Losasso M.

Losasso M.

Adattarsi al clima che cambia....

Losasso M.
Maggioli Editore

Disponibile in libreria in 3 giorni

38,00 €
Le conseguenze del cambiamento climatico impongono di innovare i metodi del progetto ambientale alla luce di più complessi approcci al sistema di produzione della conoscenza, integrando nel livello meta-progettuale strategie e azioni per garantire più efficaci contributi ai processi di riduzione del rischio, sui quali convergono le raccomandazioni e le politiche di numerosi organismi internazionali e nazionali. Il volume "Adattarsi al clima che cambia. Innovare la conoscenza per il progetto ambientale", è il primo dei due libri che restituiscono il lavoro della ricerca PRIN 2015 Adaptive design e innovazioni tecnologiche per la rigenerazione resiliente dei distretti urbani in regime di cambiamento climatico, delle Research Units dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, del Politecnico di Milano, della Sapienza Università di Roma, dell'Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli, dell'Università degli Studi di Firenze, dell'Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria. La ricerca propone una ridefinizione del quadro teorico e metodologico per il progetto di adattamento climatico, individuando nella dimensione inter-scalare e sistemica le chiavi di accesso per interventi in specifici contesti urbani. Partendo da questo punto di vista, il volume inquadra in modo integrato i processi e gli strumenti della conoscenza attraverso i quali affrontare la gestione dei topics analitico-interpretativi a supporto delle azioni di adaptive design, puntando sulla interazione tra metodi di ricerca quantitativi e l'approccio euristico al progetto per la ricerca di soluzioni site-specific. Un sistema di indicatori definisce le condizioni di criticità legate agli impatti climatici e gli esiti ex-post degli interventi di rigenerazione urbana. Conclude il volume una lettura critica di casi studio internazionali e nazionali, dai quali sono state evinte prassi efficaci, trasferibili e applicabili ai contesti Italiani in ragione dei livelli inter-scalari utilizzati.

Riqualificazione sostenibile degli...

Losasso Mario
CLEAN

Disponibile in libreria in 3 giorni

15,00 €
Il volume riporta alcuni temi della ricerca "Riqualificazione sostenibile degli spazi pubblici nell'ambito del Grande Progetto del Centro Storico di Napoli sito UNESCO" attuata tra il Dipartimento di Architettura di Napoli Federico II e il Comune di Napoli. Nel testo sono presentate specifiche sperimentazioni progettuali relative alla riqualificazione degli spazi vuoti nell'area del Sito UNESCO di Napoli secondo un approccio attento alla risorsa culturale costituita dai principi insediativi del Centro Antico e dagli elementi della cultura materiale legata alla stratificazione storico-ambientale e tecnico-costruttiva locale. Gli interventi proposti seguono un indirizzo di minimo impatto e sono legati a obiettivi propri dell'approccio della progettazione ambientale, tesi al miglioramento della fruibilità, del comfort e della sicurezza in ambito urbano, nonché alla riduzione degli impatti climatici quale nuova sfida da attuare nei contesti storici.

Progetto e innovazione. Nuovi...

Losasso M.
CLEAN

Disponibile in libreria in 5 giorni

13,00 €
Alcuni recenti sviluppi tematici nel campo dell'architettura e alcune questioni relative al dibattito sul progetto architettonico contemporaneo, richiedono letture interpretative più articolate, che possano far riferimento a un approccio capace di integrare specialismi e aspetti sintetici, diverse componenti multidisciplinari e convergenze di più saperi. Fra le varie tematiche possono essere individuate le questioni dell'innovazione, della sostenibilità, della progettazione integrata, della costruibilità del progetto, ma anche i temi della qualità architettonica e del rapporto fra ideazione ed esecuzione.

Dai distretti urbani agli...

Bologna R.
Maggioli Editore

Non disponibile

38,00 €
Gli impatti del cambiamento climatico, ormai crescenti per intensità e accelerazione, richiedono una profonda revisione degli approcci al progetto alla scala urbana e edilizia, considerando le implicazioni ambientali come un imprescindibile fattore-guida in campo metodologico e operativo, e adottando programmaticamente la convergenza tra una pluralità di saperi adeguata alla complessità delle trasformazioni in atto. Il volume "Dai distretti urbani agli eco-distretti. Metodologie di conoscenza, programmi strategici, progetti pilota per l'adattamento climatico" rappresenta il secondo dei due volumi che tracciano il resoconto scientifico della ricerca PRIN 2015 Adaptive design e innovazioni tecnologiche per la rigenerazione resiliente dei distretti urbani in regime di cambiamento climatico, condotta dalle sei Research Units dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, del Politecnico di Milano, della Sapienza Università di Roma, dell'Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli, dell'Università degli Studi di Firenze, dell'Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria. La ricerca parte dal presupposto che gli interventi di adattamento climatico delle città richiedano approcci innovativi, non più rinviabili nel tempo, fondati su competenze culturali e scientifiche in grado di sperimentare e misurare l'efficacia del progetto ambientale in termini climate/site specific. Il volume propone, da un lato, l'illustrazione della metodologia adottata nella ricerca, basata su approcci sistemici, processuali, prestazionali e sperimentali, complessivamente riferiti a differenti contesti italiani, indagati in modo interscalare e interdisciplinare. Dall'altro, restituisce gli esiti sperimentali degli interventi di adattamento climatico proposti, secondo la sequenza analisi, metaprogettazione, programmazione strategica, progetti dimostratori e testing avanzato; considerando la rigenerazione dei distretti urbani quale significativa dimensione di riferimento per interventi che possano avere efficacia nella prevenzione e nella riduzione degli effetti dovuti agli impatti climatici.

Innovazione e sostenibilità negli...

Landolfo R.
Alinea

Non disponibile

36,00 €
La crescente sensibilità verso un approccio sostenibile nello svolgimento delle attività umane ha inevitabilmente interessato anche il settore delle costruzioni nella consapevolezza, ormai consolidata, che ogni attività umana deve essere intrapresa attraverso una visione consapevole e responsabile. Nella maggior parte dei casi, però, il concetto di sostenibilità nell'ambito dell'edilizia viene identificato con le problematiche del risparmio energetico, della certificazione ambientale dei prodotti da costruzione e, più in generale, della progettazione eco-compatibile delle nuove costruzioni. In realtà, nell'ottica di perseguire politiche di sviluppo sostenibile diventa di fondamentale importanza definire correttamente anche le strategie di gestione del costruito esistente. Progettare un intervento di riqualificazione sostenibile richiede un approccio metodologico interdisciplinare ed integrato che contempli e soddisfi opportunamente requisiti prestazionali meccanici, di efficienza ambientale, di economia nel ciclo di vita e di durabilità, fornendo una soluzione ottimale di compromesso tra le diverse esigenze progettuali. Con questo approccio il testo affronta le principali questioni inerenti gli interventi di retrofit e manutenzione sugli edifici esistenti, con diretto riferimento alla sicurezza strutturale, al rendimento energetico degli edifici ed ai processi di manutenzione.

L'invenzione del futuro. 1°...

De Santis M.
Alinea

Non disponibile

18,00 €
Il Convegno fondativo della Società SITdA ha costituito un primo evento per proporre e discutere le sfide che la Tecnologia dell'architettura pone al mondo delle costruzioni, affrontando aspetti di grande rilevanza nell'ambito delle politiche pubbliche e in quello degli investimenti privati, nei settori dei progetti di infrastrutture e di grandi strutture edilizie e urbane. Il Convegno ha individuato i campi di azione comuni tra gli attori che operano nel settore e i contributi che potrebbero essere reciprocamente messi in atto per un percorso di sviluppo sinergico. Il programma si è articolato in due sessioni: la prima relativa al tema "La Tecnologia dell'architettura e il governo dei progetti complessi" e la seconda relativa al tema "La qualità dell'ambiente costruito: gli scenari di ricerca in Europa e il ruolo della Società Italiana della Tecnologia dell'Architettura". Durante il convegno la Società ha conferito la nomina di socio onorario al professor Eduardo Vittoria e ha eletto il nuovo Consiglio Direttivo in carica per il prossimo triennio.