Oggetti militari, armi e armature

Filtri attivi

Le spade da lato al museo Stibbert....

Picchianti Simone
Sillabe 2019

Disponibile in 3 giorni

26,00 €
Le spade da lato sono state per tutto il XVI e XVII secolo, oltre che un'arma, un simbolo di status sociale, visto che solo una parte limitata della popolazione aveva il diritto di portare le armi in città, ed esse divennero ad esempio un accessorio imprescindibile dell'abbigliamento del gentiluomo. Poste sul fianco del proprietario, ne definivano inoltre le capacità economiche, testimoniate dai ricchi apparati decorativi. Lame, impugnature e fornimenti erano talvolta arricchiti da metalli preziosi come oro e argento, oltre che da smalti e pietre preziose, o dai rivestimenti in tessuti ricercati, quali sete e velluti. Queste armi infatti erano realizzate per il contesto civile ìn cui venivano impiegate e la loro conformazione muta nel corso dei decenni in funzione delle modifiche della scherma, che in questi due secoli conosce uno sviluppo ed una codificazione senza precedenti in Europa. Il Museo Stibbert possiede una incredibile collezione di circa duemila spade sia europee che di area islamica e giapponese. Tra le spade da lato, a cui è dedicato questo volume, è presente, accanto a significativi esempi di alta qualità artigianale, anche un importante nucleo dì modelli più semplici negli aspetti decorativi, che testimoniano la diffusione di questa tipologia di armi e le differenti committenze. Nel volume presentiamo oltre cento spade della collezione Stibbert, che documentano le diverse tipologie e ne mostrano le trasformazioni strutturali e decorative nel corso di due secoli.

La spada giapponese. Dimora degli...

Hattori Natsuo
Nuinui 2019

Disponibile in libreria  
ILLUSTRATI

34,00 €
Di tutte le armi, nessuna possiede l'aura che circonda la spada giapponese. Da molto prima che scienziati ed esperti di metallografia arrivassero a sviscerare i segreti dell'acciaio, oscuri forgiatori hanno saputo mettere a punto sistemi di lavorazione complessi e raffinatissimi, capaci di coniugare qualità inconciliabili come durezza e resistenza, qualità del taglio e flessibilità. In quelle lame, così perfette da non sembrare neppure terrene, gli antichi credevano dimorasse uno spirito divino, scorgevano un potere in grado di sconfiggere il male. L'arte di quei remoti maestri spadai si è tramandata nei secoli, attraverso generazioni e generazioni di forgiatori, arricchendosi ogni volta del personale apporto di ciascuno, per generare ancora oggi supremi capolavori di bellezza e potenza.

Pistole e revolver. Le armi da...

Apuan Steve
2M 2019

Disponibile in 3 giorni

5,90 €
Dalle Colt della Frontiera e del 7 Cavalleria, alle infallibili armi da tiro sportivo, dalle pistole del Proibizionismo alle micidiali armi corte di ultima generazione. Una carrellata attraverso gli anni per conoscere storia, tecnica e curiosità di pistole semiautomatiche e revolver, in compagnia di personaggi reali o immaginari come il Generale Patton o Indiana Jones.

Le macchine infernali. Storia delle...

Pope Dudley
Res Gestae 2018

Disponibile in 3 giorni

28,00 €
Le armi da fuoco hanno inciso profondamente la storia dell'uomo, rivoluzionando completamente l'arte della guerra e con essa l'assetto delle nazioni e la carta politica del mondo. Che siano state al servizio dei potenti, dei ribelli, o dei fuorilegge, è indiscusso che in meno di sei secoli abbiano compiuto un'incredibile evoluzione e diversificazione. Dalla bombarda alla carabina sportiva, questo libro intende offrire un panorama delle armi da fuoco attraverso la storia e della storia attraverso le armi, illustrando con un ricco apparato di foto e immagini la cronaca precisa e accurata delle armi antiche e moderne.

Baionette italiane 1814-2017

Calamandrei Cesare
Idea Libri 2018

Disponibile in 3 giorni  
HOBBY VARI

50,00 €
Un testo interamente dedicato all'analisi e alla descrizione delle baionette italiane, da quelle dello Stato Sardo e del successivo Regno d'Italia fino a quelle della R.S.I. e della Repubblica. Un'opera che si avvale di un ricchissimo corredo iconografico di foto in gran parte d'epoca, particolarmente prezioso per il carattere inedito del materiale. Così le baionette raccontano la loro storia, e con essa la storia degli avvenimenti bellici cui hanno preso parte. È un modo per far parlare le cose, per sottrarle al loro isolamento di oggetti d'uso e inserirle nel contesto generale della vicenda umana, con una capacità d'indagine e una chiarezza espositiva in cui l'Autore, giunto così al suo terzo libro sulle armi bianche, si rivela ancora una volta maestro.

Il samurai da guerriero a icona....

Luraschi M.
Silvana 2018

Disponibile in 3 giorni  
MONOGRAFIE ARTE

32,00 €
Il fiume di parole e d'immagini sul Giappone che si riversò in Occidente dopo il 1860 lo configurò per sempre come l'idillica terra del monte Fuji, coi laghi sereni punteggiati di vele, le geisha in pose seminude e gli indomabili samurai dalle misteriose armature. Il fascino che i guerrieri giapponesi e la loro filosofia di vita esercitarono sulla cultura del Novecento fu pari soltanto al desiderio di conoscere meglio la loro storia e i loro costumi, per svelare i segreti di una casta che prima di sconfiggere il nemico in battaglia aveva deciso, senza rinunciare ai piaceri della vita, di educare il corpo e la mente a sconfiggere i propri limiti e le proprie paure, per raggiungere l'impalpabile essenza delle cose. Prefazione di Roberto Badaracco.

Il sogno e la gloria. L'armeria di...

Colle E.
Masso delle Fate 2015

Disponibile in 3 giorni

25,00 €
Ripercorre attraverso una divisione tematica, le varie fasi storico artistiche che hanno portato Frederick Stibbert alla creazione di un museo unico in Europa: dalla sua formazione all'interno della temperie culturale del romanticismo, e quindi all'apprezzamento del revival neogotico promosso dalla seconda metà del Settecento in Inghilterra, fino alla creazione della collezione basata su un'approfondita conoscenza storica dell'evoluzione delle varie tipologie d'armamenti indagate da Stibbert stesso sia nei musei e nelle raccolte private allora visibili, sia attraverso la frequentazione dei più grandi studiosi dell'argomento.

Repertorio storico degli...

Barbiroli Bruno
CLUEB 2012

Disponibile in 3 giorni

82,00 €
Tra i cultori della storia delle armi da fuoco da tempo è avvertita la mancanza di un'opera che unifichi le conoscenze aggiornate sugli archibugiari italiani. Le opere più recenti sono infatti di Malatesta (1939), Gaibi (1978) e Herr (1978), mentre non sono sempre facilmente reperibili i numerosi studi pubblicati su argomenti specifici negli ultimi 34 anni. Il Repertorio storico degli Archibugiari italiani dal XIV al XX secolo colma l'esigenza riunendo, in ordine alfabetico, le biografie degli archibugiari pubblicate dai numerosi autori che hanno contribuito alla loro conoscenza approfondendo settori specifici. A beneficio del lettore neofita il Repertorio unifica anche le conoscenze sui distretti italiani produttori di armi da fuoco e quanto è noto sugli armaioli della Sardegna, sulla cronologia dei maestri da canne di Pistoia e sulla storia di numerose dinastie e famiglie. Per consentire una facile reperibilità dei nomi degli archibugiari che hanno operato in una sede d'interesse, il Repertorio riporta in ordine alfabetico anche le località che sono state sede di archibugiari con i relativi nomi.

La spada da difesa e da duello. Con...

Longhi Silvio
Polistampa 2012

Disponibile in 3 giorni

23,00 €
Vi è stato un tempo in cui l'arma bianca non era solo strumento di guerra, ma anche un presidio per la difesa della propria persona e del proprio onore. Non fa meraviglia quindi che esperti artefici si siano dedicati a migliorarne forma e prestazioni, apportando le modifiche necessarie per adeguarle a esigenze sempre nuove, non escluse quelle della moda. L'evoluzione delle armi da difesa e da duello, a partire soprattutto dal XVI secolo sino al primo novecento, costituisce un importante capitolo della storia della tecnologia, delle arti applicate e del gusto, oltre che dell'arte dello schermire. Il rinnovarsi delle forme e degli ornamenti, funzione dei mutamenti intervenuti nella tecnica della scherma, ma anche nella società e nel costume, è ampiamente documentato dall'autore e da lui stesso illustrato, evidenziando i particolari più significativi, con disegni di sua mano tratti da esemplari storici di armi bianche.

La Régia fabbrica d'armi di Terni e...

Micheli Aldebrano
Morphema Editrice 2011

Disponibile in 3 giorni

100,00 €
Il libro tratta della storia della Régia fabbrica d'armi di Terni dalla sua fondazione fino ai giorni nostri, di tutte le armi in essa realizzate, della storia dei suoi personaggi principali che l'hanno resa famosa in tutto il mondo. La particolarità del libro è la scrittura amanuense delle pagine. Infatti, queste, sono state scritte tutte in calligrafia artistica dall'autore Aldebrano Micheli. Le 920 pagine sono arricchite da migliaia di fotografie d'epoca provenienti dai vari archivi storici, da tavole e disegni fatti a mano da più autori che illustrano le varie tipologie di armi, il loro particolare uso, i pezzi, le differenze tra un particolare e l'altro...

Il garand in Italia 1951-1996

Pettinelli Ruggero F.
Edisport Editoriale 2010

Disponibile in 3 giorni

65,00 €
Tutte le versioni italiane del più celebre fucile militare dei tempi moderni, raccontate da Ruggero Pettinelli, massimo esperto di armi antiche e moderne, già autore dell'opera "1891 il fucile degli italiani". Matricole, varianti, funzionamento e accessori del Garand italiano, il tutto documentato da dettagliate immagini a colori di grande formato.

Un vestito da battaglia. Una...

Barberini M. G.
Campisano Editore 2008

Disponibile in 3 giorni

35,00 €
La brigantina è "un vestito da battaglia" utilizzato a protezione del busto, delle anche e, talvolta, delle braccia che garantiva allo stesso tempo un'ampia libertà di movimento. Fu nel Trecento che venne introdotto il termine "brigantina", per indicare l'equipaggiamento leggero in dotazione a drappelli di mercenari detti appunto briganti, a sua volta derivante dal francese brigaille (multicolore), probabilmente riferito all'abbigliamento variegato di queste truppe. Pur coesistendo con le armature a piastra, le brigantine venivano indossate sia da personaggi illustri che da semplici gregari, e sempre più spesso fornite alle truppe di fanteria e cavalleria, la produzione di brigantine raggiunse i massimi livelli esecutivi nel corso del XVI secolo. In questo volume viene illustrata la brigantina Odescalchi, dei primi del '500, composta da petto e schiena interamente corazzati da più di seicento lamelle sovrapposte e da parti di maglia di ferro ad anelli su spalle e fianchi. Dopo il recente intervento di restauro, la brigantina può oggi finalmente tornare ad essere esposta nel Museo Nazionale del Palazzo di Venezia tra gli altri capolavori della collezione d'armi Odescalchi.

Coltello a scatto antico...

Aldighieri Paolo
Autopubblicato

Non disponibile

95,00 €
Il libro fotografico sui coltelli a scatto italiani antichi più completo di sempre. Collezione del Museo Aldighieri Arte Ricerca. 300 immagini. 130 tipologie fotografate in alta definizione. Coefficiente di rarità per ogni coltello. Testi in italiano e in inglese.

Sabres japonais d'exception. Ediz....

Yoshiara Yoshindo
Nuinui 2019

Non disponibile

50,00 €
La spada giapponese, abbagliante opera d'arte, può essere ammirata in molteplici modi: è un'arma frutto di una metallurgia sofisticata che riflette anche un approccio scientifico da parte del suo creatore. Questo libro di grande formato meravigliosamente illustrato, che ha l'ambizione di offrire al lettore le basi per scoprire i segreti delle spade giapponesi, ne tratta in dettaglio il complesso processo di creazione - forgiatura, tempra, lucidatura... - gettando le basi per una comprensione più profonda e completa di quest'arte raffinata. Autore del volume è il grande maestro giapponese Yoshindo Yoshihara, uno dei più importanti spadai viventi, che per le sue straordinarie competenze si è visto riconoscere il titolo di mukansa ("forgiatore di spade d'eccezione") ed è stato elevato al rango di "Importante Tesoro Culturale Vivente della Città e della Prefettura di Tokyo". È stato inoltre scelto per la scena del film "Kill Bill 2" che mostra il procedimento tradizionale di fabbricazione della spada giapponese.

Il piombo di Napoleone. La Grande...

Adduci Giuseppe
Passigli

Non disponibile

19,50 €
Questa opera nasce da una raccolta altrettanto sorprendente e singolare: la collezione di soldatini della Grande Armée che l'illustre giurista Alberto Predieri raccolse negli anni, fino a farne probabilmente una delle collezioni del genere più importanti a

La balestra. Ad defensionem...

Baldocchi Massimo
Pacini Fazzi

Non disponibile

8,00 €
La storia e il funzionamento di una delle armi più efficaci fino alla invenzione delle armi da fuoco. Che sia stata inventata dai cinesi o dai greci (o da entrambe le culture) la balestra fin dall'antichità è stata presente negli eserciti di molti paesi. Dopo un'introduzione sulla storia della balestra l'autore passa a descrivere l'utilizzo dell'arma in Italia e più in particolare nella Repubblica di Lucca. Tutt'ora infatti, 12 luglio di ogni anno, nella città toscana si svolge il Palio di San Paolino; una rievocazione storica che prende spunto da Castruccio Castracani delli Antelminelli, Signore della città nel primo '300 che pensò di istituire un premio da assegnare ai balestrieri più abili per stimolarli a prendere confidenza con la balestra arma simbolo della città.

Repertorio storico degli...

Barbiroli Bruno
CLUEB 2019

Non disponibile

29,00 €
Tra i cultori della storia delle armi da fuoco era avvertita la mancanza di un'opera che unificasse le conoscenze aggiornate sugli archibugiari italiani. Le opere più recenti erano di Malatesta (1939), Gaibi (1978) e Herr (1978), mentre non sono sempre facilmente reperibili i numerosi studi pubblicati su argomenti specifici negli ultimi settant'anni. Per colmare tale esigenza universalmente sentita, Bruno Barbiroli ha pubblicato nel 2012 il Repertorio storico degli Archibugiari italiani dal XIV al XX secolo. Dopo la pubblicazione del Repertorio storico sono emersi, dalla letteratura e dai cataloghi d'asta, numerose altre notizie, biografie e profili di archibugiari italiani dello stesso periodo, non compresi nel Repertorio, che sono stati riuniti in questo Supplemento per offrire agli appassionati cultori della materia un quadro più ampio.

Marchi e firme di archibugiari...

Barbiroli Bruno
CLUEB 2019

Non disponibile

54,00 €
Tra i cultori della storia delle armi da fuoco era avvertita la mancanza di un'opera che unificasse le conoscenze aggiornate sugli archibugiari italiani. Le opere più recenti erano di Malatesta (1939), Gaibi (1978) e Herr (1978), mentre non sono sempre facilmente reperibili i numerosi studi pubblicati su argomenti specifici negli ultimi settant'anni. Per colmare tale esigenza universalmente sentita, Bruno Barbiroli ha pubblicato nel 2012 il Repertorio degli Archibugiari italiani dal XIV al XX secolo e, più recentemente, il relativo Supplemento. Il Repertorio e il Supplemento sarebbero stati monchi in assenza di marchi e di firme che frequentemente sono la sola indicazione sulla provenienza e la localizzazione di un'arma. Così la ricerca è stata estesa a marchi e firme includendo iniziali, monogrammi e diciture diverse. A beneficio del lettore neofita, questo volume riporta anche le conoscenze aggiornate sulle manifatture produttrici di armi militari nel XVIII e XIX secolo nonché, per completezza, le iscrizioni sulle canne e le dediche.

The Japanese sword. A treasure...

Nuinui

Non disponibile

45,00 €
Capolavori forgiati da artigiani giapponesi, accompagnati da un glossario di termini specialistici e da un commento ricco di informazioni. Scopri 10 antiche spade giapponesi conservate nelle collezioni dei musei e riprodotte qui in ogni dettaglio, su doppia pagina con inserti pieghevoli. Ammira inoltre altri 45 modelli di spade giapponesi e 35 accessori e impugnature.

Armi e potere nell'Europa del...

Scalini M.
Silvana 2018

Non disponibile

20,00 €
Le armi, da sempre compagne di vita e di morte dell'uomo, assunsero nel Rinascimento una dimensione che trascendeva, come mai prima, il loro uso concreto - ossia il ferire, l'uccidere il nemico o il difendersi - per acquisire una valenza totalizzante e simbolica, che coinvolgeva aspetti sociali, rituali, iconografici. Diversi fattori concorsero a questa dimensione: i progressi tecnologici, innanzitutto, conseguenti al rapido affermarsi della polvere da sparo, ma anche il mutamento dell'assetto geopolitico, che portò il nostro territorio a diventare luogo di scontro per le grandi potenze internazionali, prime fra tutte la Spagna e la Francia. Il volume affronta ogni aspetto di questo complesso intreccio tra armi e uomini, mitologia e rappresentazione del potere attraverso una straordinaria e ampia selezione di armi storiche provenienti dalle collezioni di Castel Sant'Angelo e Palazzo Venezia, recentemente restaurate, accanto a importanti prestiti nazionali e internazionali.

Spade e spadai bellunesi negli anni...

Vello Michele
Ist. Bellunese Ricerche Soc. 2018

Non disponibile

40,00 €
L'opera rievoca il passato più glorioso di Belluno quando, nel 1500 e 1600, la sua industria di costruzione di spade era apprezzata in tutto il mondo, talché re e nobili, eserciti e singoli individui ambivano avere spade bellunesi così belle e così perfette da superare la concorrenza degli altri stati. È quindi un omaggio che l'Istituto fa alla gente del Bellunese, che ha fornito in quel tempo legname per le fucine, acqua dell'Ardo, l'ingegno della propria gente per un prodotto ricercatissimo dei due secoli prima dell'uso delle armi da fuoco.

Elmi romani

Mattesini Silvano
Ri-Stampa 2018

Non disponibile

26,00 €

Le legioni romane

Mattesini Silvano
Ri-Stampa 2018

Non disponibile

24,00 €
Consulenza di Paola Badescu. Collaborazione grafica di Marcella Marchesini.

Imperatores. Loriche e loricati dal...

Mattesini Silvano
Ri-Stampa 2018

Non disponibile

26,00 €
Presentazione di Rossella Rea. Consulenza di Paola Badescu. Collaborazione grafica di Marcella Mattesini.

Imperatores. Loriche e loricati dal...

Mattesini Silvano
Ri-Stampa 2018

Non disponibile

28,00 €
Presentazione di Rossella Rea. Consulenza di Paola Badescu. Collaborazione grafica di Marcella Mattesini.

The Japanese sword. A treasure...

Inada K.
Nuinui 2017

Non disponibile  
FOTOGRAFIA

85,00 €
Capolavori forgiati da artigiani giapponesi, accompagnati da un glossario di termini specialistici e da un commento ricco di informazioni. Scopri 10 antiche spade giapponesi conservate nelle collezioni dei musei e riprodotte qui in ogni dettaglio, su doppia pagina con inserti pieghevoli. Ammira inoltre altri 45 modelli di spade giapponesi e 35 accessori e impugnature.

Le armi leggere della prima guerra...

Morphema Editrice 2017

Non disponibile

10,00 €
L'Associazione Museo Internazionale delle Armi Leggere (MIALT), in occasione delle manifestazioni del Centenario della I Guerra Mondiale ha voluto raccogliere in un catalogo illustrato le armi portatili impiegate dagli eserciti in guerra. L'impiego delle nuove armi portatili tecnologicamente avanzate per quel periodo ha consentito agli eserciti di modificare le strategie del passato, passando da una guerra di movimento ad una guerra di posizione. Infatti le nuove armi garantivano di abbattere un bersaglio a distanze maggiori e con un'elevata celerità di tiro. Il soldato era affezionato alla sua arma e la custodiva con cura mantenendola sempre efficiente perché in caso di impiego poteva salvargli la vita. Ogni nazione impiegò notevoli risorse nello sviluppo tecnologico delle armi perché questo poteva consentirgli la supremazia sull'avversario. Questo sviluppo tecnologico influenzò anche la logistica rendendola meno onerosa, più organica ed efficiente. Alcune di queste innovazioni tecnologiche impiegate sulle armi, nel dopoguerra hanno avuto una ricaduta positiva anche sull'industria civile. Ogni Stato ha continuato a sviluppare nuove soluzioni tecniche relative al [...]

Ferro, fuoco e sangue. Vivere la...

Passarin M.
Silvana 2016

Non disponibile

28,00 €
Frammenti di oggetti utilizzati durante il primo conflitto mondiale, raccolti sulle montagne vicentine così come sono stati generati dalla guerra e restituiti dopo un secolo di oblìo dalla nuda terra: il fotografo Giuliano Francesconi li riconsegna al contemporaneo con una sensibilità che ha saputo, come poche altre volte, comprendere e rappresentare in immagini i temi della tragica modernità della Grande Guerra. Per decenni sepolte nella terra intrisa di sangue, queste disiecta membra - resti di scarpe chiodate, di reticolati, di fucili, di maschere antigas, di elmetti, di proiettili, di pinze tagliafili, di borracce... -, così offese e irrimediabilmente segnate dal tempo, sono riproposte senza alcuna modificazione o ritocco, con la ruggine del tempo, con la patina e il colore di quanto rimane. Senza aggiungere o togliere nulla alla materia. Sono state guardate, osservate e studiate dallo storico e dal fotografo e infine accordate e associate secondo la conoscenza e la sensibilità di entrambi. Destinate all'abbandono e alla dimenticanza, vengono oggi chiamate a un nuovo servizio artistico. Costituiscono una documentazione palpitante, formano un insieme di dolorosa poesia e si rivelano come capolavori di verità, invitandoci al silenzio e alla riflessione, componenti essenziali del vedere.

Il mitico kris. Conoscerlo e capirlo

Forgiarini Sandro
Jouvence 2016

Non disponibile

12,00 €
Il kris (o keris) è un sofisticato pugnale diffuso in tutto l'arcipelago indonesiano. In questo coltello tradizionale dalle origini ancora misteriose sono custoditi antichissimi rituali, usanze e storie di molte culture del sud-est asiatico. Il volume di Sandro Forgiarini, esperto e appassionato collezionista di kris da oltre ventanni, rappresenta una delle prime pubblicazioni in lingua italiana dedicate alla scoperta e all'approfondimento di un mondo ancora poco conosciuto in Occidente. Accompagnato da un ricco apparato iconografico, "Il mitico kris" fornisce un'introduzione preliminare a coloro che si avvicinano alla materia per la prima volta e suggerisce un percorso bibliografico ben documentato a chi è già rimasto affascinato dalla straordinaria storia di questo oggetto.

I cannoni di Venezia. Artiglieri...

Beltrame Carlo
All'Insegna del Giglio 2016

Non disponibile

32,00 €
Dal XV secolo, i fiorenti commerci e l'efficace sistema di controllo dei domini della Serenissima Repubblica di Venezia hanno potuto contare su una forza militare straordinaria costituita da una potente flotta, prima di galee e, dal Seicento, di vascelli, armata con quelle che probabilmente erano tra le migliori artiglierie prodotte in Europa. Il libro raccoglie la catalogazione riccamente illustrata di 53 pezzi di artiglieria, tra armi in ferro battuto, in bronzo ed in ferro fuso, conservati in Italia, Israele, Malta e Spagna provenienti da relitti navali, musei e collezioni private che permettono di ricostruire la storia della loro produzione, i nomi e l'attività dei loro fonditori e le magistrature preposte alla loro gestione. L'opera completa lo studio sui pezzi veneziani conservati in Turchia, Grecia e Croazia raccolto nel precedente volume "I cannoni di Venezia. Artiglierie della Serenissima da fortezze e relitti" di C. Beltrame e M. Morin. Il volume contiene un contributo di Ehud Galili, "Il relitto di Megadim".

Le armi da fuoco a ruota al museo...

Franci Riccardo
Sillabe 2016

Non disponibile

26,00 €
Nella storia delle armi da fuoco il meccanismo di accensione a ruota rappresenta un unicum: è la soluzione "complessa" ad una serie di problemi. Prima di questo, per innescare la polvere da sparo si usava una semplice miccia che presentava però innumerevoli incovenienti e limitazioni. Tutti superati grazie all'invenzione di un sistema di una complessità incredibile, che richiedeva materiali di altissima qualità e una perizia da orologiai nella sua realizzazione. Le armi dotate di questo meccanismo risultavano molto costose divenendo presto simbolo di agiatezza economica. Anche se poco tempo dopo la sua invenzione fu escogitata la soluzione "semplice" al problema, l'acciarino a pietra focaia, l'accensione a ruota rimase un must per tutti quegli armaioli che volevano dimostrare la propria abilità tecnica. Il Museo Stibbert possiede una grande collezione di armi da fuoco e quelle con meccanismo a ruota sono praticamente tutte di altissima qualità. In questo volume ne presentiamo una selezione significativa per illustrare diversi periodi e manifatture.

Bodeo 1889. Il revolver degli italiani

Pettinelli Ruggero F.
Edisport Editoriale 2015

Non disponibile

69,00 €
Il revolver Bodeo 1889 è una delle armi corte più rappresentative del soldato italiano nei conflitti del XX secolo: protagonista assoluto della prima guerra mondiale, era ancora ampiamente diffuso nella seconda e anche nel dopoguerra è rimasto nell'immaginario collettivo come "la rivoltella dei carabinieri". Malgrado molti siano i collezionisti di quest'arma, in Italia e persino all'estero, mancava finora uno studio sistematico della produzione, con riferimenti precisi ai blocchi di matricole e alla successione dei fabbricanti, che sono stati davvero numerosi. Grazie a un certosino lavoro di ricerca, è stato possibile finalmente colmare questa lacuna, che ha consentito di far luce anche sui quantitativi complessivi realizzati, a dir poco sorprendenti. Nei soli anni del primo conflitto mondiale, per esempio, sono stati ben 230 mila i revolver modello 1889 consegnati alle nostre forze armate, una quantità che sopravanza, e di molto, quella delle più reputate e considerate pistole semiautomatiche Beretta. In questo libro si è cercato di spostare un po' più in là il confine delle conoscenze su questa affascinante materia, analizzando tutte le varianti costruttive, tutti i produttori, i "committenti" particolari (come la Guardia di finanza), le tecniche di produzione e di riparazione, i controlli d'armeria, le fondine, gli accessori, le munizioni, le modalità di tiro e di addestramento dei soldati. Insomma, tutto quanto gravitava intorno al "mondo" del revolver 1889.

La grande guerra e dintorni....

Visconti di Massino Uberto
Libreria Militare Editrice 2015

Non disponibile

15,00 €
In occasione delle commemorazioni del Centenario della Grande Guerra in Italia ed in concomitanza dell'esposizione temporanea di documenti e cimeli al Castello Sforzesco di Milano dal 10/12/2015 a cui ha significativamente contribuito, l'autore ha voluto raccontare alcune memorie e aneddoti della I guerra mondiale attraverso cimeli della sua e di altre collezioni lombarde. La narrazione è volutamente divulgativa e non prettamente tecnica, si tratta di un omaggio ai personaggi i cui oggetti o le cui immagini sono qui presentati per la prima volta. Tra i cimeli si possono ammirare uniformi italiane di fanteria, cavalleria, bersaglieri, bombardieri, volontari ciclisti, divise tedesche, austro-ungariche, francesi, inglesi ed americane, berretti e képi, elmi ed elmetti, chiodati e non, accessori, armi, lettere, ex-voto e fotografie. Il volume è riccamente illustrato con oltre 160 immagini tra foto d'epoca e di cimeli, cartoline, lettere e documenti.

PS magazine. Il meglio del mensile...

Eisner Will
Bao Publishing 2014

Non disponibile

23,00 €
Poco noto al grande pubblico, il lavoro a fumetti di Will Eisner per la rivista della manutenzione dei mezzi dell'Esercito americano è durata molti anni e ha prodotto piccole perle narrative. Eisner era già maturo, famosissimo per la creazione di "Spirit", ma si prestava volentieri all'amatissima pubblicazione ufficiale dei soldati americani, cui ha regalato tanto di quel materiale che questo volume cartonato riesce a contenerne soltanto una selezione. Prefazione di Ann Eisner. Introduzione del generale Peter J. Schoomaker.