Elenco dei prodotti per la marca La Vita Felice

La Vita Felice

Tu non c'era ancora

Portante Jean
La Vita Felice

Disponibile in libreria in 5 giorni

14,00 €
Se c'è una poesia che si insinua segreta e labirintica e si fa profondo incrocio di enigmi e di vasti pensieri, non c'è dubbio sia quella di Jean Portante. Il suo corpo a corpo con la parola è uno scavo turbinoso, è una tensione continua verso l'origine. Un percorso, quello di Portante, che si inoltra sui grandi temi dell'esserci e del vivere, delle radici e dello sradicamento, delle piaghe del mondo e della memoria. Negli infiniti intrecci arteriosi di questo libro, vi sono i lati più intimi della sua esistenza, con la voce della madre che diviene uno struggente inno d'amore e si affacciano le sostanze di un giusto tempo, con l'immagine della fatica atavica dei propri avi, alcuni dei quali addirittura spentisi nei bui tunnel invasi dalla morte. Una scrittura che pare incunearsi, pur nell'inerpicarsi in rupi e botri, ansie e scalate, in sentimenti, amori, memorie, fiato familiare, strutturata in una lingua che brilla di metafore e di analogie, di punti sospesi e di aforismi, di anafore e di inversione dei soggetti, di piraterie linguistiche e neologismi arrischiati dall'orecchio del poeta in un territorio spinato. Una poesia mai diretta, nel senso di un tratto che graffia per via del suo colpire, ma indiretta per via dell'uso linguistico più sospeso che si possa immaginare, ma che si fa spigoloso anfratto che salta agli occhi. Infine dolce litania aggrovigliata, musicale adagio, che diviene fondante pensiero, perché in linea con la vita del poeta, che ha nel rispetto dei popoli e delle etnie, della difesa della libertà, e della tutela del diverso, un tratto peculiare della sua esistenza. (dalla prefazione di Loretto Rafanelli)

Quegli occhi di bambino

Maraboli Giovanni
La Vita Felice

Disponibile in libreria in 5 giorni

15,00 €
Un bambino pieno di abbandono e di dolore desidera morire. Si salva e rinasce per l'improvviso emergere in lui di una nuova, abbagliante visione della realtà. I suoi occhi di bambino solitario guardano attenti e vedono d'improvviso la bellezza nella natura che, luminosa, appare e gli rivela la stupefacente presenza degli altri e il palpitare della vita. Chi scrive cerca di scoprire cosa sia successo, in realtà, nella vita di quel bimbo. Quale cambio di prospettiva è accaduto in questa così particolare infanzia, rivissuta poi nell'esperienza dello stesso adulto, fino a determinarne la vita futura? (dalla prefazione dell'autore)

L'arbulu nostru. Il nostro albero

Cinà Giuseppe
La Vita Felice

Disponibile in libreria in 5 giorni

14,00 €
Questo libro, in dialetto siciliano con traduzione a fronte, si pone nel solco di un ineludibile ricorso alle origini, un nòstos che prende corpo sulle tracce dell'ulivo, albero e principio fondativo come pochi altri della patria mediterranea. Sul filo di una sommaria genealogia dell'Àrbulu nostru e della sua persistenza nel formarsi della civiltà intorno al Mare nostrum, le poesie si compongono in un mosaico di appunti, fatti e personaggi che richiamano alcune delle tante voci secondo cui l'ulivo ci ha parlato e ancora ci parla. A questa coralità di fondo fa riscontro un nucleo di poesie dal registro lirico, dove echeggia l'intenso rapporto che lega l'uomo e l'ulivo dall'alba dei tempi e il suo esaurirsi nel mondo globalizzato. «Giuseppe Cinà, che sa 'legger di greco e di latino'», scrive nella prefazione Velio Abati, «ha scoperto che lu jardinu e ancor più la cura di l'alivu fanno letteralmente, inscindibilmente tutt'uno con la materia viva del dialetto.» Le dolcezze e le ruvidità dell'ulivo trovano infatti perfetto riscontro nel dialetto e nelle sue inesauribili scorte lessicali, semantiche ed espressioniste.

Lezione frontale

Laneve Antonio
La Vita Felice

Disponibile in libreria in 5 giorni

12,00 €
Nella poesia di Antonio Laneve, estremamente raffinata e ombrosa, il suo ex luogo di lavoro, un ipermercato, non appare se non, talvolta e ben mimetizzato, come metafora di fondo. Non appare nemmeno la condizione operaia, se non in ciò che ha di comune a tutte le situazioni esistenziali della vita odierna. Il tema di fondo del suo itinerario letterario è la ricerca di se stesso, dell'autenticità del vivere, che sfugge sempre ed è comunque sottoposta a mille condizionamenti che ne rendono difficile la realizzazione. Le ottanta poesie di questa raccolta sono piene di ironia, ma spesso si tratta di ironia amara e tragica che riflette sulla condizione di fragilità della vita. L'autore parla per sé e per gli altri e le espressioni connotate negativamente sono parecchie [...] Non sono però espressione di un chiuso pessimismo, ma di una lucida considerazione che si rovescia nello scatto dell'ironia e si fa critica sarcastica. Non mancano alcuni brevi componimenti che si possono definire epigrammi in senso classico, sebbene il registro più e meglio adottato sia quello dell'ironia che ribalta ciò che a molti appare scontato e ovvio. [...] se è vero che nessuno è innocente perché il mondo è come un Ipermercato nel quale dobbiamo per forza andare a rifornirci, e nessuno riesce a sottrarsi del tutto alla sua logica, è però vero che lo si può percorrere con stupore e ironia e senza piangere più del necessario sulle illusioni cadute e continuamente cadenti. Antonio Laneve ci aiuta a farlo." (dalla prefazione di Luciano Aguzzi)

Urne

Bracco Giovanni
La Vita Felice

Disponibile in libreria in 5 giorni

14,00 €
«Nel medesimo campo delle urne cinerarie romane della costa d'Amalfi e di Salerno, già studiato dal padre per gli aspetti storici e archeologici, Giovanni Bracco, con la sensibilità del poeta, si cimenta sugli aspetti umani: mira a farsi interprete dei sentimenti, a mostrarsi solidale nel dolore che la morte genera. Per entrare nel groviglio di un'intimità spirituale così remota, può, certo, avvalersi delle raffigurazioni scultoree che integrano i testi, interrogarle nel loro significato narrativo e simbolico. (...) Al grande caleidoscopio di metafore, simboli, immagini che un tale corredo contiene, Bracco ha potuto avvicinarsi come al sacrario - ancora intatto nel suo significato d'origine - del mistero del grande viaggio. Si è avvicinato con passo lento, e l'animo teso a cogliere ogni espressione del dolore pagano, i singhiozzi e il rimpianto, i timori e le attese. La sua capacità di immedesimarsi, di condividere, d'interpretare, la sua forza di penetrazione è quella consentita solo nell'animo d'un poeta.» (dalla prefazione di Mario Mello)

Luoghi e paesaggi, 1961-2021

Consonni Giancarlo
La Vita Felice

Disponibile in libreria in 5 giorni

12,00 €
Come un uccello nello spiccare il volo si affida all'aria, così la mano, nel disegno, si consegna all'emozione nel tentativo di aderirvi e di darle visibilità. L'inizio comporta un affidarsi. In gioco non è la copia del vero". Se di fedeltà si tratta, il riferimento è l'e-motus (emov?re, trasportare fuori). La sfida è riuscire a rendere partecipi gli altri di quel 'trasporto' e dell'incantamento che lo muove. Nell'impulso iniziale convivono visione e cecità. Dal segno fissato su un supporto può scaturire un primo disvelamento, che chiede di essere proseguito e portato a conclusione. Per reggere la sfida, ogni tratto deve rinnovare la forza sorgiva dell'inizio e, insieme, stare in equilibrio fra più tensioni: fra adesione e misura, fra sicurezza e fragilità, fra conquista e rilancio, fra controllo e stupore. Anche il seguito, con il succedersi dei tratti, presenta somiglianze con il volo. E così la conclusione: l'arresto è a suo modo un atterraggio, richiede sapienza ed esperienza. Nell'aderire/disvelare, il mezzo espressivo ha la sua parte. Si avvertono apparentamenti con la musica e con la danza. Come gli strumenti musicali, per un verso, e il corpo, per altro verso, anche penna, matita, pennarello ecc. chiedono di essere ascoltati nelle loro potenzialità. Le quali si danno sempre in un rapporto concreto e peculiare con il supporto che accoglie il disegno. Ogni segno richiede un accordo. L'insieme dei segni, a sua volta, può farsi sinfonia. Il disegno è un'offerta di condivisione: la proposta di un viaggio in cui l'artista e il fruitore dell'opera stanno insieme come nel vasèl dantesco (Guido, i' vorrei che tu e Lapo ed io/ fossimo presi per incantamento/ e messi in un vasel [...]).Dove porta il viaggio? A dischiudere mondi e, forse, a ritrovarsi." (G.C.)

Ci guarda il pane

Panzeri Giuliana
La Vita Felice

Disponibile in libreria in 5 giorni

15,00 €
Giuli. Un nome musicale, dolce, con una G, due I e una L. Provo a descrivere i tratti che guidano Giuliana. Mantenere la meraviglia di un bambino. Accettare la sfida della vita: la ricerca ininterrotta di un senso, usando la capacità di creare e riconoscere la bellezza per trasformare la realtà. Rispettandola. Nominare le emozioni, comunicarle, cristallizzarle, con la sensibilità di un'anima preziosa e delicata. [I suoi versi] Lampi. Versi che vengono dall'oscurità, dall'ignoto, dalla deriva, dall'abbandono. Versi inaspettati. La verità vicino a noi, non irraggiungibile, ma nascosta nei gesti e nei dettagli quotidiani. Versi incomprensibili e illuminanti. Versi immaginati a matita. Maturati nel pensiero e poi scolpiti, ogni mattina, sul taccuino, in un laboratorio speciale, seduta sulla panca in asse al tiburio di Santa Maria delle Grazie, a Milano, con i quadrati, i rettangoli, la cupola, pietre mattone e bianco rosato del Bramante... o a Framura, osservando la luce, l'azzurro e le ombre, dalla finestra davanti al mare e alla collina di olivi. Versi scritti, corretti, levigati, ripensati, accarezzati, conclusi, come progetti da regalare nel vento. Progettuali, geometrici e istintivi, fisici. Versi a getto, confezionati nel tempo sospeso. Cerchi perfetti. (dalla prefazione di Roberto Calzolari )

Il segreto di Çelik

Muça Çlirim
La Vita Felice

Disponibile in libreria in 5 giorni

12,00 €
Fedele al suo stile, Muça è originale nel modo manieristico di raccontare, come una favola, le nefandezze della nostra società, schiava degli istinti più bassi, dominata da persone possedute dalla lussuria, dall'ingordigia, dall'ambizione e in mano a un'oligarchia finanziaria grossolana e senza valori, che gestisce le sorti di un'umanità smarrita. Çelik è un novello Odisseo, che parte dalla sua Albania per fare il giro d'Europa e ritornare in patria, dove incontrerà finalmente l'amore; ma è anche una specie di semidio, dotato di due straordinari falli e di altrettante vite, un dono che è al tempo stesso la sua maledizione. Il racconto è popolato di personaggi strani, stralunati, uomini, pidocchi, donne, pulci, che riescono a svegliare la coscienza del lettore, strappandogli sorrisi amari. Il segreto di Çelik" è un libro di denuncia che mostra senza pudore la bruttezza dell'epoca che ci è toccato vivere." (dalla prefazione di Ana Vicent Colonques)

«Giovinezza nostra» o della poesia...

Accame Felice
La Vita Felice

Disponibile in libreria in 5 giorni

8,00 €
A Milano, negli anni Cinquanta, la scuola dei gesuiti selezionava la classe dirigente del futuro. Felice Accame, metodologo del linguaggio e scrupoloso conservatore di memorie, analizza le pagine di «Giovinezza nostra», ovvero della rivista con la quale l'istituzione cementava il proprio rapporto con le facoltose famiglie degli alunni. Ne viene fuori il dipanarsi di almeno due interrogativi: da una parte, la compatibilità della poesia - e delle arti in genere - con il piano formativo dei seguaci di Ignazio di Loyola e, dall'altra, il ruolo del protagonista stesso della vicenda. Con quel suo cadaverino nell'armadio che, forse per pudore, implica un libro dove alcune pagine sono "ancora da tagliare" per volontà dell'autore.

Il sole. Undici racconti

Dumbadze Nodar
La Vita Felice

Disponibile in libreria in 5 giorni

18,00 €
Un cane che scuote la coscienza di un intero borgo, un teppistello che rimane fedele a una propria "patria interiore", una zingara che mente per tenere in piedi il fantasma di una speranza, un albero che fa conoscenza con l'umano grazie al vino, lo scemo del villaggio che, come Sisifo, porta sulle spalle un peso enorme, un sole che spalanca il suo occhio imperturbabile su tutto: sono solo alcuni dei molteplici personaggi di queste undici novelle. Nodar Dumbadze intreccia un tessuto narrativo che raffigura la piccola realtà della Georgia sovietica, soprattutto della sua regione occidentale, Guria, come un tappeto orientale: l'ordito è il senso universale di una vita fatta del buio delle cadute e della luce delle ascese, mentre la trama è un reticolo di fili sgargianti dei topoi della cultura georgiana, il tutto venato di humor e ricoperto di una patina arcaica. Le composizioni che ne vengono fuori smuovono l'asse del pregiudizio umano riguardo al dato, all'acquisito, al consolidato, come soltanto la buona letteratura sa fare.

L'evoluzione divina dalla Sfinge al...

Schuré Édouard
La Vita Felice

Disponibile in libreria in 5 giorni

20,00 €
In questo excursus che attraversa secoli e distanze geografiche, l'autore ci descrive l'approccio dei popoli alla vita interiore, una continua oscillazione tra un misticismo travolgente guidato dalla fede cieca e un individualismo concreto e inattaccabile che spinge gli uomini fino alla negazione di Dio. Una lotta tra due estremi che solo una volta nella storia ha raggiunto un equilibrio: con la predicazione evangelica e le prime comunità cristiane, quando non c'era più il sommo sacerdote che tuonava verità assolute dal tempio, né la sapienza razionale del filosofo, ma la voce di un uomo che predicava un messaggio di semplicità e fanciullesca purezza.

Sola «con» un cane

Fedele Laura
La Vita Felice

Disponibile in libreria

14,00 €
Meglio cani sciolti o in branco? La solitudine è profonda sofferenza o splendid isolation? Da questo interrogativo nasce un flusso di coscienza che indaga su scelte di vita e relativi dubbi e contraddizioni, soffermandosi sui punti cardine dell'esistenza: le relazioni sociali, l'amore, l'amicizia, il sesso. L'autrice racconta di passioni, paure e inquietudini dell'animo umano; di personaggi - umani e a quattro zampe - che incontra lungo il suo cammino; del suo amore per gli animali e per la musica, il suo mestiere. Il tutto con un tono ironico e autocanzonatorio, e sotto lo sguardo attento di Barney, vero Muso Ispiratore di questa vicenda. La storia di una donna fiera della propria indipendenza e che ama la libertà ma che, a volte, si lascia andare a un pizzico di nostalgia.

Vita di Virgilio. Testo latino a...

Donato Elio
La Vita Felice

Disponibile in libreria

12,50 €
La tradizione biografica su Virgilio ha iniziato a formarsi quando il grande poeta latino era ancora in vita e non ha smesso di arricchirsi nei secoli successivi alla sua morte. Quasi al tramonto del mondo antico, l'insigne grammatico Elio Donato raccoglie i frutti di questa lunghissima tradizione in una Vita che aveva originariamente la funzione di introdurre il suo commento integrale ai testi virgiliani, oggi quasi totalmente perduto. Ne risulta un'opera affascinante, ricca di dettagli altrimenti inediti sull'autore dell'Eneide e capace di restituire, dietro il mito letterario, l'immagine dell'uomo. In appendice Vita di Servio, Vita di Probo, Vita di Foca.

Angeline o la casa degli spettri....

Zola Émile
La Vita Felice

Disponibile in libreria in 5 giorni

6,50 €
Angeline è l'ultimo racconto di Émile Zola, scritto durante la "fuga" in Inghilterra, dove l'autore di "Nana" e di "Germinal" è stato praticamente obbligato a un volontario esilio dopo la violenta "Lettre au Président de la République" Felix Faure concernente "L'Affaire Dreyfus", apparsa a occupare l'intera prima pagina de "L'Aurore" il 13 gennaio 1898 con un titolo che ancora oggi rimane una bandiera di lotta per la libertà e la giustizia: "J'accuse"!. "Angeline" vede la luce in questo anno burrascoso segnato da separazioni e dalla lontananza: dagli amici, dal mondo letterario della capitale francese, dalla moglie, da Jeanne Rozerot (la donna che da dieci anni è la sua amante e da cui ha avuto due figli), dalla sua comoda vita di "gentilhomme campagnard" nella bella villa di Médan... "Angeline", una storia vera, dunque, o almeno con una radice di verità...? Poco importa: Zola, forse affascinato dalla ghost-story anglosassone, trasporta ogni cosa sullo sfondo familiare dei dintorni di Médan e prova a cimentarsi anche lui con l'aldilà e l'ignoto.

Quarantine

Biondo Giuseppina
La Vita Felice

Disponibile in libreria in 5 giorni

15,00 €
«La ricerca di Biondo affonda nella quotidianità, in un intreccio tra storia e vita che fin dal titolo denuncia l'impossibilità dell'uomo a determinarsi appieno. È la condanna di chi non si sente libero nelle catene della sorte, dietro le sbarre del tempo e dei luoghi, una prigione asfissiante. La poesia è certo evasione dalle pareti eteree di una quarantena esistenziale, ma al contempo è una protesta contro il puro esistere, quello che per molti è libertà, è gioia, e che fin dall'esergo rappresenta invece per la poetessa un'alternativa peggiore a qualsiasi confino. È vero, sembra che l'autrice sia estranea a quella felicità, così semplice per molti, ma nella sua condanna a interrogarsi su ciò che non ha risposta, nella sua angoscia, certa sofferenza si presenta come un vantaggio impareggiabile. [...] Gli schemi sono un'inconsapevole impalcatura, la colonna vertebrale e mai la corazza di un verso, ricorda l'autrice mentre ne compone alcuni, con una certa ironia, ricontando il numero diciassette. Il gioco di parole, spesso pericoloso e sempre mendace, qui si presenta come uno scrigno di innocenza e lealtà. È in questo che la silloge di Giuseppina Biondo si è proposta come un'autentica novità, turbandomi fin dalla prima lettura. I poeti pretendono. Poche volte li ho sentiti ringraziare chi legge. Biondo pronuncia il grazie, non solo nel commiato, come novero completo di lettere e pensiero. Anche questo mi ha colpito. E anche in questo ho riconosciuto un verbo nuovo.» (dalla prefazione di Gerardo Masuccio)

Filastrocche e poesie per grandi e...

Zavatti Giovanna
La Vita Felice

Disponibile in libreria in 5 giorni

10,00 €
Che sorpresa, quando Giovanna mi ha dato da leggere questo suo lavoro! Infatti avevo letto e apprezzato i suoi scritti, il suo romanzo, le sue frequentazioni di autori del passato, ma non sapevo che scrivesse poesie. Ridendo mi ha confessato che è stata una sorpresa anche per lei. «È nello Yucatán, a gennaio 2021, che sono nate queste parole in rima.» Il vivere in un ambiente fisico e sociale diverso dal suo, l'incontro con altre persone, l'hanno portata a esprimersi in modo per lei inusuale, a contattare una parte di sé forse inascoltata fino a quel momento. A un'attenta lettura, anche nelle poesie ritrovo l'atteggiamento riflessivo nei confronti dell'esistenza, la ricerca di valori che diano senso allo scorrere dei giorni, la spinta a crescere in coscienza. Ma oltre a questo c'è un tono più giocoso, talvolta divertito, la riflessione saggia acquista leggerezza e si avverte il sorriso che accompagna la rima baciata e che pare dire che vivere meglio non è poi così impossibile. A lettura conclusa, poesie come Canzone dei Re Magi, Vocaboli, Formiche, Saper chiedere (per citare alcune delle mie preferite) continuano a risuonarmi dentro. (Dalla prefazione di Mariella Lancia)

Sette voci in campo. Antologia...

La Vita Felice

Disponibile in libreria in 3 giorni

14,00 €
Antologia poetica (C. Bagnoli, M. Bellini, V. Mastropirro, C. Pagelli, A. Panetta, G. Parodi, P. Vitagliano). "Sette voci in campo è un'antologia poetica sul calcio nata dalle comuni passioni degli autori, calcio e poesia, e si propone come momento di riflessione sull'argomento. Corrado Bagnoli, Marco Bellini, Vincenzo Mastropirro, Claudio Pagelli, Alfredo Panetta, Gianmarco Parodi e Pasquale Vitagliano sono le "sette voci in campo", che giocano di memoria e di fantasia, con e attraverso la poesia. Ognuno con la propria tecnica, la propria agilità, tutti al servizio di una raccolta piena di passione per questo straordinario gioco, che Sartre definiva «una metafora della vita». Stilisticamente, si passa da componimenti lunghi agli haiku, dal verso metrico a quello libero, da tensioni prosastiche ad accensioni liriche, nelle diverse interpretazioni dei poeti coinvolti nel progetto. Un'antologia che ospita poeti del Nord e del Sud, nati dalla fine degli anni Cinquanta alla metà degli anni Ottanta, per una visione più ampia e più profonda del tema. Un'esperienza collettiva, quindi, una squadra tutta italiana innamorata del Pallone e della Parola." (Nota degli Autori)

Dall'autoreclusione al ritorno alla...

Rossi B.
La Vita Felice

Disponibile in libreria in 5 giorni

20,00 €
L'"Autoreclusione", ovvero la tendenza a chiudersi in se stessi in qualsiasi ambiente ci si trovi a vivere, è una pratica purtroppo molto diffusa. Conoscerla è il primo passo per superarla. Per questo Leggere Libera-Mente ha promosso un Concorso internazionale di Scrittura fin dal 2014. In questi anni abbiamo ricevuto circa 600 testi, da scuole, carceri e singoli individui che ci hanno scritto dall'Italia e dall'estero: una banca dati molto interessante per conoscere il ben noto fenomeno del ritiro sociale che coinvolge milioni di persone, anche giovanissimi. Un concorso che anticipava, tra l'altro, i tempi del coronavirus, dove la reclusione forzata ha riguardato tutti. Come ci ricorda il professor Gustavo Pietropolli Charmet, tra reclusione e autoreclusione, benché le motivazioni all'origine siano diverse, non c'è molta differenza in termini psicologici, emotivi, relazionali, cognitivi. Un motivo in più, quindi, per dar voce a quanto vissuto in queste due condizioni. Prefazione di Isabel Fernandez. Postfazione di Felicia Vitiello.

Scatti, dribbling e ruote. Fino ad...

Buongiovanni Ennio
La Vita Felice

Disponibile in libreria in 3 giorni

12,00 €
Anche per merito di meravigliose vittorie con l'azzurro e il tricolore sullo sfondo, lo sport torna oggi al suo ruolo di acceleratore di emozioni, accentratore di sussulti, anche soltanto televisivi. Pochi eventi sociali al mondo hanno la forza e l'irruenza insita nello sport. Capace - nei secoli - di fermare le guerre, prevenire rivoluzioni, compattare masse prima informi. Non è retorica quando sventola il tricolore prima di una partita, non è retorica intonare l'inno di Mameli dopo una medaglia. Lo sport che riesce a far urlare il vecchio e il bambino allo stesso momento, genuinamente. Qualcosa che scuote l'animo dal profondo. Come le poesie di Ennio, che passeggiano fra le emozioni e l'affetto. Con quella confidenza che la lunga frequentazione quotidiana sa dare. Elimina le barriere, i calendari, l'anagrafe e anche le origini. In quello sport in cui esiste molto spesso solo il tu", perché se condividi un amore ti sembra di avere sempre conosciuto colui o colei che stai raccontando nei versi. E proprio come nello sport crollano i record e si saltano gli ostacoli, in questa poesia di Ennio è l'emozione e soprattutto la passione a fare da guida. La luce che illumina la strada della lettura. Uomini, donne, prima ancora che atleti. Campioni, quasi campioni, leggende. Con quella trasparenza che solo le prestazioni sportive sanno dare. Dove il merito è quasi sempre merito. E con quei versi che finiscono per racchiudere tutta la storia dei protagonisti." (Dalla Prefazione di Gian Luca Pasini «La Gazzetta dello Sport»)

La luna e l'orologio

Del Pozzo Marvi
La Vita Felice

Disponibile in libreria in 5 giorni

14,00 €
Il primo grande merito di questa poetessa: la capacità di osservare, di sentire e di scrivere al di là della semplice dimensione del reale; di andare oltre, di captare le varie sfaccettature dell'essere umano. Marvi è capace di scrivere e di rappresentare la materia e l'anima e di farcele sentire un tutt'uno, in un'armonia cosmica e interiore. [...] ha dato vita a una dimensione temporale che chiamerei il Tempo della Poesia", ovvero quella dimensione che permette a un essere umano di dialogare con tutti gli altri esseri e di annullare completamente la solitudine e l'incomprensione perché nel "Tempo della Poesia" non è l'uomo a parlare, ma l'anima, e chi sta in ascolto sono anime che non conoscono i limiti della terra, ma l'infinità del cielo; eppure, a scrivere è una penna mossa da una mano e Marvi lo mette bene in evidenza. A riprova di questo dialogo universale, per esempio, il titolo di questa raccolta, La luna e l'orologio, è un verso di un grande poeta cileno, Vicente Huidobro, che Marvi ha fatto suo perché in esso ha ritrovato l'essenza di tutta se stessa: il grande miracolo della poesia! Troviamo nel libro molti dialoghi poetici [...]. Il dialogo diviene dedica e la poesia, oltre a essere espressione dell'osservazione e del pensiero, diviene anche condivisione, ricordo, memoria, sentimento. [...] Questo è il libro del "dono" e questo dono noi lo accogliamo con amore." (Dalla prefazione di Cinzia Marulli)

Schiaccianoci e il Re dei topi....

Hoffmann Ernst T. A.
La Vita Felice

Disponibile in libreria

12,00 €
Schiaccianoci e il Re dei topi è, tra le creazioni fantastiche di Hoffmann, una tra le più fortunate, tanto da venire adattata da Alexandre Dumas padre e poi trasformata in un balletto di grande successo, musicato da ?ajkovskij. Al pari del Canto di Natale di Dickens, la storia di Schiaccianoci e il Re dei topi è un classico di grandissima forza nel suo carattere simbolico e quasi archetipico. Nel racconto della guerra tra giocattoli e topi durante i giorni del Natale, Hoffmann orchestra magistralmente, con il distacco ironico e l'umorismo che sono il suo marchio di fabbrica, il contrasto tra il mondo dell'infanzia e quello degli adulti, tra il mondo dell'immaginazione e quello comunemente considerato reale, tra forze del Bene e forze del Male, coinvolgendo il lettore nel ritmo incalzante di un avvicendarsi di colpi di scena e di estremi. La nuova traduzione di questa appassionante favola non solo per bambini è accompagnata dal contrappunto visivo spiritoso ed eccentrico dei disegni dell'artista Carla Della Beffa, che cercano di dare corpo alla potenza visionaria dello scrittore romantico.

Corpo mondo

Braconi Lara Ilaria
La Vita Felice

Disponibile in libreria in 5 giorni

10,00 €
Corpo Mondo. Certamente è un titolo rotondo, intero che non smette di suscitare, quando lo si pronunci ad alta voce, una dimensione quasi farsesca; eppure perfetto per chi avesse avuto occasione di conoscere la poetica di Lara Braconi. Per lei potrebbe quasi essere il titolo di un manifesto, che affonda le radici nelle condizioni imprescindibili della pratica artistica. Dove risiede infatti, se non nella corporeità, la nostra dimensione estetologica, la nostra capacità di vedere e sentire? E non è forse il corpo nella sua fisicità (corpus) ciò che si sottrae agli orizzonti biologici ad essere struttura di intreccio, di connessione sostanziale e apertura col mondo?

Viaggi circolari

Coianiz Maria Grazia
La Vita Felice

Disponibile in libreria in 3 giorni

12,00 €
«Maria Grazia Coianiz ha sempre fatto della poesia un'indagine profonda, mirata a capire i tanti volti della vita terrena e a contemplare i tanti misteri della spiritualità. L'essere umano, per Coianiz, è un perfetto bilanciamento di corpo e anima, di desideri e spiritualità, di sentimenti umani e preghiera. Tutto compone tutto, niente deve essere escluso, ogni sfaccettatura occupa una parte importante del grande disegno dell'io. Coianiz crea con il lettore un'immediata sintonia: sul tavolo c'è la sua esistenza messa a nudo, i sentimenti, la ricerca di Dio. Il fulcro di Viaggi circolari è l'amore, letto nei due aspetti, opposti e conviventi nella mente e nel cuore di ogni essere, di amore terreno e amore spirituale. Sono due forme di amore che generano vita, che guidano nel cogliere il senso profondo di questa, che sono meta del suo cammino: entrambe creano un viaggio circolare che rende ogni esistenza ricca di forti realtà di riferimento. Difficile è il percorso di ogni individuo, ricco di passaggi non sempre frutto di libere scelte, seminato di dubbi non sempre seguiti da risposte certe. L'amore, sia terreno sia divino, è la luce che illumina quel cammino, sostenendo e dando risposte a molti perché.» (dalla prefazione di Ilaria Minghetti)

Tutto questo silenzio

Cecchetti Laura
La Vita Felice

Disponibile in libreria in 3 giorni

13,00 €
«Laura Cecchetti ci propone una poesia dallo stile immediato, aperta alle problematiche che affliggono la società e che chiedono una rapida soluzione, come quelle dell'inquinamento, dell'immigrazione, del razzismo, della droga, dei diritti delle donne. C'è un profondo senso di compassione per le vicende umane, per la sventura che colpisce tante persone, ma anche fede nella capacità umana di cambiare in primis se stessi e poi le cose che nel mondo non vanno. [...] L'autrice ci parla degli affetti familiari, dei luoghi visitati e amati che hanno lasciato in lei un vivido ricordo, che ci restituisce con immagini altrettanto vivide, in cui il paesaggio sembra essere un'estensione della sua anima. [...] il vero protagonista, se così si può dire, di questo libro è il silenzio. Tutto questo silenzio è un libro che si apre e si chiude con poesie dedicate al silenzio, a sottolineare non solo una continuità ispiratrice relativa a questo volume, ma anche a voler essere espressione di una continuità nel fare poetico di Laura Cecchetti, che dal silenzio parte e al silenzio torna. A quel silenzio che vibra nella parola poetica e che continua a vivere e a creare nell'animo del lettore.» (dalla prefazione di Lucianna Argentino). Postfazione di Massimiliano Bardotti.

Un mare di lucciole

Puttini Hall Luisa
La Vita Felice

Disponibile in libreria in 5 giorni

12,00 €
Dedicata al marito David, questa raccolta esprime delle profonde tensioni sotterranee: è come se la memoria non accettasse la perdita degli affetti più cari e al contempo applicasse la massima del Cantico dei Cantici, per cui più forte della morte è l'amore. Esso solo riesce a colmare la distanza e a renderla un campo di energia che mantiene viva una relazione intrecciata nel tempo, tanto più dove sembra alimentarsi da un principio di amore universale. Il tu, il noi e l'io fluttuano come «un mare di lucciole» in queste pagine ricche di bellezza, espressione di un amore incontenibile e oblativo, ci battezzano con la loro discreta, diffusa e pulsante luminosità, diventano un balsamo che può riempire le faglie più profonde del dolore nella condivisione gratuita dell'agape. (Dalla prefazione di Alessandro Ramberti) "La poesia di Luisa Puttini Hall è modulata su toni molto delicati, che riflettono senz'altro la gentile personalità e la particolare visione prospettica dell'autrice. Gli agapanti sono Luisa e David, sono un participio presente plurale, coloro che vogliono essere iniziati d'amore, siamo potenzialmente noi tutti nel momento in cui riconosciamo di essere bisognosi dell'altro, offrendo la nostra vita. [...] ecco l'agape, l'agapare, la comunione, l'essere una cosa sola pur nell'integro rispetto delle identità. Un miracolo. L'oggetto della poesia di Luisa è l'espletarsi di questo miracolo." (Dalla postfazione di Alberto Fraccacreta)

Il tempo dei rumori

Fonseca Vittoria
La Vita Felice

Disponibile in libreria in 3 giorni

12,00 €
In questa nuova raccolta tutto ritorna, ma con rinnovata sorpresa e incanto, che Vittoria Fonseca sempre ci ha regalato, da sapientissima alchimista quale è, che raggiunge i fini più alti della sua arte trasformando tutto in luce e la varietà di luce, sappiamo bene, nelle sue dipinte apparizioni è illimitata. [...] si dona ancora di più svelando, ovviamente in parte, alcune componenti della sua felicità poetica [...]. La rima, l'ingrediente per lei più magico, più incantatorio, più levitante, tutte le rime, a partire dalle predilette rime baciate e poi alternate e rime al mezzo e quasi rime; rime che si susseguono in una danza, in una rincorsa come bambine nei verdi prati, accenti di una memoria primordiale [...]. Rime come accenti di un arcaico prima che aleggia intorno alla fonte originaria della vita, pura energia di suoni da cui sempre nasce la poesia e da cui è nato l'intero mondo. Per questo la poesia può davvero ri-generarlo, il mondo, riportarlo a un primordio di albedo che promette e protegge i colori [...]. Ancora una volta, l'opera al bianco di Vittoria Fonseca, in armonia anche con il cielo, è perfettamente compiuta. (Dalla prefazione di Grazia Sterlocchi)

La direzione del silenzio

Contessini Salvatore
La Vita Felice

Disponibile in libreria in 5 giorni

12,00 €
Scopro la perdita della parola, il suo esaurirsi nell'inaccessibile, l'impervio suo utilizzo che dissolve la vena creativa e porta al silenzio totale, afono di significato, algido di suggestione. Ho sofferto così la perdita del canto, lo smarrimento poetico che non trova più il senso, l'arido deserto che conserva solo l'asciutto isolamento. Mi occorre una parola nuova, talmente posseduta da risvegliare gli sguardi smarriti lungo percorsi di torrenti asciutti che credevano di confluire in mare. Occorre risparmiare parole inutili per dare valore a quelle necessarie [...]. Un tenue barlume distinguo e con esso la scoperta che per essere poeta non è necessario scrivere versi, basta lasciarsi andare alla sorpresa dei lemmi, accarezzarne l'incanto, ritrovarne l'enigmatica semplicità. (L'autore). La raccolta presenta inoltre note di lettura di Agnese Coppola, Anna Maria Curci, Cinzia Marulli, Luigi Cannillo, Antonio Fiori e Giuseppe Vetromile.

Montagna alta e radiosa

Bartolozzi Nazzareno
La Vita Felice

Disponibile in libreria in 5 giorni

15,00 €
Poema/romanzo? Cioè poema, e anche romanzo... che nella sua estrema, lieta semplicità, s'erge e s'impone, risalta pieno, fiero alla vista, proprio come - dentro e oltre l'orizzonte - un monte massiccio eppure sfumato, una Montagna alta e radiosa... Questa inaspettata, primigenia e neofita raccolta poetica, o memoria lirica di Nazzareno Bartolozzi [...], ci giunge come una sorpresa finalmente lieta e gradevole, semplice e piena di Grazia. Nazzareno Bartolozzi poeta di Natura lo è per davvero - semplice, palpitante e ispirato - senza affettazioni, ideologismi, pose da salvatore della salute del pianeta, paladino delle terre, dei ghiacci e dei mari. Eppure ci racconta le sue esperienze di tecnico specializzato, e forse anche filosofo, delle radiotelecomunicazioni (le chiama, le assomma tutte come «una meravigliosa esperienza e vacanza»), con una purezza, facilità e felicità davvero encomiabili [...], ci ha riservato una ventata di entusiasmo ossigenante, e al contempo come un commosso rito memoriale, offertorio familiare e coro - anzi, a questo punto diremmo desco - provvido d'universale. [...] Assolutamente unico, direi, nel panorama nazionale, questo libro esce e rientra dalla pagina, a ogni piè sospinto, e diventa diario, memoriale, anamnesi di piccole o grandi porzioni, stazioni del Reale. [...] Protagonista dell'intero libro è così, davvero, l'incommensurabilità della Natura, la sua essenziale, decisiva valenza, pregnanza. Una sacralità sempre piena e assoluta, nella buona o nella cattiva sorte. (Dalla postfazione di Plinio Perilli)

La passione poetica. Un'autobiografia

Spaziani Maria Luisa
La Vita Felice

Disponibile in libreria in 3 giorni

15,00 €
Dettato a più riprese nel 2010 per servire di supporto alla Cronologia che Giancarlo Pontiggia andava elaborando per il Meridiano" Mondadori (apparso nel 2012), questo testo di cui si è ritrovata, dieci anni dopo, l'unica e non riveduta stesura (qui proposta) acquista per sedimentazione, a quasi sette anni dalla scomparsa dell'autrice, il respiro e la compiutezza di un vero libro. L'Autobiografia di Maria Luisa Spaziani si apre e si chiude sul tema degli "affetti", che può essere tranquillamente inteso come la sua essenza a livello intuitivo. Tra questi due estremi di un'interiorità appena accennata, che va crescendo e maturandosi nel corso di un lungo tragitto nel mondo, ci si imbatte in una vicenda sovrabbondante di spazi, tempi, passioni, incontri, coinvolgimenti esteriori e insieme spirituali, e desideri. Una fine che non è una fine, come suol dirsi una chiusa interlocutoria, per uno scritto che nasceva in posizione "extravagante" ma che forse, fin dall'inizio, era già qualcos'altro." (Dall'introduzione di Riccardo Bertolotti)

Encomio di Elena. Testo greco a fronte

Gorgia
La Vita Felice

Disponibile in libreria

7,00 €
Poiché è la parola che persuade il cuore, e fu la parola a persuaderla, Elena venne costretta a prestar fede alle parole e a dare il suo consenso a ciò che veniva perpetrato. Dunque colui che la persuase operò ingiustamente come se l'avesse costretta con la forza, mentre Elena, che venne convinta, gode a torto di cattiva fama perché è come se vi fosse stata costretta con la forza del discorso.

Come fare poesia? Testo russo a fronte

Majakovskij Vladimir
La Vita Felice

Disponibile in libreria

12,00 €
Come fare poesia? fu composto tra marzo e maggio del 1926, esposto dall'autore in numerose conferenze e pubblicato in opuscolo nel luglio del 1927. Si tratta di un agile trattato a difesa della poesia come duro mestiere quotidiano e rigorosa dedizione al pubblico, un'utilissima finestra su quello che è il laboratorio creativo di chi fa versi. La poesia, come qualsiasi opera d'arte, è creazione e richiede un progetto architettonico ben preciso: studio continuo, innovazione del materiale letterario e un buon quaderno d'appunti sono alcuni degli strumenti che non devono mai mancare nell'arsenale del poeta.

Koolau il lebbroso. Testo americano...

London Jack
La Vita Felice

Disponibile in libreria in 3 giorni

7,00 €
Vedere due cose e raccontarne mille: è il potere dell'affabulazione e London lo possedeva. Essendo poi un errabondo e un grafomane indefesso, non v'è luogo sulla terra in cui la sua immaginazione continuamente sollecitata non abbia saputo trascinarci. Koolau il lebbroso, apparso nel 1909 su «The Pacific Monthly», è frutto del suo andarsene a zonzo per i mari del Sud e narra la vicenda di un pugno di lebbrosi hawaiani che si ribella ai soprusi dell'uomo bianco. Nell'apparente semplicità di un'avventura guerrigliera, si leva un resoconto dolente sui mali del colonialismo e un'accorata denuncia dei guasti mortiferi che subisce chi non si piega al volere delle cosiddette civiltà superiori. Il ritmo visionario di London, che in una sorta di strappo spazio-temporale pare frutto di tanto immaginario cinematografico contemporaneo, dagli zombi di Romero alle allucinazioni belliche del Vietnam di Coppola, è travolgente e finisce per offrirci una lettura tanto lucida quanto crudele dell'incedere della storia in questo nostro pazzo mondo.

Sofonisba alla corte del re....

Benotto Luciana
La Vita Felice

Disponibile in libreria in 3 giorni

20,00 €
Sofonisba, a bordo della caracca che la porta a Barcellona, cerca di immaginare cosa l'attende alla corte di Filippo II, il sovrano più potente dell'epoca, che la vuole presso di sé come pittrice e dama di compagnia della giovane regina Elisabetta di Valois. Giunta in Spagna affronterà svariate peripezie e conoscerà persone e storie che la faranno entrare piano piano in un mondo su cui grava lo spirito della Controriforma. Non sono tempi facili per nessuno, e Sofonisba dovrà imparare a districarsi fra intrighi, amori impossibili, struggenti passioni e orribili eventi legati al fanatismo religioso e politico del re e dello spietato duca d'Alba. La spensieratezza degli anni cremonesi ormai è alle spalle: tra rigidi cerimoniali, complotti, balli, congiure, passatempi e sanguinose repressioni, saprà comunque destreggiarsi, ricevendo riconoscimenti per il suo grande talento, e saprà anche trovare persone che l'ameranno sinceramente e a cui lei si dedicherà anima e corpo, a sprezzo della sua stessa incolumità.

Le grandi odi. Specchio vago...

Keats John
La Vita Felice

Disponibile in libreria

8,00 €
Nato non sei per la morte, immortale uccello! né ti calpesteranno affamate generazioni: la voce che la scorsa notte ho ascoltato in lontani tempi udirono l'imperatore e il giullare; e forse fu il medesimo canto che raggiunse il cuore rattristato di Ruth quando, colmo di nostalgia per casa, proruppe in pianto tra messi a lei straniere; e forse la stessa voce che un tempo incantò una magica veranda, aperta sulle onde schiumeggianti di perigliosi mari, in splendide terre perdute.