Gestione degli acquisti e delle forniture

Filtri attivi

Acquistare prodotti e servizi....

Stabilini G. (cur.)
Rizzoli Etas 2005

In libreria in 10 giorni

21,00 €
Il volume fornisce un'ampia e approfondita illustrazione delle prassi gestionali impiegate nel governo delle supply chain di materiali diretti, indiretti e servizi, affrontando tutti i processi operativi: la gestione del processo di acquisto e la logica del Total Cost of Ownership; la gestione e l'acquisto di materiali diretti, indiretti e servizi; gli strumenti di ICT, il ruolo dei virtual marketplace e le criticità nell'impiego delle Electronic-Reverse Auction; i modelli di selezione e valutazione dei fornitori; le criticità e gli approcci per una corretta costruzione di un sistema di valutazione delle performance dell'ufficio acquisti.

La gestione degli acquisti....

Hoepli

In libreria in 3 giorni

32,90 €
Il manuale ha l'obiettivo di fornire al manager degli acquisti una guida completa su tutti gli aspetti che caratterizzano la sua funzione, ai differenti livelli di responsabilit dalla base al vertice e in contesti aziendali articolati. Un'attenzione particolare rivolta al processo di acquisto, nonchalle procedure che sottendono alle diverse attivit con esempi applicabili all'interno dei diversi tipi di azienda, a seconda che venga esercitato un controllo pio meno centralizzato. La preparazione degli autori e la completezza della trattazione fanno di quest'opera un manuale essenziale per tutte le esigenze di una professione sempre picomplessa e in cui l'orizzonte delle competenze necessarie si amplia continuamente in ragione di un mercato dinamico, globale e imprevedibile.

Supply chain management e made in...

Secchi Raffaele
EGEA 2012

In libreria in 5 giorni

33,00 €
In un contesto economico segnato da grande incertezza e in uno scenario internazionale sempre più competitivo, diventa estremamente importante rafforzare il primato delle produzioni del Made in Italy. Oltre a investimenti su brand e qualità dei prodotti, le aziende devono saper utilizzare anche la leva dell'innovazione dei processi operativi. Il libro documenta - attraverso l'analisi di nove casi aziendali espressione dell'eccellenza italiana - il contributo dei processi di Supply Chain Management alla competitività delle aziende e identifica le aree di innovazione nei processi di SCM in grado di sostenere il differenziale competitivo basato sui tradizionali elementi di riconoscibilità e qualità. Come emerge in modo univoco dai casi esaminati, l'adozione di prassi di integrazione dei processi e lo sviluppo di logiche di collaborazione con gli attori a monte e a valle della supply chain consente di consolidare in misura significativa la competitività aziendale. Lo sviluppo di relazioni inter-organizzative - finalizzato alla ricerca non solo di razionalizzazioni operative di breve termine, ma anche di soluzioni innovative per favorire la riorganizzazione delle modalità di gestione dei processi permette di conseguire miglioramenti sensibili sul fronte delle prestazioni sia di carattere economico-finanziario, sia di natura operativa.

Organizzare l'innovazione....

Zirpoli Francesco
Il Mulino 2010

In libreria in 5 giorni

20,00 €
Negli anni Novanta le case automobilistiche iniziano ad esternalizzare la progettazione, oltre che la produzione di parti componenti, mantenendo all'interno solo il compito di regia nella progettazione dell'architettura complessiva dei modelli. Tale scelta ha comportato cambiamenti strategici e organizzativi spesso problematici. Su cosa i manager devono focalizzare la loro attenzione nel processo di esternalizzazione dell'innovazione? Quali sono le competenze che un'impresa deve sviluppare per gestire l'innovazione distribuita? Il volume risponde a tali interrogativi attraverso un'analisi empirica del caso Fiat Auto e del suo network di fornitori. Il livello di esternalizzazione della progettazione raggiunto da Fiat negli anni Novanta, il declino e la crisi, la rapidità con la quale l'impresa ha modificato la sua strategia di innovazione e il sorprendente "turnaround" fanno di Fiat un caso esemplare: studiarlo equivale ad osservare un "esperimento naturale" sui vantaggi e i limiti di una strategia di innovazione distribuita e sulle differenti opzioni che le imprese hanno per implementare tale strategia.