Antichità e collezioni: oggetti in oro e argento diversi dai gioielli

Filtri attivi

Il gioiello nella storia, nella moda, nell'arte

Casu Fabrizio
Europa Edizioni - 2018

Disponibilità Immediata

15,90 €
Fin dal suo primo apparire, il gioiello non è una semplice espressione di vanità e seduzione, ma associa alla funzione decorativa una moltitudine di significati che lo trasformano a tutti gli effetti in un codice di comunicazione complesso e affascinante. Esso è da sempre un indicatore di status sociale, sino a tutto il Medioevo è considerato uno strumento di protezione dotato di virtù magiche e a partire dall'età moderna si autodetermina come rappresentazione del gusto individuale in simbiosi col Sistema Moda. Questo saggio mette a confronto la sua evoluzione merceologica, tecnica e stilistica con i cambiamenti politici, economici e culturali della Grande Storia, non tralasciando di analizzare la figura di chi crea questi manufatti, ovvero l'orefice/gioielliere, colto nel passaggio dalla dipendenza curtense alla libera imprenditoria, dalla dimensione artigiana a quella industriale. Ma il gioiello è anche un oggetto d'Arte e, se nel Quattrocento s'impone come strumento iconologico per decrittare la ritrattistica coeva, nel Novecento, con l'affermarsi del concetto di design, si fa portavoce di una democratizzazione dello stile e paradossalmente di un fenomeno elitario e sperimentale qual è il "gioiello d'autore".

Sculture preziose. Oreficeria sacra nel Lazio...

Montevecchi B. (cur.)
Gangemi - 2015

Disponibilità Immediata

38,00 €
Il ricco e stupefacente 'museo diffuso' nel territorio del Lazio comprende chiese e santuari legati al culto e alla ritualità popolare ubicati in siti remoti e suggestivi, in rifugi di incontaminata bellezza, poco frequentati dal turismo di massa. Al loro

L'orma del cerchio. Fausto Maria Franchi orafo...

Margozzi M. (cur.); Sabatini V. (cur.)
Gangemi - 2015

Disponibilità Immediata

15,00 €
Affascinato dalla materia e dalle sue libere possibilità, con un mero movimento che da inventivo si trasforma in fattivo, Fausto Maria Franchi tende a trasmettere, tramite il fare delle mani, immaginose forme e delicate texture alle superfici dei metalli apportando infinite sfaccettature per speculazioni luminose. L'opera rompe i limiti della convenzionalità, chiude e dischiude il cerchio della ricerca, e porta lo spettatore a ripensare il proprio modo di guardare le cose, evadendo da una visione prestabilita e aprendosi al nuovo.

Il gioiello tra arte, moda e cultura

Pitian (cur.)
Florestano - 2014

Disponibilità Immediata

16,80 €
Un viaggio nel mondo del gioiello come simbolo, istanza conoscitiva e "distintivo", particolare di stile ma anche memoria identitaria, al di là delle banalizzazioni a cui questo oggetto viene costantemente sottoposto nell'ambito del "mito del futile". Una raccolta di saggi che presenta da diverse angolazioni il gioiello come prodotto innanzitutto culturale.

Il collezionismo d'arte a Venezia. Dalle...

Hochmann M. (cur.); Lauber R. (cur.); Mason S. (cur.)
Marsilio - 2008

Disponibilità Immediata

35,00 €
Il volume espone le ricerche più aggiornate sulle delicate e importanti fasi iniziali del collezionismo a Venezia, dal Trecento al Cinquecento, attraverso saggi critici e analisi di casi studio, seguiti da quaranta voci biografiche e da un'appendice documentaria con testamenti e inventari inediti. Si sono qui esplorate le testimonianze più precoci della diffusione del gusto per l'antico e per scelte iconografiche peculiari; la passione per la pittura e la scultura, i disegni e le stampe, la glittica e la numismatica, i libri e i manoscritti miniati, naturalia, mirabilia e curiosità. Indagini sono state rivolte alle dinamiche che caratterizzano Venezia come uno degli epicentri del mercato dell'arte rinascimentale, in cui agiscono pure artisti e letterati, "antiquari" e gioiellieri; alle relazioni con collezionisti, pittori e agenti forestieri, dai Paesi Bassi alla Germania alla Spagna. Ci si addentra nelle case di patrizi e di cittadini, dove le raccolte erano disposte tra il portego, le camere e lo studiolo; nelle botteghe degli artisti, interrogandosi anche sulle loro collezioni e sulla loro attività quali periti e agenti. Inedita documentazione permette di conoscere ora le collezioni del monsignor Girolamo Superchi e di Giovanni Paolo Cornare "dalle Anticaglie" e di approfondire quelle dei Vendramin e dei Michiel, come pure il ruolo di artisti quali Giovanni scultore e Gaspar Rem, di personaggi quali Michele Vianello e Stefano Magno, Fantino Zorzi e Giacomo Gambacorta.

Lo spirito delle cose. Argenti e preziosi dei...

Rapposelli F. (cur.)
Corraini - 2019

Non disponibile

28,00 €
Secondo la credenza giapponese degli tsukomogami, gli oggetti con più di cento anni d'età possiedono un'anima: qualcosa di simile accade con l'argenteria di Palazzo d'Arco a Mantova, che restituisce i ricordi di un vivace passato e rivela tra i suoi riflessi lo "spirito delle cose". Un tesoro di famiglia trasmesso in eredità di generazione in generazione, fino all'ultima discendente, la contessa Giovanna d'Arco Chieppio Ardizzoni, marchesa Guidi di Bagno, che istituì la Fondazione d'Arco. Il libro a cura di Francesca Rapposelli presenta, attraverso contributi saggistici e schede tecniche, una ricca raccolta di oggetti in argento che risalgono prevalentemente al Settecento e all'Ottocento: per ricostruirne il passato sono stati ricomposti servizi, individuati gli stemmi e i monogrammi e analizzati i punzoni impressi sugli argenti, effettuando uno studio accurato sugli esemplari e negli archivi di Palazzo d'Arco. Gli approfondimenti tematici a cura di Caterina Davì, Elena Piazza, Francesca Rapposelli, Chiara Rubini, Rodolfo Signorini, Silvia Tosetti e Nicola Zanotti, accompagnati dalle splendide fotografie di Federica Bottoli, ci fanno riscoprire le abitudini quotidiane legate a questi oggetti, che oggi rivivono nella loro funzione originaria come può accadere solo in una casa museo. L'argenteria diviene così la testimonianza di un universo scintillante che dalla tavola imbandita si riversava in tutti gli ambienti domestici: dalla toilette allo scrittoio, dal fumoir fino al pasto più informale al ritorno dalla caccia - consuetudine, questa, alle origini del brunch. Un racconto di un'altra epoca custodito in un volume con dettagli preziosi, dalla copertina con fustella e lamina argento alla carta di due diversi tipi nell'interno.

Splendori aurei della liturgia. Il tesoro del...

Agostini Antonio; Buda Giovanna; Licciardello Maria Rosa
Arcipretura Parrocchiale S. Isidoro Agricola Giarre - 2018

Non disponibile

30,00 €
Con il suo ricco apparato iconografico, interamente a colori, il volume propone una chiara e accessibile classificazione delle oreficerie argentee, in gran parte inedite, che lo scorrere dei secoli ha permesso di accumulare all'interno del duomo di Sant'Isidoro Agricola di Giarre. Le schede delle opere, distinte per cronologia e committenza, sono precedute da una sintesi storica e architettonica sulla edificazione e apertura al culto della chiesa, nonché sul processo che ha portato alla formazione del tesoro oggetto di studio. Un'analisi critica complessiva delle opere e la tabella riassuntiva dei marchi completa il volume.

Omaggio al granduca. Memoria dei piatti...

Balleri R. (cur.); Sframeli M. (cur.)
Sillabe - 2017

Non disponibile

35,00 €
Questi preziosi oggetti nascono dall'impegno del cardinale Lazzaro Pallavicini, riconoscente per i molti favori ricevuti da Cosimo III, tanto che, in occasione della festività del 24 giugno di ogni anno, aveva disposto che il suo erede donasse al granduca fiorentino e ai suoi successori un argento lavorato il cui valore ammontasse a trecento scudi e così fu disposto dai suoi discendenti. Queste circostanze portarono nelle collezioni medicee una straordinaria raccolta di piatti istoriati d'argento, eseguiti su disegno dei più significativi artisti romani del tempo. Di questa collezione, dispersa con l'estinzione della dinastia medicea, si sarebbe persa memoria se la fabbrica Ginori di Doccia non avesse realizzato tra il 1746 e il 1748 calchi in gesso tratti dagli originali in argento, nell'intento di tradurli in porcellana. La mostra presenta accanto ai calchi settecenteschi molti disegni preparatori di artisti romani, fra i quali Carlo Maratta e Ciro Ferri, nonché le realizzazioni in porcellana e le riproduzioni in argento di recente realizzazione, quest'ultime particolarmente evocative, negli effetti di luce della materia, dello splendore originario. Presentazioni di Eike Schmidt e Valentina Conticelli.

Una collezione di sigilli

Gazzarrini Guidi Elena
Polistampa - 2011

Non disponibile

58,00 €
Il sigillo, nato nella notte dei tempi come documento di autenticità del possessore, cambia in gran parte il suo utilizzo alla fine del '700 con l'introduzione del cachet. Diminuisce quindi l'importanza delle matrici a tutto vantaggio delle impugnature, che fanno dei sigilli oggetti di alto artigianato o addirittura gioielli tali da essere annoverati fra le arti minori. Sono realizzati nei materiali più diversi e rivelano le correnti artistiche del periodo. Talvolta prodotti anche in piccole serie, sono firmati dagli stessi scultori o sono riproduzioni in miniatura di opere famose. Il volume ne illustra una straordinaria collezione di oltre 500 pezzi, catalogati e suddivisi secondo la tipologia (semplici, con busti o figure femminili, maschili, infantili, animali, e ancora a ciondolo, calchi etc.) o il materiale dell'impugnatura (in madreperla, in legno e cuoio, in avorio, corno, osso, in pietre dure, in pietra lavica, in marmo, in porcellana, in vetro e cristallo, in galalite, bachelite o resine sintetiche, in metallo, smalto, mosaico etc.). Ogni sigillo è corredato da una breve didascalia che ne riassume le caratteristiche formali, le dimensioni e il significato della matrice.

Preziosi legami. La vicenda straordinaria di...

Cremonini G. (cur.); Monterumici S. (cur.)
Pendragon - 2011

Non disponibile

15,00 €
Ci sono persone, come Mario Monterumici, che con il loro lavoro e il loro buonumore riscaldano e segnano la vita di altri. Un uomo normale, ma per molti versi speciale, che sapeva trasformare piccole cose e piccoli gesti in eventi eccezionali. Un artista, senza mai perdere di vista le sue radici: il dialetto, l'artigianato, il buon mangiare, la natura. Questo libro è fatto dai pensieri di tanti, noti e meno noti, che lo ricordano e rievocano curiosi episodi vissuti insieme. Di Mario ci restano, oltre alla memoria, le opere, gioielli geniali in cui si legge non solo il suo estro, ma un prolungato atto d'amore per la bellezza e la vita.

Manoscritti della Biblioteca Sessoriana di...

Trasselli Francesca; Cataldi R. (cur.)
Casamari - 2011

Non disponibile

50,00 €
L'opera si compone di due parti; nella prima l'autrice si propone - con l'aiuto di testimonianze scritte e a stampa - di delineare la storia della biblioteca Sessoriana di Roma, dei Cistercensi della Congregazione di S. Bernardo in Italia. Il primo capitolo è dedicato al vaso di consultazione e deposito affrescato da Giovan Paolo Panini e al monumentale atrio ideato, come l'edificio biblioteca, da Sebastiano Cipriani, con il busto di Benedetto XIV, opera di Carlo Marchionni ad elemento centrale della composizione decorativa. Nel Settecento l'arredo era impreziosito da dipinti di celebri artisti e tra questi Pieter Paul Rubens, da medaglie e rare antichità, e da "scanzie di radice di noce bellissima" nelle quali erano custoditi codici dalla storia millenaria, come il Sess. 55, il più antico testimone delle Confessioni di s. Agostino. La vita autonoma della raccolta libraria - iniziata con il nucleo di 171 manoscritti acquisiti nel XVII secolo da Ilarione Rancati nei monasteri cistercensi italiani - si concluse con la destinazione di 553 codici, negli anni 1875-1885, alla Biblioteca nazionale centrale Vittorio Emanuele II di Roma. Nell'indagine è illustrato un percorso di recupero che idealmente ricompone la storia delle testimonianze, seguendone le tracce tra le sedi italiane e straniere che conservano gli oltre 600 manoscritti storicamente appartenuti al monastero di S. Croce in Gerusalemme. Indici a cura di Riccardo Catilli.

Esmaillée à la façon de Milan. Smalti del...

Venturelli Paola
Marsilio - 2008

Non disponibile

26,00 €
Tra gli anni di Bernabò Visconti, signore di Milano dal 1354 al 1385, e la caduta di Ludovico Sforza detto il Moro (1500), le botteghe orafe del Ducato di Milano produssero straordinarie opere elaborate sfruttando sapientemente la tecnica smaltaria. Ne emerge un quadro del tutto nuovo entro cui trovano posto smalti en ronde-bosse, che la documentazione mostra in particolare connessione con il gusto del potente Gian Galeazze Visconti, duca di Milano dal 1395, grazie all'imperatore Venceslao, così come quelli traslucidi, nonché gli smalti "a pittura", una tecnica quest'ultima particolarmente promossa da Ludovico il Moro, a sua volta incoronato duca nel 1495. Un quadro ricco di episodi di grande livello e di artigiani dal solido mestiere, segnato da manufatti di grande qualità.

Argenti a Pompei. Catalogo della mostra...

Guzzo P. G. (cur.)
Mondadori Electa - 2006

Non disponibile

40,00 €
Il volume è il catalogo della mostra di Napoli (Museo Archeologico Nazionale, 2 aprile - 11 settembre 2006). L'esposizione raccoglie i preziosi argenti vesuviani restituiti dagli scavi archeologici di Pompei. I tesori sono distribuiti secondo un percorso articolato in tre sezioni, con l'intento da una parte di proporre una ricostruzione del servizio tipico del banchetto in età romana, dall'altra di presentare i numerosi ed eccezionali ritrovamenti che, a partire dai primi anni dell'800, si sono susseguiti nel corso degli ultimi duecento anni.

Argenti russi. Dal XVI all'inizio del XX secolo

Leonardo International - 2004

Non disponibile

60,00 €
Nel XVI secolo l'arte russa dell'argento antico raggiunse la massima fioritura, esempi ne sono gli attingitoi, autentici capolavori sia per la forma, semplice ma raffinata ed elegante, sia per le decorazioni, ispirate al mondo vegetale con "fili d'erba" che si intrecciano. I maestri dell'arte argentiera del XIX e del XX secolo, assimilando e rielaborando le radici storiche della loro arte, hanno ravvivato le vecchie forme creandone di nuove. Le loro creazioni rappresentano un esempio di abilità e di amore per la Russia e la sua eredità culturale.

Gli ori in Italia

Petrassi Mario; Bussagli Mario; Moscati Sabatino
Editalia - 1985

Non disponibile

60,94 €