Formazione industriale e professionale

Filtri attivi

Somministrazione e commercio di...

De Filippo Maria Pina
Maggioli Editore 2019

Disponibilità immediata

136,00 €
Il manuale è rivolto principalmente a coloro che frequentano un corso professionale e devono prepararsi adeguatamente al superamento dell'esame finale, ma può essere al contempo un valido strumento di conoscenza per coloro che, in qualità di consulenti o a titolo personale, vogliono saperne di più sui requisiti da possedere e sui principali obblighi di diversa natura legati all'apertura di un'attività di commercio o di somministrazione di alimenti e bevande.

Corso di formazione e aggiornamento...

Fattori Lucio
EPC 2018

Disponibilità immediata

65,00 €
L'Accordo della Conferenza Stato Regioni del 22/02/12 ha dettagliato le attrezzature da lavoro che richiedono specifiche abilitazioni, i percorsi formativi per gli operatori, i soggetti formatori,la durata, gli indirizzi e i requisiti minimi della formazione e aggiornamento obbligatoria secondo il D.Lgs. 81/08. Questa nuova edizione del prodotto contiene la traccia di un corso di formazione completo per operatori di carrelli elevatori con conducente a bordo (industriali e a braccio telescopico), nella parte relativa ai moduli teorico e pratico. Il materiale è adattabile anche per lo svolgimento di corsi di aggiornamento degli operatori. Il percorso proposto contiene quindi un DVD allegato al testo con 2 moduli, il primo della durata di 1 ora e il secondo di 7 ore, dedicati agli aspetti giuridici e normativi, all'illustrazione del funzionamento e dell'uso in sicurezza di un carrello elevatore oltre che degli obblighi relativi a verifiche periodiche, per un complesso di oltre 264 slide commentate completate da oltre 30 minuti di video didattici con audio di commento, numerose esercitazioni da svolgere in aula, check list e questionari di valutazione. Questo aggiornamento del volume contiene una trattazione più ampia del carrello telescopico, oltre a numerosi aggiornamenti normativi e la riscrittura delle slide arricchite di nuove immagini ed esercitazioni. Per quanto riguarda il modulo pratico sono forniti spunti e indicazioni per lo svolgimento delle esercitazioni e delle prove pratiche.

Giochi d'aula. Giochi per cambiare...

Luperini Roberto
Franco Angeli 2006

Disponibilità immediata

22,00 €
A formatori, facilitatori della creatività, insegnanti e animatori di eventi viene chiesto sempre più spesso di innovare i propri metodi per favorire il cambiamento nelle organizzazioni o per motivare le persone. Non si tratta più di inserire qualche gioco ed esercitazione all'interno di corsi tradizionali, ma di riuscire a offrire ai partecipanti, attraverso i giochi, i contenuti della formazione manageriale e comportamentale. In questo libro, dopo una riflessione sul rapporto tra giochi e apprendimento e un approfondimento su come vadano gestiti in aula, sono presentati oltre 90 giochi che permettono di gestire le diverse fasi di un'aula di formazione.

Management della formazione. Dal...

Soriani Bellavista M. (cur.); Faggin A. (cur.)
Franco Angeli 2016

Disponibile in 10 giorni

33,00 €
Il management della formazione è una delle aree più importanti per il successo della formazione aziendale. In questo testo sono inclusi i fondamentali della formazione, dal lato della domanda (le aziende) e dal lato dell'offerta (le società di formazione e i formatori). Le nuove tematiche delle Academy e delle Corporate University sono trattate in modo esaustivo e per chi è interessato troverà una road map di come costruire una Academy/Corporate University di successo. Il libro è arricchito da un'ampia presentazione di successi nell'ambito della formazione alla vendita, customer care, salute e sicurezza dei lavoratori, creatività e problem solving. Le basi teoriche delle metodologie formative si integrano con l'esposizione pratica di ben 22 best case aziendali, tra cui Vodafone, Mediolanum, Zurich, Unicredit, Pirelli, Illycaffè e tantissimi altri casi. Il libro è pensato con un'importante integrazione digitale on line: le soluzioni tecnologiche permetteranno al lettore di scaricare materiali di provata efficacia.

La lezione nella formazione degli...

Castagna Maurizio
Franco Angeli 2007

Disponibile in 10 giorni

18,00 €
Dopo oltre vent'anni, durante i quali La lezione nella formazione degli adulti ha rappresentato un solido supporto all'attività professionale di migliaia di lettori, che dal libro hanno potuto attingere preziosi suggerimenti operativi, con questa nuova edizione interamente rivista, aggiornata e ampliata, l'autore offre un ulteriore significativo contributo alla comprensione del quadro delle attività che impegnano il formatore nelle organizzazioni lavorative. Accanto a temi quali la preparazione di una lezione, la creazione e la presentazione di slide, il comportamento in aula e la gestione delle domande e delle obiezioni, già al centro delle precedenti edizioni, il lettore troverà affrontate alcune nuove problematiche: come gestire l'ansia e il tempo? quale atteggiamento tenere mentre si insegna a un gruppo di adulti? perché si creano situazioni di conflitto in aula? come gestirle? Il taglio del testo è rimasto quello originale: da manuale operativo, pratico, destinato: a chi, magari all'inizio della sua carriera di formatore, intende acquisire le tecniche di base per la realizzazione di una lezione; a chi, esperto di una certa materia, è chiamato saltuariamente a insegnarla ad altre persone internamente alla sua organizzazione; a chi, formatore già esperto, vuole confrontare le sue personali esperienze con quelle di un collega.

Alternanza formativa. Radici...

Potestio Andrea
Studium 2020

Disponibile in 3 giorni

21,00 €
Il volume indaga le radici e le ragioni storiche dell'espressione "alternanza formativa" per argomentare l'importanza di questo strategico principio pedagogico. Infatti, l'alternanza formativa non può essere considerata solo una metodologia che si concretizza in singoli percorsi di insegnamento-apprendimento come il tirocinio, il laboratorio, l'alternanza scuola-lavoro o l'apprendistato, ma rappresenta un vero e proprio orientamento della pedagogia generale che appartiene alle finalità stesse di questo sapere. La prima parte del testo approfondisce i diversi pregiudizi che appartengono alla nostra tradizione e che tendono a privilegiare la teoria e lo studio astratto rispetto al valore della pratica, dell'esperienza e del lavoro manuale, impedendo, in questo modo, un'autentica alternanza nei percorsi formativi attuali. La seconda propone un'antologia commentata di estratti dell'opera di autori che, a partire dal mondo classico fino alla contemporaneità, si sono confrontati in modo diretto o indiretto con il legame tra pratica e teoria, lavoro e studio, dimostrando che quanto finora è stato letto sotto la categoria degli "opposti" si deve recuperare sotto quella della "complementarità".

Sui banchi del Salento. La passione...

Negro Giuseppe; Greco Carmelo
Rubbettino 2019

Disponibile in 3 giorni

14,00 €
«Cosa è questo racconto? Il racconto di una vita come opera sociale e civile. Nelle vite-opera il racconto si sovrappone, l'opera diventa quel che meglio racconta sinteticamente l'insieme infinito di preoccupazioni, di problemi, di desideri, di dolori, di amori, di ferite che un uomo porta con sé vivendo. (...) Credo che valga la pena leggere questo libro dove trovate spunti di riflessione interessanti per chi si occupa di lavoro e di formazione giovanile in un momento in cui queste sono le due urgenze capitali del nostro smandrappato e meraviglioso Paese, sempre avvilito da una burocrazia cieca, da una cultura malata di astrazione, come diceva Pasolini, e da ideologie che si sostituiscono alla "rugosa realtà", come diceva Rimbaud, il loro progetto parziale e stupido. Infatti questo libro, momento di surplace, di riflessione, questo strano libro non vanitoso né stupidamente soddisfatto, raccoglie pagine che vengono dal fronte. Dalla vera e difficile trincea che in molti modi in tanti stiamo combattendo. La cosa più difficile, diceva un santo, è sostenere la speranza degli uomini. E non c'è modo più efficace che farlo aiutando i giovani a entrare nella vita con speranza e desiderio, mostrando con opere, parole e segni che il destino e la vita non sono avversari».

Noi protagonisti! Formazione...

Broggian Giancarlo; Tiani Brunelli Silvana; Brunelli Silvano
Podresca 2019

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
Essere protagonisti nel lavoro è un'esperienza che ogni persona dovrebbe sperimentare. Certo, serve compiere una vera e propria ricerca per trovare il proprio peculiare modo di vivere il giusto protagonismo, ma non dovremmo rinunciare. Essere protagonisti significa sentire passione per il proprio lavoro e avere il coraggio di esporsi. Richiede una grande competenza nel proprio ruolo e la capacità di conquistare l'approvazione degli altri. Serve affrontare e superare ostacoli perché nessun grande risultato viene ottenuto senza tutti questi ingredienti. Essere protagonisti nel lavoro è un concetto immediato che racchiude in sé una grande complessità. Tante sono le implicazioni per coinvolgersi in modo autentico, per affrontare le diverse esperienze con un atteggiamento collaborativo e per portarle a compimento valorizzando le persone. Oltre all'essere protagonisti, un'altra parola è decisiva: noi! Nella nostra azienda abbiamo bisogno di conquistare il "noi": l'appartenenza, la sinergia, il senso di unione nella squadra e la certezza di collaborare al massimo per realizzare i fini comuni.

La didattica del design in Italia

Furlanis G. (cur.)
Gangemi 2018

Disponibile in 3 giorni

28,00 €
La complessità del nostro tempo richiede alle scuole di Design un aggiornamento continuo della didattica e un costante esercizio critico nell'approccio alla molteplicità dei processi di cambiamento di natura sociale, culturale ed economica. Si impone pertanto la ricerca di una didattica che affronti con consapevolezza i processi di innovazione tecnologica, sapendone valutare le frontiere più avanzate ma anche le problematiche correlate, legate all'impatto ambientale, al degrado e al depauperamento delle risorse naturali. Per confrontarsi su questi temi e sullo sviluppo della formazione del design in Italia, docenti che svolgono la propria attività di insegnamento negli ISlA, nelle università, nelle accademie di Belle Arti e in numerose scuole private di Design, si sono incontrati a Firenze in due giornate di studio promosse dal Ministero dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca. Una iniziativa organizzata dall'lSIA di Firenze in collaborazione con la Conferenza Universitaria Italiana del Design (CUlO), la Società Italiana del Design (SID) e la Conferenza dei Presidenti e dei Direttori degli ISlA. Questa pubblicazione, inserita nella collana "Teoria e cultura del design" di Gangemi editore, ne raccoglie gli atti. Prefazione di Marco Bazzini (Presidente ISlA) e di Maria Letizia Melina (Direttore generale MIUR). Postfazione di Tonino Paris.

Progetto di formazione e...

De Blasi V. (cur.); Carotenuto E. (cur.)
Alpes Italia 2018

Disponibile in 3 giorni

12,00 €
La relazione operatore-utente rappresenta il nucleo centrale di qualsivoglia programma assistenziale e/o riabilitativo. In generale, può essere concepita come un'interfaccia tra sistemi più complessi, quello "curante" e quello "utente". Il sistema curante comprende gli operatori che si occupano del caso, che si relazionano in équipe e che possono svolgere vari ruoli (infermieri, assistenti sociali, medici generici e specialisti, fisioterapisti ecc.). Il sistema utente comprende la famiglia, innanzitutto, ma anche le istituzioni sociali e sanitarie che si occupano della persona. Sarà dalla qualità della relazione tra questi due sistemi che discenderà l'efficacia del lavoro della coppia operatore-utente. In tal senso, le azioni teoriche e pratiche del progetto di formazione e counselling proposto per gli operatori dell'Istituto G.B. Taylor di Roma si sono focalizzate sullo sviluppo e sul raggiungimento dei seguenti macro-obiettivi: agevolazione della comunicazione intra-gruppale; condivisione del vissuto di ruolo e di gruppo; sostegno; individuazione e prevenzione ai sintomi di stress, burn-out e disagio degli operatori socio-assistenziali.

Didattica professionalizzante nei...

Consorti Fabrizio
Edra 2018

Disponibile in 3 giorni

29,00 €
La scuola italiana ha una lunga tradizione di stampo idealista, in cui ciò che conta è l'acquisizione di saperi teorici. Il trasferimento di questi saperi alla praxis professionale è demandato ad altri tempi e ad altri contesti, di solito a cura delle professioni stesse. Non sorprende perciò che docenti e tutor clinici non abbiano tutta la competenza necessaria a padroneggiare una situazione formativa di estrema complessità, come quella richiesta per favorire l'acquisizione di abilità e atteggiamenti professionali negli studenti di Medicina. Questo manuale risponde all'esigenza sempre più sentita di possedere le competenze e i metodi adatti affinché gli studenti possano mettere a frutto nel miglior modo possibile le esperienze di tirocinio e le altre attività didattiche pratiche. Gli Autori, partendo dagli elementi normativi che regolano le attività pratiche e professionalizzanti e dalla descrizione di alcuni modelli pedagogici che formano il riferimento teorico obbligato, descrivono in maniera dettagliata le diverse forme di simulazione e di ambienti tutoriali, insieme ai principi fondamentali dell'azione di tutoraggio dedicando ampio spazio anche alla valutazione, sia a scopi formativi sia a scopi certificativi.

Grande squadra. Formazione...

Brunelli Silvano; Tiani Brunelli Silvana
Podresca 2018

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
"Grande Squadra" descrive un progetto pilota per l'innovazione in azienda, ideato con originalità e realizzato con entusiasmo, competenza e coraggio. Il progetto, basato sullo sviluppo delle abilità personali, ha conquistato grandi risultati segnando una direzione nuova per il progresso nel mondo del lavoro. La collaborazione è stata affrontata come abilità di relazione da studiare, da applicare in team, da assumere consapevolmente e da interpretare con le proprie eccellenze. Servizi CGN ha scelto di porre la persona al centro e di puntare sulla formazione e sullo sviluppo di relazioni collaborative come fattori centrali della filosofia aziendale. Il Laboratorio "Grande Squadra" si distingue per la sua forza innovativa che si esprime nell'impostazione di fondo, nella sinergia tra azienda e ricercatori-formatori, nel metodo di lavoro, nell'approccio basato sullo sviluppo delle abilità umane e risalta per i numerosi risultati conseguiti. Rappresenta un esempio di crescita personale e professionale nel valorizzare ogni persona, nel far emergere la squadra e nel rendere efficace l'azienda; un esempio di ricerca del miglioramento continuo e di una speciale forma di impegno: fare sino al risultato. Straordinario è il connubio tra il continuo perfezionamento professionale che si eleva verso standard sempre più alti e l'umanità che si manifesta con il sorriso, con l'abbraccio, con mille espressioni imprevedibili e sempre autentiche. Per il suo apporto innovativo e per le conquiste maturate, il progetto "Grande Squadra" pone le basi per un nuovo modello organizzativo.

Global tools (1973-1975). Quando...

Borgonuovo V. (cur.); Franceschini S. (cur.)
Produzioni Nero 2018

Disponibile in 3 giorni

35,00 €
Global Tools documenta e racconta la storia dell'omonima esperienza di radical design e del suo programma multidisciplinare di scuola «senza studenti né professori». Un percorso che inizia con la fondazione nel 1973, per opera di gruppi e figure appartenenti all'architettura radicale italiana, all'arte povera e concettuale, e che si conclude nel 1975, dopo tre anni di intensa sperimentazione. Questo libro è allo stesso tempo un commentario e un archivio visivo che unisce saggi di autori internazionali alla riproduzione dei bollettini Global Tools - ripubblicati nella loro interezza - e di molti altri documenti originali. Un volume che segna una tappa fondamentale nella riscoperta di una delle esperienze culturali più affascinanti del secondo Novecento europeo. Con contributi di: Beatriz Colomina, Valerio Borgonuovo, e Silvia Franceschini, Simon Sadler, Franco Raggi, Manola Antonioli, e Alessandro Vicari, Alison J. Clarke, Maurizio Lazzarato.

Formazione professionale, didattica...

Postiglione Rocco Marcello
Anicia (Roma) 2018

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
Lavoro, adulti, università. Grandi sfide per l'educazione e la pedagogia. Si cerca qui, in primis, di sistemare le definizioni concettuali di quel versante del mercato del lavoro che è la formazione professionale, mettendo in luce le proprietà fondamentali della nozione principale di cui si occupa: la qualifica professionale. Una serie di schemi concettuali, chiarificano il funzionamento di questi ambiti delle società umane e offrono spunti per un'analisi delle politiche formative che tengono conto di dati e informazioni statistiche ed euristiche esistenti ma non si fermano a essi: l'intento è anzi di favorire l'avvio di indagini empiriche su basi ipotetiche più solide e la costruzione di set di dati in grado di integrare quelli oggi disponibili. In secondo luogo, si affronta un'intersezione tra le più importanti e feconde: quella tra formazione professionale e vita adulta. Si tratterà soprattutto di definire differenzialmente l'educazione degli adulti come campo di studio, e di intendere a quali fenomeni e a quali pratiche concrete esso si rivolga e possa contribuire. Rifiutando quell'identificazione tra studi di educazione degli adulti e metodologia didattica delle attività formative rivolte ad adulti, che prevale nella letteratura sul tema. Si prova a ripartire ab imis, identificando i fenomeni e, tramite la loro definizione, si mostra l'estensione e la problematicità di un campo di studi che interroga la frontiera aperta dell'umano in questo crinale tra intelligenze meccanizzate e collettive e fragili individualità. Infine, si tenta un'applicazione di quanto elaborato al caso della didattica accademica. Campo interessante quant'altro mai per i pedagogisti, messi alla prova più dura: mostrare coerenza tra quanto professano e quanto realizzano. La sfida è di applicare dottrine e teorie sull'insegnamento, sulla formazione e sull'educazione, a quanto si fa e si realizza concretamente nell'attività quotidiana con gli studenti. Senza compromessi che attenuino la forza teoretica e metodologica dei concetti, e senza velleitarismi che ne metterebbero a rischio la preparazione agli studi, al lavoro, alla vita. Assumendo infine, come punto d'attacco concreto e come terreno di proposta, il tirocinio, vero banco di prova per i corsi di studio pedagogici.

Scuole, lavoro! La sfida educativa...

Malavasi Pierluigi
Vita e Pensiero 2017

Disponibile in 3 giorni

13,00 €
Far fiorire le scuole per generare lavoro creativo, libero e solidale: questa è la pedagogia che percorre il libro, un'alleanza per dare risposta a tanti giovani che si trovano in situazione di disagio e di esclusione, che non lavorano e non studiano. Sulla scia dell'innovazione legislativa che prevede l'alternanza scuola-lavoro, la sfida è di accendere il desiderio di imparare e l'avventura di insegnare. Nel curricolo del secondo ciclo di istruzione, includere moduli in cui gli allievi possano svolgere esperienze in contesti lavorativi reali presenta un carattere piuttosto inedito per la realtà italiana, richiede culture e scelte progettuali e organizzative non scontate nella nostra tradizione. Tra scetticismo e speranze, carenze organizzative e riscatto sociale, l'alternanza scuola-lavoro rappresenta uno degli ambiti più promettenti dove attuare progetti per il miglioramento effettivo delle istituzioni scolastiche e del mondo del lavoro, coinvolgendo famiglie, associazioni e imprese. Sapere e saper fare insieme per spezzare le catene della precarietà, dello sfruttamento, della disoccupazione. Cambiare la scuola, cambiare il lavoro!

Nuovo manuale per l'esperto dei...

Alessandrini Giuditta
Carocci 2016

Disponibile in 3 giorni

28,00 €
Il volume - che, dopo diverse edizioni, appare in una veste completamente rinnovata - presenta il nucleo essenziale dei canoni della pratica educativo-formativa. È una guida dunque ai saperi di base del formatore nelle organizzazioni pubbliche e d'impresa con uno sguardo al contesto europeo. Comprendere la complessità dello sviluppo educativo e formativo, sia nelle organizzazioni d'impresa e pubbliche che nella società, dopo gli anni della recente crisi economica, applicare gli strumenti metodologici, potenziare la capacità d'agire del formatore in situazione, progettare e valutare: è su tali questioni che il libro offre un contributo teorico-metodologico, con dati aggiornati e approfondimenti dedicati a buone pratiche di formazione. Apprendimento e formazione, infatti, sono la chiave di volta di una strategia di crescita della persona, in grado di garantire non solo occupabilità ma anche lo sviluppo umano nella sua interezza.

Il potenziale umano. Metodi e...

Trevisani Daniele
Franco Angeli 2016

Disponibile in 3 giorni

30,00 €
Il metodo HPM (Human Potential Model) costituisce un modello innovativo per il lavoro di formazione e coaching, le azioni di sviluppo, la crescita delle performance. Il suo carattere innovativo ed olistico ha forti applicazioni nell'impresa, ed in campo sportivo, ed inoltre sulle azioni di sviluppo organizzativo, per le risorse umane, e sul coaching individuale. Agisce tramite il potenziamento selettivo delle risorse individuali e dei team, localizzando sia azioni "chirurgiche" di intervento su micro-competenze, così come macro-progetti di ampio respiro. La sua peculiarità consiste nel dare un fondamento scientifico al tema dello sviluppo delle energie individuali, e della capacità di canalizzarli entro obiettivi, siano essi strategici, agonistici, ma anche semplici miglioramenti nella vita quotidiana. Nello spirito del metodo, le performance sono la conseguenza di un percorso efficace di focusing, formazione e costruzione attiva su tre piani: le energie personali (fisiche e mentali), le competenze (micro e macro competenze), gli obiettivi e ideali. Il metodo HPM consente quindi di identificare i segnali cui dare attenzione per riconoscere l'insorgere di crisi, la caduta delle performance (performance breakdown), la perdita di senso, di energie, di competenze (degrado entropico).

Pedagogia per l'impresa. Università...

Dato Daniela
Progedit 2016

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
Tra le molteplici sfide che la pedagogia si trova oggi ad affrontare, sempre maggior peso è riconosciuto alla necessità di formare a una nuova cultura del lavoro. Le istituzioni formative sono chiamate a svolgere un ruolo nuovo di laboratorio di occupabilità, intesa come alchimia di life skills, career management skills e competenze tecnico-professionali. L'università deve acquisire piena consapevolezza del proprio ruolo di attore di politica attiva del lavoro, salvaguardando il primato di alta formazione culturale con uno sguardo aperto verso il futuro. Il volume offre una cornice epistemologica, da un lato, e una proposta didattica, dall'altro, di una pedagogia del lavoro improntata a un "placement pedagogico e trasformativo". L'esperienza dei "Dialoghi di pedagogia per l'impresa", cui si ispira il titolo stesso del volume, richiama la necessità di investire su una didattica narrativa, partecipata e work-related aperta al territorio, come spazio generativo e trasformativo e l'idea dell'"impresa" non tanto, e non solo, come soggetto economico ma come azione dell'"intraprendere", del "muovere" progetti, storie e competenze, dell'abitare un luogo e un sapere.

La filosofia nelle organizzazioni....

Contesini Stefania
Carocci 2016

Disponibile in 3 giorni

18,00 €
Il libro propone un metodo filosofico per la formazione e la consulenza organizzativa. La filosofia qui non si presenta nella sua consueta veste di disciplina specialistica e astratta ma rivela il suo volto pratico, capace cioè di affrontare le problematiche delle realtà organizzative grazie all'uso della ragione critica e riflessiva. Nella prima parte del volume vengono esaminati nel dettaglio alcuni elementi ricorrenti della formazione e della consulenza. Particolare attenzione è dedicata al concetto di competenza, allo scopo di restituirne un'accezione più ricca che non lo appiattisca unicamente sul significato di prestazione. Nella seconda parte vengono individuate e descritte alcune competenze filosofiche indispensabili per affrontare le difficoltà dell'agire professionale nella società odierna. Di ognuna viene proposta una guida alla progettazione formativa e mostrata la centralità per l'esercizio e la padronanza delle più importanti capacità manageriali e soft skills.

Storia della formazione...

D'Amico Nicola
Franco Angeli 2015

Disponibile in 3 giorni

52,00 €
Quest'opera non è (solo) una raccolta di leggi su una benemerita, storica attività, che ha dato lustro da sempre al nostro Paese; è anche una storia "umana", una storia di povertà materiali e di ricchezze interiori, di carità e di munificenze; di pii educatori, di botteghe ferventi di opere e di insegnamenti, di piccoli e grandi maestri artigiani, di illuminati imprenditori che hanno mantenuto viva nei secoli la tradizione di eccellenza del lavoro italiano, di giovani uomini e giovani donne del popolo che hanno trovato nell'artigianato un mestiere, una ragion di vita e una crescita umana. È anche una storia culturale, fatta di poche illuminazioni e di molti pregiudizi, ma comunque in evoluzione sotto la spinta dei tempi, via via che la forza della ragione e le lotte dei lavoratori l'hanno vivificata: una puntuale rassegna del rapporto tra la politica e la formazione professionale, un rapporto difficile, angustiato da leggi troppo spesso farraginose o distratte, qui puntualmente registrate nella evoluzione legislativa dal XVIII secolo ai nostri giorni. Il libro, che colma il vuoto di molte pagine finora rimaste bianche nella storiografia scolastica, fornisce, anche a coloro che operano nel mondo della formazione professionale, finora considerata come figlia di un dio minore, le dimensioni delle profonde tradizioni e della grande dignità che sottendono al loro lavoro.

Le mani sul cuore. Pedagogia e...

D'Aniello Fabrizio
Aras Edizioni 2015

Disponibile in 3 giorni

14,00 €
Questo volume pone a tema pedagogico i recenti cambiamenti occorsi al lavoro e, in particolare, prende in considerazione il rapporto tra lavoro produttivo industriale e biopolitiche del lavoro. Si propone, pertanto, di intavolare un discorso scientifico centrato sulla spinta post-fordista in direzione dell'autoalienazione del soggetto che lavora e sulle ricadute sulla sua educabilità, intessendo una trama argomentativa che sollecita l'avvertimento di varie problematiche di tipo antropologico, etico, sociale e formativo alla cui soluzione è chiamato a concorrere il mondo pedagogico a vario titolo. Focalizzato sulla mutazione del capitalismo e sulle strumentali distorsioni di un agire che tende a "mettere al lavoro" l'integralità delle risorse e delle relazioni umane, il testo, in definitiva, mira a promuovere una cultura educativa del lavoro come della vita, alimentando le ragioni di un'economia per le persone.

Il lavoro educativo. Dieci virtù...

Rossi Bruno
Vita e Pensiero 2014

Disponibile in 3 giorni

19,00 €
Ogni lavoro educativo è denso di emozioni, sentimenti, passioni, stati d'animo. Un insieme di fenomeni affettivi, espliciti e latenti, positivi e negativi, accompagna le professioni educative, costella la quotidianità dell'educatore andando a incidere sulle sue condotte, sulle sue logiche e sui suoi stili operativi, permea i suoi modi di pensare e di vivere l'educazione e la professione. Ne consegue che l'efficacia dell'azione educativa dipende non poco dalla qualità della relazione affettiva instauratasi tra educatore ed educando. Il testo discute dieci virtù professionali (amore, ascolto, comprensione, empatia, fiducia, ospitalità, pazienza, rispetto, speranza, tenerezza) ritenute indispensabili per dare valore e successo all'atto educativo. Esse partecipano alla configurazione della professionalità dell'educatore, e dunque della sua identità, e alla caratterizzazione dei suoi compiti e delle sue funzioni. Se possedute e agite, contribuiscono a dare risposte concrete e valide ai bisogni e alle domande di educazione posti dalle differenti persone e dai differenti contesti di questo tempo. In questo senso, le pagine che compongono il volume, lungi dall'ambire a disegnare il ritratto del (l'impossibile) perfetto educatore, provano a tratteggiare quello del (possibile) buon educatore.

Scrivere per professione....

Riccucci Marina
Unicopli 2014

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
Il libro nasce al termine di un percorso di ricerca svolto in seno alla comunità professionale degli educatori professionali. Con l'aiuto della prof.ssa Marina Riccucci, docente universitaria di Letteratura Italiana, ci si è addentrati nel 'ginepraio' della documentazione educativa allo scopo di fare ordine. Il lavoro ha analizzato dapprima i 'contenitori' ovvero le 'cartelle educative' e poi i documenti tipici della scrittura professionale (diari, report, schede e relazioni) fino al documento principe della documentazione educativa, ovvero il 'progetto educativo'. Dall'esame delle diverse tipologie testuali è stata ricavata una nomenclatura codificata che ha sottratto all'anomia i documenti redatti dagli educatori professionali: è stato un cammino che ha portato anche a riappropriarsi della 'lingua più bella del mondo', la lingua italiana, troppo spesso ostaggio di codici altri come il 'burocratese'. Un libro, questo, insomma, che mette ordine nella documentazione educativa e che aiuta a imparare a scrivere (bene).

L'esperienza valida. Teorie e...

Reggio P. (cur.); Righetti E. (cur.)
Carocci 2013

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
L'esperienza di lavoro e di vita è preziosa per chi la fa. Attraverso di essa impariamo e sviluppiamo competenze. L'esperienza non è solo un modo per diventare competenti, ma è soprattutto apprendimento, patrimonio personale di conoscenza del soggetto. Essa dice ciò che sappiamo e sappiamo fare. Per essere valida necessita, però, di essere socialmente riconosciuta. A questa esigenza rispondono le pratiche di riconoscimento e validazione degli apprendimenti acquisiti attraverso l'esperienza in contesti informali e non formali. Pratiche che si completano con la successiva certificazione delle competenze, basata su standard istituzionalmente definiti. I quadri normativi europeo ed italiano sono ormai delineati e permettono, anzi richiedono, oggi, l'attivazione di procedure di riconoscimento e validazione. Nel volume si analizzano lo stato del dibattito scientifico sul tema e gli esiti di significative sperimentazioni realizzate, in questi anni, in realtà differenti. In particolare, viene proposto il dispositivo EVA (esperienza, validazione, apprendimenti), elaborato a seguito di numerosi progetti e già in utilizzo in diversi contesti. Il testo è rivolto a responsabili ed operatori delle politiche attive del lavoro e della formazione, come strumento operativo per dare valore sociale ai saperi che le persone maturano nella quotidianità di lavoro e di vita sociale.

Apprendimento e formazione nella...

Melacarne Claudio
Liguori 2011

Disponibile in 3 giorni

15,99 €
Il volume pone l'attenzione sulle tematiche connesse ai processi di apprendimento nella vita quotidiana focalizzandosi in particolare sui dispositivi educativi che possono supportare le esigenze di crescita e di emancipazione personali e sociali. Una delle tesi centrali attorno alla quale ruota l'impianto argomentativo del volume è rintracciabile nella convinzione che le persone e le comunità possano essere aiutate a dirigere il proprio processo formativo se vengono sostenute nella rielaborazlone critica della propria esperienza e nella valorizzazione dei saperi prodotti nei diversi contesti del vivere quotidiano. Questo viene a configurarsi come esperienza di produzione di sapere ma anche di guadagno inconsapevole di rappresentazioni, strategie di azione, sistemi di significato che possono limitare l'acquisizione di prospettive interpretative più aperte alla diversità, al cambiamento, alla complessità dei tempi contemporanei. L'esperienza quotidiana con il tempo può esaurire il suo potere trasformativo e generativo di conoscenza. Muovendo da questa preliminare analisi e recuperando una pluralità di studi e di ricerche nazionali e internazionali, il volume si articola in quattro capitoli all'interno dei quali vengono affrontate rispettivamente le seguenti questioni: la natura dell'apprendimento nella vita quotidiana, i dispositivi riflessivi adottati per favorire lo sviluppo personale e delle comunità, l'identità delle professioni educative, le metodologie.

Il «core competence» dell'educatore...

Crisafulli Francesco
Unicopli 2010

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
Nato da un progetto di ricerca che ha visto gli autori impegnati per due anni, il libro presenta i risultati del lavoro di gruppo che ha approfondito e sviluppato il profilo dell'educatore professionale. Prendendo spunto dalle indicazioni della "Guida pedagogica" scritta da J.J. Guilbert, il gruppo ha elaborato il core competence della professione, a partire dalla principale fonte normativa di riferimento sul profilo. La definizione di funzioni, attività e competenze dell'educatore professionale, in coerenza con i problemi prioritari socio-sanitari della popolazione di riferimento, disegnano un quadro più chiaro dell'apporto che tale figura può dare ai servizi che si occupano di persone con disagio e patologia, a rischio d'esclusione sociale. Rivolto a educatori in formazione, amministratori, legislatori, docenti e educatori professionali, il libro apre la strada alla definizione del core curriculum, ovvero alla costruzione di un percorso formativo universitario che tenga conto delle specificità professionali, sottolineandone l'alta valenza educativa e socio-riabilitativa, rinforzandone le peculiari caratteristiche socio-sanitarie.

Assertività e training assertivo....

Bonenti Delfo
Franco Angeli 2010

Disponibile in 3 giorni

18,00 €
Un testo dedicato al tema dell'assertività e riferito in particolar modo all'ambito aziendale. Gli autori, sulla base di una ricca esperienza professionale come psicologi e formatori, hanno costruito una guida per far apprendere il comportamento assertivo e cioè per: capire le proprie modalità di comportamento; analizzare il proprio assetto cognitivo; costruire una buona immagine di sé; superare le inibizioni sociali; comunicare con sicurezza ed efficacia; perfezionare la propria "competenza" sociale; realizzando un comportamento equilibrato e costruttivo. E soprattutto viene offerta la chiave per valutare e migliorare le proprie modalità assertive senza per questo presentare formule "vincenti" precostituite, ma fornendo al lettore uno strumento teoricamente fondato per individuare e attuare strategie interpersonali calibrate sulle esigenze della situazione e degli obiettivi personali. Per questo il volume è consigliato alle persone che occupano posizioni di responsabilità in ambito professionale, aziendale e educativo, a coloro che gestiscono risorse umane sia a livello formativo che organizzativo, ai consulenti, di estrazione psicologica o tecnica, che vogliono approfondire il concetto di assertività e le sue possibilità di applicazione.

Comunità di pratiche e...

Fabbri Loretta
Carocci 2007

Disponibile in 3 giorni

19,60 €
Nel volume vengono affrontate le problematiche connesse all'apprendimento e alla costruzione della conoscenza nei contesti organizzativi nella prospettiva dello sviluppo di dispositivi formativi in grado di accompagnare i processi di crescita professionale. L'ipotesi portante è che in tali contesti sia possibile realizzare sviluppo professionale attraverso congegni riflessivi. Dal punto di vista della ricerca ciò si traduce in un interesse sempre più diffuso verso lo studio della formazione e dell'apprendimento nelle professioni e verso opzioni metodologiche di tipo qualitativo e trasformativo. Gli ancoraggi teorico-concettuali scelti chiamano in causa i costrutti di "pratica", "comunità di pratica professionale", "apprendimento trasformativo", "riflessività", "ricerche trasformative".

Logiche di azione formativa nelle...

Lipari Domenico
Guerini e Associati 2020

Disponibile in 5 giorni

18,00 €
A partire dalle più significative elaborazioni italiane degli ultimi trent'anni, Lipari ricostruisce il dibattito sul rapporto tra organizzazione e formazione: lo sviluppo delle teorie e dei modelli organizzativi si pone come punto di riferimento a partire dal quale si costituiscono le pratiche formative e i loro orientamenti teorici e di metodo. Questa prospettiva assume le principali tendenze organizzative articolandole in tre grandi paradigmi (modernista, neo-modernista e post-modernista), a ciascuno dei quali corrisponde quasi specularmente un orientamento di pratica della formazione. È così possibile mettere in evidenza anche l'evoluzione delle culture formative dai modelli deterministici originari.

Analisi e innovazione dei processi...

Bertoni P. (cur.); Di Rienzo P. (cur.)
Fausto Lupetti Editore 2019

Disponibile in 5 giorni

18,00 €
FQTS è un progetto di formazione, innovazione e trasformazione, che vuole valorizzare le competenze del Terzo Settore e fornire appropriati strumenti di creatività ed economia sociale per costruire benessere e crescita per lo sviluppo del Paese. Il progetto intende valorizzare il ruolo di corpo intermedio del Terzo Settore per renderlo un protagonista della coesione sociale nelle comunità in Italia, in Europa e nel mondo. I promotori del progetto FQTS, Forum Terzo Settore, CSVnet con l'Università di Roma TRE e la Fondazione Con Il Sud, consapevoli che l'apprendimento permanente sia la rivoluzione copernicana del ventesimo secolo, hanno voluto affrontare il tema con lo sguardo rivolto ai propri quadri e dirigenti: un disegno per l'individuazione e messa in trasparenza delle competenze al fine di mettere in valore gli Enti di Terzo Settore. Nel Paese è necessario cercare le strategie per la formazione permanente, per questo abbiamo affrontato la categoria concettuale di "competenza strategica" intesa "come capacità di mobilitare in modo significativo un ampio affresco di modelli di conoscenza e di azione".

L'ecosistema della formazione....

Nacamulli R. C. (cur.); Lazazzara A. (cur.)
EGEA 2019

Disponibile in 5 giorni

39,00 €
La rivoluzione digitale ha mutato profondamente il mondo della formazione manageriale. La possibilità di percorsi «fai da te», con l'accesso a risorse gratuite come MOOC, talk, video, blog e tutorial, si è ampliata a dismisura, accrescendo le opportunità per soddisfare il diritto ad apprendere che è la base della società della conoscenza. Questo però non ha comportato un declino della formazione, ma ha aumentato come mai prima d'ora la richiesta di iniziative di formazione e sviluppo di qualità. In un contesto in cui i confini tra formazione, autoformazione, sviluppo organizzativo e comunicazione si fanno labili, porosi e incerti, assistiamo quindi da un lato a un ritorno del learning by doing e della formazione informale, dall'altro alla diffusione di nuovi approcci come la formazione on demand e il digital social learning. Sul piano delle metodologie, invece, l'adozione di nuovi format di formazione-intervento (come il business model canvas o il design thinking) si coniuga allo sviluppo di competenze per l'innovazione e la flessibilità organizzativa (si pensi allo smart working o ai nuovi sistemi di performance management centrati sul feedback) attraverso il coinvolgimento delle persone. A fronte di un panorama così articolato - un ecosistema, come recita il titolo - il libro illustra i modelli di formazione emergenti e affronta nel dettaglio le leve di analisi e d'intervento più efficaci. Intorno alle 3P di People, Power e Place si delinea il quadro di una formazione che include sia soggetti interni all'organizzazione sia attori esterni; che mobilita risorse sociali per entrare in contatto con una varietà di mondi organizzativi differenti; che mette in rilievo le potenzialità di un ambiente phygital per la costruzione di una employee experience positiva, coinvolgente e significativa.

Come avviare e gestire gli affitti...

Apollonio Rita; Carosella Giulia
Franco Angeli 2018

Disponibile in 5 giorni

24,00 €
Gli Affitti Brevi sono in piena ascesa, sia nelle destinazioni di villeggiatura, che nelle località caratterizzate dal turismo d'affari, di studio, sanitario e degli eventi. In questo manuale pratico, di facile lettura e di immediata applicazione, troverete subito le risposte ai vostri quesiti grandi e piccoli. Ogni giorno constatiamo un disorientamento notevole in tema di Affitti Brevi: non solo sono spesso confusi con i B&B gestiti da privati o persino con strutture ricettive imprenditoriali come gli Affittacamere, ma anche all'interno della loro stessa categoria non sono sempre chiare le differenze tra le Case e Appartamenti Vacanze e le Locazioni Turistiche/Locazioni Brevi. È necessario quindi avere le coordinate giuste per non commettere errori. In questo manuale pratico, di facile lettura e di immediata applicazione, troverete subito le risposte ai quesiti grandi e piccoli di chi già esercita l'attività e ancor più di chi intende intraprenderla. Tra le tante domande: esiste una normativa? qual è l'iter burocratico per avviare l'attività? devo aprire la partita IVA? devo stipulare un contratto? In caso affermativo, cosa devo scrivere? che obblighi ho in materia di Pubblica Sicurezza? cosa rilascio all'ospite a fronte del pagamento? devo/posso erogare la colazione e/o gli altri pasti? come devo dichiarare le entrate? E per rendere il manuale ancor più chiaro e concreto, ogni capitolo si chiude con il paragrafo Fai così, che contiene le copie già compilate dei documenti richiesti per il corretto svolgimento di questa attività "dalla A alla Z". Edizione ampliata e aggiornata con le più recenti e importanti leggi regionali e nazionali.

DireFare. Pensieri e azioni per...

ROI edizioni 2017

Disponibile in 5 giorni

19,00 €
Nella notte del 24 agosto 2016, l'Italia centrale è stata scossa da un terremoto di magnitudo 6.0, con epicentro fra Lazio e Marche, che ha causato più di trecento vittime, altrettanti feriti e distrutto intere località. Cinque mesi dopo, Ascoli Piceno è stata teatro di un evento di solidarietà senza precedenti, all'insegna della formazione personale e professionale. I maggiori formatori italiani, insieme a imprenditori, artisti, campioni e protagonisti di straordinarie esperienze personali e professionali, hanno dato vita al più grande corso di formazione mai tenuto in Italia, per raccogliere fondi destinati alla ricostruzione. Questo libro è dunque il frutto di quell'esperienza e il documento di un evento unico. Per la prima volta riunisce infatti tutti i contenuti più attuali della formazione e della crescita personale: la prestazione individuale (nelle imprese estreme e in quelle quotidiane), la leadership e il senso della squadra, le nuove regole del business e della finanza nell'età digitale, la creatività e il talento, il genio e la responsabilità imprenditoriale, la produttività e l'efficienza personale, la resilienza e la capacità di superare le difficoltà, le fonti del benessere e dell'equilibrio personale... C'è qui un intero mondo, quello della formazione: "un movimento - come scrive Marcello Mancini nelle conclusioni del libro - di donne e uomini accomunati dalla passione per la crescita personale e la voglia di una nuova coscienza civile, con la consapevolezza che tra il 'dire' e il 'fare'... c'è sempre il 'fare' e qualche volta anche il 'dare'.".

La formazione concreta. Ovvero come...

Pasquarella Angelo; Carbone Sergio
Guerini Next 2016

Disponibile in 5 giorni

18,00 €
In uno scenario economico sempre più legato a servizi e manifatture ad alto valore aggiunto, in cui le persone sono il vero fattore critico di successo, è lecito domandarsi se i modelli formativi nati negli anni Cinquanta, cresciuti in ambiti di organizzazioni strutturate, fondati su ruoli ben definiti e su compiti assegnati, possano essere ancora adeguati. In altre parole: la formazione, così come l'abbiamo vissuta e praticata, mantiene ancora tutta la sua efficacia in azienda, o è cambiato il paradigma e siamo giunti a una svolta? E se questa inversione di tendenza è oramai arrivata, quali sono le tecniche e le metodologie oggi utili per una formazione aziendale efficace? Questo libro cerca di offrire possibili risposte a tali domande attraverso una chiave di lettura che parte dall'operatività dell'impresa: la formazione concreta. Con la formazione concreta, infatti, il risultato formativo si ottiene mediante il perseguimento di un obiettivo aziendale contestualizzato, concreto, definibile e quantificabile. Questo obiettivo è, tuttavia, anche occasione di apprendimento, comprensione e sviluppo professionale (come nella formazione tradizionale). L'universo della formazione concreta offre molteplici e stimolanti spunti di riflessione a chi oggi si trova ad affrontare problemi collegati allo sviluppo di conoscenze tacite, motivazione ad apprendere, superamento della barriera applicativa, memorizzazione dei concetti, persistenza dei comportamenti.

Materialità e azione educativa

Ferrante Alessandro
Franco Angeli 2016

Disponibile in 5 giorni

27,00 €
Che rapporto c'è tra materialità e azione educativa? Chi o che cosa agisce nelle pratiche che quotidianamente danno forma ai mondi sociali e materiali dell'educazione professionale? Il volume si confronta con quest'ordine di problemi facendo riferimento a tre linee di ricerca che portano in primo piano la trama materiale dell'educazione: la clinica della formazione, l'actor-network theory e il post-umanesimo. Grazie a questi approcci diviene possibile guardare alla materialità dei processi formativi come a un campo relazionale ibrido, dinamico e complesso, caratterizzato da un intreccio di elementi eterogenei, umani e non-umani. Il testo si rivolge agli studiosi di scienze sociali e a tutte le figure professionali che ogni giorno si immergono nel groviglio materiale di discorsi, documenti, corpi, spazi, oggetti, forze, affetti che rende ogni evento educativo unico e irripetibile.

Pratiche di valutazione formativa....

Arborea V. (cur.); Cinque M. (cur.); Scaratti G. (cur.)
Cortina Raffaello 2015

Disponibile in 5 giorni

23,00 €
A partire dal caso delle residenze della Fondazione Rui, ente che gestisce collegi di merito in differenti città d'Italia e promuove progetti di formazione in ambito universitario, si propongono indicazioni a supporto dell'ipotesi di fondo: fare una buona

Experiential learning. Metodi,...

Fedeli M. (cur.); Frontani L. (cur.); Mengato L. (cur.)
Franco Angeli 2015

Disponibile in 5 giorni

22,00 €
La prospettiva di analisi dei costrutti presentati nel volume è innovativa e coinvolge attori con esperienze professionali diverse: formatori, facilitatori esperienziali e ricercatori accademici: un efficace esempio di University Business Dialogue, dimensione a cui non si può rinunciare se si vuole preparare e far crescere professionisti che in modo autonomo riescano a riflettere e a contribuire allo sviluppo delle organizzazioni. La questione della formazione esperienziale è molto significativa nel panorama della ricerca educativa e formativa nazionale e internazionale; gli autori la affrontano qui arricchendo in modo significativo e originale la dimensione teorica con l'epistemologia della pratica. Insieme hanno voluto creare significatività nuove e campi di crescita comuni da sperimentare, ricorrendo a un lessico tecnico e scientifico, ma sempre comprensibile a un pubblico ampio. Manager delle risorse umane, facilitatori, professori, educatori, formatori, studenti e persone curiose potranno ritrovare esempi e pratiche su cui riflettere e discutere prima di realizzare un percorso di crescita e di sviluppo delle persone, sia in ambienti formali che in quelli informali e non formali.

Career counseling. Guida teorica e...

Savickas Mark L.
Erickson 2014

Disponibile in 5 giorni

20,00 €
Il contesto postmoderno, instabile e fluido per definizione, ha radicalmente cambiato le sfide che si trovano ad affrontare coloro che sono in cerca di un primo impiego, che desiderano cambiare quello che hanno o che devono prendere decisioni fondamentali

La formazione tra realtà e...

Cepollaro Gianluca; Varchetta Giuseppe
Guerini Next 2014

Disponibile in 5 giorni

20,00 €
Nella formazione sembrano ormai maturi i tempi per un transito da un pensiero "oggettivante" a uno centrato sulle relazioni, dove il possibile e il progetto si propongono come poli attorno ai quali pensare l'esperienza delle donne e degli uomini. Il possibile si contrappone al prevedibile, al già dato, a ciò che è determinato. Torna alla mente l'imperativo etico di Heinz von Foerster: "agisci sempre in modo di accrescere il numero totale delle possibilità di scelta". Seguendo questa traccia, la formazione può orientarsi verso una strategia di continua creazione di possibilità percorrendo i territori della cura, dell'attenzione, della riflessività, della narrazione, della creatività e della responsabilità. Sono questi i "territori della betweenness", dell'intermedietà, in cui considerare la persona-che-cambia al di là di ogni tentativo di controllo ed affermare l'idea che alla base di ogni apprendimento, ed anche dell'apprendere ad apprendere, vi sia la relazione.

Oltre la crisi. L'utilizzo della...

IRES CGIL (cur.)
Ediesse 2013

Disponibile in 5 giorni

12,00 €
Le Piccole e Medie Imprese (PMI) rappresentano una delle componenti salienti del modello italiano di produzione e di specializzazione e una risorsa fondamentale in termini di capacità imprenditoriali diffuse. Negli ultimi anni, come illustrato in questo volume, stanno tentando attraverso la leva dell'innovazione di processo, di prodotto e di qualificazione del capitale umano di sperimentare un nuovo modello di sviluppo sostenibile, sia per far fronte alla crisi in corso, sia per contenere i limiti strutturali che talvolta ne riducono la capacità di mutare le strategie, di internazionalizzarsi e in generale di fronteggiare le pressioni competitive. Il Fondo Formazione PMI, costituito da Confapi, CGIL, CISL, UIL, negli ultimi anni sta promuovendo l'utilizzo della formazione continua per i lavoratori delle Piccole e Medie Imprese come una misura per uscire dalla crisi. Nel volume viene fornito un primo spaccato sulla durata, sui contenuti e sui target delle attività formative finanziate nel biennio 2010-2011, per sostenere imprese e lavoratori in percorsi di riqualificazione e aggiornamento all'interno di processi più ampi di innovazione finalizzati alla crescita produttiva e di settore.

La formazione in psicoterapia....

Zucconi A. (cur.)
Alpes Italia 2013

Disponibile in 5 giorni

29,00 €
"Il libro rappresenta un prezioso strumento utile per comprendere aspetti e criticità in materia di psicoterapia. Gli autorevoli contributi sottolineano l'importanza della qualità nella formazione, della ricerca sull'efficacia dei trattamenti senza tralasciarne la dimensione etica anche in un'ottica internazionale. Ritengo che la comunità dei professionisti possa trarre dalla lettura del libro importanti indicazioni sia sul piano operativo che sul piano delle prospettive e scenari futuri." (Giuseppe Pin Palma)

Per un'ecologia dei rapporti...

Tangolo A. E. (cur.); Bertozzi F. (cur.)
Felici 2012

Disponibile in 5 giorni

25,00 €
PerFormat è una società di formazione, consulenza e training professionale che utilizza l'Analisi Transazionale (AT) come strumento di lavoro. Questo volume vuole offrire al lettore una visione di insieme sulla storia, il pensiero e l'etica condivisi da quanti hanno reso possibile, a partire dalle proprie diverse e complementari professionalità, la crescita e lo sviluppo nel tempo di una società che oggi festeggia il decennale della propria fondazione. L'ampia sezione antologica raccoglie una significativa selezione di interventi tenuti nei primi quattro anni di convegni di PerFormat.

L'organizzazione educativa. La...

Rossi Bruno
Carocci 2011

Disponibile in 5 giorni

23,00 €
Nell'economia dell'intangibile alla persona si guarda come alla principale risorsa generativa di valore. Il soggetto (pluri)competente è posto al centro della vita organizzativa ed è accreditato variabile indipendente di vantaggio in direzione della capacità trasformativa, della produttività creativa e della qualità. La valorizzazione, la cura e lo sviluppo del capitale umano vengono a costituirsi pertanto come compiti organizzativi irrinunciabili. L'apprendimento è stimato variabile critica e ineliminabile per lo sviluppo aziendale. La formazione è considerata componente strutturale del successo organizzativo. Prendendo l'avvio da queste considerazioni, il volume discute il lavoro, i suoi contenuti, le sue prassi, i suoi ambienti secondo un vertice di osservazione pedagogico grazie al quale, interpretando educativamente la realtà lavorativa, proporre nuove forme e nuove pratiche organizzative contrassegnabili come umanistiche.

La scuola della vita. Manifesto...

Quaglino Gian Piero
Cortina Raffaello 2011

Disponibile in 5 giorni

14,00 €
Gian Piero Quaglino sostiene l'idea di una nuova formazione, non più orientata esclusivamente alle mutevoli esigenze organizzative e al "mondo esteriore" ma capace anche di parlare di ciò che più ci sta a cuore: il corso della nostra stessa vita. Questo manifesto della terza formazione è dunque la proposta di un cammino di apprendimento per coltivare noi stessi attraverso un esercizio di riflessione e interpretazione, verso un traguardo sempre nuovo di formazione e trasformazione personale.

La formazione professionale....

Postiglione Rocco Marcello
Anicia 2011

Disponibile in 5 giorni

21,00 €
Nel presente saggio si tenta un inquadramento teorico generale della formazione professionale, alla luce di quindici anni di militanza e per dissodare un terreno reso arido da mancanza di decisioni (in Italia) o dalla debolezza delle politiche educative (Europa). La riflessione categoriale sull'educativo, intesa a chiarire l'atteggiarsi della formazione professionale come categoria paidetica, ispira il tentativo di precisare alcuni usi terminologici di merito - possibile phàrmacon contro la vigente babele nomenclatoria. La formazione professionale, letta in chiave sistemica, riveste un ruolo centrale nei conflitti che segnano la contemporaneità e, assieme al mercato del lavoro, è interfaccia tra sistema produttivo e sistema formativo. Da qui la rielaborazione del principio dell'eguaglianza delle opportunità come eguaglianza di risultato, e il ripensamento dei segmenti tecnico-professionali dell'offerta formativa e le specifiche ricadute didattiche. Lo scavo non conduce naturalmente a risultati definitivi. Apre però a dubbi e inserisce nel dibattito pedagogico un tema troppo a lungo trascurato.

Autonomia e governance territoriale...

Capuano M. R. (cur.); Fusco M. (cur.)
Guerini e Associati 2010

Disponibile in 5 giorni

18,00 €
Sono qui raccolti gli esiti del Progetto Leonardo da Vinci «Modelli di governance dei sistemi di istruzione e formazione professionale» (vet governance), con l'obiettivo di adattare e trasferire ad altri contesti territoriali (Piemonte, Sicilia, Spagna e Gran Bretagna) i risultati di due precedenti ricerche svoltesi in Lombardia, relative al modello policentrico di governance dei sistemi di istruzione e formazione professionale e al tema delle reti miste istruzione-formazione. La Regione Lombardia è un importante laboratorio di ricerca pedagogico-didattica che da anni, e grazie anche alla recente normativa, sperimenta un modello reticolare di governance del sistema integrato di istruzione e formazione, basato su consolidate relazioni e interazioni tra i diversi soggetti afferenti al settore. Esportare il modello lombardo ad altri contesti regionali e internazionali e agevolare lo sviluppo e la trasmissione di prassi innovative rappresentano un'interessante strategia di empowerment della gestione di questi sistemi. Autonomia, rete e valutazione sono le parole chiave cui convergono, pur nella pluralità e diversità dei contributi, le analisi e le proposte sui temi nodali per il rilancio e il rinnovamento della scuola; eppure si è ancora in attesa di una legge relativa all'autogoverno delle istituzioni scolastiche che consenta di assecondare i processi di innovazione didattica al servizio della qualificazione del capitale umano. Introduzione di Ettore Vitiello.

Lavoro e formazione professionale:...

Ghisla G. (cur.); Bonoli L. (cur.)
Casagrande 2010

Disponibile in 5 giorni

26,00 €
Negli ultimi decenni, numerosi sforzi sono stati intrapresi non solo per rivalutarne l'importanza e favorirne lo sviluppo, ma anche per studiarne le specificità e i problemi. In questo modo si è contribuito a fornirle una legittimità e una rispettabilità analoga a quella di cui gode tradizionalmente la formazione di cultura generale, in particolare quella liceale e accademica. Questo volume raccoglie una serie di contributi che fanno il punto alla situazione attuale della formazione professionale nella Svizzera italiana, e ciò con riferimento alla sua evoluzione storica, al suo avvenire, e con attenzione alle sue diverse dimensioni: quella istituzionale, quella pedagogica e quella economico-sociale. La maggior parte dei contributi proposti proviene da un Convegno organizzato nell'ottobre del 2007 dall'Istituto Federale della Formazione Professionale (IUFFP) di Lugano e dalla Divisione della Formazione Professionale (DFP) del Cantone Ticino, mentre altri sono stati redatti appositamente per questa pubblicazione.

Il lavoratore coinvolto....

Nicoli Dario
Vita e Pensiero 2009

Disponibile in 5 giorni

25,00 €
Il passaggio da una società industriale, in cui il lavoro era trattato come merce orientata alla produzione, a una società emergente nella quale il lavoro relazionale consente un legame tra mondo soggettivo e vita sociale, apre la possibilità per un numero

Che cos'è l'autoformazione

Biasin Chiara
Carocci 2009

Disponibile in 5 giorni

12,00 €
L'autoformazione si presenta come un tema di forte impatto su cui converge l'interesse di studio di più aree disciplinari. Essa risulta legata al bisogno delle persone di definire costantemente la propria identità e di orientare le proprie scelte di vita e, nella società contemporanea, appare sempre più al centro delle richieste del mondo del lavoro. Alla base vi è un'idea di formazione centrata sul soggetto, capace di scegliere il proprio percorso formativo, conferendogli senso e significato. Il libro si propone di offrire una visione sistematica dell'autoformazione; approfondisce le questioni principali, presenta gli approcci e i modelli interpretativi e ne mette in luce le implicazioni sul piano operativo.

Valutazione degli apprendimenti in...

Lucioni G. F. (cur.); Fraschini M. (cur.)
Guerini e Associati 2009

Disponibile in 5 giorni

13,50 €
Regione Lombardia ha giocato un ruolo anticipatore rispetto al resto del territorio nazionale anche in tema di valutazione degli apprendimenti. Dal 2005 gli allievi dei percorsi di Istruzione e Formazione Professionale (IFP) al termine del terzo e del quarto anno sono chiamati ad una prova di valutazione esterna il cui risultato rappresenta una parte importante (30%) dell'esito finale. L'obiettivo è la misurazione del livello di qualità garantito dagli enti, attraverso la valutazione dell'apprendimento dei singoli allievi. Con i dati raccolti e opportunamente analizzati, diventa possibile intervenire e correggere le situazioni insoddisfacenti, ma anche valorizzare le esperienze eccellenti, superando la demagogica concezione del servizio pubblico scolastico come offerta uguale ovunque e intercambiabile. I primi risultati del monitoraggio avviato in Lombardia sulle prove dell'anno formativo 2007/2008 vengono messi a disposizione con un costante occhio di riguardo al panorama internazionale. Si tratta di un contributo prezioso non solo per far crescere l'esperienza lombarda nell'ambito dell'IFP, ma anche come stimolo a quel processo di valutazione che sta muovendo i primi passi a livello nazionale.

Coltivare le tipicità locali. Il...

Angori S. (cur.); Fontana E. (cur.)
Guerini e Associati 2008

Disponibile in 5 giorni

14,50 €
Il filo rosso che lega i contributi raccolti in questo volume si dipana muovendo da una duplice convinzione. La prima è che nell'epoca della globalizzazione dei mercati, della standardizzazione dei processi produttivi, della omologazione degli stili di vita e dei consumi sia più che mai necessario tutelare e valorizzare le tipicità e le specificità locali. La seconda è rappresentata dall'idea che tali tipicità e specificità, per essere conservate e promosse convenientemente, chiedono una costante azione formativa che deve investire, a più livelli, i contesti organizzativi e gli attori sociali del territorio in cui esse si manifestano. I contributi degli autori illustrano le modalità gestionali di imprese di prodotto tipico, affrontano le problematiche di commercializzazione, le prerogative rilevanti in termini di sviluppo delle risorse umane e pongono attenzione al contesto economico e sociale relativamente a territori che vivono e prosperano sulla promozione delle proprie tipicità locali. Un completo e aggiornatissimo riepilogo degli indirizzi di gestione e promozione del sistema locale basato sulle produzioni tipiche.

ICT...innovazione, competenze,...

Boldrini Elena
Carocci 2007

Disponibile in 5 giorni

18,60 €
Il volume raccoglie i risultati e le riflessioni di un percorso di ricerca condotto all'interno di un progetto di formazione che ha coinvolto decine di istituti scolastici e centro di formazione professionale sul territorio svizzero nel quadriennio 2000-2004. Tale percorso ha consentito di arrivare alla definizione di un profilo di competenza del formatore interessato all'impiego delle Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione (TIC) nella didattica.

La formazione sul campo in sanità....

Pignatto Antonio; Regazzo Costantina; Tiberi Paolo
Maggioli Editore 2020

Non disponibile

20,00 €
Il concetto di formazione continua e di lifelong learning (apprendimento durante tutto l'arco della vita) deve necessariamente connettersi a quello di lifewide learning (apprendimento in ogni luogo della vita). Il grado di innovatività espresso nella società odierna non permette infatti l'isolamento della formazione a un determinato periodo della vita, ma nemmeno può permettere che venga confinata in luoghi determinati e formali. Frutto dell'esperienza di ricerca, di studio e di lavoro degli autori, il volume mette a tema la formazione sul campo all'interno del sistema di formazione continua e, disvelandone i diversi significati, ne mostra l'utilità nel panorama sanitario odierno. Al centro del volume stanno gli studi sull'uomo e al contempo quelli sull'organizzazione, la congiunzione dei quali si mostra tanto migliore quanto migliore è l'allineamento che si instaura tra il lavoratore impegnato in una professione specialmente socio-sanitaria e il luogo nel quale viene profuso questo impegno. Ecco allora che la formazione sul campo comincia a delinearsi come lo strumento che permette proprio di giungere a questo obiettivo, consentendo l'aggiornamento professionale essenziale per lo sviluppo del sistema organizzativo stesso. Oltre alla parte teorica, è stata concepita un'appendice che raccoglie le Linee Guida della Regione Lombardia per la progettazione di eventi di formazione sul campo prodotte da un gruppo di lavoro coordinato da uno degli autori.

Il valore della formazione continua...

Costa Massimiliano
Mondadori Bruno 2020

Non disponibile

22,00 €
Oggi e ancor più domani i tempi dell'apprendere e del lavorare non possono più restare separati, ma in parte si devono sovrapporre. Il tempo per apprendere, inoltre, deve servire soprattutto ad imparare e ad imparare a lavorare; il tempo del lavoro deve diventare sempre più anche un tempo d'apprendimento delle conoscenze e delle capacità nuove e diverse, necessarie per mantenersi aggiornati e contribuire sia al proprio sviluppo individuale, sia alla competitivita dell'organizzazione di appartenenza. In un contesto del genere, le risposte del vecchio paradigma fordista che confinavano l'investimento in conoscenza in luoghi e tempi delimitati (la ricerca da un lato e l'istruzione dall'altro) non sono più sufficienti. L'apprendimento deve essere continuo, generativo, ma soprattutto deve essere interrelato alla nostra struttura cognitiva ed esperenziale. Di conseguenza, la formazione, specialmente quella aziendale, non può essere assegnata a luoghi e tempi separati rispetto ai luoghi e tempi di lavoro. Il bisogno di sapere non può essere soddisfatto con esperienze d'apprendimento saltuarie che interrompono per periodi più o meno lunghi la vita lavorativa. La formazione deve invece diventare continua e distribuita capillarmente nel tempo di lavoro, immersa e vicina al luogo di produzione, funzionale alla generazione di nuova conoscenza e nuovo sapere in prospettiva dinamica di co-creazione di nuovi schemi mentali.

Formare al management della...

Alessandrini G. (cur.)
Guerini e Associati 2020

Non disponibile

23,00 €
Tema ormai cruciale per tutte le organizzazioni, il diversity management è un approccio consolidato di gestione del cambiamento all'interno del mondo aziendale. Lo studio coordinato da Giuditta Alessandrini dedica particolare attenzione alle situazioni di lavoro contemporanee, caratterizzate da fenomeni socioeconomici correlati alla globalizzazione, quali, per esempio, la multietnicità come fenomeno connesso alle dinamiche migratorie e all'integrazione di soggetti stranieri nelle aziende. I contributi presenti nel volume esplorano i modi attraverso i quali il dialogo interculturale può essere fondamentale per mantenere non solo la competitività delle imprese ma anche condizioni di benessere organizzativo e di equità nel rispetto dell'alterità. Strategie di accoglienza verso la diversità, infatti (intese come bagaglio di valori, professionalità e ricchezze relazionali), possono rappresentare per l'impresa un significativo valore anche nell'ottica del raggiungimento del bene comune.