Rapporti di diritto internazionale

Filtri attivi

Le relazioni euro-mediterranee

Cafaro S. (cur.)
Edizioni Scientifiche Italiane - 2020

Non disponibile

40,00 €
Il volume ricostruisce dal punto di vista giuridico il mosaico delle relazioni euromediterranee: politica europea di vicinato, accordi di associazione, politica estera e di sicurezza comune, passate e presenti esperienze di partenariato fino alla più recente Unione per il Mediterraneo. L'atteggiarsi delle relazioni tra le diverse sponde del Mare nostrum emerge in tutta la sua complessità, fatta di continue oscillazioni tra la dimensione bilaterale e quella multilaterale. Sarebbe riduttivo, oltre che geograficamente improprio, definirlo un rapporto tra una sponda nord ed una sponda sud. Non solo si escluderebbe la sponda orientale, ma si semplificherebbe eccessivamente un quadro fatto di realtà eterogenee. Forse la distinzione che meglio si attaglia è quella tra una sponda integrata - l'Unione - ed una fortemente disgregata, percorsa soprattutto a sud da fortissime tensioni sia all'interno dei singoli Paesi che tra di loro.

Il diritto pubblico europeo nella prospettiva...

Dani Marco
CEDAM - 2014

Non disponibile

40,50 €
Il volume si articola in tre parti. Nella prima si inquadra il problema della natura del diritto pubblico europeo, si ricostruisce il dibattito emerso in dottrina a questo riguardo e si presenta la prospettiva dei conflitti, ovvero l'impostazione metodologica seguita nel corso della ricerca. La seconda parte approfondisce l'analisi del diritto pubblico europeo nella prospettiva dei conflitti ad esso sottostanti.

Legittime interferenze. Il diritto di ingerenza...

Moreau Defarges Philippe
Mondadori Bruno - 2008

Non disponibile

13,00 €
Dalla Santa Alleanza ai giorni nostri l'ingerenza è sempre esistita e diverse sono state le giustificazioni che l'hanno legittimata da un punto di vista giuridico. Ma non c'è unanimità, nemmeno sul termine: per qualcuno si tratterebbe di un vero e proprio "dovere", mentre per chi è ancorato alla sovranità statale, si può parlare soltanto di un dovere di assistenza umanitaria. Dall'affermazione in qualche modo spontanea di un diritto di ingerenza umanitario - all'epoca della guerra del Biaifra (1967-1970) con la nascita di Medici senza frontiere - alle ingerenze mancate - si pensi al Ruanda - all'ingerenza neoimperiale in Iraq, si capisce che il tema è complesso, la storia contraddittoria, il diritto incapace di dare indicazioni univoche. Introducendo questo libro, Luigi Bonanate riconduce la tematica nel più ampio quadro della teoria morale, superando un ormai antico e inaccettabile pregiudizio sull'a-moralità della politica internazionale.