Guerra d'Indipendenza Americana

Active filters

Modernità della guerra di...

Angelini Michele
Chillemi

Non disponibile

12,00 €
In America lo scontro tra gli Stati meridionali, riuniti in Confederazione, e il governo federale dell'Unione segnò una svolta epocale nel modo di condurrei conflitti armati. L'uso sistematico dei nuovi mezzi offerti dallo sviluppo tecnologico e industriale, l'utilizzo delle trincee in una guerra di posizione e il coinvolgimento della popolazione civile, anticiparono i tragici eventi del XX secolo. La sconfitta degli Stati del Sud e la scomparsa della schiavitù furono la premessa di una rifondazione della nazione americana basata sulla supremazia industriale del Nord e sul rafforzamento del governo federale.

Le prime tredici stelle. L'alba di...

Venturi Alfredo
Hobby & Work Publishing

Non disponibile

16,50 €
In principio è solo un dibattito giuridico: può un parlamento tassare i cittadini che non rappresenta? Il parlamento è quello di Londra, i cittadini tartassati vivono tremila miglia più in là, nelle tredici colonie dell'America del Nord. Forse la contesa può essere risolta in modo pacifico, ma presto la situazione degenera. Londra opta per le maniere forti e spedisce laggiù le sue truppe. Eppure i quattro quinti dei coloni sono così convinti dei loro diritti che si dichiarano indipendenti, raccolgono un esercito improvvisato e ne affidano il comando a un piantatore virginiano, George Washington. Comincia così la rivoluzione americana, il big bang di quell'universo febbrile che ha nome Stati Uniti. Per gli altezzosi ufficiali di Sua Maestà britannica dovrebbe essere uno scherzo, rispedire a casa quei soldati male in arnese. E invece... In questo libro si racconta la vicenda di un Paese che superando ogni localismo si scrolla di dosso la soggezione coloniale e impone una clamorosa svolta alla geopolitica dell'intero pianeta. Un Paese che nasce col peccato originale degli schiavi e degli indiani privi di diritti, ma che stimolato da alcune fortissime personalità offre lo spettacolo del dibattito permanente, appassionato, su tutti i temi d'interesse collettivo. Persino sulla scelta dell'emblema nazionale: Benjamin Franklin vorrebbe assegnare questo ruolo al pacifico tacchino del Thanksgiving, ma i suoi concittadini preferiscono l'aquila, la grande aquila americana dalla testa bianca...

Le violenze dei goumiers. La...

Riccio Antonio
Aracne

Non disponibile

25,00 €
Cosa resta della memoria traumatica delle violenze compiute dalle truppe marocchine nei luoghi de La Ciociara, settant'anni dopo? Nelle narrazioni raccolte emerge, dopo una lunga notte di censura, l'oscuro dramma delle "marocchinate", le donne vittime delle violenze dei goumiers al seguito dell'esercito francese. Il libro riporta le testimonianze dei sopravvissuti, le loro interpretazioni di questa violenza e cosa ha lasciato dietro di sé, tra censura, vergogna ma anche riscatto e impegno a non dimenticare. Invita anche a fare di questo patrimonio una risorsa per il presente e il futuro di una terra che è diventata un distretto della memoria di interesse globale.

Chesapeake. Le grandi battaglie navali

Delitte Jean-Yves
White Star

Disponibile in libreria in 3 giorni

14,90 €
Nella storia dei popoli, la potenza marittima ha spesso ricoperto il ruolo di simbolo del genio scientifico e militare di una nazione, e sono davvero tanti i conflitti in cui si è rivelata il fattore decisivo per conquistare la vittoria, soprattutto nell'epoca in cui l'aviazione non esisteva ancora. Non è un caso se battaglie navali come Trafalgar, Jutland, Chesapeake e Lepanto sono entrate persino nella leggenda, oltre che nella storia. Scritto da Jean -Yves Delitte e illustrato da Denis Béchu, questa serie di volumi a fumetti vi farà rivivere i più grandi scontri navali della storia, in un viaggio appassionante dall'antichità alla seconda guerra mondiale. Chesapeake. Fine del XVIII secolo. Mentre le colonie inglesi d'America, esasperate dalle tasse che la Corona britannica continua a imporre loro, sognano la libertà, il regno di Francia si decide a prender parte al conflitto al fianco degli insorti. Nell'estate del 1781, dopo sei anni di delusioni, un'importante vittoria sembra alla portata dei patrioti e dei loro alleati francesi. Un terzo delle truppe inglesi è circondato nel sito di Yorktown che sovrasta la baia di Chesapeake. La marina francese diventa padrona del mare e agli Inglesi non rimane che la resa. La vittoria francese di Chesapeake segnerà la svolta decisiva nella guerra delle colonie e contribuirà alla vittoria finale dell'indipendenza americana.