Industrie primarie

Filtri attivi

Il settore delle materie prime non...

Ceruti Francesca
Giappichelli 2018

Disponibile in 3 giorni

26,00 €
Il presente lavoro approfondisce il tema delle strategie competitive applicate ad un settore e si propone di fornire una metodologia integrata per implementare un'analisi competitiva che analizzi le dinamiche in atto nel settore estrattivo in tema di strategie aziendali adottate. Per rispondere a tale domanda di ricerca, due sono gli snodi fondamentali: innanzitutto occorre definire i confini di settore ed individuare quali imprese rientrano nell'analisi; secondariamente, una volta tracciati i confini di settore, è necessario individuare quali strategie perseguono le imprese che vi appartengono e verificare l'esistenza di eventuali raggruppamenti strategici.

Grigio è il colore della polvere....

Ponzi Luca
Piazza D. 2007

Disponibile in 3 giorni

14,00 €
Eternit di Casale Monferrato, Ipca di Ciriè, Amiantifera di Balangero. Sono queste le fabbriche di amianto di cui abbiamo spesso sentito parlare dai giornali, ma a queste c'è purtroppo da aggiungere la Sia, ovvero la Società Italiana per l'Amianto della borgata Leumann (Torino - Grugliasco) dove il pulviscolo amiantizzato la faceva da padrone e silenziosamente mieteva le sue vittime. Questo libro racconta alcune storie di uomini e donne, la maggior parte immigrati provenienti dalla Sicilia, dalla Calabria, dalla Campania, dal Veneto, che hanno avuto un unico denominatore comune: sono morte a causa dell'amianto. C'è chi in fabbrica ci ha passato appena 93 giorni e si è ammalato, chi non ci ha mai messo piede e si è ammalato lo stesso lavando tute da lavoro del marito. Nel 1965 si festeggiava il centenario della Sia, la fabbrica più importante nel settore. Nel 1971 per la prima volta in Italia un gruppo di medici sottolineava la gravità del pericolo amianto. Nel 1975 il Pretore Raffaele Guariniello muoveva i primi passi dell'inchiesta che lo avrebbe portato a processare nel 1996 i dirigenti e i consiglieri di amministrazione della Sia accusati di aver procurato malattie inguaribili ai propri operai. L'elenco di chi è morto respirando amianto, purtroppo, sarà per molti anni a venire ancora incompleto.

Come aprire un'attività di taglio,...

Incubatore Creaimpresa 2018

Non disponibile

39,00 €
I combustibili fossili si stanno esaurendo e le complicazioni climatiche si fanno sempre più tangibili. Gli esperti si concentrano per trovare un combustibile sostenibile, privo di effetti inquinanti, che costi poco. La risposta è arrivata dal passato: sfruttare il patrimonio forestale per ottenere legna da ardere. Avviare un'impresa boschiva di taglio, lavorazione e vendita di legna da ardere, può rivelarsi un'attività redditizia. I clienti non mancano, comprese le attività di ristorazione che utilizzano il forno a legna e le imprese edili, in continua evoluzione verso la bioedilizia. Il kit start up (guida-business plan + cd-rom) consente di non perdere tempo e di non commettere errori. Il kit contiene tutte le informazioni per progettare, valutare, realizzare e lanciare con successo l'attività: i prodotti/servizi che si possono offrire, come trovare i clienti, come organizzare l'attività, ecc. Il cd contiene un foglio di calcolo per analizzare investimenti, ricavi e costi, tutti gli adempimenti necessari, contributi a fondo perduto e altre agevolazioni, legislazione, forme giuridiche possibili, oltre a molte foto sull'attività.

La filiera del tartufo e la sua...

Marone E.
Firenze University Press 2011

Non disponibile

29,90 €
Non può esistere valorizzazione del sistema tartuficolo senza un'adeguata conoscenza della filiera che porta il tartufo dalla terra al consumatore. Essa permette, infatti, di rendere esplicito il legame tra il prodotto e il territorio di origine, eliminando la disparità del livello informativo tra consumatore e raccoglitore/produttore/trasformatore. Il valore del prodotto, in questo caso, si accresce in quanto si acquista insieme ad esso anche la qualità dell'ambiente di produzione. La ricerca che viene presentata in questo volume offre elementi di orientamento sia per gli operatori del settore sia per la pubblica amministrazione, ai quali fornisce conoscenze utili per la difesa delle prodotto locale e per l'orientamento delle politiche di settore.

Comunità di pratica e management...

Pivanti A.
Franco Angeli 2007

Non disponibile

15,00 €
Il volume ripercorre la sperimentazione "Impr@web 2" realizzata nell'ambito del progetto "Learning community per lo svi-luppo delle competenze nel nuovo management del territorio rurale" (Fondo Sociale Europeo, Obiettivo 3, Misura C1), che ha visto la contestualizzazione del modello delle comunità di pratica in rete all'interno del sistema primario triveneto. Attraverso questo progetto si è inteso tracciare una nuova pista di analisi entro cui sperimentare una metodologia capace di favorire l'accesso alla formazione su basi continue, e allo stesso tempo di promuovere nuove modalità ed occasioni di apprendimento. Il testo si rivolge ai professionisti della formazione, ai ricercatori e agli studenti che vogliano approfondire la metodologia della formazione continua veicolata dalla comunità e le sue possibili applicazioni, ma soprattutto ai dirigenti, agli operatori e ai policy maker che intendano sperimentare processi innovativi di sviluppo partendo dal valore e dalle opportunità reali presenti nei diversi contesti locali. Infine - ma non ultimo - questo lavoro è rivolto a tutti gli imprenditori desiderosi di sviluppare le competenze necessarie per promuovere il prodotto transitando attraverso il territorio di origine, per creare nuove occasioni di business.