Clausewitz Karl von

Clausewitz Karl von

L'arte di attaccare

Clausewitz Karl von
Mondadori

Non disponibile

12,00 €
L'offensiva è l'elemento fondamentale della guerra. Lo dimostra in queste pagine un grandissimo teorico dell'arte militare, forse il più grande di tutti, Carl von Clausewitz. Questa antologia di brani tratti dal suo celeberrimo trattato "Della guerra", curata da uno dei massimi studiosi di storia militare, Gastone Breccia, è dedicata principalmente alle strategie offensive, sui campi di battaglìa e nella vita. Perché tutti noi siamo come piccoli Stati, determinati a raggiungere i nostri obiettivi anche a costo di metterci in contrasto con altri individui. E spesso ci troviamo costretti a "muovere guerra": è indispensabile tenere presenti allora le regole fondamentali che rispecchiano la natura stessa dei conflitti. Qui si rivelano tutta la genialità e l'attualità del grande teorico prussiano di inizio Ottocento. Nessuno ha saputo analizzare l'essenza e i caratteri della guerra con tale profondità, ed è per questo che leggere il suo testo, dopo duecento anni e in un mondo socialmente, politicamente e tecnologicamente così diverso, è di estremo interesse non solo per gli specialisti ma per chiunque si trovi a misurarsi con una situazione conflittuale. Il che, prima a poi, capita davvero a tutti.

Della guerra

Clausewitz Karl von
BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

Non disponibile

10,00 €
Tre sono le forze in gioco: il cieco istinto dell'odio, la libera scelta dell'anima e la pura e semplice ragione. Un soldato non deve essere il mero strumento dell'autorità, ma proprio in nome della ragione e del sentimento ha il diritto di ribellarsi agli ordini. Con "La guerra del Peloponneso" di Tucidide, il trattato di Clausewitz è un classico della letteratura sull'arte della guerra. Un'analisi logica, razionale ed emotiva dell'aggressività umana quando si fa vero e proprio strumento politico.

Della guerra

Clausewitz Karl von
Mondadori

Non disponibile

14,00 €

La Campagna del 1796 in Italia

Clausewitz Karl von
Libreria Militare Editrice

Non disponibile

25,00 €
Clausewitz è celeberrimo per la sua opera Vom Kriege (Della Guerra), ma pochi sanno che essa raccoglie solo i primi tre volumi dei lavori incompiuti del generale prussiano. Gli altri ne sono il complemento ed in essi il riferimento corre continuamente alle enunciazioni dei primi tre volumi, per dimostrarne la validità e discutere i rischi della mancata applicazione dei princìpi, talvolta per emendarli, migliorarli ed adattarli alle situazioni specifiche, senza in ogni caso mai discostarsene. Questa opera, il primo dei restanti volumi, dunque non è solo il resoconto talvolta impietoso degli accadimenti militari e politici, ma una dettagliata ed acuta analisi dei processi decisionali, degli errori e delle scelte corrette di entrambi i contendenti della prima Campagna d'Italia (1796-97). È anche un riconoscimento delle capacità del giovane generale Bonaparte che trasformò un esercito di straccioni indisciplinati, demotivati, privi di tutto, in un formidabile strumento di guerra che inflisse continue e ripetute sconfitte a due eserciti alleati e trionfò in una delle campagne più decisive della storia che sancì il mito di Napoleone come generale abilissimo, fortunato ed invincibile.

Della guerra

Clausewitz Karl von
Einaudi

Non disponibile

9,50 €
Si tratta di una verisone ridotta del testo maggiore dell'autore: degli otto libri che compongono "Della guerra", Rusconi ne ha tradotti sei parzialmente, mentre solo due sono presentati nella versione integrale: il primo, ovvero quello che Clausewitz scrisse per ultimo, e l'ottavo, il più importante dal punto di vista storico. La selezione non è casuale né arbitraria e permette di estrarre i nodi fondamentali del libro e di approfondirli con maggiore precisione: il caso e le probabilità, la guerra di popolo e quella partigiana, figure come quella di Napoleone sono alcuni degli argomenti trattati e sviscerati lungo il percorso.

Della guerra

Clausewitz Karl von
Mondadori

Non disponibile

11,00 €