Diritto internazionale: ambiente

Filtri attivi

La tutela dell'ambiente nel diritto...

Giuffrida R.
Giappichelli 2018

Disponibile in 5 giorni

39,00 €
La questione ambientale si presta, e si presterà in futuro, ad essere affrontata in maniera frammentaria, mentre invece si dovrebbe sempre più sviluppare, sin da adesso, una visione unitaria dei fenomeni studiati e formulare nozioni giuridiche comuni universalmente applicabili. Nel presente volume collettaneo gli autori hanno cercato di evidenziare, in un quadro giuridico unitario, le principali tematiche che devono essere affrontate per preservare l'ambiente, inteso in senso ampio, e garantire uno sviluppo sostenibile nel nostro planeta. Così sono state analizzate le normative riguardanti sia i beni materiali e cioè le realtà biotiche e abiotiche, come le risorse e gli habitat naturali, la fauna, la flora, l'aria, l'acqua, il mare, lo spazio extra-atmosferico, i minerali e il suolo, e sia i beni immateriali come il patrimonio culturale e artistico e il risultato di pianificazioni territoriali e urbanistiche. Inoltre, un'attenzione particolare è stata riservata a quei diritti di solidarietà che consentono alla collettività sia di partecipare in sede decisionale e sia di svolgere una funzione di controllo diffuso per la tutela dell'ambiente. Il volume presenta in un unico contesto tutte le misure intraprese e gli strumenti adottati ai vari livelli, internazionale, europeo e nazionale, per consentire un'analisi comparata degli interventi, in modo da favorire la cooperazione tra gli Stati nella ricerca di soluzioni liberamente accettate dalla Comunità internazionale.

Sovranità dello Stato sulle risorse...

Di Benedetto Saverio
Giappichelli 2018

Disponibile in libreria  
AMBIENTE

38,00 €
"Sovranità dello Stato sulle risorse naturali e tutela degli equilibri ecologici nel diritto internazionale generale" è una monografia di diritto internazionale. L'autore sostiene che l'ordinamento internazionale limiti il diritto di sovranità territoriale dello Stato in favore della tutela degli ecosistemi interni e degli equilibri ecologici globali, non tanto attraverso obblighi generali, quanto finalizzando l'esercizio del diritto alla tutela ecologica, nell'interesse delle popolazioni coinvolte e della Comunità internazionale, secondo una logica di prossimità della disciplina giuridica ai beni protetti, e nel quadro del principio del divieto di abuso del diritto. Sovranità dello Stato sulle risorse naturali e tutela degli equilibri ecologici nel diritto internazionale generale è destinato agli studiosi del diritto internazionale, ai giuristi interessati alla tutela dell'ambiente e anche a chi ha a cuore le sorti del nostro Pianeta.

L'energia. Normativa di settore nel...

Marotta Massimiliano
Giappichelli 2016

Disponibile in 5 giorni

21,00 €
Il volume assume il compito di offrire, in chiave comparata, una rappresentazione sistematica del panorama normativo nel settore energetico alla luce dei molteplici interventi del legislatore. Il modello normativo italiano viene, così, posto a raffronto con la legislazione adottata dai maggiori Paesi produttori di energia alla luce degli orientamenti assunti, sul tema, dall'Unione Europea. Oggetto di disamina diviene la catena del valore analizzata in tutti i suoi segmenti, a partire dalla produzione e dal trattamento sino a giungere al trasporto e alla consumazione. Al centro del lavoro si pone l'annosa questione della compressione del dogma dell'autonomia contrattuale che sembra, nel settore energetico, essere recuperata a fronte della costituzione di una vera e propria "legge energetica" adottata dai diversi Paesi e che colma il vuoto normativo che negli anni addietro ha dominato. L'influsso dello straripante interesse per il settore energetico sorto negli ultimi tempi viene indagato per comprendere gli effetti che il medesimo ha prodotto sulle ultime normative approvate. Le diverse culture, le differenti caratteristiche geografiche, la diversa capacità produttiva, i diversi modelli ordinamentali, la diversa tutela del consumatore e, per finire, le tecniche di risoluzione delle controversie vengono comparate e confrontate con i risultati che vengono partecipati nell'Opera a seguito dell'indagine conoscitiva.

Dialoghi sul diritto dell'energia....

De Focatiis M.
Giappichelli 2015

Disponibile in 3 giorni

31,00 €
Questa premessa introduce una raccolta di scritti di autori provenienti dal massimo livello del mondo accademico, industriale, libero professionale e della pubblica amministrazione, con cui ho avuto l'onore di lavorare intorno al tema dei contratti dell'energia e regolazione. I contributi raccolti approfondiscono tematiche cruciali; prima tra tutte quella degli stretti rapporti esistenti, di identificazione, tra il contratto di diritto privato e le fonti regolatorie (prof. Irti), quasi in contrapposizione all'evoluzione e al superamento dei nessi gerarchici e verticali tra fonti adottati da quell'avanzata letteratura che coglie gli spunti offerti dal "principio eccentrico di sussidiarietà" (prof. Orlandi). Nel volume trova altresì spazio anche il tema della disciplina dei contratti dell'energia, discendente dal codice civile, dalle leggi speciali successive e dalle delibere dell'Autorità indipendente, trattato con specifico riguardo alla legittimità di queste ultime nel momento in cui derogano a norme di legge preesistenti, in assenza di principi direttivi sufficientemente specifici nei dettati normativi comunitari o nazionali (prof. Festi). In continuità con questo argomento si collocano quindi le riflessioni in tema di incidenza della normativa di fonte secondaria, promanante dalle medesime Autorità, sulla disciplina dei "tipi" contrattuali nel medesimo settore di riferimento (avv. Biandrino).

Cambiamento climatico e sviluppo...

Cartei G. F.
Giappichelli 2013

Disponibile in 5 giorni

26,00 €
L'attenzione per i cambiamenti climatici è fenomeno recente. Gli attuali strumenti di rilevazione sono oramai concordi nel misurare un progressivo deterioramento dell'equilibrio climatico. I problemi posti dal cambiamento climatico afferiscono alle sue implicazioni e soluzioni. Con la precisazione che il tema ha per definizione carattere interdisciplinare. Ed è l'interdisciplinarietà il primo tratto distintivo del presente volume che raccoglie saggi di studiosi di varia formazione scientifica, a cominciare proprio da quello concernente lo studio del clima e degli effetti prodotti dai suoi cambiamenti. L'analisi muove dalla trattazione della nozione di sviluppo sostenibile per poi soffermarsi sulle politiche sorte e sviluppatesi in seno al diritto internazionale, europeo e nazionale. Anche la parte dedicata alle energie rinnovabili intende offrire una rassegna dei problemi imposti da una disciplina che risulta tuttora contrassegnata da una applicazione discussa e travagliata. Quale che sia la posizione, ad ogni modo, la prospettiva della tutela ambientale è penetrata nelle pieghe dell'ordinamento giuridico, come dimostra emblematicamente la disciplina degli appalti verdi. E, allo stesso modo, costituisce oggetto di attenzione per le sue implicazioni economiche e territoriali come risulta nelle parti dedicate agli incentivi pubblici e ai legami tra gli indirizzi della pianificazione e le politiche di mitigazione dei cambiamenti climatici.

Energia possibile. Diritto...

Quadri Susanna
Giappichelli 2012

Disponibile in 5 giorni

23,00 €
Dopo una descrizione del significato dello sviluppo sostenibile nel diritto internazionale dell'ambiente, nel volume si espone lo stato di avanzamento della normativa internazionale nel settore dell'energia sostenibile. La disciplina in materia energetica si presenta generica, lacunosa e frammentaria, offrendo, tuttavia, spunti interessanti per l'adozione di una normativa internazionale specificamente orientata al settore considerato. La politica dell'Unione europea a favore dello sviluppo sostenibile si riflette sulla normativa dell'Unione in materia di energia sostenibile, soprattutto in relazione all'efficienza energetica e alla produzione di energia da fonti rinnovabili. Tale disciplina ultimamente assume un carattere più incisivo rispetto a quello della normativa precedente. In ordine alle conseguenze delle scelte politiche dell'Unione europea in materia di energia sostenibile sulla disciplina di diritto interno, con particolare riferimento alle procedure di autorizzazione degli impianti di produzione di energia rinnovabile, la riflessione finale è dedicata ai risultati dell'applicazione del principio di sussidiarietà nell'ambito dei rapporti tra Unione europea e stati membri. L'attuazione di tale principio apre prospettive e spunti incoraggianti anche per le decisioni delle controversie tra stato e regioni in materia di ripartizione delle competenze legislative sull'energia sostenibile.

Il contrasto alla pesca illegale...

Del Vescovo Donatella
Cacucci 2018

Non disponibile

20,00 €
Dovendo indagare sulla tematica della pesca illegale è stato necessario ricercare una serie di dati sia in merito al settore ittico nelle sue caratteristiche, sia per ciò che concerne la ed. sostenibilità in chiave ambientale e economico-sociale. Per cercare di cogliere i tratti principali sull'argomento infatti, oltre alle informazioni generali di natura statistica e storica in merito all'entità del fenomeno, si è analizzata in primo luogo la rilevanza delle sue manifestazioni nelle varie sedi internazionali. Ulteriore motivo di studio poi, ha riguardato la legislazione posta a regolamentare o semplicemente a "suggerire" i vari aspetti di sostenibilità in tale settore produttivo. Infine dopo aver analizzato nel dettaglio i contenuti dei documenti di riferimento sulla pesca illegale a livello internazionale, se ne sono ricercate le corrispondenze nel corpus normativo comunitario che, essendo direttamente derivato da quello internazionale, ne ha ripreso in pieno principi, criteri e obiettivi, introducendo soltanto innovativi elementi di obbligatorietà che la FAO per sua natura non poteva inserire.

Il diritto dell'acqua. Principi...

Di Marco Antonio
Editoriale Scientifica 2018

Non disponibile

22,00 €
L'acqua è un elemento della natura che, alla luce del suo ciclo vitale, non conosce le frontiere artificialmente poste dagli Stati. Per tale ragione, la gestione ottimale delle risorse idriche oltrepassa necessariamente i confini nazionali, trova nel diritto internazionale i suoi principi fondamentali e oggi s'impone all'attenzione dei quadri regionali di protezione dei diritti umani e gestione dei mercati transnazionali alla luce dell'emersione del diritto all'acqua e della rilevanza economica dei servizi a essa legati. Lo studio fornisce una ricostruzione dei principi fondamentali del diritto internazionale dell'acqua e della loro implementazione da parte dell'Unione europea, soffermandosi sui rapporti conflittuali tra la configurazione dell'acqua come "risorsa economica" e quella emergente di "diritto dell'uomo". Si pone in evidenza il contributo del processo d'integrazione europea alla definizione di un modello risolutivo, efficace ed equilibrato, ai "conflitti dell'acqua" che si stanno sempre più palesando sui mercati transnazionali.

Il programma di stazione spaziale...

Montanari Marilena
Lateran University Press 2018

Non disponibile

24,00 €
In un'epoca in cui l'inquinamento e il deterioramento ambientale stanno minacciando la sostenibilità del nostro Pianeta, anche le orbite terrestri non sono eccettuate da tale pressante questione e la Comunità internazionale si sta mobilitando per predisporre misure atte a salvaguardare la dimensione extra-atmosferica. Tra esse, le Space Debris Mitigation Guidelines e il progetto di Guidelines for the long-term sustainability of outer space activities si propongono di ridurre una delle maggiori cause della questione ambientale extra-atmosferica, ossia quella dello space debris. Muovendo da tale cornice fattuale e concettuale, l'opera vuole interrogarsi sul più imponente oggetto spaziale oggi esistente, la Stazione Spaziale Internazionale, e sulla sua regolamentazione de iure condendo nel momento in cui sarà ritenuta space debris. Lo smantellamento o il riutilizzo della tecnologia di cui è composta, infatti, dovranno considerare tanto i diritti della Partnership quanto il dovere che su di essa incombe di proteggere l'ambiente e la famiglia umana universale.

Nuovi attori per la tutela del...

Romeo Jessica
Lateran University Press 2017

Non disponibile

26,00 €
I recenti avvenimenti che hanno contraddistinto il panorama internazionale con particolare riferimento al settore dei beni culturali, hanno evidenziato la parziale efficacia degli strumenti pattizi rivolti alla tutela dei suddetti beni durante la pendenza di un conflitto armato. Il consolidamento di nuovi attori operanti nella Comunità internazionale e l'affermazione di un paradigma conflittuale sorretto da rinnovate motivazioni antigiuridiche, dimostrano la precarietà dei meccanismi di garanzia predisposti dall'ordinamento internazionale in reazione ad eventi scarsamente regolamentati. La portata emergenziale dei frequenti attacchi rivolti al patrimonio culturale e naturale ha intensificato il contributo delle organizzazioni non governative e delle forme di cooperazione regionale al fine di apprestare una tutela dei beni culturali che fosse, maggiormente, capillare ed effettiva rispetto alle principali e, spesso disattese, forme di regolamentazione pattizia. Si consolida, in tal senso, un sistema binario che, allo stato attuale, potendo beneficiare del supporto proveniente dalla giurisprudenza della Corte penale internazionale, concretizza una dimensione preventiva e repressiva, precipuamente, rivolta alla salvaguardia dei beni culturali pendente bello.

Diritto ambientale. Profili...

Cordini Giovanni
Giappichelli 2017

Non disponibile

18,00 €
Il volume intende essere un ausilio didattico per la formazione universitaria di base e specialistica nel campo degli studi del diritto ambientale e concentra l'attenzione sui profili giuridici internazionali, europei e comparati relativi alla protezione, alla valorizzazione e alla promozione dell'ambiente.

Diritto internazionale e democrazia...

Pitea Cesare
Edizioni Scientifiche Italiane 2013

Non disponibile

46,00 €
L'obiettivo dello sviluppo sostenibile richiede che la società civile abbia un adeguato accesso alle informazioni, possa partecipare ai processi decisionali e possa accedere alla giustizia in materia ambientale. Così può essere sintetizzata la nozione di democrazia ambientale che, nel diritto internazionale, ha trovato espressione nel principio 10 della Dichiarazione di Rio de Janeiro su ambiente e sviluppo del 1992. La tematica dei diritti ambientali procedurali si è successivamente diffusa nella prassi internazionale in materia di tutela dei diritti umani e nel quadro degli accordi ambientali multilaterali, mettendo in discussione la tradizionale libertà degli Stati nelle forme di esercizio della sovranità e nella gestione delle risorse naturali prive di rilevanza transfrontaliera.

Diritto internazionale dell'ambiente

Postiglione Amedeo
Aracne 2013

Non disponibile

32,00 €
Con la presente pubblicazione viene offerto un contributo innovativo sul diritto internazionale dell'ambiente che nasce da una reale, lunga e diretta esperienza dell'autore, sia come magistrato della Corte Suprema di Cassazione, sia come fondatore e direttore della Fondazione ICEF (International Court of the Environment Foundation), operante da oltre 20 anni per la promozione di una vera Governance Globale Ambientale incentrata su due nuove istituzioni: una di tipo esecutivo - un'Agenzia delle Nazioni Unite per l'ambiente - ed una di tipo giudiziario - una Corte Internazionale dell'Ambiente con accesso sociale di carattere obbligatorio. L'autore sostiene che il diritto internazionale generale, non solo in tema ambientale ma anche nei settori dei diritti umani e della sicurezza, oltre che nell'economia, si è già aperto a due nuovi soggetti (la comunità internazionale e l'individuo) mentre la sovranità degli Stati è da una parte limitata e dall'altra rafforzata in un ruolo di solidarietà ed integrazione.

Diritto e gestione dell'ambiente....

Postiglione Amedeo
Irnerio 2013

Non disponibile

34,00 €
Giunge alla sua seconda edizione dopo un solo anno questo volume, già diventato uno tra gli strumenti più completi e pratici per tutti gli studiosi ed operatori del settore. Il manuale, infatti, opera di due fra i maggiori giuristi ambientali italiani, risulta essere per la sua struttura sia una perfetta introduzione al mondo del diritto ambientale ma, nel contempo, una dettagliata guida per tutti i professionisti. L'opera è articolata in una Parte Generale ed in una Speciale, dove la prima introduce le fonti, i principi, le responsabilità e gli illeciti del diritto ambientale, mentre la seconda affronta dettagliatamente i molteplici campi operativi della materia con particolare riferimento al Testo Unico ambientale, con contributi - tra l'altro - di Luca Ramacci, Umberto Fantigrossi, Leonardo Benedusi e Giannicola Galotto.

Tutela transnazionale dell'ambiente

Munari Francesco
Il Mulino 2012

Non disponibile

30,00 €
In materia di tutela dell'ambiente l'ordinamento italiano è ampiamente tributario del diritto internazionale e del diritto dell'Unione europea. Il volume intende dar conto del complesso quadro giuridico internazionale ed europeo di riferimento, a fronte di una produzione specialistica, alimentata anche dalla recente approvazione del cd. "codice dell'ambiente", dai confini troppo nazionali. Il testo è destinato a chiunque voglia studiare il diritto ambientale o si trovi ad operare professionalmente in tale settore, per ricostruirne le fonti normative rilevanti, la formulazione dei principi generali, e per acquisire un corretto approccio al dato normativo nazionale.

Governance ambientale e politiche...

Il Mulino 2008

Non disponibile

47,70 €
Con la ratifica del Protocollo di Kyoto l'Italia si è assunta l'obbligo di ridurre, tra il 2008 e il 2012, le emissioni dei gas ad effetto serra del 6,5% rispetto ai livelli del 1990. Allo stato attuale, tuttavia, la tendenza sembrerebbe addirittura inversa a quella auspicata. È dunque indispensabile individuare gli errori di impostazione ed attuazione di tali politiche, oltre alle principali criticità del sistema italiano di governance ambientale, se si vuole dar vita a un sistema razionale e coerente, che riesca a produrre, ai diversi livelli territoriali di governo, decisioni efficaci. I contributi qui raccolti, seguendo un approccio prevalentemente tecnico-giuridico, offrono una ricognizione dello stato dell'ordinamento italiano in diversi settori (politica energetica, politica agricola e forestale, politiche ambientali rivolte al contenimento e alla riduzione delle emissioni inquinanti derivanti da impianti, trasporti e attività umane in genere) allo scopo di fare emergere, anche attraverso la comparazione con le esperienze di altri ordinamenti, linee di priorità per interventi di riforma che consentano di superare le criticità rilevate.

Diritto ambientale. Profili...

Cordini Giovanni
Giappichelli 2008

Non disponibile

21,00 €
Il volume intende essere un ausilio didattico per la formazione universitaria di base e specialistica nel campo degli studi del diritto ambientale e concentra l'attenzione sui profili giuridici internazionali, europei e comparati relativi alla protezione, alla valorizzazione e alla promozione dell'ambiente.

La tutela penale delle aree...

Felici Roberto
ETS 2007

Non disponibile

16,00 €
L'esistenza dei parchi oggi è sempre più legata all'opera di sensibilizzazione ed educazione. Ma l'attività del controllo e della vigilanza non per questo deve essere considerata di secondo ordine. Anzi. Le regole e le discipline di uso sono il basamento della sostenibilità di un metodo per la gestione di un territorio e su questo filone questo libro fissa indispensabili concetti. È il primo di una serie di strumenti che l'AIDAP intende dare, con la collaborazione di ETS, ai direttori e ai funzionari dei parchi italiani, che sempre di più hanno necessità di affinare e approfondire la cultura della salvaguardia, sapendo che i comportamenti irresponsabili verso l'ambiente continuano purtroppo ad esistere.