Elenco dei prodotti per la marca Cierre Edizioni

Cierre Edizioni

Esplora misura racconta. Alle...

Varotto Mauro
Cierre Edizioni

Disponibile in libreria in 3 giorni

16,00 €
Il Museo di Geografia dell'Università di Padova, inaugurato il 3 dicembre 2019, è il primo museo universitario in Italia dedicato alla geografia, pensato per dare valore ad una storia prestigiosa e ad un patrimonio accumulato in oltre 150 anni di ricerca e didattica presso l'Ateneo patavino. Il volume ripercorre, attraverso il racconto dei protagonisti, la genesi e lo sviluppo di questo inedito progetto, dalle origini storiche del patrimonio alle scelte e ai contenuti che hanno ispirato il concept museale. Il Museo di Geografia non si propone soltanto di conservare e valorizzare un'eredità, ma di rilanciare un sapere spesso concepito a torto come arido e nozionistico. A partire dal ritratto del geografo presente nel celebre racconto del Piccolo Principe, che segna sul suo taccuino solo cose immobili ed eterne, il Museo invita a scoprire un sapere mobile, dinamico, innovativo: torna ad essere il "luogo delle Muse" di alessandrina memoria, spazio in cui coniugare ricerca e sperimentazione, didattica e formazione, diletto e coinvolgimento della società civile per affrontare la complessità delle sfide del mondo contemporaneo.

Dante a Verona

Anderloni Alessandro
Cierre Edizioni

Disponibile in libreria in 3 giorni

10,00 €
Gennaio 1320. Dante Alighieri è a Verona, nella città che gli fu «primo refugio e primo ostello». Come per le altre tappe del suo esilio, anche quella veronese è suffragata da poche certezze e da molte supposizioni. Il testo teatrale Dante a Verona affonda a piene mani in un materiale dove le fonti storiche e i rimandi alla Commedia si mescolano con le leggende, gli aneddoti o le vere e proprie invenzioni. La scena si svolge negli ultimi giorni del soggiorno scaligero, restituendo il sapore della Verona medievale, verosimile a noi lettori di settecento anni dopo con la scelta di far parlare ai personaggi la lingua di oggi: il dialetto per i popolani, l'italiano per i nobili e i dotti. Un coro si fa narratore dell'incontro di Dante con le donne che lo immaginano andare e venire dall'Inferno, con gli artigiani che già recitano a memoria gli endecasillabi della Commedia, con le supponenti dame e i cavalieri vanesi, con i canonici, i religiosi e i filosofi che lo attendono nella chiesa di Sant'Elena per la "Questio de aqua et terra" che disputerà il 20 gennaio e, infine, con Cangrande. Ma l'incontro tra il Poeta e il mecenate ha il sapore di un addio.

Humanities: approaches,...

Cierre Edizioni

Disponibile in libreria in 3 giorni

18,00 €
Gli atti della conferenza Humanities in the Third Millennium: Approaches, Contamination, and Perspectives raccolgono alcune delle diverse linee di ricerca sviluppate da dottorandi e giovani ricercatori della Scuola di Dottorato in Scienze Umanistiche dell'Universitdi Verona (e non solo). In due giorni di conferenza sviluppati attorno a quattro nuclei tematici (cornici metodologiche, frammenti e strati, doppio, ibridazione) 24 giovani studiosi hanno potuto esporre le loro ricerche in corso e misurarsi con un pubblico altrettanto vivace e attento. Gli articoli qui raccolti spaziano dall'archeologia alla storia dell'arte moderna, dalla pedagogia alla psicologia, dalla linguistica alla critica letteraria, alla letteratura e alla filologia antica e moderna. Un caleidoscopio di temi che ben rappresentano un giovane mondo di studiosi e ricercatori formati in una trasversalitdi metodi e temi che si conferma propria delle scienze umanistiche nel loro abbracciare le pivarie espressioni della ricerca.

Humanities: approaches,...

Cierre Edizioni

Disponibile in libreria in 3 giorni

18,00 €
Gli atti della conferenza Humanities in the Third Millennium: Approaches, Contamination, and Perspectives raccolgono alcune delle diverse linee di ricerca sviluppate da dottorandi e giovani ricercatori della Scuola di Dottorato in Scienze Umanistiche dell'Universitdi Verona (e non solo). In due giorni di conferenza sviluppati attorno a quattro nuclei tematici (cornici metodologiche, frammenti e strati, doppio, ibridazione) 24 giovani studiosi hanno potuto esporre le loro ricerche in corso e misurarsi con un pubblico altrettanto vivace e attento. Gli articoli qui raccolti spaziano dall'archeologia alla storia dell'arte moderna, dalla pedagogia alla psicologia, dalla linguistica alla critica letteraria, alla letteratura e alla filologia antica e moderna. Un caleidoscopio di temi che ben rappresentano un giovane mondo di studiosi e ricercatori formati in una trasversalitdi metodi e temi che si conferma propria delle scienze umanistiche nel loro abbracciare le pivarie espressioni della ricerca.

Venetica. Annuario di storia delle...

Cierre Edizioni

Disponibile in libreria in 3 giorni

15,00 €
Con "Palinsesto patavino" la rivista «Venetica» presenta un quadro storico incisivo e largamente inedito dei cambiamenti che l'università di Padova ha avuto e ha determinato nella ricerca e nella cultura durante il XX secolo. Si indagano il disciplinamento delle esuberanze goliardiche, le mobilitazioni nazionaliste del corpo studentesco e docente, la strutturazione culturale e artistica fascista dell'ateneo, come pure i canali sotterranei dell'antifascismo tra maestri e allievi che gli faranno conferire la medaglia d'oro per la Resistenza, disagi e dissidenze, la rilevanza di risultati nel campo giuridico e della medicina del lavoro, lo sviluppo dell'università di massa in rapporti anche tesi con una città conservatrice e moderna. La rubrica "Angoli e contrade", per una volta, non riporta recensioni su originali novità della saggistica riguardante ambienti veneti, ma - per mano di grandi autori - evocazioni di opere prodotte all'interno del Bo divenute dei classici dell'alta produzione culturale.

Il maestro e il curato. Una storia...

Padovan Antonio
Cierre Edizioni

Disponibile in libreria in 3 giorni

10,00 €
Il maestro Pio Pietragnoli giunse a Lio Piccolo - località del comune di Cavallino Treporti (Venezia) - nel 1928 e qui insegnò per due anni. Nello stesso periodo era curato a Lio Piccolo don Pietro Tesser. La storia narrata in questo libretto, sotto forma di pezzo teatrale, è stata ricostruita grazie ai ricordi d'infanzia delle persone che li conobbero. Emerge un quadro ricco e vivo, dove appaiono accostate la vecchia scuola con l'appartamento del maestro, la piazzetta, l'osteria, la chiesetta e la canonica e nel quale si muovono insieme ai bambini gli animatori dell'Azione Cattolica, l'aiutante del curato, dell'oste. Ma soprattutto viene rievocata l'esperienza del teatro, tuttora presente nel paese, che fu introdotto da don Piero e per il quale lavorò con passione anche il maestro Pio.

Il respiro del bosco. Le montagne...

Trevisan Luca
Cierre Edizioni

Disponibile in libreria in 3 giorni

14,00 €
Attraverso l'esame di documentazione inedita e carte processuali, questo libro ricostruisce un autentico intrigo. Nel XIII secolo la città di Vicenza possedeva la cosiddetta "zona alta" dell'Altopiano dei Sette Comuni: un'impervia catena montuosa soprastante la Valsugana che diverrà oggetto di acerbi scontri tra veneti e imperiali dopo l'annessione dell'Altopiano alla Repubblica di Venezia (1405). Nelle montagne di Vicenza i pascoli erano affittati a privati conduttori, mentre nei boschi era concesso agli abitanti dell'altopiano dei Sette Comuni di approvvigionarsi di legna per uso personale. Queste regole vennero sempre rispettate? Cosa accadde quando la città, alla fine del XVI secolo, iniziò a incoraggiare una politica di sfruttamento commerciale dei boschi? Perché i Sette Comuni arrivarono a far produrre un falso privilegio attraverso il quale attribuirsi la proprietà delle montagne di Vicenza? Questo libro reinterpreta e riscrive un capitolo di storia delicatissimo relativo ai rapporti tra la città di Vicenza e la Reggenza dei Sette Comuni. Sullo sfondo del panorama istituzionale veneziano ed entro le più ampie coordinate del contesto internazionale, microstoria e macrostoria si intrecciano, fino ad illustrare, in ultima analisi, in che modo si giunse all'annessione ai Sette Comuni delle montagne di Vicenza.

Il frate, il conte e l'antropologo....

Povolo Claudio
Cierre Edizioni

Disponibile in libreria in 3 giorni

12,50 €
Carlo Leoni, nobile letterato e mecenate padovano vissuto nel XIX secolo, è il ladro del cranio di Francesco Petrarca, la cui salma è custodita nella tomba del poeta ad Arquà Petrarca sui Colli Euganei. La sottrazione del teschio, sostituito con quello di una donna vissuta un secolo prima del poeta, è stata documentata da un anatomopatologo dell'Università di Padova nel 2004 in occasione della riapertura della celebre tomba a fini scientifici. Lo storico Claudio Povolo sedici anni dopo ricostruisce le vicende di questo giallo con documentata precisione.

I nomi della terra. Toponomastica...

Mazzetti Antonio
Cierre Edizioni

Disponibile in libreria in 3 giorni

28,00 €
Il volume si presenta con una nuova veste grafica che valorizza la lettura dei circa 3300 micro-toponimi, il cui testo stato integralmente rivisto, aggiornato e approfondito. La nuova edizione contiene aggiunte significative: il prologo del poeta Giuliano Scabia, il sostanzioso saggio di Andrea Pase - del Dipartimento di Scienze Storiche, Geografiche e dell'Antichitdell'Universitdi Padova - e lo scritto che Aldo Luigi Prosdocimi - eminente linguista estense, di fama mondiale - redasse, sulla base della prima edizione, per il suo articolo "Colli Euganei: la toponomastica quale fonte di storia", pubblicato nel 2015. Completa quindi il corredo documentale un glossario dei termini particolari pidiffusi e una corposa bibliografia nella quale sono riportati, in sintesi, i testi fondamentali delle varie discipline scientifiche e umanistiche coinvolte nella stratificata ricerca toponomastica. Una nota di sorprendente valore documentale e di spontanea poesia sono le mappe disegnate da alcuni "re contadini" delle terre attorno a casa loro. Al lettore i toponimi vengono presentati in ordine alfabetico per localit partendo da Teolo con andamento circolare in senso orario lungo i margini collinari.

1919-2019. Riforme elettorali e...

Cierre Edizioni

Disponibile in libreria in 3 giorni

14,00 €
Il sistema elettorale italiano fu radicalmente modificato dopo la Prima guerra mondiale. Venne abbandonato il maggioritario e introdotto il proporzionale con scrutinio di lista. Il risultato fu che le elezioni del 1919 sconvolsero la composizione del Parlamento: vinsero i socialisti e i popolari, e furono messi in minoranza i liberali, che dopo l'Unificazione avevano sempre governato il paese. Pidi metdei deputati eletti entrper la prima volta alla Camera e fra questi ci fu Giacomo Matteotti. La crisi che ne deriv dato che i due partiti vincitori non trovarono l'accordo per governare insieme, unita alle drammatiche difficoltdel dopoguerra, portarono progressivamente al collasso delle istituzioni da cui uscvincitore il fascismo. Su quel decisivo passaggio della storia italiana, in occasione del centenario della legge che varla riforma, la Casa Museo Giacomo Matteotti ha organizzato un convegno di studi del quale questo volume raccoglie gli atti, utili a meglio comprendere non solo il passato ma anche il nostro presente, dato che la riforma del sistema elettorale, con l'alternativa fra maggioritario e proporzionale, rimane al centro del dibattito politico attuale.

Missione terra. L'incredibile...

Favero Paola
Cierre Edizioni

Disponibile in libreria in 3 giorni

14,00 €
L'autrice, partendo dalla tempesta Vaia e dagli eventi estremi che sempre pispesso colpiscono il nostro paese, parla ai lettori pigiovani di cambiamento climatico e consumo eccessivo delle risorse naturali fino a toccare il tema della pandemia che ha colpito il pianeta all'inizio del 2020. Il racconto, con protagonisti alberi e animali, illustrato da foto suggestive - del fotografo Paolo Spigariol - in un susseguirsi di eventi straordinari dove pertutto possibile. Viene proposta la trascrizione di tre antiche leggende africane che collegano passato e presente riportandoci ad un tempo in cui il rapporto tra gli uomini e le altre creature era intriso di spiritualit Le argomentazioni, sorrette da una rigorosa correttezza scientifica, spiegano temi complessi con semplicite precisione capaci di trasmettere conoscenze fondamentali e di coinvolgere le giovani generazioni in una maggiore attenzione verso l'ambiente. Etdi lettura: da 10 anni.

Un virus non fa primavera. Pensieri...

Lanaro Paolo
Cierre Edizioni

Disponibile in libreria in 3 giorni

10,00 €
I giorni del virus. La vita segregati in casa, fra libri e televisione, musica e notizie. Rare sortite bardati di mascherine e guanti, distanziati in coda davanti al supermercato o alla farmacia. Il silenzio della citt assordante e sconcertante. Il frastuono dell'informazione, il tornado dei numeri, il tarlo della paura. Per due mesi il poeta e scrittore Paolo Lanaro ha contrappuntato gli eventi che mai ci saremmo aspettati con il suo "Zibaldone della quarantena": pensieri acuminati, poetici ed essenziali, scavando nella realtcon filosofia e ironia, partecipazione e distacco. Consegnate in parte al quotidiano online Lettera 43 e rielaborate per confluire in una sorta di instant book della pandemia, le sue prose sono affiancate qui dalle "Cronache dei teatri sbarrati", interventi di taglio giornalistico con cui Cesare Galla racconta in particolare il trauma subito dallo spettacolo dal vivo, dalla cultura in scena, dalla musica. Un vuoto riempito di speranze, spesso di illusioni, mentre la pandemia metteva a nudo drammaticamente la crisi di un mondo fragile e sottovalutato, al di ldelle vuote affermazioni di principio.

Partigiani del grappa. Il...

Residori Sonia
Cierre Edizioni

Disponibile in libreria in 3 giorni

16,00 €
Tra il 20 e il 21 settembre 1944, il massiccio del Grappa venne circondato da ingenti forze militari tedesche e fasciste con le quali i partigiani ingaggiarono alcuni scontri armati. Le forze della resistenza ebbero un numero di perdite limitato, ma non disponendo di armi e munizioni, dovettero ben presto abbandonare il terreno; per la maggior parte i partigiani riuscirono a sganciarsi, a superare i posti di blocco disposti attorno al massiccio e a nascondersi. Per poterli catturare il Comando germanico mise allora in atto un piano crudele: diffuse la notizia che a coloro che si fossero presentati spontaneamente sarebbero state condonate le pene e sarebbero stati arruolati oppure mandati a lavorare per la Todt. La popolazione accolse il provvedimento come la liberazione da un incubo e i familiari dei partigiani e dei renitenti convinsero i ragazzi a uscire dai nascondigli e a presentarsi al Comando tedesco. Purtroppo, la promessa si rivelun inganno. Per alcuni giorni, in tutti i paesi della fascia pedemontana del Grappa, si susseguirono fucilazioni e impiccagioni e un numero imprecisato di giovani venne inviato nei campi di concentramento tedeschi.

Michele Bettega. La prima guida...

Zatta Paolo Francesco
Cierre Edizioni

Disponibile in libreria in 3 giorni

18,00 €
La storia di un uomo che, con grande semplicit attraverso la passione per la montagna e il tenace lavoro di guida alpina, seppe onorare la sua terra e diventare famoso per il suo coraggio, guadagnandosi la stima del mondo alpinistico del suo tempo. Nato in una modesta famiglia di contadini, Michele Bettega seppe riscattarsi dal suo destino, distinguendosi nel salire con intuizione ed eleganza tecnica cime che a molti sembravano irraggiungibili. Signore incontrastato del bellissimo gruppo dolomitico delle Pale di San Martino, fu la pigrande guida del Primiero e una delle pigrandi del suo tempo. Guadagnnumerose ambite prime salite, e con Bettega arrampicarono con molti personaggi illustri della scienza, dell'arte e delle professioni, con alcuni dei quali riusca stabilire, grazie al suo carattere ricco di bonariete umorismo, dei veri rapporti di amicizia. Alcune sue imprese rimangono ancor oggi memorabili, come quella realizzata con la tenace iron lady Beatrice Tomasson e con Bortolo Zagonel dove altri grandi alpinisti non erano riusciti: la parete sud della Marmolada, un percorso tanto affascinante quanto impegnativo per lunghezza e complessit

Sui sentieri della libert?. Luoghi...

Muraro Beppe
Cierre Edizioni

Disponibile in libreria in 3 giorni

12,00 €
Cercare la storia non solo sui libri, ma andare sui luoghi della storia con l'idea di vedere quei luoghi con uno sguardo diverso e con l'intento di camminare sulla storia. Sono nati cosi quattordici "sentieri della libert (piuno) tra la Lessinia orientale e il monte Baldo, che sono altrettanti itinerari nella memoria. Quattordici incontri con la storia della Resistenza sulle montagne veronesi. Quella dei partigiani in armi e quella della popolazione che ha subito i feroci rastrellamenti nazifascisti del settembre del 1944 e del gennaio 1945, di cui resta ancora una memoria fissata sui muri di case e chiese. Proporre oggi di tornare sui passi di chi scelse di andare in montagna per combattere il nazifascismo trasformare il ricordo di pochi in memoria collettiva. Una memoria che unisce quanti credono che i pensieri, le speranze e i sentimenti di chi, allora, lascila citte la pianura per salire in montagna, sono, ancora oggi, un valore da difendere e tramandare. un invito ad andare in montagna con occhio e spirito diverso. Ad andare in montagna per sentirsi liberi. Oggi come ieri.

Terra e storia. Rivista di storia e...

Cierre Edizioni

Disponibile in libreria in 3 giorni

14,00 €
Il nuovo numero di Terra e Storia dedicato al gioiello di Battaglia Terme, il castello del Catajo, giCa' del Taio, con possibile riferimento allo scavo del Canale di Battaglia, che taglia metmolti appezzamenti agricoli. La particolaritdi questo luogo sta nella ricchezza di edifici e spazi diversi, collegati fra loro da scale, salite, discese, intrecci di corridoi, frutto dei diversi interventi edilizi succedutisi nei secoli, a partire dalla quattrocentesca Casa di Beatrice, che fu arricchita nella seconda metdel Cinquecento da Pio Enea Obizzi, il proprietario che si improvvisarchitetto, costruil castello e lo fece decorare con le gesta dei suoi antenati da Zelotti. Il nipote Pio Enea II nel Seicento trasformil complesso secondo un grandioso progetto di insieme e aggiunse il Cortile dei giganti, giardini, terrazze, fontane, un teatro e fece terminare il ciclo di affreschi voluto dal nonno. Ultimo celebre proprietario fu l'arciduca Francesco Ferdinando, erede al trono dell'Impero austro-ungarico, che vi soggiornpivolte per le sue battute di caccia, prima di cadere vittima nel 1914 dell'attentato che fece scoppiare la prima guerra mondiale.

Zoldo. Uomini e industrie, strade e...

Vergani Raffaello
Cierre Edizioni

Disponibile in libreria in 3 giorni

14,00 €
: A Venezia gli Zoldani erano noti soprattutto come costruttori di gondole. Ma in questa arte, nella quale raggiunsero livelli di eccellenza, si specializzarono solo in seguito all'emigrazione forzata dalle loro terre, che ebbe il suo apice tra Sette e Ottocento. Per oltre tre secoli, da metTrecento a metSeicento, la storia economica e sociale della val di Zoldo era stata invece caratterizzata dalla prevalenza dei settori minerario e metallurgico, con le connesse attivitmeccaniche e fabbrili. Questo volume raccoglie undici contributi - gipubblicati in varie sedi tra il 1988 e il 2018 - fondati sulle fonti e sulla ricerca documentaria in una materia, quella della storia zoldana, nella quale, con le dovute eccezioni, continuano a circolare notizie incontrollate e non di rado ingannevoli.

La fuga di Bruna. Novembre 1943, un...

Mist? Meneguzzo Bruna
Cierre Edizioni

Disponibile in libreria in 3 giorni

10,00 €
La storia del tentativo di Bruna Mistdi passare la linea Gustav per raggiungere l'Italia liberata. Insieme ad un gruppo di uomini - formato da ex prigionieri alleati fuggiti dai campi di concentramento e militari italiani scampati ai nazifascisti - con un equipaggiamento di fortuna, la giovane partigiana vicentina affronta un viaggio a piedi attraverso il massiccio della Maiella giinnevato. Un racconto vivace e fresco, scritto sulla base di appunti presi durante la fuga: il freddo, il coraggio e la paura, gli incontri con una popolazione stremata, che si dimostra nonostante tutto solidale con i fuggiaschi, ai quali a volte de a volte chiede conforto.

Il capretto e l'Angelo della Morte....

Selmin Francesco
Cierre Edizioni

Disponibile in libreria in 3 giorni

11,00 €
Trent'anni dopo la scoperta del campo di concentramento di Vo' in provincia di Padova, Francesco Selmin riprende lo scavo nella storia della Shoah in Veneto, per concentrarsi sulle vicende dei sette bambini linternati. Tema conduttore della ricostruzione il Chad Gadya ("Il capretto"), la canzone-filastrocca tradizionalmente intonata dopo la cena di Pasqua, con la quale i bambini incantano il parroco di Vo'. Nell'interpretazione picondivisa la filastrocca racconta la storia degli ebrei come una sequenza di tragedie che pernella conclusione infonde serenite speranza, perchla spirale di odio riversata dai pipotenti imperi contro Israele a un certo punto si spezza, grazie all'intervento del Signore. Per i bambini di Vo' non ci fu purtroppo alcun finale di speranza, perchnessuno di loro tornda Auschwitz.

Strade e sentieri dell'Altopiano...

Cauzzi Giuseppe
Cierre Edizioni

Disponibile in libreria in 3 giorni

18,00 €
Questo libro una guida escursionistica inusuale e decisamente sui generis dell'intero Altopiano dei Sette Comuni, dal pedemonte, con le valli dell'Astico e del Brenta, a tutto il tavolato sommitale. Nella sua originalitmolte cose insieme. Il pezzo forte la proposta di ben 52 itinerari da percorrere a piedi, ampiamente descritti e corredati di un ricco apparato fotografico e cartografico. anche uno studio che mette in luce il ruolo decisivo della prima guerra mondiale nella stratificazione delle comunicazioni stradali e sentieristiche di questa grande montagna. Non ultimo, una narrazione, un racconto appassionato e per niente neutrale, dove storia, attualite umanitsi incrociano.

Dalla campagna alla tavola. Sistemi...

Gasparini Danilo
Cierre Edizioni

Disponibile in libreria in 3 giorni

19,50 €
Se, come dice Wendel Berry, eating is an agricultural act (mangiare un atto agricolo), forse dietro i vari sistemi alimentari del mondo contadino, ma non solo, stanno paesaggi, sistemi colturali e soprattutto rapporti sociali ben determinati. Partendo da questo assunto, unendo e mescolando diversi saggi, qualcuno inedito, si venuto formando un percorso, diciamo un banchetto, dove campagne e paesaggi si fondono con le tavole, tavole contadine e tavole signorili, dove i profumi dei paesaggi e dei campi si mescolano e confondono con i profumi dei mangiari poveri e sontuosi, fatti di polenta ma anche di pernici. Sono le stagioni che vanno dall'etmoderna agli albori del Novecento, le stagioni delle terre patrizie e di quelle dei mezzadri, dei braccianti, dei vignaioli, dei pastori, di intere generazioni che hanno fatto e disfatto i paesaggi per nutrirsi e nutrire le citt quei paesaggi ora in parte scombussolati e stravolti ma che ancora alimentano consumatori a volte distratti: basterebbe stare attenti al carrello della spesa e forse qualcosa potrebbe cambiare.

Ancora in cammino. Escursionismo...

Cierre Edizioni

Disponibile in libreria in 3 giorni

10,50 €
Siamo sempre piconsapevoli che uno stile di vita attivo rappresenta un buon antidoto contro i pericoli collegati alla diminuzione dell'autonomia fisica e psichica che l'invecchiamento spesso puprovocare. Cicostituisce un forte incentivo per partecipare a camminate ed escursioni, e per tenersi allenati con costanza. Dall'esperienza dei Gruppi Seniores del Club Alpino Italiano, una guida semplice e chiara indirizzata sia agli escursionisti anziani neofiti, sia a quelli di lungo corso. L'obiettivo promuovere uno stile soft di andare in montagna, adatto alle persone "di una certa et. Troverete indicazioni tecniche, consigli sanitari e relativi allo stile di vita, e una serie di esperienze dirette, con esempi di escursioni e trekking in alcuni luoghi suggestivi delle Alpi e degli Appennini, tra cui la Via Francigena, la Val Pellice e la Val Pusteria.

Il prete nero

Dal Lago Reginaldo
Cierre Edizioni

Disponibile in libreria in 3 giorni

12,00 €
: Il 25 aprile 1945 si istaura a Lapio, nel cuore dello sperduto continente berico, la sedicesima Repubblica Socialista Sovietica. Dura da mezzogiorno a sera, il tempo di arrestare e convincere il vecchio parroco, percha tutti sia chiaro che qui non si scherza. Dopo qualche anno arriva il nuovo parroco, bella presenza, aitante, forte, con un debole per molesta le bambine, galleggia con le pollastre e corre dietro alle cole delle spose. Dopo pubbliche proteste, denunce e scioperi della messa, si decide di tirarlo gidalle spese, ne va dell'onore del paese, dei maschi bichi e baston Buon per lui che il sicario designato, Toni Mato, declina sentenziando: Mi son mato, no mona. E va bene anche a Toni, perchil prete viaggia armato di pistola, trofeo della sua militanza nell'esercito repubblichino, e voglio vedere chi avrebbe sparato per primo. Il tutto sotto gli occhi vigili di carabinieri e prelati attenti che nulla trapeli. Sopire, troncare, padre molto reverendo, troncare, sopire.

Storie del monte Baldo e del suo lago

Neri Mauro
Cierre Edizioni

Disponibile in libreria in 3 giorni

19,50 €
"Storie del monte Baldo e del suo lago" un libro che apre gli orizzonti, valica i confini, abbatte le pareti e i muri. Non solo perchle due entitistituzionali preposte alla protezione e alla valorizzazione del del monte Baldo - l'Unione Montana del Baldo-Garda e il Parco Naturale Locale Monte Baldo - hanno congiuntamente deciso di sostenerne la pubblicazione e la diffusione. Queste pagine di racconti brevi (scritti da Mauro Neri) e di schede di approfondimento naturalistico e storico (a cura di Maurizio Marogna e Silvia Vernaccini) ci prendono per mano per accompagnarci a conoscere il Baldo sottolineandone non solo le bellezze naturalistiche, botaniche e paesaggistiche, ma le preziositstoriche, letterarie, artistiche, spirituali, mitologiche, tradizionali, anche gastronomiche. Il monte Baldo stato culla di personaggi di incredibile umanitche vanno dal prear al fabbro, dall'eremita all'archeologo, dal ribelle al malgaro, dal partigiano al medico speziale, dal fante alpino in trincea al poeta futurista ingabbiato dalla Grande Guerra, dallo speziale al geografo... Ne emerge un ritratto a tutto tondo di un monte che non solo monte, ma anche "baule" di fiabe e leggende, di santi e Vivane, di rivoluzionari e di "streghe". Ad ogni girar di pagina questo libro ci arricchisce con una serie di tante piccole e spesso poco conosciute sorprese.

Vere da pozzo di Venezia

Rizzi Alberto
Cierre Edizioni

Disponibile in libreria in 3 giorni

10,50 €
Venezia la citteuropea che ebbe la pibella e grande produzione di puteali, o vere da pozzo. Le vere da pozzo costituiscono la parte esterna delle migliaia di cisterne che assicuravano l'approvvigionamento idrico alla cittdi Venezia tramite la raccolta di acqua piovana. Tali cisterne funzionarono ancora per tutto l'Ottocento, fino all'inaugurazione del nuovo acquedotto nel 1884. Dopo di allora persero la loro funzione pratica, ma adornano ancora oggi campi, campielli e corti della citte spesso costituiscono una traccia importante delle sue vicende storiche e artistiche. Il volume presenta una selezione di circa un centinaio di vere, da quelle archeologiche, ricavate da blocchi lavorati greci e romani, a quelle carolingie dei secoli VIII-X, e poi veneto-bizantine, gotiche, lombardesche, fino alle neoclassiche della fine del Settecento e prima metdell'Ottocento. Si tratta delle vere pibelle e pisignificative, fortunatamente sfuggite al grave depauperamento di questo patrimonio culturale, artistico e ambientale negli ultimi due secoli.

Dolomiti. La formazione di una...

Baldi Emanuele
Cierre Edizioni

Disponibile in libreria in 3 giorni

12,00 €
Le Dolomiti sono una tra le pibelle regioni montuose della Terra. Meta apprezzata da escursionisti, scalatori, ciclisti, naturalisti e da tutti gli amanti della montagna, stupiscono ogni volta l'osservatore con le loro imponenti pareti rocciose, i verdissimi alpeggi, i boschi rigogliosi. La grande varietdelle formazioni rocciose che le costituiscono rispecchia la molteplicitdegli ambienti in cui si sono formate e ha contribuito alla definizione di un paesaggio unico al mondo. Le splendide montagne che vediamo oggi sono il risultato di una storia iniziata trecento milioni di anni fa in un contesto completamente diverso da quello attuale. La loro area ha visto, nel corso del tempo geologico, l'alternarsi di aridi deserti, imponenti eruzioni vulcaniche, caldi mari tropicali, pianure costiere in cui camminavano i dinosauri, estesi ghiacciai. Con uno stile semplice e divulgativo, il volume fornisce le basi geologiche per comprendere come si sono originate le Dolomiti, raccontando la storia della loro formazione dall'era Paleozoica ai giorni nostri, ed offrendo degli interessanti spunti di approfondimento.

Il monastero di Villanova a San...

Passuello Angelo
Cierre Edizioni

Disponibile in libreria in 3 giorni

12,50 €
Il monastero di Villanova presso San Bonifacio si staglia imponente lungo l'antica via Postumia, all'esatto confine fra le province di Verona e di Vicenza. La fondazione del cenobio risale ai primi anni del XII secolo per volontdel conte Alberto di San Bonifacio, acceso sostenitore del partito riformatore di Matilde di Canossa, che lo assegnalle cure dei monaci benedettini. Le successive fortune dell'insediamento videro alternarsi periodi di decadenza, specialmente durante la dinastia scaligera, a momenti di splendore sotto l'abbaziato di Guglielmo da Modena, munifico mecenate e provvido restauratore dell'impianto cenobitico a cavaliere fra i secoli XIV e XV. Dopo il periodo di commenda, quando ne fu priore anche il celeberrimo umanista Pietro Bembo, nel 1562 la chiesa fu affidata agli Olivetani che per oltre due secoli si prodigarono in un estensivo riassetto della compagine. Nel 1771, per decreto del Senato Veneto, il monastero fu soppresso per poi divenire una parrocchia incardinata nella diocesi vicentina. Il volume restituisce, con sguardo critico, un inedito ritratto di questo straordinario complesso architettonico, della sua storia millenaria e delle molteplici ricchezze artistiche che custodisce.

Il banco vuoto. Scuola e leggi...

Sega Maria Teresa
Cierre Edizioni

Disponibile in libreria in 3 giorni

16,00 €
1938: il razzismo legge dello Stato. Entra nella vita quotidiana, nelle aule scolastiche, nelle menti e nei cuori delle persone. Presidi e insegnanti, ligi esecutori di ordini ministeriali, li applicano con burocratica freddezza. Ci giunge testimonianza di un solo direttore che usa parole di conforto nei confronti di un alunno fatto uscire dall'aula e lasciato in cortile da solo: Coraggio, verranno tempi migliori. Che cosa accadde agli studenti ebrei veneziani dopo l'emanazione dei Provvedimenti per la difesa della razza nella scuola fascista? Il libro racconta i loro vissuti attraverso le testimonianze dei protagonisti: bambini e bambine cacciati dalla scuola elementare, ragazzi e ragazze che non possono iscriversi alla secondaria, sorridenti nelle fotografie di classe. Di la poco - novembre 1943, quando anche gli ebrei italiani sono dichiarati "stranieri" e "nemici" e segue l'ordine di arresto - si abbatte su loro e le loro famiglie la persecuzione nazifascista. Bisogna fuggire, nascondersi, cambiare nome per mettersi in salvo, sfuggire alla deportazione. Molti i salvati, grazie anche all'aiuto di amici o di sconosciuti che non hanno abdicato al senso di umanit

Venice-Manhattan. And the routes of...

Perosa Sergio
Cierre Edizioni

Disponibile in libreria in 3 giorni

14,00 €
L'incontro della cultura veneta con quella degli Stati Uniti nel secondo dopoguerra porta a una sorta di "dispatrio" di molti nostri intellettuali. Si instaura un "volano" fra le due culture ed esperienze di vita, fra chi guarda e vive altrove pur restando ancorato alla propria terra. Dopo il Sessantotto e la guerra del Vietnam al rapporto con gli Stati Uniti, divenuti establishment, si sostituisce quello piampio e ancor pivario con le letterature e le culture del Commonwealth - Australia, Canada, Sudafrica e oltre -, favorito anche dall'interesse editoriale per "voci" nuove e dell'attivitpromozionale delle ambasciate. Al volano "bilaterale" si sostituisce una serpentina avvolgente di rotte culturali, che fa del mondo un ventaglio dove l'Europa perde centralite ci si muove fra oceani e continenti, per cerchi concentrici. Il resoconto di questi fenomeni, in chiave autobiografica, ricco di personaggi, figure ed episodi significativi dell'ultimo mezzo secolo. La conclusione al passaggio dall'Atlantico al Pacifico nelle acque fosche e minacciose di Capo Horn, ultimo scoglio di un percorso che parte dalla centralitdi Venezia, ramificandosi in modo vasto e inatteso.

Villani, matti e macaroni....

Zampieri Marino
Cierre Edizioni

Disponibile in libreria in 3 giorni

12,00 €
Il libro propone tre autori di epoche differenti, che hanno sperimentato nelle loro opere linguaggi innovativi per raccontare il Carnevale veronese e lo spirito del folclore carnevalesco: Giorgio Sommariva (1435-1500) si cimentato con il veronese rustico; Simeon Zuccolo da Cologna (La pazzia del ballo, 1549) ha privilegiato la lingua letteraria; e infine Gian Francesco Dionisi (1748-1823) ha ridato nuova linfa e smalto alla gloriosa tradizione del macaronico. Il filo rosso che consente di tenere insieme in modo non arbitrario i tre autori si offre con evidenza nella trattazione del Carnevale o, comunque, del "carnevalesco". Sia il libretto di Simeon Zuccolo, La pazzia del ballo, documento di straordinario valore folclorico-antropologico, che le Macaronee di Gian Francesco Dionisi, hanno per oggetto il Carnevale, il primo per condannarlo, il secondo per celebrarlo. Di gioco carnevalesco e teatrale si puparlare anche per l'aristocratico Sommariva, che si concede un'eccezionale libertespressiva nonchmomenti di rara verit

Il paese scomparso. La diga di...

Sirena Toni
Cierre Edizioni

Disponibile in libreria in 3 giorni

14,00 €
Ldove c'era Vallesella, un tempo popolosa frazione del comune di Domegge, oggi restano pochissime case. Gli abitanti hanno dovuto andarsene. Al posto del paese ci sono ora campi sportivi e percorsi verdi. Con gli abitanti sparita un'intera storia, stata colpita l'identitdel paese insieme alle vicende umane e famigliari che lo abitavano. All'origine di questa vicenda, che inizia nel 1950 ma si conclude solo alla fine degli anni Novanta, c'la costruzione di una grande diga sul Piave per realizzare un serbatoio d'acqua e produrre energia elettrica. Quel serbatoio artificiale, impropriamente chiamato lago, sommerse alcune case e alcuni ponti, e inoltre l'acqua, penetrando nel terreno sottostante al paese, provocfessurazioni e crolli, costringendo gli abitanti a lasciare le proprie case. In tutte le valli alpine dove furono costruite grandi dighe ci furono impatti importanti sulla vita delle popolazioni, sul paesaggio, sull'ambiente, sull'economia tradizionale dalla quale la gente traeva di che vivere. La vicenda di Vallesella va ancora oltre, esemplare di quella logica di imperialismo idroelettrico, secondo la quale piccoli paesi di montagna possono, anzi devono, venire sacrificati in nome del progresso e della modernit

Al di là della Piave. Storia di...

Perale Marco
Cierre Edizioni

Disponibile in libreria in 3 giorni

14,00 €
La comunità di Soverzene nei secoli ha letteralmente creato la piccola piana erbosa su cui sorge il paese, strappandola al Piave e ricavando dai boschi il legname e il carbone che per generazioni hanno rappresentato l'unica ricchezza di un territorio altrimenti poverissimo. Incastonata tra Veneto e Friuli, proprio grazie alla sua posizione isolata ha avuto nel medioevo un ruolo chiave nel contrabbando tra la Valle del Piave e il Patriarcato di Aquileia, tanto da meritare una rubrica apposita negli statuti trecenteschi di Belluno. Quindi il passaggio della Guerra della Lega di Cambrai e poi le grandi pestilenze che tra Cinque- e Seicento hanno decimato e assestato definitivamente la piccola comunità di Soverzene, con i suoi quattro casati storici: Savi, Bùrigo, Bortoluzzi e Tramontin. Caduta Venezia anche Soverzene conosce l'emigrazione, nei Balcani e in Brasile. Tra le due guerre è stato il comune più piccolo d'Italia, poi la grande centrale idroelettrica scavata nella montagna a partire dal 1943 ha cambiato tutto. Ancora oggi, nonostante il disastro del Vajont, ha un ruolo strategico nella rete di alimentazione nazionale.

In quella calda estate. Un amore...

Da Pont Rita
Cierre Edizioni

Disponibile in libreria in 3 giorni

11,50 €
1797: mentre le armate francesi, capeggiate da generali di grande esperienza, oltrepassano il Reno per combattere contro l'Austria, un altro esercito al seguito di Napoleone Bonaparte persegue il medesimo obiettivo affrontando una campagna militare - la prima d'Italia - destinata a sconvolgere gli equilibri della penisola. I governi italiani si piegano di fronte all'irruenza delle truppe napoleoniche, male equipaggiate ma fortemente influenzate dall'ideologia rivoluzionaria. Da questo sfondo affiora la storia di Dominique, figlio della Francia inquieta. Ferito in combattimento, inizia lentamente a prendere le distanze dalla violenza, ma l'incontro con Elisabetta - nobildonna bellunese - a far vacillare le sue certezze. Si pulasciare tutto per una donna, dimenticando le proprie origini? Si potrmai tornare indietro? La risposta agli interrogativi posti da questa narrazione, basata su documenti storici, non univoca: ciche sembra legittimo nella giovinezza puapparire doloroso nella maturit Siamo figli delle nostre scelte: Dominique lo sa bene. Si fanno sempre i conti con le proprie radici. Succedeva ieri, accade ai tanti Dominique che percorrono le vie del mondo anche oggi.

Trofei e prigionieri. Una foto...

Brunello Piero
Cierre Edizioni

Disponibile in libreria in 3 giorni

14,00 €
Nel 1904 un missionario torinese vissuto qualche anno a Urussanga, una colonia fondata da emigrati italiani perlopiveneti nello Stato di Santa Catarina in Brasile, pubblicin un libro una fotografia in cui una decina di uomini bianchi armati di fucile esibiscono archi e frecce assieme a tre bambini di pelle scura, nudi. La didascalia dice: Ritorno dalla foresta con tre piccoli selvaggi. Come sempre accade, anche questa fotografia racconta una storia: ma quale? Chi era l'autore? Chi sono quegli uomini adulti? Come si chiamano quei bambini, e che cosa successe loro in seguito? un ritratto in posa o un fotomontaggio? La foto si diffuse in vari ambienti, ogni volta con differenti ipotesi di data, luogo e protagonisti. Qualcuno vi riconobbe il ritratto del nonno. L'indagine su questa foto illumina aspetti della colonizzazione in Brasile che i racconti dell'emigrazione italiana ed europea hanno rimosso e preferiscono tacere - da un lato lo sterminio dei nativi e la distruzione dei loro villaggi, dall'altro la costruzione di una societpimeticcia di quella che viene rappresentata. Allo stesso tempo, invita a riflettere su dove vada ricercata la veritdi un'immagine.

Raccontare la follia. Le carte...

Cierre Edizioni

Disponibile in libreria in 3 giorni

14,00 €
Inaugurato il 2 luglio 1880 e dismesso quasi un secolo dopo, l'ospedale psichiatrico San Giacomo di Tomba di Verona ha prodotto un consistente e affascinante patrimonio documentario per lo picostituito dalle cartelle cliniche dei pazienti: uomini e donne condotti in manicomio perchgiudicati 'folli'. Aprendo questi faldoni, si incontrano malati di mente, pellagrosi, alcolizzati, persone depresse o dal comportamento deviante, pazzi criminali, bambini epilettici: una varia umanitche carta dopo carta si svela, confermando come la percezione del folle e della malattia mentale muti nel corso della storia e assuma un diverso significato a seconda delle nostre coordinate culturali. Risente di queste trasformazioni anche l'istituzione che le subisce e le promuove, modificando la sua funzione e il suo rapporto con i pazienti, i loro familiari e la citt