Guide per la scrittura di sceneggiature

Filtri attivi

Formattare la sceneggiatura

Elba Annalisa; Maccari Claudio; Moliterni Roberto
Audino 2018

Disponibile in 3 giorni

10,00 €
Un premio Nobel per la letteratura decide di scrivere la sceneggiatura tratta dal suo ultimo libro. La prima scena riguarda un'affollata e accesa conferenza stampa del Presidente, interrotta da una telefonata che preannuncia un attentato. Il premio Nobel passa un'ora immobile davanti al foglio bianco: sa cosa deve scrivere, ma non sa come. Abbandona la sceneggiatura e torna a scrivere un nuovo romanzo. Quando si parla di come scrivere una sceneggiatura si parla quasi sempre di struttura e contenuti, di quello che una sceneggiatura deve avere dal punto di vista della storia. Questo manuale, strutturato come un dizionario di problemi possibili, è diverso da tutti gli altri: si occupa di forma, rispondendo ad alcune domande cruciali che gli aspiranti sceneggiatori, ma spesso anche i professionisti, si pongono: in che ordine si mettono gli elementi nell'intestazione di una scena? Come si impagina una sceneggiatura? E come vanno indicate alcune situazioni particolari come, per esempio, le telefonate, la musica, le canzoni, le scene subacquee, gli ambienti multipli,.le scene di massa, gli effetti speciali o le soluzioni innovative di montaggio? La sceneggiatura è un testo tecnico che deve poter essere letto trasversalmente da tutti i reparti che si occupano di realizzare il film (o la serie), dalla fotografia ai postumi, alla scenografia, al suono. Produrre un documento che sia comprensibile e utilizzabile per tutti è un passaggio necessario, non solo per facilitare il lavoro degli altri, ma anche, e soprattutto, per tutelare le intenzioni stilistiche di chi, per primo, ha visto il film nella sua testa. Perché, quanto più la sceneggiatura sarà formalmente ineccepibile e chiara, tanto più sarà difficile tradirla.

Lezioni di sceneggiatura. Vol. 2:...

Howard David
Audino 2013

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
Moltissimi sono i libri sulla sceneggiatura, pochi quelli che valgono. Tra questi, i principali sono i classici della teoria drammaturgica - da Vogler a Seger, da Marks a Truby. Ognuno di questi libri è portatore di esperienze tecniche di grande spessore culturale e profondità, ma tutti hanno come limite il proporre visioni molto personali. Il libro di Howard è il primo che, dall'alto di una prestigiosa cattedra universitaria e dal basso di un costante contatto con la professione, fonde in modo pragmatico e plasma con chiarezza didattica gli elementi che compongono la sceneggiatura e le possibili modalità con cui la si costruisce. Il tutto con esempi tratti da grandi e noti film. In questo volume si parla della fisiologia dello script, cioè in che modo le strutture drammaturgiche permettano il funzionamento della macchina narrativa. Il tutto senza fare teoria ma esaminandone pragmaticamente il possibile uso a seconda della storia che si vuole raccontare.

Scrivere per il teatro. Teoria,...

Hatcher Jeffrey
Audino 2009

Disponibile in 3 giorni

18,00 €
"Credo nel pubblico. Credo nell'ispirazione. Credo nel mestiere. Credo in Aristotele. Credo che il primo, dovere di qualsiasi opera teatrale sia quello di interessare, coinvolgere e soddisfare gli spettatori. Credo che tutte le opere teatrali debbano contenere dei misteri. Credo nella struttura in tre parti. Credo negli inizi, nelle parti centrali e nei finali. Credo nelle trame forti con personaggi forti che vogliono qualcosa, hanno bisogno di qualcosa e agiscono. Credo nei protagonisti, negli antagonisti, negli obiettivi e negli ostacoli. Credo che gli obiettivi concreti siano più forti di quelli astratti. Credo nella tensione drammatica e nella suspense. Credo che si impari dalle opere del passato. Credo che ogni buona opera teatrale contenga segreti, sesso, amore, denaro, potere idee, la potenzialità del delitto, la possibilità della morte e una certa qualità teatrale. Credo che ogni buona opera teatrale tratti della natura umana e delle domande più profonde della nostra anima. Credo che il drammaturgo sia un poeta travestito da architetto. Credo che un'opera teatrale sua frutto di mestiere, di progettazione, di pianificazione".(Jeffrey Hatcher)

La sceneggiatura. Teorie, regole,...

Huet Anne
Lindau 2007

Disponibile in 3 giorni

12,80 €
La sceneggiatura si colloca a monte di ciò che costituisce il cinema vero e proprio (le immagini e i suoni), ma nonostante questo, o proprio per questo, essa costituisce, se non la base, il punto di partenza della creazione cinematografica. Al centro di interessi professionali diversi e non sempre convergenti (di finanziatori, produttori, attori, registi e tecnici), è ormai divenuta materia di studio e insegnamento. Anne Huet analizza, in particolare, quattro pellicole appartenenti a scuole, nazionalità ed epoche differenti ("Intrigo internazionale" di Hitchcock, "I quattrocento colpi" di Truffaut, "Eyes Wide Shut" di Kubrick e "Millennium Mambo" di Hou Hsiao-hsien), mettendo in evidenza scelte e soluzioni di sceneggiatura che sono alla base di quattro diverse concezioni del cinema. Nella seconda parte, l'autrice riporta alcuni brani tratti da sceneggiature originali, analisi e testimonianze di altri autori illustri, e una lettera aperta all'apprendista sceneggiatore, vera e propria guida alle domande che è necessario porsi prima di iniziare a scrivere una sceneggiatura.

L'arco di trasformazione del...

Marks Dara
Audino 2007

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
Nelle grandi narrazioni i protagonisti si dividono al fondo in due grandi categorie. Da una parte gli eroi che non cambiano, qualcuno che entra nella storia già come eroe e per questo, dopo mille avventure, risolve il problema e ristabilisce l'equilibrio e l'ordine senza cambiare di una virgola. Dall'altra, ed è quella che produce i film migliori, il protagonista durante i conflitti che deve affrontare per arrivare alla risoluzione finale si modifica, acquista consapevolezza e supera un problema interiore che spesso non sapeva di avere. Il libro spiega come gestire l'arco di trasformazione del personaggio. Il nucleo del modello teorico e narrativo di Dara Marks fonde gli studi di Chris Vogler con quelli di Linda Seger e di Robert MaKee, per arrivare all'individuazione di un motore immobile che sottende la scrittura di ogni grande storia. La scoperta cioè che a dare spessore umano al film è una profonda relazione tra il movimento del plot e lo sviluppo interiore del personaggio, a partire da una "ferita inconscia" che affligge il protagonista all'inizio del suo percorso. L'arco di trasformazione dunque è insieme il cammino necessario a risolvere la maggior parte dei problemi di base di una sceneggiatura, ma anche il racconto delle tappe di un processo di crescita verso una consapevolezza che riguarda tutti noi.

Introduzione alla sceneggiatura

Parent Altier Dominique
Lindau 2007

Disponibile in 3 giorni

14,50 €
Il volume analizza la forma-sceneggiatura, inquadrandone caratteristiche tipologiche, struttura, problemi, tecniche di scrittura. Il lavoro dello sceneggiatore è scomposto nei suoi elementi essenziali, discussi uno a uno. Nuova edizione per questo volume a

L'ABC della drammaturgia. Vol. 2

Lavandier Yves
Audino 2006

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
"Non esiste opera d'arte senza sistema. Se la drammaturgia è un linguaggio, questo è retto da una grammatica, cioè da regole. E, come tutte le regole, esse devono essere imparate per poter essere poi trasgredite. Poiché la drammaturgia resta un'arte e non

Come scrivere una grande sceneggiatura

Seger Linda
Audino 2004

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
Questo è uno dei più diffusi manuali di sceneggiatura circolanti negli U.S.A. Linda Seger insegna ai dilettanti, ma anche ai professionisti, ad affrontare il problema della versione finale del lavoro. Parla cioè della revisione della prima stesura e del come controllare gli eventuali "buchi", o i momenti di calo nel copione, per potenziare invece i punti di forza della storia. L'attenzione che la Seger dedica al subplot, cioè al processo di crescita interiore del personaggio e a quello delle sue relazioni emotive, in una frase "l'arco di trasformazione del protagonista", è qualcosa che fonde tutto il bagaglio pragmatico delle scuole di sceneggiatura americane con l'esigenza europea di dare al film uno spessore umano.

Save the cat! Manuale di sceneggiatura

Snyde Blake
Omero 2014

Disponibile in 5 giorni

20,00 €
"Save the cat!" è il manuale di scrittura per il cinema che a Hollywood tutti hanno letto. Ti spiega come trasformare la tua storia in una sceneggiatura a prova di bomba. Ci trovi: i quattro elementi per scrivere una logline perfetta; le sette leggi fisiche della sceneggiatura; i 10 generi in cui ogni film può essere catalogato e perché è importante riconoscere a quale categoria appartiene la tua sceneggiatura; in che modo il tuo eroe deve ubbidire all'idea del tuo film; come si divide una sceneggiatura in beat; a cosa serve la lavagna quando si sta scrivendo un film - come si correggono gli errori all'interno di una sceneggiatura; come si costruisce una scena "Salva il gatto!". "Save the cat!" è un manuale per chi vuole imparare il mestiere di sceneggiatore e per chiunque già lavori nel campo cinematografico.

Dialoghi. L'arte di far parlare i...

McKee Robert
Omero 2017

Non disponibile

28,00 €
Il seguito di «Story», il manuale per scrittori. In questo nuovo manuale, McKee si occupa di come i personaggi parlino sullo schermo, sul palcoscenico e sulla pagina. Con esempi che vanno dal Macbeth a Breaking bad, McKee mette sotto i nostri occhi le scene decisive dei testi per illustrare le strategie e le tecniche che gli autori usano quando scrivono le battute dei personaggi.

Scrivere per filmare

Bobbio Paolo E.
Montag 2015

Non disponibile

18,00 €
Tutti sappiamo che la società di oggi è fortemente segnata dall'immagine e che dvd, film, documentari sono ormai entrati a far parte dei metodi di insegnamento dei docenti di ogni ordine e grado. Quello che si vorrebbe aggiungere è l'importanza di essere attivi partecipanti di questo processo di trasformazione. Il saper scrivere un soggetto, un trattamento, una sceneggiatura, il saper trasporre cinematograficamente un racconto o una novella implicano una serie di conoscenze e di sensibilità che permettono l'attivazione di qualità interiori.

The unsetting sun

Bonacci Gianfranco
Edizioni Efesto 2015

Non disponibile

11,70 €
Non c'è sceneggiatura che sia inferiore alle cinquanta pagine. Spesso scritta a più mani. Un attore dunque si deve prendere un certo tempo per capire il soggetto del film. Scopo di questo testo è quello di dare prova di come si può aprire un nuovo mercato. Chi abbia in mente un soggetto per un film e non può sopportare le ingenti spese per una sceneggiatura, può presentarsi ad un produttore con un testo di questo tipo e sondare prospettive di realizzazione. Un aiuto a tutti gli appassionati di cinema, agli studenti ed a quanti vogliano intraprendere la strada della storia del cinema.

Novella e dramma. Centro Nazionale...

Lauretta E. (cur.)
Lussografica 2014

Non disponibile

14,00 €
I testi delle Relazioni del 51° Convegno internazionale di studi pirandelliani "Novella e Dramma" si dispongono in questo volume, pubblicato in anteprima per i Gruppi di lavoro, come uno strumento vero e proprio di quel Laboratorio di Scrittura creativa che caratterizza l'evento. Non solo, perciò, come dimostrazione di un passaggio dalla narrativa ad dramma ma come attento esame di diversa forma di scrittura e persino come una strada percorribile di riscritture: che è, poi, il lavoro che nel corso del Convegno i giovani faranno impegnandosi attivamente sotto la guida dei loro Insegnanti e degli stessi relatori.

Normas tipograficas

Meynet Roland; Oniszczuk Jacek
Pontificia Univ. Gregoriana 2013

Non disponibile

7,00 €

Story. Contenuti, struttura, stile,...

McKee Robert
Omero 2010

Non disponibile

28,00 €
"Story" è un libro su come si narrano le storie, non solo quelle per il cinema. Leggendo "Story" si acquisiscono consapevolezza e nozioni utili per scrivere racconti o romanzi. Dall'idea di partenza al manoscritto finale, spiega perché lo sceneggiatore non è un artigiano ma un artista. McKee è il maestro degli sceneggiatori di Hollywood. I suoi allievi hanno vinto 32 Oscar e 158 Emmy.

Il format televisivo....

Perrotta Marta
Quattroventi 2007

Non disponibile

20,00 €
Questo libro descrive cosa sono i format e il modo in cui stanno cambiando i modi di fare televisione in tutto il mondo, magnetizzando l'industria televisiva con una forma di produzione e di marketing dei bisogni culturali che non accenna a perdere la propria efficacia. L'immaginario televisivo tende oggi a globalizzarsi per la circolazione internazionale dei format, con cui si esporta la forza dell'idea originaria, la tenuta degli ascolti, la possibilità di replicare il successo in più edizioni e una preziosa "bibbia" di indicazioni e consigli provenienti dalle sue edizioni nei diversi mercati internazionali. Il format si conferma come il principale sistema attuale di globalizzazione e insieme di localizzazione del gusto televisivo.

Morfologia dei format televisivi....

Taggi Paolo
Rai Libri 2007

Non disponibile

18,00 €
Nel più lussuoso hotel di Dubai o in uno slum di Bombay. Nel cuore della foresta amazzonica o in una fattoria islandese, per le strade di Times Square, dove gli schermi si moltiplicano, o in un villaggio di Zanzibar, dove le ombre di una piccola tv in bianco e nero sono ancora un miraggio, tutti guardano gli stessi programmi: La ruota della fortuna, Stranamore, Chi vuol essere milionario?, Grande fratello, Affari tuoi, L'isola dei famosi. Sono i format. Il più importante catalizzatore dei gusti che il mondo abbia mai conosciuto. Miliardi di persone li guardano, ma sappiamo pochissimo dei meccanismi più profondi grazie ai quali hanno costruito il "nuovo impero globale dell'intrattenimento". Come si analizza un format? Perché alcuni conoscono un successo planetario e altri scompaiono in una sera? Quali sono le costanti e i legami invisibili che uniscono tutti quelli vincenti? Paolo Taggi, autore e direttore di programmi televisivi, propone una teoria semplice, rifacendosi alla "Morfologia della fiaba" di Vladimir Propp, in chiave libera e riattualizzata, ma anche al mito, alla fiaba, alla performance, al wrestling e al videogame: elenca duecento azioni che, combinate sempre in modo differente, danno vita a tutti i programmi seriali di successo nel mondo. Uno strumento di analisi delle strutture della tv di oggi, ma anche come un metodo originale di lavoro - quasi una sfida - per chi, stanco della televisione che vede, vuole davvero cominciare a costruirne una nuova.

L'ABC della drammaturgia. Vol. 1

Lavandier Yves
Audino 2003

Non disponibile

20,00 €
"Non esiste opera d'arte senza sistema. Se la drammaturgia è un linguaggio, questo è retto da una grammatica, cioè da regole. E, come tutte le regole, esse devono essere imparate per poter essere poi trasgredite. Poiché la drammaturgia resta un'arte e non

Gli strumenti dello sceneggiatore

Howard David
Audino 1999

Non disponibile

18,00 €
Il libro è diviso in due parti. Nella prima gli autori hanno analizzato centinaia di testi cinematografici e teatrali per capire quali elementi e quali meccanismi di funzionamento interno li accomunino e per fornire così una strumentazione essenziale per gli sceneggiatori. Nella seconda parte c'è poi una scommessa interpretativa giocata su dodici famosissimi film, da "Quarto potere" a "Thelma e Louise", da "I 400 colpi" a "E. T": analizzare secondo i criteri individuati la struttura narrativa di questi grandi racconti cinematografici.

Trattamento testi e dati. Per gli...

Cosi Elisabetta
Calderini 1995

Non disponibile

18,08 €
Il testo si propone di realizzare una integrazione tra le metodologie tradizionali della dattilografia e le potenzialità insite nel software di videoscrittura. Queste ultime infatti, utilizzate in modo adeguato, favoriscono lo sviluppo di abilità espressive e lo spirito di collaborazione, permettendo inoltre di trasformare l'aspetto esecutivo della realizzazione di documenti, momento progettuale al quale contribuiscono le richieste dell'ambiente, le competenze maturate e gli strumenti disponibili.