Elenco dei prodotti per la marca CUEC Editrice

CUEC Editrice

Il Sessantotto. Un anno ancora da...

CUEC Editrice 2018

Non disponibile

15,00 €
L'autore ricostruisce in questo libro il Sessantotto italiano partendo dal 1966, quando la contestazione studentesca viene alla luce con le prime occupazioni delle sedi universitarie. Si tratta di una contestazione allora per niente rivoluzionaria neppure nelle intenzioni, di natura essenzialmente corporativa dell'essere giovani e studenti. Da qui, però, comincia lo sviluppo che porta rapidamente la contestazione a farsi movimento del Sessantotto. Un movimento carico di ambivalenze e contraddizioni che ha lasciato il segno nella storia dell'Italia contemporanea. Se dovessimo redigere l'inventario di ciò che in qualche modo è derivato dal Sessantotto, ci dovremmo probabilmente mettere gran parte di ciò che appartiene al nostro presente sociale: liberalizzazione dei costumi, facilitazione dei percorsi scolastici, spettacolarizzazione della politica, americanizzazione dei consumi, pubblicizzazione del privato, attenzione alle soggettività. Nella sua rilettura l'autore si mette sulle tracce di molti dei protagonisti di allora per ricostruirne il percorso che li ha portati ad assumere ruoli centrali nell'attuale sistema politico e mediatico.

Una mosca a Mosca e Pushkin sta a...

CUEC Editrice 2018

Non disponibile

12,00 €
"Sarò amichevolmente scorretto. Perché ho sbagliato nel promettere una prefazione all'autore. Voglio dire che nel proporvi queste righe so di rubarvi del tempo prezioso perché ogni istante sottratto alla lettura di queste storie è un'appropriazione indebita. Avete tra le mani e sotto gli occhi pagine di vita vissuta nel pianeta Terra in un autentico romanzo di formazione: umanità e storia, Gorbaciov e Putin, politica ed economia, geografie e società, tanta economia spiegata come sa fare uno che ha capito come gira il mondo e come girano rubli, euro e dollari, yen e renminbi compresi. Poi avete sette racconti. Uno più piacevole e godibile dell'altro. Troverete anche un titolino detto 'Fuori onda' che fa da summa a tutta questa piacevole e istruttiva narrazione. Che ci ha fatto conoscere meglio un sardo di tutti i mondi. Ma che, quando si ritrova testimonial fra le cronache del villaggio dov'è nato, rimette i piedi per terra e non ha che da domandarsi: 'Gli Attila di oggi non sono forse più spietati e crudeli di quelli che abbiamo conosciuto nei libri di storia?'". (Dalla prefazione di Giacomo Mameli)

L'intelligenza dell'autonomia....

CUEC Editrice 2018

Non disponibile

13,00 €
Da qualche tempo c'è chi proclama ad alta voce la morte dell'autonomia e dell'autonomismo, confondendo i destini dell'Istituto regionale sardo con i destini di quel «principio di autonomia» che in Sardegna ha avuto il suo primo e grande interprete in Emilio Lussu. L'intento di questo libro è proprio quello di testimoniare della ricchezza e permanente vitalità della tradizione autonomistica sarda, senza eguali in Italia e forse anche in Europa; ed è anche quello di dimostrare il nesso necessario che deve essere stabilito tra il principio di autonomia nella sua piena valenza popolare e democratica e l'obiettivo di una riforma in senso federale, inclusiva e solidale, dello Stato italiano. Una riforma che non può essere soltanto enunciata o auspicata, ma deve essere preparata e favorita da "pratiche federaliste", e cioè da azioni di costante messa in discussione del centralismo ad ogni suo livello, europeo, italiano e sardo.

La lucertola di carta

CUEC Editrice 2018

Non disponibile

16,00 €
In un'afosa estate dei primi anni '80, nelle campagne assolate e secche di una sperduta località della provincia italiana, trascorrono l'esistenza, nella stessa casa, tre donne unite da una scomoda parentela. Antonia, otto anni, bambina sensibile ma dalla mente ritardata, sottratta a una sicura segregazione in manicomio solo perché la legge Basaglia già aveva iniziato il suo corso. Maria, ex alcolizzata e prostituta, vedova di un uomo morto in circostanze misteriose. Infine Agnese, nonna della prima e madre della seconda, donna rigida e cattiva, portata facilmente alla violenza fisica e morale. In continui flashback, il romanzo procura al lettore un malessere percepito fin sulla pelle. Altri personaggi si presentano nella storia, buoni e cattivi, caricando le pagine di sottile terrore, accennato a tratti o volutamente sbattuto in faccia in modo sgarbato, talvolta offensivo. Il finale non è un finale, ma un punto sospeso su ogni possibile conclusione che il lettore può scegliere, nella sua immaginazione, a suo piacimento. Il pregio di questo romanzo risiede nel ritmo serrato della narrazione e nella capacità dell'autrice di fare interagire bene e male, passato e futuro.

Economia della Sardegna. 25°...

CUEC Editrice 2018

Non disponibile

14,00 €
Il 25° Rapporto sull'Economia della Sardegna va in stampa in un momento in cui i segnali sulla salute dell'economia mondiale e nazionale sono positivi ma allo stesso tempo incerti. I principali analisti raccontano l'espansione decisa dell'attività economica a livello globale e prevedono, almeno per il prossimo biennio, tassi di crescita intorno al 3,8%. Tuttavia i dati sui primi mesi del 2018 non sono incoraggianti per il nostro Paese. La situazione congiunturale si sta modificando in maniera inaspettata: l'Italia ha rallentato la propria attività economica e mostra una forte fragilità. Le stime di crescita più ottimiste per il 2018 sono dell'1,5% ma sarà necessario intervenire con politiche economiche mirate, di natura fiscale e non solo, se si vorrà contrastare la recente frenata della produzione industriale. Il Rapporto presenta un'analisi strutturale del sistema economico isolano basandosi sul confronto con le altre regioni italiane ed europee e sul monitoraggio degli obiettivi della Strategia Europa 2020. Con un PIL pari al 71% della media europea, la Sardegna conferma la sua appartenenza al gruppo delle 65 regioni più povere d'Europa.

Ortaliscia. Dodici anni a Mamone

CUEC Editrice 2018

Non disponibile

12,00 €
Dal 2004 al 2016 Tore Sistu è stato uno degli agrotecnici della Colonia Penale di Mamone. Ma Tore, nella sua breve vita, ha vissuto molte passioni. Quella che lo ha affascinato di più è stata la scrittura. Immerso nel mondo parallelo della Colonia, estraneo ai più, ha voluto mettere su carta, con brevi scorci, il suo vivere con passione e partecipazione anche questa esperienza, sino alla fine.

Il manifesto di Ghilarza. Perché...

CUEC Editrice 2018

Non disponibile

12,00 €
Gli autori degli scritti qui raccolti riscoprono un pensiero sardo e universale fondato sui principi dell'autonomia e del federalismo per inverare un ideale di libertà e democrazia. Innestando le loro riflessioni sul tronco sempre vivo dell'autonomismo sardo di Emilio Lussu e del federalismo europeo di Altiero Spinelli, essi mettono in discussione ogni forma di centralismo (inevitabilmente autoritario), della Regione sarda, dello Stato italiano, dell'Unione europea. E si sforzano anche di aprire una prospettiva (almeno) di soluzione ai problemi più critici della società contemporanea: il futuro dei popoli e dei territori svantaggiati, il controllo democratico dell'economia globalizzata, il governo delle grandi questioni planetarie dell'ambiente e della pace, la riforma in prospettiva democratica e solidale dell'Unione europea, l'estensione dei diritti di cittadinanza e dei diritti sociali.

Linguaggi e formazione informatica....

CUEC Editrice 2018

Non disponibile

22,00 €
Tra le pagine si intuisce la sintesi storica di un percorso esistenziale e scientifico disegnato entro l'articolazione dei singoli contributi. Momenti di riflessione e di ricerca scientifica armonizzati dall'impostazione ipertestuale, che realizza piani di ricerca spazio-temporali trasversali, in una visione demografica che tutto abbraccia, costituendo il collettivo dei protagonismi critici da cui far muovere e osservare la Storia. Forma che permette al contenuto di proiettarsi sullo sfondo di una visione storica, esistenziale, socio-economica e politica, in cui dovrebbe prevalere senza riserve l'attenzione alla persona, sollecitata a osservare per capire e illuminare con competenza e pensiero critico il cammino della propria vita. Vita vissuta con intelligenza perché ciascuno è parte significativa di un sistema, funzionante e positivo finché tende a realizzare il bene comune e finché non lascia spazio a egemonie e a privilegi anche di natura politica, ma premia l'etica dell'intelligenza e del progresso sociale e culturale. Questo lavoro traccia quei percorsi ipertestuali e quelle metodologie di ricerca, rappresentate nell'articolazione dei contributi presenti in questo impegno.

Mammai manna. La grande madre

CUEC Editrice 2018

Non disponibile

20,00 €
"Mammai manna. La grande madre" è un affresco a tratti misterioso e inquietante, della storia della Sardegna e insieme del mondo e delle origini del genere umano. Medas utilizza diversi registri narrativi: il racconto, la fiaba, la novella, e usa diversi repertori stilistici attingendo al racconto orale e utilizzando dialoghi diretti e stringenti. Originale l'invenzione della Mappa del sogno attorno alla quale ruota tutta la vicenda. All'inizio, prima di tutto, era stato Eu a sognare. Dal suo sogno tutto era stato fatto. Tutto era stato creato. Poi il silenzio. Dal silenzio si era levata la sua voce, Sa oghe. Poi il conflitto con Mendula marigosa/Zuri. Da lì prendono corpo due forze contrastanti: la sorellanza (dedita alla pace, alla vita, al bene delle creature) e la fratellanza (dedita al male, alla guerra, alla violenza). Da una parte le donne e dall'altra gli uomini. La rivelazione finale dà senso a tutto il racconto: chi è veramente Eu e che rapporto ha con la Grande Madre?

Uccelli d'alto mare e altre storie

CUEC Editrice 2018

Non disponibile

13,00 €
Raccolta di 12 racconti che viene pubblicata postuma. In queste pagine i protagonisti, che si chiamano tutti Giovanni in diverse lingue o con diversi nomignoli, sono viaggiatori in cerca di un orizzonte senso, figli in cerca di un padre, padri in cerca di figli, uomini in cerca di Dio. Nei racconti c'è il mare, la Barbagia, c'è Parigi, Siviglia, New York, Bangkok, l'India, l'uomo di fronte a Dio e all'ipocrisia dei suoi simili, il desiderio di vivere e la paura di morire, la violenza e la pietà, la colpa e la redenzione, il delitto e il castigo. Sono storie di profonda solitudine in cui il mare fa da sfondo.

La notte di Cagliari. Ventitré...

CUEC Editrice 2018

Non disponibile

18,00 €
La storia di una città e anche una storia di nera. Una serie di avvenimenti che accadono e diventano parte integrante di un racconto più lungo. Ne succedono di cose a Cagliari a partire dagli anni Ottanta. Delitti. Furti, scippi e rapine, poi attentati e omicidi. Dietro c'è sempre la droga. Un fiume. In queste pagine l'autore racconta le vite dannate dei personaggi, le loro vicende ai margini della normalità, in bilico tra il piattume di una quotidianità banalizzata e il baratro di un'esistenza a rischio, fortemente a rischio. Gente sbandata, delinquenti di professione, uomini sconvolti dalla follia, dalla rabbia, dal rancore, donne travolte da destini drammatici e paradossali. Un'umanità che ci passa a fianco invisibile, che molto spesso non riconosciamo o fingiamo di non vedere, come quei muri dalle scritte e dai colori vivaci. Ci vuole un teppista della parola per scuoterci, per farci aprire gli occhi, per costringerci a guardare.

Florida. Introduzione, testo,...

CUEC Editrice 2018

Non disponibile

15,00 €
"Florida" sono una raccolta antologica di pezzi di bravura estrapolati da orazioni tenute da Apuleio a Cartagine e in altre città del Nord Africa, a quanto è dato ricostruire nel decennio 160-170 d.C. Il loro interesse risiede, oltre che nella quantità di dati biografici sul conto dell'autore, soprattutto nella peculiarità stilistica e linguistica, un impasto variegato di registri diversi, dove a poetismi si accostano volgarismi e ad arcaismi neologismi: l'esuberanza dello stile, la creatività verbale, la tessitura musicale della prosa ne fanno un perfetto esempio di virtuosismo neosofistico. Condividendo l'orientamento critico ormai maggioritario secondo cui la cosiddetta 'falsa praefatio' del De deo Socratis è parte dei Florida, si offre in questa sede la prima edizione completa con traduzione italiana e commento dei 28 excerpta.

L'irrisolta questione sarda....

CUEC Editrice 2018

Non disponibile

22,00 €
L'ampio saggio di Sandro Ruju comparve venti anni fa nel volume della Storia d'Italia Einaudi dedicato alla Sardegna contemporanea. La ricerca affrontava una serie di tematiche fino ad allora poco indagate: dalla ripresa della vita democratica dopo la seconda guerra mondiale alle speranze e alle illusioni del piano di Rinascita, dall'emigrazione al malessere delle zone interne, dalla nascita dei poli industriali allo sviluppo del turismo, sino alle trasformazioni della Sardegna nell'età post-industriale. Si tratta, come osserva Antonello Mattone nella prefazione, di una ricerca pioneristica e innovativa che spiega la presente ristampa, corroborata da un'inedita rassegna bibliografica degli studi più recenti. Prefazione di Antonello Mattone.

Il mio viaggio nella SLA. Un...

CUEC Editrice 2018

Non disponibile

15,00 €
"SLA è la sigla utilizzata per indicare la sclerosi laterale amiotrofica. Per i medici è solamente una sigla, per i loro pazienti evoca uno spettro, un incubo, dal quale non ci si può liberare." Luca Coscioni. Un racconto ed insieme un saggio divulgativo sui temi dell'assistenza, della legge sul testamento biologico, della ricerca terapeutica, del ruolo della comunicazione con i malati. Un quadro ricco di episodi, protagonisti ed informazioni. Sullo stesso tema l'autore ha realizzato con la collaborazione del regista Antonello Carboni il documentario SLA in men che non si dica.

S'asienda de is béstias. (Animal...

CUEC Editrice 2018

Non disponibile

12,00 €
Tradurre non è mai un'operazione neutra. Né neutrale. È trasportare un mondo dentro un altro, e in questo modo trasporlo: non tanto adattarlo, quanto rigenerarlo. Ogni parola, trasportata in un'altra lingua, tira con sé ed a sé una nube di significati, o direi meglio di significanza, staccandosi dalla nube da cui originariamente proveniva. Apre scenari nuovi, contesti assenti nel testo originale, il quale, ovviamente e a sua volta, perde o riconfigura i propri. Tradurre in sardo oggi potrebbe apparire operazione desueta e superflua: oggi che chi, in Sardegna, sa leggere e scrivere, scrive e legge primariamente in italiano, e nessuno abbisogna di una traduzione sarda di un testo italiano o - come è il caso del romanzo che qui segue - disponibile in traduzione italiana. Tradurre in sardo oggi è soprattutto una sfida e un atto d'amore. Una sfida a provare una lingua, la lingua nostra, cui il tempo e la storia sono stati avari di cimenti in prosa narrativa, anche in traduzione, mentre solo oggi, da non molti anni, il sardo tenta la prova della scrittura narrativa, al tempo stesso che si misura, sperimentandosi, nella traduzione da altre lingue, e non solo dall'italiano.

Inventarsi la vita. Dal piccolo...

CUEC Editrice 2018

Non disponibile

16,00 €
Nel corso di un'intervista fatta da Pietro e Ida, Pasquale racconta la sua storia: figlio di contadini a Villasalto diventa artigiano a Cagliari e partecipa alla ribellione giovanile del '68. In questo tempo di lotte la concezione della vita e le relazioni di Pasquale cambiano tra Facoltà occupate e fabbriche in lotta. Le sue amicizie sono con intellettuali e artisti. Pasquale si sposa, contrastato da tutti, con Nora, studentessa prima e bibliotecaria poi, e costruisce una famiglia negli anni '70 sempre nell'effervescenza di una politica attiva nei gruppi extraparlamentari. Alla fine del ciclo della protesta sociale diventa operaio metalmeccanico ed entra nel giro dell'industrializzazione sarda e delle sue frequenti vicende di Cassa Integrazione. Un po' artigiano, un po' operaio, Pasquale torna ad essere anche un po' contadino riprendendo a frequentare Villasalto curando un orto familiare. La vita familiare è raccontata con le sue crisi, le difficoltà, i rimorsi, e poi le malattie e il dolore, ma sempre la speranza. Le memorie e le riflessioni sono uno spaccato della vita di una generazione e della storia sarda, e degli anni in cui per tanti era giusto inventarsi una vita diversa.

Il teatro del vissuto. Per un nuovo...

CUEC Editrice 2018

Non disponibile

22,00 €
"Il Teatro del Vissuto" è nato per la volontà di un uomo, il professor Jean-Philippe Assal, pioniere in Europa dell'educazione terapeutica del malato, e del suo incontro con un regista boliviano esiliato in Francia, Marcos Malavia. Da 15 anni, in una decina di paesi, il "Teatro del Vissuto" ha permesso di rivelare il vissuto silenzioso, pesante, doloroso e paralizzante, di tante persone diverse: malati cronici, operatori sanitari, sociali e umanitari, ma anche educatori e formatori. Rendendo possibile il superamento della sofferenza attraverso l'espressione artistica teatrale, aiuta a prendersi carico delle proprie difficoltà, a uscire dalla propria solitudine e a ritrovare una capacità d'azione. Benché sia nato in ospedale il Teatro del Vissuto trova facilmente un senso e un posto in educazione perché si occupa dell'uomo e del suo sviluppo. Questo libro si rivolge a tutti coloro, medici, operatori sanitari, educatori, persone che lavorano per aiutare gli altri a superare le loro sofferenze e le loro difficoltà a vivere una vita piena. Si rivolge anche a coloro che, professionisti o meno del teatro, sanno che questa forma di espressione (artistica) cela un forte potenziale liberatorio. Prefazione di Borsi Cyrulnik.

Una storia. La Sardegna e il mondo...

CUEC Editrice 2018

Non disponibile

15,00 €
"È dunque dall'11° congresso del Pci che inizia la storia del Manifesto. Un'eresia raccontata dalla Sardegna, appunto. Prima da un giornale quotidiano e quindi da un giornale online, dal momento in cui globalizzazione e modernità hanno impedito a un piccolo prezioso foglio di attraversare il mare e sbarcare sull'isola ogni giorno, a metà degli anni 2000. Marco Ligas e con lui il gruppo di compagni sardi non potevano sopportare quel silenzio imposto dalle leggi del mercato. Per questo dall'antico fuoco una fiammella è rimasta accesa con la nascita del manifestosardo.org che ha continuato a raccontare il manifesto ai sardi e la Sardegna agli italiani." (dalla postfazione di Loris Campetti). Prefazione di Francesco Tronci.

A colpi di cuore mi attraversa il mare

CUEC Editrice 2018

Non disponibile

13,00 €
La poesia di Elisa Fonnesu rispecchia il suo amore per la natura. Nelle sue poesie il mare è il protagonista assoluto "Blu profondo", "Ondose sensazioni" "Conchiglia", (E la luce sul mare neanche oggi trova il porto per ammainare le vele). Non manca la delicata descrizione dei sentimenti, dell'amore per i suoi affetti più cari "Madre", "Padre", "Figli", (ed eri tu che col tuo primo vagito mi aprivi la meraviglia della vita). E poi c'è l'amore con la A maiuscola "Amore", "Le nostre mani", "Distanze", (Ci sfioriamo appena scrutando orizzonti opposti). Un tema trattato senza enfasi e con delicatezza. Con le poesie più problematiche riferite ai grandi interrogativi del nostro tempo "Quadri d'autore della ns. terra", "Olocausto", "Esilio", "Identità", l'autrice, alla sua seconda importante prova poetica, dimostra maturità e padronanza di scrittura. Il suo manifesto poetico è racchiuso nella dedica ai lettori "non vendo parole le scrivo a colpi di cuore e le regalo ai passanti frettolosi a chi dimentica il suo essere granello in questo mare assordante".

Caralys panegyricus-Carmina. Ediz....

CUEC Editrice 2018

Non disponibile

25,00 €
La produzione superstite di Baeza (ms. Cagliari, Biblioteca Comunale, Sanjust 55, cc. 80-109) è costituita dall'orazione "Caralis panegyricus civibus Caralitanis dictus" e da una raccolta di raffinati componimenti metrici greci e latini. Il "Caralis panegyricus", composto nell'estate del 1551, è di notevole interesse perché ci mostra la Cagliari cinquecentesca attraverso gli occhi di un dotto visitatore forestiero, con dovizia di notizie e di curiosità di carattere storico-antiquario. L'antologia poetica, che consta di 13 carmina in metri dattilici di varia estensione, argomento e tipologia (la redazione copre un ampio arco cronologico che va dalla giovinezza di Baeza, verisimilmente trascorsa in Spagna, alla maturità del suo soggiorno cagliaritano), si configura come un interessante tassello della ricezione degli auctores classici nell'Umanesimo sardo-ispanico del XVI secolo. In questa sede viene offerta la prima edizione critica di quanto di questo autore è tràdito dal manoscritto cagliaritano.

La dispersione scolastica in...

CUEC Editrice 2018

Non disponibile

15,00 €
La dispersione scolastica è un fenomeno complesso e pluridimensionale: essa, infatti, comprende diversi fenomeni che impediscono il regolare svolgimento del percorso formativo istituzionalizzato. Questo lavoro individua nelle intenzioni espresse dal Plus Ales Terralba - "conoscere dettagliatamente quanto accade nei percorsi scolastici degli alunni residenti nel territorio, quali siano i problemi nella frequenza scolastica, cosa incida sulla formazione degli stessi e cosa fare per dissolvere e arginare le problematiche rilevate" - il proprio core di attività. La ricerca vuole essere un contributo originale all'approfondimento della conoscenza del fenomeno della dispersione scolastica attraverso una lettura del problema che, accanto alla lettura dei dati tradizionali di ripetenze, ritardi, respinti, abbandoni, ha messo in relazione gli indicatori di insuccesso scolastico con altre variabili interne ed esterne alla scuola, attraverso una serie di interviste effettuate a testimoni privilegiati (insegnanti, dirigenti scolastici, collaboratori dei dirigenti, personale educativo di supporto, assistenti sociali). Prefazione di Sandro Broccia.

Nevralgie affettive

CUEC Editrice 2017

Non disponibile

12,00 €
"Mi piace la poesia di Anna Steri, perché ha coraggio ed è dannatamente onesta. Non è la sola a esserlo oggi, come in passato, questo bisogna precisarlo. Ha illustrissime antesignane. Si pensi a quella mirabile e superlativa verseggiatrice che è Patrizia Valduga o la poetessa francofona di origine europea, ma residente in Egitto, Joyce Mansour. Anna Steri giunge alla fine di questa parabola (che si delinea come tale solo ex post), forse con una certa inconsapevolezza. In lei si consolida e delinea una tendenza che non si può che auspicare prenda piede e si faccia largo tra le donne che vorranno farsi carico di parlare della loro vita e di questo mondo, attraverso l'arcano strumento del verso. Detto ciò, non si può fare a meno di riconoscere che nella Steri sussiste molto altro. Del resto, onestà e coraggio non saranno mai sufficienti a fare della buona poesia. Ci vogliono parole e bisogna saperne vincere la resistenza. Anna Steri riesce a farlo spesso e volentieri con grande leggiadria e semplicità, attingendo a immagini che fanno riferimento a un inconscio collettivo, direi quasi "globalizzato", senza mai tradire, malgrado la sua provenienza, alcun attaccamento regionalistico." (Dalla Prefazione di Matteo Fais)

Atti del 7° Congresso in Sardegna...

CUEC Editrice 2017

Non disponibile

15,00 €
Il volume raccoglie gli atti del VII Congresso in Sardegna di storia della medicina, iniziativa a carattere nazionale e internazionale. L'ordine dei medici, in collaborazione con l'Associazione Clemente Susini, ha inteso approfondire il discorso storico sulla professione del medico, sullo sviluppo delle conoscenze scientifiche nel tempo, sulle grandi figure che hanno attraversato il panorama sanitario degli ultimi secoli, senza tralasciare il rapporto tra la medicina e le arti. Nell'ambito del congresso si è voluto dedicare un momento importante della discussione al tema della storia della medicina del lavoro, da Bernardino Ramazzini (1633-1714) al ricordo di Duilio Casula (1916-2013). In questo volume vengono raccolti gli ultimi interventi di storia della medicina di due grandi figure della medicina italiana: il prof. Bruno Zanobio ed il prof. Ugo Carcassi, venuti a mancare rispettivamente nel 2015 e nel 2016, che vengono commemorati, inserendo il loro ultimo intervento congressuale.

Peccato che sia giorno

CUEC Editrice 2017

Non disponibile

14,00 €
Io sono di nuovo solo coi miei fantasmi seduti nei sedili di dietro. Parlottano fra di loro, a voce bassa, pensando che non li senta... In questi dodici racconti si sconfina sempre, in qualche modo, da una dimensione reale a una dimensione altra, spennellata dai molteplici colori del surreale, un sentiero parallelo che alle volte si trova nei labirinti della mente e nelle profondità dell'anima. Chi l'ha detto che non esiste altro al di fuori di quello che conosciamo? Chi l'ha detto che non esiste altro al di là di un paese benedetto nel cui grembo ci sentiamo sicuri e protetti da tutto? Ma da tutto cosa?

Schillelé. Le avventure di un...

CUEC Editrice 2017

Non disponibile

12,00 €
Attraverso le esperienze di uno Schillelè, un ragazzo di periferia, l'Autore ci racconta Cagliari negli anni Sessanta e Settanta con gli occhi di un bambino. Una città ancora pura, ingenua e nel pieno della sua ricostruzione dove il nostro Schillelè cerca di scoprire il mondo misterioso degli adulti. Con la modernità e il boom economico cambia tutto. Arrivano la droga, l'aids, le retate della polizia e la città perde la sua spontaneità. Il libro di Medas è un affresco di un mondo in transizione, un viaggio in una città contaminata dal contatto con la modernità. Schillelè si fa adulto ma non perde la sua naturalezza, continuando a sorprendersi di fronte agli eventi e alle persone che popolano la sua città.

Gli Slum e l'urbanistica negata. Le...

CUEC Editrice 2017

Non disponibile

20,00 €
Il problema degli slum nelle diverse parti del mondo é senza dubbio uno dei temi di maggiore interesse per la ricerca pluridisciplinare. La casistica mondiale presenta quadri estremamente complessi da Paese a Paese e non soltanto per le diversità delle culture, del modo di vivere e dei paradigmi economici, ma anche per le modalità di intervento sul sistema urbano utilizzando gli strumenti di pianificazione. È, inoltre, problematico costruire percorsi convincenti finalizzati a risolvere le criticità con proposte idonee e con azioni efficaci nel tessuto sociale. Con queste premesse il libro esamina alcune forme di insediamento slum nelle periferie e nei centri delle città per confrontarne affinità e diversità. Suddiviso in due parti, nella prima sviluppa una ricognizione degli insediamenti slum nei Paesi fortemente caratterizzati dal fenomeno: Messico, Argentina e Brasile; Kenya e Sud Africa, India e Cina; nella seconda racconta un'esperienza diretta a Mumbai negli slum di Dharavi e Shivaji Nagar scelti come campioni emblematici per le contraddizioni urbanistiche tra conservazione ed innovazione.

Come figlie, anzi

CUEC Editrice 2017

Non disponibile

16,00 €
Sul barcone bianco e blu una donna partorisce, l'abbiamo aiutata io e Malelyn, non c'era acqua per poterla lavare: la neomamma si chiama Janeba, forse non ha più di vent'anni, le chiedo se il padre ha già visto il bambino. Janeba risponde:"Non so chi sia il padre". Dalla signora Annamaria sono serena, adesso a Cagliari, prima a Roma, ripenso alla mia vita, alla notte sul camper, all'inferno di tante come me, alla mia amica che fa la badante a san Giuseppe Vesuviano. Mi chiedo se prima o poi finirà. Se prima o poi anche in Romania le donne saranno rispettate. Prima di dormire ricordo la poesia Ful de nea che si traduce Fiocco di neve. Queste donne che giungono in Italia da tutto il mondo per fare le badanti sono autonome e consapevoli, economicamente attive, nella migrazione hanno trovato una modalità di affermazione della propria soggettività... Il viaggio non è solo l'attraversamento di spazi geografici. I viaggi sono quelli compiuti dentro di sé. Ma è difficile ricostruire la propria identità in contesti sociali differenti da quelli di partenza.

Il folle volo di Ulisse e l'estasi...

CUEC Editrice

Non disponibile

13,00 €
L'autore rilegge due dei più conosciuti canti della Divina Commedia con l'obiettivo di restituire al testo i suoi fondamentali diritti. Pur riconoscendosi debitore nei confronti dei commentatori del secondo Novecento non rinuncia ad una critica serrata delle interpretazioni che, talora, hanno stravolto il senso del capolavoro di Dante. Benché l'opera abbia in se stessa sufficienti risorse per autoproteggersi da violenze esegetiche più o meno volontarie, più o meno gravi, con il presente volume l'autore si propone di fornire al lettore utili, forse necessari, strumenti per imparare ad ascoltare la voce ancora fresca e genuina della poesia di Dante e scoprirne il suo più profondo messaggio.

La morte nella vita dei sardi....

CUEC Editrice 2016

Non disponibile

20,00 €
Nel 1960 l'archeologo inglese James Mellaart scopre Çatal Hüyük, nel cuore dell'altopiano anatolico, una straordinaria città fiorita 9.000 anni fa. Gli stupendi affreschi delle sue case-tempio narrano una storia grandiosa e antichissima: quella dell'ascesa e caduta del mito della Grande Madre. Giuseppe Sermonti, biologo, ricostruisce, in un suo recente lavoro, un'affascinante trama di risonanze e di rimandi che, partendo da quelle figure, attraversa la cultura greca classica, per giungere fino ai nostri giorni. Il ricordo della scoperta di Çatal Hüyük e della recente pubblicazione di Sermonti ci fanno cogliere il respiro delle pagine dello studio di Marialisa Saderi: la ricerca di riscontri formali di segni, che col tempo diventano vie più indecifrabili, riportati sui tappeti sardi, nello specifico sui tapinu e sulle fressadas. L'impresa che la studiosa ha intrapreso è dura, piena di insidie scientifiche, ma c'è la necessità di capire determinati temi della cultura sarda, e di capirli a fondo, per quanto sia ancora possibile a noi uomini e studiosi del XXI secolo. Le conclusioni della studiosa sono destinate a entrare nella querelle sull'esistenza o meno delle accabbadoras.

Canzoni d'inverno

CUEC Editrice 2016

Non disponibile

12,00 €
Il protagonista del libro è Claudio, un giovane cagliaritano di 33 anni, laureato in giurisprudenza, da tempo disoccupato e messo alla prova dalla crisi economica, che trascorre i suoi giorni a distribuire il proprio curriculum e a bussare alle porte delle agenzie di lavoro, sperando di trovare prima o poi una nuova occupazione. La passione per la musica contribuisce a stemperare la frustrazione per la sua difficile condizione; una passione condivisa con Ciccio, Chix ed Enzo, gli altri componenti del gruppo musicale Avatar Robots, nel quale suona la chitarra elettrica. La musica, per Claudio, non è appena un passatempo: diventa il modo con cui trasfigurare le sue giornate grigie, leggere le varie situazioni, capire la propria vita e analizzare svariati crocevia della sua esistenza (quando, ad esempio, interrompe il rapporto con Lori, la sua fidanzata). Inoltre, la personalità di Claudio è molto sensibile e la musica sembra essere il fattore che scopre e alimenta il proprio desiderio di realizzazione umana, che talvolta affiora, anche in maniera comica e scomposta.

La bottega di Ippocrate. Aspetti di...

CUEC Editrice 2016

Non disponibile

18,00 €
In questo volume l'autore ha raccolto alcuni scritti già editi, opportunamente riveduti e aggiornati, insieme a saggi inediti con l'intento di recuperare, nell'ambito della Storia della Medicina sarda, aspetti importanti della nostra storia, della nostra cultura, della nostra vita passata. I saggi, come ha scritto il Prof. Bruno Zanobio, emerito di Storia della Medicina, "toccano argomenti multiformi e non solo i mutamenti, nel volgere del tempo, della storia medico sanitaria sarda classicamente intesa, ma toccano pure situazioni ambientali remote e alquanto recenti. Possono valere quali esempi le sostanziali epocali differenze intercorse fra la figura del medico e quella del chirurgo, dipendenti dalla evoluzione delle conoscenze mediche dall'antichità ai giorni nostri.

Un'estate sudamericana. Accadde nel...

CUEC Editrice 2016

Non disponibile

15,00 €
Il filo conduttore del libro dovrebbe essere la tournée che il Cagliari fece in Sudamerica nel 1966. Nelle primissime righe si legge "Juanita Banana è una canzone del Quartetto Cetra e contiene almeno tre buoni motivi per raccontare una storia. Quella dell'estate sudamericana del Cagliari." Ma così non è. In ciò consiste il maggior pregio del libro. Antonello Deidda racconta via via di celebri allenatori e di giocatori famosi, ma dedica la maggioranza delle pagine alla divertente vita della città di Cagliari in quegli anni lontani oramai mezzo secolo ed anche ai cantanti e alle canzoni dell'epoca. Il resto scorre da partite ed episodi di grande rilievo ed aneddoti di portata infinitesimale. Il livello del racconto risale immediatamente perché, quando si parla dell'Argentina, non ci si può esimere dal riferire i forti legami che uniscono Cagliari a quello Stato grazie alla nostra Madonna di Bonaria che ha dato il nome alla capitale Buenos Aires. E si ritorna alla vera passione dell'autore. Le canzoni e i cantanti. L'ultima frase del libro si collega strettamente con la prima: "Questo è tutto ma proprio tutto sul Cagliari in Sudamerica nel 1966". No, è molto molto di più.

Storia della Sardegna. Identità e...

CUEC Editrice 2016

Non disponibile

29,00 €
Questo "manuale" sintetizza icon linguaggio lineare e al tempo stesso colloquiale, in una sorta di ideale dibattito con il lettore, 15 secoli di storia della Sardegna dalla caduta dell'Impero romano d'Occidente ai giorni nostri. Considerate le finalità fondamentalmente "didattiche" del "manuale", Leopoldo Ortu chiude il volume con un'appendice metodologica recante passi significativi di alcuni "maestri" della scienza storica e pagine eloquenti di storici giudicate dall'autore a vario titolo di particolare interesse per illuminare momenti particolari della storia dell'isola. Ciò che maggiormente deve interessare nello studio della storia dei popoli, e specificatamente della nostra isola, secondo sono gli aspetti "reali" della vita degli uomini, e in tale "realtà", insieme all'aspetto istituzionale, devono essere "letti", ossia interpretati con equilibrio e completezza, gli aspetti economici, sociali, culturali, politici e linguistici. Una delle convinzioni più profonde espresse dall'autore è che la Sardegna, pur con le sue "specificità", la sua "identità" è stata ed è ancora oggi, "contemporanea" agli eventi storici nei quali è vissuta lungo i secoli.

Produzione, riproduzione e...

CUEC Editrice 2016

Non disponibile

16,00 €
Il libro è un'opera collettanea dedicata alla sociologia di Pierre Bourdieu, che prosegue l'esperienza italiana di riscoperta intellettuale dell'autore francese e del suo progetto scientifico. Il volume, traendo ispirazione dal convegno internazionale "Scienza e critica del mondo sociale: la lezione di Pierre Bourdieu" tenutosi a Cagliari il 6-7 giugno 2013, vuole contribuire alla riflessione sul sistema di concetti e di principi epistemologici che guida la ricerca bourdieusiana. Il file rouge, che unisce i contributi raccolti, è l'idea che la lezione sul metodo del sociologo d'oltralpe fornisca ancora gli strumenti per un'analisi insieme critica, teoricamente rigorosa, ed empiricamente fondata del mondo sociale contemporaneo. In apertura di questo libro, un articolo di Pierre Bourdieu scritto con Loïc Wacquant mostra la dimensione etica e politica dell'impresa scientifica, un aspetto che è al cuore della sociologia di Bourdieu come ci ricorda lo stesso Wacquant, in un'intervista che chiude, quasi nostalgicamente, il volume.

Uscita di sicurezza. Storie di...

CUEC Editrice 2016

Non disponibile

14,00 €
In questi racconti niente è inventato se non qualche nome e il nome della città: Resa. Esisteva già, compare in altri libri e in altre storie, è una cittadina di provincia torpida e sonnolenta. Resa. Sa di sconfitta, di capitolazione, fa pensare a tutti coloro che si sono arresi, che non ce l'hanno fatta, che sono voluti andare via. Altri sono rimasti e queste sono le loro storie, storie di lotta contro un mare duro e Resa è un porto come tanti altri. Qui i protagonisti di un "viaggio verso Itaca", per dirla con Kavafis, si raccontano e rendono testimonianza di come si possano affrontare i Ciclopi che l'anima ci mette contro, diventando ricchi d'esperienza, pur restando poveri di sicurezza.

Il codice di pace nelle fonti...

CUEC Editrice 2016

Non disponibile

16,00 €
La vendetta come solvente della vita sociale e la pace come cemento della società che si sviluppa e cresce sono momenti storici che hanno millenni di vita umana. La pace dovrebbe mettere fine in forma definitiva ad un conflitto globale fra individui e fra famiglie sanzionando il ripristino fra esso o esse di rapporti d'amicizia; nella pratica quotidiana i due istituti tendevano spesso a confondersi fra loro. La pace è un preciso istituto giuridico di origine germanica, tipico dell'età comunale e quindi è uno specifico procedimento con finalità di eliminare i motivi di frizione e anche di vendetta fra due singoli o famiglie, contribuendo ad una complessiva situazione di accordo sociale. In Sardegna troviamo nei rogiti notarili l'attività dei probi uomini e gli accordi per differenze, perdono, pace, desistenza e cancellazione del processo tra privati. Studiando i documenti d'archivio all'autore è stato possibile esaminare la dinamica del perdono e della pace nella Barbagia di Seulo, e di Belvì.

Dormire presso gli eroi. Per una...

CUEC Editrice 2016

Non disponibile

18,00 €
Un affascinante e documentato viaggio nell'Universo dei "Novenari" sardi. "Perché porre a confronto ciò che potrebbe apparire così distante e antitetico, come la rappresentazione estrema di una società tradizionale dei Novenari, con "l'arte" Situazionista, in cui soffiarono forti i venti di una condotta rivoluzionaria che voleva cambiare la società? Questo salto dall'indagine sulla Teoria della Deriva dei Situazionisti verso il risvolto applicativo del percorso psicogeografico, con la consapevolezza che i Novenari sono anch'essi il riporto conclusivo di un percorso psicogeografico che si ripete da secoli, ha indotto a spostare l'attenzione da ciò che i Situazionisti non hanno saputo superare cioè l'astrattezza, ed arrivare al pratico del costrutto dei Novenari".

Un salto nel Blues. La colonna...

CUEC Editrice 2015

Non disponibile

30,00 €
"Un viaggio avventuroso e appassionante nel mondo del blues e del rock con tutte le schede degli artisti e i testi più significativi. Prima di ascoltare Hendrix avevo già sentito parlare della musica Blues, ma mai prima di allora mi aveva così incuriosito, dato che proprio dal Blues, artisticamente parlando, pare che Hendrix avesse mosso i suoi primi passi. Fu proprio nel cuore del quartiere soul, il quartiere nero di Chicago, che trovai improvvisamente la risposta alle mie domande. John Lee Hooker era seduto in mezzo a Maxwell Street, indossava un cappello e calzava dei mocassini disonesti che batteva a terra tenendo il tempo, era nero ed aveva uno sguardo deciso, sicuro e fiero. Il brano che suonava col suo tipico incedere boogie, Boom Boom, fece esplodere definitivamente la mia passione. Fu una folgorazione!!! Anche io finalmente avevo visto la luce!!! Da quel momento in poi è stata una ricerca spasmodica e senza tregua di ogni disco, musicassetta e videocassetta di musica Blues. Era come se alla fine di un lungo viaggio fossi riuscito a ritrovare la strada di casa, ora, finalmente, ero ritornato al punto d'inizio, mi sentivo a casa, avvertivo l'aria di casa".

Piazzolla anima tango classic &...

CUEC Editrice 2015

Non disponibile

14,00 €
"Vola, Giuseppe Maggiolo Novella, sulla tastiera del pianoforte. Studia, divora. Con una curiosità bambina che mai gli viene meno. Vola, sorride e studia. Sorride ad ogni sua scoperta, alla scoperta di una nota nuova. La sua tastiera sa di un profumo. Perché qualsiasi cosa Giuseppe si accinge a studiare, diventa mito, racconto, e reinterpretazione del mito, del racconto, quasi un 'primo sguardo'". (Dalla prefazione di Bruno Venturi) I brani contenuti nel CD: Meditango (Piazzolla); Bando (Piazzolla); Oblivion (Piazzolla); Libertango (Piazzolla); El arreglito (Yradier); El choclo (Villoldo); Kalisay, el cachorrito (Villoldo); La Cumparsita (Rodriguez); Tango in D (Albeniz); Gelosia (Gade); Por una cabeza (Gardel); Danzarin (Plaza); Ia Yumba (Pugliese); Invierno porteno (Piazzolla); Verano porteno (Piazzolla); Milonga del Angel (Piazzolla); Violentango (Piazzolla); Tanti anni prima, Ave Maria (Piazzolla); Michelangelo '70 (Piazzolla).

Un'isola da bere. Percorsi...

CUEC Editrice 2015

Non disponibile

9,00 €
Il 6° numero di MieleAmaro fa seguito a "Cagliari città leggibile"; "Viaggio letterario nell'Isola di Sardegna";"Il gusto della letteratura in Sardegna"; "Eros in Sardegna". L'indice del numero: Il vino in Sardegna: sulle tracce di una storia millenaria di Vincenzo Soddu; Vino e vigne al tempo di Mariano di Salvatore Orunesu; Siamo il soffio Di-vino di Nicolò Migheli; Mi chiamo 'Inu, e sono nato in Sardegna di Giovanni Fancello; Il segreto sardo di Mario Soldati di Giacomo Mameli; Regolamento (quasi ufficiale) dell'ospitalità lanuseina di Francesco Manca; Sa mexina de su binu di Germano Orrù; Il mondo appartiene alle rane di Gianni Zanata; Birra di Giorgio Pisano; Bevande spiritose di Paolo Maccioni; Caffè al bar di Gianfranco Liori e Renzo Cugis; a Bakis di Alberto Masala; Un tipo da Prosecco di Vincenzo Soddu; Il nome dei vini sardi: dal Nuragusal Malvasia passando per il Nepente di Giuseppe Pusceddu.

Sergio Atzeni un figlio di Bakunin

CUEC Editrice 2015

Non disponibile

14,00 €
Questo volume nasce con lo scopo di rendere omaggio a uno dei più grandi scrittori che la Sardegna abbia mai avuto. Sergio Atzeni, il primo a donare dignità letteraria alla città di Cagliari, viene qui raccontato da familiari, amici, conoscenti, o anche solo studiosi appassionati della sua opera. Così come ne "Il figlio di Bakunin", dove le voci della comunità tentano di ricostruire il personaggio di Tullio Saba, tra aneddoti e contraddizioni, anche qui si cercherà di ricostruire la figura di Sergio Atzeni nella sua complessità di persona e autore: ai ricordi si succedono le analisi letterarie, ai luoghi della vita studentesca le tappe di un viaggio che lo ha portato lontano, in un volume che vuole essere da un lato interessante per chiunque voglia riscoprire questa pagina di cultura sarda, e dall'altra uno strumento utile per le future ricerche in campo critico e filologico.

Economia della Sardegna. 22°...

CUEC Editrice 2015

Non disponibile

14,00 €
All'inizio dello scorso anno, tutti erano concordi nel prevedere che il 2014 sarebbe stato l'anno di uscita dalla recessione per l'Italia. Questa è stata poi rinviata al 2015 e le previsioni dicono che solo nel 2016 il nostro Paese sembra poter essere in grado di raggiungere tassi di crescita superiori all'1%. In questo quadro economico non entusiasmante per l'Italia, le prospettive della Sardegna lo sono ancora meno. Secondo gli ultimi dati pubblicati dall'Ufficio Statistico della Regione Autonoma della Sardegna le stime di crescita per il 2015 sono ancora negative e inferiori alla media nazionale. Si prevede quindi che l'uscita dalla recessione per l'economia regionale sia rinviata al 2016, quando la Sardegna potrebbe avere una timida dinamica positiva. Questo rapporto analizza nel dettaglio il contesto economico su cui queste previsioni si basano e identifica, in ottica comparativa rispetto alle altre regioni italiane ed europee, i punti di forza e di debolezza del sistema economico Sardo. I risultati della nostra analisi suggeriscono un modello di sviluppo "leggero" che coniuga tradizione e innovazione con una sempre più importante, e complementare, industria dell'ospitalità.

Il cugino comunista. Viaggio al...

CUEC Editrice 2015

Non disponibile

15,00 €
Dal PCI alla Sla: l'itinerario umano e politico di Walter Piludu, nella narrazione autobiografica di un ex funzionario di partito, con lo scenario della politica dalla fine degli anni '60 ai primi anni '90 e con gli intrecci familiari, il ritratto di un combattente sconfitto ma orgoglioso, sino alla sua ultima battaglia di oggi per una necessaria buona legge sul fine vita.

Senza futuro. Storie vere di chi ha...

CUEC Editrice 2015

Non disponibile

15,00 €
"È un racconto che riesce a trasmettere, al di là delle leggi statistiche, la drammaticità di un evento che affligge i nostri tempi: la perdita del lavoro; il lavoro, che è costruttore delle persone e fondamento della società, il lavoro, che deve rappresentare il terreno di impegno prioritario dei decisori politici ed economici." (Dalla prefazione di Michele Carrus) "Come argomentato in diverse parti di questo volume, sono molteplici e concentrici i macrofattori, soprattutto di ordine economico, che esasperano il senso di solitudine, impotenza, ineluttabilità e svuotamento della dimensione valoriale del lavoro (fino al limite del gesto estremo del suicidio)." (Dalla postfazione di Marcello Nonnis)

Antifascisti, partigiani, deportati

CUEC Editrice 2015

Non disponibile

13,00 €
Questo lavoro si propone di esporre una breve descrizione delle caratteristiche dell'antifascismo monserratino dai primi anni '20 del novecento fino al 1945 e di presentare le schede e la biografia degli antifascisti, dei partigiani e dei soldati dell'esercito di Liberazione di Monserrato, dei deportati monserratini. In diverse occasioni i monserratini hanno dimostrato una fiera opposizione alle violenze ed ai soprusi degli squadristi fascisti, prevalentemente provenienti da Cagliari e da Pirri. Questi fatti fanno parte della storia "orale" trasmessa dai nostri nonni e dai nostri genitori ma sono anche storicamente documentati. Basti pensare all'episodio, raccontato da Emilio Lussu nel libro "Marcia su Roma e dintorni", del 10 settembre del 1922, quando un gruppo di squadristi fascisti venuto a Monserrato da Cagliari e da Pirri fu sonoramente cacciato fuori dal paese dalla reazione dei giovani sardisti di Monserrato. Successivamente a quell'episodio a seguito del delitto Matteotti e delle elezioni politiche dell'aprile del 1924, giovani e meno giovani monserratini, prevalentemente di fede sardista e seguaci di Emilio Lussu, si sono collocati nel campo dell'antifascismo.

Eravamo giovani nel 1967. La storia...

CUEC Editrice 2015

Non disponibile

16,00 €
La storia inizia alla fine di maggio del 1967, il 25, un giovedì. Quando sul giornale appaiono due notizie destinate a cambiare il corso delle cose del Cagliari e di Cagliari. La prima è di calcio: "I rossoblù alla conquista dello scudetto americano". L'altra è musicale: "Una giuria del Disco per l'estate in città". Il filo conduttore di tutto il racconto è il torneo che il Cagliari disputò durante l'estate del 1967 negli Stati Uniti d'America. I rossoblù erano stati chiamati a rappresentare addirittura Chicago. Il libro riporta la cronaca di quelle partite e svela piacevoli aneddoti, mai pubblicizzati prima (quali una fuga notturna ai casino di Las Vegas o una visita al carcere di Alcatraz), che vedono come protagonisti molti dei celebri giocatori che, appena tre anni dopo, vinsero il mitico scudetto del 1970. Ma va molto oltre. Intanto, richiama decine e decine (forse centinaia) di cantanti e di canzoni che allietarono il 1967 e che ancora si ricordano con grande nostalgia. E dimostra una grande abilità e un piacevole umorismo nel collegare quei versi ai fatti, calcistici e non, che accaddero in quell'anno e che via via rievoca.