Velikic Dragan

Velikic Dragan

Astrakan

Velikic Dragan
Zandonai

Non disponibile

15,00 €
Mentre perquisisce l'armadio di un appartamento sospetto un ufficiale della polizia segreta sfiora accidentalmente un collo di pelliccia, soffice come un tessuto di Astrakan: da quel contatto si dipana un labirintico intreccio familiare imbevuto di passioni e ombre che attraversano tutto il Novecento. Marko Delie, il giovane protagonista, si ritrova a vagabondare tra ricordi e ossessive ricerche, approdando inesorabilmente a nodi inestricabili e aloni di sospetto. Che cosa è accaduto alla madre fuggita in Italia? Cosa nasconde l'ambigua esistenza di suo padre? Cosa lega la sua famiglia alla società segreta dei Camminatori? Per Dragan Velikic la saga familiare e il thriller politico sono fatti della stessa materia, una densa lava che scorre tra sogno e incubo, tra i segreti della seduzione e il lento svelamento del seduttore.

Il muro del Nord

Velikic Dragan
Zandonai

Non disponibile

15,00 €
In fuga dalla guerra fratricida che insanguina il suo Paese, Olga, ex bibliotecaria di Belgrado, decide di raggiungere il marito a Vienna. Nel suo vagare quotidiano per le vie cittadine e per mondi letterari alla ricerca di sempre nuove identità, si ritrova suo malgrado al centro di un'intrigante combinazione di esistenze sospese e "vite casuali" simili alla sua, di tradimenti furtivi o soltanto vagheggiati, di storie familiari e leggendari personaggi sottratti a una spessa coltre di oblio. E in un bizzarro gioco di rimandi simbolici e coincidenze reali a ritroso nel tempo il suo destino viene a intrecciarsi con quello di un altro esule volontario, un irrequieto ed eccentrico insegnante irlandese, James Joyce, che all'alba del nuovo secolo sbarca nel Continente in cerca di migliori fortune. Fino a incrociare le tracce di un giovane misterioso, che con un gesto eclatante segnerà le sorti dell'Europa intera. Nel fascino regale e discreto degli scenari viennesi, tra i chiaroscuri marini di una Pola segreta e la multiforme vitalità della Trieste asburgica, la prosa sensuale e raffinata di Velikic ci accompagna in un viaggio lungo tutto il Novecento e nel cuore di quella Mitteleuropa perduta di cui il grande scrittore serbo, come ha scritto Claudio Magris, "esprime con intensità poetica l'atmosfera polivalente e spesso malata".

La finestra russa

Velikic Dragan
Zandonai

Non disponibile

22,50 €
Figlio di una modista e di un rassegnato giornalista di provincia, il giovane Rudi Stupar mette in atto continue strategie per restare estraneo a se stesso: intraprende una carriera di attore per la quale non è tagliato, studia una materia che non lo appas

Via Pola

Velikic Dragan
Zandonai

Non disponibile

15,00 €
"La città delle ombre apre il suo cuore pietroso." Siamo a Pola, crocevia di popoli e culture differenti, la "Siberia marittima", come ebbe a definirla James Joyce, che la elesse a momentaneo quanto sofferto esilio e che appare tra i protagonisti di questo. In un vorticare di personaggi illustri e sconosciuti, reali e immaginari, costruttori folli e scrittori visionari, prostitute e psicopatici, si staglia, nella sua allucinata nitidezza, la figura di Bruno Gasparini, neuropsichiatra e memoria storica della città. Le confessioni dei suoi pazienti lo trascinano via via in un abisso di sogni malati, fino a farlo sprofondare nel gorgo di un'ossessione necrofila. A imprigionarlo come in una ragnatela è il fascino cupo di una Pola - scrive Claudio Magris nella sua Prefazione - "essenzialmente balcanica, lontanissima da quella della letteratura istriana italiana, in cui l'Adriatico è un soffio di gentilezza veneta".