Pesca e industrie affini

Active filters

Strategie di utilizzo sostenibile...

Panunzi Gian Matteo
Edizioni del Faro

Disponibile in libreria in 5 giorni

19,00 €
Siamo agli albori di una nuova fase economica per il benessere dell'uomo. Un'economia rispettosa della natura, le cui produzioni, a ciclo chiuso, non producono rifiuti, utilizzano nuove fonti di energia pulita e rinnovabile. L'ambiente sarà il motore dei servizi ecosistemici a valore aggiunto, finalizzati a far prosperare la vita sul Pianeta. Questo tipo di economia supera il concetto di sostenibilità, per essere "economia ambientale", finalizzata alla rigenerazione degli ecosistemi e alla produzione di beni durevoli, naturalmente riciclabili. Su questa nuova logica produttiva si fonderanno quelle comunità di pesca che, con il contributo di tutte le loro componenti, prima tra tutte quella rappresentata dai pescatori, svilupperanno l'ambiente marino come bene comune durevole, fonte di ricchezza per tutti e non di sfruttamento. Si sta formando un settore importantissimo dell'economia del mare, nel quale si potrà lavorare e produrre ricchezza migliorando l'ambiente: questo settore si chiama Crescita Blu. Green Economy e Blu Economy s'incontrano nell'obiettivo di promuovere un unico e solo tipo di crescita, quella sostenibile, per il benessere di tutti gli esseri viventi.

Manuale di ispezione e controllo...

Lucchetti Alessandro
CNR Edizioni

Non disponibile

15,00 €
Questo manuale è un aggiornamento del volume pubblicato nel 2017 ed è stato realizzato con il contributo del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti a beneficio del personale delle Capitanerie di Porto impegnato nel controllo delle attività di pesca marittima. Il documento deve intendersi come un manuale pratico a supporto delle operazioni di controllo ma non sostituisce in alcun modo la normativa vigente e i documenti ufficiali prodotti dall'Amministrazione Centrale che rimangono la fonte principale. L'utilizzazione delle informazioni qui riportate è sottoposto all'autorizzazione scritta degli autori.

L'aumento del valore della...

Panunzi Gian Matteo
Edizioni del Faro

Non disponibile

14,00 €
Mantenere il giusto valore alla produzione è il più grande incentivo che il sistema della pesca può dare alla sostenibilità ambientale. La grande Enciclica di Papa Francesco "Laudato si", che inquadra problemi e soluzioni della grande questione ecologica del nostro Pianeta, indica con chiarezza la strada. Sostenibilità ambientale e giustizia sociale ed economica sono le due facce della stessa medaglia. Se non si restituisce, nel nostro caso, ai pescatori e alle loro produzioni il giusto valore, nessun discorso sulla sostenibilità potrà svolgersi e durare nel tempo, pertanto questa è la sfida di questa pubblicazione, che contiene strumenti di analisi e spunti formativi per gli operatori delle cooperative della pesca e sostiene l'aumento del valore della produzione di pescato nei confronti di chi l'acquista per rivenderla su larga scala. A conclusione dell'indagine conoscitiva sul settore della GDO - IC431, l'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM) ha espresso preoccupazioni per l'aumento del potere di mercato della GDO e l'elevata conflittualità nei rapporti tra questa e i fornitori di prodotti alimentari/ittici, mettendo in evidenza una situazione che tende a ridurre il grado di concorrenza tra le catene del settore distributivo e al contempo l'efficienza delle negoziazioni, con potenziali effetti negativi, sia sui consumatori finali, sia sui fornitori dei prodotti.

Reti marittime come fattori...

Firenze University Press

Disponibile in libreria in 10 giorni

65,00 €
Il tema, di grande respiro, prende come punto di partenza il concetto braudeliano di Mediterraneo. La sua visione di un mare chiuso come una opportunità geografica per una integrazione economica fra popolazioni diverse per religioni, linguaggi ed entità etniche e politiche continua a funzionare come modello per studi applicati ad un ampio raggio di contesti. L'obiettivo che si è posta la 50ª Settimana di studi è stato quello di andare oltre lo studio dei singoli sistemi visti in modo isolato per combinare diverse analisi di mari aperti e chiusi o aree costiere, allo scopo di comprendere il ruolo di integrazione giocato in Europa dalle connessioni marittime. Poiché nelle civiltà preindustriali il trasporto per via d'acqua era più facile di quello via terra, è sembrato giunto il momento di richiamare l'attenzione sul modo in cui queste reti di relazione operavano a livello europeo e con i partner commerciali asiatici e nordafricani. Il volume prende le mosse dalle grandi tradizioni di ricerca su base regionale o tematica, che però sono state raramente integrate su una più ampia scala continentale. Immanuel Wallerstein ha elaborato il concetto braudeliano concettualizzandone le dimensioni interculturali e transnazionali e il ruolo nel sistema di divisione del lavoro. Egli lo chiamò un "sistema mondo", non perché coinvolgesse il mondo intero, ma perché è più vasto di qualunque unità politica giuridicamente definita. E si tratta di una "economia mondo" perché il legame di base tra le varie parti del sistema è economico.

I pescatori di Ancona. Dal fascismo...

Salonna Maria Grazia
Affinità Elettive Edizioni

Disponibile in libreria in 3 giorni

18,00 €
«In un volume che usa gran parte delle lenti attraverso le quali la pesca può essere posta sotto osservazione, Maria Grazia Salonna incastona tasselli inediti della comunità ittica anconitana del Novecento. Esito di una ricerca lunga e appassionata, la sua indagine fa leva su un lodevole scavo delle carte di archivio e di quelle a stampa, che restituiscono con buona profondità di analisi un itinerario punteggiato da alcuni snodi decisivi, a cominciare dalla confluenza nel capoluogo marchigiano di pescatori provenienti dal sud della regione a cavallo degli anni Venti e Trenta. Il principale valore aggiunto del libro è dato, peraltro, dalla raccolta di interviste, in grado di integrare le informazioni documentali con notizie ricavabili solo aprendo il cassetto della memoria di testimoni che hanno vissuto l'ultima fase della storia qui narrata e conservano il ricordo di quanti sono stati protagonisti del periodo precedente. Ne emerge un interessante spaccato di antropologia sociale, di cui senso di appartenenza comunitaria e orgoglio di mestiere costituiscono i tratti più marcati». (Dalla prefazione di Roberto Giulianelli)

Pescatori e barche di Sicilia....

Castro Filippo
Centro Studi Filologici

Non disponibile

60,00 €
L'opera costituisce un contributo alla conoscenza della vita, dei saperi, delle tecniche, della lingua dei pescatori e dei mastri d'ascia siciliani. L'opera, che ha richiesto un impegno ultradecennale, è stata realizzata all'interno della fucina dell'Atlante Linguistico della Sicilia, e ne rappresenta uno dei prodotti di eccellenza. Le barche siciliane vengono illustrate sotto molteplici aspetti, così come le tecniche e gli attrezzi della pesca tradizionale. Uno dei pregi dell'opera è costituito da un corredo di circa 400 disegni originali e da numerosi documenti fotografici, e contiene in appendice la riproduzione di un centinaio di modelli di imbarcazioni tradizionali. Di particolare utilità l'indice dei luoghi e delle parole.

I pescatori del lago Maggiore....

Verbano Claudio
Magazzeno Storico Verbanese

Non disponibile

30,00 €
Gli ultimi pescatori del lago Maggiore raccontano le storie della loro vita, dei tempi passati e di giorni dimenticati. Parlano della passione per il loro mestiere, delle loro famiglie e di una atmosfera romantica che entro breve non esisterà più. Dal 1980 il numero dei pescatori su tutto il lago è diminuito di migliaia di persone ed oggi è arrivato a solo quattordici pescatori di professione: una tradizione vecchia di secoli sta terminando. Questo libro è dedicato alla gente che continua questo antico mestiere e si sveglia ancora ogni notte per andare silenziosamente a mettere le reti nelle onde del lago Maggiore. Il libro raccoglie le loro dichiarazioni d'amore per un mestiere al quale forse ci si affeziona come a nessun altro lavoro. Le sue pagine offrono un'immagine di idillio, di nostalgia romantica e di una vita legata alla natura. È un tributo ai giorni caldi d'estate e alle notti gelate d'inverno, alle ore fredde sul lago con le sue albe, cieli chiari, banchi di nebbia e correnti impetuose che lambiscono le ridenti coste del lago.

Architetture degli abissi. Memorie...

Leone Antonella
Bonanno

Disponibile in libreria in 3 giorni

25,00 €
La tonnara, "patria" abbandonata, ispira poesie d'amore. Senti ancora il fragore delle onde, l'odore penetrante del sangue e del sale. Da lontano è possibile ancora udire il ribollire delle acque e il fracasso infernale dei tonni che si dibattono disperatamente in una lotta per la vita, ma il cui destino è già segnato. In quel luogo di memorie e poesie cantate puoi immaginare di scorgere ancora lo specchio d'acqua tingersi di rosso. Se potessi custodire tale patrimonio insieme alla penombra delle lampare e al beccheggio delle muciare, lo renderei eterno custodendolo nella mia "valigia delle memorie" insieme alle dimore dei nobili ormai decadute ed agli sguardi dei vecchi rais dai volti bruciati dal sole e dalle mani rugose ma solerti. Porterei con me le loro anime che profumano di nepitella ed il dolce inno della Cialoma. Vi ritroverete così a fianco degli stessi tonnaroti, maestri d'ascia e nobili signori. Di tutti coloro che diedero la vita in quella estenuate lotta che ingaggiavano contro il destino e delle loro operosissime donne che, in quel tempo, per amore, con audacia e disperazione, sfidarono fieri cielo e mare. prefazione di Tommaso Gargallo.

La rivoluzione di latta. Breve...

Lentini Rosario
Torri del Vento

Disponibile in libreria in 3 giorni

10,00 €
Questa guida storica tascabile, su Favignana e il suo ex Stabilimento di lavorazione del tonno, ha l'ambizione di non essere banale e di catturare l'interesse e l'attenzione tanto del lettore comune e disinformato, quanto di chi ritiene di saperne già abbastanza; non ha, invece, la presunzione di avere esaurito l'argomento e scommette sulla possibilità di collocarsi tra le innumerevoli pubblicazioni di argomento analogo, avendo evitato deliberatamente la carta patinata e rinunciato all'aneddotica alla gastronomia e alla mitizzazione dei tonni e dei loro predatori. Le Egadi, le cave di calcarenite, la pesca millenaria mediante reti di posta, le ciurme di mare e di terra, gli abitanti e i relegati, i mercanti e gli imprenditori, provenienti dalla terraferma più vicina o da "fuori Regno", i genovesi, prima e dopo i Florio, lo stabilimento industriale ottocentesco, rappresentano le tessere di diverso colore dello stesso mosaico e si leggono come i paragrafi in sequenza di una storia unica e straordinaria, che ben poche isole possono vantare.

Per conservar lo pesce di vostra...

Grandi Alberto
Universitas Studiorum

Non disponibile

10,00 €
L'economia di Mantova al tempo dei Gonzaga "girava" anche attorno a una voce importantissima quanto poco nota: quella della pesca e del commercio del pesce, decisamente vitale per una città circondata e difesa dalle acque. Alberto Grandi per la prima volta studia e illustra, in modo rigoroso e insieme piacevole, il particolare e difficile equilibrio fra domanda, offerta e impellenti necessità della Corte, anche attraverso momenti storici drammatici come il Sacco della città. Una società costantemente in precario equilibrio alimentare, dove però la Chiesa imponeva di mangiare "di magro" almeno un giorno su tre e dunque il pesce non costituiva un alimento "di lusso".

Gente di mare. Storia della pesca...

Sirago Maria
Intra Moenia

Non disponibile

11,90 €
Dal Seicento all'Ottocento circa il 7045 della popolazione napoletana era composta da marinaie pescatori. Poi i lavori del risanamento urbanistico a fine Ottocento determinarono la scomparsa delle spiagge e, progressivamente, anche dell'antico mestiere dei