Industria delle costruzioni

Filtri attivi

Cyclopica. Photographs from the...

Cingolani S. (cur.)
Mondadori Electa 2018

In libreria in 10 giorni

70,00 €
Opere colossali disegnate per governare l'acqua, produrre energia, migliorare lo spostamento di merci e persone. Sono i soggetti delle immagini in bianco e nero selezionate dagli Archivi Salini-Impregilo. Il patrimonio di stampe originali, negativi e lastre di vetro di un costruttore con una così lunga tradizione rappresenta un formidabile contenitore di storie, di paesi e di persone. I fotografi che hanno lavorato per documentare i grandi cantieri hanno creato una sintassi narrativa che racconta più di un secolo di lavoro dell'uomo e creato immagini di grande raffinatezza stilistica che meritano di uscire dagli archivi e di avere una nuova vita.

The castle on the Hudson. Charles...

Cantore Renato
Rubbettino 2016

In libreria in 10 giorni

12,00 €
Charles Paterno ha sette anni quando parte da un piccolo paese della montagna lucana, Castelmezzano, per imbarcarsi su una delle carrette del mare dirette in America. Trent'anni dopo è uno dei più grandi costruttori di New York City, tra i primi a tirar su i grattacieli destinati a disegnare la più famosa skyline del mondo. Intelligenza, genialità, intuito, capacità di anticipare i tempi ne fanno un autentico protagonista della vita cittadina. Crea le città giardino, punta sulle nuove tecnologie, si affida ai migliori architetti. Vuole offrire non solo case, ma nuovi stili di vita a decine di migliaia di persone. Il suo primo sogno americano ha l'aspetto di un castello di marmo bianco, nel punto più alto di Manhattan, dove vive per anni con moglie e figlio, circondato da una piccola e fedelissima corte. Amico di Giuseppe Prezzolini, regala alla Casa Italiana della Columbia una biblioteca di ventimila volumi, la Paterno Library. Fiorello La Guardia, il sindaco italo-americano di New York, lo definisce "un genio". Nato povero muore ricco sul green del più esclusivo Country Club del Westchestr.

Il cantiere. Metodi e strumenti di...

Mariano Bruno
Legislazione Tecnica 2016

In libreria in 10 giorni

48,00 €
L'opera fornisce in modo rigoroso ed operativo le conoscenze e le metodologie applicative indispensabili agli addetti del settore per una corretta progettazione ed organizzazione del cantiere e per una sicura gestione delle attività, in conformità con tutte le normative e le buone pratiche.

L'oro della Turchia. Il business...

Loccatelli Giovanna
Rosenberg & Sellier 2020

In libreria in 3 giorni

14,00 €
Recep Tayyip Erdogan l'architetto della yeni Tkiye,la "nuova Turchia". Nella sola cittdi Istanbul,sono stati costruiti progetti a dir poco megalomani. In alcune zone, i grattacieli si sono moltiplicati. I centri commerciali sono diventati il segno distintivo di un nuovo modo di vivere. Le comunitresidenziali chiuse hanno accentuato il fenomeno della segregazione spaziale. L'urbanizzazione selvaggia ha scardinatoil tessuto sociale di interi quartieri. Uno stravolgimentoche ha investito non solo le cittma anche i cittadini:la classe media si allargata e il divario tra ricchi e poveri aumentato drammaticamente. Tutto questo l'oro della Turchia voluto fortemente da Erdogan e che oggi, complice una forte crisi economica, potrebbe smettere di luccicare.Il volume descrive i grandi progetti che sono stati realizzati e quelli ancora in cantiere. Racconta una societ soprattutto nelle grandi citt in cui alte barriere socialie architettoniche sono all'ordine del giorno.Mette l'accento sulle fragilitdi un'intera categoria sociale, i beyaz Tkler. Spiega come la vittoriadi Ekrem Imamoglu sia anche la rivincita dell'ambientalismo contro l'iper-urbanizzazione targata Akp. Risponde, infine, a una domanda: fino a quando durerl'oro della Turchiadi Recep Tayyip Erdogan?

Il castello sull'Hudson. Charles...

Cantore Renato
Rubbettino 2012

In libreria in 3 giorni

12,00 €
Charles Paterno ha sette anni quando parte da un piccolo paese della montagna lucana, Castelmezzano, per imbarcarsi su una delle carrette del mare dirette in America. Trent'anni dopo è uno dei più grandi costruttori di New York City, tra i primi a tirar su i grattacieli destinati a disegnare la più famosa skyline del mondo. Intelligenza, genialità, intuito, capacità di anticipare i tempi ne fanno un autentico protagonista della vita cittadina. Crea le città giardino, punta sulle nuove tecnologie, si affida ai migliori architetti. Vuole offrire non solo case, ma nuovi stili di vita a decine di migliaia di persone. Il suo primo sogno americano ha l'aspetto di un castello di marmo bianco nel punto più alto di Manhattan, dove vive per anni con moglie e figlio, circondato da una piccola e fedelissima corte. Amico di Giuseppe Prezzolini, regala alla Casa Italiana della Columbia una biblioteca di ventimila volumi, la Paterno Library. Fiorello La Guardia, il sindaco italo-americano di New York, lo definisce "un genio". Nato povero, muore da ricco sul green del più esclusivo Country Club del Westchester.

CCNL imprese edili industria 2010-2012

Finanze & Lavoro 2010

In libreria in 3 giorni

20,00 €
Il presente C.C.N.L. disciplina il trattamento di lavoro delle Imprese Edili industria per gli anni 2010-2012. Si precisa che i CCNL continuano a produrre i loro effetti anche dopo la scadenza fissata, e precisamente fino a quando non saranno sottoscritti i rispettivi accordi di rinnovo.

Le mani su Milano. Gli oligarchi...

Stefanoni Franco
Laterza 2014

In libreria in 5 giorni

18,00 €
La Milano da mangiare dopo la Milano da bere. In una parabola che va dagli anni Ottanta fino ai Duemila, un'oligarchia fondata sul cemento ha conquistato la capitale economica del paese. Ha saputo essere prepotente e ingorda. In città, l'ultima parola è quasi sempre rimasta nella disponibilità di una manciata di costruttori, immobiliaristi, palazzinari, a costituire un sistema concentrico capace di dettare la linea a scapito di chiunque altro. La politica locale è stata spesso succube o complice, i cittadini impotenti, le banche conniventi. In questo libro è raccontata la storia di chi ha comandato e comanda nella spartizione del territorio milanese e delle sue vicinanze, di chi ha messo le mani su quartieri del centro e delle periferie, di chi ha disegnato la rivoluzione urbanistica di immense aree ex industriali, di chi si è appropriato di un business da decine di miliardi di euro, incoraggiato dalle amministrazioni pubbliche e generosamente finanziato dagli istituti di credito. Milano terra di conquista di Salvatore Ligresti e poi dei suoi eredi. Milano, ex capitale morale trasformata nell'ombelico del mondo della corruttela, bersaglio dei peggiori appetiti. E poi rete di interessi che non conosce steccati, che pervade appalti, concessioni, varianti di piani regolatori, che scatena aspettative dorate. Con un miraggio finale: l'Expo 2015.