Diritto internazionale: comunicazioni e telecomunicazioni

Filtri attivi

La protezione dei dati personali e...

Distefano M.
Editoriale Scientifica 2017

Non disponibile

18,00 €
La protezione dei dati personali e informatici rappresenta una delle sfide più complesse del nuovo millennio. Viviamo, infatti, nella c.d. "età dell'oro della sorveglianza": tutto quello che facciamo è tracciato, controllato, conservato e, poi, venduto ad aziende o organismi nazionali di sicurezza per essere usato per scopi, i più disparati. Con la diffusione della "internet of things" il problema principale diventa preservare i benefici della rivoluzione digitale senza ridurre la nostra privacy. Con un approccio internazionalista, il volume intende offrire alcuni interessanti contributi dottrinali su temi scelti che spaziano dalle relazioni interstatali al trattamento degli individui, dallo studio della governance ai profili internazionalprivatistici.

Internet-ional law. Profili di...

Ruotolo Gianpaolo M.
Cacucci 2012

Non disponibile

18,00 €
Il rapporto tra ordinamento internazionale e internet è bilaterale: se da un lato, infatti, il primo è chiamato a disciplinare sia la rete in quanto infrastruttura sia i comportamenti umani che vi si svolgono, lo stesso ordinamento sta andando incontro a peculiari modificazioni in conseguenza della diffusione delle informazioni attraverso la rete stessa da parte dei suoi operatori (funzionari governativi, di ONG, studiosi, avvocati). Da sempre il progresso tecnologico informa di sé gli ordinamenti giuridici, compreso quello internazionale: si pensi alle numerose norme negoziate per disciplinare i comportamenti degli Stati nello spazio extra-atmosferico, l'uso dell'orbita geostazionaria, l'aviazione civile, l'energia nucleare, la ricerca scientifica nell'alto mare. Tuttavia mentre in questi casi le peculiarità "tecniche" dell'oggetto disciplinato hanno influenzato esclusivamente il contenuto delle relative norme, nel caso del web l'influenza pare essersi estesa non solo alle disposizioni materiali di disciplina di determinati settori, particolarmente sensibili all'avvento della rete, ma finanche al modo di operare dell'ordinamento internazionale nel suo complesso.