Vetro al piombo: opere d'arte

Filtri attivi

Ricette vetrarie muranesi. Gasparo Brunoro e il...

Moretti C. (cur.); Salerno C. S. (cur.); Tommasi Ferroni S. (cur.)
Nardini - 2004

Disponibilità Immediata

22,00 €
L'edizione critica dell'inedito ricettario muranese di tecnologia vetraria contenuto nel Manoscritto di Danzica, conservato presso la Biblioteca Casanatense di Roma, è stata promossa dall'istituto Centrale per il Restauro nella convinzione che il lavoro di ricerca sulle tecniche artistiche sia un momento indispensabile per la conoscenza dei problemi conservativi delle opere d'arte. Lo studio è stato condotto da professionalità diverse in grado di integrare conoscenze storiche, archivistiche, tecniche e chimiche, nonché riscontri sulle opere. Il volume si rivela di grande utilità anche per la nuova luce che getta sulla struttura di altri ricettari e per le informazioni sui laboratori di chimica dal Quattrocento alla metà del Seicento.

Atmosphere. Vetri Art Nouveau a Art Déco....

Centrella Roberto
Scenari - 2015

Non disponibile

45,00 €
Una pubblicazione di oggetti delle più importanti vetrerie francesi che presenta vasi rari e mai pubblicati fino ad oggi. Infatti i vasi provengono dalle più importanti collezioni italiane e non dai Musei, naturale fonte di approvvigionamento della maggior parte delle pubblicazioni: per questo motivo, potremo trovare pubblicati oggetti di buona fattura e di grande fascino, affiancati a quelli più sofisticati dei periodi artistici sia di Daum che di Gallé.

Frammenti di luce

Comoglio Giorgio
Aracne - 2011

Non disponibile

12,00 €
Frammenti di luce, racconta attraverso piccole parti di grandi vetrate realizzate dall'autore, momenti, simboli, attimi che regalano all'architettura il valore aggiunto dell'arte, della luce e della poesia del vetro tagliato e ricomposto in forme nuove. La vetrata artistica è il ricordo delle maestranze medievali e rinascimentali, è un gesto della storia reinterpretato in una chiave moderna. La connessione tra architettura e luce è così scontata che sembra impossibile parlare di un edificio senza parlare di luce. Essa è il segreto più semplice e più efficace della misticità di alcuni luoghi. Le vetrate trasformano così i volumi che le accolgono, inondandoli di colori, che si perdono e si disperdono nei luoghi del Sacro.