Diritto sulla beneficenza

Filtri attivi

Enti religiosi e riforma del Terzo...

Libellula Edizioni 2019

Non disponibile

25,00 €
La recente riforma del Terzo settore portata a compimento con l'approvazione dei decreti legislativi 117/2017 (Codice del Terzo settore), 112/2017 (Impresa sociale) e 111/2017 (5 X mille) ha disegnato per gli "enti religiosi civilmente riconosciuti" una "disciplina speciale" che li sottrae in parte dal regime comune previsto per gli Enti del Terzo settore e per l'Impresa sociale e li sottopone comunque a obblighi e benefici propri della nuova disciplina. Il volume raccoglie i contributi del convegno di studi "Enti religiosi e riforma del Terzo settore" organizzato nel maggio 2018 dal Dipartimento di Scienze giuridiche della sede di Piacenza dell'Università Cattolica del Sacro cuore e analizza gli aspetti più rilevanti della materia: impatto della riforma sull'attività degli enti delle confessioni religiose; definizione del concetto di "enti religiosi civilmente riconosciuti", modalità di implementazione delle nuove regole e loro impatto sui principi generali dell'ordinamento canonico e nei rapporti tra Stato e confessioni religiose; "regime speciale" del ramo Terzo settore e impresa sociale degli enti religiosi civilmente riconosciuti.

Enti religiosi e riforma del terzo...

Moroni Francesca
Aracne 2019

Non disponibile

8,00 €
La recente riforma del Terzo settore è destinata a incidere in modo sostanziale sulle attività degli enti religiosi. Nel codice del Terzo settore sono infatti previste disposizioni ad hoc (anche in ambito tributario), che si allineano ai recenti orientamenti della giurisprudenza nazionale e ai principi comunitari, in particolare in materia di esenzione ICI/IMU.

Le organizzazioni non profit e le...

Santuari Alceste
Bononia University Press 2018

Non disponibile

28,00 €
Il volume, nel panorama delle pubblicazioni sul tema, intende distinguersi per il particolare "punto di vista" scelto. L'autore analizza infatti l'azione degli enti non profit a vocazione imprenditoriale (imprese sociali) sia nella loro configurazione giuridica sia nel loro rapporto con la P.A., compendiando in un'unica opera gli aspetti di diritto privato e di diritto amministrativo che presidiano il particolare legame tra P.A. e imprese non profit (che peraltro anche la riforma del Terzo settore valorizza in pieno). In questa prospettiva, il volume offre un'analisi approfondita dei diversi strumenti e istituti giuridici finalizzati a rafforzare l'accountability e la responsabilità delle imprese non profit.

Dare etico. Agire non lucrativo,...

Fuccillo Antonio
Giappichelli 2008

Non disponibile

16,00 €
L'appartenenza religiosa può costituire la causa (in senso giuridico) del compimento di atti di liberalità. Il collegamento tra l'agire a fini di liberalità o non lucrativi e l'interesse religioso segna i confini di questa indagine. Il compimento di questo tipo di atti di liberalità si caratterizza principalmente perché gratifica chi li effettua, realizza un suo interesse poiché l'autore li compie in ossequio alla propria esigenza di sentirsi parte di un gruppo di "credenti". Più esplicitamente, è proprio il "dare per essere presenti con la propria attività", per partecipare, per contribuire alla costruzione di una realtà sociale specchio dei propri valori religiosi, che specifica il nucleo di senso più autentico di quel trasferimento economico, appunto un dare etico. E oggi opportuno rileggere il rapporto tra spirito di liberalità e interesse religioso, sottolineando l'incidenza del secondo sul primo: considerando, cioè, l'interesse religioso non come un fine esterno, ma come un tratto che connota dall'interno - potrebbe dirsi, nella sua essenza l'agire per liberalità ed il suo conseguente inquadramento legislativo e costituzionale. Al centro della ricerca che qui si presenta si è voluta porre l'analisi del fenomeno definito con la formula "liberalità non donative". Essa nasce dalla necessità di misurarne e decifrarne, attraverso una griglia giuridico-positiva, le peculiarità dal punto di vista etico-sociale e l'ambigua, per molti versi sfuggente, rilevanza normativa.