Tassazione di fondazioni e proprietà

Filtri attivi

La tassazione degli immobili

Schiavinato Andrea; Giubileo Serena Francesca
Maggioli Editore 2020

Disp. in libreria

34,00 €
Aggiornato con la Legge di Bilancio 2019 (nuova Cedolare secca per immobili commerciali, novitper locazioni brevi, proroghe per detrazioni fiscali su ristrutturazioni, lavori per efficienza energetica e bonus mobili).

Le fondazioni nelle relazioni...

Natale Francesco
McGraw-Hill Education 2010

Disp. in libreria

26,00 €
Il ricorso al settore non profit e alle fondazioni di partecipazione, in particolare, è concepito come la soluzione più efficace e praticabile per far fronte a nuove esigenze, quali: il mutato impegno della pubblica amministrazione nella gestione diretta dei servizi pubblici, l'evoluzione nella domanda. Tali implicazioni richiedono una capacità di risposta innovativa e qualitativamente elevata e sgravano lo Stato e gli enti pubblici dall'onere di essere i soli soggetti responsabili dell'implementazione degli interventi di rilevanza sociale, offrendo risposte di natura privata, ma comunque, orientate alla solidarietà e ai bisogni della collettività. La fondazione di partecipazione è uno strumento che viene utilizzato per la gestione dei beni culturali e per tutte quelle attività definite charitables dal mondo anglosassone (formazione, ricerca, sanità). Questo tipo di soluzione suscita l'interesse non solo dei cittadini privati, ma anche delle imprese e delle pubbliche amministrazioni che hanno la possibilità di cogestire un "patrimonio" al quale concorrono attraverso l'apporto di risorse monetarie, beni mobili e immobili, prestazioni di lavoro, conoscenze e managerialità.

Immobili

Busani A. (cur.)
Ipsoa 2020

In libreria in 3 giorni

119,00 €

Fiscalit? del trust...

Scarioni Paolo; Angelucci Pierpaolo; Canaletti Angelo
EGEA 2020

In libreria in 5 giorni

24,00 €
Il presente volume si propone di ripercorrere, alla luce degli interventi normativi e degli sviluppi giurisprudenziali degli ultimi anni, l'evoluzione del trust nell'ambito del nostro ordinamento tributario. Il primo Capitolo illustra i soggetti del trust e i suoi elementi essenziali, come individuati dalla Convenzione dell'Aja del 1 luglio 1985, individuando, altres le ragioni che possono indurre una famiglia a ricorrere a tale strumento. Nel secondo Capitolo, dopo aver menzionato i fatti e le circostanze che possono indurre l'Amministrazione finanziaria a riconoscere, ovvero a disconoscere, l'esistenza del trust ai fini delle imposte sui redditi, viene analizzata la tassazione dei redditi realizzati dal trust, che puavvenire in capo al trust stesso nell'ipotesi in cui questo sia "opaco", ovvero in capo ai "beneficiari individuati" qualora il trust si qualifichi invece come "trasparente". Viene, inoltre, approfondita la tassazione delle attribuzioni ai beneficiari italiani da parte di trust stabiliti in paradisi fiscali alla luce del recente intervento normativo attuato con il D.L. n. 124/2019. Con il terzo Capitolo, infine, viene affrontata dagli Autori la tematica degli adempimenti dichiarativi in materia di monitoraggio fiscale, connessi alla nuova definizione di "titolari effettivi" nell'ambito della normativa antiriciclaggio, nonchquella dell'imposizione indiretta del trust, caratterizzata dal revirement della Corte di Cassazione che ha escluso la tassabilit ai fini dell'imposta di successione e donazione, dell'apporto dei beni in trust.