Vita e pratica ebraica

Filtri attivi

Hazana. La cucina ebraica vegetariana

Gavin Paola
Atlante 2018

Disponibile in libreria  
MANUALI DI CUCINA

24,50 €
Il cibo e la cucina sono il cuore della vita ebraica. In questo libro innovativo, Paola Gavin accompagna il lettore attraverso venti Paesi, dall'Italia alla Siria, dalla Russia al Portogallo, alla scoperta di oltre cento piatti vegetariani tradizionali. Le ricette, tramandate di generazione in generazione, fanno uso degli ingredienti che oggi rendono il cibo vegetariano sempre più apprezzato: olive, orzo, segale, formaggio fresco, fichi, melagrane, datteri e miele, per nominarne solo alcuni. In duemila anni, gli ebrei hanno portato in tutto il mondo le proprie tradizioni culinarie e, al tempo stesso, la loro cucina ha subito l'influenza dei paesi in cui si sono stabiliti, dando così vita a una gastronomia estremamente variegata. "Hazana" presenta una selezione di ricette classiche, facili da preparare e soprattutto sane.

Norme di vita morale. Hilkhot de'ot

Maimonide Mosè
Giuntina 2018

Disponibile in 3 giorni

13,00 €
Medicina preventiva e diete alimentari, virtù filosofiche e fede religiosa, etica sociale e igiene sessuale, tutto in chiave di halakhà ossia di normativa ispirata alla Torà e alla saggezza dei maestri di Israele: ecco in breve i contenuti di "Hilkhot de'ot", uno dei primi trattati del "Mishnè Torà", il grande codice halakhico scritto da Maimonide nell'Egitto del XII secolo. Le norme comportamentali qui discusse e raccomandate costituiscono la via ebraica a una vita sana e morale, nella quale corpo e anima collaborano in armonia e perseguono gli stessi fini: il benessere della persona, la giustizia sociale e soprattutto la conoscenza di Dio. Nell'insieme, si tratta di un percorso di umanesimo ebraico che coniuga ideali etici e concretezza dell'esistenza il cui messaggio di equilibrio sapienziale, anche a distanza di secoli, non ha perso valore e continua, anzi, a essere illuminante. Prefazione di Riccardo Di Segni.

L'etica nell'Israele antico

Barton John
Paideia 2017

Disponibile in 3 giorni

44,00 €
L'opera di John Barton è uno studio del pensiero etico nell'Israele antico fra l'VIII e il II secolo a.C. La documentazione alla base della ricerca è costituita primariamente dalla Bibbia ebraica e dalla letteratura giudaica di età ellenistica sia rabbinica sia di lingua greca come anche dagli scritti di Qumran. Se nei lavori dedicati alla storia dell'etica la Bibbia di solito non compare, Barton mostra al contrario come nella letteratura espressa da Israele si possano incontrare stili diversi di pensiero etico e come il pensiero razionale sia molto più frequente di quanto perlopiù si pensi. Non è azzardato affermare che il divario fra il pensiero israelitico antico e la filosofia antica non è tanto profondo come solitamente si suppone. Dallo studio di Barton emerge come le fonti rivelino un pensiero profondo e articolato riguardo a questioni di etica, uno stile di pensiero che ancor oggi è stimolante e che regge il confronto con le concezioni dell'antichità classica e dei tempi moderni.

Narrare la Bildung. L'itinerario...

Schiedi Adriana
La Scuola 2017

Disponibile in 3 giorni

23,00 €
Fino a oggi, nella pur ampia letteratura scientifica su Edith Stein, non ci si è soffermati abbastanza sull'importanza che l'educazione ha avuto per la maturazione del suo pensiero, né sulla modalità narrativa e, nella fattispecie, autobiografica, con la quale siamo venuti a conoscenza di importanti dettagli della sua formazione. Quest'ultima è profondamente segnata dalla categoria della Bildung - propria della civiltà ebraico-tedesca del novecento - saldamente intrecciata ai principi di una pedagogia integrale, secondo il personalismo cristiano. La persona, nella visione steiniana, si guarderà dentro per cercare in se stessa le risposte ai suoi bisogni interiori, per narrarsi, riscoprendosi così attraverso volti sempre nuovi, e formarsi. Prefazione di Riccardo Pagano.

Kabbalàh per vegetariani e...

Shazarahel
Psiche 2 2017

Disponibile in 3 giorni

28,00 €
Esiste un vegetarianesimo ebraico? Quale posto riserva la tradizione ebraica al vegetarianesimo? Secondo la Toràh in origine tutti gli esseri viventi erano erbivori e, in un prossimo futuro, nell'epoca messianica - quando dal mondo sarà stata bandita ogni violenza e l'umanità dimorerà nella pace - non solo l'uomo, ma anche tutti animali torneranno a essere erbivori, così come era al principio della creazione. In un momento storico in cui la lotta ideologica fra vegani e onnivori si fa sempre più radicale e aspra, l'ebraismo ci presenta una via mediana che concilia le posizioni antitetiche: c'è un modo etico di essere vegetariani e un modo etico di mangiare la carne. Indipendentemente dal tipo di alimentazione scelta, l'uomo, nel corso del suo lungo cammino evolutivo, ha il potere di rendere il suo cibo strumento di elevazione morale e spirituale. La Kabbalàh ci indica come trasformare la nostra alimentazione, sia essa onnivora o vegetariana, in un atto pieno di significato, in un'azione sacra che può contribuire a riparare il mondo.

Il sabato. Il settimo giorno...

Stefani P.
Morcelliana 2014

Disponibile in 3 giorni

16,00 €
La cultura del "fine settimana" affonda le proprie radici nelle Scritture, dai valori delle quali è andata però progressivamente allontanandosi. Di più, oggi lo stesso weekend, secolarizzazione del tempo biblico, rischia di essere a propria volta secolarizzato, disciolto nel tempo frammentato e continuo che caratterizza il presente. Sorge allora l'esigenza di far luce, con i saggi qui raccolti, su questa eredità dimenticata, di origine giudaico-cristiana, da cui deriva la scansione settimanale di un tempo coronato dal sabato. Proprio in quanto settimo, il sabato - o la domenica pensata come sabato cristiano -, pur essendo diverso da tutti gli altri giorni, ha bisogno dei precedenti sei per essere tale. Sono la cessazione, la quiete e il riposo a delimitare e completare l'opera che li ha preceduti. La separazione che introducono, oltre a dare pienezza al compiersi della creazione, porta a misurarsi con il senso del limite, tra umano e divino. Ecco perché parlare del sabato, a partire dalla Bibbia ebraica e cristiana, significa riflettere sul tempo, di Dio e degli uomini, interiore e collettivo.

Pagine di morale ebraica

Pirqê Abôth
Carabba 2014

Disponibile in 3 giorni

17,00 €
La collana "Cultura dell'anima" fu ideata da Giovanni Papini e pubblicata da Rocco Carabba dal 1909 al 1938, per un totale di 163 titoli. Dal 2008 la casa editrice Carabba ha deciso di ripubblicare, in ristampa anastatica, nella sua interezza la collana "Cultura dell'anima" con l'uscita di circa trenta volumi annuali. Il criterio seguito nella presente traduzione è presto detto: essa mira a divulgare la conoscenza di una notevole caratteristica espressione del pensiero ebraico, rimasta fino ad ora poco nota, con un commento valorizzatore del lato ideologico.

Quando Israele era bambino. La...

Lifschitz Daniel
OCD 2012

Disponibile in 3 giorni

16,00 €
Quando Israele era bambino, opera che Daniel Lifschitz meditò tutta la vita, è una piccola enciclopedia della sapienza chassidica. Un lascito prezioso della più inveterata tradizione narrativa dell'ebraismo, l'arte del racconto, ma anche un viaggio di discernimento nel mondo della sofferenza dei chassidim, per ritrovare nell'oggi un centro, una radice. E quale migliore radice di quella santa d'Israele?

Essere ebreo

Toaff Elio
Bompiani 2005

Disponibile in 3 giorni

7,50 €
In un lungo colloquio con Alain Elkann, Elio Toaff, la massima carica rabbinica italiana, cerca di sciogliere gli equivoci e le incomprensioni che ancora circondano l'identità ebraica, per insegnare che solo la conoscenza e il dialogo reciproco fra le culture possono sconfiggere il razzismo e ogni altra forma di discriminazione e violenza. Il volume è proposto in una nuova edizione.

Mitzvà

Elkann Alain
Bompiani 2011

Non disponibile

7,90 €
In occasione della festa di Yom Kippur, Alain Elkann riflette sulla complessa eredità dell'ebraismo e il suo rapporto contrastato con la religione, ricordando la fede incrollabile dei genitori e il proprio passaggio a una spiritualità aconfessionale e panteistica. Da riflessione sul proprio "essere ebreo", l'autore giunge a una più ampia riflessione sull'ebraismo dei giorni nostri, sulla situazione di Israele e il rapporto tra l'ebraismo e le altre religioni, sull'antisemitismo e il razzismo, rievocando i propri incontri con figure come Elie Wiesel e Hassan bin Talal. Prefazione di Elio Toaff.

La comunità essena del deserto di...

Galbiati Gilberto
Firenze Atheneum 2008

Non disponibile

26,00 €
Questo lavoro offre al lettore un'ampia base informativa su un tema di grande fascino e richiama la sua attenzione sulle principali tappe delle scoperte dei manoscritti e sul sito archeologico di Qumran. Il libro fa rivivere questa comunità attraverso i suoi scritti, la sua liturgia, la sua fede, la sua stessa disciplina comunitaria. Una presa di contatto con una letteratura che un tempo era segreta e che possiamo definire "esoterica", e con la setta: un termine che non era spregiativo, ma serviva a distinguere i vari raggruppamenti religiosi dai farisei e dai sadducei. Il libro passa in rassegna i manoscritti più importanti, specialmente quelli provenienti dalla prima grotta che sono sostanzialmente integri o ben conservati. Una congrua appendice è dedicata alle analogie correnti tra Giovanni il Battista e gli esseni del deserto di Giuda. Uno sguardo sulle ventilate relazioni tra gli esseni e il cristianesimo consente di mettere in luce, in tutto il suo gigantismo essenziale, le affinità concettuali, le connessioni storiche e teologiche, la sintonia di pensiero, ma anche le palesi differenze, che fondano pur sempre uno stretto e innegabile rapporto intercorrente, tra i solitari "santi di Dio" del Mar Morto e il Nuovo Testamento.

«Un ebreo resta sempre un ebreo»....

Quercioli Mincer L.
Bibliotheca Aretina 2008

Non disponibile

15,00 €
Alla metà del Settecento, in Polonia, il falso messia Jakub Frank e una piccola folla di seguaci abbracciano la religione cattolica dopo aver lanciato contro gli ebrei accuse terribili e infamanti. Molti frankisti, grazie al battesimo, entrano nei ranghi della nobiltà polacca, altri combattono nelle insurrezioni ottocentesche e in molti saranno tra i protagonisti della cultura nazionale. I quattro saggi che compongono il volume tentano di illuminare alcuni aspetti della smodata vicenda frankista, svelando anche un gioco di reciproco scambio e attrazione tra ebrei e polacchi.

Gli ebrei di New York

Molinari Maurizio
Laterza 2007

Non disponibile

16,00 €
Se all'angolo sotto casa incontrate un nonno che va a fare la spesa con in testa il cappello verde di Tzahal regalatogli dal nipote, se al supermercato acquistate prodotti kosher senza saperlo, se in ascensore vi trovate di fronte il fattorino che porta una piramide di tramezzini di Mr. Broadway, se quando arriva Chanukkah il portiere accende nell'atrio del vostro palazzo il candelabro a nove bracci accanto all'albero di Natale, se il capoufficio non ebreo vi annuncia la promozione con un bigliettino firmato "Mazel Tov", se nel giorno del Thanksgiving l'amico di vecchia data vi fa trovare in tavola il tacchino kosher, e non riuscite a comprendere come mai i non ebrei considerino tutto questo come fosse la norma, allora vuoI dire che vi trovate in uno dei cinque grandi boroughs di New York.

La cucina ebraica tripolina

Hassan Linda G.
Gallucci 2006

Non disponibile

18,00 €
Un libro di cucina nato dall'amicizia tra il più popolare stilista giovanile del momento e l'editore, realizzato nell'intimità di famiglia da una madre e un figlio artista, arricchito della memoria della comunità israelita di Tripoli, un tentativo di convi

Noi faremo e ascolteremo. La vita e...

Gargano I.
Pazzini 2002

Non disponibile

10,50 €
L'etica della Torah non cerca d'imporre all'uomo un ideale di rinuncia alla vita individuale e collettiva. Al contrario quest'etica è eminentemente sociale. Essa risveglia in ciascuno le responsabilità che spettano per il semplice fatto di essere un membro della società umana. Alla base di quest'etica collettiva c'è il mirabile comandamento dell'amore: "Amerai il prossimo tuo come te stesso", un comandamento senza limiti, che invita l'uomo ad amare non solo i propri simili, ma anche lo straniero, lo schiavo, il nemico.

Midor Ledor. Di generazione in...

Tremolada T.
Scritti Monastici 1989

Non disponibile

31,00 €
Il volume, che è frutto della mostra tenuta nell'Abbazia di Praglia ha un preciso scopo didattico: illustrare come l'esistenza dell'Ebreo, dall'antichità fino ad oggi, è regolata e ritmata da alcuni essenziali punti di riferimento: la Bibbia, fonte ispiratrice della visione del mondo e del vivere quotidiano, le feste del calendario religioso, le tappe più importanti della vita personale e familiare. Di qui i tre settori in cui si è articolata la mostra, che ha voluto inoltre mettere sotto gli occhi di tutti il fatto che la comunità ebraica, organizzata intorno a quei punti fondamentali, è una realtà viva che viene da tempi lontani e si proietta verso il futuro animata da una grande speranza. Il titolo del volume "Midor Ledor", mutuato da un'espressione molto frequente nella Bibbia ebraica (Antico Testamento), intende mettere in rilievo la permanenza e la trasmissione di questo patrimonio vitale, che travalica le singole generazioni e attraversa la storia.