Elenco dei prodotti per la marca Jouvence

Jouvence

Chabana. Appunti sui fiori del tè

Santagostino Kouki Roberta
Jouvence

Disponibile in libreria

12,00 €
Un percorso per scoprire le delicate composizioni di fiori spontanei, protagoniste della Cerimonia del tè giapponese. Gli insegnamenti del celebre monaco buddhista Sen no Rikyu e le parole di antichi testi ci fanno capire come osservare i fiori, in modo attento e partecipe, per trarne il massimo piacere. Questa piccola rivoluzione personale ci regala una nuova sensibilità che possiamo estendere a tutto ciò che facciamo.

Inni universali di pace dalla...

Darwish Mahmud
Jouvence

Disponibile in libreria in 3 giorni

9,00 €
L'opera di Mahmud Darwish è un luogo d'incontro in cui il poeta legge e traduce una realtà, quella della Palestina, con linguaggio universale. Il suo esilio è l'esilio di tanti popoli che hanno un'importante sfida da accettare: lasciar dialogare le diversità e considerarle una preziosa ricchezza. Le poesie raccolte in questo volume ci parlano della vita raminga di Darwish a partire dall'età di sette anni, del suo impegno senza tregua per la propria terra attraverso lo scrivere e il comunicare. Ci raccontano anche del traduttore Saleh Zaghloul, suo connazionale, che ha selezionato le poesie contenute in questo volume per rimpastarle nella nostra lingua. Anche lui esiliato con i suoi genitori, all'età di sei anni, e approdato in Italia a diciotto, per poi affrontare gli studi e l'impegno sociale con il sindacato e i migranti. Questa raccolta parla di noi che leggiamo, dei nostri percorsi di vita, dei nostri attuali vicini di casa venuti da altrove. Proviamo dunque a leggerla con gli occhi della nostra anima, perché può arricchire il nostro vissuto con un senso inatteso e con la bellezza dell'incontro, del dialogo, dell'intesa e della pace.

Luce diurna e incubo

Chesterton Gilbert Keith
Jouvence

Disponibile in libreria

15,00 €
Borges scrisse di Chesterton che "qualcosa nella creta del suo io inclinava all'incubo, qualcosa di segreto, e cieco e centrale". In questi trentadue racconti incontriamo un Chesterton nascosto, narratore del fantastico in molte diverse sfumature, dalla fiaba lontana nel passato alla fantascienza sociale, fino alle inquietudini dell'onirico e del surreale. L'inchiostro di queste pagine disegna voli nella notte, distopie sottomarine, una creatura morta che continua a vivere... Ma l'autore sa che l'incubo più grande non si trova nei mostri dell'immaginazione, ma nella natura stessa dell'uomo e del mondo, nella nostra capacità di vedere la realtà, o d'ignorarla terribilmente: perché un prato è fatto di dita e il sole è qualcosa d'inquietante e alieno, sotto il quale viviamo le nostre esistenze ma che non possiamo mai guardare.

La nebulosa di Andromeda

Efremov Ivan
Jouvence

Disponibile in libreria in 3 giorni

18,00 €
Opera cult della fantascienza sovietica, scritta a metà degli anni Cinquanta del Novecento, è la storia di un utopico genere umano affratellato nello sviluppo delle scienze e del benessere sociale. Il romanzo è stato tradotto in numerose lingue e letto da milioni di persone, consacrando la fama di Efremov come scrittore. Allo stesso tempo l'opera ha segnato un'epoca, influenzando la successiva produzione fantascientifica, non soltanto sovietica. Nel 1967 ne è stato tratto anche un film di successo. Postfazione di Davide Rossi.

Il pianeta dei virus e altri...

Gromova Ariadna
Jouvence

Disponibile in libreria in 3 giorni

12,00 €
Un pianeta ostile alla vita che minaccia i suoi temporanei ospiti umani. Opera prima e unica di una scrittrice russa avvolta nel mistero, "Il pianeta dei virus", uscito negli anni Sessanta, è un romanzo breve di fantascienza sovietica, originale in quanto scevro da quelle tinte utopistiche e positiviste tipiche di una certa tendenza letteraria allineata al clima politico dell'epoca. Il romanzo è intriso di una profonda ispirazione metafisica, al punto che appare inevitabile accostarlo a un certo sapore horror marcatamente lovecraftiano, per altri aspetti molto vicino alle inquietanti ambientazioni di Solaris, dello scrittore polacco Stanislaw Lem.

La vita al tempo della peste....

Zanoboni Maria Paola
Jouvence

Disponibile in libreria

18,00 €
Dall'antichitai primi decenni del XVIII secolo le epidemie di peste coinvolsero ovunque tutti i possibili aspetti della vita economica, politica e sociale, con analogie impressionanti: la psicosi collettiva, la caccia ai potenziali untori, la negazione delle prime avvisaglie del contagio per timore degli effetti economici che avrebbero innescato; le devastanti conseguenze sul commercio e sull'economia (in primis la "crisi del '300"), dovute alle misure restrittive; i tentativi dei governi di sanare il deficit con prestiti, emissione di titoli del debito pubblico, nuove tasse, e di soccorrere con sussidi i disoccupati; gli assalti ai forni per paura della quarantena. sconcertante come gli strumenti di prevenzione disponibili ai nostri giorni siano gli stessi elaborati nel '300, a partire dal Nord della Penisola, recepiti tardi dal resto dell'Europa (tardissimo dall'Inghilterra), e adottati con successo fino al 1720, quando l'ultimo cordone sanitario (a Marsiglia) debellquasi del tutto il morbo dal Vecchio Continente. Il ricorso a forme di vera e propria "dittatura sanitaria" fu dal '300 al '700 il metodo comunemente adottato per cercare di far rispettare le misure restrittive.

Gli strumenti musicali e il loro...

Winternitz Emanuel
Jouvence

Disponibile in libreria

18,00 €
Il Rinascimento è stato un punto di svolta rivoluzionario per la storia della musica. Molti strumenti musicali del tempo sono utilizzati ancora oggi nella loro veste moderna, ma è da quel periodo storico che traggono la loro remota e misteriosa origine. Emanuel Winternitz argomenta e dimostra appassionatamente come sia necessario affidarsi alle testimonianze che troviamo in affreschi e dipinti per scoprire il modo in cui si è evoluto l'impiego dei più importanti strumenti musicali. Da Gaudenzio Ferrari a Raffaello, da Tiziano a Filippino Lippi, fino alla scuola dei Fiamminghi. Queste opere si rivelano dunque una fonte preziosa di informazioni sugli strumenti - quali la cetra, la citola, il liuto, la lira da braccio -, sulle tecniche con cui erano costruiti e sui problemi che ponevano all'esecutore. Attraverso un'analisi puntuale, Winternitz ci consegna un'interpretazione globale sull'impiego simbolico che i pittori facevano dei vari strumenti. Il volume può dunque essere letto come una guida immaginifica all'arte e al pensiero del Rinascimento, un'opera originale di iconografia musicale.

Le profondit? del cuore. Trattato sufi

Al-Hakim al-Tirmidhi
Jouvence

Disponibile in libreria in 5 giorni

15,00 €
La letteratura del sufismo persiano assai ricca di opere che descrivono in vario modo la realtinteriore e luminosa dell'essere umano. In molte di queste opere si ricorre spesso all'uso di un vocabolario simbolico per rappresentare un'antropologia spirituale, un "uomo di luce", il cui centro rappresentato dal cuore, organo della gnosi e luogo di incontro con il divino. Nell'opera qui presentata - Esposizione della differenza tra il Petto, il Cuore, il Cuore profondo e il Nocciolo (Bay al-farq bayna al-Sadr wa 'l-Qalb wa 7-Fu 'ad wa 'l-Lubb) - il maestro sufi persiano al-Tirmidi (X secolo) spiega gli elementi principali della realtsottile e spirituale dell'uomo, ispirandosi al Corano e alla Tradizione profetica. Il cuore diviso simbolicamente in quattro stazioni che, dalla piesterna alla piinterna, definiscono quattro livelli di conoscenza, ciascuna associata a un grado spirituale dei Sufi e a una luce particolare. Il testo rievoca la metafora della luce nel cristallo e della lampada nascosta nella nicchia, narrata nel versetto della Luce (Corano XXIV: 35), che ha ispirato mistici ed esegeti mussulmani di ogni epoca.

Il quaderno di Kavafis

Alloni Marco
Jouvence

Disponibile in libreria

22,00 €
Alessandria d'Egitto. La nascita di un nuovo profeta sta per sconvolgere i destini della nazione. Sarà un profeta dei poveri, dell'impossibile accordo fra marxismo e misticismo, dell'anticapitalismo? Sì, ma sarà soprattutto un profeta dell'utopia. La famiglia dei Karinakis, nel cui grembo il fanciullo vede la luce, assiste al suo avvento tra premonizioni, vaticini e un'incrollabile passione per la politica. Cento anni di Storia egiziana si dispiegano così, dal 1952 a un ideale 2049, disegnando i contorni del più grande sogno a cui l'Egitto abbia mai aderito: quello di una giustizia sociale dove finalmente l'uomo possa ritrovare dignità e uguaglianza rispetto ai propri simili. Romanzo irriverente, di volta in volta comico e tragico, grottesco ma fedele ai lineamenti essenziali della realtà egiziana, Il quaderno di Kavafis è un affresco delle contraddizioni radicali del nostro tempo., che non esita a metterci di fronte alla possibile Apocalisse a cui il sistema capitalistico ci sta esponendo. Ironico, paradossale, caricaturale e beffardo, certamente eccessivo, è anche l'estrema esortazione a compiere la propria scelta esistenziale: aderire alla lotta contro le ingiustizie o arrendersi alla logica del capitale in cambio di una felicità egoistica? In questo inno alla vita la risposta è nelle parole di José Saramago riportate a esordio del libro: L'alternativa al neoliberismo si chiama coscienza.

Madri d'Oriente fra tradizione e...

Ferrara Marianna
Jouvence

Disponibile in libreria in 3 giorni

20,00 €
La maternità, secondo le diverse tradizioni religiose dell'Oriente islamico e del Continente asiatico, è il tema attorno al quale si sono confrontate studiose di letteratura, diritto, antropologia e storia delle religioni che hanno fatto confluire in questo libro il risultato della loro collaborazione. Dalla letteratura araba a quella persiana - con un'incursione nella giurisprudenza islamica e i suoi sviluppi di fronte alle sfide della contemporaneità sulle nuove tecniche di riproduzione -, lo sguardo gettato sull'Oriente islamico comprende anche un'indagine sociologica in Marocco e l'analisi del mito di Eva attraverso la disamina dei diari di pellegrinaggio. Il volume propone un incrocio di sguardi sull'Asia meridionale e orientale, con un'attenzione particolare alle fonti di riferimento della tradizione hindu e buddhista e al loro impatto sulla contemporaneità, nonché l'analisi delle tradizioni religiose attraverso la lente della psicanalisi e le forme di espressione collettiva, come la memoria e la narrazione mitica. Introduzione di Anna Vanzan.

Lettere a Sophie

Diderot Denis
Jouvence

Disponibile in libreria in 5 giorni

14,00 €
La corrispondenza amorosa tra Denis Diderot e l'amante Louise- Henriette Volland - ribattezzata Sophie in onore della "culla della filosofia" - considerata nel suo genere una delle vette pialte mai toccate della letteratura occidentale. In realt si tratta di una sorta di "epistolario a una voce" - perchraccoglie le sole lettere del philosophe, pur lasciando intendere le risposte di Sophie - capace di far trasparire con estrema chiarezza la straordinaria sintonia di affetti che caratterizzil loro amore. Ma, al di ldegli sfoghi e delle effusioni, questo epistolario anche una ricerca filosofica corale, in cui gli amanti plasmano il loro pensiero comune in un dialogo e in un confronto reciproci nel tentativo di realizzare una "vita di verit.

La fortuna o la virt? di Alessandro...

Plutarco
Jouvence

Disponibile in libreria in 3 giorni

26,00 €
La polimorfia che Alessandro Magno ha progressivamente acquistato nel Medioevo (re perfetto o debosciato, conquistatore di terre sconosciute e favolose, figura Christi o diaboli) nelle corti umanistiche, e in quella ferrarese in particolare, si ricompone pian piano nella fisionomia classica dello speculum principis: il Macedone (che possiede saggezza, moderazione, giustizia e clemenza grazie agli insegnamenti di Aristotele) diviene lo specchio del buon governo e della pietas verso i sudditi, riflettendosi secondo la mitografia estense nel proprio discendente Ercole I d'Este, a cui Ludovico Sandeo non a caso dedica il volgarizzamento di Plutarco "De la fortuna o virtude de Alexandro Magno".

Diventare dea

Lincoln Bruce
Jouvence

Disponibile in libreria in 3 giorni

18,00 €
Il rituale è una costante nella società umana, un elemento culturale di carattere universale che lega differenti popolazioni primitive in un intreccio di sotterranee somiglianze antropologiche. Analizzando i riti di iniziazione femminile in diverse culture del passato, e confrontandoli fra loro, l'autore vede nel ruolo della donna sia la subordinazione sia la trascendenza simbolica e mitologica. L'iniziazione comporta infatti un profondo accrescimento e una importante presa di coscienza dell'essenziale realtà femminile: è un modello, di espansione delle facoltà, delle capacità e delle esperienze che dà significato e nuova dignità alla vita della donna, a prescindere dall'interdizione socio-politica. Ogni volta che una donna viene iniziata - "diventa dea" - non soltanto si verifica un mutamento individuale, ma il mondo stesso è salvato dal caos perché in lei si rivela e si rinnova la forza fondamentale della creatività cosmica.

Evviva il duce

Alberti Arnaldo
Jouvence

Disponibile in libreria in 3 giorni

18,00 €
Evviva il Duce svolge e avvolge azioni, personaggi e cose in un inarrestabile movimento a spirale. È lo stesso movimento della Storia, dove tutto comincia e finisce, per poi tornare ciclicamente con nuove, e forse peggiori, sembianze. È questo, per Alberti, il modo migliore di esprimere la propria concezione della vita e gettare uno sguardo sul presente parlando del passato.

Statuti generali della Libera...

Jouvence

Disponibile in libreria in 5 giorni

29,00 €
L'Ordine dei Cavalieri Massoni Eletti Cohen dell'Universo l'organizzazione iniziatica che, nell'Occidente moderno, ha compiuto l'ultimo e pialto tentativo di ripristino della via teurgica: il percorso piantico e completo dell'esoterismo spirituale. La pubblicazione integrale degli Statuti del 1767 perciun fatto straordinario, il cui valore non sfuggirnal curioso di storia esoterica nallo studioso della tradizione. Il Documento che regolamenta l'Ordine fondato da Martinez de Pasqually vede in questo volume la sua pubblicazione integrale in un'edizione con testo a fronte (francese e italiano), curata dall'Associazione Les Amis de Ivan Mosca, fondata in memoriam del giSovrano Commendatore dell'Ordine. Al valore storico e culturale del Documento si aggiungono le numerose annotazioni, tra le quali spiccano quella di Claudio Bonvecchio, Gran Maestro Aggiunto del Grande Oriente d'Italia - Palazzo Giustiniani, e quella di Alef, Sovrano Gran Commendatore dell'Ordine.

La storia rurale francese

Bloch Marc
Jouvence

Disponibile in libreria

24,00 €
Con "La storia rurale francese" Bloch ci restituisce il resoconto della propriete della produzione agraria in Francia dall'Alto Medioevo alla Rivoluzione francese, nel periodo che intercorre. L'intento del libro consegnare al lettore la complessitdi tale storia, individuandone i tratti peculiari tramite la considerazione degli aspetti geografici, sociali ed economici, e rintracciando in essi il modo in cui "il passato determina il presente". A quasi un secolo di distanza, l'opera di Bloch rappresenta ancora, e in modo esemplare, lo sforzo della storiografia francese di comprendere l'articolazione dello sviluppo storico grazie al contributo delle scienze sociali, discostandosi definitivamente dalla vecchia "histoire ementielle".

Sette stanze

Longo Giuseppe O.
Jouvence

Disponibile in libreria in 3 giorni

20,00 €
Ventuno racconti suddivisi in sette capitoli o stanze di vario respiro e colore, dalla crudeltà alla vecchiezza, dalla rassegnazione alla nostalgia, che nel complesso esprimono la malinconia e lo slancio inconsapevole della vita, il tormento della ricerca, la disperazione dell'esilio, il cieco strazio dell'infermità, la nostalgia dei giorni sereni. La tavolozza di queste storie varia dal surreale al fantastico, dal realistico all'insolito, dal fiabesco allo spietato...

Il cardinale mago

Albrile Ezio
Jouvence

Disponibile in libreria in 3 giorni

14,00 €
Quando Bisanzio cadde sotto le armi dei Turchi, la necessità di conservare la memoria della grecità si fece impellente. In tale progetto culturale venne a collocarsi la creazione della Biblioteca Marciana di Venezia, il cui fondo iniziale fu rappresentato dai preziosi codici manoscritti donati dal cardinal Bessarione, figura anomala di religioso che fu centrale per la rinascita dell'antico platonismo. "Il cardinale mago" racconta le vicende "misteriose" di uno di questi libri, il De mysteriis di Giamblico. L'importanza di quest'opera nel quadro della teurgia neoplatonica è indiscutibile. Le glosse e annotazioni fatte dal Bessarione, inoltre, svelano il grande interesse del cardinale per la teurgia, intesa come possibilità pratica di unirsi a quel mondo divino rivelato nella predicazione di un Gesù operatore di miracoli e "mago".

C'era una volta Italia '90. Brevi...

Bonazzi
Jouvence

Disponibile in libreria in 5 giorni

16,00 €
"C'era una volta Italia '90" ripercorre le gesta sportive dei pigrandi campioni che parteciparono al Mondiale italiano. Oltre 50 brevi storie, scritte come favole della buonanotte adatte a tutte le et accompagneranno il lettore raccontando le giocate e gli aneddoti di Maradona, Baggio, Matths, Schillaci, Gullit, della bizzarra coppia colombiana Higuita e Valderrama, dei camerunesi Milla e N'Kono e di moltissimi altri ancora. Come in un mosaico, ogni fiaba rappresenta un tassello che porteril lettore ad avere un quadro finale di quello storico Mondiale, in cui l'Italia intera si fermper un mese sognando le "notti magiche", come cantavano nella canzone ufficiale del torneo Gianna Nannini e Edoardo Bennato. Un libro per i giovani appassionati di calcio che non poterono vivere di persona la magia di quel Mondiale ma anche per i pigrandi, che seguirono Italia '90 quando erano solo bambini o ragazzi. "C'era una volta Italia '90" rappresenta quindi un ponte tra nuove e vecchie generazioni di calciofili raccontando il momento in cui l'Italia stata l'ombelico del mondo calcistico.

Gli ordini cavallereschi non nazionali

Reina Maurizio
Jouvence

Disponibile in libreria in 5 giorni

26,00 €
Il volume ripercorre la genesi e l'evoluzione del concetto di "ordini cavallereschi non nazionali" espresso nella legge 3 marzo 1951 n. 178. Muovendo dai provvedimenti in materia cavalleresca del Regno d'Italia, l'autore ricostruisce con l'ausilio di documenti spesso inediti l'enorme incremento degli ordini cavallereschi "indipendenti" successivo alla proclamazione della Repubblica, e il tentativo del governo De Gasperi di contenere tale fenomeno con la legge in oggetto. La dottrina e la giurisprudenza degli anni successivi, entrambe ampiamente citate nel volume, videro tuttavia affermarsi un orientamento interpretativo eversivo del monopolio statale delle onorificenze voluto dal legislatore. Ancora oggi il Ministero degli Affari Esteri autorizza il porto delle insegne di taluni ordini cavallereschi "dinastici" conferiti dai discendenti di famiglie ex regnanti italiane in base a una nozione di "sovranità affievolita" che, attentamente ricostruita, si dimostra non avere riscontro alcuno nel diritto internazionale e nel diritto degli altri Paesi europei.

Magia, scienza, religione

Malinowski Bronislaw
Jouvence

Disponibile in libreria in 3 giorni

16,00 €
Frutto del periodo trascorso da Bronislaw Malinowski tra gli indigeni della Nuova Guinea, quest'opera offre al lettore una vivida panoramica delle credenze religiose e magiche e del rapporto con la scienza di questo popolo. L'approccio dell'autore mette a confronto i concetti fondamentali dell'etnografia e contrasta la comprensione tradizionale della cultura primitiva nel modo pilucido. Malinowski comprende gli elementi universali della cultura umana attraverso il caso particolare degli abitanti delle isole Trobriand, che egli ha osservato e studiato. Tuttavia, il celebre antropologo non si limita a fornire un'interpretazione della religione, della scienza e della magia presso i popoli della Melanesia. Egli offre altres secondo un approccio originale, gli strumenti per entrare nel dibattito con le tesi di autori come Tylor, Frazer e Durkheim.

Non dipingerai i miei occhi. Storia...

Pulvirenti Grazia
Jouvence

Disponibile in libreria in 3 giorni

12,00 €
Jeanne, compagna e modella di Modigliani, suicida il giorno dopo la morte dell'amato, stata una grande artista e una donna audace e disinibita, ribelle e anticonformista. La sua figura persbiadita fra le pagine delle biografie dedicate al pittore e delle storie che narrano la Parigi degli anni folli. Le sue opere sono state occultate per anni per volere della sua famiglia bigotta e solo di recente sono state esposte e pubblicate. Questa un'opera di fantasia, che ha voluto restituire a Jeanne la sua voce, i suoi colori, le sue bizzarrie, reinventando, al di ldel mito, la "vera storia" di donna scandalosa e artista, ricostruendo le vicende della sua vita su fonti documentarie, da cui sono tratte le citazioni riportate in corsivo nel testo. La narrazione, sincopata come la vita di Jeanne, affidata alle voci che emergono da immagini di dipinti e disegni esistenti e d'invenzione, al fine di restituire, al di ldella patina dell'arte, la fragilitdei corpi, la miseria e la povertdi esistenze sbilenche, la trama di sofferenze e passioni, giornate folli di ebbrezza e disperazione, alla ricerca della bellezza vissuta come missione e maledizione.

Volti

Hifni Zaynab
Jouvence

Disponibile in libreria in 3 giorni

12,00 €
Il romanzo segue la storia di Thurayya, giovane saudita desiderosa di emanciparsi dalle modeste condizioni economiche della sua famiglia e per questo disposta a scendere a compromessi. Il suo percorso si intreccia con quello di Husayn, suo marito, profondamente egoista e arrivista, che utilizza Thurayya come strumento per fare carriera. Attraverso le due voci principali di Thurayya e Husayn, e quelle di alcuni personaggi secondari, Zaynab Hifni dipinge un affresco della societsaudita, dal dopoguerra a oggi, nel quale tratteggia le differenze sociali, culturali e di genere contro una visione stereotipata del Regno del Golfo. Cinon significa che Hifni non sia consapevole delle contraddizioni e della condizione di profondo disagio in cui vivono i suoi personaggi: incapaci di reagire agli schemi, essi vanno incontro a un destino di solitudine.

L'ultimo uomo

Shelley Mary
Jouvence

Disponibile in libreria in 3 giorni

19,00 €
Ventunesimo secolo: il destino dell'umanità è segnato e la sua fine ormai prossima a causa della peste. Che sia una tragica condanna senza possibilità d'appello? Romanzo apocalittico, pubblicato per la prima volta nel 1826, "L'ultimo uomo" di Mary Shelley è considerato, assieme a "Frankenstein", uno dei suoi più importanti romanzi, antesignano del genere fantascientifico. Opera straordinariamente moderna, nata dalla percezione lucida e impietosa delle contraddizioni culturali e politiche del primo Ottocento, è un testo sovversivo che mette in scena la fine della civiltà che su quei presupposti si era fondata: l'idea di famiglia, di Stato e di religione. Una narrativa gotica che non si limita a esprimere i fantasmi del rimosso e la paura che li accompagna, ma che dà corpo a tali fantasmi trasformandoli in figure realistiche seppur metaforiche in grado di agire sulla realtà con conseguenze tangibili e spesso catastrofiche.

L'omosessualit? nella Grecia antica

Dover Kenneth J.
Jouvence

Disponibile in libreria in 3 giorni

22,00 €
L'introduzione del giudizio morale, "nemico mortale della scienza", in passato ha viziato lo studio dell'omosessualitgreca. Scopo di questo libro descrivere quei fenomeni propri del comportamento e della sensibilitomosessuale che possiamo riscontrare nell'arte e nella letteratura greca tra l'VIII e il II secolo a.C. Senza farsi abbagliare da alcun pregiudizio, ci fa comprendere entro quali limiti il rapporto omosessuale fosse condannato e in quali ambiti fosse permesso, se non incoraggiato. Dai dialoghi di Platone alle commedie di Aristofane, dalla pittura vascolare ai graffiti, "L'omosessualitnella Grecia antica" ci fa riscoprire e apprezzare la concezione greca dell'amore, della bellezza e della virilit

I misteri dei mondi perduti

Berlitz Charles
Jouvence

Disponibile in libreria in 3 giorni

18,00 €
Agli studiosi della storia antica si presenta sempre più spesso un interrogativo: è possibile l'esistenza di altre civiltà, nella lunga storia dell'uomo, delle quali non siamo a conoscenza o di cui ci sia giunta soltanto una vaga eco, spesso confusa con quella di culture a noi più familiari? È possibile che prima dell'arrivo di Colombo in America sia esistita una civiltà evoluta, al cui sviluppo contribuirono i popoli dell'Europa e dell'Estremo Oriente? Una civiltà con un altissimo grado di evoluzione sociale e tecnologica, di cui purtroppo però si è conservato poco o nulla. Grazie alla ricerca di Charles Berlitz, basata sull'analisi di numerosi testi sacri e iscrizioni antichissime, poi confluita ne "I misteri dei mondi perduti", riprende forma e forza l'ipotesi dell'esistenza di Atlantide, il grande continente scomparso.

Il Sefer Yetzirah

Boggero Rodrigo
Jouvence

Disponibile in libreria in 3 giorni

16,00 €
Il "Sefer Yesirah", testo iconico della religiosità e della mistica ebraica, si costituisce nell'intreccio fra aspetti mistici, visionari, profetici ed esoterici. Il suo linguaggio oscilla fra limpidezza aritmetica e opacità mantica. Gemma brillante e al contempo impenetrabile, sollecita sguardi acuti non strettamente legati all'osservanza religiosa. È un testo che sfida e al contempo reclama interpretazioni diverse e "oblique". Rodrigo Boggero propone una soluzione al passo più oscuro e immaginifico del testo. Lo fa evidenziando un'inaspettata sensibilità acustico-musicale da parte dell'ignoto autore, entro il mondo dello gnosticismo e del neoplatonismo, dalla Musurgia Universalis alla psicologia analitica. Claudio Bonvecchio mostra come il "Sefer Yesirah" sia pienamente inserito in una lunga tradizione esoterica. È anche un testo "magico"? La risposta è sì, ma, secondo il punto di vista della Libera Muratoria, nel senso di un approfondimento del sé in vista di un "uomo nuovo". Piergabriele Mancuso, infine, offre una possibile inquadratura teorico-interpretativa dei concetti di spazio e movimento all'interno del testo, percorrendo anche, attraverso uno sguardo sui tanti commentarii, le "avventure" del linguaggio.

Un filosofo nel gulag

Maccioni Antonio
Jouvence

Disponibile in libreria in 3 giorni

22,00 €
Fucilato dal regime stalinista l'8 dicembre del 1937, nei pressi di Leningrado, dopo la deportazione e il soggiorno forzato nel gulag delle isole Solovki, Pavel A. Florenskij fu uno scienziato, ingegnere e chimico, teologo e filosofo di altissimo profilo. In questo saggio, i suoi scritti più noti vengono riletti attraverso la preziosa miniera di una serie di appunti e studi legati alle sue lezioni, tenute nella prima metà degli anni Venti del secolo scorso, in particolare presso i Laboratori tecnico-artistici di Stato a Mosca, il Vchutemas, e l'Accademia teologica della stessa città. Florenskij viene così riscoperto come filosofo e, soprattutto, filosofo dell'arte: il fatto estetico è il momento centrale della sua riflessione intorno al simbolo e allo spazio del confine, destinato a lasciare tracce dell'altro mondo nell'istante del crepuscolo, partendo prima di tutto dai "cocci di ciò che hanno distrutto".

H. Come Hitler vedeva i suoi tedeschi

Lerchenwald Johann
Jouvence

Disponibile in libreria in 3 giorni

18,00 €
In questo romanzo, Adolf viene descritto fino all'età di trent'anni come un soggetto un po' nevrotico, sì, ma per il resto normale. Normale, non comune. Perché, nonostante i suoi limiti, mostra di possedere quelle caratteristiche che Thomas Mann è costretto suo malgrado a riconoscergli in Fratello Hitler: le caratteristiche che solitamente contraddistinguono l'artista. E a farlo diventare quello che infine diverrà non saranno solo e in primo luogo le predisposizioni personali o le circostanze storiche, ma i tedeschi, con quella miscela unica di stolta fede nell'autorità e presunto idealismo che dei piccolo-borghesi ignari fece dei criminali esecutori di ordini. Tutti gli elementi essenziali su cui poggia la trasfigurazione letteraria non sono in ogni caso immaginari, ma rigorosamente documentati. E, se l'autore ha voluto, in certi momenti, accentuare un poco la coscienza che Hitler ha di sé e della sua situazione, questo artificio serve unicamente a far meglio risaltare la tragica simbiosi tra il dittatore e le masse. Presentazione di Franco Cardini.

Scrittore contro

Lanuzza Stefano
Jouvence

Disponibile in libreria in 5 giorni

14,00 €
Ora trascurato, ora tenuto in considerazione dalla critica letteraria accademica, Leonardo Sciascia, per sua stessa ammissione, sfugge e vuole sfuggire a ogni etichetta precostituita, ancor più a quella diffusa o risaputa d'intellettuale. "Se qualcuno mi corre dietro chiamandomi 'intellettuale', non mi volto nemmeno", avverte. Non intellettuale, ma homme de lettres, artista della parola e scrittore solitario quantunque impegnato, soprattutto con la propria coscienza: il contrario, per Sciascia, della malafede e dell'imbecillità morale. Questo libro di Stefano Lanuzza è un efficace strumento per avvicinarsi a Sciascia e al suo universo, imparando ad apprezzare, a leggere e a rileggere i suoi capolavori, ma anche un vivo affresco della personalità di Sciascia e della realtà italiana. Non si può avere un'idea precisa dell'Italia dagli anni Cinquanta del Novecento in poi, infatti, senza frequentare l'opera di Sciascia, coscienza laica e critica, libera e antagonista, della società italiana: scrittore scomodo, scrittore contro.

L'ideologia crociata

Rousset Paul
Jouvence

Disponibile in libreria in 5 giorni

18,00 €
Nato nel ribollire della Riforma ecclesiastica e nel fermento di un'Europa sorta da alcuni decenni a vorticosa vita, il fenomeno crociato stato un'esperienza cresciuta sulle vie dei grandi pellegrinaggi e alimentata dal confronto con un islam che sembrava minacciare la cristianitdalla Spagna all'Anatolia. Una pratica religiosa, militare, giuridica, finanziaria, propagandistica dai molteplici livelli di realizzazione e di lettura, un mito di lunga durata, oggetto di revival continui e di un persistente survival. Proponendo al pubblico italiano questo libro, verso il quale c'un rinnovato interesse per uno speciale convergere di circostanze - il "ritorno dell'islam" e le ansie suscitate dalle varie forme di quel che si definisce fondamentalismo -, non si punon segnalare che questo studio pionieristico sui crociati possiede un'attualite per molti versi una freschezza che vanno al di ldi quella storiografica. Introduzione di Franco Cardini.

Studio della boxe bagua. Filosofia...

Sun Lutang
Jouvence

Disponibile in libreria in 3 giorni

28,00 €
Intessuto di precisi riferimenti alchemici e filosofici, lo "Studio della boxe bagua" di Sun Lutang uno dei testi su questa originale e complessa arte marziale. Composto da un grande combattente della vecchia generazione, che incarnava l'ideale del letterato-guerriero dotato di un'eccellente cultura e che fu portato a modello dei giovani per rilanciare lo spirito nazionalistico in un difficile momento storico della Cina del primo Novecento, il libro ha dato un grande impulso alla ripresa della pubblicazione di manuali sulle arti marziali e ha creato le basi per la cultura di queste discipline, coscome le intendiamo oggi in Occidente. Il suo messaggio profondo nel modo, quanto semplice nella prassi: la maestria si racchiude in una pratica costante e in uno spirito aperto alla crescita. Prefazioni di Yves Kieffer e Loriano Belluomini.

Memorie di Spagna 1937

Garro Elena
Jouvence

Disponibile in libreria in 3 giorni

14,00 €
Memorie di Spagna 1937 è la narrazione del viaggio che Elena Garro intraprende col marito, Octavio Paz, premio Nobel per la letteratura nel 1990, e con un gruppo di intellettuali messicani per partecipare al II Congresso Internazionale degli Scrittori Antifascisti, svoltosi a Valencia, Madrid, Barcellona e Parigi. La giovane Garro si trova quindi catapultata nel mondo della cultura dell'epoca - tra figure come Luis Cernuda, Antonio Machado, Pablo Neruda, André Gide e Robert Capa -, di cui fornisce ritratti molto umani, ma anche pungenti, quando si tratta di demistificare l'idealizzazione della partecipazione intellettuale alla Guerra civile di Spagna. Ma le sue memorie, scritte negli anni '80 con una prosa a tratti commovente e a tratti ironica, sono anche una preziosa testimonianza di quel tragico conflitto. In una lettera del 1986, Emilio Carballido le scrive: "Il libro mi sembra bellissimo, uno dei più belli che tu abbia mai scritto. È veramente un'opera che [...] ha la libertà di un romanzo e l'autorità di una cronaca vissuta [...]. Quando ti decidi a pubblicare le tue bellissime memorie?". Sarebbero comparse per la prima volta nel 1992 in Spagna e, in occasione dell'ottantesimo anniversario della conclusione della guerra, vedono la luce anche in italiano.