Valutazione degli insegnanti

Filtri attivi

PraDISI. La valutazione formativa...

D'Ugo Rossella
Franco Angeli 2015

Disponibile in 3 giorni  
DIDATTICA

19,00 €
Il volume presenta la Scala PraDISI (Prassi Didattiche dell'Insegnante della Scuola dell'Infanzia), uno strumento di osservazione e valutazione formativa delle prassi didattiche delle maestre e dei maestri italiani dei contesti tre-sei anni. Nata nell'ambito di una ricerca condotta dalle autrici in collaborazione con il Dipartimento di Scienze dell'Educazione "G.M. Bertin" dell'Alma Mater Studiorum Università di Bologna e il Coordinamento Pedagogico dello stesso Comune bolognese, la Scala si concentra sulle prassi che, agite in situazione didattiche, promuovono lo sviluppo delle competenze del bambino: quali saperi e strategie mette in campo l'insegnante in sezione per gestire i processi di insegnamento-apprendimento? Le ipotesi di ricerca che hanno condotto alla definizione dello strumento PraDISI e che verranno discusse nell'intero volume si fanno strada in uno scenario in cui il "sistema scuola" è immerso in molteplici e complicate evoluzioni. La Scala PraDISI e il suo utilizzo secondo un approccio di valutazione formativa mirano alla professionalità dei docenti, intesa come costante riflessione sulle proprie prassi. Il testo è inoltre corredato da: un capitolo (il quinto) dedicato alla presentazione di strumenti finalizzati alla formazione in servizio dei docenti di scuola dell'infanzia che partecipano ai percorsi condotti con lo strumento PraDISI; un'appendice costituita dallo strumento PraDISI e da uno specifico software per l'elaborazione dei dati osservativi raccolti.

La valutazione nella scuola....

Schiedi Adriana
Edises 2012

Disponibile in 3 giorni

13,00 €
Di grande utilità per chiunque desideri accedere alla professione docente, questo testo vuole offrire un quadro sistematico e organico dei molteplici aspetti, dei principali modelli e della varietà di esperienze su cui si fonda, ad oggi, la letteratura scientifica sulla valutazione. Partendo dagli aspetti semantici, dall'oggetto di studio e dalle finalità, l'analisi entra nel vivo dei diversi approcci e modelli di valutazione, per occuparsi infine degli strumenti e dei metodi docimologici per la valutazione dei risultati, indicatore dell'efficacia dell'attività di insegnamento.

La valutazione liberata

Mazzeo Rosario
Bonomo 2019

Non disponibile

20,00 €
Insegnamento e valutazione appartengono allo stesso insieme per cui l'insegnante è costretto a scegliere se essere docente a servizio degli interessi dell'alunno o funzionario, a beneficio del sistema. In altri termini, "In classe sono oppure io funziono?" Questo è il problema! Con la sua risposta, l'insegnante potrà verificare o meno la necessità e la fecondità della valutazione. Potrà farne esperienza o meno nella quotidianità, come miglioramento, spinta e sostegno alla riflessione critica, risorsa, esercizio del giudizio, dimensione dell'imparare e del comunicare. Potrà... se smaschera il "doppio", di cui parla Reboul da 40 anni, anche nelle sue versioni "buoniste". Se vive l'esperienza del riconoscere e attribuire valore a ciò che si fa, si dice ed accade in aula. E s'impegna a liberare la valutazione dalle ambizioni ingiustificate, dalle riduzioni dell'alunno e/o della disciplina, dal feticismo della misura e del voto, totem che monopolizza l'attenzione e l'interesse di tutti gli attori di valutazione (docenti, genitori, studenti), in particolare di questi ultimi, immersi in contesti di ansia e di competizione dannosi.

Sistemi di valutazione e...

Fontani Enrica
La Scuola 2017

Non disponibile

40,00 €
"Sull'applicazione di un modello di valutazione della scuola in Italia è stata sin qui decisiva la difficoltà ad accettare il giudizio esterno, nel timore che prevalgano criteri quantitativi e logiche estranee al mondo scolastico. Al contrario, l'idea di autovalutazione dei docenti e delle scuole proposta in questa ricerca risponde all'esigenza di disporre, per il miglioramento del sistema scolastico nazionale, di professionisti consapevoli e protagonisti della propria pratica didattica, della propria efficacia e delle possibilità di agire per il cambiamento come attori attivi e primari. L'ipotesi è dettagliatamente messa a confronto con le esperienze internazionali e con lo scenario nazionale, ricco di esperienze pilota insieme a contraddizioni ed incertezze" (L'autrice). Presentazione di Ira Vannini.

Valutazione di sistema e...

Lastrucci Emilio
Anicia (Roma) 2017

Non disponibile

28,00 €
Il volume vuole essere un valido strumento, quale risorsa strategica, per tutte le componenti della comunità scolastica, coerente con le ultime direttive ministeriali sul complesso sistema della Valutazione, ripercorrendo i processi sottesi alle diverse tipologie, necessarie ed efficienti, per una qualità di rendimento sia dell'Istituzione Scolastica sia del singolo Alunno. Le linee tracciate nelle pagine, per come arricchire e presentare l'offerta formativa e gli apprendimenti con efficacia valoriale e con operatività interconnessa all'obiettivo della padronanza valutativa, sono volte al miglioramento della Persona e dell'Agenzia Formativa della Scuola, nel Territorio Locale e Nazionale e in rapporto con gli obiettivi dell'Agenda 2030. I Decreti Ministeriali 741 e 742 applicativi del D.Lgs. 62/2017 costituiscono valore aggiunto e seme normativo nel discorso pedagogico con la pianificazione argomentativa e il monitoraggio logico, autoriflessivo e condiviso degli indicatori degli esiti del Progetto Misura.

Valutare scuole e docenti....

Corsini Cristiano
Nuova Cultura 2015

Non disponibile

13,00 €
La presente indagine intende contribuire a chiarire alcune dimensioni degli atteggiamenti degli insegnanti nei confronti della valutazione del proprio lavoro. Il livello di accettazione, da parte di scuole e docenti, di finalità, modelli e criteri di valutazione del proprio lavoro riveste un ruolo essenziale ai fini del successo del processo. La questione guadagna visibilità in occasione degli annunci di riforme scolastiche e nel periodo di somministrazione delle prove Invalsi. Queste danno immancabilmente luogo a una serie di proteste e opposizioni basate sulla percezione delle rilevazioni come limitazione della propria autonomia didattica o, più in generale, come elemento di un sistema valutativo che mira prevalentemente a mettere in discussione status professionale e qualità del lavoro svolto.

Autovalutazione d'istituto &...

Montefusco T.
Edizioni Dal Sud 2014

Non disponibile

15,00 €
La professionalità dei docenti e l'autovalutazione d'istituto sono temi di cardinale importanza che vanno visti e vissuti come strumenti di miglioramento del sistema italiano d'istruzione e formazione globalmente inteso, come riposizionamento della didattica adeguata agli allievi del terzo millennio e come riconoscimento dei ruoli e dei meriti degli operatori scolastici nella conduzione dei processi formativi ed educativi.

La qualità nella scuola...

Gariboldi Antonio
Junior 2014

Non disponibile

24,00 €
All'interno di una molteplicità di approcci ed esperienze di valutazione della qualità, tema quanto mai attuale, il volume presenta il percorso pluriennale vissuto dalle insegnanti delle Scuole dell'infanzia federate alla FISM di Bologna, caratterizzato da una prospettiva formativa e autovalutativa in cui le insegnanti stesse sono state protagoniste attive e motivate, ma anche accompagnate e sostenute da un "amico critico", contro il rischio di autoreferenzialità e chiusure difensive. L'esperienza qui riassunta si avvale del ricorso a uno specifico Strumento e a una procedura denominati "Ri.Qua Riflessione Qualità".

La qualità della scuola...

D'Ugo Rossella
Franco Angeli 2013

Non disponibile

23,00 €
La qualità della didattica nella Scuola dell'infanzia, come accade per le scuole di ordine scolastico superiore, è determinata dal conseguimento degli obiettivi di apprendimento previsti dal curricolo. Essa dipende dunque dalle condizioni didattiche che si realizzano al suo interno. L'osservazione, la valutazione e il monitoraggio delle prassi dei suoi insegnanti sono, da questo punto di vista, metodologie imprescindibili affinché la scuola sia una scuola di qualità, in grado di promuovere il pieno sviluppo dei bambini che la frequentano. Il volume, partendo dalla individuazione di possibili coordinate per un modello di didattica di qualità della Scuola dell'infanzia, pone al centro della sua riflessione la presentazione di una scala di valutazione, il PraDISI (Prassi Didattiche dell'Insegnante di Scuola dell'Infanzia), della quale si definiscono le intenzionalità pedagogico-didattiche e si analizzano le caratteristiche metodologiche. Lo strumento è stato sottoposto alla revisione di un panel di esperti (Massimo Baldacci, Anna Bondioli, Franco Frabboni, Antonio Gariboldi, Berta Martini et al.) che ne hanno discusso i contenuti e le modalità di utilizzazione. Il PraDISI si offre, oltre che come mezzo di osservazione, valutazione e monitoraggio della qualità della didattica della Scuola dell'infanzia, anche come valido mezzo di formazione degli insegnanti, chiamati a riflettere, appunto, sulla qualità del proprio agire.

Le competenze dell'insegnare. Studi...

Bertagna G.
Rubbettino 2011

Non disponibile

22,00 €
Il volume "Le competenze dell'insegnare. Studi e ricerche sulle competenze attese, dichiarate e percepite", raccoglie i risultati dell'indagine PRIN 2007 "Domanda ed offerta di competenza nella professione docente: insegnanti tra realtà, rappresentazioni ed aspettative", condotta nel biennio 2008-2010 da quattro unità di ricerca, afferenti alle Università di Padova, Bergamo, Roma Tre e Salerno. Il suo impianto generale, che si avvantaggia di ispezioni di carattere normativo e bibliografico, intrecciate con sistematiche analisi di migliaia di dati empirici raccolti tramite questionari e interviste, mette a disposizione una lettura delle competenze degli insegnanti su un triplice livello: attese dalle norme legislative e contrattuali, dichiarate dagli stessi docenti e percepite dagli studenti. Proprio per questo la ricerca si confronta anche con l'annoso problema della formazione dei docenti e, nondimeno, con un'idea di professionalità docente che ancora non c'è ma che sarebbe bene ci fosse.

Epistemologia della valutazione...

Bordignon Bruno
Rubbettino 2010

Non disponibile

19,00 €
La proposta presentata in questo saggio è basata sulla visione della valutazione come azione umana competente. La definizione di competenza permette non solamente di cogliere il processo, nel quale consiste ogni azione umana competente, ma, altresì, di comprendere il significato dell'azione di apprendimento, inteso come apprendistato: non è limitato alla dimensione teorica del processo umano competente, ma parte dal vissuto e dai bisogni, intuisce e identifica un problema, ne cerca una teoria esplicativa, controlla se funziona e perviene a rispondere ai bisogni rilevati con prestazioni in miglioramento continuo, tenendo presente pure l'evoluzione senza termine del vissuto e dei bisogni medesimi. L'intervento sulla realtà, dimensione costitutiva del processo conoscitivo umano competente, richiede lo sviluppo dell'imprenditorialità, quale gestione metacognitiva della possibilità di investimento delle proprie competenze e prontezza dell'intervento. Il saggio è limitato formalmente alla valutazione professionale operata dal docente universitario, ma le ipotesi possono essere spese anche per la valutazione dei processi di insegnamento e dell'intera attività docente, e, di conseguenza, per la formazione dei docenti universitari. La valutazione dell'attività di ricerca trova sviluppo nel discorso sulla qualità.

Mesi. Motivazioni, emozioni,...

Moè Angelica
Erickson 2010

Non disponibile

21,00 €
L'insegnamento è una professione che richiede non solo conoscenze e abilità di carattere strategico e contenutistico, ma anche capacità di comprensione e gestione delle componenti di natura emotivo-motivazionale. Emozioni e motivazioni positive, strategie

Valutazione della didattica...

Baiano Antonietta
Aracne 2009

Non disponibile

29,00 €
La riforma degli ordinamenti didattici ha determinato l'esigenza di promuovere la qualità negli atenei, attraverso la razionalizzazione dei sistemi di gestione e il miglioramento della didattica erogata dai corsi di laurea. Il raggiungimento di tali obiettivi può indubbiamente essere agevolato dall'adozione di sistemi di gestione conformi alla norma ISO 9001:2008 e pertanto certificabili da parte di un ente terzo. Questo manuale si propone come guida e strumento operativo per l'implementazione dei requisiti di tale norma nei corsi di laurea triennali/magistrali. Esso descrive dettagliatamente gli elementi di cui si compone un sistema di gestione per la qualità e offre una guida alla redazione del manuale e di tutti gli altri documenti della qualità. Particolare attenzione è riservata al sistema di monitoraggio degli stakeholders, da attuarsi mediante somministrazione di questionari, al fine di accrescere la soddisfazione del cliente e realizzare il principio del miglioramento continuo.

Valutare la qualità della...

Bonanno Emiliana
CLEUP 2008

Non disponibile

20,00 €
La valutazione educativa sta acquisendo sempre più caratteristiche di transdisciplinarità attraverso conoscenze variegate, ma condivise e organizzate. Il presente volume riporta una ricerca empirica dimostrando, tramite i canoni legati alla governance, che le variabili relazionali e di processo regolano il curricolo universitario concependo la valutazione stessa come fine, se procedurale e come mezzo, se valoriale. In questa prospettiva il curricolo diviene lo strumento di congiunzione tra i contesti del macrosistema per incentivare la professionalizzazione dei corsi, ma anche per favorire metodologie e strategie metacognitive ed attivare processi autopoietici negli "attori" che ne fanno parte. La "qualità della didattica", allora, è intesa come qualità del servizio formativo (organizzazione), ma anche dell'istruzione (conoscenze/competenze) e dell'educazione (crescita della persona/responsabilità sociale).

La supervisione nelle professioni...

Belardi Nando
Erickson 2007

Non disponibile

19,00 €
Nell'ambito educativo, come in quello sociale, supervisione significa consulenza e aggiornamento professionale: è una forma di riflessione e di comunicazione di carattere interdisciplinare volta a promuovere il miglioramento delle relazioni sul lavoro. Que

Le competenze dell'insegnante....

Torre Emanuela M.
Erickson 2007

Non disponibile

19,50 €
Non sono certo il voto di laurea, il risultato del test d'ingresso o di qualche esame universitario a dare al futuro insegnante indicazioni affidabili e puntuali riguardo alle sue attitudini e alla sua preparazione per intraprendere questa professione coin

L'insegnante valutato. Il progetto...

Meazzini Paolo
Vannini 2007

Non disponibile

22,00 €
È necessario dare rilievo a tre elementi decisivi per il raggiungimento della mission educativa. Il primo di questi è la selezione dell'insegnante. La ragione per la quale il sistema di reclutamento ha un'importanza decisiva sta nel fatto che un insegnante, selezionato in modo inadeguato, avrà poche chance di miglioramento, semplicemente perché non trarrà giovamento dai corsi di formazione cui dovrà partecipare. Entro i primi due anni di attività deve prendere corpo la valutazione dell'insegnante neo assunto. È questo il secondo elemento decisivo ai fini della mission perseguita dalla scuola. Alla valutazione partecipano le componenti fondamentali della scuola: allievi, genitori, insegnanti ed esperti così come è chiaramente descritto da Paolo Meazzini in questo testo. Il terzo elemento riguarda le conseguenze prodotte dalla valutazione. Indipendentemente dall'esito della valutazione, è necessario fornire all'insegnante un feedback risultante dalle valutazioni espresse da tutti coloro che vi hanno preso parte. Scopo del feedback è quello di indicare gli aspetti positivi della sua prestazione e quelli inadeguati. Il merito deve produrre conseguenze positive e il demerito altrettante conseguenze negative. È possibile far ricorso a incentivi di varia natura erogati solo agli insegnanti meritevoli, garantendo a questi un progresso nella loro carriera di insegnante.