Elenco dei prodotti per la marca CUEC Editrice

CUEC Editrice

Donne. Due secoli di scrittura...

CUEC Editrice

Non disponibile

22,00 €
Letterate, scienziate, giornaliste, poetesse, geografe, storiche, linguiste, filosofe e antropologhe: sono tante le donne che popolano, con le loro pubblicazioni, questo catalogo delle autrici sarde di nascita o di adozione. Due secoli di lavoro nelle professioni intellettuali, dal 1775 al 1950 ed oltre, documentati da un repertorio dedicato ai più diversi campi del sapere. Grazie al lavoro di catalogazione del documento (qui rappresentato dallo scritto scientifico e letterario) sarà, infatti, possibile scavare nell'identità di alcune donne e delinearne il ritratto umano e intellettuale nella cultura e nella società del loro tempo.

Out of Order. Fuori servizio

Pietri Pedro
CUEC Editrice

Non disponibile

15,00 €
Il volume comprende 330 composizioni che esprimono la visione del mondo del poeta Pedro Pietri. La raccolta è articolata in sette sezioni. "Per scrivere una poesia" raggruppa i versi che hanno al centro la riflessione sul far poesia. "Lascia perdere la logica" ci conduce al di là dello specchio della normalità quotidiana dentro l'universo del poeta. "Poiché ti amo" si compone di una sequenza di lettere e dichiarazioni d'amore disincantato. "Trema la notte" ci fa partecipi della dimensione notturna di Pietri. "In questa città sterminata" dipinge scenari di una metropoli liberata dal "color locale" a favore di un approccio crudo e disperato. "Chico tito & tito" è ambientato a New York, "Con la migliore delle intenzioni" è dedicato agli scrittori.

Obiettivi, strumenti e metodi per...

Poli Emanuele
CUEC Editrice

Non disponibile

10,00 €
Il testo, pensato principalmente per gli insegnanti di scuola primaria e per gli studenti del corso di laurea in Scienze della formazione primaria, mette in evidenza la reale importanza di "vecchie" e "nuove" tecniche nell'insegnamento della Geografia, nonché degli strumenti primari e secondari per la didattica. Il dibattito epistemologico che da tempo interessa la Geografia ha portato a un profondo rinnovamento della disciplina. In Italia, però, il mondo della scuola ha vissuto questa evoluzione in modo non del tutto organico: permangono fattori che non facilitano la diffusione delle più moderne e innovative istanze didattiche. Le riflessioni sulla didattica della Geografia qui proposte sono maturate dalla diretta esperienza degli insegnanti con le conseguenti reazioni degli allievi, dalla disponibilità degli strumenti didattici, dai programmi ministeriali, nonché dal contributo delle iniziative dell'Associazione Italiana Insegnanti di Geografia, dell'Associazione dei Geografi Italiani, delle società geografiche di Roma e Firenze e dell'Associazione dei Cartografi Italiani.

Brogliaccio del nord. Peripezie di...

Atzori Andrea
CUEC Editrice

Non disponibile

12,50 €
Uno sguardo elettrico pronto, curioso e avido dei diversi colori del mondo. La vita non la si può organizzare secondo un piano. La vita la si vive e basta, giorno dopo giorno, pagina dopo pagina, così come viene. E così è questo racconto, scritto ormai tanto tempo fa da un giovane studente lontano da casa (una casa tutta roccia e spine nel mezzo del Mediterraneo) per tenere informati delle proprie peripezie se stesso e le persone care con le pagine di un brogliaccio virtuale ma reale, un blog. Un diario di bordo, un susseguirsi di appunti di navigazione stilati per fare rapporto al capitano, perché la rotta la si sta perdendo eccome nei mari burrascosi di un rito di passaggio, naufragio in terra nuova.

Nùoro forever

Bachisio Floris
CUEC Editrice

Non disponibile

13,00 €
Quello che Bachisio Floris tratteggia in queste pagine è un orizzonte tanto vasto quanto mobile nello spazio e nel tempo, con un piano narrativo omogeneo. I racconti e i ricordi diventano "componimento" dell'anima, si mescolano nella trama complessiva con un andirivieni cronologico che dà respiro alla Barbagia e ai giorni passati da universitario a Sassari e a Roma. C'è insieme e dovunque la Nùoro laico-moderna di Salvatore Satta e quella più datata di Grazia Deledda, una Nùoro che urla e una che medita, una torrentizia nel parlare e un'altra riflessiva. C'è una realtà nuorese tutta in divenire, filtrata dall'occhio di un nuorese di "dentro" che però non ha disdegnato il "fuori" ma gli è anzi servito per dare valore aggiunto alle proprie radici.

Archeologia e storia dell'arte...

Angiolillo Simonetta
CUEC Editrice

Non disponibile

10,00 €
Le peculiarità della Sardegna romana, con gli stretti rapporti di carattere sia politico sia culturale che si intrecciano tra vecchi e nuovi governanti e popolazioni autoctone, tra Punici, Romani e Sardi, sono evidenti oltre che sul piano onomastico, linguistico, amministrativo, pure su quello religioso, culturale e artistico. E non solo durante la repubblica, ma anche nel corso dell'impero, quando d'altra parte tende ad affermarsi anche in questa provincia la cultura artistica egemone in tutto il Mediterraneo.

Rocce e fossili raccontano la...

Barca Sebastiano
CUEC Editrice

Non disponibile

25,00 €
Il racconto della storia geologica e paleontologica della Sardegna. Un lungo viaggio nel tempo, circa 600 milioni di anni, per osservare l'Isola e i suoi mutamenti: da fondale di oceani ormai scomparsi, a minuscola porzione di vasti continenti e di grandiose catene montuose poi erose e peneplanate, dalla vita del passato a quella più recente. Poi, nel corso degli ultimi 20 milioni di anni circa, la separazione dal margine continentale sud-europeo per assumere l'attuale configurazione di insularità al centro del Mediterraneo occidentale.

L'umanità negata. Schiavi mori,...

Carboni Francesco
CUEC Editrice

Non disponibile

14,00 €
In questo lavoro, grazie a lunghe ricerche nell'Archivio di Stato di Cagliari, si esamina la presenza a Cagliari di un migliaio di schiavi mori, turchi, neri ed ebrei. La cattura con la violenza, la messa all'incanto, la vendita, la liberazione mediante taglia o composizione con tutti i crismi del diritto romano, la figura dei liberti, sono passati in rassegna sulla base della documentazione (mai esaustiva per fenomeni di tal fatta). Il commercio di carne umana sulle sponde del Mediterraneo è un metodo per un normale arricchimento. La stessa azione della religione cristiana per la liberazione di uomini e donne di altra religione sembra del tutto assente o comunque marginale. Anche gli schiavi sardi presenti in terra di Berberia, non sembrano godere di solerti interventi della Chiesa: sembrerebbe che il riscatto dalla schiavitù sia un duro problema personale. Resta da ricostruire l'entità delle quote (provenienti dalle elemosine e dalle sottoscrizioni popolari), effettivamente versate per il riscatto dei poveri schiavi cristiani.