Servizi antincendio

Filtri attivi

Ubi dolor, ibi vigiles

Agresta Nicolò
Apollo Edizioni 2020

In libreria in 5 giorni

12,00 €
Essere un Vigile del Fuoco una vocazione che viene dal profondo. Marco lo sa e non vuole fare altro nella vita che aiutare e soccorrere chi si trova in difficolt Niente sembra scalfire le sue certezze, finchun grave evento lo vedrcoinvolto in prima persona, mettendo in discussione quella forte passione per il lavoro che tanto ama. "Ogni pompiere, una volta ritornato a casa, aveva moltissime storie da raccontare: storie di riconoscimento e di abbracci ricevuti come segno di infinita gratitudine, storie di persone che non volevano abbandonare le proprie dimore, ridotte in macerie, storie di coloro che volevano ricominciare, storie di sofferenza. Anche Marco aveva vissuto queste storie. Il penultimo giorno di missione, lui e altri vigili del Comando di Roma vennero mandati all'interno della zona rossa, per cercare tra i resti di un laboratorio di ottica. Il proprietario aveva raccontato loro dei sacrifici per comprare una macchina specifica, essenziale per ripartire. Ne parlava quasi fosse un figlio, che sperava con tutto il cuore di poter salvare. Marco, che aveva visto con i suoi occhi quanto queste cose fossero tanto importanti, aveva messo tutto sstesso in quel recupero."

Concorso vigile del fuoco. Teoria e...

Edises 2018

In libreria in 5 giorni

28,00 €
Il volume, rivolto a quanti vogliono partecipare ai concorsi per Allievo Vigile del Fuoco, affronta il programma di tutte le fasi di selezione. Il testo, nella prima parte, fornisce indicazioni sui compiti e sull'organizzazione del Corpo dei Vigili del fuoco, sui requisiti per l'accesso al ruolo e sulle prove del concorso, in particolare illustra la metodologia di verifica dell'idoneità psico-fisica e attitudinale. Nella seconda parte, sviluppa il programma d'esame previsto per la prova preselettiva, che consiste nella risoluzione di quesiti a risposta multipla su materie correlate al titolo di studio richiesto per l'accesso al concorso, e in quesiti di tipo logico-deduttivo e analitico. La trattazione manualistica delle materie consente di prepararsi in modo efficace anche al colloquio orale. Per ciascuna materia, le rubriche "Occorre Sapere..." evidenziano gli argomenti più spesso oggetto di domanda (frutto di analisi di materiale utilizzato dall'Amministrazione nei precedenti concorsi). Nella terza parte, si espone lo svolgimento della prova motorio-attitudinale. Nella quarta parte, è sviluppa il programma d'esame del colloquio. Con software di simulazione.

Il comandante dei pompieri di...

Ruggiero Raffaele
Colonnese 2018

In libreria in 5 giorni

12,00 €
Alberto d'Errico (1937-2017), pluridecorato di medaglia d'argento al valore civile, è stato Comandante provinciale di Napoli e poi Capo del Corpo Nazionale dei Vigili del fuoco. Lo scorrere del tempo nella vita di un uomo spesso è segnato da vicissitudini che alternano luci e ombre nelle esperienze maturate. Ciò vale per tutti, a prescindere dalla posizione occupata professionalmente e nella società. Un percorso questo che rivela sempre l'unicità di ognuno, connotandone la personalità. Alberto d'Errico non sfugge a questo ineluttabile destino, che mi spinge a cercare, nei ricordi vicini e lontani, le tracce di un cammino pregno di umanità a cui si è sempre accompagnato il senso del dovere e di appartenenza, in primis allo Stato e poi al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. Una simile ricostruzione, nel suo caso, comunque risulta riduttiva, perché d'Errico uomo ha fatto molto di più, ha voluto essere, ed è stato, un maestro di comportamenti. Chi di noi, e siamo in tanti, lo ha conosciuto e frequentato, ha la consapevolezza di aver fatto un'esperienza umana e lavorativa che ha irrimediabilmente segnato il prosieguo della propria vita. Questo libro esce a un anno dalla scomparsa di Alberto d'Errico. Quando egli è venuto a mancare, qualcuno ha pianto. Nel riannodare in questo tempo il filo dei ricordi che ha fatto da trama a questo racconto, si è rafforzata in me la convinzione che condividere e partecipare la memoria di un uomo che si è conosciuto e con il quale si sono condivisi tanti momenti, alcuni anche spiacevoli, sia un'emozione e un'esperienza importante. Quel pianto, dianzi citato, è un rimpianto. (Raffaele Ruggiero)