamente, sia sul piano umano che su quello scientifico...

Le cellule della speranza. Il caso...

Capocci M.
Codice 2014

Non disponibile

13,00 €
Quindici anni dopo la vicenda che vide protagonista Luigi Di Bella, con il caso Stamina l'Italia si è nuovamente trovata alla mercé di falsi profeti. Questi, facendo leva sulle sofferenze dei malati e dei loro parenti, e sfruttando una diffusa e generale ignoranza, sono quasi riusciti a destabilizzare le regole più avanzate della medicina e della scienza, mettendo a rischio il funzionamento stesso del Servizio Sanitario Nazionale. In "Le cellule della speranza" alcuni esperti e protagonisti della battaglia civile condotta contro le manipolazioni politiche del caso Stamina hanno ricostruito l'intera vicenda, inquadrandola alla luce di quanto oggi succede all'estero, dove ricerca e sperimentazione clinica sono impegnate ad approfondire le conoscenze sulle cellule staminali. Contributi di Paolo Bianco, Mauro Capocci, Elena Cattaneo, Gilberto Corbellini, Rossella Costa, Pino Donghi, Michele De Luca, Valentina Mantua, Graziella Pellegrini.

AIDS: lo scandalo del vaccino italiano

Agnoletto Vittorio
Feltrinelli 2012

Non disponibile

14,00 €
"Vaccino anti-Aids: l'Italia è prima", "Aids, funziona il vaccino italiano", "Il mio vaccino batterà l'Aids". Il 24 ottobre 1998 i principali quotidiani italiani riprendono con enfasi l'annuncio fatto il giorno prima dalla ricercatrice dell'Istituto superiore di sanità Barbara Ensoli durante il Simposio internazionale su Aids e cancro. Da allora decine di milioni di euro sono stati stanziati dallo Stato italiano per sostenere il progetto di un vaccino contro l'Aids, basato sulle proprietà della proteina Tat, illudendo milioni di persone che la cosiddetta "peste di fine millennio" stesse per essere definitivamente sconfitta. Dopo quindici anni nessun vaccino italiano contro l'Aids è apparso all'orizzonte, mentre la sperimentazione prosegue anche in Sudafrica, nonostante le numerose critiche provenienti dal mondo scientifico internazionale. Da questa rigorosa inchiesta condotta tra medici, scienziati e politici emerge una realtà segnata da paure, interessi economici, protezioni politiche, intrecci familiari e affari internazionali.

Tutto quello che dovresti sapere...

Cagno Stefano
Cosmopolis 2012

Non disponibile

9,00 €
Questo non è un libro, è una piccola guida attraverso le tante bugie raccontate per anni dai vivisettori. Una guida che, evitando volutamente immagini forti e racconti raccapriccianti, cerca di fare luce su un argomento controverso e dibattuto da sempre ma ancora troppo pieno di lati oscuri, zone d'ombra, slogan carichi di emotività e di falsa scienza. Perché è con argomenti come la salute, la ricerca medica, la nobile missione di salvare vite umane che i ricercatori tentano di farci digerire la sofferenza e la morte ingiusta e ingiustificabile di milioni di animali. Una sofferenza che non è solo inutile ma anche dannosa. Per gli animali ma anche per noi. Stefano Cagno, un medico che da anni si batte per una ricerca capace di superare questa pratica antietica ed antiscientifica, presenta, dopo una breve analisi dei principi su cui si basa la vivisezione, una serie di risposte alle più comuni domande che la gente si pone e ai più diffusi slogan dei ricercatori e dell'industria farmaceutica.

Come leggere uno studio controllato...

Jefferson Tom
Il Pensiero Scientifico 2012

Non disponibile

8,00 €
Sebbene rappresentino il "gold standard" della ricerca clinica, i controlled randomised trial non sono perfetti. Tutt'altro: nascondono insidie, trappole, conflitti di interesse. Questa guida - arrivata rapidamente alla seconda edizione - spiega perché la

Osvaldo Polimanti e le origini...

Polimanti Osvaldo
Carocci 2011

Non disponibile

35,00 €
Il cofanetto contiene due volumi: "L'utilizzo della cinematografia nelle scienze, nella medicina e nell'insegnamento" di Osvaldo Polimanti; "Osvaldo Polimantti: il cinema e le scienze" (a cura di Lorenzo Lo russo, Virgilio Tosi e Giovanni Amadori. La prima pubblicazione è la traduzione in italiano di uno dei saggi pionieristici sulle origini e sugli sviluppi del cinema scientifico, pubblicato in tedesco nel 1920 dal fisiologo umbro Osvaldo Polimanti. Il saggio prefigura fin da allora l'utilizzo futuro del cinema nelle scienze, per quanto riguarda ad esempio le previsioni del tempo e le modificazioni climatiche (meteorologia), la trasmissione delle immagini in medicina (telemedicina), l'informazione scientifica (divulgazione e documentari scientifici), la diffusione delle immagini nell'ambito della conoscenza sociale e politico-economica (giornalismo televisivo e della rete informatica), l'educazione scolastica e l'insegnamento universitario (audiovisivi e strumenti computerizzati). L'importanza del lavoro svolto dal fisiologo umbro è stata l'occasione di un convegno tenutosi a Otricoli, suo paese natale, nel maggio 2008, convegno in cu i si è messo in rilievo soprattutto il suo contributo di pioniere delle applicazioni del cinema in ambito scientifico e umanistico. La seconda pubblicazione riunisce i diversi interventi.

Lorenzo Tomatis. La ricerca medica...

Ribatti Domenico
Stilo 2011

Non disponibile

12,00 €
"Tra gli scienziati di tutto il mondo, Renzo Tomatis è stato tra quelli che meglio hanno descritto la fragilità della scienza e la vulnerabilità degli studiosi alle pressioni (e ai contributi finanziari) degli interessi industriali. Tomatis conosceva bene il settore in cui era esperto: quello delle cause ambientali del cancro e delle misure per eliminarne la presenza. A partire dagli anni Sessanta (prima del famoso Sessantotto, che ha aperto gli occhi a molti di noi), egli ha denunciato la povertà di valori etici dell'ambiente scientifico. Lo ha fatto anche unendo alla sua produzione scientifica una produzione letteraria". (Dalla prefazione di B. Terracini). Il volume presenta l'opera dello studioso a quanti non hanno potuto conoscerlo, e mentre in Italia si discute di riforma dell'Università, aiuta a superare pregiudizi e chiusure aprendo nuovi orizzonti.

La ricerca felice. I successi...

Gatti M. Giovanna
Brioschi 2011

Non disponibile

13,00 €
Nonostante i dolorosissimi episodi di "malasanità", è fuor di dubbio che la sanità italiana goda di grande credibilità, soprattutto per l'attenzione alle esigenze di cura di ogni paziente, qualsiasi sia la sua condizione sociale ed economica. Meno noto in

Come leggere uno studio controllato...

Jefferson Tom
Il Pensiero Scientifico 2010

Non disponibile

8,00 €
Una guida per valutare la qualità metodologica degli studi controllati randomizzati. Per capire rapidamente i difetti di un trial, per verificare il livello di trasparenza e il rispetto delle regole, per decidere in fretta cosa leggere e cosa cestinare, pe

Analisi del sistema di...

Tediosi Fabrizio
Franco Angeli 2010

Non disponibile

13,50 €
I modelli di finanziamento e di valutazione sono fondamentali per lo sviluppo di una ricerca sanitaria avanzata, efficiente e rispondente ai bisogni reali dei sistemi sanitari moderni. Questo studio analizza il sistema di finanziamento e di valutazione della ricerca sanitaria in Italia, esplorando in particolare i modelli adottati dal Ministero della salute e il finanziamento della ricerca svolta da strutture sanitarie quali gli IRCCS. L'analisi, inoltre, confronta l'Italia con altri tre paesi, Inghilterra, Germania e Francia, che pur nelle diversità mostrano come i sistemi di finanziamento e valutazione della ricerca sanitaria siano attualmente prioritari nelle politiche pubbliche, nonché soggetti a continue revisioni e aggiustamenti.

Orizzonti delle scienze. Immagini e...

Ingravalle C.
Aracne 2009

Non disponibile

12,00 €
Questo libro è stato pensato per spiegare in termini semplici in che cosa consista il "fare ricerca" e al tempo stesso come incoraggiamento a mettersi in cammino sulla strada della scienza. Aldo Mele per cinquant'anni ha svolto attività didattica e di ricerca presso la "Sapienza" Università di Roma.

Il diritto degli animali da...

Fossati Paola
Edizioni Medico-Scientifiche 2009

Non disponibile

24,00 €
L'impiego degli animali per scopi di ricerca interessa la biologia e la scienza medica dai loro albori. Con l'affermarsi della medicina sperimentale di indagine sulle disfunzioni della fisiologia e sulle cause delle patologie nell'uomo, la sperimentazione animale si è imposta come strumento indispensabile per la ricerca applicata. Gli animali sono stati man mano sempre più coinvolti nel procedimento di sviluppo progressivo, che ha interessato la società nelle sue diverse dimensioni, scientifica e culturale. Il ruolo degli animali è stato da subito correlato alla rapidità del progresso della ricerca in campo biomedico, sia per la conoscenza delle funzioni fiso-metaboliche derivate, sia per le possibilità di studio dell'eziopatogenesi di molte malattie. Senza dimenticare l'impulso fornito alla terapia delle malattie stesse, che in mancanza dell'animale da laboratorio si sarebbe dovuta fondare, almeno all'inizio, direttamente sull'uomo. È altrettanto risaputo che in molti campi d'indagine, in primis la tossicologia, i ricercatori avvertono che i risultati ottenuti, se pur tangibili, sono spesso controbilanciati da altrettanti svantaggi.

Io e la sclerosi multipla. I...

Sotgiu Stefano
Documenta 2009

Non disponibile

13,00 €
Un check up aggiornato e completo sullo stato attuale della ricerca scientifica e su una delle sue emergenze cliniche, come la sclerosi multipla.

Inventari golgiani

Cisalpino 2008

Non disponibile

60,00 €
Il Centro per la storia dell'Università di Pavia promuove e coordina lo studio sistematico dell'Ateneo pavese dalle sue origini ai giorni nostri. Questo lavoro viene svolto con particolare riferimento ai contributi che lo Studio pavese ha dato al progresso della cultura, alle istituzioni e alle strutture scientifiche e delle Facoltà nel loro sviluppo nonché alle figure rappresentative dei docenti e alle relazioni tra le vicende universitarie e la vita politica e sociale. La vita di Camillo Golgi si pone nel punto di intersezione di innumerevoli percorsi biografici, costituendo un riferimento sicuro per chiunque voglia esplorare gli snodi complessi della scienza medico-biologica italiana di fine Ottocento. La documentazione lasciata da Golgi è una autentica miniera per il ricercatore e costituisce un prezioso patrimonio archivistico dell'Università di Pavia.

Staminalia

Massarenti Armando
Guanda 2008

Non disponibile

14,50 €
Commissioni che finanziano i propri membri, bioeticisti che sognano la "morale unica", politiche della ricerca dettate dal Vaticano. Staminalia racconta la storia di come un dibattito filosofico, morale e scientifico male impostato abbia finito per determinare a valanga scelte sbagliate, irrazionali, dannose. Questo accade in Italia, ma il libro è anche un resoconto appassionato e puntuale di un intero ambito cruciale ed entusiasmante della ricerca, da cui è lecito aspettarsi la rivoluzione medica del XXI secolo e che proprio per questo ha scatenato ovunque rivalità e lotte di potere basate su false contrapposizioni: come quella tra la ricerca sulle staminali embrionali, considerata inutile oltre che immorale da Bush e dal Vaticano, e le staminali adulte, cellule "etiche" che farebbero "miracoli". Peccato che il miracolismo in medicina si riveli sempre crudele verso i pazienti, che speranzosi si fanno curare prima che la ricerca abbia fatto i passi necessari. Così in nome della "sacralità dell'embrione", fondata su tesi filosofiche fragilissime, si sono moltiplicate le sofferenze umane nel mondo e ci si è inventati persino una "via italiana per la ricerca sulle staminali" (che avrebbe caratteristiche di superiore eticità perché concentrata solo sulle staminali adulte e non su quelle embrionali derivate dalla blastocisti, da alcuni considerata persona). Un caso esemplare di come non si deve, e non si può, condurre la ricerca scientifica in un paese moderno.

La storia segreta della guerra al...

Davis Devra
Codice 2008

Non disponibile

35,00 €
Sono passati quasi quarant'anni da quando, nel 1971, Richard Nixon dichiarò ufficialmente "guerra al cancro". Da allora sono stati fatti molti passi in avanti, e alcuni di notevole importanza, ma c'è una storia, nascosta nelle pieghe delle scoperte scientifiche, che nessuno ha mai raccontato; una trama segreta che oggi, grazie a questo libro, vede finalmente la luce. Devra Davis non usa mezzi termini nel denunciare gli inganni delle lobby del tabacco e dell'industria chimica e farmaceutica, colpevoli di aver manipolato e influenzato la ricerca in nome del profitto a tutti i costi, deviando l'attenzione dalla prevenzione alla cura, impedendo così che venissero salvate centinaia di migliaia di vite. L'autrice ricompone un quadro di figure inquietanti, come quella di Robert Kehoe, agente della CIA che viaggiò tra le macerie della Germania nazista alla caccia dei rapporti medici in cui gli scienziati tedeschi, finanziati anche da aziende americane, avevano già stabilito il legame tra l'insorgenza dei tumori e fattori ambientali quali l'esposizione a sostanze tossiche nei luoghi di lavoro, oltre che al fumo di sigaretta. Documenti che ancora oggi non sono stati resi di pubblico dominio. Questo libro è la storia di una delle grandi croci del XX secolo, e dello scandalo che nasconde. Devra Davis è direttrice dell'Centro di Oncologia Ambientale presso l'Università di Pittsburgh.

Pubblicazioni mediche. Guida alla...

Maina Silvia
SEEd 2007

Non disponibile

15,00 €
La ricerca scientifica ha un senso solo se i risultati vengono pubblicati, cioè resi pubblici. Per pubblicare i risultati però bisogna convincere il direttore di una rivista della bontà della ricerca, dell'utilità dei dati ottenuti e che l'articolo verrà apprezzato dai lettori che, a loro volta, lo citeranno nelle loro successivi articoli, facendo aumentare l'impact factor della rivista. Non basta avere buoni dati: bisogna renderli interessanti. Lo scopo di questo libro è proprio quello di fornire alcuni suggerimenti che aiutino gli autori, che si apprestano a tradurre le osservazioni nate dalla ricerca o dalla pratica clinica in forma scritta, a orientarsi nel mondo della comunicazione scientifica. Il testo, ricco di esempi, si focalizza sulle tipologie di scrittura con cui più frequentemente il medico è tenuto a confrontarsi: articoli destinati alla pubblicazione su riviste mediche, presentazioni congressuali e casi clinici. Inoltre descrive gli standard richiesti dalle riviste più accreditate, fornisce alcune indicazioni per la stesura degli articoli e riporta le considerazioni etiche e metodologiche che sono alla base dei più attuali dibattiti tra editori, autori e lettori.

La ricerca in psicoterapia. Modelli...

Dazzi N.
Cortina Raffaello 2006

Non disponibile

58,00 €
Il volume raccoglie i contributi originali dei principali studiosi italiani nel campo della ricerca in psicoterapia. La comunità di ricercatori italiani si dà un appuntamento unitario e dialoga con i principali modelli di ricerca internazionali. Gli argome