Nudi nell'arte

Filtri attivi

Il nudo. Eros natura artificio

Giunti Editore 2019

Disponibile in 3 giorni

39,00 €
Il nudo è la nuova edizione di un volume Giunti del 1999. A cura di Gloria Fossi, contiene testi di Charles Avery, Claudio Strinati, Augusto Gentili, Didier Bodart, Orietta Rossi Pinelli, Michele Dantini, Riccardo Bertoncelli, Marco Bussagli, Giuseppe Pucci, Maurizio Bettini. Nuova edizione aggiornata nei testi e nell'apparato illustrativo, con una nuova grafica e un nuovo formato. Un volume di riferimento sulla storia della rappresentazione del corpo umano nudo, dalle origini a oggi, con saggi di specialisti di diversi campi, epoche e generi artistici; un libro originale nell'approccio, al tempo stesso approfondito e di piacevole lettura.

Splendidi nudi. I segreti dei dipinti

Hagen Rose-Marie
Taschen 2018

Disponibile in 3 giorni

10,00 €
A prima vista i modelli e i soggetti ritratti nei più celebri dipinti di nudo della storia non sembrano avere molto altro da dire... ma non lasciatevi ingannare: l'apparenza non è tutto in questi capolavori senza veli. Rose- Marie e Rainer Hagen ci svelano i segreti della carne, combinando analisi dettagliate con nitidi ingrandimenti di 12 opere iconiche appartenenti alla tradizione artistica. Che si tratti di racconti biblici a sfondo morale o di moderne raffigurazioni del piacere, opere come «Susanna e i vecchioni» di Tintoretto o la «Colazione sull'erba» di Manet offrono diverse visioni della bellezza naturale. I capolavori raccolti in questo volume sono presentati attraverso riproduzioni di altissima qualità degli originali conservati al Louvre, al Musée d'Orsay, agli Uffizi e in tanti altri musei. Dai dipinti che ritraggono tutta la grazia femminile, come «Venere allo specchio» di Velázquez, fino all'affascinante rappresentazione del decadimento del corpo di Hans Baldung in «Le tre età della donna e la morte», il tratto che accomuna questi dipinti è la loro capacità di raffigurare splendidamente la figura spogliata, sia nella vita che nella morte. Tramite questa indagine che analizza le opere di nudo per svelarne tutti i segreti, i dipinti si liberano della loro bidimensionalità e si infiammano di vita.

Aprire Venere. Nudità, sogno, crudeltà

Didi-Huberman Georges
Abscondita 2014

Disponibile in 3 giorni

19,00 €
"Ripensare la nudità oltre gli abiti simbolici di cui si riveste il nudo nella rappresentazione? Ciò significa in primo luogo accostarsi a quella fenomenologia del contatto mascherato che Freud richiama giustamente come rovescio bifronte - tocco di Eros e tocco di Thanatos - di ogni idealizzazione, di ogni difesa psichica contro l'attacco, in noi, dei cosiddetti processi 'primari'. Occorre dunque trovare nella Venere stessa la traccia di questo snodo dissimulato, inquietante, in cui il tocco di Thanatos si sposa a quello di Eros: passaggio impercettibile, e nondimeno straziante, in cui l'essere toccati (essere commossi dalla bellezza pudica di Venere, vale a dire essere attirati e quasi carezzati dalla sua immagine) diviene essere colpiti (ovvero essere feriti, essere aperti dal negativo che appartiene a quella stessa immagine). Qui nudità fa rima con desiderio, ma anche con crudeltà. Georges Bataille non è molto distante, probabilmente, ma Botticelli? Cercare un simile 'lavoro del negativo' o simili 'somiglianze crudeli' non vuol dire anche reinventare Venere?"

Storia generale del nudo. Ediz....

Gualdoni Flaminio
Skira 2012

Disponibile in 3 giorni

12,00 €
Qual è l'itinerario che conduce dalla Venere paleolitica di Willendorf alle algide modelle di Vanessa Beecroft? Cosa accomuna la nuda veritas e le lascive odalische care all'Ottocento? Non la nudità fisica, con tutto quanto ciò comporta sul piano del pudore e dello sguardo, ma la concezione del nudo come fondamento stesso della raffigurazione artistica, come immagine per antonomasia in cui confluiscono umori metafisici - la raffigurazione del divino concepito a immagine d'uomo - pensieri intorno alla perfezione della forma e più prosaiche considerazioni carnali. Un fatto è certo. Una storia dell'arte non può essere, di necessità, che una storia del nudo, delle concezioni che l'hanno determinata e delle forme in cui si è incarnata, dei gusti che l'hanno orientata e delle istanze che l'hanno resa ogni volta cultura viva. Misurare quale distanza separi la nudità degli eroi greci dalle patinate immagini digitali di oggi vuol dire comprendere molte cose, non solo a proposito delle figurazioni artistiche, ma in generale dell'idea stessa di umanità.

Il nudo femminile

Civardi Giovanni
Il Castello 2007

Disponibile in 3 giorni

16,00 €
Alcuni metodi di rappresentazione: il disegno tonale, il disegno lineare, il disegno costruttivo, il disegno strutturale, guida allo studio del nudo femminile: la figura in posizione eretta, inginocchiata, seduta, reclinata, la figura in scorcio.

Il nudo. Elementi di analisi visiva

Civardi Giovanni
Il Castello 2006

Disponibile in 3 giorni

9,80 €
Il disegnare la figura del modello vivente è un allenamento didattico di grande valore. In questo libro vi sono alcuni argomenti di riflessione per suggerire una serie di percorsi di avvio per allenarvi gradualmente a osservare il corpo umano, maschile e femminile.

Spogliare il corpo, vestire lo...

Paolinelli Patrizio
Bonanno 2014

Non disponibile

14,00 €
Cosa accade quando ci viene incontro l'immagine fotografica di un corpo più o meno denudato? Ci limitiamo a consumarla o entriamo anche a far parte del processo che l'ha prodotta? A partire da queste domande Paolinelli ha preso in esame il repertorio di corpi seducenti presentato sul sito web del più cliccato quotidiano d'informazione d'Italia: repubblica.it. Dall'indagine è emerso un modello di presentazione di sé definito nudo domestico. Ovvero il corpo glamour che appare al cinema, nei varietà televisivi, nella pubblicità, nei video-musicali, nei calendari, nella stampa d'opinione e che si incarna nei comportamenti del pubblico sulla ribalta della vita quotidiana. La chiave di lettura del nudo domestico è il lavoro su se stessi per ben figurare nella civiltà delle immagini. Pertanto il lettore incontrerà concetti quali: fabbriche della felicità, consumatore operativo, economia politica del pudore, lavoro domestico evoluto e così via. Categorie che gettano nuova luce sull'intreccio tra produzione e consumo arrivando a ipotizzare l'avvento della giornata lavorativa estesa a tutto il tempo di vita.

Aprire Venere. Nudità, sogno, crudeltà

Didi-Huberman Georges
Abscondita 2014

Non disponibile

19,00 €
"Ripensare la nudità oltre gli abiti simbolici di cui si riveste il nudo nella rappresentazione? Ciò significa in primo luogo accostarsi a quella fenomenologia del contatto mascherato che Freud richiama giustamente come rovescio bifronte - tocco di Eros e

100 nudi nell'arte di tutti i tempi

Giunti Editore 2013

Non disponibile

8,90 €
Cento nudi d'artista e una selezione di brani d'autore esplorano con malizia e ironia un tema caro all'arte di tutti i tempi. Attraverso i secoli, l'evoluzione di un'idea del corpo inteso come luogo della bellezza e del desiderio.

100 nudes in the art of all times

Frost C.
Giunti Editore 2013

Non disponibile

8,90 €
Cento nudi d'artista e una selezione di brani d'autore esplorano con malizia e ironia un tema caro all'arte di tutti i tempi. Attraverso i secoli, l'evoluzione di un'idea del corpo inteso come luogo della bellezza e del desiderio.

Fausto Pirandello. I nudi. Catalogo...

Sgarbi V.
Silvana 2011

Non disponibile

15,00 €
Il volume presenta ai lettori una selezione di opere di Fausto Pirandello (Roma, 1899-1975) - figlio del noto drammaturgo Luigi - dedicate a un tema che l'artista ha coltivato in tutta la sua produzione pittorica: i nudi femminili. Dopo un primo approccio alla scultura, Fausto - figura sensibile e tormentata nel panorama artistico del Novecento italiano - si è dedicato alla pittura, frequentando l'Accademia libera di Nudo e l'atelier di Felice Carena. Le opere qui raccolte ripercorrono l'interesse dell'artista per il tema del nudo femminile in posa a cominciare dagli anni venti e trenta - in tele che tradiscono l'entusiasmo provato di fronte ai capolavori di Cézanne, Picasso, Braque e Matisse ammirati a Parigi -, fino alle opere degli anni quaranta e cinquanta, quando Pirandello, partecipando alla Biennale di Venezia e alla Quadriennale di Roma, si era ormai affermato nel panorama artistico nazionale. Risale a quest'ultimo periodo la maggior parte delle tele qui documentate, in cui troneggiano prorompenti corpi femminili nudi, incombenti e pesanti, che nell'aderire al dato reale incarnano il tormento del pensiero e della psiche umana. Il volume accoglie i saggi di Vittorio Sgarbi e Antonio D'Amico, ed è completato dalle schede storico-artistiche di tutte le opere.

Nudi. Cianotipie di modelli...

Cetta
Le Impronte degli Uccelli 2011

Non disponibile

12,00 €
40 tavole tratte dalla raccolta "Nudi e costumi", raffiguranti modelli, per lo più maschili, ritratti con o senza costume, risalenti alla fine del XIX e l'inizio del XX secolo. La raccolta appartiene alla fotografia accademica per scopi di studio.

Il nudo

Dello Russo William
Mondadori Electa 2010

Non disponibile

22,00 €
Dalla perfezione dei Kouroi greci, personificazione scolpita dell'ideale di bellezza (e bontà) del mondo classico, fino alle pose erotiche nelle fotografie di Von Gloedel e poi di Robert Mapplethorpe il nudo nella storia dell'arte ha sempre assunto le forme dell'epoca in cui viene rappresentato. Dal canone greco, appunto, in cui la nudità era sinonimo di bellezza e purezza, ai periodi di censura, ricordando la Controriforma che coprì le pudenda dipinte da Michelangelo nella Cappella Sistina, passando per gli scandali dell'Ottocento francese, con i nudi sfacciati di Manet o Courbet, la rappresentazione del nudo si è evoluta nel valore, nell'iconografia (a volte sacra a volte profana), nei significati profondi. Così il libro, nella consueta veste dei Dizionari, è un viaggio all'interno dell' universo simbolico e culturale in cui il corpo umano è stato rappresentato. Il percorso attraverso i secoli, strutturato in capitoli e sezioni cronologiche o tematiche (l'anatomia, le pose, i soggetti come i significati), viene raccontato da sculture e dipinti, molti dei quali risalenti all'antichità classica.

Il seno nell'arte. Dall'antichità...

Della Ragione Achille
CLEAN 2006

Non disponibile

30,00 €
L'opera è una carrellata attraverso i secoli alla ricerca delle rappresentazioni che pittori e scultori di ogni tempo e di ogni luogo hanno dato del seno: il pianeta misterioso. Un percorso che merita di essere attraversato in lungo e in largo per un sottile piacere dello spirito. Si parte dalla Venere di Willendorf, risalente al paleolitico, per giungere alle fantasiose raffigurazioni degli artisti contemporanei. Sono rappresentati tutti i grandi e tutte le correnti figurative più famose, ma tanti sono i minori, che hanno saputo cogliere del seno aspetti singolari ed affascinanti nelle sue infinite sfaccettature: scoperto o maliziosamente velato, innocente o peccaminoso, pubblico e privato, disponibile e proibito, senza tener conto delle forme e dei gusti anatomici, che nel tempo hanno subito sostanziali variazioni. Un avventuroso viaggio di 168 pagine, corredate da oltre 200 foto a colori, nel quale l'autore ci accompagna, facendoci partecipe delle sue conoscenze e dell'infinito amore verso il più dolce degli attributi femminili.

I mai visti. Nel giardino di Eden e...

Natali A.
Giunti Editore 2005

Non disponibile

16,00 €
Come è noto, numerosi dipinti della Galleria degli Uffizi sono conservati nei Depositi, sia per ragioni di conservazione sia per una cronica mancanza di spazi del Museo, e la serie delle esposizioni dedicate a "i mai visti" è ormai divenuta una tradizione natalizia per offrire ai fiorentini e agli ospiti della città l'occasione di sperimentare la ricchezza e il prestigio infinito delle collezioni d'arte fiorentine. Quest'anno il tradizionale appuntamento, curato da Antonio Natali, è dedicato al Nudo nella sua rappresentazione sacra e profana.

Il nudo fra ideale e realtà....

Weiermair P.
Skira 2003

Non disponibile

58,00 €
La mostra dedicata alla pittura e alla scultura si articola intorno alla grande sala centrale dedicata alla scultura neoclassica, da Canova a Thorvaldsen a Bartolini e prende avvio da un capolavoro di Julien de Parme che sembra anticipare le teorie di Winckelman, e il suo recupero della bellezza classica. I temi della bellezza, dell'erotismo, del disfacimento, fino all'uso del corpo come oggetto d'arte, sono resi evidenti con opere di straordinaria espressività. Tutti i movimenti sono indagati attraverso opere, spesso di straordinario valore. Il volume è il catalogo della mostra di Bologna (Galleria d'Arte Moderna, 22 gennaio-9 maggio 2004).

Il nudo. Eros, natura, artificio

Fossi G.
Giunti Editore 1999

Non disponibile

39,00 €
Tema fra i più affascinanti e complessi della storia dell'arte il Nudo ha seguito di pari passo la storia delle idee, e in particolare ogni possibile evoluzione e variazione della concezione dell'uomo, del corpo e delle sue passioni. Se senza dubbio la rappresentazione della figura nuda ha posto in primo luogo il problema della verosimiglianza, è anche vero che ha costituito per secoli (e costituisce tuttora) l'oggetto scatenante delle pulsioni più diverse. Può essere stato legato ai fenomeni della società, oppure aver avuto un ruolo accademico, di speculazione scientifica, di ispirazione mitologica e/o, più o meno velatamente o ipocritamente, libertino e sensuale. Grazie ai contributi di studiosi di diverse discipline, questo volume, ricco di illustrazioni di grande formato, offre nuove aperture e originali interpretazioni nel campo della filologia e della cultura antica, dell'archeologia, dell'antropologia, della pittura e della scultura, della letteratura e dei fenomeni della contemporaneità. Gli autori hanno saputo spiegare una storia che dall'antichità arriva ai nostri giorni.