Architettura e design eco-compatibili

Filtri attivi

Lo-TEK. Design by radical indigenism

Watson Julia
Taschen 2019

Disponibilità immediata

40,00 €
Trecento anni fa gli intellettuali illuministi costruirono il mito della tecnologia. Influenzato dal convergere di umanesimo, colonialismo e razzismo, questo mito non teneva in considerazione la saggezza locale e la tecnologia delle popolazioni indigene, ritenendole primitive. Oggi ci siamo resi conto con fatica che l'eredità di pensiero di questo mito continua a perseguitarci. I designer sono ben consapevoli della necessità immediata di ridurre l'impatto negativo dell'uomo sull'ambiente, eppure ripropongono lo stesso mito della tecnologia basato sullo sfruttamento della natura. Se la nostra risposta al cambiamento climatico consiste nel costruire infrastrutture indistruttibili e promuovere un design uniforme e altamente tecnologico, stiamo ignorando il sapere millenario che ci insegna a vivere in armonia con la natura. Senza l'implemento di sistemi a basso impatto che considerano la biodiversità come un elemento costruttivo, il design rimane essenzialmente non-sostenibile. Lo-TEK, da Traditional Ecological Knowledge, è un insieme complessivo di saperi, pratiche e credenze tramandate di generazione in generazione, che si oppone al pensiero di un'innovazione indigena primitiva e separata dalla tecnologia, reputandola al contrario raffinata e ideata per funzionare in modo sostenibile all'interno di ecosistemi elaborati. Diviso in quattro capitoli (Montagne, Foreste, Deserti e Ambienti acquatici) questo volume esplora la saggezza e l'ingegno tramandati per migliaia di anni in luoghi come il Perù, le Filippine, la Tanzania, il Kenya, l'Iran, l'Iraq, l'India e l'Indonesia. Riscopriamo un mito antico in un contesto moderno, trovando le radici dell'essenza della natura umana.

Guida tecnica al recupero e riuso...

Rizzotti Alessandro
Maggioli Editore 2019

Disponibilità immediata

19,00 €
La riduzione delle risorse naturali, unitamente alla crescita della popolazione mondiale e agli effetti del riscaldamento globale rappresenta il rebus che l'uomo si trova oggi ad affrontare e cercare di risolvere. Questa guida dedicata agli aspetti applicativi dell'economia circolare nel settore delle costruzioni propone una soluzione del problema della gestione e uso dei materiali attraverso il loro recupero, riutilizzo e/o riciclaggio degli stessi, originariamente previsti nel progetto e contenuti nelle strutture edilizie. La guida è dedicata a progetti di rinnovo e trasformazione di medie e grandi dimensioni. È indirizzata all'insieme degli attori partecipanti ad un progetto di costruzione, di ristrutturazione, trasformazione o demolizione di un edificio: progettisti, imprese di costruzione e committenti. L'opera affronta approfonditamente il ciclo di vita dei materiali da costruzione e contiene l'analisi dei costi. Vengono presi in considerazione tutti gli elementi del problema: dalla integrazione nei progetti all'inserimento dei materiali di recupero nei capitolati, fino al controllo durante le attività di cantiere. Il manuale è arricchito da un'ampia serie di schede prodotto (strutture in ferro e acciaio, legno strutturale, calcestruzzo e muratura, rivestimenti interni ed esterni, coperture, ecc.), che analizzano le possibilità di recupero e riutilizzo nell'ambito edile all'interno della logica di economia circolare.

La climatizzazione sostenibile....

Stefanutti Luca
Tecniche Nuove 2019

Disponibilità immediata

69,90 €
Questo libro presenta le tecnologie più innovative per il benessere ambientale secondo un approccio che copre tutta la casistica delle applicazioni: dai luoghi di lavoro e di abitazione a quelli per il commercio, la cultura e il tempo libero, dagli edifici per la sanità e l'istruzione fino ai magazzini per la logistica e i data center. La prima parte descrive in modo sintetico le attività che definiscono il contesto di un processo progettuale orientato alla sostenibilità: riferimenti legislativi e normativi, protocolli di certificazione, processi e strumenti per la progettazione, fino ai sistemi ad alta efficienza. La seconda parte del libro illustra le soluzioni progettuali per ogni tipologia di applicazione, mentre la terza e ultima parte è dedicata all'analisi di un vasto repertorio di casi di studio relativi a opere di rilievo internazionale di recente realizzazione. Per ogni progetto si analizzano le caratteristiche architettoniche e funzionali, la tipologia di impianto adottato e i risultati operativi dal punto di vista energetico e gestionale. Corredato da un ricco apparato di immagini, schemi e disegni, La climatizzazione sostenibile rappresenta una guida pratica e si rivolge a tutte le figure coinvolte nella progettazione, nella realizzazione e nella gestione del sistema edificio-impianti, quindi non solo gli impiantisti ma anche gli architetti, i committenti e gli utenti finali.

Nearly zero energy building social...

Bordina G. (cur.); Pappalettere S. (cur.)
Altralinea 2019

Disponibilità immediata

18,00 €
Siamo in un momento storico in cui emerge con grande drammaticità in Italia il tema della casa, tornando a rappresentare una priorità per tutte le Amministrazioni Pubbliche. Sono necessarie soluzioni innovative ad un problema che si manifesta con dimensioni importanti e con conseguenze gravi da un punto di vista della tenuta sociale. NZEB in Piazza Gelli, con i suoi 29 nuovi alloggi, si pone come esempio virtuoso da molteplici punti di vista. In primis l'approccio innovativo al tema della sostenibilità, che fornirà alloggi con costi di gestione molto contenuti: il complesso residenziale è dotato di performances energetiche superiori alle norme attuali e si caratterizza come caso studio e buona pratica, nella logica di fornire spunti e modelli da replicare nel settore dell'edilizia residenziale privata. Il complesso si caratterizza anche per la qualità dell'inserimento urbano. L'intervento rappresenta dunque un modello nella sfida a trovare nuove soluzioni su molteplici scale e livelli al tema della casa.

La città adattiva. Il grado zero...

Manigrasso Michele
Quodlibet 2019

Disponibilità immediata

26,00 €
I cambiamenti climatici pongono una nuova questione ambientale di interesse planetario, con importanti ricadute su contesti locali sempre più incerti: è una condizione che mette sotto accusa i comportamenti e gli stili di vita di una società fragile, una cultura dell'abitare che si è rivelata fallimentare perché ci ha consegnato territori e città incapaci di adeguarsi al cambiamento in atto. Il grado zero che questo libro auspica allude alla costruzione di una nuova visione, di una nuova idea di città. L'adaptive urban design interpreta infatti la geografia del rischio come traccia di progetto per traguardare e realizzare un'inedita idea di paesaggio, che ponga al centro degli interventi l'adattabilità, contro ogni rigidità. È questione «transcalare» e «reticolare» da affrontare nei tessuti, lungo i telai degli spazi aperti e pubblici, sui singoli manufatti, nei margini dove la mutazione è prossima. Ciò che è in discussione è la forma complessiva della città, il sistema dei valori culturali sui quali costruire un'idea condivisa di sviluppo sostenibile. Attraverso un complesso palinsesto di argomentazioni - sul piano teorico, pratico e applicativo - il libro delinea il profilo della città adattiva, destinata alla prima linea nella lotta «contro» il mutamento del clima - una città che non intende esprimere un linguaggio estetico sulla base di un modello predefinito. Il volume - che ospita la prefazione di Flemming Rafn Thomsen, architetto danese co-fondatore dello studio Tredje Natur - invita a un nuovo «rinascimento urbano», lontano da qualsiasi forma di predeterminazione formale e in grado di produrre una flessibilità che abiliti il futuro in tutti i suoi possibili scenari, per costruire città a immagine del mondo. Un imperativo necessario, al quale affidiamo il riscatto delle nostre discipline, la vita e il futuro del pianeta. Postfazione di Valter Fabietti.

Case sostenibili

Cardelus Cayetano
Loft Media Publishing 2019

Disponibilità immediata

35,00 €

Land stocks. Nuovi paesaggi...

Ferretti Maddalena
List 2018

Disponibilità immediata

19,00 €
Le recenti trasformazioni legate al riciclo dei materiali urbani dismessi secondo un approccio ecologico sono alla base di questo saggio che fonde i temi emergenti del progetto oggi e nei prossimi anni. Land Stocks, aree di riserva, è il nome che descrive i nuovi paesaggi operativi della città e del territorio contemporanei, una risorsa per la trasformazione della città, fatta di spazi residuali, di scarto, che restano incagliati in mezzo alla dispersione del costruito o nel tessuto compatto dei contesti post-industriali, come paesaggi lasciati indietro dallo sviluppo. I Land Stocks non si inventano oggi. Sono una figura della città del dopo-crisi. Esprimono la debolezza del modello metropolitano e la necessità di indagare strategie di trasformazione alternative. Come riciclare il tessuto urbano esistente per reintegrare questo capitale spaziale all'interno del ciclo di vita della città.

Pocket park. Una stanza a cielo aperto

Armato Francesco
Navarra Editore 2018

Disponibilità immediata

20,00 €
Pocket Park, un luogo intimo e confortevole fra gli edifici della città, dove la gente si ritrova per trascorrere momenti di riposo e di socializzazione. Una stanza urbana che si identifica con la cultura del luogo che la ospita, per soddisfare le esigenze e le pratiche che si svolgono quotidianamente all'interno del quartiere. Il Pocket Park è un prodotto di urban interior design e non appartiene alle logiche di pianificazione di grande scala, è un progetto che si materializza attraverso l'equilibrio dei rapporti fisici, materici e dimensionali dello spazio, ponendo l'uomo come entità fondamentale tra le cose. Per le sue caratteristiche formali e spaziali è paragonabile allo spazio-casa, un living room senza soffitto, uno spazio molto contenuto per le sue dimensioni, difficilmente supera i 250 mq. I Pocket Park si distinguono da altri spazi deputati all'incontro all'aria aperta, come le piazze e i giardini, per una connotazione spaziale fisica molto caratterizzante: rispettano l'identità del quartiere e le abitudini di chi ci abita. Il Pocket Park diventa il prolungamento e lo spazio di pertinenza della propria dimora, suscitando un grande senso di appartenenza. È un progetto soprattutto sociale, nasce attraverso la condivisione e il coinvolgimento dei residenti, in quanto sono gli abitanti, la gente del luogo a dare le indicazioni formali e funzionali, un contributo attivo per la progettazione, per la gestione e la manutenzione. È un faro nel territorio urbanizzato, una piattaforma, una social real network dove la gente può toccarsi, osservare, comunicare o semplicemente ascoltare. I primi Pocket Park prendono forma nei primi anni '60 ad Harlem, un quartiere a nord di Manhattan, New York, voluti dalla comunità con lo scopo di avere uno spazio all'aperto da condividere e dove incontrarsi in alcuni momenti della giornata. Oggi è un fenomeno spaziale culturale molto importante, molte città si sono attivate e altre si stanno attivando per creare e programmare i Pocket Park da collocare negli spazi cosiddetti dormienti, quelle aree poco utilizzate che non svolgono nessuna funzione: trasformare gli spazi in luoghi per acquistare un ruolo fondamentale per la vita in città, una stanza a cielo aperto. Prefazione di Legnante Vincenzo.

Architettura natura...

Atripaldi A. M. (cur.)
Gangemi 2018

Disponibilità immediata

15,00 €
Il nostro fil rouge, che parte dall'architettura domestica di Satoshi Okada - rivelandone la condizione di architettura naturata - in contrapposizione al Museo di Plants and People di Hiroshi Naito - in simbiosi con la natura -, si snoda attraverso il lavoro sulle relazioni con il contesto naturale di Tham & Videgård - fino a palesarne il riflesso nell'esperienza del Mirrorcube - soffermandosi poi sulla sintonia tra arte natura e architettura che si manifesta nel museo della fantasia di Günther Behnisch del 1999, sul rapporto con gli orizzonti delle topografie artificiali del Rolex Learning Center di SANAA e sulla suggestione di architettura come presenza vivente di Koen van Velsen (1998-2001) a Hilversum; ci si inoltra infine nella convivenza con eventi dirompenti antropici e naturali affrontando l'ipotesi di Tadao Ando, con il progetto del '95 per ri-naturalizzare l'isola di Awaji, e le reazioni, in termini di architettura, alle dinamiche della natura vulcanica in Macaronesia per concludersi nel polder di Zeewolde dove un giardino delle sculture si incarica di "annettere" al paesaggio l'esile sagoma del padiglione de Verbeelding realizzato nel 2001 da René van Zuuk.

Ristrutturazioni con standard...

Viazzo Roberto
Maggioli Editore 2018

Disponibilità immediata

35,00 €
L'opera è interamente dedicata alle ristrutturazioni di edifici esistenti mediante l'impiego dello standard Passivhaus. Tramite questo libro il lettore potrà comprendere in maniera esaustiva come sia possibile trasformare un involucro edilizio, caratterizzato da performance mediocri, in un manufatto ad alta o altissima efficienza energetica. Sono presentati e illustrati approfonditamente tre casi pratici, certificati o in corso di certificazione, seguiti dall'autore. Ognuno di essi viene analizzato nel dettaglio: dalle caratteristiche di partenza alle modalità di intervento, il tutto corredato da un apparato iconografico ricchissimo di schemi di progetto, foto di cantiere, dettagli costruttivi commentati e spiegati punto per punto, comprese le prestazioni energetiche di partenza e quelle, elevatissime, finali dopo gli interventi di ristrutturazione. Viene inoltre trattata la parte economica comprendente i costi sostenuti per gli interventi illustrati.

Green architecture. Ediz. italiana,...

Jodidio Philip
Taschen 2018

Disponibilità immediata

15,00 €
Gli edifici di nuova costruzione più interessanti al mondo sono ormai quasi tutti eco-compatibili, sostenibili e concepiti per consumare molta meno energia rispetto al passato. L'architettura è una delle principali fonti di emissioni di gas serra al mondo, e dunque questa nuova tendenza si rivelerà estremamente significativa. Questo libro riunisce i migliori esempi di soluzioni "green" tratti dalla serie Architecture Now! oltre a numerosi nuovi progetti mai visti prima. Architetti famosi come Gehry e Norman Foster sono presentati accanto a giovani talenti emergenti provenienti da America Latina, Stati Uniti, Europa e Asia. Non si tratta però di un libro tecnico e i suoi contenuti non si limitano ad alcune categorie predefinite. Essere "verdi" significa essere consapevoli della responsabilità implicita nella costruzione e nell'uso dei moderni edifici e sono molti i modi per esprimere questa crescente consapevolezza. Alcune soluzioni, quelle che vengono genericamente definite "passive", sono vecchie quanto la storia dell'architettura stessa, mentre altre sono figlie delle tecnologie più all'avanguardia. Entrambi gli approcci, oltre a molti altri, sono rappresentati in questa rivoluzionaria raccolta di 100 tra gli edifici ecosostenibili più innovativi e recenti costruiti in tutto il mondo.

Abitare tra intimità e...

Faiferri Massimo
List 2018

Disponibilità immediata

8,00 €
La collana editoriale "Sustainable and affordable housing" nasce con l'obiettivo di veicolare gli studi, le ricerche e le iniziative culturali elaborate all'interno dell'omonimo Master internazionale di II livello istituito presso il Dipartimento di Architettura, design e urbanistica dell'Università di Sassari, in collaborazione con la Facultade de Arquitectura dell'Universidade Tecnica de Lisboa, la Universidade Presbiteriana Mackenzie di Sao Paulo e la Regione Autonoma della Sardegna - Assessorato del Lavoro, Formazione Professionale, Cooperazione e sicurezza soci.

I waterfront del Garda. Esperienze...

Longo O. (cur.)
Maggioli Editore 2018

Disponibilità immediata

19,00 €
La Summer School 'I Waterfront del Garda, esperienze e progetti' nasce dal felice incontro tra alcuni giusti propositi, propri delle sensibilità dei suoi ideatori, e la fertile volontà di ascolto, condivisione e quindi di promozione, dei rappresentanti politici dell'Unione dei Comuni della Valtenesi. Una prima determinante risiede nella concezione del paesaggio come Bene Comune. Entrando nella dimensione del paesaggio si perde il singolo, ma anche il tangibile, l'utile quantitativo, per una mera funzione di qualità. Recuperare ed esemplificare il valore del bene comune è essenziale nella dinamica di conservazione del nostro ecosistema, a fronte dell'imperante approccio economico che isola il consumo di beni singoli, senza contemperare le esternalità negative derivanti da tale consumo. Una seconda determinante è stata la volontà di favorire la partecipazione dei cittadini al dibattito sulle scelte di sviluppo del territorio, all'interno di un quadro di riscoperta e fiducia dell'etica dell'agire pubblico.

From smart to lean. How to design...

Di Dio Salvatore
Altralinea 2018

Disponibilità immediata

25,00 €
Come è possibile progettare città più "sostenibili", "resilienti" e "smart" in un'era di scarsità di risorse, profondi conflitti sociali ed epocali emergenze ambientali? Le nuove e complesse sfide urbane stanno profondamente cambiando il ruolo di progettisti e pianificatori, sempre più "designer/manager" di un costante processo di revisione di tutto ciò che concerne l'habitat umano. Indagando in modo cross-disciplinare il complesso sistema di relazioni fra uomo, città e risorse naturali, si presenta un nuovo approccio a progetto e attuazione delle politiche urbane per la sostenibilità ambientale e sociale. Un approccio manageriale mutuato dall'ambito della gestione di imprese e l'innovazione tecnologica: il metodo "lean" (leggero). Il testo studia dall'interno le caratteristiche principali degli strumenti di azione "dall'alto" e gli elementi distintivi dei processi "dal basso", per offrire ai progettisti urbani strumenti concettuali semplici per affrontare le complesse sfide locali e raggiungere gli ambiziosi obiettivi globali individuati dalle Nazioni Unite.

Cabins. Ediz. italiana, spagnola e...

Jodidio Philip
Taschen 2018

Disponibilità immediata

15,00 €
Fin dai tempi in cui Henry David Thoreau descrisse nel libro Walden, ovvero Vita nei boschi (1854) la sua permanenza in una capanna sulle sponde del Lago Walden, Massachussets (durata due anni, due mesi e due giorni), l'idea di un rifugio continua a sedurre la psiche moderna. Nel decennio scorso, dopo che il lato materiale della nostra esistenza e l'impatto sul pianeta sono cresciuti in maniera esponenziale, architetti di tutto il mondo hanno iniziato a mostrare un particolare interesse verso le possibilità offerte da residenze minimali, a basso impatto ambientale e isolate. La nuova edizione Bibliotheca Universalis di Cabins combina testi approfonditi, numerose fotografie e splendide illustrazioni contemporanee di Marie-Laure Cruschi per mostrare come questa particolare tipologia architettonica offra particolari spunti al pensiero creativo. Rifuggendo ogni eccesso, la capanna limita gli spazi allo stretto indispensabile, e il suo necessario contesto rurale mette in primo piano soluzioni eco-friendly. In quanto tale, la capanna è la palestra in cui si cimentano alcuni degli studi di architettura contemporanei più innovativi e all'avanguardia, con Renzo Piano, Terunobu Fujimori, Tom Kundig e molti giovani professionisti che si accostano alla progettazione di spazi distillati e minimali alla stregua di santuari. Le capanne selezionate mettono in evidenza la varietà di questa tipologia architettonica in termini sia funzionali sia geografici. Da uno studio per artista sulla costa inglese del Suffolk a case ecologiche nella regione indiana dei Ghati occidentali, questa rassegna è doppiamente eccezionale, tanto per il suo respiro internazionale quanto per l'ampio ventaglio di brief, clienti e situazioni che presenta al lettore. Caratteristici del volume sono inoltre l'innovazione architettonica e un senso di contemplazione e coesistenza carichi di ispirazione, ora che la tendenza dell'uomo è quella di un ritorno alla natura e a un modello di vita meno distruttivo nei confronti del pianeta.

Verso la Open Green Innovation....

Claudi de Saint Mihiel Alessandro; Falotico Antonella
Maggioli Editore 2018

Disponibilità immediata

20,00 €
Il libro è il risultato di un lavoro di ricerca sui temi dell'Open Green Innovation e si propone di indagare alcune significative trasformazioni in atto riguardo innovazioni di progetto e di processo nella cultura tecnica del costruire. Tali tematiche sono state affrontate nel corso dei primi due Seminari di Progettazione Tecnologica "Verso la open green innovation per architetture a zero energia" e "Open green innovation per architetture adattive e resilienti", quali momenti di riflessione su alcuni importanti driver della cultura tecnologica del progetto contemporaneo in relazione ai temi dell'efficienza energetica, della rivoluzione digitale del settore delle costruzioni, della rete collaborativa. In questo quadro si inserisce la collaborazione tra il Dipartimento di Architettura dell'Università di Napoli Federico II e realtà aziendali e produttive che hanno contribuito al dibattito e al confronto.

Bio-inspired Design. Le prospettive...

Mascitti Jacopo
Altralinea 2018

Disponibilità immediata

25,00 €
La Natura può essere considerata un gigantesco laboratorio sperimentale, che oggi, attraverso le nanoscienze e le nanotecnologie, è possibile comprendere in maniera profonda. Trarre ispirazione dagli esseri viventi che si sono evoluti in tre miliardi di anni è l'obiettivo della Biomimesi, scienza che studia i sistemi biologici naturali emulandone forme, processi, meccanismi d'azione e strategie. Il Design bio-ispirato o biomimetico è un nuovo approccio interdisciplinare allo sviluppo dei prodotti, che rivolge la propria attenzione allo studio degli esseri biologici per generare soluzioni di design innovative volte a risolvere i problemi progettuali dell'uomo. Il presente volume si inserisce nell'ampio e attuale dibattito intorno alle motivazioni che spingono a guardare nuovamente la Natura come esempio virtuoso per lo sviluppo di prodotti e sistemi dell'uomo, cercando di esplicitare, contemporaneamente, le opportunità e le sfide che la Biomimesi offre alla cultura del Design per la Sostenibilità Ambientale.

Architettura, citta e territorio...

Antonini E. (cur.); Tucci F. (cur.)
Edizioni Ambiente 2017

Disponibilità immediata

25,00 €
La "Green Economy" è l'economia del nostro futuro, in grado di tenere aperto il cammino verso uno sviluppo sostenibile nell'era della crisi climatica ed ecologica. La Green Economy punta a rendere concreto e incisivo il percorso, promuovendo conoscenza, ricerca, innovazione, buone pratiche, investimenti, al fine di realizzare i cambiamenti necessari per avere, in modo integrato, economie più stabili e resilienti, un benessere di migliore qualità e più inclusivo, una più efficace tutela del capitale naturale e una maggiore efficienza dei servizi eco-sistemici. Le città sono i luoghi che hanno segnato successi e crisi di civiltà, dove non solo vive la gran parte della popolazione ma dove si trovano, insieme, le maggiori contraddizioni e le maggiori potenzialità per i cambiamenti della nostra epoca: le città e l'architettura avranno un ruolo decisivo anche per lo sviluppo di una Green Economy che a sua volta avrà un peso rilevante per il loro futuro. Nonostante la presenza di aree di degrado, lo straordinario patrimonio storico e architettonico delle città e dei piccoli borghi dell'Italia, la bellezza e la varietà del suo territorio sia pure in presenza di vulnerabilità idrogeologiche e sismiche, la ricchezza del mosaico dei suoi paesaggi e della sua biodiversità, costituiscono riferimenti imprescindibili anche per i futuri interventi architettonici e urbanistici in direzione di una Green Economy. Il modello espansivo tradizionale delle città è ormai storicamente superato e non più sostenibile per diversi fattori: l'ambiente, il clima, il consumo di risorse naturali, la qualità della vita e dello sviluppo economico locale, l'inclusione e la coesione sociale. Un modello di città bella, accogliente, intelligente, resiliente e sostenibile non può che aprire una nuova fase per l'architettura e le città del nostro futuro: con nuove idee e nuove pratiche, con l'utilizzo di tecnologie innovative e della ricerca, ma anche riprendendo e dando rinnovato impulso a buone idee e buone pratiche note da tempo, trasformando le difficoltà e le sfide in opportunità di sviluppo, valorizzando le sinergie fra attività economiche e quelle finalizzate al benessere, all'inclusione sociale e alla tutela ambientale, per puntare sulla Green Economy come scelta di fondo per progettare un futuro più desiderabile.

Le quattro porte del feng shui. Un...

Rettaroli Tiziana
Verdechiaro 2017

Disponibilità immediata

18,00 €
Le case non sono solo costruzioni materiali perché, se così fosse, non susciterebbero in noi nessuna emozione. Se in alcune proviamo disagio mentre altre ci trasmettono gioia è perché le case hanno un'anima, e cioè una parte invisibile fatta di energie. Se impariamo a sentire quelle energie, impariamo a evitare le note stonate e a sintonizzarci con quelle che meglio si associano al nostro star bene, trasformando le nostre case in un'oasi di benessere. Il Feng Shui è il mezzo tecnico per sintonizzarsi con tali energie: ci permette di sentirle, di studiarle, e ci dà indicazioni precise sulla miglior disposizione possibile delle nostre stanze e dei nostri mobili. Questo libro è un invito ad aprire le porte che ci condurranno a realizzare una relazione più sana e felice con tutto ciò che ci circonda. Come manuale tecnico, fornisce gli strumenti per applicare in maniera pratica il Feng Shui, ed è utile sia agli operatori del settore, sia agli appassionati alle prime armi, che possono approcciare la disciplina in modo semplice e affrontare in maniera strutturata e ritmica tutti gli argomenti peculiari del Feng Shui.

Eco design. Lamps

Liu Ivy
Promopress 2016

Disponibilità immediata

29,95 €
Eco design. Lamps

Il nuovo edificio green. Soluzioni...

Rubini Luca
Hoepli 2016

Disponibilità immediata

24,90 €
L'edilizia si sta muovendo rapidamente nella direzione della sostenibilità ambientale, con soluzioni che guardano al futuro. Quali sono i materiali più adatti, tra quelli già disponibili da tempo in commercio, e quali invece le novità proposte di continuo dalla ricerca di settore. Come sfruttare il sole, la fonte energetica più abbondante e gratuita che abbiamo a disposizione, per riscaldare e illuminare l'edificio. Come garantire il benessere abitativo, per rendere la casa un luogo piacevole e salutare. E inoltre, come ridurre le dispersioni e autoprodurre l'energia fino a rendere pressoché nullo il bilancio energetico dell'edificio, grazie alle tecnologie di efficienza energetica e alle soluzioni basate sulle fonti rinnovabili. Questi e altri aspetti sono esposti con completezza e competenza nel testo, rivolto sia al professionista che si accinge a progettare in modo sostenibile, sia a chi non è del settore e vuole saperne di più. Le numerose immagini, gli esempi e i dati dei produttori offrono al lettore una panoramica completa sulle potenzialità e i nuovi sviluppi del settore green.

Leadership in green building. Ediz....

Dall'Ò G. (cur.)
Edizioni Ambiente 2016

Disponibilità immediata

35,00 €
Promossa in Italia dal 2008, con la fondazione di Green Building Council Italia, la certificazione ambientale LEED (Leadership in Energy and Environmental Design) ha conquistato in pochi anni un ruolo di spicco nel settore delle costruzioni. Questo volume raccoglie una selezione degli edifici certificati LEED più rappresentativi del nostro paese. Propone inoltre un percorso inedito nell'architettura italiana, che nell'ultimo decennio ha portato la sostenibilità nella pratica fornendo risposte concrete a una domanda di qualità in costante crescita. Anche se alcune delle opere qui presentate sono molto note, spesso le loro caratteristiche ambientali ed energetiche sono poco conosciute. Questi valori sono invece al centro dei diversi protocolli di certificazione LEED, e rappresentano i criteri fondamentali con cui sono state analizzate le architetture.

Il sentiero di biopoli. L'empatia...

Saragosa Claudio
Donzelli 2016

Disponibilità immediata

38,00 €
In che modo lo spazio che ci circonda influisce su di noi? In questo libro Claudio Saragosa esplora il complesso legame tra la morfologia del territorio e il nostro benessere e, attraverso uno studio che si muove dall'urbanistica alla genetica e alle neuroscienze, arriva a dimostrare come una progettazione degli spazi che tenga conto dell'ecologia e della reazione neurologica degli individui possa migliorare la nostra qualità della vita. Gli esseri umani rispondono in maniera diversa alle configurazioni spaziali, alcune delle quali, se hanno determinate caratteristiche, contribuiscono più di altre al nostro benessere emotivo. La definizione di queste caratteristiche è frutto di un lungo processo di prove e correzioni degli errori, basato sulla nostra reazione, anche cognitiva, agli spazi e alla progettazione urbana, architettonica e artistica. Quando emergono configurazioni spaziali che soddisfano tali qualità, possiamo dire che si crea un legame empatico tra il soggetto percepente e lo spazio in cui è immerso.

«Social housing». Milano, via...

Rossiprodi Associati (cur.)
Quodlibet 2016

Disponibilità immediata

20,00 €
4 torri di 9 piani collegate da corpi a 2 piani costruiti in soli 18 mesi, grazie all'impiego di strutture portanti in legno. Un primato assoluto in Europa per dimensioni e altezza tra i complessi residenziali realizzati con questo sistema costruttivo. L'intervento di via Cenni a Milano vuole costituire un esempio dell'abitare sostenibile e della solidarietà.

SED. Sustainable Energy Design....

Nava Consuelo
List 2016

Disponibilità immediata

10,00 €
"SED. Sustainable Energy Design" tratta i temi del rapporto tra tecnologia ed energia nella definizione di un nuovo codice per gli interventi di sostenibilità, tra assetti urbani del paesaggio e delle strutture dell'ambiente. Il progetto del Campus dell'Innovazione Automotive nella Val di Sangro, rappresenta la più concreta e completa applicazione di una sperimentazione per un contesto sensibile di tipo produttivo, dove i forti caratteri naturali connotanti l'area d'intervento e la filiera produttiva, ricettiva e formativa da realizzare hanno sfidato l'idea di poter concepire un contemporaneo centro industriale, di sviluppo e formazione in un ecoparco a basso consumo energetico, dalle alte qualità ambientali. Il progetto, vincitore di un concorso internazionale nel 1998, è stato selezionato per la 13° Biennale di Venezia, per il padiglione Italia "L'architettura del made in iItaly". L'autrice è stata responsabile nel team progettuale per l'integrazione degli aspetti di sostenibilità, tecnologia ed energia a tutte le scale del progetto.

Sustainable houses

Krauel Jacobo
Links Books 2015

Disponibilità immediata

25,00 €
Sustainable houses

Rinnovare le periferie....

Battisti Alessandra
Alinea 2014

Disponibilità immediata

48,00 €
Il libro, frutto di un lavoro di ricerca realizzato dal Dipartimento PDTA dell'Università degli Studi di Roma La Sapienza e fortemente voluto dalla Regione Lazio e dal Comune di Roma, rappresenta il prodotto dell'applicazione di buone pratiche ambientalmente sostenibili al processo di riqualificazione urbana ed architettonica della periferia romana, con l'obiettivo di elevarne la qualità socio ambientale attraverso l'aumento di efficienza energetica e funzionalità del costruito, attraverso il risparmio nell'uso delle risorse naturali, il contenimento dei consumi energetici, il miglioramento della dotazione di servizi, attrezzature e infrastrutture, e la progettazione degli spazi di relazione.

Dalla caverna alla casa ecologica....

Butera Federico M.
Edizioni Ambiente 2014

Disponibilità immediata

28,00 €
Dalle caverne del Paleolitico fino all'inizio del XIX secolo, si sono succedute poche innovazioni che hanno migliorato la qualità dell'abitare: le candele, che hanno rischiarato il buio, i vetri alle finestre, i camini e le stufe per riscaldare... Verso la

Bioedilizia

Rubini Luca
Hoepli 2014

Disponibilità immediata

15,00 €
Bioedilizia presenta in volume autonomo i contenuti, aggiornati e rivisti, dell'omonimo capitolo presente nell'85a edizione del "Nuovo Colombo. Manuale dell'ingegnere". Il testo propone una rassegna, sintetica ma completa, delle soluzioni ecosostenibili che si possono oggi adottare nella moderna progettazione edilizia. Vi sono illustrati i requisiti minimi stabiliti dalla normativa vigente nonché i criteri della buona pratica progettuale. Figure e tabelle di dati a corredo supportano la chiara esposizione degli argomenti. L'opera è un utile riferimento specifico per la preparazione all'Esame di stato per l'abilitazione professionale degli ingegneri edili e degli architetti.

Cabins. Ediz. italiana, spagnola e...

Jodidio Philip
Taschen 2014

Disponibilità immediata

50,00 €
Fin dai tempi in cui Henry David Thoreau descrisse nel libro Walden, ovvero Vita nei boschi (1854) la sua permanenza in una capanna sulle sponde del Lago Walden (durata due anni, due mesi e due giorni), l'idea di un rifugio continua a sedurre la psiche moderna. Nel decennio scorso, dopo che il lato materiale della nostra esistenza e l'impatto sul pianeta sono cresciuti in maniera esponenziale, architetti di tutto il mondo hanno iniziato a mostrare un particolare interesse verso le possibilità offerte da residenze minimali, a basso impatto ambientale e isolate. Questo volume combina testi approfonditi, numerose fotografie e illustrazioni contemporanee di Marie-Laure Cruschi, per mostrare come questa particolare tipologia architettonica offra particolari spunti al pensiero creativo. Rifuggendo ogni eccesso, la capanna limita gli spazi allo stretto indispensabile, e il suo necessario contesto rurale mette in primo piano soluzioni eco-friendly. In quanto tale, la capanna è la palestra in cui si cimentano alcuni degli studi di architettura contemporanei più innovativi e all'avanguardia, con Renzo Piano, Terunobu Fujimori, Tom Kundig e molti giovani professionisti che si accostano alla progettazione di spazi distillati e minimali alla stregua di santuari. Le capanne selezionate mettono in evidenza la varietà di questa tipologia architettonica in termini sia funzionali sia geografici.

Le quattro porte del feng shui. Un...

Rettaroli Tiziana
Verdechiaro 2013

Disponibilità immediata

18,90 €
Le case non sono solo costruzioni materiali perché, se così fosse, non susciterebbero in noi nessuna emozione. Se in alcune proviamo disagio mentre altre ci trasmettono gioia è perché le case hanno un'anima, e cioè una parte invisibile fatta di energie. Se impariamo a sentire quelle energie, impariamo a evitare le note stonate e a sintonizzarci con quelle che meglio si associano al nostro star bene, trasformando le nostre case in un'oasi di benessere. Il Feng Shui è il mezzo tecnico per sintonizzarsi con tali energie: ci permette di sentirle, di studiarle, e ci dà indicazioni precise sulla miglior disposizione possibile delle nostre stanze e dei nostri mobili. Questo libro è un invito ad aprire le porte che ci condurranno a realizzare una relazione più sana e felice con tutto ciò che ci circonda. Come manuale tecnico, fornisce gli strumenti per applicare in maniera pratica il Feng Shui, ed è utile sia agli operatori del settore, sia agli appassionati alle prime armi, che possono approcciare la disciplina in modo semplice e affrontare in maniera strutturata e ritmica tutti gli argomenti peculiari del Feng Shui. "Le quattro porte del Feng Shui" è un viaggio, una metafora di cambiamento, per una nuova conoscenza di sé e del mondo.

100 contemporary green buildings....

Jodidio Philip
Taschen 2013

Disponibilità immediata

40,00 €
Oggi possiamo affermare che molti nuovi edifici vengono costruiti nel rispetto dell'ambiente e secondo criteri di risparmio energetico: un traguardo importante se consideriamo che i processi edilizi sono accusati di essere i maggiori responsabili della produzione dei gas che alimentano l'effetto serra. Questi due volumi raccolgono i progetti presentati nella collana Architecture Now! completandoli con nuove realizzazioni mai viste prima. Gli architetti più famosi del panorama mondiale sono affiancati dai nomi di giovani esordienti provenienti dall'America Latina, dagli Stati Uniti e dall'Europa. Lungi dall'essere un'opera tecnica, questa rassegna presenta tutto ciò che può essere considerato "verde", dalle soluzioni cosiddette "passive" alle moderne innovazioni tecnologiche.

La gabbia del progetto ecologico

Giachetta Andrea
Carocci 2013

Disponibilità immediata

12,00 €
L'approccio ecologico in architettura, che segna - con crescente interesse il dibattito contemporaneo del settore, avrebbe potuto rappresentare un'importante occasione per una riflessione generale sul modo di progettare oggi. Al contrario, il recente e improvvisamente rapido diffondersi di quello che è divenuto il nuovo orientamento dell'architettura sostenibile si è tradotto in termini quasi esclusivamente normativi e tecnicistici, seguendo una ferrea logica burocratica, quando non commerciale. La cultura ecologica sta così diventando, anche nel campo del progetto dell'ambiente costruito, non più reazione alla società della tecnica globalizzate, bensì cultura solo tecnica con pretesa di globalizzazione. Il libro affronta il tema inquadrandone le basi epistemologiche, mettendo a fuoco i possibili effetti prodotti dalla situazione in atto e proponendo alcune soluzioni per uscirne.

Paolo Soleri. Paesaggi energetici....

Doglio Federica
LetteraVentidue 2013

Disponibilità immediata

18,00 €
"Il nostro pianeta è riccamente dotato di quelle che la cultura di massa chiama terre marginali. Lontano dalle principali vie di comunicazione, difficili da 'colonizzare', e povere di risorse, queste terre sono per la maggior parte belle e allo stesso temp

Le case in paglia. Come costruire...

Swentzell Steen Athena; Steen Bill; Bainbridge David
Arianna Editrice 2013

Disponibilità immediata

18,90 €
Una casa fatta di paglia? Perché no! Sia che si costruisca una casa intera, o qualcosa di più piccolo - un ufficio o studio, una capanna o un cottage per gli ospiti - gli edifici in balle di paglia intonacate rappresentano un'eccezionale alternativa sia per la durata che per i prezzi molto abbordabili rispetto ai tradizionali e meno naturali metodi. E non basta: costruire in balle di paglia è anche divertente e facile da imparare e da fare. I locali e gli spazi abitabili costruiti con questo materiale ispirano tranquillità e sono comodi da abitare. In questa opera vengono descritti i molti benefici delle case in paglia. Scopri in queste pagine tantissime e preziose informazioni per costruire facilmente la tua casa in paglia. La dettagliata descrizione di ogni singola fase di costruzione rende realizzabile il sogno di una casa a costi veramente bassi, sicura ed efficiente dal punto di vista energetico.

Tree houses. Fairy tale castles in...

Jodidio Philip
Taschen 2012

Disponibilità immediata

50,00 €
L'idea di rifugiarsi su un albero, o anche soltanto di guardare il mondo da un'altra prospettiva è vecchia come il mondo. Già nelle più antiche civiltà si costruivano rifugi o case sugli alberi. Legata alla terra e sospesa nel cielo una casa sull'albero è per molti aspetti emblematica dell'architettura stessa. Questo bel volume passa in rassegna le più belle case sugli alberi del mondo, alcune progettate da architetti, altre realizzate da anonimi artigiani. Qualsiasi tipo di architettura può essere realizzato su un albero: una sala da tè, un ristorante, uno spazio giochi per bambini; su un albero si possono costruire tutte le case che l'immaginazione può concepire. Oggi che la preoccupazione per l'ambiente cresce e si diffonde, una casa sull'albero può anche essere l'ultimo simbolo di una vita in simbiosi con la natura. Oltre 50 progetti provenienti da tutto il mondo; tanti stili diversi, dal romantico al moderno; ogni progetto è corredato da moltissime fotografie, nonché da una illustrazione dell'artista Patrick Hruby di Los Angeles che ha disegnato anche la copertina; infine biografie concise degli architetti.

Progettare l'eco-efficienza dei...

Orlandi Fabrizio
Alinea 2012

Disponibilità immediata

25,00 €
Il volume si configura come uno strumento didattico-informativo di supporto al progettista che intenda approfondire la propria formazione in merito a principi, tecnologie e strumenti del progetto sostenibile in architettura.

Terra viva. Architettura per...

Santamaria Graziana
Liberodiscrivere 2012

Disponibilità immediata

19,00 €
La terra è un essere vivente il cui sistema biologico è formato da correnti energetiche di natura diversa, da reti telluriche e cosmiche che entrano in relazione con l'uomo, l'urbanistica e l'architettura, il mondo animale, vegetale e minerale. Oggi ricorr

La piscina naturale. Con CD-ROM

Vegini Maurizio
Sistemi Editoriali 2011

Disponibilità immediata

30,00 €
La Piscina Naturale o Biopiscina è un laghetto nel quale la depurazione dell'acqua è affidata alle piante e costituisce un vero e proprio piccolo ecosistema. Questo testo, dotato di un importante apparato iconografico, grazie alle splendide fotografie di Dario Fusaro, approfondisce le tecnologie e le scelte che stanno alla base della progettazione e della realizzazione dell'impianto, presentando, inoltre, i materiali e una guida ragionata alla scelta degli stessi. Oltre alla progettazione l'autore, uno dei principali operatori del settore, sviluppa le tecniche di manutenzione e di sicurezza, proponendo soluzioni adeguate alle diverse realtà territoriali e ai diversi committenti, pubblici e privati. Completa l'opera un CD-Rom che riporta un capitolato speciale specifico scaricabile e personalizzabile e un foglio di calcolo per il computo metrico estimativo.

Case ecosostenibili

Logos 2011

Disponibilità immediata

19,95 €
La casa ecosostenibile si caratterizza indubbiamente per l'utilizzo di energie rinnovabili e il ricorso a molteplici sistemi di risparmio energetico. Questo volume presenta una selezione di piccole abitazioni ecosostenibili e moduli prefabbricati, costruiti secondo le direttive di un'architettura contemporanea responsabile. Immagine dopo immagine, vengono passati in rassegna materiali e impianti ecocompatibili quali collettori per acqua calda, pannelli fotovoltaici, scambiatori di calore, caldaie a biomassa, impianti di cogenerazione, e molto altro ancora. Considerate un tempo alla stregua di semplici curiosità, le soluzioni abitative proposte, edificate nel pieno rispetto dell'ambiente gettando le basi del costruire del futuro.

Architettura e materiali. Ediz....

Logos 2011

Disponibilità immediata

49,95 €
Questo libro tratta le proprietà fisiche dei materiali, la loro composizione, i metodi di produzione e le possibilità di uso e applicazione sia per interni che per esterni. Cemento, vetro e metallo vengono analizzati insieme a legno, pietra, ceramica, plastica, argilla e canna. Oltre ai progetti dimostrativi, Architettura e materiali include un glossario che illustra le diverse possibili tipologie di materiali e le caratteristiche tecniche. In breve, si tratta di un vademecum completo sulle caratteristiche e gli usi dei materiali sia per esterni che per interni.

Città tra passato e futuro. Un...

Saragosa Claudio
Donzelli 2011

Disponibilità immediata

34,00 €
Che cos'è la città? Che cosa è stata nella storia? Cosa è diventata nel XX secolo e, soprattutto, cosa potrà essere nel futuro? "Spazio" ed "ecologia" sono le due parole chiave attraverso cui Claudio Saragosa tenta di rispondere a queste domande, disegnand

Rappresentare il territorio e...

Munafò M. (cur.)
Bonanno 2011

Disponibilità immediata

29,00 €
La lettura e la rappresentazione del territorio, con riferimento alla questione ambientale, alla sostenibilità e alla pianificazione territoriale ed ecologica, sono attività multidisciplinari da indirizzare verso approcci integrati e sistemici. Tali approcci consentono di riconoscere e gestire la complessità del sistema di relazioni che coinvolge le attività antropiche e i processi naturali. Dopo l'analisi di specifici ambiti disciplinari (geodesia e cartografia, telerilevamento e uso del suolo, rilievo delle dinamiche territoriali, urbanistica, scienze sociali ed economiche), il testo affronta i temi della complessità, dell'imprevedibilità degli effetti e dell'indeterminazione cognitiva quale guida ai processi di lettura, di analisi, di rappresentazione e di pianificazione degli ambienti urbani, rurali e naturali.

La casa passiva. Standard...

Bartoli Barbara
Sistemi Editoriali 2010

Disponibilità immediata

48,00 €
L'ambiente non si tutela se si smette di consumare, perché sarebbe come smettere di respirare per non inquinare o rimanere immobili per non distruggere o alterare alcun essere vivente o inanimato; allo stesso modo non si può certo pensare che quantità di cappotti inquinanti ed energivori per il loro LCA, come pure extraspessori che consumano il bene più prezioso dopo la vita, che è la superficie del nostro pianeta, siano la ricetta per attuare le direttive del Green Building. La casa passiva è in realtà una straordinaria performance progettuale, più che semplicemente energetica, perché induce una infinita varietà di combinazioni progettuali, innanzitutto per non sprecare materiali, energia, comfort, benessere e poi per dimostrare le infinite scoperte della ricerca scientifica, tecnologica, politica disponibili sotto una luce diversa, quella della globalizzazione intesa come interrelazione complessa. Richard Buckminster Fuller, più di sessant'anni fa, passò alla storia con il suo detto pensa globale, agisci localmente ed è proprio questo il momento per la svolta del costruire, che è sostanzialmente rimasto invariato nelle sue prerogative materico-fisiche: non dobbiamo trasformare in contenitori ermetici gli ambienti in cui trascorriamo ormai quasi il 90% del nostro tempo, ma al contrario dobbiamo osare nell'imitare la Natura realizzando edifici capaci di gestire le risorse naturali, a cominciare dal sole, liberi di inventare le configurazioni più svariate.

Il verde verticale

Corrado Maurizio
Sistemi Editoriali 2010

Disponibilità immediata

32,00 €
Il verde verticale rappresenta una delle più importanti novità dell'architettura della prima decade di questo secolo. La necessità dell'elemento vegetale nell'ambiente di vita di noi umani ha contribuito a determinare il grande successo mediatico del concetto di verde verticale, accompagnato però anche da una grande confusione sui suoi ambiti, sperimentati sul campo da privati e aziende ma non accompagnati, come invece tradizionalmente avviene, da ricerche e studi accademici. Questo volume intende fornire una prima interpretazione sistemica del verde verticale, dei suoi ambiti di applicazione, dei sistemi, delle tecniche e delle realizzazioni. Nel libro un testo di Anna Lambertini che non solo inquadra il tema in maniera chiara, ma ne sviluppa una lettura all'interno delle discipline dell'architettura e del paesaggio. Segue un approfondimento sulla parte botanica di Stefano Mengoli: qui sono le piante a far da padrone, il resto è di supporto. Di grande interesse è l'approfondita panoramica sui sistemi e sulle possibilità che il progettista trova sul mercato italiano, ognuno con le sue caratteristiche, spesso molto diverse tra loro, a indicare che a ogni progetto va abbinata una tecnologia specifica. In appendice al volume oltre trenta esempi di realizzazioni da tutto il mondo.

Architecture now! Green. Ediz....

Jodidio Philip
Taschen 2009

Disponibilità immediata

29,99 €
Di questi tempi non si fa altro che parlare di verde. L'impatto ambientale è uno degli argomenti che più di ogni altro interessa e appassiona chi si occupa di architettura. In effetti l'architettura residenziale è quella che consuma maggiormente le risorse naturali e l'emissione dei gas dovuti a riscaldamento, aria condizionata e altro è senz'altro responsabile dell'inquinamento ambientale. Fino a non molto tempo fa costruire ecocompatibilmente significava dare anche all'aspetto estetico una connotazione ben precisa. Oggi invece quello che maggiormente conta è che si arrivi a progetti veramente dalla parte della natura. In questo libro tutta una serie di progetti di architetti famosi e non.

Ri-Pensare l'abitare. Politiche,...

Delera A. (cur.)
Hoepli 2009

Disponibilità immediata

22,00 €
I temi proposti in questo volume vogliono rappresentare un contributo al dibattito sulla questione abitativa che, dopo troppi anni di silenzio, sembra avere trovato un nuovo interesse anche nel nostro paese attraverso l'attuazione di politiche di housing sociale, una rinnovata ricerca progettuale e l'innovazione tecnologica indirizzata alla sostenibilità ambientale. Le nuove politiche vanno nella direzione di un welfare per la casa che, coinvolgendo anche l'imprenditoria privata, si rivolge prevalentemente al ceto medio disinteressandosi purtroppo dell'utenza più debole che risulta in continuo e sensibile aumento. Il progetto torna a occuparsi dei temi della flessibilità tipologica proponendo modi di abitare sensibili ai nuovi stili di vita e alle diverse culture per una società sempre più multietnica dove anche i valori sociali, comunitari e relazionali trovano rilevanza. Le tecnologie suggeriscono alternative costruttive attente al risparmio delle risorse idriche, energetiche e ai vincoli di natura ambientale recuperando, in alcuni casi, l'impiego di materiali antichi rivisitati e più efficienti dal punto di vista prestazionale. Il testo riporta i contributi di protagonisti delle politiche in atto e di ricercatori che si interessano delle nuove tendenze abitative nonché delle questioni legate alla sostenibilità ambientale, illustrando alcune esperienze e sperimentazioni significative che si stanno attuando in Europa.

Design sostenibile. Oggetti,...

Tamborrini Paolo
Mondadori Electa 2009

Disponibilità immediata

42,00 €
Paolo Tamborrini è architetto e ricercatore presso il Dipartimento di Progettazione Architettonica e di Disegno Industriale del Politecnico di Torino, I Facoltà di Architettura. Associa l'attività di docente ai suoi interessi professionali nei campi dell'ecodesign e della comunicazione visiva. È titolare dei corsi di Requisiti Ambientali del Prodotto Industriale nel corso di laurea in Disegno Industriale e di Design per la Comunicazione Visiva nel corso di laurea in Graphic & Virtual Design. Si occupa di critica del design e collabora con diverse testate giornalistiche del settore tra le quali il "Giornale dell'Architettura" e "Domus".