Tribunali e procedimenti internazionali

Active filters

I ricorsi alla corte europea dei...

Sirotti Gaudenzi Andrea
Maggioli Editore

Disponibile in libreria

54,00 €
Il volume, con il formulario e l'aggiornamento alle pronunce della Corte europea dei diritti dell'uomo, analizza con completezza e dettaglio le fonti e le procedure per proporre i ricorsi. L'opera aggiornata con le novitintrodotte dalla riforma del regolamento. Completo di tutte le informazioni necessarie, il testo si propone come uno strumento operativo che permette di impostare in tempi rapidi il ricorso alla Corte, al fine di vedere riconosciuta la piena tutela dei diritti dell'uomo contro le inefficienze presentate dai sistemi nazionali. Molto interessante l'analisi della casistica giurisprudenziale suddivisa per argomenti tra i quali: espropriazione e vincoli preordinati all'espropriazione - eccessiva lunghezza del processo - licenziamento illegittimo - termine per la proposizione del ricorso - vita privata e familiare. Il formulario, in formato editabile e stampabile, la normativa europea ed il massimario giurisprudenziale organizzato per argomento, sono disponibili on line.

Gli accordi sulla giurisdizione tra...

Penasa Luca
CEDAM

Non disponibile

39,00 €
La materia degli accordi sulla giurisdizione presenta notoriamente una complessità particolare. In essa infatti confluiscono difficili problemi, sia teorici che pratici (ed attinenti non solamente al diritto processuale), interni a ciascun ordinamento e problemi di rapporti tra le posizioni di diversi ordinamenti - quelli degli Stati sulla giurisdizione dei cui giudici incidono gli accordi, nel senso di escluderla o di prorogarla - che si situano in un'area di comune pertinenza del diritto processuale e del diritto internazionale privato. L'opera di Luca Penasa ha per oggetto lo studio degli aspetti soggettivi degli accordi sulla giurisdizione ed è suddivisa in due volumi, dei quali il primo, pubblicato nel 2012, è dedicato alle premesse dell'indagine, rappresentate dalla determinazione della natura e della legge regolatrice degli accordi in questione, mentre il secondo, che viene qui presentato, ne affronta direttamente l'argomento specifico.

I ricorsi alla corte europea dei...

Sirotti Gaudenzi Andrea
Maggioli Editore

Non disponibile

49,00 €
Il volume, con il formulario e l'aggiornamento alle pronunce della Corte europea dei diritti dell'uomo, analizza con completezza e dettaglio le fonti e le procedure per proporre i ricorsi. L'opera aggiornata con le novitintrodotte dalla riforma del regolamento della Corte, che hanno apportato diverse modifiche sostanziali nel modus operandi e hanno impresso una svolta in senso rigidamente formalistico alla presentazione dei ricorsi, in precedenza frutto di grande libert Completo di tutte le informazioni necessarie, il testo si propone come uno strumento operativo che permette di impostare in tempi rapidi il ricorso alla Corte, al fine di vedere riconosciuta la piena tutela dei diritti dell'uomo contro le inefficienze presentate dai sistemi nazionali. Dopo alcune incertezze la Suprema Corte finalmente giunta alla conclusione che le decisioni della Corte europea sono vincolanti per tutte le Autoritnazionali, completando un percorso che, in maniera definitiva, consente di rendere veramente efficace il sistema europeo di protezione dei diritti dell'uomo. Molto interessante l'analisi della casistica giurisprudenziale suddivisa per argomenti tra i quali: espropriazione e vincoli preordinati all'espropriazione; eccessiva lunghezza del processo; licenziamento illegittimo; termine per la proposizione del ricorso; vita privata e familiare. Il Cd-Rom contiene il formulario compilabile e stampabile, la normativa europea ed il massimario giurisprudenziale.

Gli accordi sulla giurisdizione tra...

CLEUP

Non disponibile

28,00 €
L'opera attiene ai profili soggettivi degli accordi di scelta del foro, riconosciuti nel diritto processuale civile internazionale italiano ed europeo. Tema questo, non solo di sicuro rilievo teorico, ma di grande importanza nella pratica della "transnational litigation", ove tali patti hanno una sempre maggiore diffusione, rispondendo al bisogno di certezza giuridica dei litiganti. Il volume concerne, più in particolare, la individuazione di chi sia parte degli accordi sulla giurisdizione, la capacità di concludere un valido patto e, infine, la determinazione dell'ambito soggettivo di efficacia della "electio fori".

Gli organi di giustizia penale...

Neri Giovanni
Nuova Cultura

Non disponibile

12,00 €
Il volume affronta in chiave problematica il delicato tema del ruolo e dell'importanza della giustizia sovrannazionale nella repressione dei crimini cd. "universali". Nell'analizzare la struttura e il funzionamento degli organi di giustizia internazionale, con particolare riguardo alla giurisdizione complementare della Corte Penale Internazionale e ai principi processuali enucleati nello Statuto di Roma, il testo propone una lettura critica del ricorso a sistemi repressivi su scala sovrannazionale, ostacolati dall'eterogeneità degli ordinamenti giuridici coinvolti e dalle difficoltà applicative inevitabilmente connesse all'intersecarsi della giurisdizione statuale e transnazionale. È evidente infatti che la particolare efferatezza e la peculiare potenzialità diffusiva dei crimini internazionali non può comunque giustificare la rinuncia a principi fondamentali del processo, né condurre alla creazione di un sistema di regole uniformi, tali da consentire l'efficace sostituzione dei giudici nazionali o il complementare affiancamento di organismi di giustizia privi di reale fondamento ontologico e principi comuni di riferimento.

I tribunali di Babele. I giudici...

Cassese Sabino
Donzelli

Disponibile in libreria in 3 giorni

15,00 €
La sovranità statale si diluisce. Agli Stati si sovrappongono altri ordinamenti giuridici, sopranazionali e globali. Questo pluralismo ha bisogno di un ordine: occorre riempire i vuoti tra i diversi sistemi; ridurre la frammentazione di questi ultimi; indurli a cooperare; stabilire gerarchie di valori e principi. I governi nazionali, titolari del "potere estero", non sono in grado di svolgere questi compiti. Suppliscono i giudici, nazionali, sopranazionali e globali, oppure organi quasi giudiziari, presenti in molti dei circa duemila regimi regolatori globali. A questo punto, lentamente, il diritto prende il posto della politica nell'arena globale. Le corti attraversano sempre più spesso le frontiere. L'incontro tra ordini giuridici diversi e diversamente collocati è anche un incontro fra tradizioni giuridiche differenti, ognuna con la propria identità. Di qui discendono numerosi problemi. Il primo è quello della tolleranza e dell'adattamento reciproco. Il secondo è quello della costituzione di un nucleo di principi che appartengono a ognuna delle tradizioni giuridiche. Il terzo quello del riconoscimento di un corpo minimo di principi superiori. Le corti svolgono dunque un ruolo fondamentale nel sottrarre dall'isolamento ordini giuridici diversi e diversamente collocati.

Efficienza, efficacia ed...

Alvino F.
26,00 €
Il generale processo di modernizzazione che, a partire dagli anni Ottanta, ha coinvolto il settore pubblico di tutti i Paesi ad economia avanzata ha interessato recentemente anche gli istituti del Sistema Giudiziario italiano. Questo processo si sviluppato parallelamente all'affermazione della centraliteconomica e sociale dei Sistemi Giudiziari e alla generale presa di coscienza in merito alle performance deludenti del nostro sistema di amministrazione della giustizia. Secondo una possibile interpretazione delle cause, una parte rilevante delle inefficienze dei tribunali italiani sarebbe attribuibile, piche a disfunzioni del quadro normativo, ad anomalie degli assetti organizzativi e gestionali che presiedono allo svolgimento dei processi. In un quadro siffatto, l'approccio economico-aziendale parrebbe risultare utile in quanto capace di fornire interpretazioni nuove alle problematiche organizzativo-gestionali dei tribunali, contribuendo a fornire indicazioni sui possibili percorsi innovativi da seguire per il recupero di pielevati livelli di efficienza.

Il processo contenzioso dinanzi la...

Iannotta Gaetano
26,00 €
L'obiettivo dell'autore stato quello di esaminare come la Corte Internazionale di Giustizia funziona in ordine alla competenza contenziosa e come quest'organo formato. Il lavoro mira a comprendere la Corte sia sotto il profilo della procedura che dal punto di vista dell'orientamento della stessa in ordine ai diversi istituti di cui composta. Questa monografia stata realizzata con spirito di ricerca e obiettivitcon l'auspicio di aver reso un contributo utile per tutti gli studiosi del Diritto Internazionale.

I ricorsi alla corte europea dei...

Sirotti Gaudenzi Andrea
Maggioli Editore

Non disponibile

44,00 €
L'opera, con formulario e giurisprudenza, aggiornata alle recenti modifiche (Legge 134/2012) della cosiddetta "Legge Pinto" e alle pronunce della Corte europea dei diritti dell'uomo (sentenza 8 gennaio 2013 su sovraffollamento delle carceri), analizza con completezza e dettaglio le fonti e le procedure per proporre i ricorsi. Si suggerisce come strumento per i professionisti che hanno problematiche sulla materia, al fine di reperire in tempi rapidi le notizie necessarie per realizzare il ricorso alla Corte, con l'obiettivo di vedere riconosciuta la piena tutela dei diritti dell'uomo contro le inefficienze di un sistema giuridico nazionale. Dopo alcune incertezze la Suprema Corte è finalmente giunta alla conclusione che le decisioni della Corte europea sono vincolanti per tutte le Autorità nazionali, completando un percorso che, in maniera definitiva, consente di rendere veramente efficace il sistema europeo di protezione dei diritti dell'uomo. Per completezza l'opera riporta anche l'analisi della casistica giurisprudenziale suddivisa per argomenti. Il Cd-Rom allegato contiene il formulario compilabile e stampabile, la normativa europea ed il massimario giurisprudenziale organizzato per argomento.

Gli accordi sulla giurisdizione tra...

Penasa Luca
CEDAM

Non disponibile

23,00 €
INT'L LIS è il periodico dedicato al diritto processuale internazionale e all'arbitrato internazionale. Obiettivo della rivista è fornire un'informazione puntuale e approfondita nella materia del contenzioso processuale transnazionale.

I principi generali del processo...

Negri Stefania
38,00 €
Il diffuso interesse per la procedura internazionale induce ad un'attenta riflessione sulle differenze tra processo interno e processo internazionale e ad uno studio sistematico delle relative fonti normative. La ricostruzione e l'inquadramento teorico dei principi generali del processo internazionale non possono prescindere dalla giurisprudenza della Corte internazionale di giustizia e dal contributo essenziale che essa ha dato allo sviluppo di un autonomo diritto processuale internazionale. L'analisi di oltre settant'anni di giurisprudenza della Corte dimostra, infatti, che essa non si limitata ad un'attivitdi mera rilevazione ed applicazione di norme giconsolidate sul piano internazionale. In molti casi, l'interpretazione che essa ne ha dato ha consentito di precisarne la portata e di ampliarne la sfera di applicazione, adattandole alle circostanze concrete e ricavandone per deduzione regole specifiche trasferibili anche alla procedura consultiva. In altri casi, la Corte ha enunciato un nuovo principio o una nuova regola procedurale, di fatto creando diritto. Cosfacendo, la Corte spesso pervenuta a soluzioni originali ed innovative rispondenti all'esigenza di garantire la buona amministrazione della giustizia e l'uguaglianza delle parti nel processo.

Il doppio grado di giudizio nel...

Marotti Loris
Giappichelli

Disponibile in libreria in 3 giorni

38,00 €
Il volume esamina le funzioni e le dinamiche evolutive del doppio grado di giudizio nel processo internazionale, muovendo dalla convinzione che esse forniscano una feconda, ancorchpoco esplorata, chiave di lettura di talune tendenze caratterizzanti la funzione giurisdizionale nel diritto internazionale contemporaneo. L'analisi delle funzioni del doppio grado e del loro modo di interagire nei sistemi adottati come casi di studio consente di fare luce sulle modalitattraverso cui si manifestano e vengono assolte nel processo internazionale quelle esigenze che impongono di sacrificare la precoce o immediata definitivitdelle sentenze. Una rilettura delle dinamiche di sviluppo del doppio grado alla luce delle sue ragioni "politiche" - vale a dire nell'ottica degli Stati che creano o aspirano a creare o modificare meccanismi di questo tipo - permette infine di svelare il carattere essenzialmente "divisivo" del doppio grado di giudizio se calato nel processo internazionale, nonchla sua idoneita fungere da criterio di valutazione delle tensioni tra Stati e tribunali internazionali. Meccanismi ibridi, tentativi di riforma (riusciti, non riusciti o in corso), crisi istituzionali ovvero, piin generale, i complessi processi di configurazione e riconfigurazione del modello di doppio grado in un dato sistema costituiscono un indice di queste tensioni. Pur non mancando, ove opportuno, riferimenti a meccanismi di seconda istanza incardinati in altri sistemi, i casi di studio oggetto dell'indagine sono l'arbitrato interstatale, l'arbitrato in materia di investimenti, il sistema di soluzione delle controversie dell'Organizzazione mondiale del commercio e la Corte europea dei diritti umani.