Industrie dell'acqua

Filtri attivi

Privati dell'acqua? Tra bene comune...

Massarutto Antonio
Il Mulino 2011

Disponibile in 3 giorni

16,00 €
II nostro sistema idrico è superato, manca di pezzi importanti e fornisce complessivamente un servizio inferiore rispetto alle aspettative di un paese moderno, evoluto e benestante quale l'Italia si vanta di essere. È un sistema pieno di buchi, il nostro. Buchi nei tubi, ma soprattutto buchi nei bilanci da cui dovremmo attingere le risorse necessarie. Se non vogliamo che a essere "privati dell'acqua" siano i nostri figli e nipoti, il settore idrico deve mobilitare risorse importanti, che la fiscalità non può mettere a disposizione, e che vanno perciò ricercate sul mercato. Questo evidentemente non deve andare a pregiudizio dell'universalità dell'accesso al servizio, né farci dimenticare che l'acqua è un bene primario a cui tutti hanno diritto. Si può fare, e l'esperienza di tanti altri paesi ce lo dimostra; ma occorre sfuggire alla faciloneria, alla retorica, all'ideologia, alla ricerca di scorciatoie, alle molte trappole che il buon senso comune dissemina sulla nostra strada.

Acqua e comunità. Contro la...

Ward Colin
Elèuthera 2011

Disponibile in 3 giorni

13,00 €
L'acqua, risorsa primaria per l'esistenza umana, è un bene comune che appartiene a tutti. L'autore analizza l'ineguale distribuzione dell'acqua su scala mondiale. E vede, inoltre, che le colture agricole per prodotti da esportazione assorbono sempre più ac

Dacci oggi la nostra acqua...

De La Mora Luis I.
EMI 2010

Disponibile in 3 giorni

10,00 €
Acque pure e cristalline, ghiacciai e cascate, fiumi maestosi e foreste ricche di biodiversità... Sono le meraviglie naturali dell'Aysén, nella Patagonia cilena. Proprio là, un vescovo in viaggio si ferma un giorno in una stazione di servizio e constata che un litro d'acqua minerale è più caro di un litro di benzina. Fa indagini insieme ai suoi fedeli, consulta esperti, collabora con le associazioni impegnate nella salvaguardia della natura e dell'acqua bene comune. Intorno alla ricchezza idrica della Patagonia si sono formati interessi economici enormi. Esiste un progetto di megadighe idroelettriche (cui partecipa anche l'italiana Enel). I ghiacciai già vengono venduti alle multinazionali dell'acqua in bottiglia. Ma chi ne beneficerà alla fine? Certamente non i patagoni e la loro straordinaria regione, riserva di vita per il pianeta. Ed è un problema che riguarda ogni paese, sostiene l'autore: fino a che punto è lecito trasformare il Creato in mercato? Questo libro è un lettera pastorale impegnata su tutti i fronti, da quello dell'analisi e della denuncia a quello teologico e spirituale. Perché il tempo presente richiede una comprensione rinnovata del nostro stare nel Creato.

Al ritmo dell'acqua. La storia...

Pedrazzi Giulia
Salvioni 2019

Non disponibile

32,00 €
Nel 1869 Bellinzona realizzò il primo acquedotto comunale. Da allora l'acqua è diventata protagonista indiscussa dei servizi pubblici industriali della città, sia che scorra nelle tubature dell'impianto di approvvigionamento idrico o che serva a produrre energia idroelettrica. Ripercorrere la storia di AMB significa dunque indagare innanzitutto sull'evoluzione del nostro rapporto con questa indispensabile risorsa che ha contribuito in maniera decisiva alla prosperità di Bellinzona e alla diffusione del benessere nelle case dei suoi abitanti.

I custodi della sorgente....

Bertone Alberto
Rubbettino 2018

Non disponibile

14,00 €
«Di fronte a noi c'è un tesoro della natura, che sembra dire: difendimi, custodiscimi, fammi conoscere. Ci avviciniamo alla cascata in un punto accessibile e affondiamo le mani in una pozza. È buona, è leggerissima... L'acqua che abbiamo assaggiato ci ha conquistato subito e, per di più, il posto è incantevole. L'idea di commercializzarla è tanto buona quanto lo è l'acqua stessa. Alcuni giorni dopo, papà mi convoca nel suo ufficio: "Alberto, prenditene cura tu". "Ma papà! A me quest'affare proprio non interessa. Ho tutt'altre cose in testa: costruzioni, cantieri...". A dispetto di tutte le mie ribellioni, di lì a poco, dove vado a finire? È passato appena un mese da quel colloquio con mio padre che mi trovo a occuparmi di acque minerali, di sorgenti da gestire, di future bottiglie da vendere e di grane da risolvere...». Comincia così la storia dell'acqua «Sant'Anna», l'acqua minerale naturale oggi leader in Italia. E questo è il suo romanzo.

Aggregazione tra soggetti operanti...

Madaro Donato
De Angelis 2018

Non disponibile

14,00 €
"Negli ultimi anni è particolarmente cresciuta l'attenzione dell'opinione pubblica e della magistratura contabile sulle ricadute che gli enti e le società partecipate possono determinare sui bilanci degli enti pubblici. La Corte dei Conti, esprimendosi più volte sul tema, ha evidenziato le criticità della galassia delle società partecipate pubbliche nella prospettiva della buona gestione delle risorse pubbliche. Ciò ha indotto il legislatore ad intervenire, soprattutto con riguardo agli enti territoriali e locali: gli atti normativi che si sono susseguiti, numerosi e frammentari, sono stati tutti ispirati dall'esigenza di contenimento dell'utilizzo dello strumento giuridico e di efficientamento del sistema, avendo riguardo soprattutto alla sostenibilità anche finanziaria delle scelte organizzative."

Servizio idrico e cambiamento...

Gilardoni Andrea
Agici Publishing 2018

Non disponibile

2.000,00 €
Il Rapporto Annuale 2018 sul settore idrico italiano sviluppa un'analisi comparativa delle strategie dei 55 maggiori player del settore idrico. Nel Rapporto vengono esaminati: la situazione della risorsa idrica a livello globale e italiano, le principali sfide poste dal cambiamento climatico e i principi che guidano le istituzioni internazionali in materia, l'andamento economico, finanziario, patrimoniale e degli investimenti di 55 tra i maggiori player del settore idrico e le strategie delle società del campione di fronte al cambiamento climatico suddivise tra strategie di mitigazione, adattamento e miste.

Management delle aziende del...

Guerrini Andrea
Franco Angeli 2018

Non disponibile

33,00 €
Negli ultimi anni il settore idrico è stato oggetto di ampie riforme che lo hanno profondamente trasformato, modificando gli approcci alla gestione delle utility ed avvicinandoli a quelli tipici delle aziende operanti in condizioni di libero mercato, di matrice prettamente manageriale. Il presente volume descrive gli strumenti e le buone prassi che i manager delle aziende idriche devono applicare, ed affronta tematiche quali: la governance e l'organizzazione aziendale, la regolazione e la performance, la realizzazione degli investimenti, la finanza ed il controllo di gestione, ed infine la sostenibilità sociale ed ambientale. Nel testo sono accuratamente descritti numerosi casi aziendali, riportando le linee strategiche adottate dai migliori player del settore, anche con un approccio comparativo, basato sul benchmarking. I contenuti tengono conto dei più recenti interventi del legislatore e del regolatore, come ad esempio la delibera ARERA 917/2017 sulla qualità tecnica e la 918/2017 sull'aggiornamento biennale delle predisposizioni tariffarie. Il libro è rivolto a manager, dirigenti delle partecipate pubbliche, stakeholder specializzati delle aziende idriche ed esperti del settore, con l'obiettivo di fornire un supporto nelle scelte strategiche quali: la definizione dell'organigramma aziendale e del sistema di controllo interno; la valutazione della priorità degli investimenti, la sottoscrizione di contratti di finanziamento; lo sviluppo di modelli di reporting aziendale; l'orientamento del sistema delle strategie verso scelte sostenibili; la comunicazione aziendale di tipo non finanziario.

Eletricità, gas, idrico e rifiuti....

Agici Publishing 2016

Non disponibile

2.200,00 €
Il Rapporto Annuale 2016, della XVI edizione dell'Osservatorio sulle Alleanze e le Strategie nel Mercato Pan-europeo delle Utilities, si incentra sull'analisi delle tendenze attuali e prospettiche del mercato italiano delle utilities per: "Fornire una visione aggiornata e ad ampio raggio del mercato, utile sia per il management aziendale, sia per i policy maker a livello nazionale e locale, sia infine per i numerosi soggetti interessati al settore come i fornitori, i finanziatori ma anche il pubblico più vasto dei cittadini utenti; "Analizzare lo stato di salute attuale e prospettico delle principali utilities italiane; "Individuare le strategie di successo per fronteggiare e superare le attuali difficoltà del comparto.

La grande sete

Fishman Charles
EGEA 2015

Non disponibile

9,90 €
Negli ultimi cento anni abbiamo vissuto in una specie di età dell'oro dell'acqua. Ma quell'età sta rapidamente arrivando alla fine. Quelli di noi che considerano l'acqua una risorsa naturalmente abbondante, sicura e a buon prezzo sono destinati a subire un duro colpo. Stiamo entrando in un'era di scarsità, e non solo in luoghi tradizionalmente aridi, come nel sud-ovest degli Stati Uniti, in Medio Oriente o in India. Se si parla di cambiamento climatico, di ambiente e di sostenibilità, si tende comunque a sorvolare completamente sul problema dell'acqua. Ma come in altre questioni ambientali, la consapevolezza e i piccoli cambiamenti nel nostro comportamento possono davvero avere un grande impatto. L'acqua sarà la storia del secolo, di questo nuovo secolo. Come ce la procuriamo, come la distribuiamo, come la usiamo, come combattiamo per essa? Ne rimarremo senza? Nel solco della grande tradizione del giornalismo d'inchiesta, il libro è un viaggio documentato, nelle mistificazioni e nelle possibilità di un futuro sostenibile.

Un acquedotto in mezzo al mare....

Abrate Bruno
Persephone 2015

Non disponibile

15,00 €
Un saggio, un libro tecnico che chiarisce l'origine delle infrastrutture acquedottistiche e di depurazione di un territorio difficile tal è quello delle isole e nel nostro caso delle isole dell'Arcipelago Toscano. Corredato di documenti, cartine e diagramm

La sostenibilità dei servizi...

Castaldi G.
Este Edition 2014

Non disponibile

35,00 €
In questo testo si vuole proporre una chiave di lettura integrata fra le diverse anime del servizio idrico, privilegiando l'aspetto industriale, tecnologico e ambientale rispetto a temi giuridici o regolatori.

Le servitù di acquedotto e scarico...

Spanò Giuseppe
Key Editore 2014

Non disponibile  
DIRITTO CIVILE

12,00 €
Nel Codice Civile domina il principio fondamentale che le acque non restino inutilizzate. Viene sottolineata l'importanza dell'acqua, elemento essenziale e primario per la vita e per la produzione, che giustifica l'imposizione coattiva della servitù. Nel presente volume si analizza la disciplina che regola la materia soffermandosi sui più recenti orientamenti giurisprudenziali.

I servizi idrici italiani. Quale...

Romano Rossella
Franco Angeli 2013

Non disponibile

20,00 €
Le difficoltà di gestione delle aziende dei servizi idrici integrati, e quello pubblico in generale, rappresentano un argomento attuale e rilevante per le discipline economico-aziendali. In Italia, il comparto si è aperto al rinnovamento solo a partire dalla metà degli anni '90, con l'introduzione di alcuni provvedimenti legislativi che hanno modificato progressivamente la struttura e le caratteristiche del settore, ridisegnando le forme di gestione dei servizi pubblici locali e dando un nuovo volto all'intero sistema. Da interventi normativi tesi a spingere il comparto verso il mercato, però, ne sono susseguiti altri, che mostrano percorsi contraddittori, che spesso riportano ad un deciso ritorno dell'intervento statalista. Il risultato è che il dibattito non può ritenersi concluso o indirizzato verso un orientamento strategico uniforme. Al tempo stesso si assiste ad uno scarso interesse ai problemi "aziendali", come, ad esempio, quelli inerenti le performance economico-finanziarie o la ricerca dell'equilibrio economico, a fronte, invece, del proliferare di provvedimenti relativi alle modalità di affidamento del servizio (gara, in house ecc.) o alla proprietà del capitale (pubblico, privato, misto). Partendo da queste premesse che muove l'interesse del presente lavoro, ossia: le performance delle aziende idriche e i modelli di governance adottati dalle stesse.

La gestione delle reti idriche....

Bertola P.
Franco Angeli 2013

Non disponibile

36,00 €
Il Centro Studi Sistemi Idrici (CSSI) nasce dall'esperienza maturata in oltre un ventennio da un gruppo di docenti universitari appartenenti a una quindicina di Atenei, sparsi su tutto il territorio nazionale, con attività di ricerca nel settore dei sistemi acquedottistici. Il CSSI attualmente ha sede presso il Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale dell'Università di Trento. Il CSSI mira a promuovere attività di ricerca sui problemi connessi alle fasi di captazione, produzione, trasporto e distribuzione dell'acqua potabile, tenuto conto del particolare momento di trasformazione del settore. Un aspetto peculiare del gruppo è la stretta collaborazione con i tecnici delle Aziende del settore idrico come testimonia il Convegno tenutosi il 24/05/2012 nell'ambito della manifestazione H2O - ACCADUEO 2012: Le reti acquedottistiche e di drenaggio: progettazione, manutenzione e sostenibilità alla luce degli aspetti economico-normativi. Tale evento ha offerto ai ricercatori universitari e ai tecnici delle Aziende la possibilità di esporre i risultati delle loro ricerche, creando così l'opportunità di nuovi confronti e proficue discussioni. In questo volume sono raccolte le memorie presentate dai docenti universitari e dai tecnici delle varie aziende che operano nel settore.

Si scrive acqua... Attori, pratiche...

Carrozza C.
Accademia University Press 2013

Non disponibile

12,00 €
Nel contesto politico italiano, caratterizzato dalla personalizzazione della politica, dalle logiche di breve periodo, dalla sfiducia nelle istituzioni, da sentimenti di antipolitica, la mobilitazione per l'acqua bene comune - di cui la vittoria referendaria di giugno 2011 rappresenta il momento più eclatante - presenta chiari elementi di originalità. Senza inseguire leadership carismatiche, ignorato dall'establishment politico e mediatico, questo movimento ha saputo coinvolgere e tenere insieme una coalizione vasta e plurale, riferendosi a principi morali e diritti fondamentali, adottando un'ottica non solo locale ma anche globale, e portando avanti una battaglia paradigmatica per la democrazia e il bene comune. Il presente volume nasce dalla volontà di riflettere sugli elementi e le pratiche che hanno reso possibile questa esperienza e sul suo significato politico più ampio.

Pianificazione strategica e...

Stefanoni Alessandra
CEDAM 2012

Non disponibile

20,00 €
Nel corso degli anni novanta, è stato avviato un profondo processo di riorganizzazione istituzionale e industriale del servizio idrico con l'emanazione della Legge Galli che prevede il risanamento delle infrastrutture idriche, il miglioramento del servizio offerto ai cittadini nonché l'introduzione nei modelli gestionali di logiche economico-aziendali. Il presente lavoro intende illustrare i criteri seguiti e le scelte adottate dall'autorità d'ambito nella redazione del piano strategico e del relativo piano tariffario e individuare i principali aspetti di criticità.

La sfida della sostenibilità. Il...

Alberton Mariachiara
CEDAM 2012

Non disponibile

16,00 €
Partendo dalla ricostruzione delle qualità istituzionali individuate a livello internazionale e delle indicazioni dell'Unione europea, il presente volume si prefigge l'obiettivo di capire se e come sia stato possibile sviluppare i nuovi assetti e strumenti di governance nell'esperienza italiana del governo delle acque, in particolare in due distretti idrografici: il distretto Padano e il distretto delle Alpi Orientali.

Sorella acqua. Basta con sprechi e...

Reteuna Luca
Effatà 2012

Non disponibile

8,00 €
L'acqua di oggi è sempre la stessa da quando esiste la Terra e se continuiamo a inquinarla e a sprecarla non ce ne sarà più per tutti. Migliaia di bambini muoiono ogni giorno perché ne hanno poca a disposizione e oltretutto sporca. Nove Paesi al mondo ne possiedono più della metà delle riserve, ma questo non basta perché due di questi Stati non hanno acquedotti sufficienti per portarla a tutti i loro abitanti. Mentre si discute ancora se sia un bene comune o una merce come tutte le altre, alcuni sostengono che l'oro blu sarà sempre più causa di conflitti. Che fare, allora, come cittadini? Impariamo a conoscerla, a esaminarla, a risparmiarla e a sceglierla con intelligenza.

Introduzione alla economia e...

Gilardoni A.
Agici Publishing 2012

Non disponibile

28,00 €
Questo lavoro - aggiornato al febbraio 2014 - offre una visione complessiva del settore dei servizi pubblici. I comparti su cui si focalizza il testo sono cinque: l'ambiente, l'idrico, il gas, l'elettricità e, anche se in misura limitata, i trasporti pubblici locali; settori di grande rilievo per le implicazioni sociali, economiche, competitive e di sviluppo del paese. La prospettiva di analisi è economico-gestionale. I temi trattati sono molti: vanno dall'analisi delle filiere produttive nei comparti indicati, all'evidenziazione delle strategie seguite dalle imprese nazionali ed internazionali; dagli aspetti di finanziamento delle infrastrutture e degli impianti produttivi, alle principali questioni di marketing e di comunicazione. Attenzione è anche dedicata al tema della regolazione, che assume rilevanza centrale non solo per l'impatto sul fatturato e sui costi ma anche perché determina le scelte tecnologiche e di investimento. Infine, si discutono alcuni aspetti essenziali di governance che devono coniugare logiche privatistiche e vincoli ed obiettivi dettati dalle esigenze di pubblico servizio.

La grande sete. L'era della...

Fishman Charles
EGEA 2011

Non disponibile

28,00 €
Negli ultimi cento anni abbiamo vissuto in una specie di età dell'oro dell'acqua. Ma quell'età sta rapidamente arrivando alla fine. Quelli di noi che considerano l'acqua una risorsa naturalmente abbondante, sicura e a buon prezzo sono destinati a subire un duro colpo. Stiamo entrando in un'era di scarsità, e non solo in luoghi tradizionalmente aridi, come nel sud-ovest degli Stati Uniti, in Medio Oriente o in India. Se si parla di cambiamento climatico, di ambiente e di sostenibilità, si tende comunque a sorvolare completamente sul problema dell'acqua. Ma come in altre questioni ambientali, la consapevolezza e i piccoli cambiamenti nel nostro comportamento possono davvero avere un grande impatto. L'acqua sarà la storia del secolo, di questo nuovo secolo. Come ce la procuriamo, come la distribuiamo, come la usiamo, come combattiamo per essa? Ne rimarremo senza? Nel solco della grande tradizione del giornalismo d'inchiesta, il libro è un viaggio documentato, nelle mistificazioni e nelle possibilità di un futuro sostenibile.

Finanza e regolazione nel settore...

Amato A.
Franco Angeli 2011

Non disponibile

18,50 €
Nel volume The Economics of the Water Industry: Technology, Ownership and Efficiency pubblicato dalla Fondazione Amga nel 2005 venivano messe a punto una serie di questioni metodologiche sull'economia del settore idrico attinenti, tra l'altro, le implicazioni in termini di efficienza produttiva e di efficienza allocativa di alternativi assetti istituzionali e organizzativi del settore. Nei volumi successivi sono stati approfonditi - grazie ad un network di studiosi appartenenti a istituzioni o ad atenei di Francia, Germania, Gran Bretagna, Italia, Olanda, Portogallo, Spagna - le implicazioni dei disegni regolatori e delle scelte strategiche adottate nei diversi paesi. Le ricerche presentate in questo volume e nel successivo, di prossima pubblicazione, rientrano più specificatamente nel progetto "finanza e regolazione nel settore idrico" interamente affidato a studiosi italiani. L'industria idrica necessita di ingenti risorse finanziarie secondo modalità particolarmente articolate e ciò richiede l'adozione di forme di finanziamento innovative e flessibili in funzione delle molteplici esigenze del settore. Le diverse tipologie di innovazioni finanziarie sono oggetto di una approfondita analisi teorica ed empirica che viene presentata nei contributi contenuti in questo volume (alcuni di tali contributi sono peraltro apparsi anche nella rivista Economia e Diritto del Terziario a cura di Amedeo Amato).

La gestione delle reti idriche....

Bertola P.
Franco Angeli 2011

Non disponibile

35,00 €
Il Centro Studi Sistemi Idrici (CSSI) nasce dall'esperienza maturata in oltre un ventennio da un folto gruppo di docenti universitari appartenenti a una quindicina di Atenei, sparsi su tutto il territorio nazionale, con attività di ricerca nel settore dei sistemi acquedottistici. Il CSSI attualmente ha sede presso il Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale dell'Università di Trento. Il CSSI mira a promuovere attività di ricerca sui problemi connessi alle fasi di captazione, produzione, trasporto e distribuzione dell'acqua potabile, tenuto conto del particolare momento di trasformazione del settore sotto la spinta soprattutto della legge 36/1994. Un aspetto peculiare del gruppo è la stretta collaborazione con i tecnici delle Aziende che distribuiscono l'acqua potabile, come testimonia il Convegno: "La gestione delle reti di distribuzione idrica: dagli aspetti tecnico-rogettuali a quelli economico-normativi", che si è tenuto a Ferrara il 20 maggio 2010 nell'ambito della manifestazione H2O - Accadueo 2010. Tale evento ha offerto ai ricercatori universitari e ai tecnici delle Aziende distributrici la possibilità di esporre i risultati delle loro ricerche, creando così l'opportunità di nuovi confronti e proficue discussioni. In questo volume sono raccolte le memorie presentate, durante il convegno, dai docenti universitari e dai tecnici delle varie aziende che operano nel settore delle reti acquedottistiche.

Finanza e regolazione nel settore...

Amato A.
Franco Angeli 2011

Non disponibile

25,00 €
Nel volume The Economics of the Water Industry: Technology, Ownership and Efficiency pubblicato dalla Fondazione Amga nel 2005 venivano messe a punto una serie di questioni metodologiche sull'economia del settore idrico attinenti, tra l'altro, le implicazioni in termini di efficienza produttiva e di efficienza allocativa di alternativi assetti istituzionali e organizzativi del settore. Nei volumi successivi sono stati approfonditi - grazie ad un network di studiosi appartenenti a istituzioni o ad atenei di Francia, Germania, Gran Bretagna, Italia, Olanda, Portogallo, Spagna - le implicazioni dei disegni regolatori e delle scelte strategiche adottate nei diversi paesi. Le ricerche presentate in questo volume ed in quello precedente rientrano più specificatamente nel progetto "Finanza e regolazione nel settore idrico" interamente affidato a studiosi italiani. L'industria idrica necessita di ingenti risorse finanziarie secondo modalità particolarmente articolate e ciò richiede l'adozione di forme di finanziamento innovative e flessibili in funzione delle molteplici esigenze del settore. Le diverse tipologie di innovazioni finanziarie sono oggetto di una approfondita analisi teorica ed empirica che viene presentata nei contributi contenuti in questo volume (alcuni di tali contributi sono peraltro apparsi anche nella rivista Economia e Diritto del Terziario a cura di Amedeo Amato).

L'acqua (non) è una merce. Perché è...

Martinelli Luca
Altreconomia 2011

Non disponibile

12,00 €
L'acqua è ormai una merce. E con la benedizione di politici e media si appresta a diventare - da bene comune e diritto di tutti - un affare per pochi. Una torbida verità la cui fonte è la recente riforma dei servizi pubblici locali. Questo libro ricostruisce la storia della privatizzazione dell'acqua in Italia dal 1994 a oggi, dimostrando come e perché la gestione pubblica degli acquedotti può essere la più efficiente. Per tenere, come scrive Erri De Luca nel prezioso testo inedito che apre il libro, "il conto delle gocce". «L'acqua è un bene comune. Privatizzarne la gestione vuol dire mercificare un diritto. Ma un diritto non si vende, semmai si tutela. Se il mercato vuol farci pagare l'acqua, come fosse un prodotto qualsiasi, noi rispondiamo: l'acqua è già nostra, l'acqua è di tutti noi». Luca Martinelli è giornalista e redattore del mensile "Altreconomia". Ha svolto ricerche in ambito universitario sulla privatizzazione dei servizi pubblici locali. È esperto delle tematiche legate all'acqua.

Acqua sporca. Il gorgo nero delle...

Di Dio Fulvio
Eir 2011

Non disponibile

11,90 €
I venti di privatizzazione giunti anche in Italia scorrono come fiumi di denaro per confluire nelle tasche delle multinazionali, a discapito degli utenti e dell'ambiente. I motivi e la voce di quanti si oppongono alla rapina del secolo, con la complicità di tutto il mondo politico. L'esperto legale e ambientale Fulvio Di Dio dipinge un inquietante affresco dei rapporti spesso sospetti tra Comuni, aziende e colossi industriali. Dal caso arsenico alle rivolte in Sudamerica, dalle accuse ai potenti alle voci dei più deboli, "Acqua sporca" è una panoramica lucida sulle mille bugie raccontateci per convincerci che l'intervento privato sia la panacea di ogni male.

TNO Report. Scada security good...

Luiijf Eric
Franco Angeli 2010

Non disponibile

23,00 €
Il Report TNO su "SCADA Security Good Practices per il settore delle acque potabili" è il risultato del programma promosso in Olanda da parte delle autorità e finalizzato alla difesa delle infrastrutture critiche da rischi per eventuali incidenti e crimini informatici. Già tradotto in diverse lingue, pubblicato e distribuito in diversi paesi nel mondo, contiene trentanove "magici consigli" su come mettere in sicurezza i sistemi di controllo e telecontrollo utilizzati non solo negli acquedotti, ma in tutte le infrastrutture e gli impianti critici distribuiti sul territorio che devono essere oggi monitorati e controllati da sistemi SCADA (Supervisory Control and Data Acquisition). Tali sistemi sono ormai in uso in ogni settore: dall'energia, alle telecomunicazioni, ai trasporti, all'industria e naturalmente alla gestione del ciclo dell'acqua. Questa edizione italiana, curata da Enzo Maria Tieghi, esperto di sistemi di automazione e security industriale, oltre ai contenuti dell'edizione originale, è arricchita con una serie di autorevoli prefazioni, appendici, articoli, e ulteriori contributi che la rendono un testo di immediato utilizzo per lo scopo dichiarato: iniziare a proteggere realmente i sistemi di controllo e telecontrollo degli acquedotti e stimolare la consapevolezza su una problematica che talvolta non riceve la dovuta considerazione.

L'acqua è una merce. Perché è...

Martinelli Luca
Altreconomia 2010

Non disponibile

10,00 €
L'acqua è ormai una merce. E con la benedizione di politici e media si appresta a diventare - da bene comune e diritto di tutti - un affare per pochi. Una torbida verità la cui fonte è la recente riforma dei servizi pubblici locali. Questo libro ricostruisce la storia della privatizzazione dell'acqua in Italia dal 1994 a oggi, dimostrando come e perché la gestione pubblica degli acquedotti può essere la più efficiente. Per tenere, come scrive Erri De Luca nel prezioso testo inedito che apre il libro, "il conto delle gocce". «L'acqua è un bene comune. Privatizzarne la gestione vuol dire mercificare un diritto. Ma un diritto non si vende, semmai si tutela. Se il mercato vuol farci pagare l'acqua, come fosse un prodotto qualsiasi, noi rispondiamo: l'acqua è già nostra, l'acqua è di tutti noi». Luca Martinelli è giornalista e redattore del mensile "Altreconomia". Ha svolto ricerche in ambito universitario sulla privatizzazione dei servizi pubblici locali. È esperto delle tematiche legate all'acqua.

La casta dell'acqua

Marino Giuseppe
Nuovi Mondi 2010

Non disponibile

12,00 €
Il nostro viaggio inizia in un angolo di Lazio alle porte di Roma, "tra la Via Pontina e il West". Qui, in una terra che settant'anni fa è stata strappata alle acque e ora lotta per bere, si combatte dal 2004 una delle battaglie-simbolo del più contestato e controverso processo di privatizzazione avvenuto in Italia. Ad Aprilia 6.500 famiglie si battono strenuamente, da più di cinque anni, contro la gestione dell'acquedotto locale, affidata a una società mista pubblico-privato. La loro strategia è al contempo legale ed emotiva: è fatta di informazione, di ricorsi e controricorsi, di denunce, di opposizione a strumenti come i derivati finanziari ad alto rischio (gli stessi che hanno provocato l'attuale crisi dei mercati). Questo libro usa la storia e le battaglie dei cittadini di Aprilia come percorso-guida e cartina tornasole della gestione delle risorse idriche in tutto il nostro paese. Ma non si parla solo d'acqua. Si parla anche di carta: quella delle bollette e quella filigranata delle banconote, un sacco di soldi (e di debiti). Quella, più volatile, su cui sono redatti i mille contratti, regolamenti, delibere e decreti (fino all'ultimo, del 18 novembre 2009) che costruiscono l'architettura di quella terra immateriale in cui il liquido più prezioso che abbiamo diventa inestimabile, soprattutto per gli affari.

Atlante delle acque minerali

Pappagallo Mario
Lampi di Stampa 2009

Non disponibile

17,90 €
Siamo fatti di acqua: prezioso liquido dalle proprietà chimico-fisiche straordinarie, che consente le reazioni biochimiche e i processi fisiologici basilari per la vita ma che, se inquinata, può avere effetti devastanti sull'ecosistema. Ciascuna acqua, potabile o minerale, a seconda della sua composizione, può favorire differenti processi del nostro organismo. Le caratteristiche che ogni acqua minerale presenta, grazie alla sua unicità dovuta al territorio in cui si forma e sgorga, possono essere agevolmente comprese se impariamo, come ci insegna l'Atlante, a leggere le etichette. Non solo: proprio in Italia, paese leader nel mondo per la produzione e il consumo di acque in bottiglia, è nata l'attenzione verso la degustazione delle acque e il corretto accostamento delle acque minerali a piatti e vini.

Le imprese del settore idrico in...

Senn L.
Franco Angeli 2009

Non disponibile

31,50 €
L'analisi di benchmarking svolta nel presente volume vuole essere un contributo alla conoscenza e alla valutazione del comparto idrico italiano. La normativa vigente, ricalcando le linee guida contenute nel "Libro Bianco sui Servizi di Interesse Economico Generale" [COM (2004) 374], sottolinea la necessità di garantire l'efficacia, l'efficienza e l'economicità dei servizi, rivedendo il ruolo del cittadino-fruitore del servizio come vero e proprio cliente, secondo le logiche della fornitura dei servizi nel libero mercato. Emerge quindi in modo chiaro la necessità di valutare le imprese idriche sotto diversi aspetti gestionali e di efficienza. Allo stato attuale, stante l'organizzazione e la complessità del settore, si difetta di metodi valutativi codificati e universalmente riconosciuti dalle imprese nonché di un soggetto accreditato che - in analogia, ad esempio, all'operato del regolatore inglese (OFWAT) - possa svolgere adeguate valutazioni per le diverse imprese. Né esiste una banca dati completa ed omogenea. In tale contesto, l'analisi di benchmarking funzionale presentata in questo volume si fonda in parte sulla raccolta di questionari somministrati alle imprese, in parte sui dati di bilancio.

La gestione delle reti idriche....

Bertola P.
Franco Angeli 2009

Non disponibile

25,00 €
Il Centro Studi Sistemi Acquedottistici (CSSA) nasce dall'esperienza maturata in oltre un ventennio da un folto gruppo di docenti universitari appartenenti a una quindicina di Atenei, sparsi su tutto il territorio nazionale, con attività di ricerca nel settore dei sistemi acquedottistici. Il CSSA è un'associazione senza scopo di lucro, attualmente con sede presso il Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale dell'Università di Trento. Il CSSA mira a promuovere attività di ricerca sui problemi connessi alle fasi di captazione, produzione, trasporto e distribuzione dell'acqua potabile, tenuto conto del particolare momento di trasformazione del settore sotto la spinta soprattutto della legge 36/1994. Un aspetto peculiare del gruppo è la stretta collaborazione con i tecnici delle Aziende che distribuiscono l'acqua potabile, come testimonia il Convegno: Aspetti economici e tecnici nella gestione delle reti di distribuzione idrica, che si è tenuto a Ferrara il 21 maggio 2008 nell'ambito della manifestazione H2O - ACCADUEO 2008. Tale evento ha nuovamente offerto ai ricercatori universitari e ai tecnici delle Aziende distributrici la possibilità di esporre i risultati delle loro ricerche, creando così l'opportunità di nuovi confronti e proficue discussioni. In questo volume sono raccolte le memorie presentate dai docenti universitari e dai tecnici delle varie aziende che operano nel settore delle reti acquedottistiche.

La convenzione di affidamento e la...

Canitano G.
Franco Angeli 2008

Non disponibile

32,50 €
La convenzione di affidamento è lo strumento giuridico che disciplina i rapporti fra le Autorità di Ambito Territoriale Ottimale (AATO) e i gestori dei servizi idrici. Le sue clausole hanno il potere di incidere sulla reale allocazione dei rischi, sulla formazione degli incentivi e sulla suddivisione dei poteri, per cui la loro coerenza risulta di enorme importanza rispetto al raggiungimento degli obiettivi di efficienza ed efficacia nella gestione del servizio. L'Associazione Nazionale degli Enti di Ambito con questo libro ha inteso riunire gli interventi su questo tema di esperti di teoria economica e di operatori del settore. L'idea di fondo che emerge è che non esiste il "contratto ideale", ma che piuttosto ogni regolatore debba saper coniugare gli insegnamenti desumibili dalla teoria e dalle altre esperienze con le peculiari istanze del contesto che si trova ad amministrare.

L'industria idrica in alcuni paesi...

Amato A.
Franco Angeli 2008

Non disponibile

21,00 €
Nel volume "The Economics of the Water Industry: Technology, Ownership and Efficiency" pubblicato dalla Fondazione Amga nel 2005 venivano messe a punto una serie di questioni metodologiche sull'economia del settore idrico attinenti, tra l'altro, le implicazioni in termini di efficienza produttiva e di efficienza allocativa di alternativi assetti istituzionali e organizzativi del settore. Questi assetti sono analizzati nel presente volume in modo diffuso per Francia, Spagna e Germania. In sintesi uno dei risultati più rilevanti dell'analisi svolta per tali paesi riguarda gli elementi di conferma che essa apporta all'ipotesi, avanzata nel volume precedente, di sostanziale irrilevanza degli assetti proprietari ai fini dell'efficienza produttiva. Un'altra conclusione di ordine generale riguarda il fatto che emergono indicazioni di una crescente consapevolezza, in tutti e tre i paesi, della necessità di cominciare a considerare l'acqua una risorsa scarsa, anche se, operativamente, le politiche in atto, sia nella fase degli investimenti sia in termini di criteri di tariffazione, sono ancora lontane dal conformarsi adeguatamente a tale necessità.

L'industria idrica in alcuni paesi...

Amato A.
Franco Angeli 2008

Non disponibile

20,50 €
Nel volume "The Economics of the Water Industry: Technology, Ownership and Efficiency" pubblicato dalla Fondazione Amga nel 2005 venivano messe a punto una serie di questioni metodologiche sull'economia del settore idrico attinenti, tra l'altro, alle implicazioni in termini di efficienza produttiva e di efficienza allocativa di alternativi assetti istituzionali e organizzativi del settore. Nel presente volume vengono approfondite - grazie ad un network di studiosi appartenenti a diversi paesi europei - le implicazioni di talune scelte strategiche effettuate in alcuni specifici paesi. Meine Pieter van Dijk, Marco Schouten, Karthikesh Swami, Maria Kooij presentano una analisi del modello di regolazione e gestione del settore idrico a competenze fortemente frammentate adottato in Olanda. L'articolo di Carmina Ordóñez de Haro e Lluis Bru Martínez valuta, attraverso una metodologia di Development Economic Analysis, le implicazioni del modello di concessione spagnolo sulla efficienza produttiva. Alice Bacigalupo individua vantaggi e svantaggi delle società a capitale misto pubblico-privato nella situazione italiana e, in un ulteriore contributo, presenta una analisi comparativa delle politiche tariffarie in Germania, Spagna e Francia individuandone gli effetti sia sulla efficienza produttiva sia sulla efficienza allocativa.

Cap. 1928-2008. L'acqua al servizio...

Mantegazza Amilcare
Franco Angeli 2008

Non disponibile

22,50 €
Il Cap, creato nel 1928 come Consorzio di quattro comuni della provincia di Milano, è oggi uno dei maggiori operatori nazionali non solo nel campo dell'acqua potabile, ma anche nei servizi di fognatura e di depurazione, mentre 200 comuni delle province di Milano, Lodi e Pavia aderiscono a quella che è ormai una società per azioni. Il volume ripercorre il lungo viaggio di un ente-impresa dagli anni del fascismo, quando ogni opera pubblica diveniva "opera del regime", alla faticosa ricostruzione postbellica, dall'imponente piano di costruzioni di acquedotti negli anni '50 e '60, nel periodo di massimo sviluppo industriale e anche demografico della provincia, ai nuovi e grandi problemi aggravatisi a partire dagli anni Settanta-Ottanta dello scorso secolo: prima l'abbassamento della falda acquifera, poi la questione gravissima del suo inquinamento e infine, come impostazione tendenzialmente risolutiva dell'esaurimento o della degradazione delle risorse acquifere, la creazione di un sistema idrico veramente integrato con l'avvio dei primi impianti di depurazione. Le vicende di un'impresa si intrecciano con quelle economiche, sociali e politiche di un importante territorio lombardo e con quelle nazionali, offrendo un notevole contributo alla conoscenza dell'origine e degli sviluppi di una tipica impresa operante nei servizi a rete e di pubblica utilità.

Acqua. Il consumo in Italia

Martire Fabrizio
EMI 2007

Non disponibile

7,00 €
La Collana "Acqua" è una serie di agili volumetti dedicati alla risorsa più preziosa del pianeta. In "Acqua. Il consumo in Italia" gli autori tracciano il quadro della situazione italiana, fornendo anche tabelle e statistiche aggiornate regione per regione. Cap. 1 - Il servizio di acqua potabile in Italia Cap. 2 - Le famiglie italiane e l'acqua Cap. 3 - La qualità dell'acqua potabile Cap. 4 - Cosa pensano gli italiani dell'acqua del rubinetto Cap. 5 L'acqua in bottiglia come fonte alternativa di approvvigionamento. Note metodologiche sulle rilevazioni dei dati e la loro elaborazione.

Acqua con giustizia e sobrietà

Gesualdi Francesco
EMI 2007

Non disponibile

7,00 €
La Collana "Acqua" è una serie di agili volumetti dedicati alla risorsa più preziosa del pianeta. In "Acqua con giustizia e sobrietà", l'autore affronta in otto capitoli il problema dello spreco, dell'inquinamento, dell'ingiusto monopolio di un bene che è un bene comune dell'umanità e indica i comportamenti per un utilizzo dell'acqua "giusto e sobrio". Cap. 1 - Il mito della crescita, il limite delle risorse Cap. 2 - Addio dolci acque Cap. 3 Ripara il secchio di casa Cap. 4 - Metti una brocca in tavola Cap. 5 - Non rubare l'acqua altrui Cap. 6 - Stai alla larga dal macellaio Cap. 7 - Riduci la tua fogna industriale Cap. 8 - Per un'economia di sobrietà.

Il controllo comparativo delle...

Franco Angeli 2005

Non disponibile

20,50 €
Nel nuovo assetto di governance dei servizi idrici integrati le regioni potrebbero svolgere un importante ruolo di supporto e di integrazione dell'attività regolativa delle Autorità di Ambito. Lo studio del caso della Toscana propone un modello di rilevazione informativa sugli aspetti che maggiormente contribuiscono a determinare la qualità, l'efficacia e l'efficienza dei servizi idrici integrati. Il lavoro svolto costituisce il primo passo di un percorso complesso che, seguendo la traccia di quanto realizzato a scala nazionale dal Comitato per la Vigilanza sull'uso delle risorse idriche, pone lo strumento del benchmark gestionale come base per promuovere il miglioramento delle performance e della qualità dei servizi.

Il riassetto...

Bellante Filippa
Aracne 2005

Non disponibile

5,00 €
Le variabili del contesto e lo studio delle principali problematiche, come la collaborazione fra pubblico e privato, la creazione di un'authority, i sistemi tariffari, le soluzioni finanziarie alternative.

Gli aspetti finanziari innovativi...

Raggetti Gianmario
Franco Angeli 2004

Non disponibile

23,00 €
Gli obiettivi di questa ricerca applicata consistono nell'analisi delle variabili che condizionano maggiormente il ricorso alle soluzioni finanziarie innovative: l'osservazione empirica viene svolta con riferimento al Servizio Idrico Integrato. I risultati raggiunti evidenziano molti degli aspetti tecnici, finanziari, organizzativi, ma anche normativi e di regolamentazione, che vanno affrontati e gestiti per rendere conveniente, nell'interesse pubblico, il ricorso alle soluzioni finanziarie innovative. Per agevolare il lettore nella simulazione delle soluzioni di finanziamento innovativo, è stata predisposta, su floppy disk, una matrice di variabili utile per osservare le condizioni di fattibilità da rispettare, in base a scenari differenti.

Il settore idrico italiano....

Gilardoni Andrea
Franco Angeli 2004

Non disponibile

20,50 €
In Italia il settore idrico si caratterizza per alcuni elementi specifici: frammentazione gestionale, carenze infrastrutturali, elevata necessità di investimenti, limitata internazionalizzazione, ampi spazi di miglioramento dei risultati operativi ed economici degli operatori. In questo contesto, il lavoro esamina, in chiave strategica e gestionale, l'evoluzione del comparto e le sue prospettive di sviluppo. Sulla base dell'attuale configurazione dell'industria idrica italiana e del quadro normativo comunitario e nazionale, si analizzano le strategie ed i modelli di business dei principali operatori. L'evoluzione degli scenari competitivi richiede alle imprese nuovi assetti organizzativi e gestionali.